Telecom a caccia di giovani menti

Sono 500 i neolaureati che la compagnia telefonica sta cercando per le proprie attività Internet. Una prima tranche a cui seguiranno nuove assunzioni anche al Sud


Roma – Telecom Italia sta investendo pesantemente nelle attività Internet, come confermato nei giorni scorsi dai dirigenti dell’azienda, e il primo passo è quello dell’individuazione di 500 giovani neolaureati che verranno collocati nelle operazioni online del Gruppo.

In una nota, Telecom ha spiegato che i 500 rappresentano solo una prima “tranche” di una serie di assunzioni di personale specializzato, compreso tra i 24 anni (per i diplomati) e i 28 (per i laureati). In totale, le assunzioni dovrebbero raggiungere quota 6.200, un terzo delle quali nelle regioni meridionali.

Ai neoassunti, Telecom Italia intende offrire un corso semestrale di formazione al quale seguirà lo “smistamento” nelle diverse attività del Gruppo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'Echelon si dimentica di una cosa importante.....
    .... la morte o prima o poi arriva per tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: il grande bordello

    ci guardano.
    E allora?
    che me frega.il solito coglione. benvenute cavie da anilisi.sara' tutto come lo vuoi.. tutto perfetto. e li seguirai perche sono perfetti. proprio come tu li vuoi. tu non puoi dir nulla. perche' sei un coglione da analisi. senza niente da realizzare. ormai hai tutto perfettamente apposto(per te?). sei gia' fuori e non lo sai.Pensi che hanno voglia di vederti? veramente? credi si interessano ai tuoi gusti e ai tuoi problemi solamente spinti da un irrefrenabile senso umano e cristiano(cosi poi magari ti danno una mano no?) oppure per voyerismo spinto?. Pensi di vivere tra uomini o santi? non voglio demonizzare troppo, ma noi uomini siamo capaci di tutto, nel bene e nel male (soprattutto per i nostri interessi).P.s.Poi non voglio prendere nemmeno in considerazione l'ipotesi che qualcuno puo' leggere la MIA corrispondenza tra me ed una persona intima. sarei davvero estremista per te.
  • Anonimo scrive:
    il grande bidello
    ma che palle dai.lo sappiamo tutti che si può fare tutto.
  • Anonimo scrive:
    Non c'e' speranza
    Mi viene da pensare a quei film di fantascenza dove ci sono i rivoluzionari contro il potere nell'anno 2100. Credo che i miei figli forse dovranno farlo davvero. Gia' perche' tra qualche anno ci conteranno anche i peli del c... e ci costringeranno anche a farceli contare! Non c'e' speranza che si cambi qualcosa. Amato? La politica estera? E a che serve? Potrebbe anche darsi che tutti siano daccordo, chi piu' e chi meno, e questa sia solo scena per accontentare il popolo. Meditate gente...meditate...Jerry
    • Anonimo scrive:
      Una speranza c'e'...
      Usate PGP, che e' un programma di cifratura,la vostra corrispondenza sara' al sicuro. Non parlate di cose personali al telefono. Ovviamente per personali intendo cose che potrebbero essere utilizzate per danneggiarvi. Usate un sistema di protezione telefonica come PGPfone, tenendo conto che si puo' penetrare in quel codice con un po' di sforzo. E chidetevi sempre: "l'informazione che devo nascondere vale di piu' degli sforzi necessari ad impadronirsene?" Se la risposta e' si', siete a posto. Per maggiori informazioni visitate www.pgpi.org Perisher
  • Anonimo scrive:
    che tristezza
    Il dramma è che a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina.Fra qualche anno (o decennio) verrà un george bush VI e ci dirà che si scusa per i soprusi e lo spionaggio che molto tempo prima hanno compiuto i suoi avi.E oggi Amato che se ne sbatte. Ma ce l'abbiamo una politica estera con relativo ministro?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: che tristezza
      I politici pensano solo a mangiare, rubare e tenere il culo attaccato al cadreghino. Se ne fottono di queste cose... di cui sicuramente non capiranno un cazzo...- Scritto da: du.demon@tin.it
      Il dramma è che a pensar male si fa peccato,
      ma spesso ci si indovina.
      Fra qualche anno (o decennio) verrà un
      george bush VI e ci dirà che si scusa per i
      soprusi e lo spionaggio che molto tempo
      prima hanno compiuto i suoi avi.
      E oggi Amato che se ne sbatte. Ma ce
      l'abbiamo una politica estera con relativo
      ministro?!?
  • Anonimo scrive:
    E IN ITALIA???????????
    COME AL SOLITO DA NOI SI SUBISCE IN SILENZIOBRAVI BRAVICHE INTANTO CI CONTROLLANO PURE QUELLO CHE FACCIAMO QUANDO ANDIAMO IN BAGNO.CONTINUATE COSI'STATE ZITTIBRAVI BRAVI
Chiudi i commenti