Telecom paga una multa di 6,5 milioni di euro

L'oblazione effettuata dall'incumbent fa seguito ad una contestazione dell'Authority delle Comunicazioni su una serie di disservizi

Roma – Ammonta a 6.528.000 euro la somma versata a titolo di oblazione da parte di Telecom Italia a seguito di una contestazione dell’ Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni . Un atto volontario, da parte dell’incumbent, destinata a evitare una sanzione ben più pesante per aver disposto attivazioni e disattivazioni non richieste di servizi TLC a numerosi utenti.

La piaga è nota non solo agli utenti e alle associazioni di difesa dei consumatori: l’Authority TLC nello scorso luglio aveva effettuato alcune ispezioni presso le sedi di Telecom Italia, rilevando numerose violazioni. Il pagamento volontario sembra configurare dunque un’ammissione di colpa, ratificata con una sorta di “penitenza” rappresentata da una cifra di per sé considerevole, ma che – va detto – non rappresenta certo un duro colpo per un operatore di telecomunicazioni del calibro (volume d’affari e dimensioni societarie) di Telecom Italia. C’è chi, come l’esperto del settore Stefano Quintarelli, commenta : “Come se una persona che guadagna 30K euro/anno oblasse per 6,5 euro”.

Il Consiglio dell’Authority, presieduto da Corrado Calabrò, ha preso atto dell’oblazione e ha esaminato una lettera scritta dall’amministratore delegato Franco Bernabé, in cui si legge che Telecom Italia “si impegna, a seguito di delibere dell’Autorità, a introdurre nuovi strumenti di prevenzione e controllo della spesa telefonica”. Il riferimento è ai numerosi episodi di utilizzo truffaldini di numerazioni satellitari da parte di operatori senza scrupoli, segnalati dalle associazioni dei consumatori. “Bernabé – osserva l’Authority – esprime l’auspicio che si possano individuare, sempre in collaborazione con le istituzioni, ulteriori strumenti finalizzati ad eliminare i fenomeni fraudolenti che danneggiano la fiducia e l’immagine degli operatori e del mercato”.

In una conferenza stampa, inoltre, Telecom Italia ha dichiarato che – a partire dalla fine del mese di marzo – porrà in essere disposizioni e strumenti per la disabilitazione, definitiva e senza oneri per gli utenti, di “tutte le chiamate verso il prefisso satellitare 00881, compreso l’operatore denominato GlobalStar”. Una questione sollevata mesi fa da ADUC , che si era rivolta alle istituzioni per chiedere chiarimenti sulle numerose chiamate effettuate verso numeri satellitari internazionali da utenti inconsapevoli di telefonare al di fuori dal globo terrestre.

“Nell’ambito degli interventi in via di definizione e diretti a stroncare gli abusi in tema di numerazioni satellitari e a sovrapprezzo – si legge inoltre in una nota diffusa ieri dall’Agcom – la Commissione infrastrutture e reti dell’Autorità ha oggi dato mandato agli uffici di completare, in tempi brevi, il nuovo regolamento sull’uso delle numerazioni in modo da prevedere che l’attivazione dei servizi a sovrapprezzo maggiormente onerosi avvenga solo su esplicita richiesta degli utenti, così come è stato richiesto dalle Associazioni dei Consumatori. L’Autorità rileva infine come dagli ultimi dati Istat, in un contesto di rialzo degli indici dei prezzi al consumo, il settore delle comunicazioni è l’unico a mostrare, sia su base annuale (- 8,5%) che mensile (-0,7%), una significativa riduzione”.

La vicenda non riscuote applausi scroscianti da parte dei consumatori. “Si va verso la normalizzazione commerciale? – si chiede provocatoriamente ADUC – No! Fumo negli occhi! Già un anno fa l’Agcom avrebbe dovuto fare questo regolamento e il fatto che dichiari oggi questa disponibilità, dopo altrettanta disponibilità di Telecom a rispettarlo, la dice lunga sull’indipendenza dell’Autorità dal potere economico-politico: occorre la disponibilità di Telecom a rispettare le pronunce dell’Autorità perché si ponga fine a questo ladrocinio permanente? Forse il legislatore, prima di fare una legge che sanziona chi commette furti, chiede al ladro se è disponibile a rispettare questa legge?”

“Il problema, che nessuno ignora ma che tutti fanno finta che non esista (Agcom in testa) – prosegue l’associazione – è che, mentre Telecom dà queste ridicole e assurde disponibilità, in quello stesso istante ci sono migliaia di servizi non richiesti che vengono attivati agli utenti. Telecom è monopolista dell’ultimo miglio e operatore cellulare con posizione dominante su un mercato di cui abusa, si sente e si comporta in modo sprezzante e arrogante nei confronti di chi è costretto a fruire dei suoi servizi, influenzando e determinando, di fatto, altrettanto comportamento illecito da parte dei propri concorrenti, pur se gestori di lumicini di mercato “.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sasa scrive:
    'Camera phone sem...
    'Camera phone sempre più piccoli e sottili, alte prestazioni con poca luce e performance video superiori sono i connotati che contraddistinguono ciò che dovrà essere la prossima generazione di sensori.'Giusto! Grande Kodak...
  • umberto scrive:
    un po' come l'occhio
    anche il nostro occhio ha 2 tipi di "sensori", i più sensibili non percepiscono i colori: "di notte tutti i gatti sono bigi"...
    • HotEngine scrive:
      Re: un po' come l'occhio
      - Scritto da: umberto
      anche il nostro occhio ha 2 tipi di "sensori", i
      più sensibili non percepiscono i colori: "di
      notte tutti i gatti sono
      bigi"...Coni (sensibili anche ai colori)Bastoncelli (sensibili solo all'intensità luminosa)
    • alex.tg scrive:
      Re: un po' come l'occhio
      Eh? grigi? no no di notte e` tutto di un giallognolo annacquato, altri gatti compresi. Abbiamo uno strato di cellule riflettenti che sono giallo-rossastre, pero` il rosso non lo vediamo molto bene, in compenso siamo forti sul blu...
  • ogrish forum scrive:
    NON ESISTE LA LUCE!
    Non esiste la luce. Il sole risucchia oscurità. Infatti risucchia oscurità al punto che la frizione dell'oscurità mossa da sole fa essere quest'ultimo caldissimo. Il flusso di oscurità dal sole interrotto dalla terra causa l'allontanamento dal sole del lato della terra al fine di accumulare oscurità; tutto ciò causa la notte. Al ruotare della terra l'oscurità catturata dal lato della notte può quindi essere tirata via, causando l'assenza di oscurità conosciuta anche come giorno. Quelle che chiamiamo 'lampadine' altro non sono che succhiatori di oscurità; ecco perchè le lampadine sono calde, proprio come lo è il sole. Quando una lampadina è piena di oscurità e non succhia più oscurità, si raffredda. Se guardi nelle vecchie lampadine puoi vedere l'oscurità accumulata. L'oscurità è anche più pesante dell'acqua; ciò può essere notato negli oceani dove la luminosità diminuisce con la profondità'.
    • Bah! scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      Ergo i fotoni non esistono ci sono gli Scuroni e la relatività l'ha enunciata Paperino.(rotfl)
    • antonio scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      Cambia spacciatore...
      • Guido La Vespa scrive:
        Re: NON ESISTE LA LUCE!
        - Scritto da: antonio
        Cambia spacciatore...Ma no! A me sembra buono come spacciatore :D
    • Fabio scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      Mi piace leggere cose come questa, di gente che racconta come stanno i fatti come più gli piace. Tutto sommato però, ci si è messo d'impegno, sembrava quasi convincente :D
    • Nostradamus scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      La tua teoria è interessante.Mi passi il numero dello spacciatore che voglio approfondirla?
    • anonimo scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      Se stai scherzando: complimenti, fa veramente ridere :DSe stai dicendo sul serio: puo' essere.... ora pero' lo dovresti DIMOSTRARE, dopo averlo ENUNCIATO. A meno che per te il metodo scientifico ipotesi-
      verifica-
      teorema non sia esistente.
      • Ricky scrive:
        Re: NON ESISTE LA LUCE!
        Chi vi ha detto che usa sostanze stupefaceni?Taluni esseri umani nascono con il "dono" di dire cavolate senza usare sostanze rincretinenti.Pero' e' carina l'idea di questa oscurita' che puo' essere ASSORBITA...Credo che l'autore del post ne abbia ASSORBITA parecchia e infilata nella scatola cranica,VUOTA, piena di spazio per la sua oscurita'.Pero' diamogliene atto:parla di oscurita' come una cosa preponderante ed e' vero.Prima o poi la sorte dell'universo e' proprio quella, oscurita' ovunque.
      • Nostradamus scrive:
        Re: NON ESISTE LA LUCE!
        - Scritto da: anonimo
        Se stai scherzando: complimenti, fa veramente
        ridere
        :D
        Se stai dicendo sul serio: puo' essere.... ora
        pero' lo dovresti DIMOSTRARE, dopo averlo
        ENUNCIATO. A meno che per te il metodo
        scientifico ipotesi-
        verifica-
        teorema non sia
        esistente.Ma considerare il fatto che ogrish volesse semplicemente fare del puro esercizio letterario no, eh?
      • codroipo scrive:
        Re: NON ESISTE LA LUCE!
        - Scritto da: anonimo
        Se stai scherzando: complimenti, fa veramente
        ridere
        :D
        Se stai dicendo sul serio: puo' essere.... ora
        pero' lo dovresti DIMOSTRARE, dopo averlo
        ENUNCIATO. A meno che per te il metodo
        scientifico ipotesi-
        verifica-
        teorema non sia
        esistente.Scusami, ma senza offesa, sbagli, il metodo scientifico non è in discussione in questo caso.Non puoi DIMOSTRARE un modello.Al massimo puoi ottenere delle previsioni.Se il tuo modello permette di prevedere dati in corrispondenza con la realtà sensibile, allora il modello è corretto, tanto più quanto aumenta la corrispondenza.Prendi la teoria eliocentrica. Fece fatica ad affermarsi non solo per le pressioni della chiesa, ma anche perché, per quanto può sembrare strano, la teoria geocentrica riusciva a prevedere le posizioni dei pianeti e delle stelle in maniera abbastanza coerente.Una volta che la teoria eliocentrica introdusse i moti ellittici in vece di quelli circolari, le constatazioni empiriche coincisero con le previsioni teoriche, e allora si è potuta accettare la teoria senza dubbi.Esempi dove invece la teoria e l'effettivo dissentono in maniera palese, invece, esistono. Prendi i circuiti elettrici. Viene insegnato che la corrente scorre dal positivo verso massa. Peccato che gli elettroni hanno carica negativa. Eppure la teoria regge e quindi abbiamo televisori, computer, e quant'altro di elettronico, perfettamente funzionante. (e per spiegarla talvolta si usa la metafora delle lacune elettroniche che si muovono).Quindi questa sciocchezza della luce che non esiste fa anche sorridere ed è sicuramente una mezza trollata, ma nulla gli vieta al tipo di creare un sistema teorico previsionale (e quindi falsificabile) con le sue premesse, e se non viene falsificato, allora è accettabile.Questo è il metodo scientifico.
    • Giangi scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      AHAHAHAHAAHAHAHAAHAH! no dai scherza sicuramente, cmq è vero, ieri mi son tuffato nel Pacifico ed intorno ai 1900 mt di profondità ho notato un leggero calo di luce, o per essere corretti minor risucchio di oscurità. ^_^
    • anonynomous scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      cambia spacciatore- Scritto da: ogrish forum
      Non esiste la luce. Il sole risucchia oscurità.
      Infatti risucchia oscurità al punto che la
      frizione dell'oscurità mossa da sole fa essere
      quest'ultimo caldissimo. Il flusso di oscurità
      dal sole interrotto dalla terra causa
      l'allontanamento dal sole del lato della terra al
      fine di accumulare oscurità; tutto ciò causa la
      notte. Al ruotare della terra l'oscurità
      catturata dal lato della notte può quindi essere
      tirata via, causando l'assenza di oscurità
      conosciuta anche come giorno. Quelle che
      chiamiamo 'lampadine' altro non sono che
      succhiatori di oscurità; ecco perchè le lampadine
      sono calde, proprio come lo è il sole. Quando una
      lampadina è piena di oscurità e non succhia più
      oscurità, si raffredda. Se guardi nelle vecchie
      lampadine puoi vedere l'oscurità accumulata.
      L'oscurità è anche più pesante dell'acqua; ciò
      può essere notato negli oceani dove la luminosità
      diminuisce con la
      profondità'.
    • precisino scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      - Scritto da: ogrish forum
      Non esiste la luce. Se stavi prendendo in giro il titolo dell'articolo e la sua assoluta a-scientificità ("vede la non-luce") sei un grande.(mi viene il dubbio a leggere gli altri commenti che forse sono io lo scemo, come posso esserne certo?)PS: Ascientificità: assenza di scientificità. (Parole in libertà troppo poco vigilata ;-) )
    • Pippo360 scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      AH! Maledetto, non dovevi dire il nostro segreto!!!Verrai perseguitato da tutti gli adepti, fuggi, sciocco!Per voi comuni mortali: tutto cio' che avete letto e' FINZIONE, la verita' e' CIO' CHE CREDETE VOI, tornate a vivere la vostra noiosa vita come se nulla fosse successo.(P.S. lol, sei uno stramaledetto genio ^_^ )
    • guidoz scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      Hai scordato di dire che i buchi neri sono vecchie stelle ormai morte, che hanno quindi perso la capacità di attrarre l'oscurita e anzi perdono pian piano l'oscurità accumulata per secoli. Insomma, il sole, come le altre stelle vive, si ciba dell'oscurità prodotta dai buchi neri, cioè dalle stelle morte. In pratica le stelle sono cannibali, ma qui sfociamo in antropologia e non è più compito nostro.- Scritto da: ogrish forum
      Non esiste la luce. Il sole risucchia oscurità.
      Infatti risucchia oscurità al punto che la
      frizione dell'oscurità mossa da sole fa essere
      quest'ultimo caldissimo. Il flusso di oscurità
      dal sole interrotto dalla terra causa
      l'allontanamento dal sole del lato della terra al
      fine di accumulare oscurità; tutto ciò causa la
      notte. Al ruotare della terra l'oscurità
      catturata dal lato della notte può quindi essere
      tirata via, causando l'assenza di oscurità
      conosciuta anche come giorno. Quelle che
      chiamiamo 'lampadine' altro non sono che
      succhiatori di oscurità; ecco perchè le lampadine
      sono calde, proprio come lo è il sole. Quando una
      lampadina è piena di oscurità e non succhia più
      oscurità, si raffredda. Se guardi nelle vecchie
      lampadine puoi vedere l'oscurità accumulata.
      L'oscurità è anche più pesante dell'acqua; ciò
      può essere notato negli oceani dove la luminosità
      diminuisce con la
      profondità'.
    • il signor rossi scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      - Scritto da: ogrish forum
      Non esiste la luce. Il sole risucchia oscurità.
      Infatti risucchia oscurità al punto che [...]Bellissima! Bravo! :)E bellissima anche la precisazione di guidoz sui buchi neri!
    • Funz scrive:
      Re: NON ESISTE LA LUCE!
      - Scritto da: ogrish forum
      Non esiste la luce. Il sole risucchia oscurità.[...]Aggiungiamo che la Terra è cava, noi viviamo al suo interno, e quello che ci appare l'infinito cosmo è in realtà un'illusione ottica dovuta alla deflessione dei raggi luminosi.
  • Oxide scrive:
    Resa cromatica
    Boh, bisognerà vedere la resa cromatica, visto che (guardando il pattern nuovo) i sensori dedicati ai colori sono molto meno della precedente soluzione.
    • Photo scrive:
      Re: Resa cromatica
      mah... dato che è per cellulari e non è per fotocamere professionali, sarà poco più che una "pezza" per migliorare un po' il sensore bayer. L'unica vera alternativa all'attuale ingegneria di sensori è il FOVEON della Sigma, ma è molto caro, cmq funziona anche molto bene.
  • Wargames scrive:
    Favoloso
    Favoloso... io ho una bella digitale ma vorrei anche una piccolissima mini fotocamera da portare sempre con me ma non con la qualitá schifosa dei cellulari!!
Chiudi i commenti