Telefonia mobile, la tassa s'ha da pagare

L'Agenzia delle Entrate conferma il balzello sulle concessioni governative sui contratti d'abbonamento. Il Codice delle comunicazioni non avrebbe in alcun modo intaccato l'obbligo di pagamento

Roma – A muoversi erano state le associazioni a tutela dei consumatori, che nello scorso marzo avevano lanciato una class action per chiedere il rimborso della tassa sugli abbonamenti relativi alla telefonia mobile. L’Agenzia delle Entrate ha ora ribadito la necessità di pagare un tributo “che non è stato intaccato dall’entrata in vigore del Codice delle comunicazioni”.

In sostanza, la tassa sulle concessioni governative sui contratti di abbonamento per l’uso dei telefoni cellulari è dovuta da tutti gli utenti, comprese le amministrazioni pubbliche non statali .

L’Agenzia delle Entrate ha dunque sottolineato come con il Codice delle comunicazioni non sia stata “in alcun modo alterata la norma che prevede il pagamento della tassa di concessione governativa a fronte del rilascio della licenza o documento sostitutivo per l’impiego di apparecchiature terminali per il servizio radiomobile pubblico terrestre di comunicazione”.

“Conferme sulla sussistenza del tributo possono essere rintracciate nella legge 244 del 2007 che, esentando i non udenti dal pagamento del tributo, di fatto ne ha confermato la debenza in capo a tutti gli altri”, ha aggiunto l’Agenzia del Belpaese.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • eleirbag scrive:
    Il nuovo Barone Apple
    L'talia è arrivata molto prima a politicizzarei Testi con i quali si insegna in questo paese.Forse la verà novità è che adesso si pagheràun'altra piccola tangente al Barone Apple perfar entrare SOLO i testi dei soliti noti epoliticamente schierati dalla parte giusta.Dio ce ne guardi dal consegnare il futuro deins. figli ai Markettari di Cupertino, come segli insegnanti incapaci e politicizzati, di ierie di oggi, non avesserò già fatto danni enormiai giovani a loro affidati.
    • Jazz scrive:
      Re: Il nuovo Barone Apple
      - Scritto da: eleirbag
      L'talia è arrivata molto prima a politicizzare
      i Testi con i quali si insegna in questo paese.
      Forse la verà novità è che adesso si pagherà
      un'altra piccola tangente al Barone Apple per
      far entrare SOLO i testi dei soliti noti e
      politicamente schierati dalla parte giusta.Con iBooks Author puoi creare il tuo libro e metterlo in vendita ad un euro.
      • eleirbag scrive:
        Re: Il nuovo Barone Apple
        Si e il vaglio dei libri che possono o non possonoessere pubblicati chi lo fa sempre io, tu, o la Apple...
        • MeX scrive:
          Re: Il nuovo Barone Apple
          e che interesse avrebbe Apple ad offrire un libro in meno a pagamento sul suo store?
          • hermanhesse _quello vero scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            E allora che interesse ha a non mettere il XXXXX nelle app degli iCosi?Apple == Censura.E voi che state dietro e date dei soldi a questa creatura siete dei pazzi.
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            XXXXX = class action dai genitori
          • hermanhesse _quello vero scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            Bene, allora censuriamo tutto, perchè:- parlo male di Dio arrivano i papaboys- parlo male di maometto mi fanno saltare il Kulo- parlo male di un politico mi denuncianoecc.ecc... beh, per te che leggi Topolino problemi non ce ne dovrebbero essere.Forse per chi legge saggi qualcosa in più.Se io voglio scrivere un libro che parla del nostro amico Jobs in toni non proprio cortesi me lo pubblicano? Scommettiamo di no?
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            si si scommetto, il problema è quanto dobbiamo aspettare prima che tu ce la faccia a imparare a scrivere un libro...
          • ruttalgia scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            Secondo me ha ragione lui... poi fai tu.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: MeX
            e che interesse avrebbe Apple ad offrire un libro
            in meno a pagamento sul suo
            store?Che magari il libro è più bello di uno su cui Apple ha un ricarico maggiore e quindi rischia di farle perdere soldi. Una volta che si ha il monopolio, si fanno volentieri di queste cose, e i termini degli accordi Apple le lasciano sempre la massima libertà a questo riguardo (libertà di rifiuto senza necessità di addurre motivazioni specifiche).
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            non capisco perché al Carrefour vendano mozzarelle di bufala a 6 e Mozzarelle Carrefour a 40centesimi...
          • Izio01 scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: MeX
            non capisco perché al Carrefour vendano
            mozzarelle di bufala a 6 e Mozzarelle
            Carrefour a
            40centesimi...Perché Carrefour non ha il monopolio e quindi DEVE competere con Esselunga, Iper, Coop... se così non fosse, probabilmente troveresti solo mozzarelle di bufala a 12 euro ;-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: MeX

            non capisco perché al Carrefour vendano

            mozzarelle di bufala a 6 e Mozzarelle

            Carrefour a

            40centesimi...

            Perché Carrefour non ha il monopolio e quindi
            DEVE competere con Esselunga, Iper, Coop... se
            così non fosse, probabilmente troveresti solo
            mozzarelle di bufala a 12 euro
            ;-)E pure senza garanzia, anche se la legge imporrebbe una garanzia di 2 anni.
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            ma Apple non è schiacciata dal fenomenale Android?
          • Izio01 scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: MeX
            ma Apple non è schiacciata dal fenomenale Android?Riprova e controlla, stai scrivendo alla persona sbagliata, non ho mai cantato l'inno "Apple al tappeto", se non al limite quando me lo avete tirato fuori come reazione da sfinimento.Android va molto bene e i numeri parlano chiaro, ma Apple ha ancora il tocco di Re Mida, e decide sempre cosa sarà the next big thing.Il comando vocale ce l'avevo già con Windows Mobile, funzionava molto bene in locale senza bisogno di contattare server remoti e non sbagliava praticamente mai il destinatario della mia chiamata. In teoria avrebbe potuto fare anche altre cose, ma ci sarebbero stati ampi spazi di miglioramento. Se il produttore avesse introdotto 2000 nuove migliorie, qualcuno se lo sarebbe filato? No, sarebbe rimasto un prodotto di nicchia e ci avrebbe perso; tanto vale quindi andare avanti a mantenere quello che c'è, con bassi costi di sviluppo e un flusso di denaro incerto per via delle nuove licenze.Poi arriva Apple, compra un prodotto già esistente, sicuramente lo migliora dal punto di vista dell'utilizzabilità, e dall'oggi al domani è quello che tutti cercano e tutti vogliono. L'altro giorno chattavo con whatsapp con un amico iPhonato ma non macaco, e vedevo quanto fossero lenti i suoi messaggi. Quando gli ho detto che io i miei li stavo dettando, lui mi ha detto cheXXXXXta, ma non aveva nemmeno pensato a cercare un prodotto specifico, in assenza di Siri. Io sono praticamente sicuro che Nuance faccia un riconoscitore anche per iOS, come ha Dragon sia per Windows che per OSX, ma non è Apple e quindi la stessa cosa fatta da lei assumerebbe rilevanza zero.Nono, secondo me Apple ha ancora un peso esagerato, e la cosa mi rende scontento perché prima ancora di presentare un prodotto migliorato di riconoscimento vocale, Apple brevetta cinquecento singoli elementi che serviranno ad uccidere qualsiasi tentativo di concorrenza - e tutti i macachi ovviamente da lì in poi diranno che il riconoscimento vocale l'ha inventato lei.
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            [img]http://themusicninja.com/wp-content/uploads/2010/03/lggn0309+chill-out-relaxing-polar-bear-poster2.jpg[/img]
          • Jazz scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: MeX

            e che interesse avrebbe Apple ad offrire un
            libro

            in meno a pagamento sul suo

            store?

            Che magari il libro è più bello di uno su cui
            Apple ha un ricarico maggiore e quindi rischia di
            farle perdere soldi.Da contratto, il prezzo è deciso dall'autore del libro, che paga un 30% di commissione.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Jazz
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: MeX


            e che interesse avrebbe Apple ad
            offrire
            un

            libro


            in meno a pagamento sul suo


            store?



            Che magari il libro è più bello di uno su cui

            Apple ha un ricarico maggiore e quindi
            rischia
            di

            farle perdere soldi.
            Da contratto, il prezzo è deciso dall'autore del
            libro, che paga un 30% di
            commissione.Quindi Apple avrebbe tutto l'interesse a spingere un libro da 20 euro rispetto a uno da 2 euro, e grazie al suo controllo totale sui contenuti potrebbe semplicemente rifiutare il secondo. Non sto dicendo che lo FAREBBE per forza, ma siccome chiedevate un motivo per farlo, io ve l'ho fornito. Semplice, no?
          • eleirbag scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.Leggendo il tuo commento vedo anche che i docenti,di cui parlavo, hanno fatto un lavoro anche peggioredi quelo che temevo sui loro studendi. Sigh! :
          • panda rossa scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: eleirbag
            Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.No. E' "Non c'e' peggior cieco di chi non vuol sentire."L'hanno postata proprio oggi non ricordo dove, ma si sono aggiudicati il premio "Dovella 2012".
          • sbrotfl scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: eleirbag

            Non c'è peggior sordo di chi non vuol
            sentire.

            No. E' "Non c'e' peggior cieco di chi non vuol
            sentire."
            L'hanno postata proprio oggi non ricordo dove, ma
            si sono aggiudicati il premio "Dovella
            2012".(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • zizzo scrive:
        Re: Il nuovo Barone Apple

        <b
        ANCHE </b
        Con iBooks Author puoi creare il tuo libro e
        metterlo in vendita ad un
        euro.
        • Jazz scrive:
          Re: Il nuovo Barone Apple
          - Scritto da: zizzo

          <b
          ANCHE </b
          Con iBooks
          Author puoi creare il tuo libro
          e

          metterlo in vendita ad un

          euro.E con quali altri sw puoi fare le stesse cose?
    • Billo scrive:
      Re: Il nuovo Barone Apple
      - Scritto da: eleirbag
      Dio ce ne guardi dal consegnare il futuro dei
      ns. figli ai Markettari di Cupertino, come se
      gli insegnanti incapaci e politicizzati, di ieri
      e di oggi, non avesserò già fatto danni enormi
      ai giovani a loro affidati.Da quello che non vuole installare neanche quicktime a quello che ha paura per il futuro dei figli in entrambi i casi sono cose senza senso visto che non sapete neanche di cosa state parlando.E' stata presentata una nuova piattaforma di e-learning, niente di nuovo apparentemente, ibooks legge pdf, epub, itunes U permette di accedere ad una serie di contenuti GRATUITI, il sapere universitario gratis, comodamente da casa, risorse della LUIS o di altre università per fighetti, a disposizione di tutti, l'unico costo è lo strumento.Ora, veniamo all'hardware... costoso, fighetto, proprietario, bla bla bla.. ma quanto costa una miserabil libreria di legno in un mobilificio o in un negozio di mobili per ufficio? E parliamo solo di un supporto per appoggiare i libri!
      • eleirbag scrive:
        Re: Il nuovo Barone Apple
        i casi sono cose senza senso
        visto che non sapete neanche di cosa state
        parlando.
        Ahe ecco, ci mancava il Messia onniscente cheda degli ignoranti a tutti gli altri.Meno male che tu sa Benissimo di cosa stiamoparlando al contrario di noi, e meno male per Apple,e altri suoi simili compagni di merende, che hannoadepti della tuo calibro che li rendono giornodopo giorno più sovrani.Comunque ringrazio per il tuo illuminante interventoperchè confermi "l'esempio di mind control" di cuiparlavo nel mio post.
        • Billo scrive:
          Re: Il nuovo Barone Apple
          - Scritto da: eleirbag
          i casi sono cose senza senso

          visto che non sapete neanche di cosa state

          parlando.



          Ahe ecco, ci mancava il Messia onniscente che
          da degli ignoranti a tutti gli altri.LOL! Certi nerd sono davvero divertenti, fondamentalmente da ignoranti pensano di stare dalla parte della ragione, senza sapere appunto di cosa si parla, perché per qualche trauma infantile subito non vogliono avvicinarsi ad un prodotto informatico, oggi è ipad, domani un prodotto microsoft e via con i turni a girare.
          Meno male che tu sa Benissimo di cosa stiamo
          parlando al contrario di noi, e meno male per
          Apple,
          e altri suoi simili compagni di merende, che hanno
          adepti della tuo calibro che li rendono giorno
          dopo giorno più sovrani.Secondo argomento, trattare gli utenti di un prodotto come se fossero i mermbri di una setta che cospira contro di loro! Non si parla più di nerd, ma di vera e propria schizofrenia.
          Comunque ringrazio per il tuo illuminante
          intervento
          perchè confermi "l'esempio di mind control" di cui
          parlavo nel mio post.schizofrenia conclamata.
      • Izio01 scrive:
        Re: Il nuovo Barone Apple
        - Scritto da: Billo

        Da quello che non vuole installare neanche
        quicktime a quello che ha paura per il futuro dei
        figli in entrambi i casi sono cose senza senso
        visto che non sapete neanche di cosa state
        parlando.
        Pensa invece a quanti eppolari non vogliono installare nemmeno Flash. Però quello va bene perché il loro messia ha detto che fa schifo, quindi è vero. Quicktime invece no.
        E' stata presentata una nuova piattaforma di
        e-learning, niente di nuovo <s
        apparentemente </s
        ,
        ibooks legge pdf, epub, itunes U permette di
        accedere ad una serie di contenuti GRATUITI, il
        sapere universitario gratis, comodamente da casa,
        risorse della LUIS o di altre università per
        fighetti, a disposizione di tutti, l'unico costo
        è lo
        strumento.
        Ecco, esatto: assolutamente niente di nuovo se non il costo dello strumento, che è tutt'altro che indifferente, e le solite fighettaggini di contorno. I contenuti gratuiti li trovi su qualsiasi piattaforma, Apple introduce solo chiusura e soluzioni proprietarie al posto di standard condivisi. Solo un macaco potrebbe essere felice di questa cosa.
        • Billo scrive:
          Re: Il nuovo Barone Apple
          - Scritto da: Izio01
          Pensa invece a quanti eppolari non vogliono
          installare nemmeno Flash. Però quello va bene
          perché il loro messia ha detto che fa schifo,
          quindi è vero. Quicktime invece
          no.Quelli che non vogliono flash su apple, non lo vogliono neanche su win o su linux, si tratta di un'altra patologia, la maggior parte degli utententi che utilizzano il computer per lavorare se ne sbatte altamente di certe idiozie ed usa i computer per quello che sono e che mettono a disposizione.
          Ecco, esatto: assolutamente niente di nuovo se
          non il costo dello strumento, che è tutt'altro
          che indifferente, e le solite fighettaggini di
          contorno. I contenuti gratuiti li trovi su
          qualsiasi piattaforma, Apple introduce solo
          chiusura e soluzioni proprietarie al posto di
          standard condivisi. Solo un macaco potrebbe
          essere felice di questa
          cosa.Il costo dello strumento può semprare alto per il nerd 16 enne complottista che deve chiedere i soldi ai genitori, per uno che lavora è già accettabile visto che la gente arriva a spendere 500 euro per un paio di scarpe, per un cappotto e molti di più per qualche capo in pelle. Per chi con un computer o comunque con uno strumento informatico ci lavora, diventa una spesa irrilevante. In fotografia si arriva a spendere anche più soldi per una borsa, figuriamoci se è preoccupante il costo di un ipad!Poi, visti i tempi bisognerebbe anche iniziare a pensare un pò più all'americana, ovvero iniziando a mettere da parte per quanto possibile i soldi appena un figlio nasce affinché quando arriva a 18 anni, non debbe trovarsi in difficoltà nelle sue scelte per mancanza di fondi. Tutti gli italiani invece vogliono vivere il momento, auto di grossa cilindrata a rate, scarpe firmate, palestra da fighetti, poi ci si lamenta dei costri dell'istruzione, sia con l'ipad che senza!
          • Izio01 scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Billo

            (...)
            Poi, visti i tempi bisognerebbe anche iniziare a
            pensare un pò più all'americana, ovvero iniziando
            a mettere da parte per quanto possibile i soldi
            appena un figlio nasce affinché quando arriva a
            18 anni, non debbe trovarsi in difficoltà nelle
            sue scelte per mancanza di fondi. Tutti gli
            italiani invece vogliono vivere il momento, auto
            di grossa cilindrata a rate, scarpe firmate,
            palestra da fighetti, poi ci si lamenta dei
            costri dell'istruzione, sia con l'ipad che
            senza!Non hai tutti i torti, c'è gente che si lamenta di dover tirare fuori cinque euro per le fotocopie del figlio, e io proprio non lo concepisco. Un aggeggio - da quanto, 600 euro? - che sarà obsoleto entro tre anni però mi sembra tutt'altra cosa.Su questo specifico caso, poi, non vedo perché si debba costruire un monopolio da parte di un'unica azienda quando esistono già, ben radicati, standard aperti che permetterebbero la libera concorrenza. La soluzione Apple sarà graficamente accattivante finché vuoi, ma non credo minimamente che sia NECESSARIA, o anche solo particolarmente utile, ai fini dell'eLearning. Proprietario per proprietario, guarda un po' su Kindle cosa trovi e a quanto poco; meglio ancora, il mio eBook reader Sony ha un touch screen, così, oltre a poter prendere note, posso fare doppio tap su una parola in inglese per aprire il dizionario, tutto con formati standard.Se l'obiettivo è l'evoluzione della didattica, sono convinto che la mela, come qualunque altro "giocatore", debba restarne fuori a meno di non aderire a soluzioni standard e aperte. E il mio non è comunismo, piuttosto il contrario: libera concorrenza all'occidentale :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Billo
            - Scritto da: Izio01


            Pensa invece a quanti eppolari non vogliono

            installare nemmeno Flash. Però quello va bene

            perché il loro messia ha detto che fa schifo,

            quindi è vero. Quicktime invece

            no.

            Quelli che non vogliono flash su apple, non lo
            vogliono neanche su win o su linux, Ti sbagli.Quelli che non vogliono flash su apple non usano ne' windos ne' linux.Peggio che mangiare maiale per un musulmano.
            si tratta di
            un'altra patologia, la maggior parte degli
            utententi che utilizzano il computer per lavorare
            se ne sbatte altamente di certe idiozie ed usa i
            computer per quello che sono e che mettono a
            disposizione.Pero' qui non stiamo parlando di apple, se ti limiti a chi usa il computer per lavorare.
            Il costo dello strumento può semprare alto per il
            nerd 16 enne complottista che deve chiedere i
            soldi ai genitori, trovarne di 16enni complottisti: vuol dire che qualcuno di loro si informa e si interessa del mondo.
            per uno che lavora è già
            accettabile visto che la gente arriva a spendere
            500 euro per un paio di scarpe,Io conosco solo gente ricca a cui importa solo l'apparenza, tra quelli che arrivano a spendere 500 euro per un paio di scarpe.Oltre alle scarpe di quel prezzo, hanno pure l'abito costosissimo, l'orologio, il suv, l'iphone, l'ipad.Inutile aggiungere che non sanno usare nulla di quello che posseggono e manco gliene frega di saperli usare.
            per un cappotto e
            molti di più per qualche capo in pelle.Vedi sopra.
            Per chi
            con un computer o comunque con uno strumento
            informatico ci lavora, diventa una spesa
            irrilevante. Chi con un computer ci lavora glielo danno il computer: non deve neanche comprarlo. E' un costo per l'azienda mica suo.
            In fotografia si arriva a spendere
            anche più soldi per una borsa, figuriamoci se è
            preoccupante il costo di un
            ipad!Che c'entra la borsa con la fotografia?
            Poi, visti i tempi bisognerebbe anche iniziare a
            pensare un pò più all'americana, ovvero iniziando
            a mettere da parte per quanto possibile i soldi
            appena un figlio nasce affinché quando arriva a
            18 anni, non debbe trovarsi in difficoltà nelle
            sue scelte per mancanza di fondi. Per questo motivo e' da folli sbattere via i propri soldi in inutili gadget elettronici che neppure si sanno usare.
            Tutti gli
            italiani invece vogliono vivere il momento, auto
            di grossa cilindrata a rate, scarpe firmate,
            palestra da fighetti, poi ci si lamenta dei
            costri dell'istruzione, sia con l'ipad che
            senza!Non tutti: solo quelli con un account su fessbuk, che guardano il grande fratello e che hanno votato per silvio.
          • Billo scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: panda rossa
            Ti sbagli.
            Quelli che non vogliono flash su apple non usano
            ne' windos ne'
            linux.
            Peggio che mangiare maiale per un musulmano.Dare un computer di qualsiasi tipo a gente che ragiona in questo modo è come dare perle ai porci. Uso quello che c'è, senza tante pippe mentali.
            trovarne di 16enni complottisti: vuol dire che
            qualcuno di loro si informa e si interessa del
            mondo.Essere complottisti è la moda del momento, anche tra i 16 enni.
            Chi con un computer ci lavora glielo danno il
            computer: non deve neanche comprarlo. E' un costo
            per l'azienda mica
            suo.Ah si?! Non lo sapevo! Che stupido che sono stato, quando ho avviato la mia attività sono andato a comparmi i computer, ma perché nessuno mi ha avvisato che qualcuno mi avrebbe dato tutto quello che mi serviva?

            In fotografia si arriva a spendere

            anche più soldi per una borsa, figuriamoci
            se
            è

            preoccupante il costo di un

            ipad!

            Che c'entra la borsa con la fotografia?Pensi che l'attrezzatura fotografica si trasporti in tasca?!
          • panda rossa scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: Billo
            - Scritto da: panda rossa


            Ti sbagli.

            Quelli che non vogliono flash su apple non usano

            ne' windos ne'

            linux.

            Peggio che mangiare maiale per un musulmano.

            Dare un computer di qualsiasi tipo a gente che
            ragiona in questo modo è come dare perle ai
            porci. Uso quello che c'è, senza tante pippe
            mentali.Infatti quelli di apple non sono piu' computer.Hanno smesso di chiamarli computer e li chiamano iCosi.

            trovarne di 16enni complottisti: vuol dire che

            qualcuno di loro si informa e si interessa del

            mondo.

            Essere complottisti è la moda del momento, anche
            tra i 16 enni.Ma che 16enni frequenti tu?

            Chi con un computer ci lavora glielo danno il

            computer: non deve neanche comprarlo. E' un
            costo

            per l'azienda mica

            suo.

            Ah si?! Non lo sapevo! Che stupido che sono
            stato, quando ho avviato la mia attività sono
            andato a comparmi i computer, ma perché nessuno
            mi ha avvisato che qualcuno mi avrebbe dato tutto
            quello che mi serviva?Potevi chiedere consiglio qua, invece di buttarti a pesce in un settore che evidentemente non conosci.I computer per le attivita' produttive sono strumenti di lavoro, e quindi potevi fare un leasing, e ammortizzare il tutto, oppure rivolgerti ad un fornitore di hardware e assistenza che oltre al computer si occupa anche della manutenzione.


            In fotografia si arriva a spendere


            anche più soldi per una borsa, figuriamoci

            se

            è


            preoccupante il costo di un


            ipad!



            Che c'entra la borsa con la fotografia?

            Pensi che l'attrezzatura fotografica si trasporti
            in tasca?!Ah, una custodia.Il costo di una custodia dipende dal costo del contenuto.Se hai delle ottiche da migliaia di euro, mi pare normale avere delle custodie adatte al loro trasporto, soprattutto se devi spedirle come bagaglio.Per questo motivo la custodia della mia compatta canon l'ho pagata 6.99
          • panda rossa scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: gunga diner

            Nessuno si è mai lamentato che director fornisse
            un file proprietario mentre oggi sono tutti sugli
            scudi per il file proprietario di Apple. Ma
            finiamola...Io manco so cos'e' director.Se anche director, qualunque cosa sia, produce un file proprietario, e' male, come tutto cio' che produce formati proprietari non liberi.

            E chi non ha il kindle?

            Se io che ho prodotto il contenuto voglio
            renderlo accessibile a tutti lo metto su PDF.
            Dipende dall'autore non da
            Apple.PDF non e' il formato migliore per gli ebook.Ha dei limiti, non si possono fare ingrandimenti.
            Non ci accedi. Se io voglio rendere il mio libro
            accessibile a tutti lo farò per più piattaforme e
            anche in formato cartaceo. Questo tuo modo di ragionare e' sbagliato.La pubblicazione di un'opera deve essere fruibile.Lo era ai tempi della carta, e oggi che abbiamo superato quell'epoca, mettiamo gli ostacoli?
            Apple non centra. Il
            regolamento prevede che non si possa portare su
            altre piattaforme il layout (cioè la parte
            creativa messa a disposizione dall'app apple) non
            il contenutoNon so di che cosa tu stia parlando.
            Che cavolo centra il modello dell'apparire? Si parla di apple, quindi il modello dell'apparire e' perfettamente in topic.
            Hai
            deciso che chiunque acquista un ipad per leggersi
            un ibook lo fa per apparire?No, non ho mai parlato degli ibook, ho detto che chi acquista un ipad lo fa per apparire e basta. L'ibook e' solo una scusa che stai tirando fuori tu per giustificare a te stesso che non hai preso l'ipad per apparire.
            Smettila di dare
            giudizi e guarda che il mondo è andato avanti.Certo che e' andato avanti. Sei tu che sei rimasto in coda davanti all'apple store e non te ne sei accorto.
            Sembri uno di quelli che parla ancora della
            rivoluzione sessantottina.Io parlo della rivoluzione digitale!
            Se te li neghi per paura che qualcuno ti dia del
            fighetto allora sei un frustrato.Puoi dirmi di tutto, ma proprio non del fighetto, a me.
            Se non ce li
            hai perchè non ti servono allora fai bene a non
            averli. Se non ce li hai perchè non te li puoi
            permettere dovresti direce che li desideri ma non
            li puoi avereLe cose che servono sono alla portata di tutti.Non c'e' niente che ha una qualche utilita' ma che non ce lo si puo' permettere.
          • gunga diner scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            mentre tu ti fai tutte queste pippe mentali, il resto del mondo progredisce.comunque
            PDF non e' il formato migliore per gli ebook.Ha dei limiti, non si possono fare ingrandimenti.Vabbè, allora se voglio rendere fruibile a tutti il mio libro a tutti utilizzerò epub. Apple non centra niente comunque.
            No, non ho mai parlato degli ibook, ho detto che chi acquista un ipad lo fa per apparire e basta. L'ibook e' solo una scusa che stai tirando fuori tu per giustificare a te stesso che non hai preso l'ipad per apparire.Guarda che si appare sempre e comunque quando ci si espone al giudizio degli altri. Anche tu con questi giudizi stai apparendo, non ti dico cosa, ma stai apparendo.
            Certo che e' andato avanti. Sei tu che sei rimasto in coda davanti all'apple store e non te ne sei accorto.Che me lo dica un troglodita tecnologico non mi preoccupa. Quando io utilizzerò i libri Full-emex tu starai ancora a fare battaglie di religione su chi sta in fila nei negozi.
            Io parlo della rivoluzione digitale!Manco sai quello che dici. Se intendi sposare la causa contro il copyright il problema non è apple ma la libertà di craccare i libri in formato ebook portarli in un formato accessibile a tutti senza andare in galera. Ma Apple non centra
            Puoi dirmi di tutto, ma proprio non del fighetto, a me.Eh no. Tu sei proprio un fighetto esibizionista. Esibisci una finta controcultura di sinistra con il fighettismo proprio di chi non è in grado di stare al mondo e se la prende con gli altri
          • aphex twin scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: gunga diner
            Eh no. Tu sei proprio un fighetto esibizionista.
            Esibisci una finta controcultura di sinistra con
            il fighettismo proprio di chi non è in grado di
            stare al mondo e se la prende con gli
            altriQUOTO
          • MeX scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple

            Io manco so cos'e' director.siam messi bene!
          • Billo scrive:
            Re: Il nuovo Barone Apple
            - Scritto da: panda rossa

            Potevi chiedere consiglio qua, invece di buttarti
            a pesce in un settore che evidentemente non
            conosci.Oltre a non capire chi ti prende in giro... spari a nastro una serie di cavolate.
            I computer per le attivita' produttive sono
            strumenti di lavoro, e quindi potevi fare un
            leasing, e ammortizzare il tutto, oppure
            rivolgerti ad un fornitore di hardware e
            assistenza che oltre al computer si occupa anche
            della
            manutenzione.Ma LOL! Sei un esperto allora! Oltre al fatto che per ottenere un leasing devi dimostare di essere produttivo da almeno un paio di anni, è perfettamente normale che uno che compra gli strumenti di lavoro li registri nella contabilità, ma tu prima hai detto altro, che i computer uno non li sceglie ma glieli danno gratis! :D
            Ah, una custodia.
            Il costo di una custodia dipende dal costo del
            contenuto.Infatti, visto che il contenuto costa migliaia di euro uno ne spende centinaia per una borsa/trolley/valigia.. pensi che trovi costoso un ipad?!
            Se hai delle ottiche da migliaia di euro, mi pare
            normale avere delle custodie adatte al loro
            trasporto, soprattutto se devi spedirle come
            bagaglio.Si parlava di quanto fosse "costoso" un ipad per uno che ha più di 20 anni ed un lavoro. Perdi anche il filo delle fesserie che dici!
  • FDG scrive:
    Adesso tocca a me
    http://venomousporridge.com/post/16126436616/ibooks-author-eula-audacity"By using this software, you agree that anything you make with it is in part ours"Astenersi dai commenti troll, hateboy, fanboy e perditempo.Ho modificato il commento scritto in precedenza perché voglio capire meglio i termini della questione. Rimane che mi aspetto comunque che cambino l'EULA e che ne chiariscano i termini.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 10.04-----------------------------------------------------------
    • MeX scrive:
      Re: Adesso tocca a me
      mi pare esaustiva la spiegazione trovate nei commenti (vedi <b
      bold </b
      )The quoted part of the EULA says that the final product you create using iBooks Author can only be sold in the iBooks store or given away for free.There's no indication in the quoted parts, that the CONTENT of said books can't be used to create books for Kindle or other tablets with DIFFERENT software.Apple is giving the software away for free to increase the number of great interactive books they can sell for a profit. Shouldn't be surprising that they don't want you to use their free "Let's create books for iBooks"-software to create books for competing stores.But the quoted parts of the EULA say nothing about ownership of content created FOR USE WITH iBooks Author.If you have written a book in Word or Pages, created some videos and pictures, you can use this to copy and paste them into iBooks Author and produce an iBook. You can now either give this file away for free or get it published and sold by Apple.AND if you want to create an Android- or Kindle-Edition of your interactive book, you can do that. You can paste the text of your Word-document into whatever Adobe is selling to create eBooks, the same with your videos and pictures. The file the Adobe-software creates can be used to sell the book on Kindles. <b
      But you must not use the file output by iBooks Author and publish exactly the same file for competing platforms. </b
      Instead, you have to create two versions of you book, one for iBooks with iBook Author, one for other platforms. I guess you could also use the software you created the one for competing platforms with to create a file for iBooks - but that software will most likely have cost you 500$ or more, while the one from Apple is free.
      • hermanhesse _quello vero scrive:
        Re: Adesso tocca a me
        Cioè, non ho voglia di leggere tutto ma... si può vendere solo su iBook store occomerazzosichiama?Siete dei pazzi anche solo a pensare di voler fruire di una cosa del genere.
        • MeX scrive:
          Re: Adesso tocca a me
          ti dico una cosa scioccante!I video giochi per la Wii funzionano solo sulla Wii!I libri del KINDLE pure!
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: MeX
            ti dico una cosa scioccante!
            I video giochi per la Wii funzionano solo sulla
            Wii!

            I libri del KINDLE pure!Qualcuno ha proposto di introdurre il Wii nelle scuole?Io più in basso ho nominato il Kindle, ma sottolineando che è una soluzione proprietaria (e quindi: perché Apple e non Amazon, o viceversa?), mentre ne esistono già di aperte e ottimamente funzionanti.
          • hermanhesse quello vero scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: MeX

            ti dico una cosa scioccante!

            I video giochi per la Wii funzionano solo
            sulla

            Wii!



            I libri del KINDLE pure!

            Qualcuno ha proposto di introdurre il Wii nelle
            scuole?no, però nelle scuole ci sono i PC Win con software (ms-office) che funziona solo su Win
            Io più in basso ho nominato il Kindle, ma
            sottolineando che è una soluzione proprietaria (e
            quindi: perché Apple e non Amazon, o viceversa?),
            mentre ne esistono già di aperte e ottimamente
            funzionanti.non mi pare che Amazon abbia fatto un simile accordo con gli editori di libri di testo, né si sia impegnata ad ottenere qualcosa in tal senso, né abbia rilasciato software per produrre libri di testo...
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: hermanhesse quello vero
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: MeX


            ti dico una cosa scioccante!


            I video giochi per la Wii funzionano
            solo

            sulla


            Wii!





            I libri del KINDLE pure!



            Qualcuno ha proposto di introdurre il Wii
            nelle

            scuole?

            no, però nelle scuole ci sono i PC Win con
            software (ms-office) che funziona solo su
            Win
            E i PC Windows li produce solo Microsoft, mantenendo i prezzi più alti del mercato, oppure c'è parecchia concorrenza, il che permette difare gare d'appalto?E' una domanda retorica, casomai non si fosse capito.

            Io più in basso ho nominato il Kindle, ma

            sottolineando che è una soluzione
            proprietaria
            (e

            quindi: perché Apple e non Amazon, o
            viceversa?),

            mentre ne esistono già di aperte e
            ottimamente

            funzionanti.

            non mi pare che Amazon abbia fatto un simile
            accordo con gli editori di libri di testo, né si
            sia impegnata ad ottenere qualcosa in tal senso,
            né abbia rilasciato software per produrre libri
            di
            testo...Quindi? I formati aperti esistono indipendentemente da Amazon. Non vorrei mai spingere il Kindle nelle scuole, perché sarebbe la stessa cosa che spingere iPad (bè, insomma, costa un quinto ma va bè). Io chiedo la possibilità di usare formati che siano letti da Kindle, Sony, iPad, Android, eccetera. Siccome questi formati esistono da mò, non riesco a vedere un singolo BUON motivo per spingere invece soluzioni blindate ad un singolo fornitore.
          • gunga diner scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            Le scuole sceglieranno liberamente il miglior supporto per i loro studenti. Ad oggi, con questo nuovo prodotto, il miglior supporto per la didattica è ipad.Io da genitore, mi faccio le rate (o compro una xbox in meno) e compro a mio figlio un ipad dopodichè lo mando in una scuola che gli offra la possibilità di studiare attraverso i libri interattivi.Se in futuro altri produttori consentiranno la medesima cosa, allora meglio. Nel frattempo a mio figlio garantisco il meglio.Se gli altri vogliono ancora rivolgersi al metodo montessori facciano pure, ma non avranno mio figlio!!!!! (citazione)Qui mi pare che c'è gente che parla come mio nonno che pensava che il telefono cellulare era un inutile status symbol
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner
            Le scuole sceglieranno liberamente il miglior
            supporto per i loro studenti.

            Ad oggi, con questo nuovo prodotto, il miglior
            supporto per la didattica è
            ipad.
            Io da genitore, mi faccio le rate (o compro una
            xbox in meno) e compro a mio figlio un ipad
            dopodichè lo mando in una scuola che gli offra la
            possibilità di studiare attraverso i libri
            interattivi.

            Se in futuro altri produttori consentiranno la
            medesima cosa, allora meglio. Nel frattempo a mio
            figlio garantisco il
            meglio.

            Se gli altri vogliono ancora rivolgersi al metodo
            montessori facciano pure, ma non avranno mio
            figlio!!!!!
            (citazione)

            Qui mi pare che c'è gente che parla come mio
            nonno che pensava che il telefono cellulare era
            un inutile status
            symbolChe il miglior supporto per la didattica sia l'iPad è un'idea TUA (oltre che del marketing Apple) con cui io, ad esempio, sono in totale disaccordo.Fatti tutte le rate che vuoi e manda a spese tue tuo figlio in una scuola PRIVATA dove gli mettono anche le mutande con la mela morsicata sopra, se pensi che siano le migliori che esistano, è un tuo diritto su cui non mi sogno di discutere.La scuola PUBBLICA a parer mio non deve legarsi mani e piedi ad un singolo fornitore, soprattutto uno che abbia ampiamente dimostrato le sue velleità di controllo totale ed arbitrario dei contenuti. Non in presenza di alternative aperte altrettanto efficienti dal punto di vista dell'apprendimento.
          • gunga diner scrive:
            Re: Adesso tocca a me

            Non lo faccio innanzitutto perché non ho un
            figlioQuindi il problema non ti riguarda credo.
            Poi a mio figlio darei probabilmente un PC
            portatile con Windows o Linux, visto il costo
            inferiore e le prestazioni nettamente superiori.
            Se mi dimostrassero la superiorità di un tablet
            per fini educativi, allora sceglierei un tablet
            Android.Scegli quello che cappero vuoi, ma dagli il meglio, anche se costa un po', senza farti ingabbiare dalle tue prevenzioni mentali.
            Solo, sarei contento che la scuola seguisse
            formati di cui potessero usufruire entrambi i
            nostri figli, visto che esistono e funzionano
            bene già oggi.Hai mai visto lo zaino di un ragazzino di terza media? E' incredibile che non gli si rompa la schiena! Il futuro sono i tablet ed i libri in formato elettronico. Qualunque sia il formato.Al momento non conosco nula di minimamente paragonabile a quello che si è visto nella presentazione della Apple. Anche le cose fatte con macromedia director sembrano preistoria.Sarebbe bello se anche gli altri si muovessero fregandosene delle pippe che vi fate. Mi pare di capire che tu invece
            vorresti tagliare fuori tutti quelli che non si
            piegano a 90° al controllo della mela. Quelli che la penso come te li taglierei fuori. Sono, dal punto di vista tecnologico, degli anziani.Vorrei che per i nostri figli ci fosse gente con visione del futuro ed entusiasmo per le nuove tecnologie. Qualunque sia il produttoreNon
            penso proprio di essere io quello
            ottuso.Ciò che pensi è irrilevante
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner

            Mi pare di capire che tu invece

            vorresti tagliare fuori tutti quelli che non
            si

            piegano a 90° al controllo della mela.

            Quelli che la penso come te li taglierei fuori.
            Sono, dal punto di vista tecnologico, degli
            anziani.
            Vorrei che per i nostri figli ci fosse gente con
            visione del futuro ed entusiasmo per le nuove
            tecnologie. Qualunque sia il
            produttore
            Ridicolo! Tutto mi si può dire tranne che di essere tecnologicamente anziano! Se mi conoscessi anche solo di vista, capiresti il genere della sparata che hai appena fatto.
            Non

            penso proprio di essere io quello

            ottuso.

            Ciò che pensi è irrilevanteAlmeno io qualcosa penso. Tu invece non hai ancora capito che io faccio esattamente quello che dici sopra: apro ANCHE alla Apple come fornitore, mentre non voglio che la scuola si leghi mani e piedi a UN SINGOLO, che sia Apple, Microsoft o MiaNonnaSoft.Che ti devo dire? Vedi un paio di sberluccichini del marketing Apple in un video, ingoi esca, amo e galleggiante e inizi a fare esattamente quello che ti hanno programmato a fare, senza un minimo di senso critico.Poveraccio :-)
          • gunga diner scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            Ribadisco. Sei un anziano.Per quanto mi riguarda qualunque prodotto tecnologico di qualunque marca mi interessa. Sei tu che non ti interessi ai prodotti Apple, perchè apple è il diavolo... ohh buu!!!Non me ne frega niente di fare guerre di religione, quelle le lascio a chi passa la vita a guardarsi l'ombelico.Io della vita cerco di prendermi il meglio (almeno per quanto posso) le pippe le lascio a te
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner
            Ribadisco. Sei un anziano.

            Per quanto mi riguarda qualunque prodotto
            tecnologico di qualunque marca mi interessa. Sei
            tu che non ti interessi ai prodotti Apple, perchè
            apple è il diavolo... ohh
            buu!!!
            Non me ne frega niente di fare guerre di
            religione, quelle le lascio a chi passa la vita a
            guardarsi
            l'ombelico.
            Io della vita cerco di prendermi il meglio
            (almeno per quanto posso) le pippe le lascio a
            teEd ecco dimostrato che dai aria alla bocca per niente. Oltre al PC io possiedo un iMac, ebbene sì. Sai quel coso in alluminio con monitor da 27"? E ci gira su OSX Lion. Chi è che "apple è il diavolo... ohh buu"?Ma ribadisco che tu non hai ancora capito il punto centrale del mio discorso, che è l'apertura SIA ad Apple CHE ad altri fornitori, soprattutto se si parla di scuole pubbliche, e quindi di parecchi soldi miei e tuoi che girano. Gare d'appalto? Giammai, non servono: Eppol fa quelle robe così carine, compriamo lei e solo lei, legandoci mani e piedi ai suoi prodotti, se no non siamo trendy, siamo anziani!Bah, miracoli del marketing.
          • gunga diner scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            Hai ragione, queste cose lasciamo alle scuole private.Per quelle pubbliche rimaniamo a penna e calamaio, gessetto e lavagna e laboratori di educazione tecnica. A proposito, il sistema pubblico è il migliore anche perchè quando dovremo portare nostro figlio dall'ortopedico perchè i libri che deve usare, e che costano ogni anno quanto un ipad, gli avranno rotto la schiena tutto è pagato dal servizio sanitario nazionale.Ma va la.... l'appalto pubblico... un anziano burocrate, per giunta applettaro!
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner
            Hai ragione, queste cose lasciamo alle scuole
            private.
            Per quelle pubbliche rimaniamo a penna e
            calamaio, gessetto e lavagna e laboratori di
            educazione tecnica. A proposito, il sistema
            pubblico è il migliore anche perchè quando
            dovremo portare nostro figlio dall'ortopedico
            perchè i libri che deve usare, e che costano ogni
            anno quanto un ipad, gli avranno rotto la schiena
            tutto è pagato dal servizio sanitario
            nazionale.
            Ma va la.... l'appalto pubblico... un anziano
            burocrate, per giunta
            applettaro!Sigh, tipica sindrome da intossicazione da mele, sintetizzabile in "O Eppol o niente". Finché Eppol non presenta il suo formato blindato, i libri elettronici non esistono (o forse un ePub pesa 5 Kg contro i 10 g di un libro Eppol?), mentre nel momento in cui Cupertino ne annuncia l'esistenza, diventano indispensabili. Immagino che un eBook reader che non sia iPad non lo prenderesti nemmeno in considerazione, visto che per te le alternative sono solo Eppol o gessetto e lavgna.Sai... se io sono un anziano burocrate, tu sei un aborigeno multimediale. Te ne stai bel bello sulla tua isoletta, finché non arriva il furbo venditore di Apple. Sa il fatto suo: ti mostra le sue perline di vetro, tutte belle colorate e luccicanti, e tu gli cedi in cambio terra, capra e moglie, convintissimo di aver fatto un ottimo affare.Quanto luccica l'iPad, eh? :-)
          • gunga diner scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            Che tristezza... Questo parla per slogan
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner
            Che tristezza... Questo parla per sloganA dire il vero, a me sembra di aver motivato quello che ho scritto, però chiudo qui.Mi permetto di dirti che, differenze personali a parte, ammiro il fatto che tu sia disposto a fare dei sacrifici per fornire un'istruzione migliore a tuo figlio, senza aspettare che ci pensi lo stato. Il modo ocn cui lo farei io è, come ormai avrai capito, molto diverso, ma rispetto pienamente l'intenzione di fondo.Buon weekend! :-)
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: gunga diner
            Che tristezza... Questo parla per sloganDa quale pulpito viene la predica!
          • Teo_ scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            Ma ribadisco che tu non hai ancora capito il
            punto centrale del mio discorso, che è l'apertura
            SIA ad Apple CHE ad altri fornitori, soprattutto
            se si parla di scuole pubbliche, e quindi di
            parecchi soldi miei e tuoi che girano. Gare
            d'appalto?Quello che ho visto assegnare alle scuole tramite gare dappalto sono di tre tipi:- prodotti tanto scadenti che di conseguenza non vengono utilizzati- quelli che hanno bisogno di costi aggiuntivi per fruirne a pieno (ma la scuola non ha più soldi o non sono stati messi a bilancio)- quelli sponsorizzati (direttamente o indirettamente non so), ma mi sembra strano che sui libri di testo si insegni ad utilizzare Microsoft Excel invece che genericamente luso del foglio di calcolo.Le scelte sullo strumento di apprendimento migliore, le lascerei in mano ad un gruppo di pedagogisti che può dare delle indicazioni ad insegnanti e consiglio distituto invece che a chi deve semplicemente far tornare i conti del bilancio di quellanno scegliendo il costo minimo a breve termine.
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Teo_

            Quello che ho visto assegnare alle scuole tramite
            gare dappalto sono di tre
            tipi:
            - prodotti tanto scadenti che di conseguenza non
            vengono
            utilizzati
            - quelli che hanno bisogno di costi aggiuntivi
            per fruirne a pieno (ma la scuola non ha più
            soldi o non sono stati messi a
            bilancio)
            - quelli sponsorizzati (direttamente o
            indirettamente non so), ma mi sembra strano che
            sui libri di testo si insegni ad utilizzare
            Microsoft Excel invece che genericamente luso
            del foglio di
            calcolo.

            Le scelte sullo strumento di apprendimento
            migliore, le lascerei in mano ad un gruppo di
            pedagogisti che può dare delle indicazioni ad
            insegnanti e consiglio distituto invece che a
            chi deve semplicemente far tornare i conti del
            bilancio di quellanno scegliendo il costo minimo
            a breve
            termine.Non mi stupisce quello che dici e ci credo senza problemi. L'idea del gruppo di pedagogisti,d'altra parte, finirebbe secondo me in un gruppo di pedagogisti molto contenti, che possiedono case alle Seychelles senza saperlo e ricevono milioni in regalo da amici sconosciuti, e in spese altissime per lo stato in materiali di dubbia utilità.
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Teo_
            - Scritto da: Izio01

            Ma ribadisco che tu non hai ancora capito il

            punto centrale del mio discorso, che è
            l'apertura

            SIA ad Apple CHE ad altri fornitori,
            soprattutto

            se si parla di scuole pubbliche, e quindi di

            parecchi soldi miei e tuoi che girano. Gare

            d'appalto?

            Quello che ho visto assegnare alle scuole tramite
            gare dappalto sono di tre
            tipi:
            - prodotti tanto scadenti che di conseguenza non
            vengono
            utilizzati
            - quelli che hanno bisogno di costi aggiuntivi
            per fruirne a pieno (ma la scuola non ha più
            soldi o non sono stati messi a
            bilancio)
            - quelli sponsorizzati (direttamente o
            indirettamente non so), ma mi sembra strano che
            sui libri di testo si insegni ad utilizzare
            Microsoft Excel invece che genericamente luso
            del foglio di
            calcolo.

            Le scelte sullo strumento di apprendimento
            migliore, le lascerei in mano ad un gruppo di
            pedagogisti che può dare delle indicazioni ad
            insegnanti e consiglio distituto invece che a
            chi deve semplicemente far tornare i conti del
            bilancio di quellanno scegliendo il costo minimo
            a breve
            termine.La risposta e' LINUX.La scuola DEVE proporre linux e deve trasmettere il concetto della assoluta gratuita' di tutto cio' che e' digitale.La scuola deve inoltre incoraggiare il libero scambio culturale di idee.La scuola, nell'ora di religione, deve assicurarsi che gli allievi conoscano la storia di quel santone che sulle rive del lago di Tiberiade, duplico' e distribui' a tutti, pani e pesci.
          • FDG scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            E i PC Windows li produce solo Microsoft,
            mantenendo i prezzi più alti del mercato...Beh, questa cosa la dovresti valutare sul sistema operativo. Microsoft mantiene i prezzi più alti nel mercato dei sistemi operativi in virtù del suo monopolio di fatto?
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: Izio01


            E i PC Windows li produce solo Microsoft,

            mantenendo i prezzi più alti del mercato...

            Beh, questa cosa la dovresti valutare sul sistema
            operativo. Microsoft mantiene i prezzi più alti
            nel mercato dei sistemi operativi in virtù del
            suo monopolio di
            fatto?Va benissimo anche introdurre sistemi open source nelle scuole, pensi che io sia contrario? :-)Però c'è una differenza sostanziale: Microsoft non può censurare a proprio piacimento il materiale informativo che circola su Windows, mentre Apple ha potere di vita o di morte su qualsiasi idea bussi alle porte del suo walled garden, e per me questo è un punto cruciale.Inoltre Windows costa a una scuola infinitamente meno di un iPad (mi risulta che le licenze per scuole e simili abbiano costi molto bassi), quindi anche la questione quantitativa ha il suo peso.
          • MeX scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            si ma devono comprare un computer per farci girare Windows...
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: MeX
            si ma devono comprare un computer per farci
            girare
            Windows......computer che costa un terzo di un iPad e può essere fornito da cento entità differenti in regime di libera concorrenza. I computer a scuola c'erano già quando facevo io le superiori, suvvia!Io non sto dicendo che vada male ammodernare gli strumenti didattici, solo che sarebbe folle affidarsi a un monopolista che ha già mostrato di voler mantenere il controllo assoluto di tutto ciò che gravita attorno ai propri sistemi, inclusi i contenuti.
          • hermanhesse quello vero scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            E i PC Windows li produce solo Microsoft,I PC no, ma Windows si
            Quindi? I formati aperti esistono
            indipendentemente da Amazon.Bene: qualcuno sostenitore del formato libero è riuscito a stringere accordi con gli editori dei libri di testo per avere volumi a 15 dollari?
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: hermanhesse quello vero
            - Scritto da: Izio01


            E i PC Windows li produce solo Microsoft,

            I PC no, ma Windows si


            Quindi? I formati aperti esistono

            indipendentemente da Amazon.

            Bene: qualcuno sostenitore del formato libero è
            riuscito a stringere accordi con gli editori dei
            libri di testo per avere volumi a 15
            dollari?Completamente irrilevante, in mancanza di un impegno scritto a MANTENERE quel prezzo anche una volta raggiunto il monopolio. Sai, facile vendere a poco per sfondare il mercato e poi triplicare i prezzi quando ormai la concorrenza non esiste più.E comunque sono 15 dollari per volumi che non puoi prestare, rivendere, trasferire ad altri dispositivi. Non è così poco, se conti tutte le limitazioni che incontri e che un libro fisico non ha.
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            Ovviamente l'approccio dell'apertura permette di scegliere di volta in volta il fornitore migliore, quindi nessuno può fare troppo il furbo. Neanche la chiusura è fino alla fine dei tempi, ma un cambio di rotta implica cestinare TUTTO l'investimento fatto fino a quel momento, e visti i materiali di cui stiamo parlando, sono cifre astronomiche.
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            Ovviamente l'approccio dell'apertura permette di
            scegliere di volta in volta il fornitore
            migliore, quindi nessuno può fare troppo il
            furbo. Neanche la chiusura è fino alla fine dei
            tempi, ma un cambio di rotta implica cestinare
            TUTTO l'investimento fatto fino a quel momento, e
            visti i materiali di cui stiamo parlando, sono
            cifre
            astronomiche.Aria fritta.Hanno investito in DRM e meritano di fallire.Servono soggetti che producono il ferro, il lettore di ebook, che sia in grado di leggere TUTTI i formati liberi.Poi servono testi disponibili in un qualunque formato libero.L'utente puo' prendersi un ferro qualsiasi, sulla base delle funzionalita' e delle caratteristiche dell'oggetto, e sa che con quell'oggetto puo' leggere TUTTO.L'errore che stanno commettendo, sapendo di commetterlo, e' di NON SCINDERE le due cose.Chi produce il ferro PRETENDE di avere pure il controllo sui contenuti.Cosi' non c'e' concorrenza, si crea il solito cartello, o peggio il monopolio, e siamo al punto di prima.
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: panda rossa

            Aria fritta.
            Hanno investito in DRM e meritano di fallire.

            Servono soggetti che producono il ferro, il
            lettore di ebook, che sia in grado di leggere
            TUTTI i formati
            liberi.

            Poi servono testi disponibili in un qualunque
            formato
            libero.

            L'utente puo' prendersi un ferro qualsiasi, sulla
            base delle funzionalita' e delle caratteristiche
            dell'oggetto, e sa che con quell'oggetto puo'
            leggere
            TUTTO.

            L'errore che stanno commettendo, sapendo di
            commetterlo, e' di NON SCINDERE le due
            cose.
            Chi produce il ferro PRETENDE di avere pure il
            controllo sui
            contenuti.

            Cosi' non c'e' concorrenza, si crea il solito
            cartello, o peggio il monopolio, e siamo al punto
            di
            prima.Non sono d'accordo. Il DRM posso anche accettarlo, a condizione che il rapporto costi/benefici sia ragionevole. Se un libro di testo lo pago la metà, posso anche accettare il fatto di non poterlo rivendere, a condizione di poterlo portare su un altro device se il mio finisce in lavastoviglie.Voglio però che il DRM non sia lucchettabile da un singolo grande fratello privato che decida cosa possa essere pubblicato e cosa no. Se oggi Mondadori si rifiuta di pubblicare il mio libro sulla vita sessuale delle formiche indonesiane, posso sempre rivolgermi a Feltrinelli o chi so io, o alla peggio pubblicarlo in proprio. Un libro elettronico a maggior ragione: posso decidere di regalarlo a tutti lasciandolo completamente sprotetto e nessuno deve potermelo impedire, a meno che io non violi la legge.Oltre a questo, naturalmente, se posso evitare di blindare le istituzioni a un singolo fornitore che notoriamente ha i prezzi più alti del mercato, tanto di guadagnato. Apple come al solito è brava a basire la gente con effetti speciali, ma su quante delle loro trovate abbiano <b
            realmente </b
            un'utilità didattica, si potrebbe discutere per ore.Un genitore vuole regalare iPad al figlio perché senza textbooks non si vive? Ok, contento lui contenti tutti, ci sono sicuramente tante spese peggiori. Non voglio però (per quanto possa contare il mio sessantamilionesimo di potere elettorale in questo paese) che lo stato diventi cliente di Apple; non quando ci sono ottime alternative che costano la metà.
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: Izio01
            Non sono d'accordo. Il DRM posso anche
            accettarlo, a condizione che il rapporto
            costi/benefici sia ragionevole.Se c'e' DRM, il rapporto costi/benefici non sara' mai ragionevole.Se c'e' il DRM, tu non sarai mai il padrone di quello che compri.
            Se un libro di
            testo lo pago la metà, posso anche accettare il
            fatto di non poterlo rivendere, a condizione di
            poterlo portare su un altro device se il mio
            finisce in lavastoviglie.Condizione che non dipende da te.Sarai sempre subordinato alle isterie di qualcuno che ha gia' dimostrato al mondo di essere isterico.Sarai sempre subordinato al cloud, che ha gia' dimostrato di essere soggetto ad oscuramento immediato per motivi che non ti riguardano ma ne subisci le conseguenze.Tu devi poter pagare quello che compri e contestualmente cessare ogni rapporto con il venditore, e goderti il tuo acquisto in santa pace senza dover rendere conto a nessuno.
            Voglio però che il DRM non sia lucchettabile da
            un singolo grande fratello privato che decida
            cosa possa essere pubblicato e cosa no. E' una caratteristica insita nel DRM questa.Loro vogliono mantenere il controllo, e il controllo da parte loro implica anche questo.
            Se oggi
            Mondadori si rifiuta di pubblicare il mio libro
            sulla vita sessuale delle formiche indonesiane,
            posso sempre rivolgermi a Feltrinelli o chi so
            io, o alla peggio pubblicarlo in proprio.Quindi ci vuole un device svincolato, che permetta di poter caricare libri in un formato standard in modo che nessun soggetto, adducendo ipotetici diritti medievali, possa pretendere di metterci le mani e curiosare quello che fai in casa tua.
            Un
            libro elettronico a maggior ragione: posso
            decidere di regalarlo a tutti lasciandolo
            completamente sprotetto e nessuno deve potermelo
            impedire, a meno che io non violi la legge.Se tu violi la legge non posso leggere i libri che scrivi?In che paese?
            Oltre a questo, naturalmente, se posso evitare di
            blindare le istituzioni a un singolo fornitore
            che notoriamente ha i prezzi più alti del
            mercato, tanto di guadagnato. Apple come al
            solito è brava a basire la gente con effetti
            speciali, ma su quante delle loro trovate abbiano
            <b
            realmente </b
            un'utilità
            didattica, si potrebbe discutere per
            ore.No, non serve discutere per ore perche' i casi sono due: o stai parlando con un adepto invasato e allora c'e' poco da discutere, oppure stai parlando con una persona razioncinante e immediatamente arrivereste alla conclusione che e' vero.
            Un genitore vuole regalare iPad al figlio perché
            senza textbooks non si vive? Ok, contento lui
            contenti tutti, ci sono sicuramente tante spese
            peggiori. Non voglio però (per quanto possa
            contare il mio sessantamilionesimo di potere
            elettorale in questo paese) che lo stato diventi
            cliente di Apple; non quando ci sono ottime
            alternative che costano la
            metà.Non lo vuole (quasi) nessuno questo.
          • Izio01 scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Izio01


            Un

            libro elettronico a maggior ragione: posso

            decidere di regalarlo a tutti lasciandolo

            completamente sprotetto e nessuno deve
            potermelo

            impedire, a meno che io non violi la legge.

            Se tu violi la legge non posso leggere i libri
            che
            scrivi?
            In che paese?
            Ok, mi sono spiegato male::s/a meno che io/a meno che il libro :-)Intendo dire che è vietato pubblicare determinati libri (calunniosi, opera di plagio, ecc.) e posso benissimo accettarlo, finché a decidere è l'autorità giudiziaria e non un privato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: MeX
            ti dico una cosa scioccante!
            I video giochi per la Wii funzionano solo sulla
            Wii!

            I libri del KINDLE pure!I libri elettronici in formato standard sono fruibili con qualunque device.I drm e i formati proprietari sono destinati al fallimento.La gente vuole comprare un solo device e poter leggere tutto con quel device.
          • MeX scrive:
            Re: Adesso tocca a me

            I libri elettronici in formato standard sono
            fruibili con qualunque
            device.si ma nessun formato standard supporta le features di textbooks
            I drm e i formati proprietari sono destinati al
            fallimento.i DRM possono sopravvivere solo nell'ambito del noleggio, il formati proprietari non vogliono dire niente, un formato può essere proprietario ed essere uno standard.Il formato di per se non fa il sucXXXXX o meno di una tecnologia, quanto l'utilizzo di quel formato pensa a Flash per esempio...
            La gente vuole comprare un solo device e poter
            leggere tutto con quel
            device.La gente vuole un prodotto che faccia quello di cui hanno bisogno, se la gente vuole textbooks per adesso la scelta è iPad
          • panda rossa scrive:
            Re: Adesso tocca a me
            - Scritto da: MeX

            I libri elettronici in formato standard sono

            fruibili con qualunque

            device.

            si ma nessun formato standard supporta le
            features di textbooksGli standard si possono ampliare.Pure il web 10 anni fa non supportava javascript, canvas, video etc...

            I drm e i formati proprietari sono destinati
            al

            fallimento.

            i DRM possono sopravvivere solo nell'ambito del
            noleggio, Il noleggio e' morto nel giurassico, quando cadde il meteorite.Ricordi?
            il formati proprietari non vogliono
            dire niente, un formato può essere proprietario
            ed essere uno standard.Se il formato e' proprietario ma aperto, documentato, ed esente da royalties, allora va bene.Come il pdf.Non va bene se e' chiuso, non documentato, o implementabile solo pagando un pizzo di stampo mafioso.
            Il formato di per se non fa il sucXXXXX o meno di
            una tecnologia, quanto l'utilizzo di quel
            formato pensa a Flash per esempio...Vogliamo ripetere gli errori del passato, o imparare da essi?

            La gente vuole comprare un solo device e
            poter

            leggere tutto con quel

            device.

            La gente vuole un prodotto che faccia quello di
            cui hanno bisogno, se la gente vuole textbooks
            per adesso la scelta è iPadLa gente non sa che cosa sia textbooks.La gente vuole accendersi il coso e leggere il libro che si e' scaricata.
        • FDG scrive:
          Re: Adesso tocca a me
          - Scritto da: hermanhesse _quello vero
          Cioè, non ho voglia di leggere tutto ma... si può
          vendere solo su iBook store occomerazzosichiama?Solo il documento creato per "iBook store occomerazzosichiama", non il contenuto. Quello è tuo.Certo, è discutible che una codifica della tua opera sia sottoposta a regole stabilite da qualcun altro(*). Ma è una cosa diversa dal perdere la proprietà dell'opera.(*) come è discutibile che il numero di goedel della tua opera sia tuo copyright.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 15.44-----------------------------------------------------------
  • panda rossa scrive:
    Esenzione dall'ora di religione
    Ricordiamo che e' possibile richiedere l'esenzione dall'ora di religione.Quindi quando apple chiedera' di entrare nelle scuole dei vostri figli per fare proselitismo, avvaletevi di questo diritto.
    • bertuccia scrive:
      Re: Esenzione dall'ora di religione
      - Scritto da: panda rossa

      Ricordiamo che e' possibile richiedere
      l'esenzione dall'ora di
      religione.
      Quindi quando apple chiedera' di entrare nelle
      scuole dei vostri figli per fare proselitismo,
      avvaletevi di questo diritto. :D oh per una volta mi hai fatto ridere
      • bertuccia scrive:
        Re: Esenzione dall'ora di religione
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: panda rossa



        Ricordiamo che e' possibile richiedere

        l'esenzione dall'ora di

        religione.

        Quindi quando apple chiedera' di entrare
        nelle

        scuole dei vostri figli per fare
        proselitismo,

        avvaletevi di questo diritto.

        :D oh per una volta mi hai fatto ridereConcordo e quoto in toto
        • sbrotfl scrive:
          Re: Esenzione dall'ora di religione
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: bertuccia

          - Scritto da: panda rossa





          Ricordiamo che e' possibile richiedere


          l'esenzione dall'ora di


          religione.


          Quindi quando apple chiedera' di entrare

          nelle


          scuole dei vostri figli per fare

          proselitismo,


          avvaletevi di questo diritto.



          :D oh per una volta mi hai fatto ridere
          Concordo e quoto in totoPerchè non ti registri? :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: sbrotfl

            Perchè non ti registri? :D[img]http://i.imgur.com/y0Wrm.gif[/img]
          • sbrotfl scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: sbrotfl



            Perchè non ti registri? :D

            [img]http://i.imgur.com/y0Wrm.gif[/img](rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • sbrotfl scrive:
      Re: Esenzione dall'ora di religione
      - Scritto da: panda rossa
      Ricordiamo che e' possibile richiedere
      l'esenzione dall'ora di
      religione.
      Quindi quando apple chiedera' di entrare nelle
      scuole dei vostri figli per fare proselitismo,
      avvaletevi di questo
      diritto. +1
    • gnammolo scrive:
      Re: Esenzione dall'ora di religione
      stanno seguendo le stesse orme di microsoft ma almeno la MS ti lasciava libertà di hardware con apple ti viene tolta anche quella scelta
      • il solito bene informato scrive:
        Re: Esenzione dall'ora di religione
        - Scritto da: gnammolo
        stanno seguendo le stesse orme di microsoft ma
        almeno la MS ti lasciava libertà di hardware con
        apple ti viene tolta anche quella
        sceltaah, sì... adesso è MS ad essere libera!ma va*******o! :D
        • cartella scrive:
          Re: Esenzione dall'ora di religione
          - Scritto da: il solito bene informato
          - Scritto da: gnammolo

          stanno seguendo le stesse orme di microsoft
          ma

          almeno la MS ti lasciava libertà di hardware
          con

          apple ti viene tolta anche quella

          scelta

          ah, sì... adesso è MS ad essere libera!
          ma va*******o! :DForse è meglio se ritorni a scuola, dalla prima elementare, li insegnano a leggere ... a te manca questa parte
          • sbrotfl scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: cartella
            - Scritto da: il solito bene informato

            - Scritto da: gnammolo


            stanno seguendo le stesse orme di
            microsoft

            ma


            almeno la MS ti lasciava libertà di
            hardware

            con


            apple ti viene tolta anche quella


            scelta



            ah, sì... adesso è MS ad essere libera!

            ma va*******o! :D
            Forse è meglio se ritorni a scuola, dalla prima
            elementare, li insegnano a leggere ... a te manca
            questa
            parteNon è il solo su questo forum :( ormai devi farci l'abitudine
          • gnammolo scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            già, non ha capito il senso della frase... vediamo se la capisce con questa:neanche la libertà di fare impresa ti viene lasciata da Stalin, almeno Hitler quella te la concedeva.
    • Succhiolo scrive:
      Re: Esenzione dall'ora di religione
      ahahhaha!Quindi si sarà esentati da tutte le ore, tranne educazione fisica!
      • sbrotfl scrive:
        Re: Esenzione dall'ora di religione
        - Scritto da: Succhiolo
        ahahhaha!

        Quindi si sarà esentati da tutte le ore, tranne
        educazione
        fisica!No! Si userà l'iGym... che collegato all' iTv permetterà di fare tutti gli esercizi ginnici senza avere un palestra! :D
        • panda rossa scrive:
          Re: Esenzione dall'ora di religione
          - Scritto da: sbrotfl
          - Scritto da: Succhiolo

          ahahhaha!



          Quindi si sarà esentati da tutte le ore,
          tranne

          educazione

          fisica!

          No! Si userà l'iGym... che collegato all' iTv
          permetterà di fare tutti gli esercizi ginnici
          senza avere un palestra!
          :Dnon era la wii a fare queste cose?
          • sbrotfl scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: Succhiolo


            ahahhaha!





            Quindi si sarà esentati da tutte le ore,

            tranne


            educazione


            fisica!



            No! Si userà l'iGym... che collegato all' iTv

            permetterà di fare tutti gli esercizi ginnici

            senza avere un palestra!

            :D

            non era la wii a fare queste cose?Ha copiato dall'iGym :@-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 13.42-----------------------------------------------------------
          • Succhiolo scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            ci sarà l'IGymBoard, nuovo ed originalissimo acXXXXXrio da usare con l'IGym che comunica wireless con l'iTV (ovviamente tramite connessione proprietaria)
    • MeX scrive:
      Re: Esenzione dall'ora di religione
      si possono anche rifiutare le lezioni della SANTA SOURCIA APERTA ?
      • sbrotfl scrive:
        Re: Esenzione dall'ora di religione
        - Scritto da: MeX
        si possono anche rifiutare le lezioni della SANTA
        SOURCIA APERTA
        ?Con apple non c'è il rischio che finisca in mezzo quella materia ;)Al massimo ci sono dei corsi di "English for Siri" :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Esenzione dall'ora di religione
        - Scritto da: MeX
        si possono anche rifiutare le lezioni della SANTA
        SOURCIA APERTA
        ?http://punto-informatico.it/3388182/PI/News/file-sharing-come-religione.aspx
        • MeX scrive:
          Re: Esenzione dall'ora di religione
          alla faccia della chiesa Apple...
          • panda rossa scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: MeX
            alla faccia della chiesa Apple...Tu la differenza tra il santone che recluta adepti per il proprio arricchimento personale, e il profeta che predica il proprio vangelo in modo del tutto disinteressato non l'hai mai capita, vero?Non e' che per caso fai anche parte di scientiology, vero?
          • MeX scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            chi sarebbe che predica il suo vangelo senza ritorno? Stallman?
          • panda rossa scrive:
            Re: Esenzione dall'ora di religione
            - Scritto da: MeX
            chi sarebbe che predica il suo vangelo senza
            ritorno?
            Stallman?Stallman ha un seguito enorme, quindi hai sbagliato esempio.
  • TheOriginalFanboy scrive:
    c'è chi vede il futuro.. e chi no
    apple lo vede, o almeno cerca di vederlo e di interpretarlo... mentre gli altri saranno sempre dietro a rincorrere, cercando di scopiazzare ideee, prodotti, filosofie...vedrete che da domani, casualmente, google & co si fionderanno e pubblicizzeranno i loro servizi 'educational'.. sia chiaro: questo è business... business per tutti...ma apple ci arriva prima.
    • Ego scrive:
      Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      apple lo vede, o almeno cerca di vederlo e di
      interpretarlo...


      mentre gli altri saranno sempre dietro a
      rincorrere, cercando di scopiazzare ideee,
      prodotti,
      filosofie...

      vedrete che da domani, casualmente, google & co
      si fionderanno e pubblicizzeranno i loro servizi
      'educational'..


      sia chiaro: questo è business... business per
      tutti...

      ma apple ci arriva prima.tu saresti davvero il tipo che mette la vita di suo figlio in mano ad apple, se ti do mille euro me lo vendi?
      • TheOriginalFanboy scrive:
        Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
        - Scritto da: Ego

        tu saresti davvero il tipo che mette la vita di
        suo figlio in mano ad apple, se ti do mille euro
        me lo
        vendi?tra poco educational vorrà dire apple, google e microsoft...nasceranno le scuole open source per pezzenti, mentre i campus strafichi saranno di queste 3 società ( e apple lo sta già costruendo)e te la scelta
        • gnammolo scrive:
          Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
          ahahahah... open source per pezzenti... vallo a dire al mit di boston o berkeley CA
        • MeX scrive:
          Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
          trollata da manuale! :D
        • Ego scrive:
          Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
          - Scritto da: TheOriginalFanboy
          - Scritto da: Ego



          tu saresti davvero il tipo che mette la vita
          di

          suo figlio in mano ad apple, se ti do mille
          euro

          me lo

          vendi?

          tra poco educational vorrà dire apple, google e
          microsoft...
          nasceranno le scuole open source per pezzenti,
          mentre i campus strafichi saranno di queste 3
          società ( e apple lo sta già
          costruendo)

          e te la sceltasta a te se mettere tuo figlio in mano ad una multinazionale o meno, io scelgo diversamente, avete perso il think e tra di voi sempre meno different, beeeeeeehhhhhhhhh
    • non registrato scrive:
      Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
      Dissento.Apple trasforma in mercato tutto quello che tocca, prende a scrocco e poi non ridistribuisce niente, rende felici quelli che non sanno dove buttare i soldi. Un iPad come strumento di e-learning non mi sembra una grande invenzione: costoso, proprietario, le batterie (nuove) durano circa 10 ore.Un reader e-ink costa una frazione, le batterie durano anche un mese, per non parlare delle condizioni di luce e della leggibilità.Se poi parliamo di filosofie, prova un attimo a dare un'occhiata qui, tanto per fare un esempio...http://www.khanacademy.org/
      • MeX scrive:
        Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
        con l'eink non hai la possibilità di evidenziare e scrivere note è uno strazio visto il refresh rate dell'e-ink!L'iPad costa 484 in Italia, se quando esce il 3 tengono il 2 lo vendono magari a partire da 384 ma fosse pure 484 non mi sembra tanto di più (anzi magari è pure meno) di quello che si spende (OGNI ANNO!) in libri cartacei
        • sbrotfl scrive:
          Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
          - Scritto da: MeX
          con l'eink non hai la possibilità di
          evidenziare e scrivere note è uno strazio visto
          il refresh rate
          dell'e-ink!

          L'iPad costa 484 in Italia, se quando esce il 3
          tengono il 2 lo vendono magari a partire da 384
          ma fosse pure 484 non mi sembra tanto di più
          (anzi magari è pure meno) di quello che si
          spende (OGNI ANNO!) in libri
          cartaceiAHAHAHAHAAH Sei un comico nato!
          • Teo_ scrive:
            Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: MeX

            con l'eink non hai la possibilità di

            evidenziare e scrivere note è uno strazio
            visto

            il refresh rate

            dell'e-ink!



            L'iPad costa 484 in Italia, se quando esce
            il
            3

            tengono il 2 lo vendono magari a partire da
            384

            ma fosse pure 484 non mi sembra tanto di più

            (anzi magari è pure meno) di quello che
            si

            spende (OGNI ANNO!) in libri

            cartacei

            AHAHAHAHAAH Sei un comico nato!Se i prezzi imposti fossero rispettati ci sarebbe da ridere, ma la realtà è questa: http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/31/anno-scolastico-stangata-sui-libri-di-testo-sforati-i-prezzi-imposti-dal-ministero/154491/
        • panda rossa scrive:
          Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
          - Scritto da: MeX
          con l'eink non hai la possibilità di
          evidenziare e scrivere note è uno strazio visto
          il refresh rate
          dell'e-ink!

          L'iPad costa 484 in Italia, se quando esce il 3
          tengono il 2 lo vendono magari a partire da 384
          ma fosse pure 484 non mi sembra tanto di più
          (anzi magari è pure meno) di quello che si
          spende (OGNI ANNO!) in libri
          cartaceiNon avete biblioteche pubbliche in irlanda?
          • MeX scrive:
            Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
            le biblioteche pubbliche danno libri di testo per un anno?
          • panda rossa scrive:
            Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
            - Scritto da: MeX
            le biblioteche pubbliche danno libri di testo per
            un
            anno?Le biblioteche scolastiche dovrebbero farlo, in un paese libero, dove l'istruzione, la cultura e la ricerca stessero tra le prime priorita'.Se invece mi parli di un paese dove comandamo le lobby dell'editoria, e in cui una legge dello stato che IMPONE che vengano forniti i libri scolastici anche in formato elettronico per i portatori di disabilita', viene regolarmente DISATTESA, allora hai ragione tu.
          • MeX scrive:
            Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no

            Le biblioteche scolastiche dovrebbero farlo, in
            un paese libero, dove l'istruzione, la cultura e
            la ricerca stessero tra le prime
            priorita'.per garantire quel servizio dovrebbero avere una copia per ogni studente, infattibile.
            Se invece mi parli di un paese dove comandamo le
            lobby dell'editoria, e in cui una legge dello
            stato che IMPONE che vengano forniti i libri
            scolastici anche in formato elettronico per i
            portatori di disabilita', viene regolarmente
            DISATTESA, allora hai ragione
            tu.non mi pare che i libri cartacei siano molto friendly per un disabile l'ebook di contro può aiutare un utente disabile
          • panda rossa scrive:
            Re: c'è chi vede il futuro.. e chi no
            - Scritto da: MeX
            per garantire quel servizio dovrebbero avere una
            copia per ogni studente,
            infattibile.Se fosse cartacea.Falla in formato elettronico e avrai una copia per ogni studente da qui all'eternita'.


            Se invece mi parli di un paese dove
            comandamo
            le

            lobby dell'editoria, e in cui una legge dello

            stato che IMPONE che vengano forniti i libri

            scolastici anche in formato elettronico per i

            portatori di disabilita', viene regolarmente

            DISATTESA, allora hai ragione

            tu.

            non mi pare che i libri cartacei siano molto
            friendly per un disabile l'ebook di contro può
            aiutare un utente
            disabileInfatti, ho proprio detto che c'e' una legge che OBBLIGA tutti gli editori di libri scolastici di rendere disponibile il testo anche in formato elettronico.Editori italiani che rispettano questa legge: ZERO.
  • Guybrush scrive:
    [OT] Tutto molto bello, ma...
    Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo parlarne, perfavore? Redazione? Che fate? Dormite?GT
    • sbrotfl scrive:
      Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
      - Scritto da: Guybrush
      Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo parlarne,
      perfavore? Redazione? Che fate?
      Dormite?

      GTHanno robe più importanti da fare!!! Tipo parlare si quante volte i dipendenti apple vanno in bagno durante l'orario lavorativo :)
    • attonito scrive:
      Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
      - Scritto da: Guybrush
      Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo parlarne,
      perfavore? Redazione? Che fate?
      Dormite?

      GTil trucco e' sfruttare gli utenti.questo lo schema:A. in redazione si limitano a monitorare i thead vecchiB. quando un utente idignato per la non pubblicazione di una notizia lo dice, loro leggno, vanno sul link indicato, taglia incolla eecco un altro articolo pronto.Soluzione: smettere di aiutarli cosi devono fare almeno lo sforzo di andare su tomshw e leggerselo da soli :D
      • sbrotfl scrive:
        Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Guybrush

        Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo
        parlarne,

        perfavore? Redazione? Che fate?

        Dormite?



        GT

        il trucco e' sfruttare gli utenti.
        questo lo schema:
        A. in redazione si limitano a monitorare i thead
        vecchi
        B. quando un utente idignato per la non
        pubblicazione di una notizia lo dice, loro
        leggno, vanno sul link indicato, taglia incolla
        eecco un altro articolo
        pronto.

        Soluzione: smettere di aiutarli cosi devono fare
        almeno lo sforzo di andare su tomshw e leggerselo
        da soli
        :DSi ma cosi' facendo arriveranno sempre dopo gli altri :D
        • attonito scrive:
          Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
          - Scritto da: sbrotfl
          - Scritto da: attonito

          - Scritto da: Guybrush


          Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo

          parlarne,


          perfavore? Redazione? Che fate?


          Dormite?





          GT



          il trucco e' sfruttare gli utenti.

          questo lo schema:

          A. in redazione si limitano a monitorare i
          thead

          vecchi

          B. quando un utente idignato per la non

          pubblicazione di una notizia lo dice, loro

          leggno, vanno sul link indicato, taglia
          incolla

          eecco un altro articolo

          pronto.



          Soluzione: smettere di aiutarli cosi devono
          fare

          almeno lo sforzo di andare su tomshw e
          leggerselo

          da soli

          :D

          Si ma cosi' facendo arriveranno sempre dopo gli
          altri
          :Dvisto che la qualita' degli articoli e' mediocre, arrivare primi che senso avrebbe?
          • sbrotfl scrive:
            Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: attonito


            - Scritto da: Guybrush



            Ieri hanno chiuso Megaupload. Vogliamo


            parlarne,



            perfavore? Redazione? Che fate?



            Dormite?







            GT





            il trucco e' sfruttare gli utenti.


            questo lo schema:


            A. in redazione si limitano a monitorare i

            thead


            vecchi


            B. quando un utente idignato per la non


            pubblicazione di una notizia lo dice, loro


            leggno, vanno sul link indicato, taglia

            incolla


            eecco un altro articolo


            pronto.





            Soluzione: smettere di aiutarli cosi devono

            fare


            almeno lo sforzo di andare su tomshw e

            leggerselo


            da soli


            :D



            Si ma cosi' facendo arriveranno sempre dopo gli

            altri

            :D

            visto che la qualita' degli articoli e' mediocre,
            arrivare primi che senso
            avrebbe?Che perlomeno possono vantarsi di scrivere gli articoli con una certa tempistica... cosi' invece le notizie sono mediocri e arrivano in ritardo!Per fortuna che ci sono i commenti :D
          • attonito scrive:
            Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: attonito

            - Scritto da: sbrotfl


            - Scritto da: attonito



            - Scritto da: Guybrush




            Ieri hanno chiuso Megaupload.
            Vogliamo



            parlarne,




            perfavore? Redazione? Che
            fate?




            Dormite?









            GT







            il trucco e' sfruttare gli utenti.



            questo lo schema:



            A. in redazione si limitano a
            monitorare
            i


            thead



            vecchi



            B. quando un utente idignato per
            la
            non



            pubblicazione di una notizia lo
            dice,
            loro



            leggno, vanno sul link indicato,
            taglia


            incolla



            eecco un altro articolo



            pronto.







            Soluzione: smettere di aiutarli
            cosi
            devono


            fare



            almeno lo sforzo di andare su
            tomshw
            e


            leggerselo



            da soli



            :D





            Si ma cosi' facendo arriveranno sempre
            dopo
            gli


            altri


            :D



            visto che la qualita' degli articoli e'
            mediocre,

            arrivare primi che senso

            avrebbe?

            Che perlomeno possono vantarsi di scrivere gli
            articoli con una certa tempistica... cosi' invece
            le notizie sono mediocri e arrivano in
            ritardo!
            Per fortuna che ci sono i commenti :Dcome volevasi dimostrare, ecco l'articolone in "esclusiva" su megaupload.http://punto-informatico.it/3404812/PI/News/megaupload-megasequestro.aspx?o=0&ct=0&c=1#p3404846
          • sbrotfl scrive:
            Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: attonito


            - Scritto da: sbrotfl



            - Scritto da: attonito




            - Scritto da: Guybrush





            Ieri hanno chiuso
            Megaupload.

            Vogliamo




            parlarne,





            perfavore? Redazione? Che

            fate?





            Dormite?











            GT









            il trucco e' sfruttare gli
            utenti.




            questo lo schema:




            A. in redazione si limitano a

            monitorare

            i



            thead




            vecchi




            B. quando un utente idignato
            per

            la

            non




            pubblicazione di una notizia
            lo

            dice,

            loro




            leggno, vanno sul link
            indicato,

            taglia



            incolla




            eecco un altro articolo




            pronto.









            Soluzione: smettere di
            aiutarli

            cosi

            devono



            fare




            almeno lo sforzo di andare su

            tomshw

            e



            leggerselo




            da soli




            :D







            Si ma cosi' facendo arriveranno
            sempre

            dopo

            gli



            altri



            :D





            visto che la qualita' degli articoli e'

            mediocre,


            arrivare primi che senso


            avrebbe?



            Che perlomeno possono vantarsi di scrivere
            gli

            articoli con una certa tempistica... cosi'
            invece

            le notizie sono mediocri e arrivano in

            ritardo!

            Per fortuna che ci sono i commenti :D

            come volevasi dimostrare, ecco l'articolone in
            "esclusiva" su
            megaupload.
            http://punto-informatico.it/3404812/PI/News/megaup :D
          • bertuccia scrive:
            Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: attonito
            Per fortuna che ci sono i commenti :DChe sono a livello degli articoli ...
          • sbrotfl scrive:
            Re: [OT] Tutto molto bello, ma...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: attonito

            Per fortuna che ci sono i commenti :D
            Che sono a livello degli articoli ...Ma almeno sono divertenti :D
  • contenuto scrive:
    Propaganda e marketing
    Solo propaganda, marketing e soldi. Niente di nuovo in casa apple, non che sia un male per una mega multinazionale (e non sono gli unici), ma almeno smettiamola con questa ipocrisia vomitevole..
  • Ego scrive:
    che problema c'è
    imho è un'ottima cosa che apple faccia questo, avrà sicuramente un ottimo impatto, basta che rilascia i sorgenti di ogni singola cosa che rilascia per la scuole, non rilascia sorgenti? ****ulo apple semplicissimo
  • MeX scrive:
    troll informati...
    prima di delirare su epub eink e XXXXXXX varie guardate cosa fa: http://events.apple.com.edgesuite.net/1201oihbafvpihboijhpihbasdouhbasv/event/index.html
    • sbrotfl scrive:
      Re: troll informati...
      - Scritto da: MeX
      prima di delirare su epub eink e XXXXXXX varie
      guardate cosa fa:
      http://events.apple.com.edgesuite.net/1201oihbafvpGet Quicktime... pagina scartata!Visto che apple è contraria a flash perchè non elimina anche quell'aborto di QT? Tanto fa schifo uguale-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 08.37-----------------------------------------------------------
      • MeX scrive:
        Re: troll informati...
        perchè QT funziona sul mobile
        • sbrotfl scrive:
          Re: troll informati...
          - Scritto da: MeX
          perchè QT funziona sul mobileAnche flash... è solo su iphone che hanno <b
          scelto </b
          di toglierlo
          • MeX scrive:
            Re: troll informati...
            Flash "ci hanno provato" a farlo funzionare sul mobile Se funzionasse bene Adobe continuerebbe a svilupparlo per Android e l'iPhone sarebbe schifato perché non ha Flash, o la Apple si sarebbe piegata ai voleri di Adobe e invece...
    • Shiba scrive:
      Re: troll informati...
      [img]http://i.imgur.com/64yQK.png[/img]Bello... a dir poco illuminante...
    • The Dude scrive:
      Re: troll informati...
      - Scritto da: MeX
      prima di delirare su epub eink e XXXXXXX varie
      guardate cosa fa:
      http://events.apple.com.edgesuite.net/1201oihbafvphahaha, vorrebbe farmi installare quick-time!!!!!! vade retro!!!! Piuttosto riesumo Real dalla tomba!!!!
      • sbrotfl scrive:
        Re: troll informati...
        - Scritto da: The Dude
        - Scritto da: MeX

        prima di delirare su epub eink e XXXXXXX
        varie

        guardate cosa fa:


        http://events.apple.com.edgesuite.net/1201oihbafvp

        hahaha, vorrebbe farmi installare
        quick-time!!!!!! vade retro!!!! Piuttosto riesumo
        Real dalla
        tomba!!!!Ma la apple oia certi plugin proprietari che non fanno altro che appesantire il sistema!Sto parlando di flash e real! Come dite? Credevate che parlassi di Quicktime? Ma vaaaaa
  • vincenzo scrive:
    no, non è rivoluzione
    ma perchè nessuno parla di questo? didasfera.it, altro che ebook, gli ebook, almeno per la scolastica non servono, e se devo essere sincero neanche gli ipad.
    • sbrotfl scrive:
      Re: no, non è rivoluzione
      - Scritto da: vincenzo
      ma perchè nessuno parla di questo? didasfera.it,
      altro che ebook, gli ebook, almeno per la
      scolastica non servono, e se devo essere sincero
      neanche gli
      ipad.Ha copiato da apple!
  • MacGeek scrive:
    Lo dicevo qualche tempo fa...
    I nostri figli studieranno così.Questo è il futuro.Però Apple deve stare attenta ad utilizzare formati aperti, se si chiude non avrà mai sucXXXXX.Non ho capito bene se questo nuovo formato è un'evoluzione dell'epub oppure è proprietario.
    • panda rossa scrive:
      Re: Lo dicevo qualche tempo fa...
      - Scritto da: MacGeek
      I nostri figli studieranno così.
      Questo è il futuro.

      Però Apple deve stare attenta ad utilizzare
      formati aperti, se si chiude non avrà mai
      sucXXXXX.
      Non ho capito bene se questo nuovo formato è
      un'evoluzione dell'epub oppure è
      proprietario.Proprietario, brevettato, e denuncia preventiva verso Samsung gia' effettuata.
      • MeX scrive:
        Re: Lo dicevo qualche tempo fa...
        [img]http://2.bp.blogspot.com/_RQjQvxtmK8A/TQJYAuFn1aI/AAAAAAAADaQ/tWxiXSr3Jq8/s1600/trolling-for-dummies.png[/img]
        • gerry scrive:
          Re: Lo dicevo qualche tempo fa...
          - Scritto da: MeX
          [img]http://2.bp.blogspot.com/_RQjQvxtmK8A/TQJYAuFNon c'è peggior troll di chi fa i /PLONK per finta.E' sempre stata una delle regole basilari di usenet.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 gennaio 2012 21.18-----------------------------------------------------------
        • Ego scrive:
          Re: Lo dicevo qualche tempo fa...
          rosik estremo, hai già la gobba a furia di stare piegato?
      • MacGeek scrive:
        Re: Lo dicevo qualche tempo fa...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: MacGeek

        I nostri figli studieranno così.

        Questo è il futuro.



        Però Apple deve stare attenta ad utilizzare

        formati aperti, se si chiude non avrà mai

        sucXXXXX.

        Non ho capito bene se questo nuovo formato è

        un'evoluzione dell'epub oppure è

        proprietario.

        Proprietario, brevettato, e denuncia preventiva
        verso Samsung gia'
        effettuata.Ah, Ok :)
  • Capt. Schettino scrive:
    Iamme
    mi dev' accatta' u manuale nautic, capita'.
  • donald scrive:
    Educare ad acquistare Apple
    Ecco qual è la loro tattica.Meglio standard aperti.........
    • Teo_ scrive:
      Re: Educare ad acquistare Apple
      - Scritto da: donald
      Ecco qual è la loro tattica.

      Meglio standard aperti.........Sto scaricando ora iBooks Author. Se funziona come Pages, genera degli ePub che è uno standard aperto.
      • Teo_ scrive:
        Re: Educare ad acquistare Apple
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: donald

        Ecco qual è la loro tattica.



        Meglio standard aperti.........

        Sto scaricando ora iBooks Author. Se funziona
        come Pages, genera degli ePub che è uno standard
        aperto.E invece no... a prima vista, oltre al PDF e TXT, esporta con estensione .ibooks. Come struttura è molto simile agli ePub, infatti rinominando lestensione in ePub Calibre li importa non digerendo però alcune cose.
        • MeX scrive:
          Re: Educare ad acquistare Apple
          ma ePub supporta tutto quello che supportano i textbooks di Apple?
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: MeX
            ma ePub supporta tutto quello che supportano i
            textbooks di
            Apple?Non lo so, in compenso noi "sopportiamo" te...direi che è più che abbastanza! :D
          • Teo_ scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: MeX
            ma ePub supporta tutto quello che supportano i
            textbooks di
            Apple?Con la versione 3, lePub è molto più simile a quanto presentato da Apple rispetto a un libro ma a quanto ho visto finora, non si riescono a raggiungere quei risultati.Come al solito il vantaggio di Apple è lecosistema. Mi dispiacerebbe però se non prendessero piede queste possibilità didattiche a causa del costo dingresso alto. Se però i costi dei contenuti sono quelli che accennano qui: http://arstechnica.com/apple/news/2012/01/educators-hope-apples-textbook-foray-will-begin-a-learning-revolution.ars "Right now the Pearson Biology text is selling for $75.00 on Amazon," Molyneaux told Ars. "In the iBookstore it is selling for $14.99."può perfino diventare più economico del cartaceo.
          • MeX scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            si 15$ è il prezzo MASSIMO
        • gnammolo scrive:
          Re: Educare ad acquistare Apple
          stessa filosofia di microsoft... standard tutti loro
    • pluto scrive:
      Re: Educare ad acquistare Apple
      beh dai, alla fine si creano posti di lavoro.Pensa a quanti oculisti ci saranno.Tutti a studiare su un retroilluminato.Oculista = professione del futuro
      • MacGeek scrive:
        Re: Educare ad acquistare Apple
        - Scritto da: pluto
        beh dai, alla fine si creano posti di lavoro.
        Pensa a quanti oculisti ci saranno.
        Tutti a studiare su un retroilluminato.

        Oculista = professione del futuroSt*onzate. E' sicuramente peggio leggere un libro con la lucetta scarsa del letto.
        • panda rossa scrive:
          Re: Educare ad acquistare Apple
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: pluto

          beh dai, alla fine si creano posti di lavoro.

          Pensa a quanti oculisti ci saranno.

          Tutti a studiare su un retroilluminato.



          Oculista = professione del futuro

          St*onzate. E' sicuramente peggio leggere un libro
          con la lucetta scarsa del
          letto.Per questo il futuro sono i formati aperti che girano su lettori aperti, dotati di text to speech aperto, in modo da poter ascoltare il libro con le cuffiette.Tu invece incatenati pure al DRM e affonda con esso.
          • MeX scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            bravo, poi dimmi come fai a guardare una foto o una tabella con l'audio book//PLONK
          • abcde scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: MeX

            //PLONKnon riesci a essere un po' più creativo, stai diventando noiosissimo :-o
          • jaro scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: MeX
            bravo, poi dimmi come fai a guardare una foto o
            una tabella con l'audio
            book



            //PLONKE se tu lo plonki come te lo dice?(newbie)
          • MacGeek scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: pluto


            beh dai, alla fine si creano posti di
            lavoro.


            Pensa a quanti oculisti ci saranno.


            Tutti a studiare su un retroilluminato.





            Oculista = professione del futuro



            St*onzate. E' sicuramente peggio leggere un
            libro

            con la lucetta scarsa del

            letto.

            Per questo il futuro sono i formati aperti che
            girano su lettori aperti, dotati di text to
            speech aperto, in modo da poter ascoltare il
            libro con le
            cuffiette.

            Tu invece incatenati pure al DRM e affonda con
            esso.I DRM si crakkano ;)Tanta KULTURA gratis per tutti!
        • pluto scrive:
          Re: Educare ad acquistare Apple
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: pluto

          beh dai, alla fine si creano posti di lavoro.

          Pensa a quanti oculisti ci saranno.

          Tutti a studiare su un retroilluminato.



          Oculista = professione del futuro

          St*onzate. E' sicuramente peggio leggere un libro
          con la lucetta scarsa del
          letto.Ecco il fanboy.Leggere un libro la sera ha una durata minima.Studiare ore ed ore su un retroilluminato ti uccide.Se poi lo stesso lo usi anche durante l'orario di scuola ....gli occhi non hanno un momento di riposo.La prossima volta collega il cervello prima di postare.
          • sbrotfl scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: pluto
            La prossima volta <b
            collega </b
            il cervello prima di
            postare.Non è un problema di bus... ma di cpu danneggiata :D
          • pluto scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            Dici che non ha pagato la kasko per la CPU? ghghghgh
          • sbrotfl scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: pluto
            Dici che non ha pagato la kasko per la CPU?

            ghghghghSecondo me se il kasko se lo fosse messo da piccolo prima di cadere dal seggiolone a quest'ora non sarebbe cosi' :D
          • MacGeek scrive:
            Re: Educare ad acquistare Apple
            - Scritto da: pluto
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: pluto


            beh dai, alla fine si creano posti di
            lavoro.


            Pensa a quanti oculisti ci saranno.


            Tutti a studiare su un retroilluminato.





            Oculista = professione del futuro



            St*onzate. E' sicuramente peggio leggere un
            libro

            con la lucetta scarsa del

            letto.

            Ecco il fanboy.
            Leggere un libro la sera ha una durata minima.

            Studiare ore ed ore su un retroilluminato ti
            uccide.
            Se poi lo stesso lo usi anche durante l'orario di
            scuola
            ....
            gli occhi non hanno un momento di riposo.

            La prossima volta collega il cervello prima di
            postare.Riporta studi scientifici peer reviewed che sostengono quello che dici. XXXXXXXXXX.
        • zizzo scrive:
          Re: Educare ad acquistare Apple
          Studia a letto chi ha cazzeggiato tutto il giorno su facebook (e magari ha trovato la tipa a cui dire "vieni a casa mia che studiamo insieme ;))Retroilluminato dalla mattina alla sera... non va bene.Pure muscoli tendini e ossa non apprezzano la gesture 24/7A letto o sXXXXXti anche la schiena ne risente.Le orecchie quando non ascoltano musica a palla si fanno massacrare dalle cuffiette con l'audio-visivo.E con la batteria che sfugge difficile studiare all'aria aperta.Bo? L'unico vantaggio del tablet potrebbe essere quello di premiare i ragazzi studiosi. Avete presente il classico secchione occhialuto gobboe pallido pallido? Bene... con il tablet anche gli asini ma belli si ridurranno così.Il libro del futuro deve essere scritto bene e senza distrazioni.
  • MeX scrive:
    wow PI….
    finalmente celeri! bravi!Speriamo questo aiuti Ruppolo a tornare :D
    • back scrive:
      Re: wow PI….
      - Scritto da: MeX
      finalmente celeri! bravi!
      Speriamo questo aiuti Ruppolo a tornare :Dma guarda che e tornato solo che commenta dopo circa 2-3 giorni dalla pubblicazione della notizia
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: wow PI….
      - Scritto da: MeX
      finalmente celeri! bravi!
      Speriamo questo aiuti Ruppolo a tornare :DSperiamo di no...il suo grande apporto culturale rischia di offuscare tutti i troll...ehm i fan della Mela!
    • Ego scrive:
      Re: wow PI….
      - Scritto da: MeX
      finalmente celeri! bravi!
      Speriamo questo aiuti Ruppolo a tornare :Dcerchi aiuto per difendere apple? dai uno come te abituato a subire di tutto da apple puo inventarsi sempre nuove razzate per le arrampicate sugli specchi, scommetto che ti sei stampato il manuale di apple che insegna ad impugnare lo smartphone vero?
    • Findi scrive:
      Re: wow PI….
      ??anche no....;-)
    • ruppolo scrive:
      Re: wow PI….
      - Scritto da: MeX
      finalmente celeri! bravi!
      Speriamo questo aiuti Ruppolo a tornare :DCiao :D
Chiudi i commenti