Telefono fisso, italiani spendaccioni

Lo sostiene una nuova indagine di Altroconsumo secondo cui gli utenti del Bel Paese non vanno a caccia della migliore tariffa e si adagiano sulla consuetudine, rinunciando a risparmi consistenti

Roma – C’è in molti italiani la consapevolezza che cambiare operatore può significare risparmiare così come ricercare tra i diversi operatori il piano tariffario più adatto alle proprie esigenze. Eppure in pochi seguono questa strada, accontentandosi di quello che hanno e spendendo più di quanto potrebbero.

Questi alcuni dei risultati più interessanti di una indagine condotta in Italia da Altroconsumo su un campione di 3mila italiani, un’indagine che rispecchia quelle condotte da altre associazioni europee in Belgio, Spagna e Portogallo.

Più del 90% degli intervistati da Altroconsumo ha il telefono fisso in casa e il 78.2% utilizza un unico operatore nonostante la facilità con cui è possibile sfruttare le offerte di carrier diversi da un unico numero. Non sorprende dunque che due terzi dell’utenza abbia un contratto Telecom Italia. Molto più indietro i principali competitor dell’ex monopolista sul fisso, vale a dire Tele2 (al 16%) e Wind-Infostrada (all’11).

Di interesse anche il fatto che stando all’indagine quasi il 40% degli utenti ha pensato di disdire il contratto a favore dei telefoni cellulari, ma non lo ha fatto. Chi ha scelto di eliminare il telefono fisso dalla propria abitazione (il 4%) lo ha fatto per non dover pagare doppie spese.

Tra i disservizi più frequenti il 20% lo conquista l’installazione della linea, con diversi problemi segnalati soprattutto per Telecom Italia e Fastweb, e il problema della linea disturbata. Sotto accusa anche la qualità generale del servizio (Fastweb su tutti) e addebiti sbagliati anche a causa di servizi non richiesti (la maglia nera di Altroconsumo va a Telecom).

Clicca per ingrandire Ma il dato forse più interessante, come accennato, è che quasi il 50% degli intervistati in Italia non ha mai controllato se il proprio piano tariffario è effettivamente il più adatto al proprio profilo di utenza. I più disinteressati sono gli utenti Telecom, probabilmente adagiati secondo Altroconsumo sulla consuetudine dell?ex monopolista. C?è chi sceglie di non avere più operatori: il 35% di chi non vuole cambiare gestore motiva la scelta con il non voler ricevere più di una bolletta.

“La passività si paga – spiega l’Associazione – con la scelta del piano tariffario più adatto al proprio profilo di utenza per una famiglia media in un anno è possibile un risparmio di circa 100 euro. Le offerte tariffarie variano spesso e non sempre è possibile riuscire a riconoscere e a cogliere le opportunità di risparmio che le continue variazioni possono offrire”.

A seguito di questi risultati, Altroconsumo ha varato con il patrocinio del ministero delle Attività produttive una serie di servizi di confronto tariffario e un numero verde (800.331177) al quale ci si può rivolgere (lun-ven 9.00-13.00, 14.00-18.00) per una consulenza pesonalizzata sul proprio profilo di telefonia fissa o mobile o per la navigazione su internet o di utente correntista bancario.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Grillo Parlante scrive:
    Il Progetto Lazzaro
    Chiunque fosse interessato a vedere e toccare con mano i 'miracoli' che si ottengono applicando il paradigma tecnologico del Progetto Lazzaro pùò partecipare al Convegno indetto dall' ITC 'F. Marchi' di Pescia, che si terrà MERCOLEDI' 9 MARZO.Maggiori particolari sono reperibili nel sito http://www.ProgettoLazzaro.it .Grillo Parlante
  • Anonimo scrive:
    Il Trashware è l'uovo di Colombo
    Vale a dire che la maggior parte pensa semplicemente a buttare via il proprio pc quando non è più al passo coi tempi, per poi indebitarsi nell'acquisto di un computer nuovo.Ben vengano le varie possibilità di recupero, e l'iniziativa della Società Intelligrate dimostra in modo stupefacente che il riutilizzo dei computer non è solo una missione socio-culturale.Vivissimi complimenti a chi patrocina simili iniziative!Giuliano Toraldo dFFirenze
  • Anonimo scrive:
    Freedos 32
    Un progetto per la scrittura di un DOS a 32 bit:http://freedos-32.sourceforge.net
    • AnyFile scrive:
      Re: Freedos 32
      A essere onesto non ne vedo molto l'utilita'.Ad usarlo uno avrebbe gli stessi problemi di non avere Windows (compatibilita' con i programmi proprietari) che se usa Linux.Allora tanto vale usare Linux.L'unica utilita' e' a mio avviso se uno ha un vecchio programma scritto per DOS che puo' funzionare solo in DOS. Ma ne esistono?
  • Anonimo scrive:
    LA VERITA' E' CHE LINUX E' PIU' PESANTE
    ...di qualsiasi altro sistema operativo (compreso windows)e non mi venite a dire la storia della shell a caratteri nel 2005, anche perchè nessuno vieta nessuno di avviare windows senza explorer... basta un rem sul win.ini... e puoi avviare le applicazioni (anche grafiche) e i servizi dalla riga di comando...bye bye linari... non avete più bufale da mungere !
    • Anonimo scrive:
      Re: LA VERITA' E' CHE LINUX E' PIU' PESA
      Ripende da che distro usi e da quanti moduli carica il kernel.Installa 6-7 G di software su windows e vediamo quanto va veloce...
      • Anonimo scrive:
        Re: LA VERITA' E' CHE LINUX E' PIU' PESA
        Probabilmente lui misura la pensantezza (o la leggerezza) di un s.o. dal tempo di avvio della macchina..... La prima differenza è che linux è un s.o. server al contrario dei sistemi MS preinstallati sui desktop, il che significa che durante l'avvio vengono caricati alcuni servizi che probabilemte non servono; la seconda differenza è che dopo pochi mesi di funzionamento il tempo di avvio di linux è praticamente uguale... mentre sappiamo bene che ogni volta che riavvi un windows puoi andare anche a farti il caffè... (anche se non hai installato servizi server...).Forse sarebbe carino mostrargli come basta semplicemente qualche floppy (3 usando nlinux) per avere un sistema linux (pressochè completo) funzionante....
    • =Blackout= scrive:
      Re: LA VERITA' E' CHE LINUX E' PIU' PESA
      - Scritto da: Anonimo
      ...di qualsiasi altro sistema operativo (compreso
      windows)

      e non mi venite a dire la storia della shell a
      caratteri nel 2005, anche perchè nessuno vieta
      nessuno di avviare windows senza explorer...
      basta un rem sul win.ini... e puoi avviare le
      applicazioni (anche grafiche) e i servizi dalla
      riga di comando...

      bye bye linari... non avete più bufale da mungere
      !quando una persona IGNORA alcuni meccanismi viene definita persona IGNORANTE.... il caso tuo che parli senza conoscere i meccanismi intrinsechi dei Moderni Sistemi Operativinon posso che consigliarti il libro 3 edizione di A.S.Tanenbaum .. magari una lettura intelligente invece di leggere topolinoinutile troll di una persona ignorante
    • Anonimo scrive:
      Re: LA VERITA' E' CHE LINUX E' PIU' PESA
      - Scritto da: Anonimo
      ...di qualsiasi altro sistema operativo (compreso
      windows)Boh, il mio PII la pensa diversamente...
      e non mi venite a dire la storia della shell a
      caratteri nel 2005, anche perchè nessuno vieta
      nessuno di avviare windows senza explorer...
      basta un rem sul win.ini... e puoi avviare le
      applicazioni (anche grafiche) e i servizi dalla
      riga di comando...Ovviamente quando si parla di riga di comando si intende una riga di comando seria, non un residuato simil-DOS...
      bye bye linari... non avete più bufale da mungere
      !Già... sono tutte scappate dalle parti di Redmond...
  • Anonimo scrive:
    Red Hat, SuSe, Mandrake.... AHAHAAHAHAHA
    su un 386 ?AHAHAHAHAAHAHAHAHHAHAHAHAHAHhasta la victoria, baby !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Red Hat, SuSe, Mandrake.... AHAHAAHA
      Redhat 4.0 l'ho installata (no GUI, non mi serviva per quello che doveva fare) su un 386sx25 con 4 mega di ram e 340MB di hard disk (un mitico Conner... sai di che parlo? :P ).Che c'e' da ridere?
  • Anonimo scrive:
    L'autore ha dimenticato un particolare
    ...un desktop linux con open office è molto più pesante di windows + msoffice...il solito giornalista-lamer che fa brodo sulle leggende metropolitane :-s
  • Anonimo scrive:
    scusate ma un Athlon
    un Athlon 1800+ con MB Gigabyte 7VRXP e 1 GB di RAM DDR266, come mai non c'è verso di venderlo a 350 ? ???Tutti i fare gli "sboroooni" che un PIII a 500 Mhz basta e avanza, poi se cerchi di recuperare qualcosa da un pc perfettamente valido (e anche veloce) come quello, non riesci a venderlo ?
    • jokanaan scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      - Scritto da: Anonimo
      un Athlon 1800+ con MB Gigabyte 7VRXP e 1 GB di
      RAM DDR266, come mai non c'è verso di venderlo a
      350 ? ???

      Tutti i fare gli "sboroooni" che un PIII a 500
      Mhz basta e avanza, poi se cerchi di recuperare
      qualcosa da un pc perfettamente valido (e anche
      veloce) come quello, non riesci a venderlo ?
      perché il prezzo è fuori mercato. Al target tipico di quel pc non credo interesserà avere più di 512mb di ram, ma anche meno. Fossi in te proverei a smembrare un po' di ram e abbassare il prezzo, giacché con la stessa cifra prendi pc molto più performanti e bilanciati per un uso comune (poi capisco che a te 1gb di ram possa esserti servito all'epoca, ma si tratta di usi di nicchia che non giustificano il prezzo)
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      - Scritto da: Anonimo
      un Athlon 1800+ con MB Gigabyte 7VRXP e 1 GB di
      RAM DDR266, come mai non c'è verso di venderlo a
      350 ? ???

      Tutti i fare gli "sboroooni" che un PIII a 500
      Mhz basta e avanza, poi se cerchi di recuperare
      qualcosa da un pc perfettamente valido (e anche
      veloce) come quello, non riesci a venderlo ?
      dipende da che zona sei e in che condizioni e' il pc .
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      Athlon XP 1800+, scheda madre asus A7V333, 512MB ddr venduto un anno fa a 150?.:)
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      Con 300? mi sono preso:Athlon xp 2600+mb sus512 MB ram 400MhzCase con ali da 400W (hanno ragione, qui con gli ali stiamo impazzendo!!!)scheda geffo fx 5200 128 MB ramHD 80 GBmolto entry level ma poco prezzo!!!e ci faccio girare di tutto di +!
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate ma un Athlon

        Con 300? mi sono preso:
        Athlon xp 2600+
        mb sus
        512 MB ram 400Mhz
        Case con ali da 400W (hanno ragione, qui con gli
        ali stiamo impazzendo!!!)
        scheda geffo fx 5200 128 MB ram
        HD 80 GB

        molto entry level ma poco prezzo!!!Molto entry level??Ca..o, io uso ogni giorno (e sta acceso per più di 10 ore)come desktop un athlon xp 2000+ con 256mb di ram(ed un gb di partizione swap :) ) su 80gb di hddove girano continuamente (in ordine sparso) bind, postfix, postresql, mysql, vlc, apache2, smbd, firefox, akregator, amule||azureus, gnome 2.8, spesso anche gimp e inkscape, gvim||emacs etc... e vado sempre tranquillo e veloce, con ram occupata sui 200-230mb e swap mai sopra i 200 (A meno che qualche stupido programmillo in python che sto scrivendo inizi a mangiarsi la ram.)
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      - Scritto da: Anonimo
      un Athlon 1800+ con MB Gigabyte 7VRXP e 1 GB di
      RAM DDR266, come mai non c'è verso di venderlo a
      350 ? ???

      Tutti i fare gli "sboroooni" che un PIII a 500
      Mhz basta e avanza, poi se cerchi di recuperare
      qualcosa da un pc perfettamente valido (e anche
      veloce) come quello, non riesci a venderlo ?
      E' un prezzo completamente fuori mercato! Me ne prendo uno nuovo e più performante per quel prezzo, se consideri che esiste un contributo statale da 200 euro per chi compra un pc nuovo!
    • AnyFile scrive:
      Re: scusate ma un Athlon
      Penso che vendere/comprare un pc usato non sia ancora entrato nell'ottica della gente comune.Qualcuno di voi ha dei dati, delle stime o semplicemente dele idee su che fetta del mercato dei PC occupi l'usato?
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate ma un Athlon
        Beh, grazie delle risposte intanto !Avevo capito che il prezzo di fatto risulta alto per il mercato, perciò sarebbe da posizionare sui 150-200 ?.A questo punto però uno il PC se lo tiene e lo dedica a "servizi" della propria LAN (gateway se non ha un router, print server, ecc.) o gli fa fare il muletto o il PC dove testare i nuovi programmi o giochi senza impallare il PC principale, o anche un HTPC di medie pretese.Il motivo per cui i PC usati hanno poco "giro" è appunto che il loro prezzo risulta troppo vicino al nuovo entry level, oltre a perdere comunque quasi sempre il confronto prestazionale con l'entry level !
        • jokanaan scrive:
          Re: scusate ma un Athlon
          - Scritto da: Anonimo
          Beh, grazie delle risposte intanto !
          Avevo capito che il prezzo di fatto risulta alto
          per il mercato, perciò sarebbe da posizionare sui
          150-200 ?.
          A questo punto però uno il PC se lo tiene e lo
          dedica a "servizi" della propria LAN (gateway se
          non ha un router, print server, ecc.) o gli fa
          fare il muletto o il PC dove testare i nuovi
          programmi o giochi senza impallare il PC
          principale, o anche un HTPC di medie pretese.

          Il motivo per cui i PC usati hanno poco "giro" è
          appunto che il loro prezzo risulta troppo vicino
          al nuovo entry level, oltre a perdere comunque
          quasi sempre il confronto prestazionale con
          l'entry level !
          la svalutazione è veloce all'inizio, poi pian piano si raggiunge un prezzo minimo che caratterizza beni informatici indipendentemente o quasi dalle loro prestazioni.. contano solo le features aggiuntive (controller particolari, caratteristiche vivo) che ampliano la schiera delle utilità di un pc... ma bisogna ricordare che chi compra usato lo fa per fare l'affare, non certo per farlo fare al venditore!a quel punto devi vedere.. io ho un p3@910 con 512mb di ram...senza scheda video (la sto usando ora) credo che a più di 70euro non riuscirei a venderlo.. allora preferisco usarlo come fileserver printserver e p2pserver (p))!
      • jokanaan scrive:
        Re: scusate ma un Athlon
        - Scritto da: AnyFile
        Penso che vendere/comprare un pc usato non sia
        ancora entrato nell'ottica della gente comune.

        Qualcuno di voi ha dei dati, delle stime o
        semplicemente dele idee su che fetta del mercato
        dei PC occupi l'usato?nella mia esperienza il 100% ;)
  • entromezzanotte scrive:
    Ma è solo un granello di sabbia
    Mi sembra che comunque le soluzioni e alcuni progetti proposti nell'articolo siano molto di nicchia. Mi spiego meglio: una grandissima percentuale di computers in uso nel mondo ha la semplice funzione di macchina da ufficio: Microsoft Word, Excel ed eventualmente Access o un gestionale terze parti. Non solo, documenti in formato Word ed Excel prodotti negli ultimi 15 anni sono miliardi, e solo una certa percentuale possono essere convertiti con OpenOffice. E aggiungo, la nuova normativa sulla privacy (196/2003) impone alcune particolari politiche di gestione ancora un po' ostiche e costose per il mondo linux. Insomma, il desktop, cioè il grande ammasso di ferraglia che ogni anno viene mandato in discarica, non lo vedo ancora molto riciclabile. Grid Computing, mail server, firewall sono belle cose, ma siamo ben distanti da salvare ecologicamente il mondo.... se non con il proprietarissimo terminal service di Microsoft :(Disgustato.
    • Anonimo scrive:
      Re: colpa dei formati proprietari
      Hai ragione. Nel caso di computer usati come macchine d'ufficio, diventa difficile migrare verso altri programmi. I formati proprietari, ampiamente usati per memorizzare i documenti, sono un forte ostacolo all'interoperabilità tra software diversi.
      • Anonimo scrive:
        THIN CLIENT e non è poco!

        Hai ragione. Nel caso di computer usati come
        macchine d'ufficio, diventa difficile migrare
        verso altri programmi. I formati proprietari,
        ampiamente usati per memorizzare i documenti,
        sono un forte ostacolo all'interoperabilità tra
        software diversi.E' pero' altrettanto vero che l'uso dei thin client, possibile con i "software del riuso" citati nelle ultime righe dell'articolo, consentono di utilizzare un cimelio scaricando il peso del lavoro dal pc al server. Mica poco!!!
        • AnyFile scrive:
          Re: THIN CLIENT e non è poco!
          - Scritto da: Anonimo

          E' pero' altrettanto vero che l'uso dei thin
          client, possibile con i "software del riuso"
          citati nelle ultime righe dell'articolo,
          consentono di utilizzare un cimelio scaricando il
          peso del lavoro dal pc al server.
          Mica poco!!!Se non ho capito (non ho letto la documentazione) male su http://www.ltsp.org/ si parla di computer senza dischi da usare come terminali.In realta' per far funzionare un computer come terminale in linux basta ben poco spazio. Forse non ci stara' tutta la KDE o tutto GNOME, ma per farci stare le cose di base, il server X, basta ben poco spazio (rispetto alle dimensioni dei dischi di oggi anche di qualche anno fa, non ho fatto i conti ma penso che 100MB avanzano!!!). Poi ci si collega o in Xdmcp o in ssh esportando il display.Tutti i computer hanno un disco fisso, anche se piccolo per gli standar di oggi, perche' non usarlo?
          • Anonimo scrive:
            Re: THIN CLIENT e non è poco!
            Con questo http://www.damnsmalllinux.org/ in soli 50Mb hai già una macchina completa di browser, posta, editor multimedia ecc. poi nulla vieta di demandare i servizi pesanti al server!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è solo un granello di sabbia
      - Scritto da: entromezzanotte...
      nicchia. Mi spiego meglio: una grandissima
      percentuale di computers in uso nel mondo ha la
      semplice funzione di macchina da ufficio:
      Microsoft Word, Excel ed eventualmente Access o
      un gestionale terze parti. Non solo, documenti in
      formato Word ed Excel prodotti negli ultimi 15
      anni sono miliardi, e solo una certa percentuale
      possono essere convertiti con OpenOffice. E
      aggiungo, la nuova normativa sulla privacy
      (196/2003) impone alcune particolari politiche di
      gestione ancora un po' ostiche e costose per il
      mondo linux. Insomma, il desktop, cioè il grandeBeh, al di la delle normative, far entrare i termini 'Word' e 'privacy' in un'unica frase di senso compiuto è un equilibrismo...
  • Anonimo scrive:
    Uso ancora wordstar 3.2
    E scrivo lettere commerciali, qualche rara fattura ecc ecc.Ho creato una partizione FAT16 tutta per "lui" (ws non riesce a salvare i documenti in una fat32), un W95 con scelta al boot se avviare la shell oppure andare di dos7 "puro".E tutto funziona perfettamente.Lieto di scoprire di non essere il solo. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Uso ancora wordstar 3.2
      scusa, senza offesa, ma il tuo è masochismo puro !Con poca spesa ti prendi un PC usato che è tutta un'altra cosa, ci metti Open Office e non spendi una lira !
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso ancora wordstar 3.2
        - Scritto da: Anonimo
        scusa, senza offesa, ma il tuo è masochismo puro !
        Con poca spesa ti prendi un PC usato che è tutta
        un'altra cosa, ci metti Open Office e non spendi
        una lira !E' una questione di abitudine IMHO wordperfect 6 for DOS resta il miglior word processor che abbia mai visto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso ancora wordstar 3.2
        Forse puo' bastargli anche il worpad
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obsolescenza e' relativa
    - Scritto da: Anonimo
    perche' non si capisce com'e' che si hanno pc
    sempre piu' potenti per fare poi le stesse cose
    di prima, scrittura testi, fogli elettronici,
    email, web, stampe, ecc...

    (per favore astenersi
    mac-user-clicca-clicca-sulla-gui-ergonomica
    perche' questo non e' pane per i vostri denti :D
    )
    Scusa ma non ho saputo trattenermi?Sono un mac user, ma sono anche quello che ha chiesto di Linux sul 386 (che gira da 13 anni con MS Dos e in seguito con Win 3.1).Sono anche uno che sul C64 (c64) si era costruito un'interfaccia seriale per fare operazioni analoghe a quelle che descrivi. Ora funziona ancora, ma è inscatolato, rimpiazzato per l'aspetto ludico da una Playstation.Anche per me c'è un eccesso di consumismo, ma spesso per sfruttare tecnologie più adatte allo scopo è necessario aggiornare l'hardware. Spesso è la soluzione più economica.Posso usare il mio 386 per gestire l'irrigarazione del giardino, ma è più economico (energeticamente) comprarmi una piccola centralina.Lo stesso discorso può valere per "le stesse cose" di cui parli. Se il computer che utilizzo per fare "le stesse cose" mi consente di farle in maniera naturale, senza troppi problemi siamo a cavallo, ma siamo ancora lontani dal design perfetto. Da leggere "Emotional design" http://www.apogeonline.com/libri/88-503-2235-6/schedaHo scelto Apple perché quando lavoro o mi mi svago, ha il design comportamentale che trovo più efficente per me. Non è solo questione di GUI, è un discorso molto più ampio che passa anche dalla GUI.Teo
    • Anonimo scrive:
      Re: L'obsolescenza e' relativa

      Posso usare il mio 386 per gestire
      l'irrigarazione del giardino, ma è più economico
      (energeticamente) comprarmi una piccola
      centralina.Vedi, la situazione èche il task è fare andare un programmillo che giustamente gira in 100K ri ram e la soluzione già implementata è tenersi il 286, il 386, l'8088.Perchè l'"irrigatore" che ti consentirebbe di fare il lavoro in modo più economico non te lo vendono, ti vendono un turbopc che non ti serve, e se anche ti vendessero l'"irrigatorino" sarebbe un costo in più rispetto ad una sana macchina ancora fatta in Occidente e progettata per durare qualche decina d'anni dopo la tua pensione...
      Ho scelto Apple perché quando lavoro o mi mi
      svago, ha il design comportamentale che trovo più
      efficente per me. Non è solo questione di GUI, è
      un discorso molto più ampio che passa anche dalla
      GUI.Per il lavoro da uffico tipico le 5250 stanno rapidamente rimpiazzando le GUI dopo l'ubriacatura di promesse della web edition... e non solo perchè le segretarie sono abituate a quello, ma perchè obiettivamente è più efficiente.Il tuo concetto è appunto molto relativo, per il tuo tipo di utilizzo aqua e programmi integrati al suo stile può essere fantastica, per un tipicolavoro da ufficio qualunque gui è uno spreco di tempo e di risorse rispetto ad un wizard testuale tabulato con pochi e chiarissimi tasti funzione...E fuori dagli uffici è anche peggio... molte banche e la dogana (non parliamo poi di quasi tutti i ministeri che fanno sw solo per win con access necessariamente installato! ) tuttora ti ridono in faccia se tenti di presentargli i dati non sul canonici floppy, e molti produttori di macchine industriali continuano a preferire seriale, twinax e parallela a usb e altre "diavolerie moderne", senza contare che molti impianti fatti con quei vincoli sono ben lungi dall'essere obsoleti o anche solo ammortizzati!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'obsolescenza e' relativa
        - Scritto da: Anonimo
        Vedi, la situazione èche il task è fare andare un
        programmillo che giustamente gira in 100K ri ram
        e la soluzione già implementata è tenersi il 286,
        il 386, l'8088.
        Perchè l'"irrigatore" che ti consentirebbe di
        fare il lavoro in modo più economico non te lo
        vendono, ti vendono un turbopc che non ti serve,
        e se anche ti vendessero l'"irrigatorino" sarebbe
        un costo in più rispetto ad una sana macchina
        ancora fatta in Occidente e progettata per durare
        qualche decina d'anni dopo la tua pensione...La mia pensione :'-(La mia pensione :'-(La mia pensione :'-(:'-(:'-(Anche se durasse fino a quella data (ma la pensione la vedrò mai? Ho 27 anni) e dubito che l'HD regga ancora molto, con 15 euro di centralina per l'irrigazione più il costo di 5-10 batterie sono a posto per lo stesso tempo. Non so quanto consumi quel PC, ma non penso che - senza monitor - sia sotto i 10W. Ora facendo due conti sulla durata stimata, non credo sia proprio economico mantenere vivo il sitema, (senza pensare ai rincari sull'energia che ci troveremo dopo la privatizzazione dell'Enel) se non per il gusto dell'irrigatore vinage.

        Ho scelto Apple perché quando lavoro o mi mi

        svago, ha il design comportamentale che trovo
        più

        efficente per me. Non è solo questione di GUI, è

        un discorso molto più ampio che passa anche
        dalla

        GUI.
        Per il lavoro da uffico tipico le 5250 stanno
        rapidamente rimpiazzando le GUI dopo
        l'ubriacatura di promesse della web edition... e
        non solo perchè le segretarie sono abituate a
        quello, ma perchè obiettivamente è più
        efficiente.
        Il tuo concetto è appunto molto relativo, per il
        tuo tipo di utilizzo aqua e programmi integrati
        al suo stile può essere fantastica, per un
        tipicolavoro da ufficio qualunque gui è uno
        spreco di tempo e di risorse rispetto ad un
        wizard testuale tabulato con pochi e chiarissimi
        tasti funzione...OK, lo ammetto, non faccio puro lavoro da ufficio: mi occupo di grafica e video.Ci sono due fasi in genere in questo ambito: quella "creativa" e quella "esecutiva". Nella fase creativa trovo importanti gli stimoli, le forme tondeggianti, i colori, il clima e l'interazione con la macchina deve essere rilassante e confortevole (si deve poter avere una visione generale del problema).Nella parte esecutiva è necessario un fattore di stress, darsi scandeze impossibili, interfacce neutre e chiare, ditrazioni assenti, per potersi concentrare a pieno sul problema ed avere la visione del dettaglio.Trovo (a titolo di esempio) pensata bene a livello GUI per soddisfare la fase creativa la suite "iLife" http://www.apple.com/it/ilife/imovie/, mentre per la fase esecutiva i sofware "Pro" sempre Apple come Shake. http://www.apple.com/it/shake/Non tollero in ogni caso che il computer reagiasca in maniera diversa dalle mie intenzioni, che sia per problemi di carattere progettuale o per problemi sorti in seguito.Un fattore importante che spesso viene trascurato: che la tecnologia sia a servizio dell'uomo e non viceversa!
      • AnyFile scrive:
        Re: L'obsolescenza e' relativa
        Sembra proprio che sia proibito dalle leggi economiche vendere cose a basso costo.Quando vendi una cosa, il costo deve essere tale da includere anche tutti i costi di trasporto, immagazzinamento, spese del personale e tutte le spese burocratiche. Se una cosa costa poco finisce che viene a costare cara quasi quanto una cosa piu' nuova una volta che si aggiungono queste spese.Per non contare che un negozio dovrebbe avere una vastissima gamma di articoli per darti quello che serve esattamente a te senza che tu sprechi soldi.Vendere sempre e solo quello che va di moda adesso permette di ridurre il numero di articoli trattati e i costi di magazino
  • Anonimo scrive:
    Re: L'obsolescenza e' relativa
    quoto tutto: sono i sistemi operativi windows che cambiano che rendono sempre più esose le necessità hardware..
  • Anonimo scrive:
    forse non è chiaro...
    ...il concetto importante del trashware non è tanto il recupero fine a se stesso, per soddisfare qualche "prurito" di smanettoni assortiti! è piuttosto un tentativo di rendere del materiale funzionante, ma non più utilizzato, che se ne sta ad ammuffire, a prendere umidità in qualche scantinato, del materiale utilizzato da parte di chi non potrebbe altrimenti permettersi l'esborso di almeno un migliaio di euro per l'acquisto di un nuovo PC...Ovviamente con tutto il corredo di software *legale* che dev'esserci (niente copie piratate di Windows od Office)...È decisamente evidente che chi associa il trashware solo allo smanettamento su vecchi PC non ha capito una beneamata fava.
    • AnyFile scrive:
      Re: forse non è chiaro...
      Anche perche' mi pare proprio che avere un vecchio pc, pagato caro, ma che ora vale quasi niente sia anche un problema dal punto di vista fiscale.Se all'epoca avevo capito bene, in Universita' non volevano che si comprassero pc perche' poi ogni anno dovevono contarlo nell'inventario con il valoro a cui l'avevano acquistato (?!)
  • seranto scrive:
    vecchio si..... ma quanto?
    Leggendo un qualsiasi giornale di annunci o in rete su siti di aste si può subito percepire un movimento di persone che comprano e vendono materiale vetusto.Si distinguono due categorie:l'appassionato del vecchio, che desidera la macchina funzionante ma poi la relegherà in bacheca;il risparmione.Spendendo molto meno di quello che si trova nel nuovo, posso trovare pc + che decorosi.Per chi non ha mai provato: celeron 400, 10Gb, 128 Ram, 4 Mb scheda video, con XP2 ed office xp completo, va come una scheggia e ci puoi vedere un dvd senza scatti!!!Com'è possibile?Semplice si usa un'applicazione all'avolta e non si carica nient'altro!Prezzo... 400?.Il range può salire od anche scendere se si hanno meno pretese.Dove?Dai già citati giornali d'annunci, www.ebay.it ad un folto gruppo di siti che vendo usato ricondizionato www.teknousato.it o http://macexchange.dedit.it/ per il mondo apple.
    • Anonimo scrive:
      Re: vecchio si..... ma quanto?
      - Scritto da: seranto
      Leggendo un qualsiasi giornale di annunci o in
      rete su siti di aste si può subito percepire un
      movimento di persone che comprano e vendono
      materiale vetusto.
      Si distinguono due categorie:
      l'appassionato del vecchio, che desidera la
      macchina funzionante ma poi la relegherà in
      bacheca;
      il risparmione.
      Spendendo molto meno di quello che si trova nel
      nuovo, posso trovare pc + che decorosi.
      Per chi non ha mai provato: celeron 400, 10Gb,
      128 Ram, 4 Mb scheda video, con XP2 ed office xp
      completo, va come una scheggia e ci puoi vedere
      un dvd senza scatti!!!
      Com'è possibile?Semplice si usa un'applicazione
      all'avolta e non si carica nient'altro!
      Prezzo... 400€.
      Il range può salire od anche scendere se si hanno
      meno pretese.
      Dove?
      Dai già citati giornali d'annunci, www.ebay.it ad
      un folto gruppo di siti che vendo usato
      ricondizionato www.teknousato.it o
      http://macexchange.dedit.it/ per il mondo apple.ammazza... 400 euro per un catorcio simile?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: vecchio si..... ma quanto?
      Ci sono tantissime applicazioni che possono girare su computer "vintage"...
    • Anonimo scrive:
      Re: vecchio si..... ma quanto?
      Con poco piu' di 400 euro compri un computer decisamente messo meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: vecchio si..... ma quanto?
      ma stai scherzando?!400?!!!! un furto!!!!Io ti sto scrivendo da un p3 450, 384MB di RAM, 2 dischi da 40GB, Geforce3 ti400... e winxp l'ho messo su una volta sola per curiosità ed era inutilizzabile... che senso ha metterlo?! se vuoi questo pc almeno usa un win2k, con 128MB di ram win xp deve fare proprio pena.e cmq al di la del riuso che è giusto e che come vedi cerco di adottare prolungando il più possibile la vita dei miei pc 400? per quella macchina sono fuori dal mondo, a quel prezzo ne trovi uno nuovo che seppur entrylevel ha ben altre caratteristiche, quello lì te lo dovevano r-e-g-a-l-a-r-e.
    • dendra75 scrive:
      non sempre ne vale la pena
      Io con 400 euro ho preso un assemblato con cpu Ahlon xp a 2600 mhz, 256 mb di ram ddr, 80 gb di HD e masterizzatore dvd. Ah, win xp home preinstallato, poi ho messo in dual boot Fedora 3. Non sempre vale la pena di tentare il recupero di vecchie macchine, spesso (a mio avviso) lo si più che altro x passione. Se poi vuoi fare uso intensivo della grafica hai bisogno necessariamente di una macchina ben carrozzata. A meno di non compilare tutto, esempio gentoo.
    • Anonimo scrive:
      Re: vecchio si..... ma quanto?
      -
      Per chi non ha mai provato: celeron 400, 10Gb,
      128 Ram, 4 Mb scheda video, con XP2 ed office xp
      Prezzo... 400?.Ti hanno fregato :)A Novegro al Radiant andavano via P933 con 256M ram, hdd 40Gb, sk video, sk rete 10/100 desktop con win2k preinstallato (bollino-licenza sul case) a meno di 200 euro.
      • Anonimo scrive:
        ma devvero ci servono pc così potenti?
        riflettiamoword xp non fa nulla che non facesse il 2000, o il 97 o il 6.0.dal punto di vista dell'utente medio ( cui word serve per scrivere documenti dalla formattazione molto semplice e che non prevedono effetti speciali ) queste tre edizioni del programma di videoscrittura sono pressochè identici , solo che il 6.0 girava su un 486, il 2000 richiedeva qualche centinaio di Mhz in più dal processore e qualche decine di MB di ram in più, cosa che si è aggravata con word xp. solo che il 6.0 si installava con pochi dischetti , il xp necessita di un cd rom. questa differenza la paghiamo quando ci tocca fare l'upgrade dell'hardware.siccome non possiamo rimanere indietro (i browser troppo vecchi non vengono più supportati dai webmaster, con word 6.0 è difficile aprire un file .doc fatto con word xp) tocca cambiare pc almeno ogni 2-3 anni.se invece ci basassimo sulle nostre reali esigenze , allo stato attuale al 90 % dei possessori di un pc potrebbe bastare un pentium 200 con 64 Mb di ram. bastano per farci girare win 98se o linux (basta usare un desktop manager diverso da kde e gnome, ce ne sono di leggerissimi e neanche ostici).per il wordprocessing basterebbe un editor molto semplice, magari non basato linguaggi segreti ma sull'html ( con il quale si possono redigere documenti senza problemi )stessa cosa per i browsers ( i nuovi sono più pesanti e più vulnerabili ai virus) e per la posta elettronica ( i vecchi programmi di posta elettronica non solo usano solo puro testo , ma non sono in grado di eseguire script e macro....)dico tutto questo senza voler criticare microsoft per il suo comportamento commerciale (da questo punto di vista le software house si sono comportate allo stesso modo) ma per far notare come spesso ci si lamenti della precoce obsolescenza dei pc per poi cambiarli senza reali necessità---
  • Anonimo scrive:
    P-III 700
    Uso ancora come secondo PC e con soddisfazione un P-III 700 Mhz su slot 1.- 640 Mb ram- HD 40 GB- Sk matrox marvel G400 con 32 MB di vram- Soundblaster Live !- sk di reteRegge alla grande:- XP Pro (ottimizzato)- Office 2003 con Outlook- programmilli vari- qualche gioco non troppo pesanteLOL !
    • Anonimo scrive:
      Re: P-III 700
      - Scritto da: Anonimo
      Uso ancora come secondo PC e con soddisfazione un
      P-III 700 Mhz su slot 1.
      - 640 Mb ram
      - HD 40 GB
      - Sk matrox marvel G400 con 32 MB di vram
      - Soundblaster Live !
      - sk di rete

      Regge alla grande:
      - XP Pro (ottimizzato)
      - Office 2003 con Outlook
      - programmilli vari
      - qualche gioco non troppo pesante

      LOL !E secondo te, questo è un vecchio PC?
    • Anonimo scrive:
      Re: P-III 700
      - Scritto da: Anonimo
      Uso ancora come secondo PC e con soddisfazione un
      P-III 700 Mhz su slot 1.
      - 640 Mb ram
      - HD 40 GB
      - Sk matrox marvel G400 con 32 MB di vram
      - Soundblaster Live !
      - sk di rete

      Regge alla grande:
      - XP Pro (ottimizzato)
      - Office 2003 con Outlook
      - programmilli vari
      - qualche gioco non troppo pesante

      LOL !Al max è un PC usato :)
      • Anonimo scrive:
        Re: P-III 700
        ok, allora per Voi non è un vecchio PC, però sta di fatto che ha 6 anni e che il suo valore commerciale è prossimo allo ZERO !Per me è un vecchio PC, perchè la tecnologia che ha (processore PIII, Sdram) è stata superata da oltre 2 generazioni di processori e di ram (mi riferisco ai PIV serie 6 o Athlon 64, mi riferisco a ram DDR e DDR2).Che poi sia pienamente utilizzabile, meglio !
        • 3p scrive:
          Re: P-III 700
          Accidenti... è meglio del mio pc attuale :)Mi fai sentire antico (ghost)
        • Anonimo scrive:
          Re: P-III 700
          - Scritto da: Anonimo
          ok, allora per Voi non è un vecchio PC, però sta
          di fatto che ha 6 anni e che il suo valore
          commerciale è prossimo allo ZERO !

          Per me è un vecchio PC, perchè la tecnologia che
          ha (processore PIII, Sdram) è stata superata da
          oltre 2 generazioni di processori e di ram (mi
          riferisco ai PIV serie 6 o Athlon 64, mi
          riferisco a ram DDR e DDR2).

          Che poi sia pienamente utilizzabile, meglio !
          Vuol dir poco anche xp è vecchio di 5 anni praticamento è un coetaneo del tuo pc è normale che ci giri bene :-) anzi dal momento che hanno ridotto il numero di servizi che girano di default dovrebbe girare anche meglio. Comunque DDR2 e 64 bit sono un mercato di nicchia di fatto non c'è neanche il software al max è software ricompilato.
  • Anonimo scrive:
    Un mio amico ha uno di questi
    .... E funziona ancora!!!http://www.old-computers.com/museum/computer.asp?c=191
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mio amico ha uno di questi
      Non più tardi di 5 anni fa ho visto uno di questi pet, seviva in un negozio di computer per controllare da negozio la disponibilità dei pezzi in magazzino.... mitici, certo non una grande operazione di marketing.Comunque credo che commodore manchi un po' a tutti se non altro per la fantasia che aveva nei prodotti (ricordate quei "portatili" grandi come una tastiera estesa con monitor da 10 pollici regolabile in inclinazione? mi pare ne avessero fatti anche con il 286, forse persino con i primi 386. Erano veramente degli artisti mentre oggi notebook e desktop sono tutti tristemente uguali!!!)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio amico ha uno di questi
        I vecchi Commodore più comuni ce li ho ... ma un PET mi manca ... :'-(Saluti,Piwi
    • cico scrive:
      Re: Un mio amico ha uno di questi

      .... E funziona ancora!!!

      http://www.old-computers.com/museum/computer.asp?canche io ne ho uno, non è il modello 2001 ma quello standard con la tastierona nera e senza registratore incorporatol'ho recuperato più di un decennio fa da un laboratorio di elettronica e sono riuscito a farmi sostituire le rom prima che la C= chiudesse(c64)
    • non registrato scrive:
      Re: Un mio amico ha uno di questi
      Il miticissimo PET (amiga) (c64)L'ho visto in una pizzeria per stampare le ricevute / fatture.
  • Anonimo scrive:
    Commodore 64
    Se non me lo avessero rotto quel bel commodore 64 adesso ci stavo a giocare. Quella sensazione unica mentre attendevi il caricamento della cassetta, tutti quei bei colori, la taratura dellle testine, e alla fine la sorpresa finale... funzionerà?Meglio dell'uovo kinder era sig sig :'(A si quelli erano bei tempi.. altro che amiga 500 :DINSUPERABILE!!!! (c64)
    • pikappa scrive:
      Re: Commodore 64
      - Scritto da: Anonimo
      Se non me lo avessero rotto quel bel commodore 64
      adesso ci stavo a giocare. Quella sensazione
      unica mentre attendevi il caricamento della
      cassetta, tutti quei bei colori, la taratura
      dellle testine, e alla fine la sorpresa finale...
      funzionerà?
      Meglio dell'uovo kinder era sig sig :'(
      A si quelli erano bei tempi.. altro che amiga 500
      :D


      INSUPERABILE!!!! (c64):'( buahhhh il mio non riesco a riaggiustarlo!!!!!!!! (c64)
      • Anonimo scrive:
        Re: Commodore 64
        ll mio funziona ancora:- C64- Monitor Commodore 1701 a colori- Datasette Commodore- Floppy 1541- Floppy 1581- Stampante MPS-801- Mouse Commodore- Espasione 256K Commodore- Una valanga di software !!!non lo darei via per niente al mondo
        • crostino scrive:
          Re: Commodore 64
          - Scritto da: Anonimo
          ll mio funziona ancora:

          - C64
          - Monitor Commodore 1701 a colori
          - Datasette Commodore
          - Floppy 1541
          - Floppy 1581
          - Stampante MPS-801
          - Mouse Commodore
          - Espasione 256K Commodore
          - Una valanga di software !!!

          non lo darei via per niente al mondoCaspita...Ti manca solo l'adattatore telematico tipo modem poi hai tutto credo.Hai una configurazione comunque da invidia! (c64)
          • Anonimo scrive:
            Re: Commodore 64
            ummm. Mi è venuta un ideaVisto che non funziona + lo prendo e lo attacco al muro sopra al 2600+ AMD (rotfl)Al massimo mi scarico l'emulatoreGiusto per ricordare chi è stato e chi sarà il numero 1.(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)(c64)
          • Gipi scrive:
            Re: Commodore 64

            Caspita...Ti manca solo l'adattatore telematico
            tipo modem poi hai tutto credo.
            Hai una configurazione comunque da invidia! (c64)Modem a 300 baud (bps) di tipo manuale con attacco sulla user port: 200 mila lire del 1986Prima bolletta telefonica dopo l'acquisto del suddetto modem: circa 1 milione di lire (e relative bastonate dai genitori)Collegarsi tramite Itapac ad una BBS di Chicago e chattare in linea con il SysOp: non ha prezzo** Infatti era gratis!!! :D
          • AnyFile scrive:
            Re: Commodore 64
            - Scritto da: Gipi
            Collegarsi tramite Itapac ad una BBS di Chicago e
            chattare in linea con il SysOp: non ha prezzo*


            * Infatti era gratis!!! :DA parte evidentemente la conessione telefonica :-)
          • Gipi scrive:
            Re: Commodore 64
            - Scritto da: AnyFile

            - Scritto da: Gipi


            Collegarsi tramite Itapac ad una BBS di Chicago
            e

            chattare in linea con il SysOp: non ha prezzo*





            * Infatti era gratis!!! :D

            A parte evidentemente la conessione telefonica :-)Non con il numero verde di accesso ad Itapac... ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Commodore 64
          Anche il mio non scherza !C64 ("PC")Monitor CBM 1802FDD 1541-IIFDD 1581Stampante MPS-1230 (questa la uso ancora con il PC)Modem 6499Plotter 1520Registratore C2NJoystick ArcadeCartuccette varieSaluti,Piwi
        • The FoX scrive:
          Re: Commodore 64
          - Scritto da: Anonimo
          ll mio funziona ancora:

          - C64
          - Monitor Commodore 1701 a colori
          - Datasette Commodore
          - Floppy 1541
          - Floppy 1581
          - Stampante MPS-801
          - Mouse Commodore
          - Espasione 256K Commodore
          - Una valanga di software !!!

          non lo darei via per niente al mondoHai quasi la mia stessa conf.Solo che il mio monta lo Speed-dos e la mia stampante e' una MPS-802...Ed anch'io non lo cederei manco morto!!!! (love)(c64)(love)
  • Anonimo scrive:
    E che ci scrivi poi nel dps?
    No perché il problema è anche questo: la nuova legge sulla privacy, al di là dei nobili intenti a cui in ben pochi ormai credono serve proprio a costringerti a buttar via vecchie attrezzature che funzionano per comprarne di nuove perché i vecchi software non sono più supportati, e quelli nuovi non girano su macchine vecchie. E c'è pure il penale se non lo fai.Recuperare oldware? ok, ma poi a cosa ti serve se non puoi usarlo per lavorare?
    • Anonimo scrive:
      Re: E che ci scrivi poi nel dps?
      D'accordo al 100% sulle tue osservazioni sulle finalità della 196 e del dps.Cmq puoi usare vecchio hardware per client di reti le cui applicazioni girano tutte su server (hanno anche un nome ma non me lo ricordo).
  • Anonimo scrive:
    Non ha senso
    Secondo me questo recupero di pc non ha senso. Se il riciclaggio venisse fatto come Dio comanda, non ci sarebbe bisogno di questo "revival" di catorci.100 pc vecchi non eguagliano le prestazioni di uno nuovo. E non mi dite che consumano di meno di 1 computer solo.Io vedo questa operazione come un inutile spreco di risorse umane e informatiche. D'accordo il 386 che mi fa da firewall o server di posta, ma il resto è da buttare.Francamente secondo me è solo una moda passeggera per smanettoni che spero sparisca presto.Sottolineo che è la mia opinione.ps. non dico di non provare piacere a far andare Windows 1.1 su un 8086, ma solo per divertimento, un uso professionale è da escludere anche con Linux.
    • Vide scrive:
      Re: Non ha senso
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me questo recupero di pc non ha senso. Se
      il riciclaggio venisse fatto come Dio comanda,
      non ci sarebbe bisogno di questo "revival" di
      catorci.
      100 pc vecchi non eguagliano le prestazioni di
      uno nuovo. E non mi dite che consumano di meno di
      1 computer solo.Ma dimmi, tu sai cosa sono i cosiddetti "dumb terminal" oppure no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hai pensato
      Un senso ce l'ha eccomeInnanzitutto il riciclo non è fatto come dovrebbe. E questo è vero per il 99% dei casi perche far smaltire un PC COSTA mentre buttarlo via alla nettezza urbana NO. Ergo tu cosa credi che facciano tutti? nella monnezza!In secondo luogo non valuti l'impatto ecologico. Un PC completo può arrivare a pesare 30Kg e il problema è che TUTTA la ricuiteria elettronica è trattata con acidi, policarbonati, plastiche ed altri materiali che non sono affatto biodegradabili e producono DIOSSINA.Vallo a dire ai tuoi figli... la diossina che produci oggi se la respireranno anche i figli dei tuoi pronipoti.Marco
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hai pensato
        - Scritto da: Anonimo
        Un senso ce l'ha eccome
        Innanzitutto il riciclo non è fatto come
        dovrebbe. E questo è vero per il 99% dei casi
        perche far smaltire un PC COSTA mentre buttarlo
        via alla nettezza urbana NO. Ergo tu cosa credi
        che facciano tutti? nella monnezza!Lavoriamo in questo senso! (e' un incitamento)e' il mio sogno lavorare in una "... ditta di pulizia di software (... e di hardware. N.d.R.)" - Nirvana di Salvatoresdai che ce la facciamo!Gianni Morandi
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ha senso

      ps. non dico di non provare piacere a far andare Windows 1.1
      su un 8086, ma solo per divertimento, un uso professionale è
      da escludere anche con Linux.Cosa credi che giri in certi apparecchi tipo router/firewall, Access Point, etc. ?(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ha senso
        ci sono molti casi in cui vecchi computers sono ottimi.esempi ce ne sono a centinaiaa) interazione con apparecchi industriali vecchi di molti anni , che non supportano usb o similib) utilizzo di componenti hardware altrimenti da buttare : io ho una scheda audio sb 16 slot isa, che cavolo me ne faccio ora?c) postazioni di lavoro a basso carico di lavoro (se il lavoro di un'addetto è inserire 4-5 dati in un database testuale , anche 25 MHZ sono sprecati) d) terminali inoltre il riciclaggio dei matriali di fabbricazione dei pc è molto difficile e dispendioso. non può essere fatto "come si deve" con il risultato che viene mandato in cina e gestito in maniera artigianale da poveri morti di fame che pur di guadagnare due soldi si sorbiscono vapori densi di metallli pesanti (alluminio, stagno , iridio, oro) facendo fondere i componenti con la fiamma viva o cone degli acidi....
  • Anonimo scrive:
    Che linux su un 386?
    Che distribuzione Linux ci posso far girare su un 386 DX 40MHz con 8MB di RAM (o forse erano solo 4) e 210MB di HD?Qualcosa di semplice semplice possibilmente... anche un live CD non sarebbe male. Grazie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che linux su un 386?
      tiny linux :http://tiny.seul.org/en/(e' progettatoper quello.. )
    • Anonimo scrive:
      Re: Che linux su un 386?
      Un live cd non ti ci girerà mai, per farlo funzionare in maniera decorosa servono 512 M ma con meno di 128 è inutile provarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che linux su un 386?
        Ps sempre che abbia boot da cd ...comunque puoi provare con mulinux http://mulinux.sunsite.dk/tra l'altro è italiana.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che linux su un 386?
      Grazie, se funziona ancora il floppy ci provo, altrimenti continuerà a girare con Win 3.1 con ormai "Solitario" e le poche altre applicazioni ancora in vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che linux su un 386?
        - Scritto da: Anonimo
        Grazie, se funziona ancora il floppy ci provo,
        altrimenti continuerà a girare con Win 3.1 con
        ormai "Solitario" e le poche altre applicazioni
        ancora in vita.Beh con quel 386 all'epoca c'ho fatto girare l'office, l'autocad 10 e il 3D studio 1.......che tempi, metterci all'incirca 12 - 15 ore per renderizzare un uovo con la texture del legno... che soddisfazioni!:'( :'( :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Che linux su un 386?
      Io su un computer simile, ma sx, ci ho installato la redhat 7 qualche anno or sono, adattata ovviamente alle esigenze funziona perfettamente con mansioni di firewall-proxy-router comodissimo inoltre per lanciare i download che impegnano parecchio tempo.Da allora funziona perfettamente. Ho fatto però un super-upgrade alla ram portandola a 256 Mbyte (follia, ai tempi) acquistandola a pochi euro ad una fiera dell'elettronica e aggiungendovi un HD removibile comodo per i download impegnativi.Curiosità: pinza amperometrica alla mano, ho misurato che il computer acceso e funzionante a regime consuma come 4 TV spente!!!PS. Ci gira anche X+Mozilla
      • Anonimo scrive:
        Re: Che linux su un 386?
        - Scritto da: Anonimo
        Io su un computer simile, ma sx, ci ho installato
        la redhat 7 qualche anno or sono, adattata
        ovviamente alle esigenze funziona perfettamente
        con mansioni di firewall-proxy-router comodissimo
        inoltre per lanciare i download che impegnano
        parecchio tempo.
        Da allora funziona perfettamente. Ho fatto però
        un super-upgrade alla ram portandola a 256 Mbyte
        (follia, ai tempi) acquistandola a pochi euro ad
        una fiera dell'elettronica e aggiungendovi un HD
        removibile comodo per i download impegnativi.

        Curiosità: pinza amperometrica alla mano, ho
        misurato che il computer acceso e funzionante a
        regime consuma come 4 TV spente!!!

        PS. Ci gira anche X+MozillaCome hai fatto a installare 256 M su schede che al massimo ne supportavano 8 , sono un po' perplesso
      • Anonimo scrive:
        Re: Che linux su un 386?
        Sei sicuro che il tuo pc sia un 386?Probabilmente è un pentium di prima generazione.Con un computer 386 così ci puoi al limite fare una postazione di lavoro appoggiandoti per l'elaborazione su un server centrale.
  • Anonimo scrive:
    ma che pirla!!!!!!
    scusate una cosa, ma quel cimelio da museo, una chicca per gli appassionati.....darlo via per un pc "dell'ultima generazione"???? Ma che è un cretino!!!!!!Quanto può valere un pc "dell'ultima generazione" ...1000?, 1500 ?, e dopo 3 mesi 300????? Cavolo, compratelo con i tuoi soldi e tieniti quel capolavoro di trent'anni fa!Non credete?Forse certi appassionati addirittura lo metterebbero in salotto, in bella vista, ma anche solo metterlo all'asta ci avrebbe sicuramente guadagnato di più!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che pirla!!!!!!
      Sono d'accordo.Se solo avessi un pò più spazio in ufficio metterei sicuramente in esposizione il mio Olivetti M24.Ricky
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che pirla!!!!!!
        Ho appena appeso il mio Commodore 64 al muro, altro che picasso :Din onore dei vecchi tempi
  • Anonimo scrive:
    il mio Olivetti M24
    Io ho un pc Olivetti M24 con 512KB di ram e un hard disk da 20MB su bus converter isa, monitor monocromatico con pixel verdi, ancora funzionante con MS Dos 2.11 pagato tre milioni di lire nel 1985. Purtroppo il motore dell'hard disk fischia come una fresa e dopo 5 minuti lo devo spegnere altrimenti mi scoppiano le orecchie.Mi chiedo a chi potrebbe interessare un pc degli anni 80 se non ad un museo dell'informatica o ad un collezionista incallito.
    • awerellwv scrive:
      Re: il mio Olivetti M24
      conosco io chi lo acquisterebbe... contattami in pvt : foreveranonymous2002_AT_yahoo.it
      • Anonimo scrive:
        Re: il mio Olivetti M24
        - Scritto da: awerellwv
        conosco io chi lo acquisterebbe... Vuoi dire che quelli che trovo nei cassonetti dei rifiuti in realta' sono dei pezzi da collezionisti? Quanti ne vuoi?Quanto mi dai al pezzo?Ho una belizzima tastiera per M24, bianca. w@w R@RE!A te la vendo per 50 euro, perche' vedo che te ne intendi.ciaaaao
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio Olivetti M24
      Per il rumore dell'Hard disk basta che apri il pc ed elimini la lamella metallica sotto al motore dell HD.è solo una lamella per scaricare la statica provocata dalla rotazione ma in realtà non serve ad un tubo ( in nuovi HD infatti non la hanno più da secoli.)Così puoi continuare ad usarlo :) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: il mio Olivetti M24
      - Scritto da: Anonimo
      Io ho un pc Olivetti M24 con 512KB di ram e un
      hard disk da 20MB su bus converter isa, monitor
      monocromatico con pixel verdi, ancora funzionante
      con MS Dos 2.11 pagato tre milioni di lire nel
      1985. Purtroppo il motore dell'hard disk fischia
      come una fresa e dopo 5 minuti lo devo spegnere
      altrimenti mi scoppiano le orecchie.

      Mi chiedo a chi potrebbe interessare un pc degli
      anni 80 se non ad un museo dell'informatica o ad
      un collezionista incallito.Ho esattamente lo stesso PC! Con una meravigliosa scheda video CGA (4 colori orrendi!) e doppio floppy da 5 1/4. Non li fanno più i PC così...Ricky
      • Anonimo scrive:
        Re: il mio Olivetti M24

        Ho esattamente lo stesso PC! Con una meravigliosa
        scheda video CGA (4 colori orrendi!) e doppio
        floppy da 5 1/4. Non li fanno più i PC così...

        Rickymeno male, direi!
  • Anonimo scrive:
    Al lavoro festeggio 10 anni di windows95
    Lavoro come consulente esterno presso una nota società che sono, come dire, un po' "trattenuti" nel rinnovare il parco macchine e/o S.O.Devo dire che tutto sommato ci lavoro ancora, certo ci vogliono i suoi 120-180 sec per partire la mattina, però le varie applicazioni richiedono sempre più memoria e i 64 mb cominciano a soffrirne un pò (Celeron 200)però riesco ancora a lavorarciTra gli altri esterni del mio ufficio devo dire che sono ancora messo bene, il pc di un collega, invece, ravana sempre sul hd anche da fermo, 24h su 24 (32mb :D )però, 10 di s.o.... aggiornato alle ultime patch (solo inglese)Ovviamente è vietatissimo portarsi il pc da casaSpero di aver risollevato il morale a qualcuno: c'è chi sta peggio di te (molto peggio...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Al lavoro festeggio 10 anni di windows95
      - Scritto da: Anonimo
      Lavoro come consulente esterno presso una nota
      società che sono, come dire, un po' "trattenuti"
      nel rinnovare il parco macchine e/o S.O.
      Devo dire che tutto sommato ci lavoro ancora,
      certo ci vogliono i suoi 120-180 sec per partire
      la mattina, però le varie applicazioni richiedono
      sempre più memoria e i 64 mb cominciano a
      soffrirne un pò (Celeron 200)
      però riesco ancora a lavorarci
      Tra gli altri esterni del mio ufficio devo dire
      che sono ancora messo bene, il pc di un collega,
      invece, ravana sempre sul hd anche da fermo, 24h
      su 24 (32mb :D )
      però, 10 di s.o.... aggiornato alle ultime patch
      (solo inglese)
      Ovviamente è vietatissimo portarsi il pc da casa
      Spero di aver risollevato il morale a qualcuno:
      c'è chi sta peggio di te (molto peggio...)(anonimo)sto facendo quello che posso per cambiare il parco macchine un pezzo alla volta ... ma anche io ho ancora almeno 3 macchine che "non si possono cambiare"... e sono solo delle rogne.due palle cosìoltre ai problemi di privacy ecc:-o
    • Anonimo scrive:
      Re: Al lavoro festeggio 10 anni di windo
      Trattenuti ???ma LOL !!!!Festeggiano anche i primi 10.000 crash di W95 con tanti di blu screen of death ?No, no, sono incubi che non voglio ricordare ... l'ultima volta che ho dovuto reinstallare W98 su un pIII-500 di un ragazzo mi veniva da piangere ... una strizza allo stomaco ...
  • Anonimo scrive:
    Ma se sono vecchi, non sono così potenti
    Ovviamente vanno con Linux, ma guardate che per il loro hardware vecchiotto, soprattutto per poca memoria, non è proprio consigialbile metterci Suse, Redhat, MAndrake, se non con scelte di paccehtti e configuraizone molto oculate...E poi Openoffice, no, troppo pesante davvero...Dico ovviamente, perchè metterci windoze li ammazzerebbe all'istante...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se sono vecchi, non sono così potenti
      - Scritto da: Anonimo
      Ovviamente vanno con Linux, ma guardate che per
      il loro hardware vecchiotto, soprattutto per poca
      memoria, non è proprio consigialbile metterci
      Suse, Redhat, MAndrake, se non con scelte di
      paccehtti e configuraizone molto oculate...
      E poi Openoffice, no, troppo pesante davvero...

      Dico ovviamente, perchè metterci windoze li
      ammazzerebbe all'istante...Se metti un win 3.1 non credo li ammazzerebbe...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se sono vecchi, non sono così potenti
        - Scritto da: Anonimo
        - Se metti un win 3.1 non credo li ammazzerebbe...Pure quello se usi il pc dell'articolo.win 3.1 mi funzionava decentemente con 80386.
      • jokanaan scrive:
        Re: Ma se sono vecchi, non sono così pot
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ovviamente vanno con Linux, ma guardate che per

        il loro hardware vecchiotto, soprattutto per
        poca

        memoria, non è proprio consigialbile metterci

        Suse, Redhat, MAndrake, se non con scelte di

        paccehtti e configuraizone molto oculate...

        E poi Openoffice, no, troppo pesante davvero...



        Dico ovviamente, perchè metterci windoze li

        ammazzerebbe all'istante...

        Se metti un win 3.1 non credo li ammazzerebbe...

        sì ma con win 3.1 cosa fai?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se sono vecchi, non sono così pot
      - Scritto da: Anonimo
      Ovviamente vanno con Linux, ma guardate che per
      il loro hardware vecchiotto, soprattutto per poca
      memoria, non è proprio consigialbile metterci
      Suse, Redhat, MAndrake, se non con scelte di
      paccehtti e configuraizone molto oculate...prova ubuntulinux (http://www.ubuntulinux.org/)
      E poi Openoffice, no, troppo pesante davvero...lascia stare Openoffice e metti su AbiWord e Gnumeric

      Dico ovviamente, perchè metterci windoze li
      ammazzerebbe all'istante...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se sono vecchi, non sono così pot
        Nel mio studio legale hanno liquidato proprio quest'anni un 486 IBM (che ora bivacca nel mio garage - la tastiera la sto invece utilizzando, altro che quelle porcate moderne) con sopra OS/2 !Saluti,Piwi
      • non registrato scrive:
        Re: Ma se sono vecchi, non sono così pot
        Dipende, intanto devi salvare usando solo 8 caratteri alfanumerici, e devi inventarti il nome per quella "lettera al direttore della Canicatti S.p.a di sollecito pagamento fatture", che diventa un intelleggibile "SOLFACAN.DOC" ;)
  • Anonimo scrive:
    E il TRASHWARE del GOLEM???
    Il GOLEM; cioè il Linux users group di Empoli, ormai da anni porta avanti l'iniziativa di recupero di cui parlate, chiamata "Trashware"...http://golem.linux.it/E chi meglio di loro, che lo fanno per passione?...
    • Anonimo scrive:
      Re: E il TRASHWARE del GOLEM???
      - Scritto da: Anonimo
      Il GOLEM; cioè il Linux users group di Empoli,
      ormai da anni porta avanti l'iniziativa di
      recupero di cui parlate, chiamata "Trashware"...
      http://golem.linux.it/
      E chi meglio di loro, che lo fanno per
      passione?...ok. cmq io li userei pure x rendere la casa telematica.
  • jokanaan scrive:
    grandioso!!
    era ora che venisse scritto un articolo così, bravi!viva il riciclo e il riutilizzo (e la compravendita), abbasso il consumismo!
    • Anonimo scrive:
      Re: grandioso!!
      - Scritto da: jokanaan
      era ora che venisse scritto un articolo così,
      bravi!

      viva il riciclo e il riutilizzo (e la
      compravendita), abbasso il consumismo!concordo. cmq bisogna tener conto se (in alcuni casi) valga la pena. Pensa ai maggiori consumi elettrici.
      • Anonimo scrive:
        Re: grandioso!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: jokanaan



        viva il riciclo e il riutilizzo (e la

        compravendita), abbasso il consumismo!
        concordo. cmq bisogna tener conto se (in alcuni
        casi) valga la pena. Pensa ai maggiori consumi
        elettrici.Schersi , i pc di oggi sono dei mostri con alimentatori da 400 kwatt rumorossissimi e con mille vetole; se vogliamo risparmiare sui consumi allora serve un pc d'epoca abbinato a un monitor moderno.
        • Anonimo scrive:
          Re: grandioso!!

          Schersi , i pc di oggi sono dei mostri con
          alimentatori da 400 kwatt rumorossissimi e con
          mille vetole; se vogliamo risparmiare sui consumi
          allora serve un pc d'epoca abbinato a un monitor
          moderno.Quoto in pieno...
        • Anonimo scrive:
          Re: grandioso!!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo...
          Schersi , i pc di oggi sono dei mostri con
          alimentatori da 400 kwatt rumorossissimi e con
          mille vetole;...Per caso è un pc a forma di fonderia? ;-)Forse sono 400 watt... (che comunque sono sempre tanti per un computer)CiaoFranz
          • ilGimmy scrive:
            Re: grandioso!!

            Forse sono 400 watt... (che comunque sono sempre
            tanti per un computer)Sono 400 watt massimi!!!Un vecchio Athlon 1200 ne consumava 70Un meno vecchio Athlon XP ne consumava una 50inaNon e' vero che più è vecchio meno consuma...
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: ilGimmy

            Forse sono 400 watt... (che comunque sono sempre

            tanti per un computer)

            Sono 400 watt massimi!!!
            Un vecchio Athlon 1200 ne consumava 70
            Un meno vecchio Athlon XP ne consumava una 50ina

            Non e' vero che più è vecchio meno consuma...Si e no. I 400 watt (di picco massimo) sono il risultato della somma delle potenze per ogni tensione di alimentazione.Il fatto poi che i nuovi processori tendenzialmente cosumano meno deriva in realta' da precise necessita' costruttive.Se consuma meno, sviluppa meno calore e quindi e' piu' performante.
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: ilGimmy

            Forse sono 400 watt... (che comunque sono sempre

            tanti per un computer)

            Sono 400 watt massimi!!!
            Un vecchio Athlon 1200 ne consumava 70
            Un meno vecchio Athlon XP ne consumava una 50inaSi, comunque le ventole andrebbero abolite e bisognerebbe trovare un sistema per evitare il surrisscaldamento.Forse non ci facciamo più caso ma la ventola nelle orecchie tutto il giorno forse fa male... sicuramente stressa.Secondo me gli alimentatori dovrebbero essere fatti in modo profondamente diverso!
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!

            Secondo me gli alimentatori dovrebbero essere
            fatti in modo profondamente diverso!Quoto in pieno
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!

            Secondo me gli alimentatori dovrebbero essere
            fatti in modo profondamente diverso!Ne ho vistidella Thermaltake senza ventola (ma grandi ali, tipo assorbenti :D )
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!
            io invece sono sempre più convinto che ci sia una sorta di coalizione tra i produttori, il giorno che questi chip si mettono a cosumare pochissimo addio a tutto il mercato delle tavanate di raffreddamento, sarò visionario ma ne sono sempre più convinto
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: Anonimo
            io invece sono sempre più convinto che ci sia una
            sorta di coalizione tra i produttori, il giorno
            che questi chip si mettono a cosumare pochissimo
            addio a tutto il mercato delle tavanate di
            raffreddamento, sarò visionario ma ne sono sempre
            più convintoAllora siamo 2 visionari spero ce ne siano moltri altri in giro.Ovvio, se ti danno il pc che non fa rumore che consuma poco e che non si scassa mai poi che ti vendono?Il Pc o tv o altro SI DEVE SCASSARE, possibilmente appena finisce la garanzia.Vuoi mettere un bel 4ghz POTENTISSIMO e che causa eccessivo calore, ti fa diventare bollente la casa e che ti costringe a comprare il condizionatore d'estate e un bel termalkakka da un centinaia di euro, + un apparecchio acustico per la sordità prodotta dal rumore assordante delle ventole?Eppure a molti piace essere presi per il culo.mah.....
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!

            Allora siamo 2 visionari spero ce ne siano moltri
            altri in giro.
            Ovvio, se ti danno il pc che non fa rumore che
            consuma poco e che non si scassa mai poi che ti
            vendono?
            Il Pc o tv o altro SI DEVE SCASSARE,
            possibilmente appena finisce la garanzia.
            Vuoi mettere un bel 4ghz POTENTISSIMO e che
            causa eccessivo calore, ti fa diventare bollente
            la casa e che ti costringe a comprare il
            condizionatore d'estate e un bel termalkakka da
            un centinaia di euro, + un apparecchio acustico
            per la sordità prodotta dal rumore assordante
            delle ventole?
            Eppure a molti piace essere presi per il culo.
            mah.....se non vuoi le ventole ci sono altri praticabilissimo sistemi epr raffreddare i processoriquello più usato è il raffreddamento ad acqua.serve solo un dissipatore pieno d'acqua, dei tubi che portano l'acqua al dissipatore e ad un serbatoio d'acqua fresca (prendono l'acqua dal serbatoio, la portano al dissipatore, prendono l'acqua dal sissipatore e la mandano al serbatoio dove si rinfresca)il tuto prevede l'uso di una pompa idraulica (simile a quelle usate da certi maniaci del presepe per simulare i fiumi )e particolari celle che si raffreddano se attraversate da corrente elettrica 8sono le stesse usate nei minifrigo portatili)il tutto per quasi 15 chili tra acqua ed apparecchiature, più la corrente elettrica per la pompa idraulica e le piastre per raffreddare. comodo no?al momento non ci sono serie tecniche alternative alle ventole per il raffreddamento .
          • Sandro kensan scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: Anonimo
            Si, comunque le ventole andrebbero abolite e
            bisognerebbe trovare un sistema per evitare il
            surrisscaldamento.

            Forse non ci facciamo più caso ma la ventola
            nelle orecchie tutto il giorno forse fa male...
            sicuramente stressa.Per esempio ci si potrebbe rivolgere al mondo dei PowerPC, attualmente funzionano senza necessità di ventole (il macmini non ha ventole). In futuro non so.La Cina sta mettendo in cantiere una industria per la produzione di PowerPC, c'è una news su linuxhelp, forse il motivo di questa sceltà sta nella mancanza di ventole.
          • jokanaan scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: Sandro kensan

            - Scritto da: Anonimo

            Si, comunque le ventole andrebbero abolite e

            bisognerebbe trovare un sistema per evitare il

            surrisscaldamento.



            Forse non ci facciamo più caso ma la ventola

            nelle orecchie tutto il giorno forse fa male...

            sicuramente stressa.

            Per esempio ci si potrebbe rivolgere al mondo dei
            PowerPC, attualmente funzionano senza necessità
            di ventole (il macmini non ha ventole). In futuro
            non so.

            La Cina sta mettendo in cantiere una industria
            per la produzione di PowerPC, c'è una news su
            linuxhelp, forse il motivo di questa sceltà sta
            nella mancanza di ventole.sì, ma i g4 hanno i loro limiti computazionali, i g5 necessitano di raffreddamento esattamente come i loro amici p4 e amd64, e probabilmente anche i cellnon si può avere la moglie piena e la botte ubriaca! ((anonimo) o era il contrario?)per adesso quindi alle ventole non si scampa, salvo rinunciare alla potenza o adeguarsi al liquido.avevo letto su hwupgrade un'articolo relativo alla progettazione di un dissipatore a nanotubi che riesce a garantire ricircolo dell'aria grazie a scariche elettrostatiche o qualcosa del genre.. ma ancora questa ricerca è in alto mare.invece c'é una cosa che non capisco: posto che secondo me un pc destinato ad un power user (utente con + di 4ore/die d'uso) dovrebbe comprendere obbligatoriamente un ups, perché l'ups deve contenere un'inverter e a sua volta l'alimentatore del pc deve contenere un trasformatore? Cosa facciamo, trasformiamo la corrente in continua, poi la ritrasformiamo in alternata e ancora in continua? vabene la compatibilità e la flessibilità della soluzione.. ma sarebbe anche bene pensare a soluzioni integrate, ovvero un ups che faccia anche da alimentatore.. possibile che non esistano soluzioni simili?==================================Modificato dall'autore il 02/03/2005 14.35.06
          • Anonimo scrive:
            Re: grandioso!!
            Credo che il problema stia nell'alimentare il monitor...
          • jokanaan scrive:
            Re: grandioso!!
            - Scritto da: Anonimo
            Credo che il problema stia nell'alimentare il
            monitor...quelli crt sicuramente, ma per i lcd ho i miei dubbi.. la maggior parte adesso afaik usa lampade a fluorescenza, giusto? queste funzionano ad alternata o continua?per i lcd a led bianchi (non so se esistano, forse mi sto riferendo a prototipi), display oled e altre tecnologie esotiche, non sussisterebbero problemi...
  • Anonimo scrive:
    Sono perplesso...
    "non è dunque un caso che si ricorra a sistemi operativi aperti e a freeware o software libero. E quindi: il sistema operativo Linux, nelle molte distribuzioni disponibili (dalla sorprendente Coyote Linux, che sta su un floppy e permette di trasformare un vecchio pc in un firewall, fino alle varie Debian, Red Hat, SuSe, Mandrake, Slackware, l'italiana Madeinlinux...); la suite OpenOffice, valida alternativa ai pacchetti Microsoft e i gioiellini di Mozilla Foundation, FireFox, browser in grande ascesa, e il client e-mail Thunderbird. "Mah.. passi per il mini linux che sta in un floppy... ma dubito fortemente che le altre distro possano essere compatibili così come sono con hardware di dieci anni fa, sui quali spesso vi sono HD da poche decine di Mb!!!! Più o meno le stesse che ocupa da sola Open Office.. no, per far funzionare queste macchine credo si debbano utilizzare Word processor e suite office veramente "d'annata".. di annate per l'appunto in cui la maggior parte dei programmi stava su un Floppy da 1.44, al massimo due, già tre sembrava una cosa esagerata...Voglio vedervi però a studiare per l'ecdl con questa roba...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono perplesso...
      - Scritto da: Anonimo
      veramente "d'annata".. di annate per l'appunto
      in cui la maggior parte dei programmi stava su un
      Floppy da 1.44, al massimo due, già tre sembrava
      una cosa esagerata...
      Voglio vedervi però a studiare per l'ecdl con
      questa roba...Basta fare quiz a risposta multipla.
  • Anonimo scrive:
    ECDL Open Source?
    "18 postazioni di lavoro collegate in rete, realizzate con hardware recuperato (resuscitato?) e dotate di software open source, impiegate in corsi per il conseguimento dell'ormai onnipresente certificazione ECDL."ehi, da quando in qua MS ha degli applicativi open source (a parte qualche tool)?o adesso fanno l'ECDL anche per OSS con abbinamenti tipo Linux, Firefox, Thunderbird e OpenOffice?così anziche insergnarti a pigiare start e "E" di explorer e "W" di Word ti insegnano le stesse cazzate ma con le icone di firefox & company.
    • Anonimo scrive:
      Re: ECDL Open Source?
      - Scritto da: Anonimo
      ehi, da quando in qua MS ha degli applicativi
      open source (a parte qualche tool)?
      o adesso fanno l'ECDL anche per OSS con
      abbinamenti tipo Linux, Firefox, Thunderbird e
      OpenOffice?
      così anziche insergnarti a pigiare start e "E" di
      explorer e "W" di Word ti insegnano le stesse
      cazzate ma con le icone di firefox & company.ECDL 90% è basata su applicativi da ufficio. L'ECDL "open" è quella fatta con StarOffice. (non credo sia ancora prevista Open Office)
      • Maya-chan scrive:
        Re: ECDL Open Source?

        ECDL 90% è basata su applicativi da ufficio.
        L'ECDL "open" è quella fatta con StarOffice. (non
        credo sia ancora prevista Open Office)E' prevista: Open Office + Mozilla Suite
    • TADsince1995 scrive:
      Re: ECDL Open Source?
      Beh... Io di recente ho visto al Ricordi Media Store un libro ECDL ufficiale AICA basato tutto su software open source. Incuriosito l'ho aperto e... INCREDIBILE!!! Quello che ho visto mi ha fatto sussultare di gioia:1) Centro di controllo KDE2) Gestione file con Konqueror3) Tutta la suite di OpenOfficeIl mondo sta cambiando... Finalmente!!! (linux)TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: ECDL Open Source?
        nooo ti prego!non ho voglia di vedere imbranati informatici che credono di sapere tutto perche' hanno fatto uno stupido quiz vantarsi di sapere usare linux.al confronto dalla cepu escono fuori ottimi sysadmin unix!
        • Anonimo scrive:
          Re: ECDL Open Source?
          - Scritto da: Anonimo
          nooo ti prego!
          non ho voglia di vedere imbranati informatici che
          credono di sapere tutto perche' hanno fatto uno
          stupido quiz vantarsi di sapere usare linux.
          al confronto dalla cepu escono fuori ottimi
          sysadmin unix!Intanto un risultato c'è: qualche utente (gasato o no a questo livello poco importa) scopre che esistono altre cose oltre Winzozz......e la cosa non è da poco!:)
        • mutek scrive:
          Re: ECDL Open Source?
          Devi sapere che, in questa Italia di fanfaroni, e' pieno di gente che a malepena sa tenere in mano un mouse.Parlo di ragazzi di 20 anni, quindi non di bimbetti.La ECDL serve per garantire a loro l'ingresso all'alfabetizzazione informatica.Se quindi viene svolta con materiale Open Source l'impatto e' ancora piu' utile.Forse vivi fuori dal mondo...ma intorno a te...la gente sa usare a malapena i telefonini per inviare SMS.
  • Anonimo scrive:
    P2@300 / Celeron 300
    con 128 mega di memoria ciascuno. Ci girava decentemente win98 o NT4WS. Ne abbiamo diversi in ufficio e li abbiamo riutilizzati con successo (con una Fedora Core 3) come firewall, dns, printer server, file server... Niente grafica, ovviamente, e servizi minimi attivi. A macchina appena partita sono usati si e no 40 mega di ram. (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: P2@300 / Celeron 300
      su un celeron 466 portatile ci facevo girare tranquillamente anche Windows XP con Office XP. Grafica a 32 bit se non erro. Quindi come vedi non occorre Linux per far correre dei computer vecchiotti. Certo su un 486 XP non ci girerà mai, quello poco ma sicuro, linux in modalità testo invece si.
      • Ics-pi scrive:
        Re: P2@300 / Celeron 300
        - Scritto da: Anonimo
        su un celeron 466 portatile ci facevo girare
        tranquillamente anche Windows XP con Office XP.
        Grafica a 32 bit se non erro. Quindi come vedi
        non occorre Linux per far correre dei computer
        vecchiotti. Certo su un 486 XP non ci girerà mai,
        quello poco ma sicuro, linux in modalità testo
        invece si.Se non hai almeno 128 MB di ram 2000 e XP swappano alla grande visto che al boot occupano circa 90 MB di RAM, io ho installato 2K su un PC che ne aveva 64 MB ed era piu' il tempo che swappava che quello che poi andava a fare, anche solo se spostavi il mouse o copiavi un file da 10KB...Ah il PC era una sòla da supermercato, 1 GHz di P3 ma solo 64 MB di ram.
        • Anonimo scrive:
          Re: P2@300 / Celeron 300
          Fino a 36 mesi fa circa usavo un 166mhz overclokkato a 187mhz con 96 mega di ram con una bella 3dfx-matrox4megae mi stava bene quasi per tutto tranne che per vedere un paio di divx e qualche giochino che andava lento tipo quake 3 - Funzionava ma andava un po lentuccio anche windows xp :D.Adesso monta Windows ME, va benissimo, ottimo per mp3 solitari e programmi di scrittura vari.Quasi Quasi lo collego in rete rotfl rotfl
      • Mechano scrive:
        Re: P2@300 / Celeron 300
        - Scritto da: Anonimo
        su un celeron 466 portatile ci facevo girare
        tranquillamente anche Windows XP con Office XP.
        Grafica a 32 bit se non erro. Quindi come vedi
        non occorre Linux per far correre dei computer
        vecchiotti. Certo su un 486 XP non ci girerà mai,Non diciamo castronerie per favore!Su una macchina di quel tipo con 128MB ci girano ben solo fino al Win98 ed ME ed in maniera appena accettabile solo Win2000.Nel momento in cui si installano un antivirus ed un firewall anche leggeri ed assolutamente obbligatori, non e' piu' utilizzabile Win2000, figuriamoci XP.Quindi evitiamo di dare informazioni fuori dalla situazione reale.Ovviamente con Linux ci gira bene qualsiasi distribuzione pulita ed efficiente come le Ubuntu, Mepis, SOL, Knoppix, Slackware. Fedora, Suse, Mandrake vanno ma sinceramente non sono entusiasmanti se non si ricompila almeno il kernel.E su Linux non sono obbligatori software mangia risorse come gli antivirus e antispyware.--Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 02/03/2005 11.08.50
        • Anonimo scrive:
          Re: P2@300 / Celeron 300
          la situazione reale è che con un P2 a a 466Mhz 192 mega di ram XP pro con Antivirus riesco a vedermi DVD ,divx - internet il tutto ad una velocità accettabile.Fino a qualche tempo fa andava con 128 mega.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2@300 / Celeron 300

            la situazione reale è che con un P2 a a 466Mhz
            192 mega di ram XP pro con Antivirus riesco a
            vedermi DVD ,divx - internet il tutto ad una
            velocità accettabile.
            Fino a qualche tempo fa andava con 128 mega.Confermo, un C466 desktop (quindi con disco un attimino più performante, 5400 rpm), sk grafica integrata, l'ho provato con Win XP con av antispyware e office XP, andava tranquillamente con 128 MB (ma all'avvio se ne puppava 110, quindi al max ci navighi o apri UN documento, cosa che comunque è il max per molti utenti) e andava molto meglio, a fare più cose contemporaneamente, con 256 (vecchia stecca da 128 recuperata a costo 0).C'è da dire che ho provato anche la slack 10 con kde 3.2 e sadicamente ho attivato le trasparenze e qualche effetto... beh, le tiene senza problemi, non è un fulmine ma va a dovere (sia con 128 che con 256), questo per dire che le gui *x sono nettissimamente migliorate da qualche anno.Per i pentium e inferiori, al max ho fatto girare win95 su 486 con 16 mb di ram, fa quasi tutto sullo swap (era un portatile, hd 4000 rpm oltretutto), se si tiene off line senza av che rallenta l'apertura dei file con la scansione va bene anche per fare qualche lavoretto con office 97, molti utonti non si accorgono nemmeno della differenza con i loro prestcott mezzi infartati per il calore e oberati da mille ginglli inutili e qualche tonellata di spyware.I 386, 286 e anche meno vanno ancora bene per fare da controller per macchine automatiche, ma con un po di pazzia e tanto ottimismo ne vedo ancora (dove i budget sono veramente bassi) con dos+wordstar o qualche vecchio gestionale per dos, oppure se hanno dei grandiosi 4 mb di ram li vedo persino con win3x + ws o simili, ovviamente tagliati fuori dalla maggior parte dei sw e formati file attuali ma ancora simil user-friendly.Insomma, non tutti sono pronti a spendere euro a cadenza annuale per un nuovo gingillo e molti si rendono conto che sono ancora in grado di battere 80/100 battute al minuto come quando usavano wordstar, quindi se non sono proprio obbligati ad aprire certi formati di file ed usare certi programmi come macchine da produttività i pc possono vivere molto a lungo!
        • Anonimo scrive:
          Re: P2@300 / Celeron 300
          Non vedo perche' dovrebbe essere necessario un firewall,basta implementare correttamente ipsec,chiudere tutti i servizi non necessari (quasi tutti!) e un pc domestico puo' tranquillamente navigare su internet senza problemi (come ho sempre fatto su un win2000 prof. celeron 300,128 mb ram.).
    • Anonimo scrive:
      Re: P2@300 / Celeron 300
      - Scritto da: Anonimo
      con 128 mega di memoria ciascuno. Ci girava
      decentemente win98 o NT4WS. Ne abbiamo diversi in
      ufficio e li abbiamo riutilizzati con successo
      (con una Fedora Core 3) come firewall, dns,
      printer server, file server... Niente grafica,
      ovviamente, e servizi minimi attivi. A macchina
      appena partita sono usati si e no 40 mega di ram.
      (linux)
      quindi in ufficio usate anche un server DNS?sei un bugiardo linaro! ... e pure (troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: P2@300 / Celeron 300
        Certo che abbiamo un server dns.Anzi, ne abbiamo 3 su linux, due sulla DMZ (primario e secondario... sai com'e', per un dominio .com su internet devi averne almeno un paio per ridondanza) e uno (piu' due su win2k3 obbligatori per direttoriattive, su hw iperpompato senno' manco si degnano di partire) per la intranet.Non ci vedo nulla di strano in questa configurazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: P2@300 / Celeron 300
      io ho un P2@350Mhz 256MB RAM, sk video TNT 2 32MB 1.o hd da 6.5GB 2.o hd da 200GB, un tempo girava tranquillamente GTA 3 su win 98, ora lo uso sotto win2k e uso er muletten. Lo uso come server per la connessione ad internet
      • Anonimo scrive:
        Re: P2@300 / Celeron 300
        si è già detto ma è estremamente inlfuente che con windows anche se si ha un antivirus aggiornato e se si usano antispyware è inevitabile che da subito di mese in mese perda velocità è si incasini tutto...anche se si sta attenti...x questo minimo minimo dopo 1 anno bisogna formattare un pc con win
        • Anonimo scrive:
          Re: P2@300 / Celeron 300
          E ciò non è bello... mentre con minilinux sto viaggiando da quasi due anni con un vecchio pc che non ho mai spento :):)- Scritto da: Anonimo
          si è già detto ma è estremamente inlfuente che
          con windows anche se si ha un antivirus
          aggiornato e se si usano antispyware è
          inevitabile che da subito di mese in mese perda
          velocità è si incasini tutto...anche se si sta
          attenti...x questo minimo minimo dopo 1 anno
          bisogna formattare un pc con win
          • Anonimo scrive:
            Re: P2@300 / Celeron 300

            E ciò non è bello... mentre con minilinux sto
            viaggiando da quasi due anni con un vecchio pc
            che non ho mai spento :):)
            - Scritto da: Anonimo

            si è già detto ma è estremamente inlfuente che

            con windows anche se si ha un antivirus

            aggiornato e se si usano antispyware è

            inevitabile che da subito di mese in mese perda

            velocità è si incasini tutto...anche se si sta

            attenti...x questo minimo minimo dopo 1 anno

            bisogna formattare un pc con winBasta saperlo usare, win...
        • Anonimo scrive:
          Re: P2@300 / Celeron 300

          con windows anche se si ha un antivirus
          aggiornato e se si usano antispyware è
          inevitabile che da subito di mese in mese perda
          velocità è si incasini tutto...anche se si sta
          attenti...x questo minimo minimo dopo 1 anno
          bisogna formattare un pc con winCerto, ma solo:- installando e disinstallando ad minchiam programmi con installer fatti male, che lasciano roba in giro su qualunque sistema siano installabili, quindi non è (del tutto) colpa di win, certo win potrebbe essere più selettivo verso quello che un installer può fare, ma perderebbe la base di poor man coders che da sempre ne hanno fatto la fortuna (quelli che i diritti utente se li fumano, quelli che pensano che il registro sia una discarica, quelli che si divertono a fare n mila versioni di una dll con lo stesso nome e n di versione senza documentare i cambiamenti..) quindi basta scegliere i programmi guisti da installare per non avere di questi problemi;- lasciando che girino un sacco di processi, messi su da oem razzoni o lasciati in giro da share(shit)ware: questi vanno in concorrenza tra di loro anche se c'è un sacco di ram e tempo cpu libero, passarsi la palla tra l'uno e l'altro è impegnativo e questo non è colpa di win, anzi, la gestione dei processi e dei thread su winNt è eccellente;- non ripulendo le esose cache e quarantene di antivirus e spyware, non a caso M$ stessa ha detto "basta con sta **rda" e ha cominciato a sviluppare utility di quel tipo alla faccia di quel tipo brizzolato e sovrappeso che da 20 anni fa virus e antivirus per campare la famigghia...
    • Anonimo scrive:
      Re: P2@300 / Celeron 300
      - Scritto da: Anonimo
      con 128 mega di memoria ciascuno. Ci girava
      decentemente win98 o NT4WS. Ne abbiamo diversi in
      ufficio e li abbiamo riutilizzati con successo
      (con una Fedora Core 3) come firewall, dns,
      printer server, file server... Niente grafica,
      ovviamente, e servizi minimi attivi. A macchina
      appena partita sono usati si e no 40 mega di ram.
      (linux)
      Anch'io ho un Celeron 300 (overcloccato a 374MHz), ma con su Windows 2000. Lo uso come televisore, server dati, server web, server FTP... e per condividere la connessione ad Internet con gli altri due computer (più recenti) che ho in casa.Per molte applicazioni è obsoleto, senza dubbio... ma per molti usi è ancora perfetto.Lieutenant
  • Anonimo scrive:
    Il pc di oggi...
    Se entro in un negozio e compero un pc me lo danno già con winxp. Voi sapete che caratteristiche deve avere un pc per far funzionare quel sistema operativo. Se lo devo usare con le ultime versioni dei vari software, poi, devo anche aumentare quelle caratteristiche. Siccome capita che per potenziare un pc vecchio di un paio di anni devo cambiarlo per vari motivi, vedi ram ddr, socket 939, 478, ecc... Che faccio? Divento un hacker e cerco di montare l'ultimo P4 con il bus da 1GHz sul vecchio XT?(amiga)
    • Ics-pi scrive:
      Re: Il pc di oggi...
      Trollatina gratuita, con PC da 500 MHz in su ci puoi far girare di tutto con almeno 256 MB di ram. Ovviamente per gli applicativi piu' pesanti ci vuole piu' tempo (elaborazioni grafiche, audio, video etc...) ma alla fine non e' che serva per forza l'ultimo modello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il pc di oggi...
        - Scritto da: Ics-pi
        Trollatina gratuita, con PC da 500 MHz in su ci
        puoi far girare di tutto con almeno 256 MB di
        ram. Ovviamente per gli applicativi piu' pesanti
        ci vuole piu' tempo (elaborazioni grafiche,
        audio, video etc...) ma alla fine non e' che
        serva per forza l'ultimo modello.Quello che dici è giusto, però un Pc da 500 mhz che è almeno un pentium 3 non te lo regala nessuno.
        • Ics-pi scrive:
          Re: Il pc di oggi...

          Quello che dici è giusto, però un Pc da 500 mhz
          che è almeno un pentium 3 non te lo regala
          nessuno.Ahahhaha, ti giuro su quello che ho di piu' caro che l'altro giorno ho regalato una CPU da 500Mhz P3 slot1, non sapevo piu' dove tenerla :-)Se non ci credi ti posso anche regalare la MB Slot1 della MSI che ho qui ...ovviamente funzionante ;-)Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Il pc di oggi...
        - Scritto da: Ics-pi
        Trollatina gratuita, con PC da 500 MHz in su ci
        puoi far girare di tutto con almeno 256 MB di
        ram. Ovviamente per gli applicativi piu' pesanti
        ci vuole piu' tempo (elaborazioni grafiche,
        audio, video etc...) ma alla fine non e' che
        serva per forza l'ultimo modello.Tanti software oggi richiedono almeno win2k e micrs@ft spinge a più non posso winxp. E' evidente che non sapete che le caratteristiche minime per far girare winxp comprendono un PIII da almeno 700MHz. E questo solo per fare il boot. Fate partire anche word e vedrete quanto tempo occorre prima di iniziare a scrivere e quanta ram mangia. Se poi devo utilizzarlo con qualche applicativo più professionale... Vi lascio la conclusione. A proposito, elencate le vostre configurazioni: cpu, ram, scheda video, sistema operativo, applicativi che usate, ecc...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il pc di oggi...
          Non lo sappiamo perché non è vero, ho avuto per 1 anno e mezzo XP su un vecchio HP Omnibook 6000 500 mhz e 128 MB RAM.....senza alcun problema. Certo, non è un razzo, ma in realtà XP nella fascia 128-256 MB gestisce l'allocazione di indirizzi sulla RAM meglio di Windows 2000....
        • Anonimo scrive:
          Re: Il pc di oggi...

          Se poi devo utilizzarlo con qualche
          applicativo più professionale... Vi lascio la
          conclusione. A proposito, elencate le vostre
          configurazioni: cpu, ram, scheda video, sistema
          operativo, applicativi che usate, ecc...Office 2003 su XP gira tranquillamente su un P-M undercloccato a 200MHz in 128MB di ram, l'interfaccia di Xp è perfettamente responsiva senza disabilitare gli effatti, i player mi fanno girare tutti i formati audio e video senza rallentamenti.Il resto è fuffa, o applicazioni high end che vi raccontano che siano oggi un must per utonti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il pc di oggi...
            - Scritto da: Anonimo
            Office 2003 su XP gira tranquillamente su un P-M
            undercloccato a 200MHz in 128MB di ram,
            l'interfaccia di Xp è perfettamente responsiva
            senza disabilitare gli effatti, i player mi fanno
            girare tutti i formati audio e video senza
            rallentamenti.Interessante, calcolando che con win 95 o 98 un Mp3 con meno di un P 400 non lo sentivi in stereo.Che player usi ? Che schede video - audio hai ?
            Il resto è fuffa, o applicazioni high end che vi
            raccontano che siano oggi un must per utonti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il pc di oggi...

            Interessante, calcolando che con win 95 o 98 un
            Mp3 con meno di un P 400 non lo sentivi in
            stereo.
            Che player usi ? Che schede video - audio hai ????nostalgia mode ONI miei primi passi con degli mp3, non con Microshit Mplayer ovviamente, li avevo fatti con un playerino che girava su 3.11 su 486 dx66 e si sentivano in stereo. Il bitrate era bassino (di sicuro
          • Anonimo scrive:
            Re: Il pc di oggi...
            Però, cercando in giro, puoi ottenerlo a poco ...Fra un po', inoltre, si cominceranno a trovare vicino i cassonetti. Saluti,Piwi
          • HotEngine scrive:
            Re: Il pc di oggi...
            - Scritto da: Anonimo
            motivi, vedi ram ddr, socket 939, 478, ecc... Che
            faccio? Divento un hacker e cerco di montare
            l'ultimo P4 con il bus da 1GHz sul vecchio XT?Vedi che hai afferrato in pieno il senso dell'articolo... :(
            • Anonimo scrive:
              Re: Il pc di oggi...
              Non dite cavolate io ho provato e con 200 mhz e 96 mb di ram Xp funziona.... Lento ma funziona...diciamo anche lentissimo...Con un P2 366 mhz e 192 mb di ram funziona bene, internet firewall e antivirus tranne che per i giochi di ultima generazione. divx e dvd li vedi pure. Su 98 però i divx mi andavano lenti...Al massimo metti windows 2000 che risparmi un po di Ram, che in fin dei conti è quella la cosa più importante.
              • Anonimo scrive:
                Re: Il pc di oggi...
                Non diciamo cazzate.. su un 200Mhz senza scheda di accelerazione mpeg un DVD non lo vedi nemmeno se piangi. Con 96 Mb di ram poi men che meno. Avevo un vecchio K6-3 500 con scheda video Ati per l'accelerazione della conversione colori eppure perdeva frame.I divx finche' il bitrate era basso ancora ancora andavano... ma con bitrate dai 900 kbit in su.. nada de nada.. frame loss.Per poter vedere i DVD senza frame loss sono dovuto passare a un p3 da 733 Mhz e la cpu se ne sta' allegramente sopra il 70%.
                • Anonimo scrive:
                  Re: Il pc di oggi...
                  - Scritto da: Anonimo
                  Non diciamo cazzate.. su un 200Mhz senza scheda
                  di accelerazione mpeg un DVD non lo vedi nemmeno
                  se piangi. Con 96 Mb di ram poi men che meno.
                  Avevo un vecchio K6-3 500 con scheda video Ati
                  per l'accelerazione della conversione colori
                  eppure perdeva frame.
                  I divx finche' il bitrate era basso ancora ancora
                  andavano... ma con bitrate dai 900 kbit in su..
                  nada de nada.. frame loss.
                  Per poter vedere i DVD senza frame loss sono
                  dovuto passare a un p3 da 733 Mhz e la cpu se ne
                  sta' allegramente sopra il 70%.Ma se tu sei un WC cosa pretendi dagli altri?Ora non mi ricordo bene se ho fatto sta prova anche col 166 non mmx. Cmq sul 200 mhz mmx overclokkato per priscio a 225 circa con matrox mystique 4mb 170Mhz e 3dfx voodo 1 con 96 mega di ram hd da 4 giga, ho installato windows XP pro e parte leto ma va.funzionava anche con 64 mega ma non smetteva mai di swappare. E a giochi partiva anche quake 3(ovvio non su Xp)Non ho mai detto che sul 200 vedevo i divx tantomeno i dvd.Con il P2 a 366 overclokkato miracolosamente a 466Mhz 196 mega di ram scheda video TNT1 da 16 mega con sistema operativo XP pro riesco a vedere con "vlc" senza ovviamente utilizzare filtri particolari, un divx ac3 bitarate video di 1500kbps con un utilizzo del processore del 10-70%mentre un dvd con Windvd circa usa l'80% della CPU penso però che si possa fare meglio con altri programmi.Questo solo con XP, con win98 il video scatta (per questo motivo ho lasciato Xp installato)Questo è tutto se ci vuoi credere ebbene ,io non dico castronerie, per tua informazione ci sono dei programmi che ti permettono di vedere i divx anche su ps2 che come ben sai ha una cpu sull'ordine dei 300Mhz.Oppure vatti a comprare un bel 4000+ dell amd per vederti qualche dvd.Ovviamente ritengo che per scrivere una letterina del cavolo o stampare qualche copertina o sentire degli mp3 un 200mhz con 96 di ram è eccellente, mentre il 466 va benissimo per il resto(che non sia giochi o editing video- sia chiaro) Daltronde l'utenza media un pc potente lo strutta poco e male.
              • Anonimo scrive:
                Re: Il pc di oggi...
                - Scritto da: Anonimo
                Non dite cavolate io ho provato e con 200 mhz e
                96 mb di ram Xp funziona.... Lento ma
                funziona...diciamo anche lentissimo...
                Con un P2 366 mhz e 192 mb di ram funziona bene,
                internet firewall e antivirus tranne che per i
                giochi di ultima generazione. divx e dvd li vedi
                pure.
                Su 98 però i divx mi andavano lenti...
                Al massimo metti windows 2000 che risparmi un po
                di Ram, che in fin dei conti è quella la cosa più
                importante.E' ovvio che funziona. Ma se è lentissimo che ce l'ho a fare? Lo uso come scaldabagno? E se lo devo usare con un programma di contabilità che faccio, aspetto che finisca di fare 2+2 nel prossimo secolo? Una volta i veri programmatori lavoravano con il cronometro alla mano per spremere sempre un po' di più il pc. Al giorno d'oggi ci sono centinaia di megabyte e migliaia di megahertz e non importa più a nessuno di ottimizzare i programmi.
                • Anonimo scrive:
                  Re: Il pc di oggi...
                  ... senza contare i discho fissi da 200GB... chi risparmia più sulla dimensione dei programmi ?
          • Anonimo scrive:
            c'e anche freedos
            freedos + setedit ; sui pc + vecchi (486 - pentium ) non ci si puo' installare altro (restando nella legalità , sia chiaro .. )
            • Anonimo scrive:
              Re: c'e anche freedos
              - Scritto da: Anonimo
              freedos + setedit ; sui pc + vecchi (486 -
              pentium ) non ci si puo' installare altro
              (restando nella legalità , sia chiaro .. )Ci gira, sempre "legalmente" anche Linux, ovviamente senza caricare GUI dalle pretese fantascientifiche.....(linux)
Chiudi i commenti