Telemarketing, la lente dell'Europa

di L. Foglia e G. Garrisi (Digital&Law Department - www.studiolegalelisi.it) - La Commissione europea richiama l'Italia sull'applicazione delle norme sul telemarketing: i telefoni squillano in violazione della direttiva comunitaria

Roma – Il 28 gennaio la Commissione Europea ha avviato una procedura legale nei confronti dello Stato Italiano per il mancato rispetto delle regole europee a tutela della privacy.
Secondo quanto riferito da una nota della Commissione “le società di call center costruiscono i loro database utilizzando i dati contenuti negli elenchi telefonici pubblici”, contrariamente a quanto previsto dalla legge comunitaria. La direttiva 2002/58/CE nel regolare il trattamento dei dati personali e la tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche ha, infatti, richiesto ad ogni singolo Stato membro di individuare norme per l’utilizzo del cosiddetto “telemarketing”.

Sino ad oggi, nel nostro paese, in merito a questa problematica legata alla difficile attività di marketing, particolare attenzione è stata prestata alla disciplina delle comunicazioni commerciali, con speciale riferimento al fenomeno dello spamming, ovvero l’invio di comunicazioni elettroniche non richieste ad un lungo elenco di destinatari. Le aziende, pertanto, per commercializzare i propri prodotti o servizi erano obbligate alla scelta della logica dell’ opt-in (tecnica commerciale che prevede il necessario preventivo consenso prima dell’invio di qualsiasi messaggio promozionale non sollecitato), consentita oggi in via generale dall’art. 130 del Codice della privacy.

L’Italia, invece, recependo tale normativa con il D.L. 135/2009 ( convertito con modificazioni nella Legge 166/2009), ha previsto l’istituzione di un registro nazionale unico e pubblico, in cui vi si possa iscrivere chi non acconsente a ricevere informazioni commerciali, anche mediante mezzo telefonico.
La soluzione adottata dall’Italia (della cui opportunità si è comunque discusso in passato ), sviluppata secondo la logica dell’ opt-out , è consentita dalla direttiva sopra richiamata tanto da essere stata adottata anche nel Regno Unito e in Francia: il comma 3 dell’art.13 della direttiva 2002/58/CE prevede, infatti, che siano gli Stati membri ad adottare misure appropriate per garantire che, gratuitamente, le comunicazioni indesiderate a scopo di commercializzazione diretta non siano permesse se manca il consenso degli abbonati interessati oppure se gli abbonati esprimono il desiderio di non ricevere questo tipo di chiamate.

Quello per cui l’Italia viene ora bacchettata, pertanto, è la mancata istituzione di un apposito registro e la possibilità, in tale fase transitoria (e, quindi non relativamente al corpo della riforma), che le società di telemarketing costruiscano i loro database utilizzando i dati contenuti negli elenchi telefonici pubblici, anche se le persone coinvolte non abbiano dato un esplicito consenso.

Fortunatamente siamo solo al primo passo della procedura di infrazione. Le autorità italiane avranno due mesi di tempo per inviare una risposta o adeguarsi. Se non lo faranno o la risposta non dovesse risultare soddisfacente, la Commissione potrà decidere di mandare un parere motivato e, se anche in quel caso la situazione non si fosse risolta, la questione passerebbe alla Corte di Giustizia del Lussemburgo.
Speriamo che tale procedura sproni il Governo ad approvare quanto prima il Regolamento istitutivo del Registro, così da neutralizzare le norme transitorie sgradite all’UE e ai cittadini.

Luigi Foglia
Graziano Garrisi
Digital&Law Department – Studio Legale Lisi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Quaranta scrive:
    Un tasto per far sparire nani e balleri
    Sarebbe troppo bello avere sul desktop del pc un tasto per far sparire tutti i nani e le ballerine che da 2 decenni infestano la politica italiana...
    • pippO scrive:
      Re: Un tasto per far sparire nani e balleri

      Sarebbe troppo bello avere sul desktop del pc un
      tasto per far sparire tutti i nani e le ballerine
      che da 2 decenni infestano la politica
      italiana...Si chiamano: "point and click interfaces", li fa la smith & wesson...
  • QuiQuoQua scrive:
    Ma che espertone di sicurezza Internet !
    a) Costerà tantissimo (cioè a noi cittadini, o in tasse, o in rincari degli abbonamenti Internet)b) Perchè lo deve fare lo stato ? Può benissimo essere un servizio che vende un provider ai suoi clienti, con segnalazioni via email. E visto che nessuna tecnica è perfetta, ogni provider potrebbe adottare diversi metodi di blocco e segnalazione.c) Grazie a questa genialata, phisher e altri personaggi avranno piene possibilità di intasare le reti con SMS falsi, semplicemente riempiendo di banner i siti più visitati. Ma chi gli ha dato il cervello a 'sto ministro ?d) Si capisce tutto quando parla di "decoder"... non sa neanche di cosa sta parlando !
    • Franky scrive:
      Re: Ma che espertone di sicurezza Internet !
      - Scritto da: QuiQuoQua
      a) Costerà tantissimo (cioè a noi cittadini, o in
      tasse, o in rincari degli abbonamenti
      Internet)

      b) Perchè lo deve fare lo stato ? Può benissimo
      essere un servizio che vende un provider ai suoi
      clienti, con segnalazioni via email. E visto che
      nessuna tecnica è perfetta, ogni provider
      potrebbe adottare diversi metodi di blocco e
      segnalazione.
      Tra le altre cose mi pare che cose simili esistano gia'..."alice total secutity" mi pare che si chiami...ma se anche la gente volesse queste cose...per proteggere i figli....c'e' ne stanno milioni di soluzioni su internet....mica abbiamo bisogno di loro...ma loro si rivolgono al loro"presunto elettorato ignorante di tecnologia" che non ha mai navigato in vita propria e che ha sentito parlare di internet solo in tv come "il regno del male"...il loro timore e' che propabilmente la gente possa scoprire andando sui siti di informazione libera...che la maggior parte delle cose che si sentono nei tg sono boiate pazzesche...!!!! Ecco che quindi tentano di limitare i danni che l'informazione libera puo' produrre loro...
  • Franky scrive:
    Stessa idea dei cinesi?
    Quante volte ve l'ho detto io di non parlare troppo della Cina... lo sapeteche qui in Italia ci sono fan sfegatati della censura cinese....che poi copiano le loro idee....Vi ricordate il filtro che doveva essere venduto obbligatoriamente gia' installato nel computer in Cina ufficialmente per proteggere i "pargoli" che aveva suscitato polemiche...? ecco che ora qui hanno pensato al decoder....
    • Franky scrive:
      Re: Stessa idea dei cinesi?
      - Scritto da: Franky
      Quante volte ve l'ho detto io di non parlare
      troppo della Cina... lo
      sapete
      che qui in Italia ci sono fan sfegatati della
      censura
      cinese....
      che poi copiano le loro idee....
      Vi ricordate il filtro che doveva essere venduto
      obbligatoriamente gia' installato nel computer in
      Cina ufficialmente per proteggere i "pargoli" che
      aveva suscitato polemiche...? ecco che ora qui
      hanno pensato al
      decoder......ma che decoder e'...? Caso mai un modem.... sono fissati con questi decoder....!!!!!!
  • Franky scrive:
    Mi e' venuta un'idea geniale.....
    Sentendo quest'ultima follia mi e' venuta un'idea geniale....pensate ai poveri bambini che sentono in continuazione parlare di "trans" nei tg,di travestiti a tutte le ore in tv... e dico mai mai uno spogliarello con una bella ragazzotta...come facevano un tempo...bisognerebbe fabbricare un decoder digitale che manda sms ogni volta che i vostri figli guardanoi "tg" che terrorizzano la gente dipingendo il prossimo come un mostro...dando i particolari piu' tetri della cronaca nera...facendo credere che gli stranieri siano tutti delinquenti e veicolando esclusimamente messaggi di propaganda politica...:"LA TV ITALIANA E' UN PERICOLO ALLO SVILUPPO MENTALE DEL SENSO CRITICO DI TUO FIGLIO POICHE' VEICOLO DI PROPAGANDE FAZIOSE!!!PRIMA DI FARLA VEDERE A TUO FIGLIO, PENSACI!!!"E' una campagna pubblicita' progresso...!!!AVVERTENZE:E' stato empiricamente dimostrato che i cittadini italiani esposti alla tv...sono xefobi, paranoici, perdonolo spirito critico e sono mediamente piu' ignoranti del 50%....Leggere le avvertenze sui siti di "citizen Journalism" prima di esporre vostro figlio alla tv... La TV puo' avere effetti collaterali anche gravi...!!!!
    • Eretico scrive:
      Re: Mi e' venuta un'idea geniale.....
      Interessante. Direi anche di aggiungere l'adesivo "Nuoce gravemente alla salute mentale" da applicare sui televisori in vendita. :)
      • Franky scrive:
        Re: Mi e' venuta un'idea geniale.....
        - Scritto da: Eretico
        Interessante.

        Direi anche di aggiungere l'adesivo "Nuoce
        gravemente alla salute mentale" da applicare sui
        televisori in vendita.
        :)Mi pare giusto...potremmo proporla come legge obbligatoria sul sito di Beppe Grillo..."E' obbligatorio apporre su ogni televisore venduto la scritta: "un po' come si fa con le sigarette...
  • kesbi scrive:
    una proposta irrelizzabile
    Sentendola così, mi pare una cosa praticamente irrealizzabile:1) come farebbe lo Stato-papi a sapere quali famiglie hanno figli minori e quale ip hanno?2) come fai a fare il controllo? a che livello? del pc, del provider?3) come fanno a sapere tutti i numeri di cellulare.4) come fanno a sapere se il navigante è il minore oppure il babbo stanco di vedere la moglia di fianco con le fette di cetrioli sopra le occhiaie?Insomma come minimo questo sistema richiederebbe prima di tutto una registrazione a un sito ministeriale con tanto di autorizzazione per violare la tua privacy famigliare, poi devi fornire i tuoi dati numero di telefono ecc, non che i dati che hai un figlio minorenne (perché altrimenti pure una moglie potrebbe usarlo come sistema per spiare il marito, ma qui ci vedrei un qualcosa di un tantino illegale) e per finire un programma che comunque andrà installato sul pc del pargolo. Ergo se i genitori italiani sono già così pigri da non educare di loro i figlio con qualche scappellotto ogni tanto, secondo vuoi attueranno tutti questi passi solo per essere avvisati quanto il loro pargolo si spara le pippe davanti al video? senza contare che la maggior parte dei genitori italiani non sa manco navigare quindi figuriamoci attivare tutto questo proXXXXX.
  • Nome e cognome scrive:
    DECODER
    Ehhh già, anch'io uso il DECODER per collegare il computer all'Intarwebz.
    • il signor rossi scrive:
      Re: DECODER
      - Scritto da: Nome e cognome
      Ehhh già, anch'io uso il DECODER per collegare il
      computer
      all'Intarwebz.Non ti preoccupare: lo userai fra qualche anno, quando il Governo imporrà l'utilizzo di un decoder che filtra alla fonte i siti considerati pericolosi!
  • Lex Logic scrive:
    Internet è pericolosissimo
    In Veneto c'è lo sforamento per quasi 1/3 dell'anno delle pm10 e fanno ancora autostrade, a Roma pensano che filtrando internet alla cinese via si risolvano i problemi.. la cara responsabilità ai genitori no? brutto limitare la libertà del pargolo, fa genitore oppressivo lasciamo che lo faccia il governo, così verrà su una generazione di gente abituata a raggirare regole (giuste o sbagliate che siano) come se non ne avessimo già abbastanza :)Probabilmente quando la gente è emigrata da questo paese si è portata via anche la logica, il vecchio principio causa-
    effetto.. boh!
  • pippO scrive:
    Forse non ha le idee molto chiare
    "il parental control verrebbe inserito in automatico all'interno del decoder"...DECODER per collegarmi a internet un DECODER??? :@Ma questi non sanno distingure una TV da un PC!!!
    • Valeren scrive:
      Re: Forse non ha le idee molto chiare
      Per loro sono la stessa cosa, ed entrambi da controllare con pieno monopolio.
      • pippO scrive:
        Re: Forse non ha le idee molto chiare

        Per loro sono la stessa cosa, ed entrambi da
        controllare con pieno
        monopolio.Fortuna che non lo sono... ;)
  • roberto scrive:
    ma santo cielo..
    sono anni ormai che qualsiasi ragazzino/a (e non solo) puo vedere di tutto sul web. anche chi prova fastidio all'idea deve ammettere che e' cosi'. ora, sono i nostri ragazzini devastati da questo? non direi proprio, nessuno lo dice perche in effetti non e' sucXXXXX nulla. a qualcuno sembrera strano, ma non pare sia stato un problema, per i ragazzini; per gli adulti pero lo e' eccome, e allora via alla censura.. manco davanti all'evidenza si fermano, e' cosi che si decreta la decadenza di una cultura.
  • eheheh scrive:
    Questo Paolo Romani?
    http://www.storiaradiotv.it/TV7%20LOMBARDIA.htmMa il programma cult dellemittente gestione Paolo Romani fu indubbiamente Vizi privati... pubbliche virtù, streap casarecci condotti dalla scatenata Maurizia Paradiso. Dopo un paio di stagioni di grandissimo sucXXXXX però lingovernabile Mauri
    • Crosta scrive:
      Re: Questo Paolo Romani?
      Dai, però qualcosa di buono l'ha fatta: ha mandato in onda la telenovela "Maria Maria" !!!- Scritto da: eheheh
      http://www.storiaradiotv.it/TV7%20LOMBARDIA.htm

      Ma il programma cult dellemittente gestione
      Paolo Romani fu indubbiamente Vizi privati...
      pubbliche virtù, streap casarecci condotti dalla
      scatenata Maurizia Paradiso. Dopo un paio di
      stagioni di grandissimo sucXXXXX però
      lingovernabile
      Mauri
      • Marcello Romani scrive:
        Re: Questo Paolo Romani?
        Mitico IIS:Impossibile visualizzare la paginaAl sito Web è connesso un numero eccessivo di utenti.
        • Oooops scrive:
          Re: Questo Paolo Romani?
          - Scritto da: Marcello Romani
          Mitico IIS:

          Impossibile visualizzare la pagina
          Al sito Web è connesso un numero eccessivo di
          utenti.Un caso??? La censura funziona anche senza leggi secondo me ;-)
  • Paolo Garbet scrive:
    P.D.Libertà, ci sarà un MOTIVO
    Se si chiama Popolo Delle Libertà, ci sarà un motivo... infatti sforna solo divieti, obblighi, controlli, limitazioni, impedimenti... non solo per internet ovviamente, basta vedere cosa vogliono fare sui temi bioetici.Complimenti Italia, il medioevo è dietro l'angolo.
  • traduttore scrive:
    cina-italia
    italiani, statunitensi e occidentali in genere chiamano " FILTRI " quelli che si usano in Cina per tracciare e censurare...sapevo che una delle traduzioni in inglese è "parental control", ma non sapevo che quella italiana fosse " click sicuro "...grazie per l'informazione
    • Orwell scrive:
      Re: cina-italia
      Si, somiglia un pò a "sesso sicuro", sai, parlando di sesso, qualche parlamentare avrà pensato che senza"click sicuro" puoi prenderti quel brutto virus là...- Scritto da: traduttore
      italiani, statunitensi e occidentali in genere
      chiamano " FILTRI " quelli che si usano in
      Cina per tracciare e
      censurare...

      sapevo che una delle traduzioni in inglese è
      "parental control",

      ma non sapevo che quella italiana fosse " click
      sicuro "...

      grazie per l'informazione
  • Eretico scrive:
    Un'altro paliativo...
    ... totalmente inutile ! Tanto i blocchi li sa aggirare anche un bambino di 7 anni.Non c'è nulla da fare. L'unica, vera e assoluta soluzione è che il genitore faccia il genitore. Punto.Secondo me c'è gente che mette al mondo figli pensando che siano al pari dei bambolotti che si possono spegnere con l'interruttore dietro la schiena. Poi si accorgono con orrore che l'interruttore non c'è e allora gli comprano qualunque cosa, dalla playstation/xbox, al cellulare, al computer con ADSL in modo che non rompano le scatole e questi sono i risultati e cioè Internet è il deomonio, il male.Internet NON è il demonio e NON è il male. Internet è l'espressione dell'umanità senza filtri. Completamente neutrale. Rispecchia, nel bene e nel male, quello che siamo. Qualcuno, alla trasmissione Arena ha sottolineato il fatto che Internet sia pericolosissima. Sbagliato ! Internet non è pericolosa in quanto è semplicemente un mezzo. Uno strumento. Quello che è pericoloso è la parte organica che si serve di questo mezzo e cioè l'uomo. Forse è questo che questi signori non hanno ancora capito.
    • roberto scrive:
      Re: Un'altro paliativo...
      come detto piu sotto, considera che da anni i ragazzi posso vedere qualsiasi cosa, e non mi pare sia stato una devastazione generazionale. significhera qualcosa? sarai mica allarmista per problemi tuoi? lo dico perche molta gente in buona fede dimentica i fatti per seguire l le proprie ansie, ma i fatti sono questi: da anni si e' sperimentato il liberi tutti e non pare abbia dato problemi..
    • Poldo Sbaffini scrive:
      Re: Un'altro paliativo...
      Lo hanno capito benissimo e sono terrorizzati dal fatto...
      • Eretico scrive:
        Re: Un'altro paliativo...
        Invece mi sa di no. Perchè pensano che con questa soluzione assurda, come altre prima di questa (vedi censure varie), di "rimuovere" il problema. Occhio non vede ecc ecc. Sbagliato su tutta la linea. Non bisogna nascondere le cose sotto il tappeto facendo finta che non esistano perchè semplicemente non le vediamo più (anche se non è poi tanto vero). Ma è meglio che emergano alla luce del sole in modo da poter tenere sotto controllo la situazione. Le strade da percorrere sono altre e ben più difficili di queste soluzioni farlocche.
  • MarcelloRomani scrive:
    La solita propaganda...
    ...priva di qualsiasi base tecnica di fattibilità, ma ottima per rassicurare la casalinga di Voghera (con tutto il rispetto) che il Governo protegge i suoi figli dai pericoli di Internet.Con gente come questa al Governo, l'immobilismo totale farebbe meno danni.
  • panda rossa scrive:
    Ma che idiozia e'?
    Ma come funzionerebbe questa cosa?La lunghissima lista coi siti cattivi (chi e' che la stila poi questa lista? e in base a quali criteri? sara' dato di sapere?) dove si trova?In locale o remota?E in base a quale formula magica verra' stabilito che si sta visitando un sito cattivo?Lo decide il browser?Lo decide il provider?E il numero a cui inviare l'SMS come viene impostato?Chi lo invia l'SMS? Chi lo paga?No, perche' io i siti dei bookmakers britannici li raggiungo alla faccia del blocco del monopolio di stato, quindi se questo meccanismo dei siti cattivi funzionasse in maniera analoga...E comunque, i bookmakers sono pochi e ben conosciuti, quindi facilmente listabili.I siti XXXXX invece quanti sono? Quali sono? Come li riconoscono?Dalle foto? Dalla lingua in cui sono scritti?In base a quali criteri li identificano? Perche' pare che Bart Simpson nudo sia pedoXXXXXgrafia...
    • Ideozia scrive:
      Re: Ma che idiozia e'?
      - Scritto da: panda rossa
      Ma come funzionerebbe questa cosa?
      La lunghissima lista coi siti cattivi (chi e' che
      la stila poi questa lista? e in base a quali
      criteri? sara' dato di sapere?) dove si
      trova?
      In locale o remota?

      E in base a quale formula magica verra' stabilito
      che si sta visitando un sito
      cattivo?
      Un ideozia ovviamente. Parlando sul serio bisogna prendere atto che1) Internet muta ogni giorno, nuovi siti, vecchi siti che mutano contenuto, defacement per cui www.edizionipaoline.it puo' sparare pornazzi a nastro, il problema che poni del filtering e' reale e insuperabile, non ci sono algoritmi abbastanza furbi da fare in automatico e non ci sono abbastanza risorse per catalogare a mano2) i ragazzi si scambiano le info, oh non vado da nessuna parte, cio' TOR, che c'hai, si' TOR adesso ti spiego ... Oppure e il sito di proxying nuovo nuovo che basta che digiti l'url e lui ti maschera la richiesta, se vuoi puoi spondare da me, mio padre se ne frega, allora senti io ti costruisco un tunnel, e' una cacchiata basta che ti scarichi il programmino e vai, tu pero' mi passi i compiti di italiano ...Ci sono aprocci piu' produttivi:1) preventivo, si educa il figliolo a usare la zucca quando naviga, quindi certe stupidaggini non va a farle perche' non vuole, non perche' ne e' impedito2) preventivo/repressivo, sistemino a whitelist, li' vai e non ti muovi dai 100 siti che io ho autorizzato. Magari una bella distro GOVLinux facile da usare dove uno entra come papi e imposta facilmente dei permessi con helpdesk ministeriale (che c'e' tanto bisogno di lavoro) e junior come cucciolo e si trova un browser blinadato e la suddetta whitelist attiva da la' non si scappa ...3) il computer lo usi quando lo dico io e con me nei paraggi e anzi di fianco a te, vai a farti una partita a calcetto invece che stare tutto il giorno davanti al pc, mezzora o un ora al giorno INSIEME basta e avanzaE tutto il resto sono ingenuita' o forse no. In realta' l'intervento del Romani va letto cosi':Me ne sbatte nulla di voi e dei vostri figli, che guardare il TG con le XXXXXte che facciamo e' molto piu' XXXXXgrafico e schifoso di qualuqnue cosa schifosa ci sia su web toglie persino la speranza, pero' con questa propostina i bacchettoni penseranno che mi frega e io piglio voti dai bacchettoni che pensano che per i problemi difficili ci siano formulette magiche facili. E inoltre ci infilo un controllone su tutto e su tutti, che se qualcuno dice "me ne sbatte nulla" so dove mandargli la Digos se mi gira e in ogni caso serve pure ai miei amici dei media che nessuno si ascolti musica o veda film senza aver pagato obolo.Oppure.Ho capito nulla ma ci metto comunque becco.Non so se sia piu' offensiva la prima o la seconda interpretazione, la prima e' disonesto ma furbo la seconda onesto ma ... va diciamo incauto ...
      • uno ancora scrive:
        Re: Ma che idiozia e'?
        quoto TUTTO
      • Valeren scrive:
        Re: Ma che idiozia e'?
        Educare è faticoso, ed impone la responsabilità di qualcuno.nessuno vuole più questa responsabilità: genitori, scuola, neanche la TV.Quindi si delega ad internet compiti e colpe.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Ma che idiozia e'?
          Io spesso penso che si vuole rendere su misura di "bambino" (spesso per loro un bambino ha 17 anni...) ogni cosa...questa è miopia.
        • NoIE scrive:
          Re: Ma che idiozia e'?
          - Scritto da: Valeren
          Educare è faticoso, ed impone la responsabilità
          di
          qualcuno.
          nessuno vuole più questa responsabilità:
          genitori, scuola, neanche la
          TV.
          Quindi si delega ad internet compiti e colpe.Anche guardare gli SMS e' faticoso a questo punto.Farebbero meglio a lasciare stare.
      • Eretico scrive:
        Re: Ma che idiozia e'?
        Pienamente d'accordo !
    • Orwell scrive:
      Re: Ma che idiozia e'?
      ecco i primi tre indirizzi della lista: www.beppegrillo.it www.repubblica.it www.unita.it
  • DarkSchneider scrive:
    Gli autori di malware ringraziano...
    Senza sforzo alcuno riusciranno a mettere in ginocchio il sistema di telefonia cellulare italiana con un po' di pop up a siti XXXXXgrafici.Grandi!
    • Asd scrive:
      Re: Gli autori di malware ringraziano...
      - Scritto da: DarkSchneider
      Senza sforzo alcuno riusciranno a mettere in
      ginocchio il sistema di telefonia cellulare
      italiana con un po' di pop up a siti
      XXXXXgrafici.
      Grandi!Spero che mettano un limite, altrimenti quello che dici tu farà anche contente le TELCO di turno, chi pensate che pagherà gli SMS???
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Gli autori di malware ringraziano...
        - Scritto da: Asd
        - Scritto da: DarkSchneider

        Senza sforzo alcuno riusciranno a mettere in

        ginocchio il sistema di telefonia cellulare

        italiana con un po' di pop up a siti

        XXXXXgrafici.

        Grandi!

        Spero che mettano un limite, altrimenti quello
        che dici tu farà anche contente le TELCO di
        turno, chi pensate che pagherà gli
        SMS???Non chiedertelo! TU non vuoi realmente saperlo!Paga tutto lo stato! Chiaramente i soldi sono i nostri, ma vuoi mettere ricevere SMS a raffica ogni volta che la moralità dei cittadini è messa a rischio?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Gli autori di malware ringraziano...
      contenuto non disponibile
      • Valeren scrive:
        Re: Gli autori di malware ringraziano...
        Fa molto fantapolitica ma tecnicamente è una boiata da fare.Se il sistema funzionasse come ipotizzato, sarebbe una gioia per loro.Peccato che Eutelia sia out altrimenti avrebbe aperto una divisione sl mobile solo per questo :p
        • DarkSchneider scrive:
          Re: Gli autori di malware ringraziano...
          - Scritto da: Valeren
          Fa molto fantapolitica ma tecnicamente è una
          boiata da
          fare.
          Se il sistema funzionasse come ipotizzato,
          sarebbe una gioia per
          loro.
          Peccato che Eutelia sia out altrimenti avrebbe
          aperto una divisione sl mobile solo per questo
          :pEutelia non è esattamente OUT, se vuoi chiamo la commerciale e glielo propongo... Che percentuale vuoi sugli SMS?
  • marco scrive:
    mha
    Ma basta co sto' controllo di stato !!!!! Che i genitori facciano i genitori se sono capaci , altrimenti sterilizziamoli ....
    • ullala scrive:
      Re: mha
      - Scritto da: marco
      Ma basta co sto' controllo di stato !!!!! Che i
      genitori facciano i genitori se sono capaci ,
      altrimenti sterilizziamoli
      ....Apparentemente, date le leggi e i decreti sfornati, anche volendo prendere per buona la tua idea, siamo in ritardo. I danni della ideozia (come la ha chiamata qualcuno ) sono oramai evidenti
      • Valeren scrive:
        Re: mha
        Idiocracy è il più bel film che abbia mai visto, quanto a spaccato del futuro.Tutti quelli a cui l'ho consigliato sono rimasti allibiti perché il concetto di fondo è vero e purtroppo tangibile già da ora.
        • Me myself and I scrive:
          Re: mha
          ma non dire sciocchezze! passa tutto ma idiocracy rimane una boiata terrificante!Secondo te 150 anni fasi riproduceva di più la gente più intelligente?Intanto la distinzione effettivamente rappresentata dal film è in realtà nella cultura e nell'istruzione, non nell'intelligenza "vera".Nel corso della storia ha sempre avuto più discendenza la gente più ricca (e in quanto più ricca anche più istruita) e la gente con la maggior forza fisica.E scommetto ammetterai che le braccia o i soldi non sono un automatico sinonimo di intelligenza!
          • Valeren scrive:
            Re: mha
            Non possiamo comparare il 1800 col 2000Si possono confrontare solo epoche che diano le stesse possibilità (aka: istruzione) a tutti.Quindi dal tardo 20° secolo in poi.Ed è assolutamente innegabile che già in questi pochi anni le nuove generazioni, l'ultima in particolare, stiano involvendo.Se togli cell e calcolatrice non sanno fare addizioni di due cifre.Può migliorare? Certo, se il sasso si scioglie nell'acqua (cit).Altrimenti è una bellissima e comoda strada in discesa.Ops: in picchiata.
  • Valeren scrive:
    Sto già ridendo
    1) Non dovranno nemmeno cercarsi i siti XXXXX: al 99% la lista sarà un txt.2) Già immagino le bestemmie del padre che si dimenticherà di disattivarlo, con conseguente SMS sul cell della consorte.3) Credevo che il tasto di panic a forma di delfino degli australiani (http://punto-informatico.it/2760936/PI/News/dall-australia-pulsante-contro-bulli.aspx) fosse stupido ma al solito i nostri politici battono chiunque.4) Ho sbagliato carriera. Dovevo fare il politico per prendere una barcata di soldi senza dover nemmeno pensare.
    • ullala scrive:
      Re: Sto già ridendo
      - Scritto da: Valeren
      1) Non dovranno nemmeno cercarsi i siti XXXXX: al
      99% la lista sarà un
      txt.
      2) Già immagino le bestemmie del padre che si
      dimenticherà di disattivarlo, con conseguente SMS
      sul cell della
      consorte.
      3) Credevo che il tasto di panic a forma di
      delfino degli australiani
      (http://punto-informatico.it/2760936/PI/News/dall-
      4) Ho sbagliato carriera. Dovevo fare il politico
      per prendere una barcata di soldi senza dover
      nemmeno
      pensare.Chette ridi!piagne se dovrebbe!
      • anonimo utente scrive:
        Re: Sto già ridendo
        io vi quoto entrambi... :)
      • Valeren scrive:
        Re: Sto già ridendo
        Io invece rido :DAl 99% funzionerà come proxy, quindi basterà disabilitarlo dalle opzioni (e magari funzionerà solo con IE).Oppure come plugin, e lì diventa ancora più divertente.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Sto già ridendo
          Una bella macchina virtuale è via :D
          • Valeren scrive:
            Re: Sto già ridendo
            Ma va!Un vbs per togliere le chiavi di registro prima di navigare, ed uno che si lancia all'avvio per ripristinare tutto e non lasciare tracce :D
          • Sgabbio scrive:
            Re: Sto già ridendo
            Hmm, come si fa ?
          • Valeren scrive:
            Re: Sto già ridendo
            Il vbs per le chiavi lo spiega proprio support.MS, e lo mette per cambiare il seriale di XP! :DDa lì si tratta di giocare col codice, ed i files sarebbero online e diffusi in minuti - nemmeno ore.
Chiudi i commenti