Telemarketing, the day after

di Guido Scorza - Le telefonate ai servizi di assistenza non sono uguali per tutti: la profilazione sembra essere una prassi. E a profili diversi corrispondono diversi operatori, e potrebbero corrispondere diverse tutele

Roma – Aldo Fontanarosa in un bell’ articolo su Repubblica racconta della progressiva delocalizzazione all’Estero dei call center degli operatori italiani e del trattamento “discriminatorio” utilizzato dai nostri operatori di telefonia nell’erogare ai propri clienti assistenza on call. Si tratta di due fenomeni sui quali val la pena di fermarsi a riflettere qualche istante specie dopo che il nostro Parlamento, nelle scorse settimane, ha varato – sotto le mentite spoglie di un inoffensivo emendamento ad una legge di conversione ad un decreto legge – una nuova disciplina sul telemarketing , che di fatto, finisce con il liberalizzare l’utilizzo dei numeri telefonici di tutti i cittadini italiani salvo opposizione espressa.

Innanzitutto una considerazione di carattere politico cui è difficile sottrarsi.
Molti dei sostenitori della nuova disciplina sul telemarketing – sia nel Palazzo che fuori – nelle scorse settimane hanno, tra l’altro, sostenuto che si sarebbe trattato di una riforma indispensabile per salvare un comparto industriale altrimenti condannato al fallimento con gravissime ripercussioni sul versante occupazionale. Argomento di grande impatto politico-emotivo, occorre riconoscerlo, in un momento di crisi come questo.
Peccato, tuttavia, dover prendere atto che i lavoratori che beneficeranno del “regalo” che il Parlamento ha appena fatto all’industria del settore siano a Bucarest, Tirana e persino Buenos Aires ma non in Italia.
Ora che abbiamo salvato l’industria dei call center italiana, quindi, si chiudono i call center, si rendono più ricchi gli operatori e si mandano a casa i lavoratori perché nel nostro Paese costano troppo e fanno un lavoro che può essere fatto in modo più economico dall’estero.
Non credo serva aggiungere altro.

A prescindere, tuttavia, da tale riflessione, l’articolo di Aldo Fontanarosa solleva almeno due diverse considerazioni di carattere più prettamente giuridico. La delocalizzazione all’estero dei call center dei nostri operatori telefonici (e non solo) ha, ovviamente, per presupposto il trasferimento fuori dai nostri confini di un enorme mole di nostri dati personali. Alcuni dei Paesi di destinazione, peraltro, oltre a vantare un più basso costo della manodopera sono noti anche per un’attenzione alla privacy, dei propri e degli altrui cittadini, decisamente inferiore agli standard europei. Ci sarebbe ben poco da stare allegri, quindi, se il nostro numero di telefono transitasse effettivamente oltre confine. Non ho dubbi che gli operatori telefonici italiani e le società di telemarketing abbiano ben chiara questa delicata questione ma, tanto per essere sicuri di evitare equivoci, mi sembra importante ricordare che la nuova disciplina sul telemarketing appena varata, legittima – in assenza di opt-out da parte dell’interessato – il solo trattamento dei nostri numeri telefonici entro i confini europei ma, in nessun caso, ne autorizza il trasferimento all’estero.

Una seconda considerazione, probabilmente, più preoccupante della prima.
Pare che per molti fosse circostanza nota ma personalmente – probabilmente per un eccesso di ingenuità – ho sin qui creduto che tutti i clienti dei nostri operatori telefonici fossero eguali dinanzi all’esigenza di ricevere assistenza e che l’unica distinzione – a tutto voler concedere – fosse tra utenti business ed utenti consumer. Questo, d’altra parte, è quello che suggeriscono i contratti – tutti identici appunto – che legano gli utenti agli operatori telefonici. Dal pezzo su Repubblica di Aldo Fontanarosa, emerge, invece che la realtà sarebbe ben diversa e che gli utenti delle telco italiane sarebbero divisi in cluster organizzati secondo i volumi di traffico generati e, dunque, l’ammontare delle bollette pagate agli operatori: tanto più la bolletta media sarebbe salata tanto migliore sarebbe il servizio erogato.

Ho qualche dubbio circa la legittimità – anche sotto un profilo strettamente civilistico e di diritto del mercato – di tale pratica che sembrerebbe essere diffusa, ma il punto ora è un altro. Il presupposto del trattamento discriminatorio riservato dalle telco agli abbonati è, infatti, evidentemente, una profilazione di questi ultimi secondo i consumi e la spesa di ciascuno.

Non credo, tuttavia, che un simile trattamento dei dati personali dell’abbonato – svolto evidentemente in forma non anonima – possa ritenersi lecito in assenza di esplicito consenso né considerarsi rientrante nella deroga relativa ai trattamenti di dati personali necessari a dare esecuzione ad un contratto. Le condizioni generali di contratto, infatti, non mi sembra autorizzino o addirittura obblighino le telco a fornire ai propri abbonati prestazioni di assistenza secondo standard differenziati in relazione a quanto loro fatturato. Se quanto riferito nell’articolo di Fontanarosa avviene davvero, pertanto, credo sarebbe opportuno un intervento del Garante per verificare la legittimità di un’attività di profilazione di massa che non risponde ad altra esigenza se non a quella di consentire alle telco di attuare i propri piani di customer care e marketing e che, soprattutto, è svolta all’insaputa dei consumatori e non certo a loro vantaggio.

Tale prassi, peraltro, risulta più inquietante se posta in correlazione, ancora una volta, alla nuova disciplina sul telemarketing. Appare, infatti, difficile da credere che le telco – che a quanto pare dispongono dei dati della propria clientela organizzati per propensione e/o capacità di spesa – sappiano resistere alla tentazione di combinare tali informazioni con gli elenchi degli abbonati per dar vita a campagne di marketing più mirate ed aggressive. Mi rendo ben conto che sul tavolo c’è più di un elemento di incertezza ma, proprio per questo, alla vigilia di un cambiamento tanto importante nella disciplina della materia, credo sia indispensabile far chiarezza in modo che ciascuno, domani, sappia esattamente dove, come e per quali finalità i suoi dati, in assenza di iscrizione nel costituendo registro negativo, potranno essere utilizzati.

Guido Scorza
Presidente Istituto per le politiche dell’innovazione
www.guidoscorza.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • so sempre io scrive:
    Mai titolo fu più azzeccato
    Windows ritira il pacco formato famigliaSpecie in Italia dove la parola "pacco" ha un doppio senso.."ti hanno tirato un pacco", forse in un barlume di idiozia avrei acquistato win7 a prezzo stracciato, così da non sentirmi totalmente scemo, ma viste le politiche di vendita made in M$ opterò per la classica prova a tempo indertimanto fino al futuro e inevitabile aggiornamento del pc.Comunque non si smentiscono mai, fanno delle schifezze assurde te le vendono per buone poi ti dicono che se vuoi la schifezza sistemata la devi ripagare perchè nel frattempo ha cambiato nome.Pazzi e masuchisti chi osa definire vista un sistema stabile, seven senza dubbio è migliore, ma non così migliore da giustificare una spesa superiore ai 70 euri, visto che poi comunque si dovrà aggiornare driver,antivirus e vari programmini non inclusi nel "pacco".Quindi che si tengano il pacco sul groppone, dopo qualche mese di non vendite ci faranno il pacco free per non perdere troppo come quota di mercato dei SO.
  • ninjaverde scrive:
    Poverini
    Eh certo la crisi colpisce....Perchè non indire una colletta per sostenere Mico$oft? O)
  • Marcello Clarizia scrive:
    Povero Itagliano!

    un'iniziohttp://it.wikipedia.org/wiki/Articolo_(grammatica)
  • Giancarlo Piccinini scrive:
    ritiare tutte versiWindows 7 era meglio
    era meglio che Microsoft ritirasse tutti Windows 7 non solo la versione pacco formato famigliaWindows NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE
    • italiano scrive:
      Re: ritiare tutte versiWindows 7 era meglio
      Siete semplicemente PATETICI, con questi attacchi ingiustificati a W7, ma se non vi piace, non usatelo e basta, al posto di rompere le scatole a chi fuole consulatare questo forum...Forse è il caso che si cambi il nome della testata da Punto Informatico a War Informatica... non si discute di altro che W7 fa schifo, MAC OS è il meglio, chi un usa varie distro Liunx non capisce nulla ecc. ecc. ecc.Per quanto riguarda l'articolo invece, non ci vedo nulla di strano, semplicemente è stato budgetizzato un numero X di licenze da utilizzare per la promo Family Pack, ed è andata "talmente male" che sono terminate.Quale azienda continuerebbe a rimetterci 2/3 dei profitti se può vendere comunque a prezzo pieno? Dimentichiamo che MS non è una ONLUS no profit? E per finire, vorrei proprio vedere tutti gli asssidui frequentatori di questo forum, prondi a spalare m...a sempre e comunque su MS, se fossero al loro posto... Non è che si tratta solo di invidia?
      • quota scrive:
        Re: ritiare tutte versiWindows 7 era meglio
        - Scritto da: italiano
        Quale azienda continuerebbe a rimetterci 2/3 dei
        profitti se può vendere comunque a prezzo pieno?
        Dimentichiamo che MS non è una ONLUS no profit? E
        per finire, vorrei proprio vedere tutti gli
        asssidui frequentatori di questo forum, prondi a
        spalare m...a sempre e comunque su MS, se fossero
        al loro posto... Non è che si tratta solo di
        invidia?Scusa ma prima di usare la tastiera hai connesso il cervello?Stiamo parlando di un "FAMILY PACK", capisco che qui in italia il concetto di pacco convenienza vale solo al supermercato (paghi 99 ritiri 100) ma nel resto del mondo non funziona cosi.Immaggina un mondo diverso dall'italia.Una familia con 3 PC windows non è proprio lo standard (parlo di familia non di ufficio non stiamo parlando dell'italia) quindi l'offerta fa gola a quelle persone che a casa lo usano.La cosa migliore in questo caso è farsi il regalo di natale il prezzo è accessibile e quindi si fa.Chiudere l'offerta a pochi giorni dal caos natalizio è perlomeno azzardato markettariamente parlando perche una familia non spende 450$ per 3 licenze a natale ma probabilmente ne avrebbe spese un terzo molto volentieri.Ma capisco che visto che anche tu devi vivere e scrivere queste minkiate ti porta evidentemente guadagno ti auguro un felice natale
  • Dovellas scrive:
    Un succeso dopo l'altro.
    Ennesima dimostrazione della bontà di Win7.
    • a pretty cool guy scrive:
      Re: Un succeso dopo l'altro.
      Un suc XXXXX dopo l'altrofix'd ;)
      • correttore ortografic o scrive:
        Re: Un succeso dopo l'altro.
        - Scritto da: a pretty cool guy
        Un suc XXXXX dopo l'altro

        fix'd ;)Windows ritira il pacco formato famiglia re-fix'd :D
    • pabloski scrive:
      Re: Un succeso dopo l'altro.
      mmm non capisco il tuo trolloso interventowindows 7 è meglio di vista e non ci piove, è alla pari con xp come performance e ovviamente ha più funzionalità e su questo nemmeno ci piovema che c'entra la bontà di windows 7 col ritiro del family pack???
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Un succeso dopo l'altro.
        - Scritto da: pabloski

        ma che c'entra la bontà di windows 7 col ritiro
        del family
        pack???troll ONbeh semplice a redmond pensano che piu' un prodotto e' buono piu' NON si deve vendere....e' sempre stato cosi'dopotutto....
      • Funz scrive:
        Re: Un succeso dopo l'altro.
        - Scritto da: pabloski
        mmm non capisco il tuo trolloso intervento

        windows 7 è meglio di vista e non ci piove, è
        alla pari con xp come performance e ovviamente hama LOL, quindi ci siamo comprati PC nuovi della ma*onna per avere le stesse performance di XP? :rotfl:
        più funzionalità e su questo nemmeno ci
        pioveMa questo seven, quali funzionalità VERAMENTE UTILI ha in più rispetto a XP, di quelle che dopo non puoi più farne a meno, che ti semplificano la vita, che ti velocizzano il lavoro, che ti rendono più piacevole lo stare al PC?Ma ne vale veramente la pena / spesa? Chiedo, perchè 'sto seven non l'ho ancora mai usato.
        • pabloski scrive:
          Re: Un succeso dopo l'altro.
          - Scritto da: Funz
          ma LOL, quindi ci siamo comprati PC nuovi della
          ma*onna per avere le stesse performance di XP?
          :rotfl:
          beh in pratica è così, però ho visto che pure sui netbook 7 funziona come xp, quindi a livello di footprint sono quasi identici, anche se xp continua ad avere un leggero vantaggio

          Ma questo seven, quali funzionalità VERAMENTE
          UTILI ha in più rispetto a XP, di quelle che dopo
          non puoi più farne a meno, che ti semplificano la
          vita, che ti velocizzano il lavoro, che ti
          rendono più piacevole lo stare al
          PC?
          Ma ne vale veramente la pena / spesa? Chiedo,
          perchè 'sto seven non l'ho ancora mai
          usato.le solite cose, niente che un linux moderno o macos non avessero giàci sono ovviamente i gingilli grafici, però tutta la gui è accelerata tramite gpu, un pò di gpgpu, motore di indicizzazione dei file, smart folders o come cavolo si chiamanoquello che ha in più è una migliore integrazione dei componenti di sistema, dopo 25 anni anche windows è riuscito ad avere un sistema d'installazione dei driver trasparente all'utentepoi c'è il supporto touchscreen per chi potrebbe essere interessato, un migliore motore di speechcome ho detto non è niente che non esista già altrove
        • ninjaverde scrive:
          Re: Un succeso dopo l'altro.

          Eh? Non ci posso credere, ma davvero gli utenti
          Windows sono disposti a prendersi certe in*ulate,
          e nessuno si
          lamenta?
          Forse ho capito male, lo spero...E' una questione "commerciale" che và in questo modo da molto tempo, certo XP ha qualche "optioncina" in più, idem SVista o Win7...Che secondo me servono a poco, infatti se si sviluppa con win98 funziona il tutto anche sulle win più moderne,...ma Win 98 non può gestire 1 o 2 o 3... Gb di memoria, e adesso le macchine sono ormai quasi tutte sui 64 bit....anche se questo per il momento (attualmente) serve "una mazza" all'utente ordinario...(serve solo per i grandi server).Poi i giochi in 3D... questi sono programmi esigenti più di un CAD 3D... Ecco i motori che trainano il mercarto...
      • ninjaverde scrive:
        Re: Un succeso dopo l'altro.
        - Scritto da: pabloski
        mmm non capisco il tuo trolloso intervento

        windows 7 è meglio di vista e non ci piove, è
        alla pari con xp come performance e ovviamente ha
        più funzionalità e su questo nemmeno ci
        piove

        ma che c'entra la bontà di windows 7 col ritiro
        del family
        pack???Ma veramente stiano ironizzando....Certo è che queste "trovate" commerciali mi sembrano un pochettino..."ipocrite"...? O no?
        • pabloski scrive:
          Re: Un succeso dopo l'altro.
          direi assurde più che altroè mai possibile che non ci siano in giro dei fanboy interessati a comprare il family pack?a questo punto o stanno dicendo al mondo che l'utente win è uno che cracca, oppure che è un fesso che è disposto a pagare di più senza batter ciglio
          • ninjaverde scrive:
            Re: Un succeso dopo l'altro.
            - Scritto da: pabloski
            direi assurde più che altro

            è mai possibile che non ci siano in giro dei
            fanboy interessati a comprare il family
            pack?

            a questo punto o stanno dicendo al mondo che
            l'utente win è uno che cracca, oppure che è un
            fesso che è disposto a pagare di più senza batter
            ciglioCerto ma come ho risposto su, è una questione di mercato.Se pensi che la base del SO win è sempre quella più "antica" del DOS, salvo ovviamente implementazioni a più alto livello, come il Filesystem che ovviamente non si stà più nella prima traccia delll'HD e prosegue un pò di quà ed un pò di là sul disco fisso...in varie tracce ripetute più volte per sicurezza.Ma come si fa a valutare la qualità di un SO complesso come è attualmente windows?Difficile talvolta anche per chi è "addetto ai lavori" figuriamoci un utente che si affida (per ovvie ragioni) al venditore che gli propone il SO più diffuso nel mondo...e quasi sicuramente ne sa poco anche lui.Ci sono eccezioni certo, come quei venditori che (sentito con le mie orecchie) sconsigliano sVista...Ora vedremo con win7: se almeno lo hanno migliorato un pò...Tanto per citare la mia esperienza con una macchina obsoleta come il pentium 3 che funziona bene con win2000, oggi ho installato anche un Linux recente, scartando ovviamente alcune distrubuzioni che non viaggiavano affatto. Ma è comunque un Linux recente, quindi implemetato per viaggiare anche sulle macchine attuali...(non male tutto sommato, anche se Linus Torvalds trova che il Kernel del sistema è diventato "pesante").-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 dicembre 2009 17.59-----------------------------------------------------------
  • attonito scrive:
    il prodotto è esaurito????
    Qualcuno mi spiega come si fa ad esaurire i bit???!?!?!non credo abbiano distrutto la master, per cui: 1. apro DVD, 2. inserisci master, crea N-mila copie"3. metti dvd vuoto,4. masterizza, 5. togli DVD pieno, 6. vai al punto 3 n-mila volte.Certo che Microsoft non ha neanche le palle per dire: "oh, sono io il fornitore e vi tengo per il collo, cacciate il prezzo che dico io e non rompete".
    • DarkSchneider scrive:
      Re: il prodotto è esaurito????
      - Scritto da: attonito
      Qualcuno mi spiega come si fa ad esaurire i
      bit???!?!?!
      non credo abbiano distrutto la master, per cui:

      1. apro DVD,
      2. inserisci master, crea N-mila copie"
      3. metti dvd vuoto,
      4. masterizza,
      5. togli DVD pieno,
      6. vai al punto 3 n-mila volte.

      Certo che Microsoft non ha neanche le palle per
      dire: "oh, sono io il fornitore e vi tengo per il
      collo, cacciate il prezzo che dico io e non
      rompete".Avranno finito i bit per i Seed di generazione delle chiavi... (rotfl)(rotfl)(rotfl)Oppure hanno finito le attivazioni di Windows sul PC per generare i seriali o i rearm dopo il grace period. ;-)
    • pentolino scrive:
      Re: il prodotto è esaurito????
      infatti è veramente scandalosa questa cosa, ben vengano gli utenti (qui definiti "pirati") che prendono una sola copia e la installano su tutti i pc. E' semplice autodifesa imho.Certo sarebbe meglio passare ad altro (io windows non lo uso più da anni e sono felice, le volte che mi ritrovo a doverci lavorare mi crollano le p... a terra)
      • .net scrive:
        Re: il prodotto è esaurito????
        - Scritto da: pentolino
        infatti è veramente scandalosa questa cosa, ben
        vengano gli utenti (qui definiti "pirati") che
        prendono una sola copia e la installano su tutti
        i pc. E' semplice autodifesa
        imho.Semplice autodifesa? Piratare? E perchè mai? Puoi benissimo acquistare un mac se ci tieni.... tanto la licenza di Leopard costa poco..... se non fosse per i 1000 euro di hardware datato...
        Certo sarebbe meglio passare ad altro (io windows
        non lo uso più da anni e sono felice, le volte
        che mi ritrovo a doverci lavorare mi crollano le
        p... a
        terra)TROLL!
        • pentolino scrive:
          Re: il prodotto è esaurito????
          - Scritto da: .net
          Semplice autodifesa? Piratare? E perchè mai? Puoi
          benissimo acquistare un mac se ci tieni....ed infatti è appunto quello che ho fatto, non compro Windows da anni semplicemente perchè non lo uso, ne' a casa (mac appunto) ne' al lavoro (ubuntu)
          tanto
          la licenza di Leopard costa poco.....vero
          se non
          fosse per i 1000 euro di hardware
          datato...opinione tua, per me che non sono certo un fanboy apple (basta leggere i miei interventi su argomenti tipo itunes per capirlo) i maggiori costi hw sono giustificati da design, cura dei particolari etc. A parte ovviamente quello dei componenti, davvero non mi spiego perchè 4GB "ufficiali" per il mac debbono costare più del doppio dell' equivalente Kingston - o simili.
          TROLL!perchè? Esprimo la mia opinione descrivendo la sensazione che ho avuto negli utimi anni ogni volta che ho "aperto le finestre", tanto rumore e puzza :-)
        • pabloski scrive:
          Re: il prodotto è esaurito????
          - Scritto da: .net
          Semplice autodifesa? Piratare? E perchè mai? Puoi
          benissimo acquistare un mac se ci tieni.... tanto
          la licenza di Leopard costa poco..... se non
          fosse per i 1000 euro di hardware
          datato...
          mi sa che stavolta l'hai fatta fuori dal vaso :Dhai visto quanto costa l'upgrade di macos 10.6? no dico 29, una XXXXXXX....altro che family packe l'hardware apple lo compri certo, ma pure il pc lo compri non è mica dato gratis con ogni copia di windowsinsomma trollata inutile
          • palloskydat tifoco scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: .net


            Semplice autodifesa? Piratare? E perchè mai?
            Puoi

            benissimo acquistare un mac se ci tieni....
            tanto

            la licenza di Leopard costa poco..... se non

            fosse per i 1000 euro di hardware

            datato...



            mi sa che stavolta l'hai fatta fuori dal vaso :D

            hai visto quanto costa l'upgrade di macos 10.6?
            no dico 29, una XXXXXXX....altro che family
            pack

            e l'hardware apple lo compri certo, ma pure il pc
            lo compri non è mica dato gratis con ogni copia
            di
            windows

            insomma trollata inutilecerto snow costa 29 , e' il reato dell'hardware IMPOSTO che costa un fottio di soldi, ed a quel prezzo mi faccio 3 pc.....ridicolo, sei semrpe piu' ridicoloooooooooooooo
          • higgybaby scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: palloskydat tifoco
            certo snow costa 29 , e' il reato dell'hardware
            IMPOSTO che costa un fottio di soldi, ed a quel
            prezzo mi faccio 3 pc.....ridicolo, sei semrpe
            piu'
            ridicolooooooooooooooridicolo sei tu che forse non hai ancora capito che Apple al contrario di MS non è una software house, il core business di Apple è la vendita dell'Hardware ed è per questo motivo che fanno di tutto per non rendere OS X installabile su qualsiasi assemblato fatto da chiunque!!!!ciaoigor
          • pabloski scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            mi fai un preventivo di un pc equivalente all'imac 27" che costi meno? no voglio proprio vederli questi prezzi 3 volte superiori
          • mura scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: palloskydat tifoco
            certo snow costa 29 , e' il reato dell'hardware
            IMPOSTO che costa un fottio di soldi, ed a quel
            prezzo mi faccio 3 pc.....ridicolo, sei semrpe
            piu' ridicolooooooooooooooSicomeno ma se solo il monitor di un iMac 27 lo paghi sugli 800 euro e poi devi ancora metterci tutto il resto manco il + grosso che c'è arrivi a spendere il triplo.Mi sa tanto che qui quello ridicolo sei solo te.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: il prodotto è esaurito????
          Perchè TROLL? Non ha offeso nè provocato nessuno.
          • pabloski scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            non so è che mi sembra di sentire dovella :De stranamente sono ricomparsi poco dopo pure i vari dovellas, trollvella, nome e cognome alias Nome e cognome, ecc....
          • mura scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: pabloski
            non so è che mi sembra di sentire dovella :D

            e stranamente sono ricomparsi poco dopo pure i
            vari dovellas, trollvella, nome e cognome alias
            Nome e cognome,
            ecc....Hai dimenticato Uau(TM) che continua a loggarsi con il nick "palloskydat tifoco" (sempre che non sia uno dei mille cloni di dovella)
          • Picchiatell o scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: pabloski
            non so è che mi sembra di sentire dovella :D

            e stranamente sono ricomparsi poco dopo pure i
            vari dovellas, trollvella, nome e cognome alias
            Nome e cognome,
            ecc....Si e sempre in orario da ufficio....
          • markoer scrive:
            Re: il prodotto è esaurito????
            - Scritto da: Picchiatell o[...]
            Si e sempre in orario da ufficio....Vuoi dire che un datore di lavoro lo paga per scrivere XXXXXXXte qua sopra?Dove si manda il CV? anche se immagino paghi come uno sputo in terra, non deve certo essere un lavoro faticoso :-)
    • pippo75 scrive:
      Re: il prodotto è esaurito????
      - Scritto da: attonito
      Qualcuno mi spiega come si fa ad esaurire i
      bit???!?!?!volevano dire che windows ha l'esaurimento, non è abituato a funzionare per cosi tanto tempo senza le schermate-puffe.:)scherzi a parte, penso che siano esaurite le scorte offerte in prezzo scontato. ( ora chi lo vuole o lo copia oppure lo prende senza offerta, almeno per il momento ).p.s.OT: qualcuno sa qualcosa di reactos 0.3.11, doveva uscire a settembre ( secondo i piani originali ).
    • Frigghenaue i scrive:
      Re: il prodotto è esaurito????
      - Scritto da: attonito
      Qualcuno mi spiega come si fa ad esaurire i
      bit???!?!?!
      non credo abbiano distrutto la master, per cui:

      1. apro DVD,
      2. inserisci master, crea N-mila copie"
      3. metti dvd vuoto,
      4. masterizza,
      5. togli DVD pieno,
      6. vai al punto 3 n-mila volte.

      Certo che Microsoft non ha neanche le palle per
      dire: "oh, sono io il fornitore e vi tengo per il
      collo, cacciate il prezzo che dico io e non
      rompete".Semplice. Evidentemente si è esaurito il numero di licenze preventivamente pianificato dagli esperti di marketing.
  • ubuntuilove scrive:
    Beh una inutilità immane
    Come da oggetto a casa chi ha più pc ha già windows per il semplice fatto che TE lo IMPONGOONO al momento dell'acquisto.Chi pirata non compra pc assemblati e se ne sbatte delle offerte;Chi non vuole windows sa dove cercare.Che siano in crisi lo credo bene...sono 15 anni che riscaldano la medesima minestrina..moh basta, definire sette un sistema nuovo è un insulto all'intelligenza!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 dicembre 2009 14.54-----------------------------------------------------------
    • al t scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      MICROSOFT AL TAPPETO!
    • Shabadà scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      Non è vero: dopo averlo provato (versione 64 bit su portatile hp) devo dire che ne sono rimasto soddisfatto......ma soprattutto ho capito che vista non era altro che la beta di 7 (che a questo punto dovremmo chiamare "6" o al massimo "6 e mezzo", insomma una sufficienza discreta ma non esaltante, è intelligente ma non si applica..)
      • ruppolo scrive:
        Re: Beh una inutilità immane
        - Scritto da: Shabadà
        Non è vero: dopo averlo provato (versione 64 bit
        su portatile hp) devo dire che ne sono rimasto
        soddisfatto...Anche il mio gatto è soddisfatto quando gli do' gli avanzi.
        • Shabadà scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          con la sola differenza che io non sono un gatto e che un SO come 7 è un buon prodotto per quello che fa... (e se davvero vista ne era la beta, direi che non potrebbe essere diversamente)
        • blabla scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          Certo, perché solitamente al gatto si da il caviale.
          • pentolino scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            no però gli si danno anche certe scatolette che non dico che costano quanto il caviale, ma non sono nemmeno gratis!
          • palle scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: blabla
            Certo, perché solitamente al gatto si da il
            caviale.Forse il paragone migliore era con le mosche: i winari ormai hanno gli stessi gusti di quell'insetto.E tutti sanno di cosa sono ghiotte le mosche....
        • pentolino scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          bella questa :-)
      • boh scrive:
        Re: Beh una inutilità immane
        Vista era una beta? ma scherzi? era un ottimo sistema operativo potente e stabile. Oddio, questo è quello che ho letto qui sui commenti, visto che dalle mie impressioni sui portatili altrui e' un affare di una certa lentezza.
        • Shabadà scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          in tutta onestà lo sto usando ed in fondo non i trovo poi così male......se si trascurano un paio di dettagli:- appena installato ho dovuto scaricare circa 1,5 Gb di aggiornamenti- non è possibile creare altre barre delel applicazioni oltre a quella standarddevo ammettere però che la ricerca dei file è ottima (l'avranno inventata su qualche altro SO? non lo so, però funziona)una postilla su 7: ho dovuto abbandonarlo dopo meno di 24h perché non faceva girare alcune applicazioni indispesabili per il mio lavoroperché sulla versione home premium (di serie sul portatile) non è possibile avere l'XPmode? mi sa che in MS ne hanno combinata un'altra
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Shabadà
            una postilla su 7: ho dovuto abbandonarlo dopo
            meno di 24h perché non faceva girare alcune
            applicazioni indispesabili per il mio
            lavoro
            perché sulla versione home premium (di serie sul
            portatile) non è possibile avere l'XPmode? mi sa
            che in MS ne hanno combinata
            un'altraE' semplice, hanno considerato che un utente Home non deve (tipicamente) utilizzare applicazioni vitali per le quali non sia disponibile un'alternativa compatibile. In ambito lavorativo è ben diverso, ad esempio il prodotto del quale sono uno sviluppatore usa Oracle come DBMS, Oracle non ha ancora rilasciato una versione compatibile ufficialmente con 7/2008R2 (in realtà la 11g funziona correttamente e probabilmente anche la 10g se l'installer non mi bloccasse l'installazione) e non possiamo dare la compatibilità ufficiale con 7 del nostro prodotto.Questo per far capire come la questione compatibilità sia diversa in ambito Home rispetto a quello Business.Per lavorare avresti dovuto prendere una versione Business (ed ecco che la tragedia del preinstallato colpisce pure chi vorrebbe una versione di win più costosa).E' una scemenza? Probabilmente si, in ogni caso XP mode non è altro che una macchina virtuale con XP, il vero vantaggio è dato dal non dover pagare un ulteriore licenza di XP da virualizzare.
          • pentolino scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            certo fa una bella differenza rispetto al mac os dove hai due edizioni: una desktop ed una server. E poi le usi per quello che ti pare.Per non parlare di linux, lì proprio non c'è partita
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: pentolino
            certo fa una bella differenza rispetto al mac os
            dove hai due edizioni: una desktop ed una server.
            E poi le usi per quello che ti
            pare.
            Per non parlare di linux, lì proprio non c'è
            partitaNon conosco Carbon e Cocoa, ma credo che Apple non si diverta a cambiare le API di sistema tra una release e l'altra lasciando le informazioni infognate in qualche sottolink della MSDN.Sarei ben contento di avere un'unica edizione di windows (ricordiamoci che solo su Vista è stata introdotta una gestione dignitosa dei permessi anche nella home) purtroppo la politica commerciale (perchè questo è) di MS non va in quella direzione. Saputo questo sarebbe opportuno scegliere la versione più adatta e non quella che, purtroppo, propina il produttore.Io dicevo solo che è sensato tratatre diversamente l'aspetto retrocompatibilità nelle due versioni, ad un utente home cosa cambia tra l'usare VLC o media player Home cinema? (esempio a caso). L'errore è averlo diviso e non in come è stato diviso.
          • pentolino scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            sicuramente, la mia non era una critica nei tuoi confronti ma appunto, come dici tu, in quelli delle politiche commerciali di MS; non fanno altro che confondere l' utente che, o si documenta per bene (cosa che come sappiamo nessuno ha voglia/tempo di fare) o si ritrova con un prodotto che non risponde alle sue esigenze.Ben diversa è appunto la politica Apple, che distingue solo tra desktop e server; e tipicamente se uno non sa la differenza tra i due al 99% viaggia benissimo con la versione desktop (nel restante 1% forse gli serve la versione server, ma visto la scarsa chiarezza di idee è meglio se si fa consigliare!).Poi con linux il problema non si pone, la stessa installazione può tranquillamente servire da desktop come da server, dipende tutto da pacchetti installati e configurazione
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            Però su Linux ci sono tantissime distro, e lì l'utente deve scegliere quella che fa più al caso suo. E sinceramente non è facile... Dovrebbe provarle tutte.
          • pentolino scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            vero, però la maggior parte (o cmq di sicuro quelle più popolari) ti permettono di usare il pc come se fosse desktop o server, a seconda dei momenti.
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            Sono un eterno indeciso :)Formatto in continuazione per provare le distro! Meno male che adesso con un PC + potente posso virtualizzare
          • Sgabbio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            Infatti la politica attuale di microsoft ha solo lo scopo di dragare denaro il più possibile su differenze tenute su artificiosamente.Basti pensare che tra la ultimate e la Enterprise, cambia soltanto il nome....Che poi non ho ben capito per quale motivo SOLO LE AZIENDE hanno necessità della compatibilità con XP usando xp mode: D
          • zi_o_zio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: DarkSchneider
            ad un utente home cosa cambia tra
            l'usare VLC o media player Home cinema? (esempio
            a caso)Cambia molto, per esempio se deve gestire dei sottotitoli. :) ciao
          • ciccio840 scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            per l'xp mode devi avere la virtualizzazione nativa sul core del proXXXXXre, per essere brevi la tecnologia VT della Intel.
          • Vistabuntu scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Shabadà
            in tutta onestà lo sto usando ed in fondo non i
            trovo poi così
            male...
            ...se si trascurano un paio di dettagli:
            - appena installato ho dovuto scaricare circa 1,5
            Gb di
            aggiornamenti
            - non è possibile creare altre barre delel
            applicazioni oltre a quella
            standard

            devo ammettere però che la ricerca dei file è
            ottima (l'avranno inventata su qualche altro SO?
            non lo so, però
            funziona)

            una postilla su 7: ho dovuto abbandonarlo dopo
            meno di 24h perché non faceva girare alcune
            applicazioni indispesabili per il mio
            lavoro
            perché sulla versione home premium (di serie sul
            portatile) non è possibile avere l'XPmode? mi sa
            che in MS ne hanno combinata
            un'altratieni, xp mode anche per vista e seven.http://vistabuntu.wordpress.com/2009/11/28/xp-mode-su-vista-e-seven-con-vmlite/
          • Shabadà scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            grazie per la dritta, ma ormai sono ritornato a vista e qui tutto funziona (come sul precedente portatile, sempre con vista)in ogni caso la mia osservazione non era tanto una richiesta d'aiuto (e comunque ti ringrazio ancora per aver risposto: dimostri che questo forum serve!), quanto una critica al marketing MS: anche a livello professionale i notebook si sono ampiamente diffusi (è il modo più facile per portarsi il lavoro a casa, anche se non è piacevole!) e su notebook è quasi sempre preinstallata la versione home (onestamente io li ho visti sempre solo con la home)ora io sono in grado di fare un upgrade sapendo quello che faccio, ma perché devo esservi costretto? qundo acquisto uno strumento di lavoro, voglio che sia pronto per funionare senza contrattempi o setup da parte mia(escludendo quelli che faccio per adattarlo alle mie esigenze, come scaricare ed installare FF e TB)aggiungo una domanda: perché chiamarla "home PREMIUM"? ne esiste una non-PREMIUM? e se si, va a pedali?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            non voglio dire panzanate, ma sbaglio o nel video del tuo post, il tizio sembra che usi virtual box OoComunque...sta cosa non lo fanno altri software di virtualizzazione ?
          • correttore ortografic o scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Sgabbio
            non voglio dire panzanate,L'hai detta, mi sa :)
            ma sbaglioEsatto. Sbagli :)Dovevi vedere l'intero video non i primi 10 frames
            o nel video
            del tuo post, il tizio sembra che usi virtual box
            OoNella prima parte del video è così, mostra l'uso di virtualbox, ma solo per far vedere dopo come si possa fare la stessa cosa in xp-mode

            Comunque...sta cosa non lo fanno altri software
            di virtualizzazione
            ?E' così, ma qui hai il virtualpc Microsoft incestato direttamente su seven
          • markoer scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Shabadà[...}
            una postilla su 7: ho dovuto abbandonarlo dopo
            meno di 24h perché non faceva girare alcune
            applicazioni indispesabili per il mio
            lavoro
            perché sulla versione home premium (di serie sul
            portatile) non è possibile avere l'XPmode? mi sa
            che in MS ne hanno combinata un'altraOppure sei tu che non capisci che la versione "home" non è fatta per lavoro.Siamo sempre i soliti ItaGliani, cerchiamo di risparmiare sul software o scaricandolo pirata o comprando la versione cheap e poi ci lamentiamo col produttore se non fa quello che deve... sigh.
          • Shabadà scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            ti devi essere perso un altro mio postio non ho comprato la versione più economica, io me la sono trovata preinstallata sul nuovo portatilee i portatili sempre più spesso sono utilizzati anche in ambito professionale (è, come ho scritto, il modo più facile per portarsi il lavoro a casa, soprattutto per dei liberi professionisti come me)l'xp mode è quindi una possibilità che a me (ribadisco, su un portatile in ambito lavorativo) sarebbe servita ma non avevocerto, avrei potuto fare l'anytime upgrade, ma, in ogni caso, se la retrocompatibilità non è impossibile, perché non offrirla a tutti? non mi pare una cosa necessaria solo in ambito lavorativo
          • markoer scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Shabadà
            ti devi essere perso un altro mio postPuò essere benissimo :-)
            io non ho comprato la versione più economica, io
            me la sono trovata preinstallata sul nuovo
            portatileE quindi hai comprato un portatile senza sceglierti la versione dell'OS installata?Un po' come comprare un'auto senza scegliere il colore, gli acXXXXXri eccetera, e poi lamentarsi che il colore o gli interni non ti piacciono...
            e i portatili sempre più spesso sono utilizzati
            anche in ambito professionale (è, come ho
            scritto, il modo più facile per portarsi il
            lavoro a casa, soprattutto per dei liberi
            professionisti come me)Quindi qual è il problema? ho fatto il libero professionista per quasi 10 anni e mi sono pagato i software che mi servivano. Ti compri 7 o XP professional, come è giusto che sia.
            l'xp mode è quindi una possibilità che a me
            (ribadisco, su un portatile in ambito lavorativo)
            sarebbe servita ma non avevo
            certo, avrei potuto fare l'anytime upgrade, ma,
            in ogni caso, se la retrocompatibilità non è
            impossibile, perché non offrirla a tutti? non mi
            pare una cosa necessaria solo in ambito
            lavorativoBeh, a me sì. Comunque, così è con il software proprietario: decidono loro cosa puoi avere per i soldi che ci metti.Una licenza CAL di SQL Server costa 70 , mentre se paghi la licenza per proXXXXXre ne costa 10.000. Secondo te come mai in Italia tutti pagano le CAL anche se hanno uno zilione di utenti?Io sono a favore del software libero, ma se devo pagare un software perché è la soluzione migliore o non ho alternative, allora lo pago.Cordiali saluti
          • Shabadà scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: markoer
            E quindi hai comprato un portatile senza
            sceglierti la versione dell'OS
            installata?

            Un po' come comprare un'auto senza scegliere il
            colore, gli acXXXXXri eccetera, e poi lamentarsi
            che il colore o gli interni non ti
            piacciono...

            il problema è che non c'era possibilità di scelta, tutti i portatili tra cui potevo scegliere avevano la home
            Quindi qual è il problema? ho fatto il libero
            professionista per quasi 10 anni e mi sono pagato
            i software che mi servivano. Ti compri 7 o XP
            professional, come è giusto che
            sia.
            lo faccio anche io, ma non è questo il punto

            se la retrocompatibilità non è

            impossibile, perché non offrirla a tutti? non mi

            pare una cosa necessaria solo in ambito

            lavorativo

            Beh, a me sì. Comunque, così è con il software
            proprietario: decidono loro cosa puoi avere per i
            soldi che ci
            metti.
            questo è il punto: stavo solo dicendo che mi pare stupido escludere una feature come l'xp mode dalla versione di 7 che, presumibilimente, sarà la più diffusasoprattutto adesso che il SO è appena uscito, è lecito aspettarsi che non tutti i software girino perfettamente (ed è normale): se MS vuole riconquistare le quote di mercato perse, perché dare alla maggioranza degli utilizzatori qualcosa che, probabilmente, gli darà problemi? certo, tra un anno, magari, tutti i software si saranno aggiornati a 7, ma intanto il danno è fattoquanti utenti, o magari utonti, diranno ai propri amici "ho provato 7 ma il programma X e quello Y non funzionavano, 7 fa schifo"? ed è il genere di utente che di certo non prende una versione professionalin sostanza non lamento la mancanza di quel che serviva a me (che poi ho risolto cambiando il portatile con uno con vista), ma discuto la scelta di MS di togliere alla home qualcosa che sarebbe stata di grande aiuto proprio ora che c'è la transizione
    • Cryon scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      Modificato dall' autore il 09 dicembre 2009 14.54
      --------------------------------------------------uso da parecchio tempo linux e sopratutto negli ultimi anni a lavoro uso solo quello.. a casa per giocare XP ed avevo provato anche Vista che ho subito "cancellato"da pochi giorni sto provando W7 e devo dire che mi sembra davvero ottimo.. certo ci vorrà del tempo per provarlo a pieno ma per ora sono soddisfatto.Ognuno usa quello che vuole, ci mancherebbe, ma dire che W7 non è un prodotto nuovo mi sembra solo una sparata.
      • ruppolo scrive:
        Re: Beh una inutilità immane
        - Scritto da: Cryon

        Ognuno usa quello che vuole, ci mancherebbe, ma
        dire che W7 non è un prodotto nuovo mi sembra
        solo una
        sparata.È un prodotto parzialmente nuovo, parzialmente Vista, parzialmente XP, parzialmente 95. Una specie di cantiere permanente.
        • AMEN scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          - Scritto da: ruppolo

          È un prodotto parzialmente nuovo, parzialmente
          Vista, parzialmente XP, parzialmente 95. Una
          specie di cantiere
          permanente.Se lo dici tu.....
        • DarkSchneider scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          - Scritto da: ruppolo
          È un prodotto parzialmente nuovo, parzialmente
          Vista, parzialmente XP, parzialmente 95. Una
          specie di cantiere
          permanente.Se permetti che non sia programmato nuovo da zero (anche se ce ne sarebbe bisogno) mi sembra abbastanza ovvio. Se devi mantenere la retrocompatibilità con qualsiasi cosa, rientrare dalle perdite ottenute con il sistema operativo precedente ed uscire il prima possibile mi sembra scontato. L'ultimo vero salto di windows è stato 9x-
          NT
          =5.0 e si è comunque portato dietro un bel po' di robaccia.Anche OS X 10.n+1 non è altro che un avanzamento della versione precedente, il cambiamento radicale è stato dal Classic a X, poi continue evoluzioni, aggiornamenti, ottimizzazioni, ma nessuna rivoluzione. Snow Leopard è un esempio chiarissimo, tu stesso hai detto che chi ha un PPC e non può passare al nuovo 10.6 non si perde chissà che features.E' chiaro che molto di questo dipende anche dalla progettazione iniziale, non molti OS possono passare in maniera completamente trasparente da un'architettura all'altra (PPC-
          Intel) e ad una sua evoluzione (x86-
          x64).Di certo non vedo nessuno scandalo nella scarsa innovazione da una versione all'altra (in cambio ovviamente di stabilità, ottimizzazione e sicurezza) ne nel fatto che il sistema sia aperto a continue modifiche.
        • p4bl0 scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          certo, signor esperto-di-sistemi-operativi-microsoft...
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      E chi ti dice che chi li assembla non li pirata? È pratica largamente diffusa... X euro per installarlo invece di 100 di licenza. E fidati, non solamente l'OS, ma anche tutti gli altri programmi. Ho visto gente preferire WinRAR crackato a 7-ZIP. Una parte del problema, del resto, sono gli stessi rivenditori, e non è una gran novità.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Beh una inutilità immane
        Tra lasciando che lo stesso winrar continua a funzionare anche oltre il periodo di prova, comunque considera che il software in questione ti permette di creare archivi Rar, cosa che 7zip purtroppo non fa.
        • pentolino scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          ok però ne vale la pena? Per quanti usi .rar è sensibilmente meglio di .7z?E dico di più, per quanti usi è così rilevante la differenza tra .rar e .zip (o .gz)?Se non si è capito pure io rientro tra quelli che non capiscono la diffusione di winrar (closed e pure pay) sulla stessa piattaforma software dove c'è 7-Zip (open)...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            Ho visto file che erano compressi in maniera molto pesante con Rar, tipo 4 giga stipate in 800 mb ad esempio.Comunque winrar la tranquillamente gestire il formato, ma per crearlo no.Comunque è un ottimo algoritmo di compressione.
          • pentolino scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            beh se è per questo ho sottomano un file di 65MB compresso a meno di 2 con .gz... insomma dipende molto da caso a caso.E cmq il paragone si può fare tra .rar e .7z, che sono algoritmi di compressione "pesanti", non certo con .zip, .gz e simili che hanno come punto di forza solo la velocità di estrazione/compressione. Insomma quello che voglio dire è che mi devono ancora dimostrare la necessità di Winrar per la maggior parte degli utenti; sono abbastanza convinto che almeno il 90% degli utilizzatori di Winrar potrebbero tranquillamente usare 7Zip senza alcun problema. Perchè 7Zip sia preferibile è il solito discorso del software libero sul quale non mi dilungo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            Eh lo so, però molti non conosco 7zip purtroppo!:D
        • Funz scrive:
          Re: Beh una inutilità immane
          - Scritto da: Sgabbio
          Tra lasciando che lo stesso winrar continua a
          funzionare anche oltre il periodo di prova,
          comunque considera che il software in questione
          ti permette di creare archivi Rar, cosa che 7zip
          purtroppo non
          fa.ho sempre usato izArc, che è libero. Però non ho mai compattato granchè, mi serve soprattutto per scompattare qualsiasi formato compresso.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            ha anche un formato suo ?
          • Funz scrive:
            Re: Beh una inutilità immane
            - Scritto da: Sgabbio
            ha anche un formato suo ?Non so, comunque supporta una sfilza di formati compreso 7-ziphttp://www.izarc.org/features.html
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      - Scritto da: ubuntuilove

      Che siano in crisi lo credo bene...sono 15 anni
      che riscaldano la medesima minestrina..moh basta,
      definire sette un sistema nuovo è un insulto
      all'intelligenza!!!Come succede da qualche anno ( almeno 5) a questa parte il commerciale M$ ha sbagliato il target di questa licenza ... copiando quello che fa apple ( ed altri); non ha trovato risposta nella sua clientela perche' al massimo chi utilizza windows ha un pc a casa chi ha xp per forza se lo tiene stretto ed aspetta un pc nuovo per migrare....chi aveva vista lo ha gia' buttato fuori dalla finestra...poi queste dichiarazioni stampa di redmond valgono meno della carta o bit in cui vengono stampate....contenti loro nel riscaldare...peccato purtroppo che i produttori di hardware gli vadano dietro
    • ImALinuxPC scrive:
      Re: Beh una inutilità immane
      E invece io, DA FEDELE UTENTE LINUX, trovo Windows 7 uno dei sistemi operativi piu ben fatti di Microsoft (secondo solo a Windows 2000 che era davvero un ottimo OS)
Chiudi i commenti