Terry Pratchett, omaggio da Mondo Internet

L'autore recentemente scomparso viene ricordato con un codice HTTP ispirato a un sistema di comunicazione fittizio descritto in uno dei suoi libri. L'immortalità corre sui pacchetti TCP/IP
L'autore recentemente scomparso viene ricordato con un codice HTTP ispirato a un sistema di comunicazione fittizio descritto in uno dei suoi libri. L'immortalità corre sui pacchetti TCP/IP

A una settimana dalla diffusione della notizia sulla morte di Sir Terry Pratchett , l’intelligenza collettiva della Rete delle reti che discute su Reddit ha trovato un sistema per immortalare il nome dell’autore fantasy britannico e la sua serie di romanzi su Mondo Disco. Un sistema molto “nerd” e tecnologico, come d’altronde appassionato di tecnologia e informatica era Pratchett stesso.

I fan dello scrittore hanno quindi dato vita al progetto GNU Terry Pratchett , un’iniziativa che mira a modificare l’header delle comunicazioni HTTP (in entrata e in uscita) inserendo il messaggio “GNU Terry Pratchett” all’interno dell’elemento “X-Clacks-Overhead”.
L’uso dell’elemento “X-Clacks” è un omaggio dichiarato alla tecnologia dei Clack , una rete di torri semaforiche usate come rudimentale sistema di comunicazione in Mondo Disco e descritte in dettaglio nel romanzo del 2004 (ancora inedito in Italia) Going Postal .

La rete dei Clack ha una struttura simile alla tecnologia del telegrafo, ma l’utilizzo di un complesso sistema di codici è stato descritto come antesignano di Internet: secondo il codice dei Clack, la GNU del messaggio GNU Terry Pratchett include un’istruzione per inviare il messaggio (G), una per non registrare il messaggio (N) e un’altra per girare il messaggio alla fine della linea e rispedirlo indietro.

L’iniziativa GNU Terry Pratchett fornisce istruzioni dettagliate su come implementare l’header HTTP commemorativo sui server Web ed email, i browser e i client di posta elettronica, i linguaggi di scripting e i social media. GNU è ovviamente anche un riferimento all’omonimo sistema operativo promosso dal fondatore del movimento del Free Software Richard Stallman.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 03 2015
Link copiato negli appunti