Testi ALT, l'articolo di Alan J. Flavell

Sulla rete in italiano l'importante articolo sull'uso dei testi ALT sul Web


Roma – Sulla rete in italiano è stato pubblicato in questi giorni un celebre articolo di Alan J. Flavell, dell’Università di Glasgow. Riguarda un importante problema di accessibilità: è dedicato infatti all’uso corretto dei testi ALT, cioè di quei testi usati per fornire un’alternativa alle immagini, ed utilissimi per chi naviga in modalità solo-testo (i non vedenti soprattutto).

“Purtroppo in Italia – si legge in una nota del sito che ripubblica l’articolo – i testi ALT sono pochissimo adoperati. Quei pochi che li usano, commettono inoltre spesso clamorosi errori. La lettura di questo articolo potrebbe essere di grande aiuto a chi si avvicina al problema dell’accessibilità e non sa come rendere più fruibili le informazioni messe in Rete. L’articolo contiene inoltre una parte veramente comica, nella quale vengono mostrati a scopo esemplificativo alcuni testi ALT ridicoli, creati da autori privi di adeguate conoscenze in materia”.

L’articolo è disponibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ecco dove trovare i fondi:
    Certo che in Italia forse di fondi ce ne sono pochi, ma non bisogna essere miopi in questi casi:bisogna andare a prendere i finanziamenti dove sono disponibili:http://www.europa.eu.int/information_society/programmes/tentelecom/index_en.htmSe si conosce bene l'inglese (eletta lingua dell'Unione Europea) e se si hanno le capacitàdi presentare un ottimo business plan o progetto che dir si voglia...si riesce tranquillamente ad ottenere il: 20% del finanziamento a fondo perduto,20% con prestito a tasso agevolato50% delle spese progettualiVi sembra poco?Forse Telecom e Wind/Infostrada vogliono di più?bah
Chiudi i commenti