Texas Instruments svela i chip al DivX

Il DivX prosegue la sua avanzata nel mondo dell'hardware e presto potrebbe sbarcare sui player DVD e altri dispositivi consumer


San Diego (USA) – In termini economici, se confrontata con alcuni dei suoi maggiori rivali – Microsoft, RealNetworks o Apple – DivXNetworks appare come un piccolo, insignificante moscerino. Eppure il suo popolarissimo formato di compressione video, il DivX , sta emergendo come uno dei più seri concorrenti al Windows Media Video, al RealVideo o al QuickTime.

Grazie alla popolarità conquistata ai tempi in cui il DivX era solo una scopiazzatura dei codec di Microsoft, questo formato, che dalla versione 4 è stato totalmente riscritto e potenziato , sta ora emergendo dall’underground per duellare a testa alta sul mercato commerciale, e questo anche grazie al prezioso apporto della comunità di sviluppatori open source riunita nel noto Project Mayo .

Gli sforzi di DivXNetworks si sono di recente focalizzati nel garantire al proprio formato il supporto da parte dei produttori di hardware. Dopo il recente accordo con e.Digital , che consentirà al DivX di sbarcare su diversi dispositivi per l’elettronica di consumo, la piccola azienda di San Diego ha ora annunciato una partnership ancora più importante con Texas Instruments (TI), un colosso dei chip embedded e mobile che ha già integrato un decoder DivX nella sua famiglia di digital signal processor DSC25 .

Questa mossa potrebbe presto portare il supporto alla decodifica DivX su una vasta gamma di dispositivi elettronici di consumo, inclusi set-top box, player video hand held, lettori DVD e videocamere digitali.

Il DSC25 di TI è un system-on-a-chip integrante un motore per l’elaborazione audio/video capace di riprodurre flussi audio/video in formato DivX a pieno schermo e frame-rate.

“Un ingrediente fondamentale nel rendere la convergenza video una realtà è l’emergenza di una robusta soluzione embedded che spinga la prossima generazione di dispositivi multimediali in grado di fare da ponte fra il PC e la TV. Noi siamo convinti che i chip di DSC TI rispondano in pieno a questa esigenza”, ha dichiarato Jordan Greenhall, CEO e co-fondatore di DivXNetworks. “Nei prossimi 6-8 mesi, assisteremo al rilascio di una varietà di dispositivi hardware capaci di riprodurre video DivX, dai player hand held alle set-top box digitali”.

La posizione di leadership che TI ha sul mercato dei chip embedded potrebbe spingere il formato DivX là dove ben pochi concorrenti si sono al momento spinti, e contribuire a rendere questa tecnologia uno standard di fatto anche al di fuori di Internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Per una volta...
    riuscite a non sparare le solite caxxate?No...eh, figurati!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta...
      - Scritto da: Tizio
      riuscite a non sparare le solite caxxate?
      No...

      eh, figurati!Beh, se hai qualcosa da dire mi sembra che lo spazio non manchi.
  • Anonimo scrive:
    una piccola considerazione
    dalla notizia:"gli esperti sono ora preoccupati dal grande numero di utenti del Flash Player 6 per IE, utenti spesso persino ignari del fatto di avere l'ActiveX di Macromedia installato sui propri PC"...e poi si offendono se qualcuno li chiama 'Utonti'!mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: una piccola considerazione
      - Scritto da: godzilla

      ...e poi si offendono se qualcuno li chiama
      'Utonti'!
      mah...Ma te conosci i pezzi della tua automobile uno per uno???
      • Anonimo scrive:
        Re: una piccola considerazione
        - Scritto da: Sergio
        Ma te conosci i pezzi della tua automobile
        uno per uno???L'automobile io non ce l'ho più, ma del sistema installato sui miei computers: si, conosco quello che c'e' installato, xchè scelgo io cosa farci stare e cosa no.Inutile dire che non uso Windows.'Iao
      • Anonimo scrive:
        Re: una piccola considerazione
        no, ma so quando ho uan gomma bucata e quando no.ciaogodz
        • Anonimo scrive:
          Re: una piccola considerazione
          - Scritto da: godzilla
          no, ma so quando ho uan gomma bucata e
          quando no.

          ciao
          godzMi preoccuperi se non notassi la differenza....MA sei così sicuro per ogni cigolio e/o rumorino strano che fa la tua macchina???Perchè altrimenti cadi nella categoria degli "Utonti automobilistici"....
          • Anonimo scrive:
            Re: una piccola considerazione
            - Scritto da: Sergio


            - Scritto da: godzilla

            no, ma so quando ho uan gomma bucata e

            quando no.



            ciao

            godz

            Mi preoccuperi se non notassi la
            differenza....
            MA sei così sicuro per ogni cigolio e/o
            rumorino strano che fa la tua macchina???
            Perchè altrimenti cadi nella categoria degli
            "Utonti automobilistici"....quello che dici è giustissimo, ma dimentichi un particolare: io (come tutti) so perfettamente cosa ho fatto e cosa non ho fatto con la mia macchina: se l'ho tenuta sotto sforzo, se è da tanto che non cambio l'olio o le candele o le pastiglie dei freni e così via; e non devo certo essere un pilota per saperlo!del resto una macchina può anche smettere di funzionare senza alcun preavviso... ma in questi casi, se non so metterci mano, ho la bontà di portarla in officina, dove trovo un meccanico (spero) competente che me la rimette a posto; e non mi metto a discutere con lui se quello che mi dice è giusto o sbagliato, se no non gliela porterei affatto! non credi?ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: una piccola considerazione
      credo che sia ridicolo pensare che tutti debbano essere esperti ... tanti navigano per puro divertimento e se scaricano il player macromedia non dovrebbero nemmeno preoccuparsi di quale versione scaricare, se la versione 6.00.0r5 o la 6.00.0r4 che ha un baco.La rete non è solo degli esperti, ma anche di gente comune ... come la strada non è solo dei piloti, ma di gente che utilizza la macchina anche per necessità.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: una piccola considerazione

        La rete non è solo degli esperti, ma anche
        di gente comune ... come la strada non è
        solo dei piloti, ma di gente che utilizza la
        macchina anche per necessità.Hai ragionissima. Per questo gli utenti dovrebbero pretendere dalle software sicurezza.1. Se compri la macchina e ti esplode sotto il sedere, chiedi (ed ottieni) i danni dalla Ford.Se installi il Service Pack 3 su Windows 2000 e ti pialla completamente l'hard disk, non puoi ottenere rimborso: la responsabilità è tua. non del produtore.2. Se compri la macchina, convinto dalla pubblicità che ti dice che viaggia a 180 Km/h e poi scopri che ha i pedali, denunci la cosa e scoppia uno scandalo. Uno scandalo scoppierebbe anche nel caso del software, naturalmente, ma è significativo che sul contratto ci sia scritto che NON è garantito che il software faccia quello per cui ti è stato venduto.Il software è un prodotto che è trattato dalla legge in modo del tutto unico ed originale: nessuna garanzia al consumatore, tutte le responsabilità su quest'ultimo.Quando spuntano fuori problemi tecnici pesanti come questo, per carità!, nessuno dice che TUTTI debbano essere espertoni informatici,ma cavolo!, protestate, boicottate le software house meno serie, fate pressioni di qualche tipo. O rivolgetevi a software licenziato con strategie differenti.Non ho mai pensato che essere "utonto" possa essere un offesa: io mi ritengo un "utonto" delle automobili (guido da 10 anni e non ho idea di come si cambi una candela), e rivendico il diritto di ognuno di essere semplice utente e non superesperto in qualcosa. L'informatica non è solo degli hacker, come la strada non è solo dei meccanici. Evviva gli utonti, ma cristo, difendetevi!
  • Anonimo scrive:
    IE :-)
    Cavolo, sempre in mezzo a far danni a destra e a manca, 'sto IE :-)Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: IE :-)
      L'articolo:La falla consisterebbe in un classico e letale buffer overflow che affligge il componente ActiveX "flash.ocx" MaurizioB:
      Cavolo, sempre in mezzo a far danni a destra
      e a manca, 'sto IE :-)la conclusione fatela voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: IE :-)
      - Scritto da: MaurizioB
      Cavolo, sempre in mezzo a far danni a destra
      e a manca, 'sto IE :-)Sempre ^__^
Chiudi i commenti