Thailandia: l'antiterrorismo blocca i GSM

Il governo blocca l'uso di qualsiasi SIM prepagata nelle regioni più colpite dal terrorismo di matrice islamica. Il timore è che ignoti possano usare i cellulari per attivare ordigni esplosivi


Bangkok – La più importante monarchia del sudest asiatico si barrica dietro una muraglia invisibile per scongiurare il pericolo di imprevedibili attacchi terroristici. Nel mirino delle autorità vi è la telefonia cellulare : una tecnologia ambivalente, che all’occasione permette di utilizzare semplici telefonini GSM come detonatori elettronici.

Una nuova disposizione del primo ministro Chidchai Vanasathidya impone il black-out arbitrario su tutte le schede SIM che si collegheranno alle reti cellulari di una zona piuttosto estesa del paese. “Chiunque vorrà telefonare dalle zone di Narathiwat, Pattani o Yala”, comunica il premier in una nota ufficiale, “sarà costretto a registrarsi presso appositi uffici o rimanere tagliato fuori”.

La decisione arriva dopo l’inasprimento del conflitto con la maggioranza islamica di queste tre regioni densamente popolate, ubicate nella parte meridionale del paese. L’amministrazione thailandese, seguendo i passi della lontana Svizzera , teme che i terroristi possano utilizzare schede SIM anonime e prepagate per trasformare i telefoni in strumenti di morte.

Le nuove norme riguardano cittadini e visitatori ed avranno validità dal prossimo 15 novembre , in concomitanza con l’inizio della stagione d’oro per il turismo locale: “Vogliamo blindare le tre province meridionali, farle diventare zone speciali ad alta sicurezza”, sostiene Chidchai. Dal 2004, le tre regioni hanno visto la morte di 970 persone per via di attentati dinamitardi organizzati da estremisti islamici.

Il primo ministro ha inoltre annunciato l’introduzione di una nuova tecnologia di controllo basata su filtri statali, in grado di monitorare tutte le chiamate sospette, siano esse provenienti dall’estero o dai confini nazionali. La paura più grande è che bombe ben nascoste possano essere attivate addirittura dai paesi confinanti, come ad esempio la Malaysia.

Finora, stando alle statistiche del ministero delle telecomunicazioni, solo il 37% degli utenti cellulari thailandesi in possesso di schede prepagate si è registrato presso gli sportelli statali. Su un bacino utenti composto da circa 22 milioni di individui, la Thailandia è tra i paesi dove il boom della telefonia mobile ha riscosso maggiore successo, insieme ad India e Cina.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma allora
    una manica di ignoranti ( nel senso che ignorano )e' disposta a rinunciare alla privacy in cambio di..un attimo ma se sono ignoranti come fanno ad avere un'opinione?anzi se sono ignoranti hanno diritto ad un'opinione?
  • Anonimo scrive:
    Ovvio
    Non dimentichiamo che gli utenti Internet con un minimo di conoscenza del mezzo sono una minoranza (per non dire che forse anche gli utenti Internet tout court lo sono ancora). Se tu, signora 70enne dello Yorkshire, conosci Internet solo dai telegiornali che ti dicono che è pieno di pedofili e di terroristi e non ti dicono neanche bene cosa sia, come funazioni e a cosa serva, ma sorattutto, che i vantaggi sono enormemente superiori agli (eventuali) svantaggi......se tgi facessero la domanda del sondaggio, cosa risponderesti? Chissà cosa verrbbe fuori in Italia, regina del Terzo Mondo Informatico....
  • AnyFile scrive:
    Coerenti
    In effetti c'e' una certa coerenza tra il fatto che non sanno cosa sia il problema degli spyware e il fatto che vorrebbero che siano ad altri ad occuparsi di tale problema.Come farebbero ad occuparsi loro stessi di un problema che non sanno neanche cosa sia.D'altra parte a tutti e' stata raccontata la storiella che e' semplice connettersi ad internet, che basta comprare un computer, fare un contratto di connesione, bla, bla, bal.Poi ogni tanto ti dicono che devi comparare anche questo, (sempre a farti spendere un po' di soldi).Finche' si tratta si spendere ogni volta un po' di soldi passi (anche se a malincuore) ma se ti dicono che devi essere tu a studiare la soluzione ed ad applicarla allora la richiesta e' impossibile.D'altra parte il problema degli spyware andreabbe risolto alla radice (cioe' nel sistema operativo dei pc) non nelle connessioni internet.Anche perche' se si mette un blocco a determinate tipi di connessione in breve tempo troveranno un altro tipo di connessione da sfruttare.
  • Anonimo scrive:
    Non mi stupisco...
    Mai stati a londra?La mia faccia quando ho realizzato che tutte le telecamere presenti a londra sono collegate ad un unico network (CCTV) è stata questa O_O.La mia faccia quando ho realizzato che non c'era praticamente un metro quadro libero non sorvegliato questa: O_oLa faccia standard dei cittadini londinesi? questa: -_-Secondo me se ne sbattono.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Non mi stupisco...
      - Scritto da: Anonimo
      Mai stati a londra?
      La mia faccia quando ho realizzato che tutte le
      telecamere presenti a londra sono collegate ad un
      unico network (CCTV) è stata questa O_O.
      La mia faccia quando ho realizzato che non c'era
      praticamente un metro quadro libero non
      sorvegliato questa: O_o
      La faccia standard dei cittadini londinesi?
      questa: -_-
      Secondo me se ne sbattono.Lobotomizzati e anestetizzati, meraviglioso.
      • sinadex scrive:
        Re: Non mi stupisco...
        - Scritto da: Santos-Dumont

        Lobotomizzati e anestetizzati, meraviglioso.Essi Vivono
        • AnyFile scrive:
          Re: Non mi stupisco...
          Non mi risulta che le immagini siano mai state utilizzate per scopi non istituzionali.Sono state utilizzate per cercare i responsabili di gravi crimininon sono state utilizzate per riferire che tizio deve avere la nuova amante tizia perche' le telecamere li hanno ripresi mentre entravano nel ristorante tal dei tali.Forse in Inghilterra possono fidarsi di chi ha accesso ai dati piu' di quanto possiamo farlo noi.Anche perche' (almeno fino all'introduzione delle nuove norme antiterrorismo) non e' che potevano venre ad arrestarti sostenendo che ti avevano visto in telecamera. A differenza dell'Italia per arrestarti ci vogliono prove concrete e un processo e soprattutto nel caso di errore sono tenuti a pagarti i danni (in Italia solo in casi eccezionali, solo dopo che vinci un processo in cui ti sono riconosciuti i danni e una cifra veramente da insulto, qulache euro al giorno).
          • shamael scrive:
            Re: Non mi stupisco...
            Eh che landa fatata la terra di Albione, in cui i controllori sono tutti integerrimi...Buon per gli Inglesi, finche' queste misure verranno usate correttamente, ma non ti preoccupa il fatto che potrebbero essere usate in altro modo? Senza contare poi che ben difficilmente lo si verrebbe a sapere...
          • shamael scrive:
            Re: Non mi stupisco...
            Eh che landa fatata la terra di Albione, in cui i controllori sono tutti integerrimi...Buon per gli Inglesi, finche' queste misure verranno usate correttamente, ma non ti preoccupa il fatto che potrebbero essere usate in altro modo? Senza contare poi che ben difficilmente lo si verrebbe a sapere...
          • AnyFile scrive:
            Re: Non mi stupisco...
            Non ho detto che sia una terra fatata (anzi ... poi al massimo loro hanno inventato gli gnomi e i troll .. non le fate)Ho solo detto che da loro hanno spiegato il motivo per cui ci sono le telecamere e che i cittadini hanno la parvenza di essere rispettati come tali (anche se sono sudditi, hanno un rapporto con le istituzioni molto migliore di noi)Poi cosa ci facciano relamente con le immagini ovviamente non lo so, ma i britannici sono convinti che sia per il loro bene e si fidano delle loro istituzioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Non mi stupisco...
      - Scritto da: Anonimo
      La faccia standard dei cittadini londinesi?
      questa: -_-Immagino che li hai guardati tutti ad uno ad uno...
    • ishitawa scrive:
      Re: Non mi stupisco...
      ma CCTV non vuol semplicemnte dire tv a circuito chiuso ovvero che la telecamera la "vede" solo il possessore (banca, municipalità, polizia urbana etc..)?se è per questo anche qui in italia ci sono moltissime telecamere agli incroci, a volte per controllare automaticamente chi passa col rosso etc
Chiudi i commenti