The Spoke.it, tool per studenti

da Microsoft


Roma – Microsoft ha lanciato in Italia in questi giorni la versione nostrana di “The Spoke”, la piattaforma dedicata agli studenti che offre tool di community, comunicazione e supporto per la creazione di blog.

“The Spoke.it – si legge in una nota – è uno spazio virtuale dove gli studenti possono conoscersi, scambiarsi conoscenze ed esperienze, dove possono trovare informazioni per poter utilizzare al meglio la tecnologia e confrontarsi su tematiche tecniche ma anche di vita quotidiana”.

“Chi accede a The Spoke.it – continua Microsoft – può aprire il proprio blog (un diario sul web) e partecipare a forum di discussione sia su argomenti tecnici (come per esempio le nuove tecnologie di programmazione) che su temi più ludici (musica, cinema, sport, cultura, etc.). Ogni utente registrato a The Spoke.it ha inoltre a disposizione 10 MB di spazio per caricare file”.

The Spoke.it si trova su www.thespoke.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Copie CD
    ma io mi domando:1) mi installo IIS, 2) consento la visualizzazione del mi Hard Disk via HTTP 3) creo un redirect al mio ipDevo mandare una copia del mio Hard Disk?e poise uno crea un motore di ricerca... che fa manda una copia del sito ogni volta che si fa una ricerca?infinecome fanno a sgamare che hai pubblicato un sito?Se un poveretto di un'altra regione pubblica un sito in italiano, rischia di essere perseguito/punito?
  • dracumliber scrive:
    e gli sms?
    Gli sms? Sono anche loro opere d'ingegno. Bisogna fare una copia su floppy disk? o va bene anche un fax così oltre a siae e Poste Italiane guadagnano qualcosa anche le compagnie telefoniche?
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qua
    COMUNICATO DELLA BIBLIOTECA DI FIRENZE Archiviazione dei siti webA seguito dell'entrata in vigore della legge 106 del 15 aprile 2004 Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico la nostra biblioteca riceve numerose richieste di informazioni su come "depositare" i siti web.La legge 106/2004, allineando la legislazione italiana a quella dei Paesi più avanzati, dispone la raccolta e la conservazione dei siti web (come di tutte le altre pubblicazioni digitali), con la finalità di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana.La legge prevede che venga emanato entro sei mesi un regolamento di applicazione, ma si può anticipare che le biblioteche nazionali stanno cooperando a livello internazionale e che concordemente indicano nell'harvesting - ossia nella raccolta delle pagine web effettuata tramite un software (crawler )- la modalità più efficiente e sostenibile di deposito. In pratica con questa tecnologia chi pubblica siti web liberamente accessibili in rete non deve "depositare" assolutamente niente: è il crawler gestito dall'istituzione depositaria che provvede a "raccogliere" il sito web (per maggiori informazioni su archiviazione del web e cooperazione internazionale: http://netpreserve.org)In ogni caso nell'attesa dell'emanazione del regolamento applicativo si raccomanda di non inviare (su CD o via posta elettronica) copie di siti web alla nostra biblioteca. Firenze, 20 / 05 / 2004 LA DIREZIONE
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate qua
      - Scritto da: Anonimo
      In ogni caso nell'attesa dell'emanazione del
      regolamento applicativo si raccomanda di non
      inviare (su CD o via posta elettronica)
      copie di siti web alla nostra biblioteca.

      Firenze, 20 / 05 / 2004

      LA DIREZIONE sì, ma questo, come descritto nell'articolo, assomiglia ad un hoax: occorre quindi ignorarlo oppure no? insomma, a chi bisogna dar retta alla legge o alla biblioteca?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardate qua
      Si ne ha parlato anche pi, un bell'esempio direi di equilibrismi. Un colpo alla botte e uno al cerchio. Vabbe' so' istituzioni
  • Anonimo scrive:
    Re: hhahahahaahhaahhahaha !!!!!!!!!!!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Che la proposta di legge sia una caxxata immane e'
    fuori discussione, ma che tu ne abbia sparate piu' della
    proposta in questione e' altrettanto vero:

    - La proposta non e' di urbani.
    - La proposta si riferisce a opere rinvenute e non
    catalogate, NON ad opere rubate, dopo aver dimostrato
    il rinvenimento in "buona fede".
    - Il corrispettivo da pagare per continuare a tenere
    l'opera, e' del 5% del valore stimato, valore stimato dallo
    stato (e non da un perito di parte).HHhhhhahahhahahahhaahh !!!!!!!!! (Fa ridere lo stesso!!!)
  • Anonimo scrive:
    qui ci sta una bella tassa
    A breve la solita soluzione all'italiana, una bella tassa sui siti web per finanziare l'archiviazione degli stessi ...
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: qui ci sta una bella tassa
      Ecco qualcuno che ha capito qualcosa...complimenti...è così che funziona la nostra bella italietta
    • scorpioprise scrive:
      Re: qui ci sta una bella tassa
      ZITTOOOO!Poi ce la mettono sul serio, non dire così, che poi ti linciano (e anche io!) per aver dato l'idea!!!!!;)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ultima di urbani
    Premetto, non sono l'autore del topic
    - La proposta non e' di urbani.vero
    - La proposta si riferisce a opere rinvenute
    e non catalogate, NON ad opere rubate, dopo
    aver dimostrato il rinvenimento in "buona
    fede".vero (solo che ad oggi se non denunci il ritrovamento si rischia multa+penale secondo l'art 175)
    - Il corrispettivo da pagare per continuare
    a tenere l'opera, e' del 5% del valore
    stimato, valore stimato dallo stato (e non
    da un perito di parte).
    eh caro aspetta come per tutti i casi previsti nel dereto 42/2004 qualora la parte in causa non accetta la stima del ministero, il valore delle cose ritrovate e' determinato da un terzo, designato concordemente dalle parti. Se esse non si accordano per la nomina del terzo ovvero per la sua sostituzione, qualora il terzo nominato non voglia o non possa accettare l'incarico, la nomina e' effettuata, su richiesta di una delle parti, dal presidente del tribunale del luogo in cui le cose sono state ritrovate
    si e' trovato la
    "scappatoia", ammesso che tu riesca
    veramente a trovare un Picasso mai rinvenuto
    prima sulla soffitta di tua nonna, basta che
    la sovrintendenza lo valuti
    10.000.000.000.000.000.000.000.000 miliardi
    di euro e tu o paghi il 5% (i conti falli
    tu) o lo consegni... visto sopra la scappatoia non funziona, almeno di stravolgere la legge di cui sopra...Riassumendo tu trovi un picasso (ma quando mai) e lo paghi con lo sconto del 95%...Non troverai un picasso, ma a me da storico mi farebbe incazzare anche sparisse in questo modo un capitello rovinato
    e non
    avrai nessun diritto di appello
    (controperizia) ah sì? a me sembra una bella cosa, ma per farla devono strovolgere una legge appena approvata
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma le biblioteche nazionali...
    - Scritto da: Anonimo
    Certo, le biblioteche nazionali dicono di
    non inviare alcunchè e di aspettare
    il regolamento tecnico. Ma il regolamento
    tecnico non arriva e la legge dice che entro
    6 mesi dall'approvazione (che stanno per
    scadere a giorni) occorre inviare il sito:
    insomma, qualsiasi cosa si faccia si
    è al di fuori della legge?
    riguarda la legge senza regolamento tecniconon puoi far molto
    Sarebbe opportuno un chiarimento ufficiale
    da parte di qualcuno.faicome me scrivi alla bncf e ti tieni bella da parte la loro mail, poi visto che qualche giudice illuminato sulla base del 445/2000 ha detto che le mail sono da considerarsi alla stregua di lettere scritta a mano con firma debole (che, convegno Bergamo, altrettanto illuminati avvocati ritengono suff.), visto tutto questo hai la certezza che qualunque multa subirai la scaricherai sulla bncf e sul buon Ridi o chi per lui
  • Anonimo scrive:
    Ma le biblioteche nazionali...
    Certo, le biblioteche nazionali dicono di non inviare alcunchè e di aspettare il regolamento tecnico. Ma il regolamento tecnico non arriva e la legge dice che entro 6 mesi dall'approvazione (che stanno per scadere a giorni) occorre inviare il sito: insomma, qualsiasi cosa si faccia si è al di fuori della legge?Sarebbe opportuno un chiarimento ufficiale da parte di qualcuno.
  • Anonimo scrive:
    Guardate qua
    Guardate cosa ne pensa uno dei due operatori atti alla raccoltahttp://www.bncf.firenze.sbn.it/notizie/index4.htmlSiamo veramente finiti nel ridicolo. ;) E poi mi chiedo come facciano a fare le leggi senza minimamente essere competenti in materia!!!! :D
  • wishyou scrive:
    Re: L'ultima di urbani
    - Scritto da: Anonimo
    La percentuale per condonare il bene
    "rubato" è del 5% del valore....... e
    guarda un po andando in Austria l'anno
    scorso ho visto un bel castello ovviamente
    ci andrò ad abitare e chissà
    che con 50000? poi me lo condonano
    ahahahahahahahaha.... si può
    considerare opera d'arte vero :)Non si parla di opere d'arte, ma di ritrovamenti di reperti. Quindi anche di una punta di freccia.Spiegazioni: qualsiasi ritrovamento in terreno pubblico o privato che possa avere rilevanza archeologica (o storica) deve essere denunciato alla pubblica sicurezza che te ne affiderà la custodia fino a destinazione finale o te la sequestra per consegnarla alla sovraintendenza. Se non lo fai commetti un reato (penale=galera).La sanatoria punta a sanare questi casi. Pregressi, non presenti e futuri (che andrebbero a finire nelle disposizioni spiegate)
  • Anonimo scrive:
    Ma sta legge...
    e' passata o no?Quando si comincia a spammare le biblioteche e a che indirizzo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Latte alle ginocchia
    - Scritto da: Anonimo
    Non l'ho trovato molto divertente, mi e'
    sembrato molto forzato, della serie "voglio
    dire a tutti i costi qualcosa che metta in
    ridicolo urbani".Risposta da comunista:Mettere in ridicolo Urbani credo non richieda particolari sforzi. Basta sentirlo parlare. :-)Chi sei il portavoce del ministro? La sua amante? (Quella a cui ha finanziato film che nessuno ha visto?)Risposta di Goffredo Italo Labandiera (deputato siciliano di Cosa Nostra):Hai ragione! Anche io non l'ho trovato divertente, ma per un altro motivo. Perché bene o male Urbani è un Ministro Italiano, della nostra Patria, egli rappresenta il tricolore. Deridere lui è mancare di rispetto alla Patria ed ai caduti di tutte le guerre, anche quelli che furono sconfitti (certamente). Mi riferisco ai bravi ragazzi di Salò che comunque morirono per la Patria e per l'ideale del manganello. Dunque offendere Urbani è dileggio della Patria, del Milite Ignoto, del Papa, della Madonna e di Dio in persona (che essendo noi cattolici è uno di noi). Anche Santa Rosalia ne viene offesa.Dunque: onore ad Urbani e Grande Rispetto per la sua Funzione Patriottica. Disonore ed infamia (connuti!) a tutti quei comunista come lo giudice Caselli, la procura di Balemmo, e tutti i magistrati comunista. Salutiamo a Provenzano. Baciamo le mani a Giulio Andreotti, uomo d'onore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Latte alle ginocchia


      Dunque: onore ad Urbani e Grande Rispetto
      per la sua Funzione Patriottica. Disonore ed
      infamia (connuti!) a tutti quei comunista
      come lo giudice Caselli, la procura di
      Balemmo, e tutti i magistrati comunista.
      Salutiamo a Provenzano. Baciamo le mani a
      Giulio Andreotti, uomo d'onore.Tu, invece, bacia il culo Casarini.E magari comincia a chiederti perché al sud, chiunque governi, la mafia resta sempre lì.....(a Napoli e in Campania chi ca//o governa?)Quanto a "lo giudice Caselli", abbiamo visto tutti come ha combattuto la mafia.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Latte alle ginocchia

        Tu, invece, bacia il culo Casarini.bonjour finesse...
        E magari comincia a chiederti perché
        al sud, chiunque governi, la mafia resta
        sempre lì.....(a Napoli e in Campania
        chi ca//o governa?)
        e io che pensavo fosse la camorra...lamafia non è quella siciliana dove il buon Ilvio ha fatto il pieno alle ultime elezioni?
      • redox scrive:
        Re: Latte alle ginocchia
        Semplice: la mafia E' un'emanazione governativa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Latte alle ginocchia
    - Scritto da: Anonimo
    Non l'ho trovato molto divertente, de gustibus...
    mi e' sembrato molto forzato, della serie "voglio
    dire a tutti i costi qualcosa che metta in
    ridicolo urbani".scoperta dell'acqua calda: non ci vuole una mente acutissima per intuire che gli autori si prefiggevano esattamente quelloesattamente come qualcuno che decide di scrivere un articolo sostenendo una tesi precisa; in questo caso si è scelto l'ironia; secondo me ci sono riusciti, secondo te no; no problem; scrivilo tu un articolo invece brillante
  • Anonimo scrive:
    Re: e le mamme?
    - Scritto da: Anonimo
    complimenti vivissimi

    però vi siete dimenticati della
    deliranti dichiarazioni del nostro eroe
    riguardo all'occhio di riguardo verso gli
    scaricatori per non dispiacere le mamme
    italiane

    ecco, probabilmente tale esenzione vale
    anche per i bambocci che curano il loro sito
    Eheheheheh http://punto-informatico.it/p.asp?i=49608
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ultima di urbani
    - Scritto da: Anonimo
    ammesso che tu riesca
    veramente a trovare un Picasso mai rinvenuto
    prima sulla soffitta di tua nonna,Quel quadro e' tuo e punto.
    Prima di sparare caxxate (per quanto anche
    io possa odiare urbani, il governo, o
    chissa' chi altro) almeno informatevi.Appunto informatevi.
  • Anonimo scrive:
    e le mamme?
    complimenti vivissimiperò vi siete dimenticati della deliranti dichiarazioni del nostro eroe riguardo all'occhio di riguardo verso gli scaricatori per non dispiacere le mamme italianeecco, probabilmente tale esenzione vale anche per i bambocci che curano il loro sito
  • Anonimo scrive:
    Latte alle ginocchia
    Non l'ho trovato molto divertente, mi e' sembrato molto forzato, della serie "voglio dire a tutti i costi qualcosa che metta in ridicolo urbani".
  • Anonimo scrive:
    Ci si può difendere?????
    Che antivirus,antitrojan,antispyware consigliate per un virus del genere????Io sto disperatamente cercando il FAE v.2.0
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ultima di urbani
    La percentuale per condonare il bene "rubato" è del 5% del valore....... e guarda un po andando in Austria l'anno scorso ho visto un bel castello ovviamente ci andrò ad abitare e chissà che con 50000? poi me lo condonano ahahahahahahahaha.... si può considerare opera d'arte vero :)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ultima di urbani
    Che la proposta di legge sia una caxxata immane e' fuori discussione, ma che tu ne abbia sparate piu' della proposta in questione e' altrettanto vero:- La proposta non e' di urbani.- La proposta si riferisce a opere rinvenute e non catalogate, NON ad opere rubate, dopo aver dimostrato il rinvenimento in "buona fede".- Il corrispettivo da pagare per continuare a tenere l'opera, e' del 5% del valore stimato, valore stimato dallo stato (e non da un perito di parte).Riassumendo: e' evidente che non potete avere un Picasso rubato in caso (il reato e' il furto o la ricettazione e non ha nulla che vedere con la proposta in questione.Ammesso che riusciate a "trovare" un'opera, a non farvi arrestare mentre la prendete (flagranza di reato), e a dimostrare la buona fede, il rinvenitore (chiamiamolo pure mezzo ladro) dovra' pagare il 5% del valore per tenersela (ammesso che voglia denunciare il rinvenimento, altrimenti funziona tutto come prima). In tutto questo il governo (che fesso) non e', si e' trovato la "scappatoia", ammesso che tu riesca veramente a trovare un Picasso mai rinvenuto prima sulla soffitta di tua nonna, basta che la sovrintendenza lo valuti 10.000.000.000.000.000.000.000.000 miliardi di euro e tu o paghi il 5% (i conti falli tu) o lo consegni... ovviamente non potrai permetterti di pagare quella cifra e non avrai nessun diritto di appello (controperizia) quindi resti fregato.Per finire: la sanatoria ha un "tempo"... ad esempio dal gennaio 2005 al gennaio 2006 si possono denunciare le opere precedentemente rinvenute.Concludendo: a cosa serve questa proposta di sanatoria? Assolutamente a nulla... se non ad "incastrare" il fesso che ha un vaso antico in casa e va pure a denunciarlo.. dovra' pagarci il 5% di un importo "imprecisato" (che sara' sicuramente sproporzionato al valore reale del bene) e dovra' pure pagarci le tasse di possesso di opera d'arte. In tutto questo chi ci perde e' il "ladro" (il ladro fesso... perche' un ladro vero continuera' a fare quello che ha fatto fino a ieri: rivendere la merce al mercato nero o tenersela in casa senza denunciarla... se e' un collezionista).Prima di sparare caxxate (per quanto anche io possa odiare urbani, il governo, o chissa' chi altro) almeno informatevi.
  • Anonimo scrive:
    urbani..
  • DoubleGJ scrive:
    Fantastico
    CLAP CLAP CLAP CLAPavete centrato l'obiettivo :)DoubleGJ che ride per non piangere.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'ultima di urbani
  • Anonimo scrive:
    E' illegale?
    Non ci si puo' organizzare per iniziare a distribuire uno di quei bei ceffoni?.. sapete .. come quei sani ceffoni che la mammina una volta ci dava per farci capire cosa e' sbagliato....e cosa no.
  • Anonimo scrive:
    L'ultima di urbani
    L'ULTIMA DI urbani: SENTITA QUESTA MATTINA ALLA RADIO è IL CONDONO PER LE OPERA D'ERATE RUBATE.....in pratica se avete in casa un Picasso, un Van Gogh, un Caravaggio....rubato, MA fate un mea culpa e vi auto-denunciate, dimostrando che lo avete acquistato in buona fede (si come no......mi avanzavano 4 miliardi e mentre ero sul treno è passato un tipo che mi ha chiesto se mi interessava.....) potete 1) evitare la galera (fosse una novità, a meno che non scarichino mp3, si può stare tranquilli....)2) restituire l'opera? FOSSE MAI....la potete tenere acquistandola ad una percentuale molto bassa del suo valore (se non ricordo male sotto il 20%.......)in questo modo il caro ministro spera che molte opere vengano di nuovo alla luce..........ma questo chi lo fa ancora parlare!!!!
  • JackMauro scrive:
    Che ridere!
    Leggendolo mi lacrimavano gli occhi dal ridere...Finito di leggerlo ci ho pensato su...Le risate son finite...Le lacrime no...Mauro
  • Anonimo scrive:
    Spassoso
    sto ancora ridendo...bravi, siete riusciti a dare del verme ad urbani nel modo più scientifico ed inattaccabile possibilecerto che un ministro così è l'invidia dei comici di tutto il mondograzie!
  • TrollSpammer scrive:
    Re: Urbani.worm o Urbani.trojan?
    - Scritto da: Anonimo
    Nessuna delle 2, ma è Urbani.|°1t4|3di solito capisco il linguaggio lamer, ma questa mi sfugge :|cmq urbani = 1//?0//p373//73
    • Funz scrive:
      Re: Urbani.worm o Urbani.trojan?
      - Scritto da: TrollSpammer
      - Scritto da: Anonimo

      Nessuna delle 2, ma è
      Urbani.|°1t4|3

      di solito capisco il linguaggio lamer, ma
      questa mi sfugge :|

      cmq urbani = 1//?0//p373//73E' una parola ultimamente parecchio associata alla faccia di Urbani :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani.worm o Urbani.trojan?
      Bellissima!!!!- Scritto da: TrollSpammer
      - Scritto da: Anonimo

      Nessuna delle 2, ma è
      Urbani.|°1t4|3

      di solito capisco il linguaggio lamer, ma
      questa mi sfugge :|

      cmq urbani = 1//?0//p373//73
  • Anonimo scrive:
    Urbani.worm o Urbani.trojan?
    Nessuna delle 2, ma è Urbani.|°1t4|3
Chiudi i commenti