Ti senti solo? Schiaccia un pisolino...

Mai più nottate solitarie. Niente più cuscini tristemente intonsi. La tecnologia ha in serbo coccole per tutti

Roma – Si muove sinuosa accanto a te, si agita nel sonno. Ad un tuo movimento, ad un cambio di posizione, reagisce di conseguenza e si scansa per non disturbarti. Le sue curve si adagiano sul materasso morbido , si accavallano al tuo profilo e ti tengono compagnia tra le braccia di Morfeo. Peccato solo che la tua lei manchi della terza dimensione.

INBED all'opera La trovata di un solitario studente della prestigiosa Tisch , scuola d’arte della NY University , si chiama INBED . Non è un acronimo, si tratta dell’autentica descrizione di quello che questa invenzione propone: una compagna di talamo bidimensionale per tenere affollata la propria stanza da letto, che resta rigorosamente vestita accanto al suo coinquilino ma che reagisce in tempo reale ai suoi movimenti.

Il suo inventore, Drew Burrows, era stanco di dormire da solo: “Sono nel pieno del mio programma di laurea, ed è un’attività che ti ruba tutto il tempo” spiega al New York Magazine . Stanco di “tornare ogni sera ad un letto vuoto”, Drew ha messo in pratica le sue conoscenze e si è creato una virtua-compagnia.

INBED si compone di due elementi: un proiettore da agganciare sul soffitto per la bella addormentata bidimensionale e una telecamera che rileva la traccia infrarossa del dormiente tridimensionale. Regolandosi in base a quest’ultima informazione, l’apparecchio diffonde sulle lenzuola la giusta immagine di una ragazza mora, così che non si accavalli alla sagoma del compagno.

Distesi sulla schiena, supini insomma, si viene rapidamente avvicinati da un soave profilo che si allaccia in un abbraccio. Se poi ci si rannicchia su un fianco, in posizione fetale, scatta la più classica delle posizioni a cucchiaio. Infine, un bacio sulla guancia fa scattare la giusta dose di modestia femminile (sic!), con la partner bidimensionale che seppellisce la sua faccia in un bidimensionale cuscino per nascondere il virginale rossore.

Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • michelangel o tommasi scrive:
    6 brutta
    6 molto brutta anzi 6 bruttissima
  • heroes scrive:
    offuscamento.
    in italia non filtrano il p2p, ma l'offuscamento non era stato inventato per far scambiare file anche ai clienti di infostrada?
  • Enjoy with Us scrive:
    Re: Wind
    Facendo i dovuti scongiuri per ora nella zona di Treviso Wind va alla grande!
  • Enjoy with Us scrive:
    A proposito di Tele2
    Ho avuto Tele2 per oltre 3 anni, prima come 640 a consumo poi come 640 flat, poi come 2Gbit flat.Dal punto di vista tecnico mai avuto problemi, anche la velocità di Downloads era in linea con le aspettattive (circa 65 Kb/s con la 640Kbit e circa 80-90 Kb/s con la 2 Gbit).Il vero problema è la gestione della fatturazione!Hanno fatto degli errori/ritardi nella conversione da Adsl a consumo a Flat addebitandomi oltre 450 euro. Tardivamente hanno riconosciuto il loro errore, tuttavia nel frattempo mi avevano tagliato la linea (settembre 2007), non contenti continuano dopo mia regolare disdetta A/R + lettera della associazione dei consumatori ad inviarmi Fatture per utilizzo dei loro servizi (da ottobre sono passato a Infostrada/Wind) da ottobre ad aprile scorso ?!? Con tanto di lettera mandata da una loro società di recupero crediti.Penso che alla fine mi trascineranno in causa (peggio per loro!) facendomi perdere ulteriore tempo.Datemi retta EVITATE TELE2 SEMPRE, non sono capaci di gestire i loro errori interni, non si riesce a parlare con personale in grado di risolvere i problemi, i loro uffici non si parlano (U. Fatturazione non sa cosa dice U. Tecnico e viceversa). Una azienda amministrata in modo così penoso non può far altro che fallire (ecco perchè l'hanno venduta a Vodafone!)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: A proposito di Tele2
      Come se non bastasse:640/8 = 80KB/s2000/8 = 250KB/sCome vedi nemmeno le velocità ha rispettato, con le stesse linee personalmente sotto telecom ho *SEMPRE* raggiunto rispettivamente 82KB/s e 256KB/s, quindi anche più del dovuto. Lo so pochi kilobyte non cambiano niente, però parliamo di qualità del servizio, che peraltro cambia anche per telecom da zona a zona.Notare che anche con contratti Alice molti (e molti) hanno lamentato problemi burocratici e varie problematiche relative alla fatturazione (pure io, causa upgrade a 7 mega).
    • Mr. Ice scrive:
      Re: A proposito di Tele2
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ho avuto Tele2 per oltre 3 anni, prima come 640 a
      consumo poi come 640 flat, poi come 2Gbit
      flat.
      Dal punto di vista tecnico mai avuto problemi,
      anche la velocità di Downloads era in linea con
      le aspettattive (circa 65 Kb/s con la 640Kbit e
      circa 80-90 Kb/s con la 2
      Gbit).
      Il vero problema è la gestione della fatturazione!
      Hanno fatto degli errori/ritardi nella
      conversione da Adsl a consumo a Flat
      addebitandomi oltre 450 euro. Tardivamente hanno
      riconosciuto il loro errore, tuttavia nel
      frattempo mi avevano tagliato la linea (settembre
      2007), non contenti continuano dopo mia regolare
      disdetta A/R + lettera della associazione dei
      consumatori ad inviarmi Fatture per utilizzo dei
      loro servizi (da ottobre sono passato a
      Infostrada/Wind) da ottobre ad aprile scorso ?!?
      Con tanto di lettera mandata da una loro società
      di recupero
      crediti.
      Penso che alla fine mi trascineranno in causa
      (peggio per loro!) facendomi perdere ulteriore
      tempo.
      Datemi retta EVITATE TELE2 SEMPRE, non sono
      capaci di gestire i loro errori interni, non si
      riesce a parlare con personale in grado di
      risolvere i problemi, i loro uffici non si
      parlano (U. Fatturazione non sa cosa dice U.
      Tecnico e viceversa). Una azienda amministrata in
      modo così penoso non può far altro che fallire
      (ecco perchè l'hanno venduta a
      Vodafone!)Primo spero che tu abbia digitato erronemente 2Gbit poiche' e' chiaro che volevi dire 2Mbit,inoltre come fai a dire 80/90KB in linea con le aspettative.Quei valori erano in linea con le aspettative se avevi una adsl 640 e non con una 2Mbit.
    • marco rossi scrive:
      Re: A proposito di Tele2
      vicenda simile può accadere anche con telecom italia.in giugno 2007 sono dovuto passare, mio malgrado, da tin.it a alice. premetto che con tin.it non ho MAI avuto problemi. Il servizio era ottimo, andava pressochè sempre al massimo, in caso di malfunzionamento le risposte erano celeri e i guasti riparati nel giro di poche ore lavorative (di solito telefonando al mattino il problema era risolto al massimo entro il primo pomeriggio...).Altra storia con telecom italia, nonostante il servizio fosse lo stesso (la banda e l'infrastruttura).ma comunque... nel cambio ho chiesto l'attivazione di alice 20mega e mi hanno attivato alice 20 ore, prelevandomi circa 650euro per "connessioni oltre plafond". il 187 E' INUTILE, non sanno niente e non sanno fare niente. parlare con altri E' IMPOSSIBILE.alla fine mi hanno restituito solo circa il 75% dei soldi che mi hanno INDEBITAMENTE PRELEVATO, e la pratica è durata circa 8 mesi, con tanto di intervento di un avvocato. mi permetto di dire che una società che vende servizi tecnologici dovrebbe avere un po' di tecnologia al proprio interno.ora ho ancora telecom e me ne VERGOGNO, ma non ho ancora trovato un isp che, a parità di qualità della linea, abbia all'incirca lo stesso costo (NGI è nettamente più caro).e continuano a sviluppare alice home tv... ma alla fine, frega qualcosa a qualcuno di alice home tv??????? Boh!
  • bye scrive:
    Nota ufficiale di Libero-infostrada
    Da: http://assistenza.libero.it/inprimopiano/full255.phtmlQuality of Service (QoS) per un miglior utilizzo della banda largaLibero applica una policy per il corretto utilizzo della banda larga ("fair use") allo scopo di migliorare la qualità media del servizio a vantaggio di tutti i Clienti. Una politica che privilegia il traffico "conversazionale" (navigazione, posta, VoIP...) rispetto a quello generato da software di file sharing: ma solo negli orari di punta, solo se necessario e solo per le ADSL che non sono su rete di Libero........ continua ....
    • aha scrive:
      Re: Nota ufficiale di Libero-infostrada
      Della serie ti vendo l'8mega ma non usarne più di 2 perché mi costi troppo!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Nota ufficiale di Libero-infostrada
      Bloccare i pacchetti != trafic shaping (QoS)Significa che un conto è fermare i pacchetti facenti parte del traffico p2p, altra cosa è privilegiare i pacchetti voip e http nei router del provider rispetto a quelli generati dai sw p2p.
      • tammy scrive:
        Re: Nota ufficiale di Libero-infostrada
        sono due anni che ho la 20 megabit, mai un cedimento :) giorno e notte. Settimana scorsa ho scaricato kubuntu a 1,6 mega al secondo con azureus in pieno giorno, per altro ho dei problemi con il router che è un vecchio G604T nato per ADSL fino a 8 megabit e taroccato con firmware non ufficiale RouterTech-Mod per l'adsl2 ....la linea potrebbe fare di meglio... :)
  • liga scrive:
    Re: Wind
    questo e molto altro, usavano DPI e anche con l'offuscamento del protocollo non fruttava molto.Soluzione: ho cambiato provider
    • Toshiro Mifune scrive:
      Re: Wind
      - Scritto da: liga
      questo e molto altro, usavano DPI e anche con
      l'offuscamento del protocollo non fruttava
      molto.

      Soluzione: ho cambiato providerDPI ???
  • Davide Caminati scrive:
    notizia incompleta
    sono convinto che non potevate ignorare che anche libero e tele2 in italia eseguono sistematicamente un filtraggio del traffico.Credo come dicono altri nei propri commenti che vi siete un po' venduti a tele2 con il banner..mi spiace fate qualcosa o perderete di credibilita'. Ciao.
    • la redazione scrive:
      Re: notizia incompleta
      - Scritto da: Davide Caminati
      sono convinto che non potevate ignorare che anche
      libero e tele2 inCaro DavidePunto Informatico è stato il primo quotidiano in Italia a parlare del problema, a intervistare i provider e a raccontare la questione nei dettagli, compresi i nomi e i cognomi. Prima che PI se ne occupasse, della cosa non si era proprio *mai* parlato sulla stampa. Ora invece è una questione che tocca anche i media mainstream.Il fatto che oggi si pubblichi una news su una ricerca di un autorevole istituto tedesco specificando peraltro che si tratti di uno studio tanto interessante quanto deficitario e che non si approfitti dell'occasione per porre nella massima evidenza quanto già noto ai lettori del giornale mi pare solo una normale prassi.Gli articoli a cui mi riferisco sono in archivio, si trovano cercandoli col motore di ricerca. Non sono i primi e non saranno gli ultimi sull'argomento. Ma davvero c'è (ancora) bisogno di dirlo?CiaoLamberto
      • Nicola scrive:
        Re: notizia incompleta
        - Scritto da: la redazione
        - Scritto da: Davide Caminati

        sono convinto che non potevate ignorare che
        anche

        libero e tele2 in

        Caro Davide
        Punto Informatico è stato il primo quotidiano in
        Italia a parlare del problema, a intervistare i
        provider e a raccontare la questione nei
        dettagli, compresi i nomi e i cognomi. Prima che
        PI se ne occupasse, della cosa non si era proprio
        *mai* parlato sulla stampa. Ora invece è una
        questione che tocca anche i media
        mainstream.

        Il fatto che oggi si pubblichi una news su una
        ricerca di un autorevole istituto tedesco
        specificando peraltro che si tratti di uno studio
        tanto interessante quanto deficitario e che non
        si approfitti dell'occasione per porre nella
        massima evidenza quanto già noto ai lettori del
        giornale mi pare solo una normale
        prassi.

        Gli articoli a cui mi riferisco sono in archivio,
        si trovano cercandoli col motore di ricerca. Non
        sono i primi e non saranno gli ultimi
        sull'argomento. Ma davvero c'è (ancora) bisogno
        di
        dirlo?

        Ciao
        LambertoAppunto, come ho detto nel posto precedente facevate nomi e cognomi prima che il banner di tele2 comparisse nel vostro sito.Da allora il nome di tele2 quale provider che filtra il p2p non è più comparso! Provami il contrario..
        • Nome e cognome scrive:
          Re: notizia incompleta
          Come scritto sotto: QoS non è filtraggio dei pacchetti, è solo un fattore di dare le dovute priorità. queto almeno è quello che fa Libero.
          • Nicola scrive:
            Re: notizia incompleta
            Priorità significa che quando la rete è congestionata si privilegi un certo tipo di download, ma non rallentate fino al ridicolo tutto il p2p 16 ore su 24!Chi fa p2p paga l'abbonamento esattamente come chi guarda webtv!Questi comportamenti sono assolutamente scorretti, tantopiù se l'utente non viene informato!Ma stiamo skerzando?
  • Marlenus scrive:
    OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
    Mi ha molto interessato lo scambio di opinioni tra chi ha accusato di non parlare del traffic shaping di certi operatori che fanno pubblicità su PI (Tele2) e la redazione di PI (nella persona di Luca Schiavoni) in un altro thread in questa pagina (vedi: In Italia Tele 2 filtra eccome!).Vorrei fare una domanda mirata.Chi sarebbe disposto a pagare una somma limitata a titolo di abbonamento per leggere un giornale senza pubblicità, con un contratto che vincola chi scrive a non accettare regali da nessuno (compresi gli inviti alle presentazioni di nuovi prodotti in località sfiziose e ogni altro mezzuccio che dovesse essere inventato)?Al di là della polemica sul caso concreto, mi sono sempre chiesto se c'è qualcuno pronto a cambiare il modello di riferimento dell'informazione, togliendo un po' di armi dalle mani dei poteri forti per spostarle in quelle degli utenti. E' chiaro che se chi scrive è un professionista, e quindi deve dare da mangiare alla famiglia a fine mese, in qualche modo deve essere retribuito. Se chi paga è la pubblicità, è chiaro che la pressione è forte, sia quando la statura morale del giornalista fa da freno (come credo sia il caso di PI, altrimenti non perderei il mio tempo a leggerlo) sia quando non ci riesce.Cambiare la struttura del mercato ridurrebbe la pressione.Non salverebbe dai prezzolati, ma renderebbe più libera la grande massa che sta in mezzo tra quest'ultimi e gli eroi (o i santi).Per farlo riesco a vedere solo due strade, la prima (e più sicura) è spostare l'intero costo sui fruitori dell'informazione (con un giornale che proibisce la pubblicità e vincola i suoi collaboratori fissi), la seconda è quella di inserire il cliente tra pubblicità e informazione (cioè se vuoi fare pubblicità, paghi il cliente, che poi sceglie liberamente chi leggere, pagando lui in prima persona).Ovviamente la seconda strada richiederebbe la collaborazione degli inserzionisti, che in questa fase è dubbia (chi potrebbe accettare un ridimensionamento del suo potere? anche se all'interno di una campagna pubblicitaria non farebbe male, per una volta, tanto per far finta, ho regalato un idea :) ).1) Chi sarebbe disposto a pagare per contenuti di qualità, e veramente indipendenti fin dalle fondamenta del sistema?2) Quanto?Le mie risposte:1) Ovviamente io si.2) 5 al mese per una testata che rinuncia ad ogni introito pubblicitarioE voi?
    • Kevin Mitnick scrive:
      Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
      - Scritto da: Marlenus
      Mi ha molto interessato lo scambio di opinioni
      tra chi ha accusato di non parlare del traffic
      shaping di certi operatori che fanno pubblicità
      su PI (Tele2) e la redazione di PI (nella persona
      di Luca Schiavoni) in un altro thread in questa
      pagina (vedi: In Italia Tele 2 filtra
      eccome!).

      Vorrei fare una domanda mirata.
      Chi sarebbe disposto a pagare una somma limitata
      a titolo di abbonamento per leggere un giornale
      senza pubblicità, con un contratto che vincola
      chi scrive a non accettare regali da nessuno
      (compresi gli inviti alle presentazioni di nuovi
      prodotti in località sfiziose e ogni altro
      mezzuccio che dovesse essere
      inventato)?

      Al di là della polemica sul caso concreto, mi
      sono sempre chiesto se c'è qualcuno pronto a
      cambiare il modello di riferimento
      dell'informazione, togliendo un po' di armi dalle
      mani dei poteri forti per spostarle in quelle
      degli utenti. E' chiaro che se chi scrive è un
      professionista, e quindi deve dare da mangiare
      alla famiglia a fine mese, in qualche modo deve
      essere retribuito.

      Se chi paga è la pubblicità, è chiaro che la
      pressione è forte, sia quando la statura morale
      del giornalista fa da freno (come credo sia il
      caso di PI, altrimenti non perderei il mio tempo
      a leggerlo) sia quando non ci
      riesce.

      Cambiare la struttura del mercato ridurrebbe la
      pressione.
      Non salverebbe dai prezzolati, ma renderebbe più
      libera la grande massa che sta in mezzo tra
      quest'ultimi e gli eroi (o i
      santi).

      Per farlo riesco a vedere solo due strade, la
      prima (e più sicura) è spostare l'intero costo
      sui fruitori dell'informazione (con un giornale
      che proibisce la pubblicità e vincola i suoi
      collaboratori fissi), la seconda è quella di
      inserire il cliente tra pubblicità e informazione
      (cioè se vuoi fare pubblicità, paghi il cliente,
      che poi sceglie liberamente chi leggere, pagando
      lui in prima
      persona).
      Ovviamente la seconda strada richiederebbe la
      collaborazione degli inserzionisti, che in questa
      fase è dubbia (chi potrebbe accettare un
      ridimensionamento del suo potere? anche se
      all'interno di una campagna pubblicitaria non
      farebbe male, per una volta, tanto per far finta,
      ho regalato un idea :)
      ).

      1) Chi sarebbe disposto a pagare per contenuti di
      qualità, e veramente indipendenti fin dalle
      fondamenta del
      sistema?
      2) Quanto?

      Le mie risposte:
      1) Ovviamente io si.
      2) 5 al mese per una testata che rinuncia ad
      ogni introito
      pubblicitario

      E voi?No. 5 euro al mese sono 70 euro l'anno.Pago 35 euro l'anno per Kaspersky internet security che blocca qualsiasi pubblicità di PI.Oppure pago 0 euro l'anno e modifico il file hosts di qualsiasi sistema operativo bloccando il dns della pubblicità di PI e di google ads... qual'è ? beh.... dai un po di immaginazione...
      • Johnny Stecchino scrive:
        Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
        - Scritto da: Kevin Mitnick....
        No. 5 euro al mese sono 70 euro l'anno.
        Pago 35 euro l'anno per Kaspersky internet
        security che blocca qualsiasi pubblicità di
        PI.

        Oppure pago 0 euro l'anno e modifico il file
        hosts di qualsiasi sistema operativo bloccando il
        dns della pubblicità di PI e di google ads...
        qual'è ? beh.... dai un po di
        immaginazione...Non hai capito una mazza.Qui si chiede di cambiare il tipo di entrate che devono arrivare a P.I. in modo di renderli più indipendenti dagli inserzionisti, non di un modo di non fargli arrivare un soldo.
        • bravo bravo... scrive:
          Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
          - Scritto da: Johnny Stecchino
          - Scritto da: Kevin Mitnick
          ....

          No. 5 euro al mese sono 70 euro l'anno.

          Pago 35 euro l'anno per Kaspersky internet

          security che blocca qualsiasi pubblicità di

          PI.



          Oppure pago 0 euro l'anno e modifico il file

          hosts di qualsiasi sistema operativo bloccando
          il

          dns della pubblicità di PI e di google ads...

          qual'è ? beh.... dai un po di

          immaginazione...

          Non hai capito una mazza.
          Qui si chiede di cambiare il tipo di entrate che
          devono arrivare a P.I. in modo di renderli più
          indipendenti dagli inserzionisti, non di un modo
          di non fargli arrivare un
          soldo.gia', pero' se cominciamo a non fargli arrivare un soldo, magari li convinciamo doppiamente non credi?ehi Kevin, perche' non posti quell'host che lo blocco pure io.
          • FdT addicted scrive:
            Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
            Quello che cerchi è qui:http://www.forumdeitroll.it/m.aspx?m_id=2194226 Abbiamo sempre quello che cerchi.® www.forumdeitroll.it
          • Sgabbio scrive:
            Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
            hmmmmm Opera e Firefox, permettono questo senza toccare il file host del sistema operativo. Tra l'altro è pure più semplice .
      • Akiro scrive:
        Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
        o adblock
    • Zhelgadis scrive:
      Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit

      2) 5 al mese per una testata che rinuncia ad
      ogni introito
      pubblicitarioInsomma, tutti sti paroloni per 5/mese?Prova a vedere quanta gente lavora in PI e quanti 5 ci vogliono per pagargli da vivere...
      • Pinco scrive:
        Re: OT Chi pagherebbe per PI senza pubblicit
        - Scritto da: Zhelgadis
        Insomma, tutti sti paroloni per 5/mese?
        Prova a vedere quanta gente lavora in PI e quanti
        5 ci vogliono per pagargli da
        vivere...Fossero in 10 a lavorarci (butto a caso), con 10.000 lettori farebbero 50,000 euro al mese, tolte tasse e spese almeno 2000 euro netti al mese a testa.Francamente, non mi sembra irragionevole come ipotesi.Ma la bellezza sta nella struttura della proposta, nel modo di contrastare il problema sollevato.
  • ciro scrive:
    E-mule nuovo - traffico criptato
    Con la nuova versione di e-mule che prevede di utilizzare la Crittazione del traffico anche su rete Kad i provider riescono lo stesso a applicare i filtri?
    • TheBigWizar d scrive:
      Re: E-mule nuovo - traffico criptato
      - Scritto da: ciro
      Con la nuova versione di e-mule che prevede di
      utilizzare la Crittazione del traffico anche su
      rete Kad i provider riescono lo stesso a
      applicare i
      filtri?Si. La differenza non si nota proprio.
    • ciack scrive:
      Re: E-mule nuovo - traffico criptato
      è per questo che quando cerco di scaricare da un server (es. una iso di linux) con un programma di Downloader con 4/5 connessioni contemporanee dopo un po mi trovo solo con una attiva? E' colpa del provider? O del server?
      • Mr.God scrive:
        Re: E-mule nuovo - traffico criptato
        - Scritto da: ciack
        è per questo che quando cerco di scaricare da un
        server (es. una iso di linux) con un programma di
        Downloader con 4/5 connessioni contemporanee dopo
        un po mi trovo solo con una attiva? E' colpa del
        provider? O del
        server?Del server e del downloader.
  • Gauss scrive:
    Re: BitTorrent in Italia
    Ma che stai dicendo?!?!
  • cippo lippo scrive:
    Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
    - Scritto da: Luca Schiavoni
    ma hai cercato nel motore di ricerca "tele2"
    prima?

    se n'e' parlato spesso, da molto tempo, anche con
    interventi
    importanti.

    funziona cosi' ! ;)


    LucaSsi fin quando non avete messo i banner di tele2 :D
    • Nicola scrive:
      Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
      Appunto, da quando tele2 vi ha "comprato" e avete inserito i banner pubblicitari, di loro non avete più parlato... che delusione!
      • Cloaca scrive:
        Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
        - Scritto da: Nicola
        Appunto, da quando tele2 vi ha "comprato" e avete
        inserito i banner pubblicitari, di loro non avete
        più parlato... che
        delusione!Anche secondo me dovrebbero non parlare d'altro, ripeterlo continuamente e segnalarlo con un banner intermittente in homepage :D:D:D:D
      • attonito scrive:
        Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
        pecunea non olet (il denaro non puzza) e puntoinformatico mica lavora per gli ideali ma per soldi. 2+2=.......
        • N.C. scrive:
          Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
          Verissimo , tele 2 filtra !!! Ed all'inizio negavano anche tutto , come se ci potessero prendere in giro !!!
          • Nicola scrive:
            Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
            Adesso ammettono di filtrare, ma solo in caso di congestione della rete e solo nelle ore di punta, il ché per loro vuol dire tutto il giorno.. se questo non è prendere in giro!!!
          • TheBigWizar d scrive:
            Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
            - Scritto da: Nicola
            Adesso ammettono di filtrare, ma solo in caso di
            congestione della rete e solo nelle ore di punta,
            il ché per loro vuol dire tutto il giorno.. se
            questo non è prendere in
            giro!!!Per Tele2 3 utenti connessi in tutta Italia congestiona la rete e significa ora di punta!
  • alexjenn scrive:
    Re: In Italia Tele2 filtra eccome!
    Grande.Hai preso in un segno al quale pochi avevano pensato.
  • Nomen Omen scrive:
    re:
    Se lo dici ancora una volta ti cito per abuso di italiano...
  • Nilok scrive:
    FASTWEB
    Ave.Ho un collegamento in Fibra Ottica e quando mi capita di scaricare dei databases "corposi" (per questioni di lavoro: intorno ai 500/700 Mb), telefonare diventa quasi IMPOSSIBILE! Si sente la voce come quando parli al cellulare e "non prende bene": voce metallica, a scatti e che non capisci quello che ti stanno dicendo.Ho fatto presente il problema DIECINE di volte, sono venui da me 4 volte ma il problema non è stato risolto.Forse posso essere "troppo maligno nel pensare", ma secondo me adottano questa STRATEGIA per demotivare l'utilizzo dei softwares P2P.Eppure pago 85 AL MESE!!!Un paio divolte mi sono sentito rispondere, dall'operatore del Call Centre che "se così non mi andava bene potevo cambiare Provider".A prestoNilok
    • giangi72 scrive:
      Re: FASTWEB
      Internet e telefono condividono la stessa banda in fastweb, se la velocità di download è elevato ruba banda al telefono.Detto questo, secondo me hai parlato sempre con incompetenti.Questo problema è noto ed è stato risolto anni fa.Ora al telefono viene sempre riservata una percentuale di banda in modo che non ci sia più il problema da te segnalato.Insisti che venga risolto.Il p2p non centra assolutamente nienteIo ho l'adsl e non l'ho mai riscontrato.p.s. se paghi ancora 85 euro al mese mi duole dirti che sei rimasto alle tariffe di circa 3 anni fa.Io internet flat e telefono flat lo pago 45 euro al mese.p.p.s. per gli operatori che rispondono male segnati il nome e invia reclamo
      • Nilok scrive:
        Re: FASTWEB
        Ciao,grazie per i suggerimenti. Insisterò per farmi risolvere il problema.8-)Pago 85/mese perchè ho la Fibra Ottica e non ADSL.Nilok
        • giangi72 scrive:
          Re: FASTWEB
          - Scritto da: Nilok
          Pago 85/mese perchè ho la Fibra Ottica e non
          ADSL.Le tariffe sono le stesse per fibra e adsl (purtroppo).Se vai su myfastpageA sinistraservizi personalicambio abbonamentoseleziona naviga senza limiti + italia senza limiti39.90 + 19.90 - 15(sconto automatico) = 45 circase selezioni anche la tv lo sconto sale a 25 euro
          • Ste scrive:
            Re: FASTWEB
            1) Telefono: confermo, problema risolto anni fa. Il tuo problema potrebbe derivare da un guasto/malfunzionamento dell'Hag o Cpe. Hai fatto qualche prova per vedere se c'è una perdita di pacchetti? Perchè la banda per il telefono è qualcosa di ridicolo (tipo 14-20Kb al massimo).2) Tariffe: confermo che sono scese per tutti...però si guardano bene dal dirtelo: devi fare esplicita richiesta di cambio piano e pagare una "una tantum" per il cambio.Per il resto FW rimane uno dei migliori in Italia, sia pure il più costoso e con ancora qualche difettuccio (in primis che se perdi la linea dati per un guasto o blackout perdi pure il telefono).
          • Nilok scrive:
            Re: FASTWEB
            Grazie mille!
          • Ricky scrive:
            Re: FASTWEB
            Per me fastweb resta quello che funziona meglio ma anche uno di quelli piu' bastardi dentro.Essendo ADSL le offerte esterne restano allettanti,costano molto meno e offrono sicuramente di meno ma comunq
          • Ricky scrive:
            Re: FASTWEB
            -_-Fastweb da' di piu' pagando di piu' ma SOLO se hai fibra, altrimenti costya troppo di piu' rispetto alle offerte esterne.Devo dire che di bugie,prese per il culo e anche ladronerie ne ho viste da parte di fastweb quindi non ne ho assolutamente una buona opinione.Detto questo, visto l'uso e il costo per ME fastweb e' cara ed inutile oramai.Ho mandato RR e visto che possiamo anche cambiare gestore se le loro cavolate non ci piacciono ho deciso di farlo.I miei soldi andranno altrove,e con i miei quelli di tuttiquelli a cui potro' sconsigliare fastweb adducendo motivazioni piu' che valide.Il telefono lo uso poco o niente, internet se va a 200K al secondo mi lecco i baffi e con la flat ci scarichi quello che ti pare,tv fa CAG..hem..lo pseudo digitale che mi hanno rifilato passandolo per un decoder digitale terrestre interattivo che NON E'!E si sono pure fregati il bonus statale...sti impuniti.Banda a 2Mbit se guardi la tv...problemi di fonia se hai tv e internet a palla,telecomando del decoder che si scolora e se si rompe non puoi usarne uno compatibile,promesse mai mantenute(adsl invece di fibra) con risposte al limite del bovaro (LEI e la sua zona non siete di nostro interesse,o cosi' o Vaffan...!).Devo aggiungere altro?Fastweb...CIAO CIAO..!
          • Veronello scrive:
            Re: FASTWEB
            non c'entrano niente evntuali blocchi dell'ISP: con fastweb sei nattato...è ovvio che i torrent vadano a lumaca.
          • Izio scrive:
            Re: FASTWEB
            - Scritto da: Nilok
            Grazie mille!Altra nota: se cambiando abbonamento scegli la formula 30 ore anziché la flat, E' POSSIBILE, ancorché ovviamente non sicuro, che dopo un tot (due settimane, un mese, boh) ti richiamino proponendoti la flat ad un prezzo inferiore di quello di listino, e non per un periodo promozionale ma "per sempre".Al momento navigo e chiamo i telefoni fissi, senza tariffe a consumo, a 35 euro al mese!
      • jfk scrive:
        Re: FASTWEB
        - Scritto da: giangi72
        Internet e telefono condividono la stessa banda
        in fastweb, se la velocità di download è elevato
        ruba banda al
        telefono.
        Detto questo, secondo me hai parlato sempre con
        incompetenti.
        Questo problema è noto ed è stato risolto anni fa.
        Ora al telefono viene sempre riservata una
        percentuale di banda in modo che non ci sia più
        il problema da te
        segnalato.
        Insisti che venga risolto.
        Il p2p non centra assolutamente niente
        Io ho l'adsl e non l'ho mai riscontrato.

        p.s. se paghi ancora 85 euro al mese mi duole
        dirti che sei rimasto alle tariffe di circa 3
        anni
        fa.
        Io internet flat e telefono flat lo pago 45 euro
        al
        mese.

        p.p.s. per gli operatori che rispondono male
        segnati il nome e invia
        reclamoConfermo appieno tutto, con l'aggiunta, che DEVI necessariamente farti dare il nome e cognome dell'operatore. Se proprio non vuole, segnati ora e data, e poi manda una bella raccomanda a/r. Tempo un paio di settimane quell'operatore non ti rispondera' piu :-)
  • guandor scrive:
    PARTECIPARE!
    grandissimo istituto!partecipare!! :)
  • QoS scrive:
    Blocco no ma shaping si
    Blocco nessuno, perchè altrimenti sai quante cause perderebbero gl ISP, e giu di rimborsi.Il problema è che ormai tutto è schiavo delle politiche di QoS e Traffic Shaping che servizi come IPTV e VOIP impongono.
    • Mr.God scrive:
      Re: Blocco no ma shaping si
      - Scritto da: QoS
      Blocco nessuno, perchè altrimenti sai quante
      cause perderebbero gl ISP, e giu di
      rimborsi.

      Il problema è che ormai tutto è schiavo delle
      politiche di QoS e Traffic Shaping che servizi
      come IPTV e VOIP
      impongono.Già, quantomai vero.
  • aghost scrive:
    Scusate ma...
    non sarebbe meglio che i provider fossero trasperenti, ovvero costretti dall'Authority, visto che loro non lo fanno, a dichiarare PRIMA se ci sono filtraggi sul p2p?http://www.aghost.wordpress.com/
    • Joliet Jake scrive:
      Re: Scusate ma...
      E non sarebbe meglio se in Italia ci fossero più onesti in giro e quelli disonesti finissero in galera?Oppure che gli asini volassero.O che i soldi crescerreo sugli alberi?O... :|
  • giangi scrive:
    tiscali
    provato con tiscali 2mega, niente blocco
    • rockroll scrive:
      Re: tiscali
      Fastweb non blocca il traffico, almenno su fibra.
      • nanashi san scrive:
        Re: tiscali
        peccato per il NAT che la rende comunque inutilizzabile per gli altri usi..
        • giangi72 scrive:
          Re: tiscali
          - Scritto da: nanashi san
          peccato per il NAT che la rende comunque
          inutilizzabile per gli altri
          usi..Basta con queste storie.Vuoi usare internet, chat, p2p, download, ... allora fastweb funziona benissimo ed a velocità (reali) che altri si sognano.Il nat limita ben poco, quando mi sono abbonato io 4 anni fa msn funzionava male ma da anni ormai tutte le applicazioni internet che ho usato funzionano benissimo.Vuoi fare un host? Usare a livello professionale internet? Paga.Non puoi usare un abbonamento residenziale come se fosse business.
          • Qualcuno scrive:
            Re: tiscali
            - Scritto da: giangi72
            Il nat limita ben poco, quando mi sono abbonato
            io 4 anni fa msn funzionava male ma da anni ormai
            tutte le applicazioni internet che ho usato
            funzionano
            benissimo.prova a connetterti ad una VPN e ne riparliamo
            Vuoi fare un host? Usare a livello professionale
            internet?
            Paga.
            Non puoi usare un abbonamento residenziale come
            se fosse business.Volersi semplicemente collegare al proprio computer a casa, è voler fare business?
          • Renji Abarai scrive:
            Re: tiscali
            no e puoi farlo con hamachi.una bella VPN e ti connetti a casa tua. :)
          • bravo bravo... scrive:
            Re: tiscali
            - Scritto da: giangi72
            Basta con queste storie.
            Vuoi usare internet, chat, p2p, download, ...
            allora fastweb funziona benissimo ed a velocità
            (reali) che altri si
            sognano.
            Il nat limita ben poco, quando mi sono abbonato
            io 4 anni fa msn funzionava male ma da anni ormai
            tutte le applicazioni internet che ho usato
            funzionano
            benissimo.
            Vuoi fare un host? Usare a livello professionale
            internet?
            Paga.
            Non puoi usare un abbonamento residenziale come
            se fosse
            business.usare il provider VoIP che voglio io e' fare business? collegarsi da fuori al proprio centralino casalingo per parlare con i propri cari liberamente e gratis e' fare business? Connettersi da fuori per controllare la propria webcam casalinga per vedere se tutto e' a posto e' fare business?ti facendo fottere alla grande con fastweb. Le connessioni ADSL nattate dovrebbero essere proibite per legge, proprio come i costi di ricarica, gli scatti alla risposta e tutte le altr trovate dei provider per rubare soldi alla gente come te (ed il bello e' che sono pure contenti...)
          • giangi72 scrive:
            Re: tiscali
            - Scritto da: bravo bravo...
            usare il provider VoIP che voglio io e' fare
            business? Premesso che nessun provider è felice di avere un cliente che svicola dai suoi servizi per risparmiare soldi, è la prima volta che sento di questo provider, con operatori voip esterni. Anzi sento proprio il contrario visto che, in teoria, la flat voce costa 20 euro e molti si sono abbonati ad altri servizi. Ti consiglio di controllare i tuoi settaggi e fare un giro su it.tlc.gestori.fastweb per avere consigli su come fare.
            collegarsi da fuori al proprio
            centralino casalingo per parlare con i propri
            cari liberamente e gratis e' fare business?Pardon? Io non avere capito. Puote vous spiegar megl please?:-)
            Connettersi da fuori per controllare la propria
            webcam casalinga per vedere se tutto e' a posto
            e' fare
            business?Questo di sicuro si, lo è. Normalmente sono servizi che si pagano fior di soldi ma con fastweb sono gratis visto che basta usare hamachi per farlo.
            ti facendo fottere alla grande con fastweb.Immagino manchi un "stai" dopo "ti"Mi dispiace deluderti ma io sono ben consapevole di quello a cui mi sono abbonato.E quando mi sono abbonato io, i limiti della nat erano invalicabili. Ora sono tutti aggirabili e quindi per me il servizio è migliorato e i prezzi sono calati.Come vedi è questione di punti di vista.
            Le connessioni ADSL nattate dovrebbero essere
            proibite per legge, proprio come i costi di
            ricarica, gli scatti alla risposta e tutte le
            altr trovate dei provider per rubare soldi alla
            gente come te (ed il bello e' che sono pure
            contenti...)Leggi sopra, io faccio confronti reali tra fastweb e altri provider con cui ho avuto a che fare in un modo o nell'altro.Tele2 buono solo se vedi qualche pagina webTelecom interi giorni di disconnessione senza neanche una scusaTiscali vedi tele2 e in più casinisti.Fastweb lo paghi, obbiettivamente, di più ma per non avere preoccupazioni di alcun tipo sono ben felice di farlo.4 anni adsl senza un minuto di disconnessione (sgrat, sgrat).Trovami un utente di un altro operatore che può dire altrettanto.
          • bravo bravo... scrive:
            Re: tiscali
            - Scritto da: giangi72
            - Scritto da: bravo bravo...

            usare il provider VoIP che voglio io e' fare

            business?

            Premesso che nessun provider è felice di avere un
            cliente che svicola dai suoi servizi per
            risparmiare soldi,ecco appunto, il problema e' proprio questo. Un provider deve fare il provider e fornirmi la connettivita' e basta. Poi io saro' libero di decidere quale altro serivizio usare, ad esempio il Voip, magari anche quello dello stesso provider, se lo ritengo piu' conveniente, no che me ldevono imporre e basta.FASTWEB promuove un uso distorto ed aberrante della rete, adatto solo ai pivelli che vogliono navigare con il browser. Avere una conessione ADSL siginifica raggiungere gli altri, ma ANCHE farsi raggiungere, senza ammenicoli fra i piedi tipo quel cesso di hamachi, che tra l'altro obbliga i partner che ti vogliono vedere ad usare hamachi a loro volta. Roba da furfanti patentati, che non solo si fanno pagare piu' degli altri, ma poi hanno il coraggio di propinarti in IP nattato.
          • giangi72 scrive:
            Re: tiscali
            Ripeto 1 = lo puoi fare. Se non ci riesci è un tuo problema di configurazioneRipeto 2 = che la nat non sia il massimmo è ovvio ma:a) tutto quello che vuoi fare, lo puoi fare (in un modo o nell'altro)b) quando mi sono abbonato ero perfettamente a conoscenza di quello che offriva e facendo il rapporto pro / contro ho deciso di abbonarmi lo stesso. Tu hai fatto lo stesso? E allora perchè ti lamenti?
          • Freddie scrive:
            Re: tiscali
            Io ho alice adsl (flat solo da due anni però).Ha *sempre* funzionato a meraviglia.Da due anni è flat. Da quasi un anno (un anno a settembre) ho messo su il mio server casalingo, e sono stato collegato per giorni interi (il mio server ORA ha un uptime di 57 giorni e 23 ore, fai un po' tu).E sono stato sempre on-line (apparte quando è stata staccata la corrente o il filo per sbaglio, ma questo ovviamente NON conta).Fai un po' tu.Freddie`
          • giangi72 scrive:
            Re: tiscali
            - Scritto da: Freddie
            Io ho alice adsl (flat solo da due anni però).
            Ha *sempre* funzionato a meraviglia.Vedi, un caso non fa primavera.Come dicevo prima conosco una persona che ci litiga spesso con il servizio clienti, e non è l'unico.Buon per te ma non sempre è così.Chiariamoci, non è che fastweb sia rose e fiori, ha anche lui i suoi scheletri.
      • mauro scrive:
        Re: tiscali
        Ho Tiscali 4 Mega, e da piu' di un mese bittorent non sale sopra i 35-40 kB/S. Ho pochi dubbi che stiano filtrando, qualche mese fa il downloand andava 5 volte piu' veloce.
    • Akiro scrive:
      Re: tiscali
      appena posso provo con la mia potentissssssima ADSL flat 640
  • mirco scrive:
    Alice di telecom
    ho fatto un test e il risultato è stato che alice non blocca niente quindi va bene per il p2p. Voglio vedere libero e gli altri isp italiani...hihi
    • Giovanni scrive:
      Re: Alice di telecom
      Non penso che in Italia ci siano blocchi, ma sono sicuro che ci sono dei rallentamenti che il tool non rileva, speriamo che ci sia una soluzione a questo, almeno verifichiamo quale provider merita veramente in Italia
      • giacomo scrive:
        Re: Alice di telecom
        sono curioso di vedere cosa viene fuori con tele2!
      • anon scrive:
        Re: Alice di telecom
        - Scritto da: Giovanni
        Non penso che in Italia ci siano blocchiTele2 filtra, lo ammette pubblicamente e lo ribadisce l'assistenza.
        • Nicola scrive:
          Re: Alice di telecom
          - Scritto da: anon
          - Scritto da: Giovanni

          Non penso che in Italia ci siano blocchi

          Tele2 filtra, lo ammette pubblicamente e lo
          ribadisce
          l'assistenza.L'assistenza e tele2 dicono che si potrebbe filtrare in caso di congestione della rete e nelle ore di punta pre e serali.In realtà il filtraggio è dalle 8 alle 24. Le ore di punta sono 16 su 24? Le 8 di mattina si possono definire preserali? Ma dai, vergognatevi!
    • Maccio scrive:
      Re: Alice di telecom
      Libero li filtra eccome.
    • alexjenn scrive:
      Re: Alice di telecom
      Mah, con Alice su torrent arrivo al massimo della mia banda, cioè 480 KB/s.
    • Prezzemolo scrive:
      Re: Alice di telecom
      Ecco, l'ho trovato:"Gentile cliente, FASTWEB applica alcuni accorgimenti per la regolamentazione del traffico relativo ad applicazioni "Peer to Peer": in particolare viene controllata la capacità upstream utilizzata da ogni Client (PC) verso qualsiasi destinazione all'esterno del dominio di FASTWEB (ad esempio verso Wind, Interbusiness, Tiscali). La necessità di regolamentare nel suddetto modo il traffico P2P nel punto di interconnessione tra FASTWEB e tutti gli altri operatori, è una conseguenza della necessità di garantire il buon funzionamento ed un trattamento equanime alle diverse tipologie di traffico sia in termini di applicazione (i.e. http, FTP, e-mail, etc.), sia in termini di utilizzatori finale (Business e Residenziali) su quei collegamenti di interconnessione tra diversi operatori, dove non possono essere applicate diverse forme di qualità del servizio. Le applicazioni P2P hanno infatti la prerogativa di tendere a fagocitare tutta la capacità disponibile, a scapito di altre applicazioni. La non regolamentazione del traffico "Peer to Peer" avrebbe inoltre come conseguenza la costante saturazione dei collegamenti di interconnessione per il traffico in uscita da FASTWEB verso gli altri operatori. Nessuna policy viene invece applicata nella direzione downstream e per il traffico all'interno del dominio FASTWEB."L'autore dell'articolo ha una adls in fibra 10M/10M, ma nelle applicazioni p2p, la banda di upload è ridotta a soli 50KB/s...
      • jango scrive:
        Re: Alice di telecom
        Hahahaha ADSL in fibra ;) o è una o è l'altra! Io ho la fibra 10mbit e non è per niente bloccata... 1000 dei 1250 teorici li prende, up e down.In più infostrada non è bloccata: dal torrent prende i 480kbyte, in upload 24kbyte...
    • agg3r scrive:
      Re: Alice di telecom
      Io credo che più che bloccare il p2p, i gestori, quando le linee sono intasate, disconnettono automaticamente gli utenti: a me, nelle ore di punta 9-18, la linea cade decine di volte, mentre dalle 21 alle 8 del mattino non c'è nessun problema. Inoltre, sul fronte dei torrent, si scarica in proporzione a quanto si dà in upload: ed io con 36 KByte/sec in upload, non riesco a scaricare a più di 80 KByte/sec...
    • J. Karogna scrive:
      Re: Alice di telecom
      ehm... ieri 121 Kb con una alice 2Mb
    • Freddie scrive:
      Re: Alice di telecom
      No.Io con aMule scarico, ed anche velocemente.E per inciso: se i cd di ubuntu li scarichi tramite torrent la connessione vola (io via torrent ho scaricato il cd di henron appena uscita nel bel mezzo dell'assalto ai server ufficiali, ed ho scaricato a 400 e passa kb/s).Alice non sembra filtrare, cmq.Freddie`
    • scardola delmo scrive:
      Re: Alice di telecom
      - Scritto da: mirco
      ho fatto un test e il risultato è stato che alice
      non blocca niente quindi va bene per il p2p.
      Voglio vedere libero e gli altri isp
      italiani...hihiE' risaputo e ammesso esplicitamente dagli operatori che viene data la precedenza a quelle applicazioni piu' usate tipo posta elettronica, navigazione www, voip.Io ho alice 2 mega e con p2p o torrent sono in grado di saturare, se voglio tutta la mia banda up e down.A esempio quando è uscito hardy heron ho messo contemporaneamente in torrent sei distribuzioni (ubuntu a 32 e 64 bit, le stesse versioni di kubuntu e quelle di xubuntu...).Su 250 KB di banda in download totale, per continuare a navigare o scaricare la posta decentemente ho limitato la banda in download a 220.
Chiudi i commenti