Ti spunta un gadget in bocca

Dal Giappone, un metodo per avere denti luminosi come non mai

Incredibilmente luminosi e musicali come non lo sono mai stati: questa la descrizione giusta per i vostri denti, quando avrete applicato il boccaglio LED inventato dal giapponese Daito Manabe .

Il giovane è un DJ e programmatore nipponico, che si occupa di progettare particolari creazioni musical-coreografiche per moltissimi eventi commerciali di differenti brand. Proprio per il negozio LaForet Department di Harajuku, ha ravvivato l’evento Gran Bazar , conclusosi lunedì scorso, creando una sorta di copertura per i denti che convogliasse verso l’intera bocca un mix di luci e suoni tipici da discoteca. Così ha dato vita al Party Mouth, grazie ad un boccaglio sul quale sono montati LED di differenti colori, in grado di illuminarsi al ritmo di musica. L’effetto che se ne ottiene è davvero interessante e non stupirebbe fra qualche mese trovarne una variante nelle discoteche più in voga del pianeta, per illuminare nell’oscurità della pista i denti dei frequentatori.

Nella speranza che a nessun dentista venga in mente di trasformare l’idea in un apparecchio ortodontico che si illumini ad ogni singola parola, ecco a voi il filmato pubblicitario e di test del Party Mouth.

Daito Manabe – LaForet Grand Bazar Promo Video from SpacePigTV on Vimeo

( via AkihabaraNews )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fisico scrive:
    Energia
    L'energia non si misura in Watt ma in Joule ignoranti! Se non sapete scrivere di scienza rinunciate!
  • fidelfi mario scrive:
    vendita del sistema
    Vi chiedo cortesemente di rispodere alla mia domanda.Se produce energia elettrica perchè non viene utilizzata e negli case e in tal caso potemmo avere anche le auto ad emissione 0 e a bassissimo costo.
  • giannino lodovico ferro casagrande scrive:
    critica costruttiva !!!!!!
    perchè i politici italiani parlano ogni giorno di BUNGA BUNGA , invece che trattare con molta partecipazione di ROSSI E FOCARDI ???
  • Mauro de Fecondo scrive:
    fusione fredda
    Scusatemi, non sarebbe la prima volta che un fatto fisico non trova spiegazioni nell'attuale stato della ricerca,nè il fatto che il mondo accademico sia scettico,la storia lo insegna,vedete cosa dicevano di Marconi all'epoca!ma visto che funziona e a quanto pare questo fatto è provato al di là di ogni dubbio e visto che cosa promette di realizzare in barba alle multinazionali dell'energia che fanno miliardi di milioni inquinando e facendoci morire dei più svariati mali, vale la pena di dare fiducia e investire in maniera che questa fonte di energia insospettata e casuale come molte altre invenzioni che hanno rivoluzionato il nostro modo di vivere, immaginate cosa voglia dire riscaldare ed illuminare le nostre case a costi inferiri del 90 per cento rispetto ad oggi! e sopratutto senza inquinare!!! l'ultimo avvertimento attenti alle multinazionali che non imboschino o soffochino questa bellissima e casuale invenzione!!!
  • roberto piacentini scrive:
    ENERGIA
    bravi, bravissimi, questa è la rivoluzione MONDIALE DI ENERGIA PULITA, a BASSISSIMO COSTO, e che ogni casa possa avere il suo piccolo produttore di energia, senza dipendere da società poco serie che pensano solo ai profitti.
  • giovanni pecoraro scrive:
    fusione fredda
    bravo
  • El Duca scrive:
    UNI BOH!
    Il mondo è pieno di idioti, ma mai nessuno avrebbe pensato che gli incompetenti sono proprio lì con tanto di cattedre, al dipartimento di fisica dell'UniBoh. A quando una conferenza stampa per dimostrare che gli asini volano?
  • Bertola Giacomo scrive:
    coraggio tenete duro
    la cosa e' straordinaria ed eccezionale coraggio sarete sottoposti a pressioni disumane.....resistete e sarete i veri eroi de terzo millennio
  • enzo candido scrive:
    TENETE DURO e NON MOLLATE!
    Rendetelo il più pubblico possibile. Fate in maniera che CHIUNQUE sia messo nelle condizioni di riprodurlo. Una scoperta di queste proporzioni, per quanto casuale e non totalmente copresa, DEVE essere considerata PATRIMONIO DELLA UMANITA'. Secondo me è l'unico modo per evitare che chi non ha interesse, e sono molti, che questo avvenga, riesca a insabbiare tutto. E' già sucXXXXX per invenzioni molto meno importanti di questa.E se qualcuno si rifiuta di pubblicarla significa solamente che siete sulla strada giusta. TENETE DURO e NON MOLLATE!EnzoC enzoc.tsc@tiscali.it
  • rino ambrogini scrive:
    fusione fredda
    ottimo risultato, vorrei vederlo funzionare, se mi contattate vengo a vederlo a bologna rino.ambrogini@tiscali.it
  • Claudio Bartoli scrive:
    divulgazione
    Ritengo necessario coinvolgere di più la popolazione circa le attese di non proliferazione delle centrali nucleari. Report RAI 3 potrebbe essere il mezzo più idoneo allo scopo magari prima dei referendum del 12_13 giugno 2011.Sebbene positivo, è assurdo che due bolognesi vadano ad installare una centrale a fusione fredda da 1MW/h in grecia quando in italia ce ne sarebbe tanto bisogno.
  • a beneficio di inventario scrive:
    RAINEWS
    Inchiesta sul dispositivo di Rossi & Focardihttp://www.rainews24.rai.it/it/canale-tv.php?id=23074p.s. Rainews archivia i video in Flash invece che in Silverlight
  • paolo patrizio scrive:
    considerazioni fusione fredda
    Sono contento che alcuni ricercatori abbiano o forse hanno trovato la soluziopne energetica definitiva.Concordo con le loro risposte date che è sempre il mercatoa decidere se un progetto funziona piuttosto che mille brevetti, congetture,ipotesi ecc. ecc. Non sempre infatti i brevetti vengono tutelati.Saluti a tutti.Paolo Patrizio
  • Danilo Poci scrive:
    Fusione Fredda
    Prima o poi sapevo che qualcuno sarebbe riuscitoBravi Sergio Focardi e Andrea Rossidanilo Poci
  • Michele Pradella scrive:
    ormai sembra tutto confermato
    Sembra che sia tutto vero, nessuno ha smentito la notizia, e anzi tutti i test effettuati hanno sempre dati gli stessi risultati: sembra proprio che si tratti di fusione fredda oppure, più propriamente, reazioni atomiche a bassa energia. Se così fosse veramente saremmo di fronte alla scoperta che rivoluzionerà il modo di produrre energia! dovremmo inventare il computer a vapore :)
  • LILLO scrive:
    basta che funzioni davvero...
    Ciao,che importa la spiegazione teorica e lo scetticismo del mondo accademico.Se a ottobre 2011 saranno commercializzati i primi e-cat, sarà il mercato a decretare il loro sucXXXXX o meno. La "copertura teorica" verrà in seguito. Se va bene, cioè se l'e-cat funziona davvero, vuol dire energia pulita a costi bassissimi per tutta l'umanità da qui alla fine dei tempi. Non mi sembra poco....
  • Sergio Gammino scrive:
    Fusione a freddo
    Si potrebbe trattare della più importante "invenzione/scoperta"dell'umanita
    • Calma calma... scrive:
      Re: Fusione a freddo
      - Scritto da: Sergio Gammino
      Si potrebbe trattare della più importante
      "invenzione/scoperta"dell'umanitaLa birra non e' ancora scalzabile da queste scopertucole !!!!
      • Gigilatrott ola scrive:
        Re: Fusione a freddo
        Scusate, ma qualcuno sa se l'Andrea Rossi in questione è lo stesso di questo bell'aritcoluccio?http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1989/07/26/storia-di-rifiuti-tossici-miliardi-supertruffe.html
  • Davide scrive:
    Integrita' Morale
    Flashman & Pons per primi, il team di Giuliano Preparata poi, poi il team del Prof. Arata in ultima analisi.... Tutti scenziati eccezionali, che poi non hanno mai commercializzato....La vera speranza è che questi due individui siano finalmente abbastanza retti da rifiutare ingenti somme di denaro offerte per mascherare i fatti...Coraggio ragazzi, tenete duro, io sarò il primo acquirente.Davide.
    • shevathas scrive:
      Re: Integrita' Morale
      - Scritto da: Davide
      Flashman & Pons per primi, il team di Giuliano
      Preparata poi, poi il team del Prof. Arata in
      ultima analisi.... Tutti scenziati eccezionali,
      che poi non hanno mai
      commercializzato....
      forse perché non c'era niente da commercializzare ?
      La vera speranza è che questi due individui siano
      finalmente abbastanza retti da rifiutare ingenti
      somme di denaro offerte per mascherare i
      fatti...
      mah se i signori del petrolio hanno così tanto potere come mai l'industria automobilista produce auto con consumi sempre più ridotti ?
      • mica vero scrive:
        Re: Integrita' Morale
        - Scritto da: shevathas
        - Scritto da: Davide

        Flashman & Pons per primi, il team di Giuliano

        Preparata poi, poi il team del Prof. Arata in

        ultima analisi.... Tutti scenziati eccezionali,

        che poi non hanno mai

        commercializzato....


        forse perché non c'era niente da commercializzare
        ?


        La vera speranza è che questi due individui
        siano

        finalmente abbastanza retti da rifiutare ingenti

        somme di denaro offerte per mascherare i

        fatti...


        mah se i signori del petrolio hanno così tanto
        potere come mai l'industria automobilista produce
        auto con consumi sempre più ridotti
        ?25 anni fa con una y10 (1000 cc) percorrevo 20/25 km con un litro di benzina, secondo te quanti ne percorro oggi con un'auto di pari cilindrata?
  • francesco rinaldi scrive:
    fusione fredda
    http://ie.surfcanyon.com/search?f=sl&q=fusione%20fredda&partner=wtiieeui andate qui ne vedrete delle belle!!!
  • eco cdp scrive:
    Vada come vada è meraviglioso
    Dovremmo tutti toglierci il cappello di fronte a questi eventi!Anche se lasciano sbalorditi gli stessi sperimentatori che, ci si augura per il bene di tutta l'umanità, potranno carpirne il principio fisico con la ripetitività dell'esperimento.Sarebbe un bel colpo per gli scopritori, in barba di chi... "continua a professare scetticismo per mancanza di spiegazioni teoriche sul funzionamento del loro reattore..." e aggiungerei anche per invidia per non esserci arrivati prima loro e/o, nel caso peggiore, per motivi economico-politici.Speriamo di no... che tutti cooperino al perfezionamento del metodo!Comunque l'avvenimento è straordinario e forse, sottolineo forse per non creare problemi di copyright, chi ha raggiunto questo traguardo, ha approfondito tesi sperimentali già del 1989-91 (o giù di lì) di un gruppo di studenti (sempre di Bologna) tra cui un mio amico ingegnere nucleare A.F. che stava realizzando esperimenti sulla fusione a freddo per la sua tesi di laurea.La cosa non mi dispiacerebbe.Dopotutto"nulla si crea,nulla si distrugge, tutto si trasforma"....Forse vale anche per la Conoscenza ? CDP
  • Antonino Micale scrive:
    Fusione fredda
    Io spero che quanto sucXXXXX a Bologna possa portare realmente alla produzione di apparecchiature in grado di produrre energia. Quello che realmente mi da fastidio è la mancanza di interesse dimostrato dai media, in particolare dalle reti televisive. Sembra quasi che si voglia impedire che la gente sappia di questa possibilità ancora da dimostrare, ma possibile. Mi chiedo se non fosse stato corretto dare più rilievo verso questo tipo di soluzione (vedi rapporto 41).
    • corrado scrive:
      Re: Fusione fredda
      hia ragione, il motivo troppi interessi economici verrebbero sconvolti e quindi verrà fatta passare come una bufala questqa è la nostra socetà
  • gianfranco staderini scrive:
    commento a fusione fredda
    auguri ai professori bolognesi. Avrebbero risolto non solo il problema di possibile mancanza di energia nel futuro ma soprattutto, con questa scoperta, si eviterebbe il proliferare di pericolose centrali nucleari e l'ancor più pericoloso inquinamento da combustione di petrolio, carbone e gas. La mia impressione però è che anche questo esperimento sia una bufala come il fatto che qualcuno vorrebbe che esistesse ma fosse tenuto segreto: il motore ad acqua.
    • Cris scrive:
      Re: commento a fusione fredda
      Non vedo perché dei laureati che lavorano in una prestigiosa università italiana dovrebbero mentire, loro so chi sono, su di voi non so niente
  • Ettore Lavelli scrive:
    Le colazioni gratis non esistono
    L'idrogeno e il nichel immessi nell'eperimento fanno parte del conto energetico ?
  • Angelo Gaudenzi scrive:
    Guadagno energetico
    SE IL COP E' UGUALE O SUPERIORE A 30 ALLORA POTREBBE FUNZIONARE
  • Alfonso scrive:
    Enea - Rapporto sulla fusione fredda
    Ecco cosa dice l'ENEA sulla fusione fredda:http://www.youtube.com/watch?v=XMW6rAU2X1Qhttp://www.youtube.com/watch?v=xgTqao7z5y0:-)
  • Valter Stella scrive:
    fusione fredda
    Concordo con il finale dell'articolo, costruiamoli se funzionano, e peggio per chi è scettico......
  • garofas scrive:
    Fuochi
    Chi ha acceso il primo fuoco non conosceva la reazioni chimico-fische sottostante. Anche questo nuovo fuoco è sconosciuto, ma è molto, molto caldo.
  • spanna scrive:
    Re: i fatti
    - Scritto da: shevathas
    più che altro con tutte queste trasmutazioni
    dovrebbero partire anche un bel po' di emissioni
    alfa, beta e gamma, altro che chernobyl per chi
    ci sta vicino. Strano che il reattore non sia
    stato abbondantemente
    schermato.allora poi... solo che il fenomeno c'e' e resta, che noi vogliamo i gamma oppure no. comunque esiste gia' piu' di una teoria, da anni, che spiegherebbe questo e altri fenomeni, quelle che hanno a che fare coi domini di coerenza nella materia condensata. in 2 parole: la materia si comporta in un modo se la prendi un atomo o una molecola alla volta; ha delle proprieta' del tutto nuove se la tratti a blocchetti di qualche angstrom di raggio/lato.
    rimane una domanda: da dove salterebbe fuori
    tutta quella energia ? per vederlo basterebbe
    misurare le masse in ingresso e le masse e le
    sostanze in uscita per trovarla. Dubito che
    riesca ad estrarre l'energia dal
    vuoto.
    tessera 1.000.002 :-)
    guarda sono affermazioni come questa che mi fanno
    fortemente sospettare che quell'apparato sia pura
    fuffa. Anche perché capita spessissimo che chi
    propone innovative macchine per la produzione di
    energia poi cerchi di mascherare i suoi fiaschi
    dietro il complotto universale della lobby
    dell'energia.io non ho parlato di lobbies, ho parlato di approfittatori da 4 soldi. poi e' ovvio che sei liberissimo di comprare tutti i titoli che vuoi e di farti costruire tutte le centrali che vuoi. fuffa puoi dirlo sicuramente a me, ma poi devi ripeterlo ai proff. Zoccoli, Levi, Villa, Ferrari, Capiluppi, et al. Erano la', hanno visto e adesso prendono giustamente tempo e sono prudenti; ma che cio' che han visto non e' vero, questo no, non riescono piu' a dirlo.
    • shevathas scrive:
      Re: i fatti

      allora poi... solo che il fenomeno c'e' e resta,
      che noi vogliamo i gamma oppure no. comunque
      esiste gia' piu' di una teoria, da anni, che
      spiegherebbe questo e altri fenomeni,
      quelle che
      hanno a che fare coi domini di coerenza nella
      materia condensata. in 2 parole: la materia si
      comporta in un modo se la prendi un atomo o una
      molecola alla volta; ha delle proprieta' del
      tutto nuove se la tratti a blocchetti di qualche
      angstrom di raggio/lato.
      strano che simili scoperte non siano state divulgate su riviste scientifiche di fisica e che chi lavora sui microproXXXXXri se le sia lasciate sfuggire.
      fuffa puoi dirlo sicuramente a me, ma poi devi
      ripeterlo ai proff. Zoccoli, Levi, Villa,
      Ferrari, Capiluppi, et al. Erano la', hanno visto
      e adesso prendono giustamente tempo e sono
      prudenti; ma che cio' che han visto non e' vero,
      questo no, non riescono piu' a
      dirlo.eppure la situazione mi puzza un poco. Da qualche parte quell'energia dovrebbe essere saltata fuori e per verificare da dove è molto facile, basta misurare il materiale presente all'inizio e il materiale presente alla fine per scoprire da dove è saltata fuori. Strano che venga annunciata in siti sulle energie "alternative" e non in serie riviste scientifiche di fisica. Il secondo fatto strano è che la scoperta, se fosse vera, sarebbe stata annunciata dai fisici presenti ai quattro venti visto che, come minimo, sarebbe da nobel. Non saprei, resto perplesso.
      • spanna scrive:
        Re: i fatti
        - Scritto da: shevathas
        strano che ... resto perplesso.se sei un informatico, capisci da solo che sei finito in dead-lock: non ne parlano perche' non e' possibile, non e' possibile e quindi non ne parlano...e' obbligatorio essere perplessi: e' una roba molto grande. pero' illogici e' facoltativo.ps: sarebbe da nobel, ma non certo per rossi e focardi. c'e' la fila prima di loro ad avere pubblicato su riviste scientifiche risultati (scientificamente) simili. rossi e focardi sarebbero solo riusciti a mettere la k al posto della m nella casellina dei watt. nel caso, bravi lo stesso, per carita'.
        • shevathas scrive:
          Re: i fatti

          se sei un informatico, capisci da solo che sei
          finito in dead-lock: non ne parlano perche' non
          e' possibile, non e' possibile e quindi non ne
          parlano...
          apparentemente: semplicemente mi chiedevo come mai hanno presentato i risultati in quel modo e non nel modo tradizionale mediante invio di articoli a riviste del settore e invito a gruppi di ricerca terzi di ripetere l'esperimento.
          ps: sarebbe da nobel, ma non certo per rossi e
          focardi. c'e' la fila prima di loro ad avere
          pubblicato su riviste scientifiche risultati
          (scientificamente) simili. rossi e focardi
          sarebbero solo riusciti a mettere la k al posto
          della m nella casellina dei watt. nel caso, bravi
          lo stesso, per
          carita'.quindi sarebbe il perfezionamento di una tecnologia già esistente ? a maggior ragione non capisco la segretezza e il non voler usare "i sistemi tradizionali" per la divulgazione della scoperta.
          • spanna scrive:
            Re: i fatti
            - Scritto da: shevathas
            apparentemente: semplicemente mi chiedevo come
            mai hanno presentato i risultati in quel modo e
            non nel modo tradizionale mediante invio di
            articoli a riviste del settore e invito a gruppi
            di ricerca terzi di ripetere
            l'esperimento.
            perche' loro vogliono andare sul mercato. vogliono diventare schifosamente ricchi, non vogliono il nobel (come li capisco :-). tutti quelli che hanno provato ad andare su riviste o analoghi sono stati schifati; i pochi articoli che sono passati si riferiscono ad esperimenti ben circoscritti, con il termine fusione fredda evitato accuratamente, che non hanno destato alcun sospetto e che infatti nessuno (o ben pochi) ha considerato.

            quindi sarebbe il perfezionamento di una
            tecnologia già esistente ? a maggior ragione non
            capisco la segretezza e il non voler usare "i
            sistemi tradizionali" per la divulgazione della
            scoperta.tecnologia implica una teoria consolidata; questa oggettivamente non c'e'. ci sono delle frecce luminose lampeggianti che indicano una direzione. credere che portino alla stalla col bambinello non e' scienza. non andare a vedere dove vanno a finire non e' scienza. c'e' stata e c'e' molta cialtroneria da entrambe le parti.
          • shevathas scrive:
            Re: i fatti

            perche' loro vogliono andare sul mercato.
            vogliono diventare schifosamente ricchi, non
            vogliono il nobel (come li capisco :-). tutti
            quelli che hanno provato ad andare su riviste o
            analoghi sono stati schifati; i pochi articoli
            che sono passati si riferiscono ad esperimenti
            ben circoscritti, con il termine fusione fredda
            evitato accuratamente, che non hanno destato
            alcun sospetto e che infatti nessuno (o ben
            pochi) ha
            considerato.
            e io sono sempre più convinto che sia fuffa e che il loro voler "andare sul mercato" sia semplicemente un trovare dei gonzi disposti a pagare a peso d'oro una batteria avvolta in carta stagnola.Andare sul mercato ma come ? vendendo reattori portatili ? allora o brevettano in fretta oppure c'è altissimo il rischio che qualcuno acquisti la loro mirabolante tecnologia, ne faccia un reverse engineering e copi platealmente l'idea. Creare una centrale e vendere energia ? di grazia dovrebbero consegnare i progetti accompagnati da dettagliati schemi tecnici. No in entrambi i casi l'idea di andare sul mercato non sta in piedi, considerando anche l'assenza di qualsivoglia brevetto sull'apparato. Sento troppa puzza di bruciato, mi sembra tanto una storia simile all'auto "eolo" ad aria compressa.
          • spanna scrive:
            Re: i fatti
            - Scritto da: shevathas
            e io sono sempre più convinto che sia fuffa e che
            il loro voler "andare sul mercato" sia
            semplicemente un trovare dei gonzi disposti a
            pagare a peso d'oro una batteria avvolta in carta
            stagnola.i gonzi li hanno gia' trovati, e' una "unione dei maggiori operatori del settore" che si chiamera' Defkalion e che entro qualche settimana dovrebbe presentarsi.
            Andare sul mercato ma come ? vendendo reattori
            portatili ? informati, come l'ho letto io puoi farlo anche tu. non sto cercando di convincere nessuno, mica vengono in tasca a me i soldi del reattore. ripeto solo che c'e' stata una accurata misurazione inspiegabile se non con la frode o... qualcosa che non sappiamo cosa e'. e tutti i professori presenti dicono che e' qualcosa che non sappiamo cos'e'.
            Sento troppa puzza di bruciato, mi sembra tanto una storia simile
            all'auto "eolo" ad aria compressa.che pero' non e' mai stata data da misurare ai proff. di fisica dell'universita' di bologna. questa e' la grande differenza tra tutto quello che c'e' stato prima e questa notizia: la misurazione e' inequivocabile, si parla di kilowatt, l'avrebbe capito anche una massaia scottandosi la mano, con l'acqua a 101 C per 45 minuti.e adesso aspettiamo senza ansia e vediamo.
          • francescoG scrive:
            Re: i fatti
            mi devi spiegare che razza di "batteria" serve per produrre 12kWh in un volume di un paio di litri...semplicemente impossibile....anche una reazione chimica a ciclo chiuso (dato che il peso è risultato costante....) è impossibile in così poco spazio (se usassimo idrogeno-ossigeno servono solo di reagenti almeno 6 litri ma la prova è stata fermata dagli ospiti non da Rossi non poteva sapere quanto sarebbe durata...un monopropellente come l'acqua ossigeneta nè servibbero almeno 16 Kg (nè pesava 20Kg) un volume di 11,5 L....) ..e allora come avrebbero fatto???? a breve pare che ci saranno altre prove più lunghe fino a 10-15h fatte nei laboratori dell'università coinvolgendo altre persone per la verifica delle procedure...forse avranno anche un contratto di non divulgazione per aprire il reattore e fare altre misure (forse in seguito..)fino a quando il brevetto non sarà acettato ...
  • Fabio Mariti scrive:
    C'è da dire
    C'è da dire anche che non possono mostrarlo ad altri scienziati per motivi commerciali.Lo hanno solo fatto vedere ma nessuno ha potuto usare strumenti avanzati per analizzarlo, semplicemente perchè potrebbero copiarlo.
  • Michele Pellegrini scrive:
    brevetto?
    In questo forum, oltre alla confusione su potenza ed energia, ne vedo anche parecchia sul significato di proprieta' industriale. Rossi sostiene di voler mantenere il segreto sulla sua invenzione "almeno finche' non avra' ottenuto il brevetto". Una contraddizione in termini. Il principio per ottenere un brevetto si basa sul fatto di rendere pubblica agli altri la propria invenzione. Nessuno e' ovviamente obbligato a fare domanda di brevetto: la Coca-Cola, per esempio, non ha nessun brevetto sulla ricetta della sua bevanda, che e' pertanto un segreto industriale. Detto questo, se pero' si vuole ottenere un brevetto bisogna rivelare, senza reticenze, cosa si fa e come lo si fa. L'attuale richiesta internazionale di brevetto di Rossi (WO/2009/125444) e' stata contestata proprio per questo motivo dagli uffici brevetti competenti (ad esempio da quello europeo); e' talmente vaga e confusa che dubito riuscira' mai ad essere accettata.
  • Cupo Meridio scrive:
    Come funziona?E chi se ne frega!
    Ragazzi, ma stiamo scherzando? Stiamo lì a vedere il pelo? Ma chi stracavolo se ne frega se ancora non si è capito come diavolo funziona! L'importante è che funzioni, cribbio! Prendete i due professori e metteteli al riparo in un laboratorio bunkerizzato, devono uscire solo quando ne hanno costruito uno abbastanza grosso da alimentare un faro navale: solo allora lo potremo utilizzare per illuminare la faccia e le menti di tutti gli idioti pieni di pregiudizi che sanno solo criticare! Prego Dio che funzioni, ma anche solo per vedere la faccia di tutti quegli scienziati del piffero che fanno tanto i geni e poi non sanno fare una mazza!
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Come funziona?E chi se ne frega!
      - Scritto da: Cupo Meridio
      Ragazzi, ma stiamo scherzando? Stiamo lì a vedere
      il pelo? Ma chi stracavolo se ne frega se ancora
      non si è capito come diavolo funziona!Ce ne frega perchè periodicamente salta fuori quello che dice di aver inventato la fusione fredda (o magari anche il moto perpetuo), si fa finanziare è scappa con i soldi. Sapere come funziona serve a capire se è una balla o no. Se tu credi che gli oggetti funzionino per magia, sei libero di continuare a crederlo, ma non di imporre questa visione al resto del mondo.
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: Come funziona?E chi se ne frega!
      Sapere come funziona serve a riprodurre il funzionamento.
      • pietro scrive:
        Re: Come funziona?E chi se ne frega!
        - Scritto da: Momento di inerzia
        Sapere come funziona serve a riprodurre il
        funzionamento.Mah, ..di solito riproducendo un fenomeno si capisce come funziona.
  • Cupo Meridio scrive:
    Fusione fredda, grande speranza!
    Ragazzi, io veramente ci spero tantissimo, tengo le dita incrociate e mi auguro che tutto vada per il meglio. Questa notizia capita a fagiolo perchè sono preoccupatissimo per tutta questa voglia che hanno i nostri governanti di ricomincire a tutta forza con il vecchio nuclerare. Non voglio che si lasci un mondo pieno di scorie nucleari alle prossime generazioni. Chernobyl è stata una lezione abbastanza dura, e anche se gestite nella massima sicurezza le scorie rompono le scatole per parecchi secoli. Forza Focardi & Rossi! Parte buona della ricerca Italiana nonostante tutto e tutti!
  • Enzo scrive:
    Produzione di massa?
    Senza sapere come funziona, non è un po' pericoloso?
  • Pino scrive:
    Rapporto dell'ENEA sulla fusione fredda
    Rapporto dell'ENEA (Ente Nazionale Energie Alternative) sulla fusione fredda (2002):http://www.lenr-canr.org/acrobat/DeNinnoAexperiment.pdfRiassunto: la fusione fredda funziona!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Max scrive:
      Re: Rapporto dell'ENEA sulla fusione fredda
      - Scritto da: Pino
      Rapporto dell'ENEA (Ente Nazionale Energie
      Alternative) sulla fusione fredda
      (2002):
      http://www.lenr-canr.org/acrobat/DeNinnoAexperimen

      Riassunto: la fusione fredda
      funziona!!!!!!!!!!!!!!!!sì ma hai presente quanti interessi si vanno a toccare?roba da rischiare un'esecuzione sulla porta di casa...
  • rb1205 scrive:
    Più leggo la notizia...
    ... e più sento puzzo di truffa. Andiamo, questi riescono a sviluppare una fusione nucleare fredda e tirano fuori... qualche decina di kilowatt? non ci cuoci nemmeno il pane, è completamente fuori dalla scala delle energie in ballo e mi sembra veramente uno specchietto per le allodole. E cos'è tutta questa segretezza? Paura di far vedere alla gente la più grande invenzione dalla scoperta del fuoco? Sopratutto considerando che il giorno dopo l'immissione sul mercato chiunque creerebbe ogni tipo di clone? Non sarebbe una novità, è dal 1980 che ogni anno qualche fisico annuncia in pompa magna di aver scoperto la fusione fredda, curiosamente sempre difficilmente riproducibile e con mille riserve sul principio di funzionamento, per poi ripiombare nel silenzio dopo aver sollevato il polverone e, sono pronto a scommetterci, aver racimolato ingenti finanziamenti.
  • XYZ scrive:
    Ma Arata allora?!
    Scusate forse mi sono perso qualcosa... http://www.physorg.com/news131101595.html
  • Cicciolina scrive:
    Dilettanti
    Io negli anni 80 ho fatto un film dove spiegavo come fare la TRIPLA fusione fredda!!
  • Nik scrive:
    Fantasia
    Leggendo i commenti mi rendo conto di quanto siate tutti incredibilmente brillanti ed intelligenti...MAMi fate l'elenco, perfavore, di tutte le scoperte che sono nate come: Adesso cerco "questo" ... e dopo ... Oh adesso l'ho trovato!Da quello che mi risulta molte delle piu' grandi scoperte sono avvenute per caso. O cercando "altro".Non e' che percaso questa rete di matematica ed equazioni risulta come intrappolante della fantasia e dell'immaginazione ?
    • Fragy scrive:
      Re: Fantasia
      - Scritto da: Nik
      Leggendo i commenti mi rendo conto di quanto
      siate tutti incredibilmente brillanti ed
      intelligenti...

      MA

      Mi fate l'elenco, perfavore, di tutte le scoperte
      che sono nate come: Adesso cerco "questo" ... e
      dopo ... Oh adesso l'ho
      trovato!
      Da quello che mi risulta molte delle piu' grandi
      scoperte sono avvenute per caso. O cercando
      "altro".
      Puoi citarne qualcuna per favore? A me risulta,soprttutto negli ultimi decenni, che la maggior parte delle scoperte siano conseguenza di anni di ricerca e studi. Non ragioniamo all'italiana, dove la ricerca non viene finanziata ma si finanziano progetti come "il grande fratello" (sai utile, sai bel ...) perché tanto ci sono gli "inventori fai da te"
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Fantasia
        Ok, ti accontento subito:http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Un_superconduttore_davvero_speciale/1346374Studiavano un materiale come superconduttore e notano fenomeni non aspettati.Sicuramente vi è un abisso tra le conoscenze di fisica e di biologia o quant'altro, ma non è vero che sia tutto così prevedibile.N.B. Tutto ciò, sia chiaro, non è certo per difendere la tesi che quella fusione fredda sia reale, neh!
  • andy61 scrive:
    scetticismo o invidia?
    non entro nel merito della notizia: non ho ancora avuto il tempo di approfondire, e comunque me ne mancherebbero i mezzi: se non riescono a spiegare la cosa gli scienziati scopritori, men che meno posso io andare a avallare o confugare la cosa.La cosa che mi disturba è lo scetticismo riportato.Se si trattasse di una reazione chimica, non potrebbero uscire degli elementi chimici diversi da quelli introdotti nel sistema.Il fatto che non abbiano ancora capito come funziona, non significa che non funzioni.Se lascio una mela ad un metro da terra, questa cade.Anche se non conosco le leggi di Newton e la legge di gravitazione universale.E non per questo qualcuno può permettersi di sollevare dubbi sul fatto che effettivamente la mela cada.NOTA: se davvero questa reazione produce rame, c'è dietro un business notevole anche per il materiale prodotto: elemento ormai raro e molto costoso.
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: scetticismo o invidia?
      E bastaaaa!La prima accusa di scetticismo viene fatta di solito da imbroglioni o da ingenui.Tu in quale delle due caselle preferisci essere inserito?Chiunque intervenga, tenendo i piedi per terra, su svariati argomenti (dall'autopsia degli alieni alle scie chimiche, dalla telecinesi al fotovoltaico, dal cambiamento climatico antropico ai fantasmi, dall'astrologia ai motori ad acqua...)viene di solito apostrofato come mosso dall'essere invidioso o prezzolato salvo poi che la controparte abusa di "se" "fosse che" "può darsi" "magari" etc.Chi non si fida cita i punti che gli creano il dubbio, smentite quelli e saranno ben felici di avere energia abbondante, pulita ed economica (forse).Io ho chiesto:1) Ci sono testimonianze terze di emissione di radiazioni alfa?2) Perchè mantenere il segreto se c'è il brevetto che serve a proteggerli?3) Se non basta il brevetto a proteggerli, perchè mantenere il segreto per solo 3 mesi?Quel che entra o esce, conta poco se non si sa cosa c'è dentro (come Silvan insegna)
      • TheNewPresident scrive:
        Re: scetticismo o invidia?
        1 senza radiazioni alfa vuol dire che non c'è fusione dei nuclei? ma è fondamentale il concetto di fusione? 2 come si fa a brevettare un principio che non si conosce? al limite brevetteranno il reattore con le sue componenti, ma probabilmente non vogliono dare vantaggi alla concorrenza. Purtroppo mi viene da pensare anche che se volessero solo farci soldi (fosse anche con il nobile scopo di investirli in borse di studio per la ricerca) allora potrebbero anche fare tutto di nascosto senza pubblicizzare la cosa e vendendo i prodotti che pubblicizzano..energia. Da quanto capisco i costi di ingegnerizzazione del reattore sono minimi e se facesse quello che dicono non avrebbero bisogno di molte dimostrazioni per affermarsi.3 quello che non capisco è perchè non si facciano investimenti su queste persone e invece si vadano a dare i soldi a sarkozy per costruire poi reattori nucleari in italia...
    • Max scrive:
      Re: scetticismo o invidia?
      - Scritto da: andy61
      non entro nel merito della notizia: non ho ancora
      avuto il tempo di approfondire, e comunque me ne
      mancherebbero i mezzi: se non riescono a spiegare
      la cosa gli scienziati scopritori, men che meno
      posso io andare a avallare o confugare la
      cosa.

      La cosa che mi disturba è lo scetticismo
      riportato.
      Se si trattasse di una reazione chimica, non
      potrebbero uscire degli elementi chimici diversi
      da quelli introdotti nel
      sistema.
      Il fatto che non abbiano ancora capito come
      funziona, non significa che non
      funzioni.

      Se lascio una mela ad un metro da terra, questa
      cade.
      Anche se non conosco le leggi di Newton e la
      legge di gravitazione
      universale.
      E non per questo qualcuno può permettersi di
      sollevare dubbi sul fatto che effettivamente la
      mela
      cada.

      NOTA: se davvero questa reazione produce rame,
      c'è dietro un business notevole anche per il
      materiale prodotto: elemento ormai raro e molto
      costoso.sono d'accordo con te su tutto tranne il fatto che come è stato più volte fatto notare il suddetto rame decade in breve tempo (non so altri dettagli su questo decadimento)
      • XYZ scrive:
        Re: scetticismo o invidia?
        Scusate la domanda idiota.... Ma lui invece? Che fine ha fatto?!?http://www.nextenergynews.com/news1/next-energy-news5.26.08d.html
        • ... scrive:
          Re: scetticismo o invidia?
          si vabbè è come il sacro graal dai...ogni giorno depositano almeno 40 brevetti sulla fusione fredda, il punto è che sta gente che fa sti esperimenti (ammettendo che li faccia per davvero) nel 90% dei casi ha solo bruciato qualche materiale, vede 2 fotoni in uscita e pensa "cavolo, qua c'è stata la fusione", ma per favore!
  • Daniele scrive:
    Furbissimi
    Se fosse vero che sono riusciti nell'intento ci credo che non ne spieghino il funzionamento, così solo loro possono produrre il reattore e guadagnare un sacco di soldi !!
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Furbissimi
      Certo, un reattore da mille mila GW costruito a Bologna che diffonde l'energia in tutto il mondo e protetto dai Cavalieri di Malta che hanno giurato di mantenere il segreto a costo della vita!Se invece spediscono i reattori per tutto il mondo, basta smontarli e fine del segreto oppure i due da soli sono riusciti a creare una tecnologia talmente avanzata che nessun'altro riesce a copiare?Su siamo seri
      • Fragy scrive:
        Re: Furbissimi
        - Scritto da: Surak 2.0
        Certo, un reattore da mille mila GW costruito a
        Bologna che diffonde l'energia in tutto il mondo
        e protetto dai Cavalieri di Malta che hanno
        giurato di mantenere il segreto a costo della
        vita!
        Se invece spediscono i reattori per tutto il
        mondo, basta smontarli e fine del segreto oppure
        i due da soli sono riusciti a creare una
        tecnologia talmente avanzata che nessun'altro
        riesce a
        copiare?
        Su siamo seriNon puoi, se lo smonti la mosca che pedala incatenata alla dinamo scappa e perdi il segreto della produzione energetica ...Guarda che non è "meccano", potrebbero essere necessarie delle leghe non banali da ottenere ecc.
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: Furbissimi
          - Scritto da: Fragy
          Non puoi, se lo smonti la mosca che pedala
          incatenata alla dinamo scappa e perdi il segreto
          della produzione energetica
          ...Questa ci sta
          Guarda che non è "meccano", potrebbero essere
          necessarie delle leghe non banali da ottenere
          ecc.Questa no!Ci sono strumenti che ti dicono di cosa sia fatta e se l'hanno fatta fare i due tipi non credo serva l'LHC per comporla in quel determinato modo.Poi sono loro che hano paura di mostrare la lega, se è tanto difficile la facciano vedere
          • Fragy scrive:
            Re: Furbissimi
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: Fragy



            Non puoi, se lo smonti la mosca che pedala

            incatenata alla dinamo scappa e perdi il segreto

            della produzione energetica

            ...

            Questa ci sta


            Guarda che non è "meccano", potrebbero essere

            necessarie delle leghe non banali da ottenere

            ecc.

            Questa no!
            Ci sono strumenti che ti dicono di cosa sia fatta
            e se l'hanno fatta fare i due tipi non credo
            serva l'LHC per comporla in quel determinato
            modo.
            Poi sono loro che hano paura di mostrare la lega,
            se è tanto difficile la facciano
            vedereMi spiace smentire, ci sono strumenti che dicono gli elementi che la compongono, non è banale determinare le molecole, ne tantomeno risentetizzarle. Lasciamo perdere CSI che ha fatto solo danni ...
  • Antonino Saffioti scrive:
    FUSIONE FREDDA:
    Fantastico!!! Per favore continuiamo a chiamarla FUSIONE FREDDA e non con gli acronomi che si leggono negli ultimi anni.Io (sono un chimico anche se non laureato e svolgo attività di ricerca e sviluppo in una multinazionale )ho sempre pensato che i due scienziati che hanno divulgato il fenomeno nel 1989 M.F. e S.P. erano in buona fede ed avevano ragione, (Nota:Gli scienziati con la S maiuscola che hanno fatto spendere agli stati nazionali miliardi di dollari per la ricerca tradizionale,che figura avrebbero fatto ? ecco perchè è sempre stata boicottata questa strada per ottenere energia dalla fusione nucleare)Mi auguro che quando questi fenomeni verranno spiegati razionalmente ,I FISICI e la FISICA non abbiamo come al SOLITO tutto il merito!Come si suol dire dopo il danno anche la beffa!!.
  • xbomber scrive:
    Ipotiziamo anche che sia possibile.
    Sappiamo che i neutroni possono trasmutare elementi in quanto possono raggiungere i nuclei senza incappare nella repulsione elettrostatica (Quella che rende tanto difficile la fusione calda, e che ci da l'impressione che gli oggetti che ci circondano siano solidi, quando di solido hanno ben poco), sappiamo che l'iterazione debole può trasmutare protoni in neutroni e viceversa.Studiando un po' di fisica si potrebbero anche stilare una serie di ipotesi.Si parla di trasmutare nichel in rame e ci può anche stare.Il problema secondo me saranno eventuali scorie radioattive!Il rame ha 1 isotopo molto pericoloso e nessuno ha specificato in quali isotopi vengano convertiti gli isotopi di nichel. Il nichel ne ha addirittura 3 pericolosi con tempi di decadimento che lo rendono molto delicato da trattare, quindi non mi sentirei certo sicuro a fargli assorbire eventuali neutroni ottenendo probabilmente scorie pericolose.Quindi anche fosse possibile non vorrei ci trovassimo nuovi reattori nucleari pericolosi come quelli a fissione!Non è detto che se un fenomeno complesso sia facilmente riproducibile sia anche sicuro!Pensiamo alle bobine di tesla, tanti amatori le costruiscono con poco (ne costruii anche io), ma nessuno sa che quando ci si gioca in alcune condizioni, come con i tubi a vuoto o le lampadine ad incandescenza (Per farci la sfera al plasma) si ottiene un generatore di raggi X, sicuramente non simpatici per gli organismi viventi!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2011 13.18-----------------------------------------------------------
    • acido bangher scrive:
      Re: Ipotiziamo anche che sia possibile.
      - Scritto da: xbomber
      Sappiamo che i neutroni possono trasmutare
      elementi in quanto possono raggiungere i nuclei
      senza incappare nella repulsione elettrostatica
      (Quella che rende tanto difficile la fusione
      calda, e che ci da l'impressione che gli oggetti
      che ci circondano siano solidi, quando di solido
      hanno ben poco), sappiamo che l'iterazione debole
      può trasmutare protoni in neutroni e
      viceversa.
      Studiando un po' di fisica si potrebbero anche
      stilare una serie di
      ipotesi.
      Si parla di trasmutare nichel in rame e ci può
      anche
      stare.
      Il problema secondo me saranno eventuali scorie
      radioattive!
      Il rame ha 1 isotopo molto pericoloso e nessuno
      ha specificato in quali isotopi vengano
      convertiti gli isotopi di nichel. Il nichel ne ha
      addirittura 3 pericolosi con tempi di decadimento
      che lo rendono molto delicato da trattare, quindi
      non mi sentirei certo sicuro a fargli assorbire
      eventuali neutroni ottenendo probabilmente scorie
      pericolose.

      Quindi anche fosse possibile non vorrei ci
      trovassimo nuovi reattori nucleari pericolosi
      come quelli a
      fissione!
  • www scrive:
    non è che "non sanno": "non vogliono"
    C'e' un equivoco di fondo secondo me: è evidente che il prof Focardi non vuole spiegare il funzionamento perchè detiene il brevetto, non è che "non sa" come funziona, semplicemente "non vuole" dirlo per guadagnarci sopra, cosa del tutto legittima... anche se sarebbe più bello se una invenzione del genere fosse fornita gratuitamente all'umanità...
    • mimmo scrive:
      Re: non è che "non sanno": "non vogliono"
      - Scritto da: www
      C'e' un equivoco di fondo secondo me: è evidente
      che il prof Focardi non vuole spiegare il
      funzionamento perchè detiene il brevetto, non è
      che "non sa" come funziona, semplicemente "non
      vuole" dirlo per guadagnarci sopra, cosa del
      tutto legittima... anche se sarebbe più bello se
      una invenzione del genere fosse fornita
      gratuitamente
      all'umanità...ma se è brevettato lo tutela il brevetto, quindi ne può parlare... e poi a sto punto perché non aspettare i famosi tre mesi, annunciare ufficialmente la commercializzazione e poi parlarne più nel dettaglio?è una strategia che fatico a capire. anche a me piacerebbe che una simile invenzione eventualmente non fosse brevettata...va bé vedremo
    • Valeren scrive:
      Re: non è che "non sanno": "non vogliono"
      Ma scherzi?Se sa come si fa, lo brevetta ed una volta che lo spiega entra nella storia dell'umanità.
  • TuttoaSaldo scrive:
    Produzione di rame
    Una diffusione su larga scala potrebbe avere come ricaduta positiva il calo dei furti di grondaie e cavi ferroviari.
    • fox82i scrive:
      Re: Produzione di rame
      Già, ma nell'articolo è descritto che decade subito...
      • Fragy scrive:
        Re: Produzione di rame
        - Scritto da: fox82i
        Già, ma nell'articolo è descritto che decade
        subito...Basta venderlo prima che decada :D (senza offesa) Totò ce l'avrebbe fatta ... e voi?
  • Mr Stallman scrive:
    Moratti è fregato
    Questi petrolieri che stanno distruggendo il pianeta sono spacciati.Speriamo che Moratti non si appenda sotto la porta dell'Inter.
  • Roberto Pallaoro scrive:
    Controllo democratico
    Sono preoccupato che una invenzione (non si tratta di una scoperta) del genere possa cadere nell'oblio per interessi di mercato superiore. Non si capisce come mai una notizia del genere non abbia ottenuto nemmeno un piccolo spazio nella prima pagina di un qualsiasi giornale. Prima della produzione occorrerebbe anche interrogarsi cosa potrebbe accadere nella produzione di massa di un oggetto del genere. Si tratta di una rivoluzione per l'umanità come l'utilizzo del fuoco. E' importante conoscere come funziona il fuoco, ma come controllarlo è ancora più importante.Mi raccomando cercate di fare in modo che il tutto non si concluda in nulla e che se si tratta di una bufala venga svelata al più presto, anche se da parte mia non ci sono dubbi che il marchingegno funzioni, sarebbe da stupidi averlo presentato.
    • attonito scrive:
      Re: Controllo democratico
      - Scritto da: Roberto Pallaoro
      Sono preoccupato che una invenzione (non si
      tratta di una scoperta) del genere possa cadere
      nell'oblio per interessi di mercato superiore.
      Non si capisce come mai una notizia del genere
      non abbia ottenuto nemmeno un piccolo spazio
      nella prima pagina di un qualsiasi giornale.
      Prima della produzione occorrerebbe anche
      interrogarsi cosa potrebbe accadere nella
      produzione di massa di un oggetto del genere. Si
      tratta di una rivoluzione per l'umanità come
      l'utilizzo del fuoco. E' importante conoscere
      come funziona il fuoco, ma come controllarlo è
      ancora più importante.Sapere COME funziona e' lo scopo principale degli studiosi ma SE funziona, cioe' e' in grado di produrre per lunghi periodi di tempo un bilancio energetico positivo (es: metti 10, ottieni 300 per 5 giorni di seguito) allora sapere COME funziona passa in secondo piano, per l'uomo della strada.
      Mi raccomando cercate di fare in modo che il
      tutto non si concluda in nulla e che se si tratta
      di una bufala venga svelata al più presto, anche
      se da parte mia non ci sono dubbi che il
      marchingegno funzioni, sarebbe da stupidi averlo
      presentato.hai presente il "tubo tucker"?http://www.repubblica.it/2007/04/motori/motori-aprile07/motori-caso-tucker/motori-caso-tucker.html
    • the_m scrive:
      Re: Controllo democratico
      IMHO molti giornali non l'hanno riportato perchè (purtroppo) le bufale in questo ambito sono sempre in agguato.Sulle testate "famose" io l'avevo letto solo su la Repubblica di Bologna.
  • Garlini Valter scrive:
    Dubbio e Domanda
    E se a farlo funzionare fosse una semplice reazione chimica ?
    • Valeren scrive:
      Re: Dubbio e Domanda
      Tra cosa e cosa?Nickel in, nickel out.A meno che non faccia da catalizzatore e basta, una reazione chimica prevede dei reagenti e che qualcosa avvenga.
    • rob_900 scrive:
      Re: Dubbio e Domanda
      se guardi il video su youtube lì te lo spiegano bene.
  • Frigghenaue i scrive:
    ASPS
    Ve li ricordate, oh voi veterani dei NG? :D
    • the_m scrive:
      Re: ASPS
      - Scritto da: Frigghenaue i
      Ve li ricordate, oh voi veterani dei NG? :DAlla grande che ce lo ricordiamo!!Mitico, come si chiamava (Dott. Laureti?), truffatore nonché catto-fisico noto anche per le sue crociate contro gli infedeli... LOLSe questa fusione è una bufala, per punizione i Proff. Focardi e Rossi saranno collegati dai motori di ricerca a Laureti tramite questo post e saranno rovinati a vita :D :D
  • Don Pippondio scrive:
    Emmet Brown infatti...
    ... nel 2015 l'aveva fatto installare sulla sua DeLorean:http://backtothefuture.wikia.com/wiki/Mr._FusionCi rimane ancora da alzare la potenza da 12 KW a 1.21 GW ma abbiamo ancora 4 anni di tempo per questo.Manca solo che Sarah Palin succederà ad Obama ed un'altra previsione sarà confermata (donna presidente nel 2015).
    • Frigghenaue i scrive:
      Re: Emmet Brown infatti...
      Leggasi GigOWatt
    • Don Pippondio scrive:
      Re: Emmet Brown infatti...
      http://backtothefuture.wikia.com/wiki/Female_president
    • ilbrontolo scrive:
      Re: Emmet Brown infatti...
      Il tuo link mi ha fatto ricordare un articolo che confermerebbe che il sistema di trasformare i rifiuti in energia già esiste anche se tenuto nascosto per ovvie ragioni : http://www.ilgiornale.it/interni/il_raggio_che_energia_gratis/energia_gratuita-marconi-scienza-motori/06-07-2010/articolo-id=458609-page=0-comments=1
  • Mauro Esposito scrive:
    Bracciale in rame elettrico trattato
    Mirate la meravigliosa macchina degli Energoni che ripulisce l'anima e la casa, azionata a scimmie di mare! Basta aggiungere olio di serpente e vi garantirà il regno dei cieli!Un caso emblematico del punto a cui è giunta la ricerca scientifica in Italia: sedicenti scienziati che pubblicizzano una macchina del moto perpetuo dicendo che non sanno come funziona ma sono pronti a vendervela.
    • Andreabont scrive:
      Re: Bracciale in rame elettrico trattato
      Nessuno qui sta parlando di moto perpetuo, non so se hai ben capito di cosa si tratta....Questo indipendentemente che funzioni come dicono oppure che sia una bufala.
    • ruppolo scrive:
      Re: Bracciale in rame elettrico trattato
      - Scritto da: Mauro Esposito
      Mirate la meravigliosa macchina degli Energoni
      che ripulisce l'anima e la casa, azionata a
      scimmie di mare! Basta aggiungere olio di
      serpente e vi garantirà il regno dei
      cieli!

      Un caso emblematico del punto a cui è giunta la
      ricerca scientifica in Italia: sedicenti
      scienziati che pubblicizzano una macchina del
      moto perpetuo dicendo che non sanno come funziona
      ma sono pronti a
      vendervela.Ottimo, il "come funziona" non ci interessa più di tanto, l'importante è avere energia a basso costo. Del resto quanti automobilisti conoscono il funzionamento di un giunto omocinetico, di cui ogni automobile è dotata?Acculturatevi:http://it.wikipedia.org/wiki/Giunto_omocinetico
      • A s d f scrive:
        Re: Bracciale in rame elettrico trattato

        conoscono il funzionamento di un giunto omocinetico, di cui ogni
        automobile è dotata?Io! Ce lo avevo come pezzo in un camion dei lego technic!
      • vivalamasti ga scrive:
        Re: Bracciale in rame elettrico trattato
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Mauro Esposito

        Mirate la meravigliosa macchina degli Energoni

        che ripulisce l'anima e la casa, azionata a

        scimmie di mare! Basta aggiungere olio di

        serpente e vi garantirà il regno dei

        cieli!



        Un caso emblematico del punto a cui è giunta la

        ricerca scientifica in Italia: sedicenti

        scienziati che pubblicizzano una macchina del

        moto perpetuo dicendo che non sanno come
        funziona

        ma sono pronti a

        vendervela.

        Ottimo, il "come funziona" non ci interessa più
        di tanto, l'importante è avere energia a basso
        costo. Del resto quanti automobilisti conoscono
        il funzionamento di un giunto omocinetico, di cui
        ogni automobile è
        dotata?
        Acculturatevi:
        http://it.wikipedia.org/wiki/Giunto_omocineticoperchè devi venire a infettare anche questi articoli, ruttolo ?Online sei già conosciuto come la persona più ridicola del mondo Apple, fatti una vita no ?
  • mux scrive:
    Se quella macchina veramente funziona
    Se quella macchina veramente funziona, in meno di un anno avremmo anche la spiegazione scientifica per un semplice motivo, una volta che lo hanno brevettato e hanno prodotto unità per commercializzarle, secondo voi chi li comprerà per primo?Chiaro, tutti i fisici da ogni parte del mondo.Quindi sapremmo se è una fusione fredda o qualc'altro ma in ogni caso "fica" oppure se è una grande buffala.Saulti
  • F. Z. scrive:
    Memoria
    Ho l'impressione che anche in passato alcune scoperte non erano chiare, dal punto di vista scientifico, ma funzionavano perfettamente.Può darsi che questa non sia la fusione nucleare classicamente intesa, ma: - se produce energia a basso costo- non necessita di attrezzature straordinarie- non produce residui inquinantilascio pure ai posteri scoprire cos'è.
    • Max scrive:
      Re: Memoria
      - Scritto da: F. Z.
      Ho l'impressione che anche in passato alcune
      scoperte non erano chiare, dal punto di vista
      scientifico, ma funzionavano
      perfettamente.
      Può darsi che questa non sia la fusione nucleare
      classicamente intesa, ma: - se produce energia a
      basso
      costo
      - non necessita di attrezzature straordinarie
      - non produce residui inquinanti
      lascio pure ai posteri scoprire cos'è.Perfettamente d'accordo. Galvani e Volta mica sapevano qualcosa di elettroni...
    • shevathas scrive:
      Re: Memoria
      - Scritto da: F. Z.
      Ho l'impressione che anche in passato alcune
      scoperte non erano chiare, dal punto di vista
      scientifico, ma funzionavano
      perfettamente.ma l'esperimento era riproducibile. La pila di volta non funzionava solo a casa di volta e il giochetto delle rane non riusciva solamente a galvani.
      Può darsi che questa non sia la fusione nucleare
      classicamente intesa, ma: - se produce energia a
      basso
      costo
      - non necessita di attrezzature straordinarie
      - non produce residui inquinanti
      lascio pure ai posteri scoprire cos'è.tutto bello, basta che l'esperimento sia riproducibile e verificabile da ricercatori indipendenti, altrimenti al 99.99% è solamente fuffa.
  • Decapus scrive:
    Ecco uno dei due fuori dal lab
    [img]http://www.virginmedia.com/images/1comicbaddies-gal-docock.jpg[/img]
  • TuttoaSaldo scrive:
    IPhone
    Chi mi può calcolare quanto durerebbe la batteria dell'Iphone a fusione?
    • Max scrive:
      Re: IPhone
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Chi mi può calcolare quanto durerebbe la batteria
      dell'Iphone a
      fusione?tre miliadi di miliardi di ore
      • lol scrive:
        Re: IPhone


        Chi mi può calcolare quanto durerebbe la
        batteria

        dell'Iphone a

        fusione?

        tre miliadi di miliardi di ore/flame onl'nvidia avrebbe un picco di vendite:D
  • Findi scrive:
    Funziona?
    Funziona? ma non sanno come? :-Oe loro lo hanno studiato/disegnato??:-Ovabbè...chissenefrega, fossi in loro io ci metterei un bel brevetto sopra!:-)
    • ruppolo scrive:
      Re: Funziona?
      - Scritto da: Findi
      Funziona? ma non sanno come? :-O

      e loro lo hanno studiato/disegnato??

      :-O

      vabbè...chissenefrega, fossi in loro io ci
      metterei un bel brevetto
      sopra!

      :-)È già brevettato.
      • mimmo scrive:
        Re: Funziona?
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Findi

        Funziona? ma non sanno come? :-O



        e loro lo hanno studiato/disegnato??



        :-O



        vabbè...chissenefrega, fossi in loro io ci

        metterei un bel brevetto

        sopra!



        :-)

        È già brevettato.è strana questa cosa, perché a rigore se è già brevettato lo potrebbero illustrare nei dettagli... i brevetti servono appunto a tutelare le proprietà intellettuali... qualcosa che non torna c'è. cmque se fra qualche mese sarà davvero in commercio qualunque centro ricerca potrà comprarlo e smontarlo... se....allora mi chiedo a che pro tutto sto segreto
  • Max scrive:
    la radiazione gamma
    è stata prodotta, benché si continui a sostenere il contrario... per disinformare evidentemente.tanti qui commentano senza neanche essersi minimamente documentati sull'esperimento.non aggiungo altro, chi si vuole informare meglio lo faccia.
    • rb1205 scrive:
      Re: la radiazione gamma
      Sono solo un misero ingegnere, ma personalmente trovo estremamente improbabile che un simile proXXXXX possa essere impostato, avviato e mantenuto quasi "per caso" senza una più che valida e affidabile base teorica.La mia personale esperienza mi dice solo che l'energetico è il campo dove, in virtù dei possibili infiniti investimenti, si concentrano le più grandi sole del mondo tecnico/scientifico. La cautela innanzitutto.
      • fox82i scrive:
        Re: la radiazione gamma
        Già anche Volta non sapeva perchè la sua invenzione funzionava... ora è ovunque-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2011 10.10-----------------------------------------------------------
        • rb1205 scrive:
          Re: la radiazione gamma
          Tu mi perdonerai, ma mettere pezzi di metalli diversi e soluzioni acide acontatto richiede una specializzazione e una probabilità di riuscita per caso piuttosto diverse dal gestire una fusione nucleare fredda....
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: la radiazione gamma
      Dagli articoli che escono, invece si dice che non è stata rilevata alcuna emissione alfa.Tu che sai di più?
      • Max scrive:
        Re: la radiazione gamma
        - Scritto da: Surak 2.0
        Dagli articoli che escono, invece si dice che non
        è stata rilevata alcuna emissione
        alfa.
        Tu che sai di più?se guardi il video della conferenza stampa parla un fisico che ha effettuato delle misurazioni e parla di una "sorgente gamma instabile"...http://www.youtube.com/watch?v=u-Ru1eAymvE
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: la radiazione gamma
          Si sa il nome del tipo (parla un italiano approssimativo ma può essere solo emozionato)?Sai com'è...esistono i "ganci", inoltre dice che gli sembra ma non ne è certissimo ed infine, se basta analizzare il flusso di raggi gamma per capire come funziona... allora il segreto (se ci fosse) sarebbe roba da Pulcinella
    • StarsOfDawn scrive:
      Re: la radiazione gamma
      Il relatore della mia tesi è quello che ha effettuato le misurazioni. Sostiene il contrario, cioè niente radiazioni gamma (almeno non sufficienti a giustificare l'ipotesi di fusione nucleare).
  • marco scrive:
    Chi ha seguito l'esperimento ?
    Salve a tutti ,leggendo i commenti , viene fuori che molti non hanno visto l'esperimento , ne preso la briga di leggersi i primi commenti con alcune spiegazioni ( o meglio ipotesi di lavoro ) , per spiegare il fatto semplice : immessi 400w , usciti 12400w circa, in 30 minuti con un 'consumo' di 0.1g di idrogeno , cioe' un fattore 1/31. Il tutto alla presenza di diversi scienziati.
    • Guybrush scrive:
      Re: Chi ha seguito l'esperimento ?
      - Scritto da: marco
      Salve a tutti ,[...]
      leggendo i commenti , viene fuori che molti non
      hanno visto l'esperimento , ne preso la briga di
      leggersi i primi commenti con alcune spiegazioni
      ( o meglio ipotesi di lavoro ) , per spiegare il
      fatto semplice : immessi 400w , usciti 12400w
      circa, in 30 minuti con un 'consumo' di 0.1g di
      idrogeno , cioe' un fattore 1/31. Il tutto alla
      presenza di diversi
      scienziati.Posso dire, dal basso della mia ignoranza, che il lavoro teorico che c'e' dietro non spiega da dove salta fuori il protone veloce e da dove arriva la radiazione gamma.Leggiti i post di "..." e poi naviga con wikipedia, si trovano cose interessanti.CiaoGT
      • StarsOfDawn scrive:
        Re: Chi ha seguito l'esperimento ?
        Come ho scritto in un altro thread ("Una testimonianza sul reattore"), il relatore della mia tesi è uno dei fisici nucleari che hanno seguito personalmente l'esperimento e mi ha raccontato qualcosa. Senza ripetere tutto quello che ho scritto lì, hanno effettivamente misurato una produzione di potenza ma:- nulla prova che possa rimanere efficiente per un periodo relativamente lungo (l'esperimento è durato circa un'ora)- non sono state riscontrate radiazioni gamma (tipico segno della presenza di reazioni nucleari), quindi personalmente il mio prof era scettico sul fatto che la spiegazione ufficiale (fusione fredda) sia corretta, anche posto che il reattore funzioni davvero per lungo tempoMi limito a riportare quello che ho sentito "di prima mano"; spero di non aver commesso imprecisioni (studio ingegneria elettronica e ho collaborato con quel prof su una questione completamente diversa, riguardante un sensore per acceleratori di particelle).
      • StarsOfDawn scrive:
        Re: Chi ha seguito l'esperimento ?
        Aggiungo anche un link ad alcune osservazioni di altri ricercatori del Dipartimento di Fisica di Bologna. Le conclusioni dicono sostanzialmente quello che riassumevo!http://www.journal-of-nuclear-physics.com/files/Levi%20and%20Bianchini%20Reports.pdf
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Chi ha seguito l'esperimento ?
          - Scritto da: StarsOfDawn
          Aggiungo anche un link ad alcune osservazioni di
          altri ricercatori del Dipartimento di Fisica di
          Bologna. Le conclusioni dicono sostanzialmente
          quello che
          riassumevo!

          http://www.journal-of-nuclear-physics.com/files/LeHmmm..."ForbiddenYou don't have permission to access /files/Levi and Bianchini Reports.pdf on this server. Additionally, a 404 Not Found error was encountered while trying to use an ErrorDocument to handle the request. "
  • Cuco di Bulo scrive:
    La mia opinione
    Mi corre obbligo, poiché, come i più affezionati lettori dei miei commenti già immaginano, dietro il mio pseudonimo potrebbe celarsi quello di un noto fisico in odore di Nobel, dare anche la mia opinione: chi vivrà vedrà.Sono moltissimi i dispositivi scientifici che funzionano senza che si sappia come. Anzi, nella storia dell'uomo, questa è stata la regola del progresso scientifico e tecnologico. Se prima di utilizzare il fuoco ci si fosse chiesti perché funzionava adesso non staremmo a chiderci qui perché funziona il motore di Focardi e Rossi.
    • ... scrive:
      Re: La mia opinione
      se funzionava per davvero, non servivano così tante persone mandate il giro per il forum a cercare di convincerci che funziona, vero?chissà come mai la comunità scientifica estera non ha dato peso alla cosa, il brevetto è stato RIFIUTATO e per pubblicare hanno dovuto fondare la loro rivista scientifica...certo, indubbiamente sono meglio di totò che vendeva la fontana di trevi, ma ce n'è di strada da fare :)
      • Andreabont scrive:
        Re: La mia opinione
        Con parole non si guadagna in eterno, massimo porti a casa un pò di pubblicità ed investimenti, ma se entro un anno non portano dei fatti concreti finiscono tutti nel dimenticatoio, e chi si è visto si è visto.
        • ... scrive:
          Re: La mia opinione
          non darlo per scontato, potrebbero benissimo aver trovato un modo di bruciare idrogeno che sia efficiente (certo che non produce 12kw...), e magari trovano anche qualcuno che compra qualcosa, poi a sparire basta pococerto io mi auguro che non sia così, ma visto le premesse (ci hanno gia provato nel 1994, stesse identiche modalità, nulla di fatto ovviamente), non è che ci sia molto da sperare :)
      • marco scrive:
        Re: La mia opinione
        - Scritto da: ...
        se funzionava per davvero, non servivano così
        tante persone mandate il giro per il forum a
        cercare di convincerci che funziona,
        vero?
        chissà come mai la comunità scientifica estera
        non ha dato peso alla cosa, il brevetto è stato
        RIFIUTATO e per pubblicare hanno dovuto fondare
        la loro rivista
        scientifica...

        certo, indubbiamente sono meglio di totò che
        vendeva la fontana di trevi, ma ce n'è di strada
        da fare
        :)Scusa, ma dove hai letto che il brevetto e' stato rifiutato ?
        • marco scrive:
          Re: La mia opinione
          Patent applicationRe: METHOD AND APPARATUS FOR CARRYING OUT NICKEL AND HYDROGEN EXOTHERMAL REACTIONS QuoteWO 2009125444 20091015METHOD AND APPARATUS FOR CARRYING OUT NICKEL AND HYDROGEN EXOTHERMAL REACTIONSBACKGROUND OF THE INVENTIONThe present invention relates to a method and apparatus for carrying out nickel and hydrogen exothermal reactions, and has been stimulated by the well known requirement of finding energy sources alternative to fossil sources, to prevent atmospheric carbon dioxi.de contents from being unnecessarily increased.For meeting the above need non polluting energy sources should be found which do not involve health risks, are economically competitive with respect to oil sources susceptible to be easily discovered and exploited and naturally abundant.Many of the above alternative energy sources have already been explored and operatively tested even on an industrial scale, and comprise biomasses, solar energy used both for heating and photovoltaic electric generation purposes, aeolian energy, fuel materials of vegetable or agricultural nature, geothermal and sea wave energy and so on. A possible alternative to natural oil, is the uranium-fission nuclear energy. However, yet unresolved problems affect nuclear energy such as great safety and waste material processing problems, since, as is well known, radioactive waste materials remain dangerously active for thousands or millions of years, with consequent great risks for persons living near radioactive waste disposal-off places.To the above the fact should also be added that, at present, a, nuclear fusion based on a laser actuated inertial confining method does not allow to make efficient power systems. The above drawbacks are also true for deuterium- tritium fusion processes, as shown by the operating times estimated for the ITER project, which should within the year 2025 should allow to construct power systems according to the so-called DEMO project to make, within the year 2035, the first fusion power station.In fact, up to now, the so-called cold fusion, after an early announcement by Fleischmann and Pons in 1989 (M. Fleischmann, M. Hawkins, S. Pons: Journal Electroanal. Chem. , 261,301-1989), notwithstanding several exploiting attempts on a world-wise scale, has not provided useful and reliable systems capable of generating energy for normal, industrial or domestic applications . The most intelligent work performed in the fusion field, which work has been accurately studied by the present inventor for practicing his invention, is a study of Prof. Sergio Focardi, (Dipartimento di Fisica dell Univerita di Bologna), and Prof. Francesco Piantelli, (Dipartimento di Fisica dell Universita di Siena) as disclosed in the following bibliographic documents :S. Focardi, F. Piantelli: Produzione di energia e reazioni nucleari in sistemi Ni-H a 4000C, Atti della Conferenza Nazionale sulla politica energetica in Italia, Universita di Bologna, 18-19 aprile 2005.- S. Focardi, R. Habel, F. Piantelli: Anomalous heat production in Ni-H systems, Nuovo Cimento Vol. 107, pp 163-167, 1994- S. Focardi, V. Gabbiani, V. Montalbano, F. Piantelli, S. Veronesi: Large excess in heat production in Ni-H systems, Nuovo Cimento Vol. Ill A pp. 1233- 1241, 1998A. Battaglia, L. Daddi, S. Focardi, V. Gabbiani, V. Montalbano, F. Piantelli, P. G. Sona, S. Veronesi: Neutron emission in Ni-H systems, Nuovo Cimento Vol. 112 A pp 921-931, 1999- S. Focardi, V. Gabbiani, V. Montalbano. F. Piantelli, S. Veronesi: On the Ni-H systems, Asti Workshop in Hydrogeldeuterium loaded metals, pp 35-47, 1997E.G. Campari, S. Focardi, V. Gabbiani, V. Montalbano. F. Piantelli, E. Porcu, E. Tosti, S. Veronesi: Ni-H systems, Proceedings of the 8th Conference on Cold Fusion, pp 69-74, 2000. The present inventor, moreover, has also accurately studies the following related patents: US- 6,236,225, US-5, 122, 054, US-H466, US-4, 014 , 168 , US- 5,552,155, US-5, 195, 157, US-4 , 782, 303, US-4, 341, 730, US-A-20010024789
      • Izio scrive:
        Re: La mia opinione
        - Scritto da: ...
        se funzionava per davvero, non servivano così
        tante persone mandate il giro per il forum a
        cercare di convincerci che funziona,
        vero?Persone "mandate in giro per il forum a cercare di convincerci"? Di convincere chi, e su un forum di semplici utenti non istituzionali, che difficilmente decideranno alcunché riguardo a qualsivoglia finanziamento???Qua quello malato di teorie del complotto sei tu.
      • Alessandrox scrive:
        Re: La mia opinione
        - Scritto da: ...
        se funzionava per davvero, non servivano così
        tante persone mandate il giro per il forum a
        cercare di convincerci che funziona,
        vero?Ma che stai dicendo.... ?
        chissà come mai la comunità scientifica estera
        non ha dato peso alla cosa, il brevetto è stato
        RIFIUTATO e per pubblicare hanno dovuto fondare
        la loro rivista
        scientifica...La comunità scientifica estera ha giudicato senza nemmeno aver visto e ha rifiutato gli articoli su un esperimento fatto con la presenza di testimoni imparziali? Allora io sono molto scettico sul valore reale di questa QUESTA comunità pseudo scientifica
        certo, indubbiamente sono meglio di totò che
        vendeva la fontana di trevi, ma ce n'è di strada
        da fare
        :)Questa è l' unica cosa seria che hai scritto.
        • shevathas scrive:
          Re: La mia opinione


          chissà come mai la comunità scientifica estera

          non ha dato peso alla cosa, il brevetto è stato

          RIFIUTATO e per pubblicare hanno dovuto fondare

          la loro rivista

          scientifica...

          La comunità scientifica estera ha giudicato senza
          nemmeno aver visto e ha rifiutato gli articoli su
          un esperimento fatto con la presenza di testimoni
          imparziali? c'è un piccolo errore contestuale, servono testimoni imparziali competenti nella materia , capaci di capire cosa sta succedendo, e serve la riproducibilità dell'esperimento.E' facile imbrogliare i testimoni, onesti quanto si vuole, ma non competenti nella materia.
          Allora io sono molto scettico sul
          valore reale di questa QUESTA comunità pseudo
          scientifica
          piaccia o no se siamo arrivati a questo livello di conoscenze scientifiche è proprio per i metodi di questa comunità pseudoscientifica.
      • Ziosilvio scrive:
        Re: La mia opinione
        Mi permetto un paio di commenti:
        se funzionava per davvero, non servivano così
        tante persone mandate il giro per il forum a
        cercare di convincerci che funziona,
        vero?Tra l'altro, non è nemmeno vero che, come dice chi ha aperto il thread, "i dispositivi scientifici che funzionano senza che si sappia come" siano moltissimi. Se funziona ed è scientifico, allora si sa come funziona.
        chissà come mai la comunità scientifica estera
        non ha dato peso alla cosa, il brevetto è stato
        RIFIUTATO e per pubblicare hanno dovuto fondare
        la loro rivista
        scientifica...Che non è una rivista universitaria, ma un blog personale.
        • came88 scrive:
          Re: La mia opinione
          - Scritto da: Ziosilvio
          Mi permetto un paio di commenti:


          se funzionava per davvero, non servivano così

          tante persone mandate il giro per il forum a

          cercare di convincerci che funziona,

          vero?
          Tra l'altro, non è nemmeno vero che, come dice
          chi ha aperto il thread, "i dispositivi
          scientifici che funzionano senza che si sappia
          come" siano moltissimi. Se funziona ed è
          scientifico, allora si sa come
          funziona.Non sono d'accordo: per essere scientifico basta che l'esperimento sia accuratamente controllato in ogni sua fase e riproducibile (anche se questo non è sempre vero, ma le eccezioni sono poche, e questo caso non dovrebbe essere).Questo non implica che si sappia cosa sia sucXXXXX.Un esempio stupido: se tu prendi un limone e gli infili una placca di rame così e cosà e una di zinco così e cosà e misuri che differenza di potenziale si sviluppa, quanta energia si può estrarre, per quanto tempo e così via fai un esperimento scientifico (forse invece del limone sarebbe meglio una soluzione acida controllata), questo non vuol dire che tu necessariamente sappia quali reazioni chimiche diano origine alla differenza di potenziale che osservi e all'energia elettrica che estrai.
    • Carluccio scrive:
      Re: La mia opinione
      - Scritto da: Cuco di Bulo
      Mi corre obbligo, poiché, come i più affezionati
      lettori dei miei commenti già immaginano, dietro
      il mio pseudonimo potrebbe celarsi quello di un
      noto fisico in odore di Nobel, dare anche la mia
      opinione: chi vivrà
      vedrà.
      Sono moltissimi i dispositivi scientifici che
      funzionano senza che si sappia come. Anzi, nella
      storia dell'uomo, questa è stata la regola del
      progresso scientifico e tecnologico. Se prima di
      utilizzare il fuoco ci si fosse chiesti perché
      funzionava adesso non staremmo a chiderci qui
      perché funziona il motore di Focardi e
      Rossi.CAPISCO LO SCETTICISMO DEGLI ALTTRIma dal momento che non esiste ancora una teoria sul fenomeno non credo che valgano i concetti su particelle, quanti, energia ecc solo con le regole conosciute. Se fossimo uno stato serio il governo avrebbe già dovuto "accalappiarsi" la ricerca per vedere cosa se ne può ottenere.
      • shevathas scrive:
        Re: La mia opinione

        CAPISCO LO SCETTICISMO DEGLI ALTTRI
        ma dal momento che non esiste ancora una teoria
        sul fenomeno non credo che valgano i concetti su
        particelle, quanti, energia ecc solo con le
        regole conosciute. Se fossimo uno stato serio il
        governo avrebbe già dovuto "accalappiarsi" la
        ricerca per vedere cosa se ne può
        ottenere.due o tre puntate di voyager.
        • gerry scrive:
          Re: La mia opinione
          - Scritto da: shevathas

          CAPISCO LO SCETTICISMO DEGLI ALTTRI

          ma dal momento che non esiste ancora una teoria

          sul fenomeno non credo che valgano i concetti su

          particelle, quanti, energia ecc solo con le

          regole conosciute. Se fossimo uno stato serio il

          governo avrebbe già dovuto "accalappiarsi" la

          ricerca per vedere cosa se ne può

          ottenere.

          due o tre puntate di voyager.Sossoldi anche quelli
      • Ciccio C scrive:
        Re: La mia opinione
        hai centrato il discorso, sarà un altra nazione più seria a prendersi la scoperta
  • StarsOfDawn scrive:
    Una testimonianza sul reattore
    Il relatore della mia tesi (studio a Bologna) è un fisico nucleare del Dipartimento di Fisica che ha collaborato alla sperimentazione del reattore di Focardi e Rossi in una dimostrazione pubblica: ne ha quindi potuto vedere e misurare l'effettivo funzionamento. Gli ho chiesto spiegazioni, e mi ha detto che il reattore (che è stato tenuto acceso per circa un'ora) produce davvero l'energia promessa. Ciononostante, ci sono diversi problemi:- la dimostrazione è durata poco: anche oggetti più banali di un reattore a fusione possono produrre quell'energia per un'ora; sebbene i creatori dichiarino che il reattore può funzionare per molto più tempo in modo continuativo (e producendo sempre così tanta energia) questo non è stato ancora verificato da sperimentatori indipendenti- i ricercatori del Dipartimento di Fisica non hanno misurato radiazioni gamma, quindi personalmente il mio prof appariva scettico sulla reale natura nucleare della reazione in atto (anche se funzionasse, secondo lui difficilmente sarebbe fusione fredda): sostiene che l'ipotesi di Focardi e Rossi sul funzionamento dell'apparecchio in sostanza non regge- il fatto che il reattore sia coperto da brevetto impedisce di esaminarlo all'interno e studiarne il funzionamento in modo completo.
    • Andreabont scrive:
      Re: Una testimonianza sul reattore
      Ai posteri l'ardua sentenza, se è fuffa non ne sentiremo più parlare.
      • Izio scrive:
        Re: Una testimonianza sul reattore
        Amen: impossibile non essere molto scettici, a meno di non essere molto creduloni, ma cosa c'è di male a sperare che funzioni davvero? Se poi è una bufala, dovremmo scoprirlo tra tre mesi.
        • Andreabont scrive:
          Re: Una testimonianza sul reattore
          Sperare ci spero ogni giorno che si trovi una fonte di energia realmente sostituibile al petrolio, perchè se metti da parte l'ideologia e guardi la realtà le fonti di energia con conosciamo oggi non potranno mai sostituire il petrolio.E non credete che ci siano interessi a tenerlo il petrolio. Il petrolio occidentale è in esaurimento e ormai dipendiamo per la maggior parte dai paesi mediorientali, e politicamente sapete bene che questa cosa non è un bene, siamo ricattabili.Da tempo le società energetiche stanno tentando di sostituire il petrolio con qualcos'altro. Anche questa storia del ritorno al nucleare fissile, non è altro che un tentativo estremo di diminuire questa dipendenza dal petrolio mediorientale e dal gas russo...
          • Goliardo scrive:
            Re: Una testimonianza sul reattore
            - Scritto da: Andreabont
            Sperare ci spero ogni giorno che si trovi una
            fonte di energia realmente sostituibile al
            petrolio, perchè se metti da parte l'ideologia e
            guardi la realtà le fonti di energia con
            conosciamo oggi non potranno mai sostituire il
            petrolio.

            E non credete che ci siano interessi a tenerlo il
            petrolio. Il petrolio occidentale è in
            esaurimento e ormai dipendiamo per la maggior
            parte dai paesi mediorientali, e politicamente
            sapete bene che questa cosa non è un bene, siamo
            ricattabili.

            Da tempo le società energetiche stanno tentando
            di sostituire il petrolio con qualcos'altro.
            Anche questa storia del ritorno al nucleare
            fissile, non è altro che un tentativo estremo di
            diminuire questa dipendenza dal petrolio
            mediorientale e dal gas
            russo...Cucciolo, noi non ci guadagniamo, ma le compagnie petrolifere sì e comunque.Gli USA sono un paese governato dalle lobby.Obama è un presidente abbronzato.Non c'è più la mezza stagione.ecc...
      • collione scrive:
        Re: Una testimonianza sul reattore
        - Scritto da: Andreabont
        Ai posteri l'ardua sentenza, se è fuffa non ne
        sentiremo più
        parlare.se invece funziona davvero non sentiremo più nemmeno parlare dei suoi creatori :D
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Una testimonianza sul reattore
      Se è coperto da brevetto non ci sarebbe alcun problema a mostrare le componenti quindi il funzionamento pratico a meno che non sia di una tale semplicità che chiunque possa costruirselo in casa (ma prima o poi succederebbe lo stesso).Il brevetto serve proprio a tutelare l'invenzione (nel caso di quelli americani basta pure una supposizione o anche la parvenza di essa)
      • imprenditor e brevettual ista... scrive:
        Re: Una testimonianza sul reattore
        .... con neologismo :-)
        Se è coperto da brevetto non ci sarebbe alcun
        problema a mostrare le componentigia`, anche i miei concorrenti cinesi la pensano allo stesso modo: prima copia (brevetto o meno), poi - forse - paga dopo anni di dispute legali (per lo sfruttamento di un brevetto)
        (nel caso di quelli americani basta pure una
        supposizione o anche la parvenza di
        essa)nel caso dei cinesi invece....PS: nulla contro gli amici cinesi!
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: Una testimonianza sul reattore
          I cinesi hanno da un pezzo sottoscritto vari trattati e possono fare cose simili (come chiunque altro) ma se vi è brevetto non possono copiare e via come negli anni 90 (tra l'altro pure loro brevettano molto e rischierebbero ritorsioni).Inoltre ciò avverebbe comunque, prima o poi, se fosse così esattamente come se l'impianto fosse di una tale semplicità di costruzione che chiunque possa copiarlo (come dire che se uno scopre che intrecciare due fili di rame ed uno d'alluminio e immergendoli in acqua salata ottieni energia il brevetto diventa solo un modo per mettere il proprio nome nella storiaperchè ovviamente non puoi controllare l'uso del rame nè dell'alluminio e tanto meno del'acqua salata che come sappiamo ce n'è un "mare"). Insomma, sa di motivazione altamente pretestuosa.Comunque vediamo cosa ne esce tra tre mesi
    • Stemby scrive:
      Re: Una testimonianza sul reattore
      - Scritto da: StarsOfDawn
      - il fatto che il reattore sia coperto da
      brevetto impedisce di esaminarlo all'interno e
      studiarne il funzionamento in modo
      completo.Veramente, per quel che ne so io, per poter depositare un brevetto bisogna presentare una dettagliata documentazione tecnica che spieghi esaurientemente il funzionamento, e tale documentazione dovrebbe essere liberamente consultabile.È il contrario del segreto industriale, anche se il fine ultimo è analogo (trarre profitto da un'invenzione).
      • StarsOfDawn scrive:
        Re: Una testimonianza sul reattore
        Non conosco i dettagli sul "brevetto", solo ciò che mi è stato raccontato. In più onestamente sono assolutamente ignorante in diritto, forse quello che mi è stato descritto come "brevetto" è in realtà un'altra cosa... comunque sia, il dato di fatto è che alla domanda del mio prof e di altri ricercatori di esaminare l'oggetto per cercare di capire come funziona, Focardi e Rossi hanno risposto che non era possibile, per proteggere gli investitori (una grossa azienda di un paese europeo a quanto hanno detto).
    • Ziosilvio scrive:
      Re: Una testimonianza sul reattore
      Io avrei ancora un altro dubbio.Focardi e Rossi sostengono che venga prodotta energia attraverso la fusione (temporanea) del nichel in rame.Ma il nichel e il rame si comportano come il ferro, ossia la loro fusione assorbe energia, e non ne produce. Questa è una cosa da geografia astronomica da terza liceo classico (è uno dei motivi per cui esplodono le supernove).
      • came88 scrive:
        Re: Una testimonianza sul reattore
        Ottima osservazione, potrei solo aggiungere che se il rame prodotto è instabile e ridiventa nichel (nello stesso isotopo da cui era partito) il saldo energetico totale è nullo, ma la reazione può aver trasformato l'energia da una forma in un'altra.Qualcuno che è più ferrato in fisica nucleare può dire qualcosa in più a riguardo?
  • gerry scrive:
    Focardi l'ha scoperta già nel 1994
    http://archiviostorico.corriere.it/1994/febbraio/19/Siena_scopre_energia_pulita_Fusione_co_0_94021911463.shtmlLol (rotfl)(rotfl)
    • Cluedo scrive:
      Re: Focardi l'ha scoperta già nel 1994
      Interessante o sono pazzi o hanno ragione e c'è voluto tempo.16 anni sono molti però.
      • Pel scrive:
        Re: Focardi l'ha scoperta già nel 1994
        - Scritto da: Cluedo
        Interessante o sono pazzi o hanno ragione e c'è
        voluto
        tempo.
        16 anni sono molti però.Pensa che quelli che insistono con i tokamak ci stanno lavorando dagli anni '50 e ancora non hanno cavato un ragno dal buco...
  • Eritreo Cazzulati scrive:
    Errata corrige
    Ti prego, non scrivere articoli su argomenti che non conosci! Mettici Kwh... Per quanto riguarda l'articolo, non ho la più pallida idea: i due non sono coglionazzi, speriamo davvero che quello che abbiano scoperto sia vero
  • teo scrive:
    Errori grossolani
    Premetto che oggi sono uscite un paio di smentite sul fatto vero e proprio (vedi http://io9.com/5742759/no-italian-scientists-have-not-discovered-cold-fusion ).Inoltre, mi chiedo chi abbia scritto l'articolo... ci sono grossolani errori: il Watt NON è un'unità di misura dell'energia, ma è una potenza! Piuttosto che scrivere cose a caso (guardacaso, nessun giornale nazionale ha dato risalto al fenomeno), pregasi di rispolverare i vecchi libri di fisica!
    • volgare scrive:
      Re: Errori grossolani
      - Scritto da: teo
      Premetto che oggi sono uscite un paio di smentite
      sul fatto vero e proprio (vedi
      http://io9.com/5742759/no-italian-scientists-have-

      Inoltre, mi chiedo chi abbia scritto
      l'articolo... ci sono grossolani errori: il Watt
      NON è un'unità di misura dell'energia, ma è una
      potenza!Il bello è che questo errore demenziale lo fanno OGNI VOLTA! :( Ricordo ancora l'articolo che diceva che una cosa tal dei tali consumava un certo numero di Watt... tristezza... :(E il bello è che sul forum si leggeva pure di peggio, gente che credeva che i kilowattora fossero kW/h... (rotfl)
      • Ermanno Polli scrive:
        Re: Errori grossolani
        - Scritto da: volgare
        - Scritto da: teo

        Premetto che oggi sono uscite un paio di
        smentite

        sul fatto vero e proprio (vedi


        http://io9.com/5742759/no-italian-scientists-have-



        Inoltre, mi chiedo chi abbia scritto

        l'articolo... ci sono grossolani errori: il Watt

        NON è un'unità di misura dell'energia, ma è una

        potenza!

        Il bello è che questo errore demenziale lo fanno
        OGNI VOLTA! :( Ricordo ancora l'articolo che
        diceva che una cosa tal dei tali consumava un
        certo numero di Watt... tristezza...
        :(

        E il bello è che sul forum si leggeva pure di
        peggio, gente che credeva che i kilowattora
        fossero kW/h...
        (rotfl)E mettiamoci anche una chicca: il nostro caro redattore parla di "fusione atomica"!Maro', Maru'! Ma la fusione e' un fenomeno nucleare, non atomico! (fredda o calda che sia)Ma perche' scrivi su cose che non conosci?Ciao,Ermanno
        • attonito scrive:
          Re: Errori grossolani

          E mettiamoci anche una chicca: il nostro caro
          redattore parla di "fusione
          atomica"!

          Maro', Maru'! Ma la fusione e' un fenomeno
          nucleare, non atomico! (fredda o calda che
          sia)
          Ma perche' scrivi su cose che non conosci?Perche' altrimenti non scriverebbe.(questa era troppo bella per non dirla, servita su un piato d'argento :D )
        • Andrea Comuzzo scrive:
          Re: Errori grossolani
          Veramante trovo che non ci siano errori grossolani di fisica. Il Watt e' l'energia per unita di tempo, e quindi e' l'unita' di misura corretta da utilizzare per descrivere il bilancio energetico di un dispositivo. Volendo essere pignoli non e' corretto dire "l'elettricità necessaria per la sua accensione è di 1.000W" ma si dovrebbe dire "la potenza elettrica necessaria per la sua accensione è di 1.000W".Posso essere d'accordo che e' meglio dire nucleare che atomico, ma e' un errore marginale.
          • Ermanno Polli scrive:
            Re: Errori grossolani
            - Scritto da: Andrea Comuzzo
            Veramante trovo che non ci siano errori
            grossolani di fisica. Il Watt e' l'energia per
            unita di tempo, e quindi e' l'unita' di misura
            corretta da utilizzare per descrivere il bilancio
            energetico di un dispositivo. Volendo essere
            pignoli non e' corretto dire "l'elettricità
            necessaria per la sua accensione è di 1.000W"

            ma si dovrebbe dire "la potenza elettrica
            necessaria per la sua accensione è di
            1.000W".
            Posso essere d'accordo che e' meglio dire
            nucleare che atomico, ma e' un errore
            marginale.Beh.. 'nzomma... marginale..Parlando proprio di potenza, c'e' un fattore di milioni di volte superiore.Ciao,Ermanno
          • daniele spagli scrive:
            Re: Errori grossolani
            Nell'articolo c'è scritto "conferma la produzione di 12KW" quando basta leggere i dati e si capisce che quello che è stato confermato è la produzione di 12 kWh (circa) per un consumo misurato di 600 Wh.Questi sono i dati e questo è il nocciolo del discorso, almeno che io sappia.
    • finzidan scrive:
      Re: Errori grossolani
      Non me ne intendo e non voglio dare più o meno credito all'articolo, ma qua c'è un articolo di Repubblicahttp://bologna.repubblica.it/cronaca/2011/01/14/news/fusione_nucleare_a_freddo_a_bologna_ci_siamo_riusciti-11237521/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 gennaio 2011 20.00-----------------------------------------------------------
    • bright scrive:
      Re: Errori grossolani
      L'articolo in inglese non contiene alcuna smentita, l'autore dice di non avere alcun dato in mano né propone alcuna certezza.Suggerisce solo di essere scettici, dati i precedenti e conclude dicendo che: "sapremo come stanno le cose da qui a tre mesi".
    • ruppolo scrive:
      Re: Errori grossolani
      Watt va benissimo. Il mancino consuma X Watt e ne produce Y, dove Y
      X.
      • volgare scrive:
        Re: Errori grossolani
        - Scritto da: ruppolo
        Watt va benissimo. Il mancino consuma X Watt" Consuma X Watt "... (rotfl) Ecco, bravo... hai dimostrato di non avere capito nulla e di non avere neanche le più elementari conoscenze al riguardo.Ripeto per i duri di comprendonio, il Watt non è un'unità di consumo. Il consumo è il Wattora. Un apparecchio di 100 watt che lasci acceso per un secondo consuma meno di uno di 1 watt che lasci acceso per un'ora.
    • marco scrive:
      Re: Errori grossolani
      Infatti nell'articolo originale si parla di potenza . Potenza in entrata e potenza in uscita. Si e' semplicemente riportato tutto il rendimento in watt per semplificare la comunicazione
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Errori grossolani
      Io, che di fisica non ci capisco na K e non mi interessa saperne, ho apprezzato l'articolo e sto approfondendo grazie a PI questo argomento.Se questo IMMENSO ERRORE che, appunto, solo esperti di fisica posso classificare fosse stato inserito in qualche giornale a pagamento probabilmente mi sentirei derubato del mio denaro.State sereni e leggete l'articolo sciolti valà...
      • Funz scrive:
        Re: Errori grossolani
        - Scritto da: Nome e cognome
        Io, che di fisica non ci capisco na K e non mi
        interessa saperne, ho apprezzato l'articolo e sto
        approfondendo grazie a PI questo
        argomento.
        Se questo IMMENSO ERRORE che, appunto, solo
        esperti di fisica posso classificare fosse stato
        inserito in qualche giornale a pagamento
        probabilmente mi sentirei derubato del mio
        denaro.
        State sereni e leggete l'articolo sciolti valà...Non è tanto peregrina come precisazione. Tu cosa paghi nella bolletta, i kW o i kWh?E poi in Italia c'è un analfabetismo scientifico pressoché totale. Sarebbe bene che almeno le testate tecniche evitassero di fare certi errori :(
        • krane scrive:
          Re: Errori grossolani
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: Nome e cognome

          Io, che di fisica non ci capisco na K e non mi

          interessa saperne, ho apprezzato l'articolo e

          sto approfondendo grazie a PI questo

          argomento.

          Se questo IMMENSO ERRORE che, appunto, solo

          esperti di fisica posso classificare fosse stato

          inserito in qualche giornale a pagamento

          probabilmente mi sentirei derubato del mio

          denaro.

          State sereni e leggete l'articolo sciolti
          valà...
          Non è tanto peregrina come precisazione. Tu cosa
          paghi nella bolletta, i kW o i kWh?
          E poi in Italia c'è un analfabetismo scientifico
          pressoché totale. Sarebbe bene che almeno le
          testate tecniche evitassero di fare certi errori
          :(Quoto, e' un peccato che il livello tecnico di P.I. si sia avvicinato tanto a quello di Voyager... Forse il Giacobbo saprebbe spiegarcelo.
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Errori grossolani
      l'unibo poi non mi pare c'entri nulla... io che studio la non ho sentito dire nulla. poi la cosa è stata fatta da due professori per conto proprio.. e alcuni fortunati ricercatori hanno avuto il privilegio di prelevare dati dalla scatola nera... beh blu
  • walterhaut scrive:
    Dovranno stare attenti ...
    sti 2 rischiano di fare la fine di Mattei.
    • Fragy scrive:
      Re: Dovranno stare attenti ...
      - Scritto da: walterhaut
      sti 2 rischiano di fare la fine di Mattei.Per me quella di Vanna Marchi ...
  • MacBoy scrive:
    Scettico
    Sono abbastanza convinto che la fusione "fredda" esista, le prove ormai sono decisamente incontrovertibilie...http://coldfusionnow.org/http://lenr-canr.org/MA...Quella dell'ing Rossi mi sa tanto di bufala. TANTO.Comunque è semplice. Vediamo se fra 3 mesi davvero lo commercializzano...
    • Pel scrive:
      Re: Scettico
      - Scritto da: MacBoy
      Sono abbastanza convinto che la fusione "fredda"
      esista, le prove ormai sono decisamente
      incontrovertibilie...
      http://coldfusionnow.org/
      http://lenr-canr.org/

      MA...
      Quella dell'ing Rossi mi sa tanto di bufala.
      TANTO.
      Comunque è semplice. Vediamo se fra 3 mesi
      davvero lo
      commercializzano...In effetti, se si trattasse di una bufala avrebbero dovuto dire che ora stanno cercando finanziamenti, che "nel giro di pochi anni" sarebbero potuti arrivare a un "prototipo funzionante", che "l'Italia non può permettersi di lasciarsi scappare la paternità di questa invenzione", insomma le cose che ci ripetono i tromboni della fisica ufficiale per farsi finanziare profumatamente dallo stato a fondo perso...Cosa ci guadagnano da una bufala che si svelerà fra tre mesi, e in cui dichiarano che i soldi ci sono già e anche il produttore dell'apparecchio? Pensano di vendere un milione di finti reattori (in realtà grosse batterie al NiMI) via internet al primo giorno e poi scappare ai caraibi con i soldi prima che le pile si esauriscano? :-)
      • gerry scrive:
        Re: Scettico
        - Scritto da: Pel
        Pensano di vendere un milione di finti reattori
        (in realtà grosse batterie al NiMI) via internet
        al primo giorno e poi scappare ai caraibi con i
        soldi prima che le pile si esauriscano?
        :-)Credo non sarebbe la prima volta che succede :)
      • Valeren scrive:
        Re: Scettico
        Mi sono tornati in mente i tubi di Tucker.
  • lellykelly scrive:
    come quel giuliani
    dei terremoti...Beati coloro che crederanno senza aver veduto...
    • Andreabont scrive:
      Re: come quel giuliani
      Infatti se non sanno ancora il principio che ci sta sotto devono compensare con ampie dimostrazioni in modo da verificare che una effettiva fusione è avvenuta (cambio delle percentuali di elementi e formazione di nuovi elementi nel sistema).Ad ogni modo il "non sapere" non è un buon motivo per smettere di cercare, il fenomeno è sotto i loro occhi (sempre sia vero), devono spiegarlo il più velocemente possibile.
      • bright scrive:
        Re: come quel giuliani
        Se funziona, l'importante è venderlo, per le spiegazioni ci sarà tempo.Anche senza sapere come è costruito, basta passare il materiale combustibile e il materiale prodotto allo spettrometro di massa: se ci sono elementi diversi, reazione c'è.
      • Prix test scrive:
        Re: come quel giuliani
        - Scritto da: Andreabont
        Infatti se non sanno ancora il principio che ci
        sta sotto devono compensare con ampie
        dimostrazioni in modo da verificare che una
        effettiva fusione è avvenuta ma sai anche senza capire perché se si dimostra che metti nichel ed esce rame è quello che conta, poi magari ci vogliono 100 a spiegarla ...anni fa lessi che la prima ipotesi di fusione fredda fosse di Fermi che rigetto l'idea, del resto i premi nobel sanno dove sta il confine come einstein che rifiutava la MQ ...
  • ruppolo scrive:
    E produce pure rame!
    CheXXXXXta!
    • Guybrush scrive:
      Re: E produce pure rame!
      - Scritto da: ruppolo
      CheXXXXXta!Leggi l'articolo originale.Il rame prodotto non ha abbastanza neutroni nel nucleo e ritorna subito nickel.Nel farlo succede qualcosa e il nickel emette un positrone.Questo si annichilisce subito e produce tanta energia.L'articolo spiega in maniera credibile in che modo il protone dell'idrogeno finisca nel nucleo (credibile non vuol dire fisicamente possibile), ma non spiega in che modo il rame57 che si forma riesca ad emettere un protone veloce, un neutrino e radiazione gamma.GT
      • bright scrive:
        Re: E produce pure rame!
        Ma è rame stabile o radioattivo? Non è che quest'affare produce scorie da smaltire?
        • pietro scrive:
          Re: E produce pure rame!
          - Scritto da: bright
          Ma è rame stabile o radioattivo? Non è che
          quest'affare produce scorie da
          smaltire?ma anche se fosse, essendo partiti da materiale stabile la cosa sarebbe sempre molto interessante
        • r1348 scrive:
          Re: E produce pure rame!
          Non hai letto? E' un isotopo instabile che decade velocemente a nickel.
        • djechelon scrive:
          Re: E produce pure rame!
          Tranquillo, alle scorie radioattive ci pensano i Casalesi.Buona ieri quella mozzarella eh?
      • roy scrive:
        Re: E produce pure rame!
        rame 57?? sicuro?a meno che non funzionino a nickel 56, instabile, e dicono che per via elettrochimica "gli sparano" un protone "portandolo a rame 57 che decade veloce a nikel ma poi a cobalto 56 (subito invece che in 77 giorni? mica male) .. certo, c'e' l'energia del decadimento proprio in cobalto 56 del nikel 56 di cui forse e' fatta la pila .. boh, da vedere.
        • roy scrive:
          Re: E produce pure rame!
          non e' rame 57, mi pareva..infatti usano nikel 62, che finisce in rame 62, stabileleggi il brevetto hanno messo il link sotto, te lo riportohttp://www.freepatentsonline.com/20110005506.pdf
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: E produce pure rame!
      picogrammi o meno!
    • attonito scrive:
      Re: E produce pure rame!
      - Scritto da: ruppolo
      CheXXXXXta!pensa, lo useranno nell'iphone 5, alluminio satinato con intarsi a losanga di rame da sintesi nucleare: troppo avanti Apple!PS: krane ti ha scritto?
      • Fragy scrive:
        Re: E produce pure rame!
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: ruppolo

        CheXXXXXta!
        pensa, lo useranno nell'iphone 5, alluminio
        satinato con intarsi a losanga di rame da sintesi
        nucleare: troppo avanti
        Apple!

        PS: krane ti ha scritto?Non ha citato nulla di apple, perché devi provocarlo?
        • krane scrive:
          Re: E produce pure rame!
          - Scritto da: Fragy
          - Scritto da: attonito

          - Scritto da: ruppolo


          CheXXXXXta!

          pensa, lo useranno nell'iphone 5, alluminio

          satinato con intarsi a losanga di rame da

          sintesi nucleare: troppo avanti

          Apple!

          PS: krane ti ha scritto?
          Non ha citato nulla di apple, perché devi
          provocarlo?????? (newbie)
  • Wanu scrive:
    Collaborazione o ricerca di guadagni
    Forse la comunità scientifica dovrebbe iniziare a ragionare in modo leggermente differente...Forse il fatto vada in produzione un apparato in grado di produrre grosse quantità di energia a basso costo senza una vera e propria ingegnerizzazione del suo principio di funzionamento potrebbe creare qualche problema di sicurezza...Forse un apparato di questo tipo sarebbe estremamente utile a tutta l'umanità, compresi i paesi in via di sviluppo dove è estremamente difficile trasportare l'energia...Forse... forse... forse...Mi chiedo insomma... Non sarebbe più utile invece di fare la gara a chi è più figo e al primo che registra il brevetto o semplicemente nomina il prodotto, tentare di approfondire questo tipo di casi cercando realmente una strada fine alla realizzazione invece di dire semplicemente "NON VA BENE" !??!Cioè... non è utile a tutti la ricerca di fonti di energia o sbaglio? Perchè non muovere la comunità scientifica attorno a prove di questo tipo?
    • bright scrive:
      Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
      Credo sia già brevettato. Inoltre, gli investitori (stranieri) non vogliono aprire la "scatola nera" per proteggere i propri investimenti.Tuttavia hanno promesso che il prezzo si manterrà basso.qui ci sono alcuni video tratti dalla dimostrazione fatta nei giorni scorsi.http://curiositybox.wordpress.com/2011/01/16/bologna-14111-cronaca-test-fusione-fredda-del-reattore-nichel-idrogeno-focardi-rossi/
    • ... scrive:
      Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
      come ho gia detto più volte, la comunità scientifica SE NE STA OCCUPANDO, ma è concentrata su esperimenti SERI E RIPRODUCIBILI, non su materiale da boyager, ad esempio iter, jet, quella col laser, e tante altre ricerche fatte per davvero, usando la fisica nostra e non quella di star trekquindi smettetela di dire che i fisici non se ne occupano e che pensano a fare a gara a chi ce l'ha più lungo, perché non è vero, quanti di voi sanno della fine ingloriosa del tokamak dell'enea? se gli tagliano i fondi, mi spiegate COSA possono fare? e il tokamak funziona e sanno tutti come funzione, non c'è il nano dentro la scatola che fa la magia come ci vogliono dire sti tiziquindi se proprio volete fare qualcosa smettetela di supportare i ciarlatani perché fa tanto "teoria del complotto", e arrabbiatevi perché tagliano i fondi ai progetti veri
      • Guybrush scrive:
        Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
        - Scritto da: ...
        come ho gia detto più volte, la comunità
        scientifica SE NE STA OCCUPANDO, ma è concentrata
        su esperimenti SERI E RIPRODUCIBILI, non su
        materiale da boyager, ad esempio iter, jet,
        quella col laser, e tante altre ricerche fatte
        per davvero, usando la fisica nostra e non quella
        di star
        trek

        quindi smettetela di dire che i fisici non se ne
        occupano e che pensano a fare a gara a chi ce
        l'ha più lungo, perché non è vero, quanti di voi
        sanno della fine ingloriosa del tokamak
        dell'enea?Hanno spento il tokamak dell'enea? Cavolaccio, questa si che è una brutta notizia. Mi dispiace. Davvero :-(
        se gli tagliano i fondi, mi spiegate
        COSA possono fare? e il tokamak funziona e sanno
        tutti come funzione, non c'è il nano dentro la
        scatola che fa la magia come ci vogliono dire sti
        tiziPiu' che destinare il 5°/oo e non votare per chi taglia i fondi alla ricerca? Posso emigrare, ma non credo che aiuterebbe.
        quindi se proprio volete fare qualcosa smettetela
        di supportare i ciarlatani perché fa tanto
        "teoria del complotto", e arrabbiatevi perché
        tagliano i fondi ai progetti
        veriParliamo dei ciarlatani, vuoi? Dal basso della mia ignoranza gli concedo il beneficio del dubbio, non è la prima volta che si tenta la fusione nucleare catalizzata da un reticolo cristallino.La spiegazione che danno questi qui però va oltre... questi parlano di reazione materia-antimateria e francamente resto... perplesso.D'altro canto parlano pure di 12400kW a fronte di 1kW speso.Non è male.Anche con una macchina termica a rendimento da operetta (20%) ottieni un bel po' di energia.E' che dall'articolo non si capisce chi paga il conto.Il protone dell'idrogeno entra nel nucleo, l'energia necessaria viene fornita dal campo elettrico che attraversa il conduttore di nickel.Fin qua va bene.Il nickel diventa rame.Ok, mi va bene pure questo.Non ci sono abbastanza neutroni per tenere l'isotopo appena creato in equilibrio e l'atomo di rame espelle un protone (sic!) e ritorna nickel.Qui, a detta dell'articolo, fa la sua (breve) comparsa un positrone che finisce immediatamente contro un elettrone e si annichilisce rilasciando un fotone ad alta energia (radiazione gamma).E come ciliegina sulla torta compare anche un neutrino.I conti non mi tornano. Ok, la fisica delle particelle che conosco io e' si e no un abbozzo di modello standard e una manciata di equazioni, sicuramente non ho gli strumenti adeguati per capire, ma a livello terra-terra i conti non tornano.Un salutoGT
        • ... scrive:
          Re: Collaborazione o ricerca di guadagni

          Hanno spento il tokamak dell'enea? Cavolaccio,
          questa si che è una brutta notizia. Mi dispiace.
          Davvero
          :-(non l'hanno spento, è stato colpito da un fulmine che ha danneggiato un po' di strumentazione e nessuno gli ha dato i soldi per ripararla
          Il protone dell'idrogeno entra nel nucleo,
          l'energia necessaria viene fornita dal campo
          elettrico che attraversa il conduttore di
          nickel.
          Fin qua va bene.
          Il nickel diventa rame.
          Ok, mi va bene pure questo.
          Non ci sono abbastanza neutroni per tenere
          l'isotopo appena creato in equilibrio e l'atomo
          di rame espelle un protone (sic!) e ritorna
          nickel.
          Qui, a detta dell'articolo, fa la sua (breve)
          comparsa un positrone che finisce immediatamente
          contro un elettrone e si annichilisce rilasciando
          un fotone ad alta energia (radiazione
          gamma).
          E come ciliegina sulla torta compare anche un
          neutrino.
          I conti non mi tornano. Ok, la fisica delle
          particelle che conosco io e' si e no un abbozzo
          di modello standard e una manciata di equazioni,
          sicuramente non ho gli strumenti adeguati per
          capire, ma a livello terra-terra i conti non
          tornano.un protone non viene espulso dal nucleo, in un decadimento un protone può trasformarsi in un neutrone o viceversa (protone e neutrone sono la stessa cosa), dopo che un quark u o d si trasforma in d o u, viene emesso un W+ o un W- (che media l'interazione debole), che a sua volta crea un elettrone (positrone) e un autineutrino (neutrino), se fosse SOLO questo, non c'è niente di misterioso, l'ha scoperto fermi 60 anni fa ormail'altra modalità di decadimento è alpha (emissione di elio praticamente), ma vale solo per i nuclei più pesantiin tutto il discorso che fanno, un protone non può in nessun modo legarsi al nickel e trasformare il nickel in rame, senza una quantità di energia folle (guarda dove sta il nickel sulla tavola periodica, fatti 2 conti sulla barriera di potenziale da attraversare), e soprattutto ammettiamo pure che il protone passi la barriera (nota: a livello fisico ciò non significa niente) e poi? se il nucleo è stabile, il protone per essere catturato dal nucleo dovrebbe risentire della forza forte, questo significa che il protone deve andare vicinissimo al nucleo (deve "entrare" nel nucleo), solo quando si trova ad una distanza inferiore a 10^-13 metri può risentire della forza forte, nel frattempo deve combattere con la forza repulsiva degli altri protoni e quella attrattiva degli elettroni, tutto questo ammesso che abbia un senso il discorso che fanno, cosa che non ha
          • Guybrush scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            - Scritto da: ...

            Hanno spento il tokamak dell'enea? Cavolaccio,

            questa si che è una brutta notizia. Mi dispiace.

            Davvero

            :-(
            non l'hanno spento, è stato colpito da un fulmine
            che ha danneggiato un po' di strumentazione e
            nessuno gli ha dato i soldi per
            ripararlaO___Onon mi vedi, ma sto prendendo il muro a capocciate.[...]
            un protone non viene espulso dal nucleo,Grazie, è quello che dice l'articolo.
            in un
            decadimento un protone può trasformarsi in un
            neutrone o viceversa (protone e neutrone sono la
            stessa cosa), dopo che un quark u o d si
            trasforma in d o u,Domandare cosa può innescare un simile cambiamento nell'oggetto più stabile dell'universo, a parte un urto sufficientemente violento e' troppo?
            viene emesso un W+ o un W-Bosone
            (che media l'interazione debole), che a sua volta
            crea un elettrone (positrone) e un autineutrino
            (neutrino), se fosse SOLO questo, non c'è niente
            di misterioso, l'ha scoperto fermi 60 anni fa
            ormai
            l'altra modalità di decadimento è alpha
            (emissione di elio praticamente), ma vale solo
            per i nuclei più
            pesantiNon certo per il rame ^__^ il primo decadimento scoperto e' Ra226-
            Rd222
            in tutto il discorso che fanno, un protone non
            può in nessun modo legarsi al nickel e
            trasformare il nickel in rame, senza una quantità
            di energia folle (guarda dove sta il nickel sulla
            tavola periodica, fatti 2 conti sulla barriera di
            potenziale da attraversare),Lo avevo detto che i conti non mi tornavano.
            e soprattutto
            ammettiamo pure che il protone passi la barriera
            (nota: a livello fisico ciò non significa niente)Significa che sguazza nella nube elettronica del nickel e si è preso i due elettroni che gli servono per essere un atomo di idrogeno felice, cioè con tutti gli orbitali pieni (scusa il mio linguaggio poco convenzionale).
            e poi? se il nucleo è stabile, il protone per
            essere catturato dal nucleo dovrebbe risentire
            della forza forte, questo significa che il
            protone deve andare vicinissimo al nucleo (deve
            "entrare" nel nucleo), solo quando si trova ad
            una distanza inferiore a 10^-13 metri può
            risentire della forza forte,Appunto, la barriera è quella, mica la nube elettronica, quella la passa senza problemi: hanno cariche opposte.
            nel frattempo deve
            combattere con la forza repulsiva degli altri
            protoni e quella attrattiva degli elettroni,E li volevo arrivare. Chicazz ce lo spinge dentro il protone?
            tutto questo ammesso che abbia un senso il
            discorso che fanno, cosa che non
            haAmen.Torno a leggermi le notizie che vengono da Crandache e sono buone (stannto tirando su la struttura portante del reattore... evvai!).Accendo un cero per l'ENEA e prendo nota su dove destinare il prossimo 5°/oo.'seraGT
          • Flatline scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            - Scritto da: ...

            Hanno spento il tokamak dell'enea? Cavolaccio,

            questa si che è una brutta notizia. Mi dispiace.

            Davvero

            :-(
            non l'hanno spento, è stato colpito da un fulmine
            che ha danneggiato un po' di strumentazione e
            nessuno gli ha dato i soldi per
            ripararlaEhm.. permettimi di correggere. Il sistema è vecchio, questo si è un problema. Plausibilmente anche superato. Ma sta in piedi, non è mai stato colpito da un fulmine, non gli hanno tagliato i fondi ed è in fase di restart. Ci sono stop continui causa rotture legate all'invecchiamento, ma sta andando. ;)
          • ... scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            doveva farci la tesi un mio compagno di corso e non ha potuto farla proprio per questo motivo, mancavano i soldi per riparare i danni fatti da un fulmine
          • Flatline scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            - Scritto da: ...
            doveva farci la tesi un mio compagno di corso e
            non ha potuto farla proprio per questo motivo,
            mancavano i soldi per riparare i danni fatti da
            un
            fulmineEhm... io ci lavoro con FTU... :D
      • Cluedo scrive:
        Re: Collaborazione o ricerca di guadagni

        la comunità
        scientifica SE NE STA OCCUPANDO, ma è concentrata
        su esperimenti SERI E RIPRODUCIBILI,il punto è che visto la portata di una scoperta del genere, se vera, e le conseguenze economiche chiunque si guarderebbe bene dallo svelare come riprodurre il tuttocomunque se arriveranno sul mercato delle scatole che metti nichel esce rame ed energia e non si capisce perché il problema è solo di noi fisici, al mondo "'nporta na XXXX", finché funziona...
        • DuDe scrive:
          Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
          - Scritto da: Cluedo

          la comunità

          scientifica SE NE STA OCCUPANDO, ma è
          concentrata

          su esperimenti SERI E RIPRODUCIBILI,
          il punto è che visto la portata di una scoperta
          del genere, se vera, e le conseguenze economiche
          chiunque si guarderebbe bene dallo svelare come
          riprodurre il
          tutto

          comunque se arriveranno sul mercato delle scatole
          che metti nichel esce rame ed energia e non si
          capisce perché il problema è solo di noi fisici,
          al mondo "'nporta na XXXX", finché
          funziona...Nulla da eccepire, se non fosse che non avendo ben chiaro come funziona non puoi nemmeno stabilire se sia o meno pericoloso, come qualcuno ha giustamente fatto notare.Il problema e' che i fisici vogliono la dimostrazione matematica, se no per loro tutto cio' equivale a streganza :D
          • ... scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            non è questione di matematica, è che la filosofia aristotelica ha fatto il suo corso,oggi un affermazione va supportata da un esperimento, non basta che a farla sia una persona famosaanche perché altrimenti la meccanica quantistica si sarebbe fermata nel 1930 dopo le prime critiche di Einstein, ma il tempo dell'ipse dixit era passato ormai, einstein era scettico, ma non ha trovato una teoria alternativa alla meccanica quantistica che funzionava, quindi ci teniamo l ameccanica quantistica con buona pace di einstein
      • Pel scrive:
        Re: Collaborazione o ricerca di guadagni


        quindi smettetela di dire che i fisici non se ne
        occupano e che pensano a fare a gara a chi ce
        l'ha più lungo, perché non è vero, quanti di voi
        sanno della fine ingloriosa del tokamak
        dell'enea? se gli tagliano i fondi, mi spiegate
        COSA possono fare? e il tokamak funziona e sanno
        tutti come funzione, non c'è il nano dentro la
        scatola che fa la magia come ci vogliono dire sti
        tizi
        Già, certo, i tokamak... da quanto ci si sta lavorando? 50 anni? Migliaia di scienziati in tutto il mondo, miliardi di dollari di investimenti... risultati? Esiste qualche tokamakcapace di mantenere una reazione di fusione stabile? Esiste qualche tokamak con saldo energetico positivo? Esiste perlomeno qualche tokamak in cui si sia almeno realizzata l'ignizione del plasma? Se non ricordo male, non siamo ancora arrivati nemmeno a questo minimo ma fondamentale risultato. E quanti anni serviranno ancora per poter usare un tokamak per produrre energia? Altri 20? Altri 50? Forse non li abbiamo, tutti questi anni. Magari dopo anni di fallimenti forse era il caso di interrogarsi, di ammettere che l'idea di riprodurre un modellino in scala di una stella era un po' troppo fuori portata, di cercare strade alternative... certo se poi si scopre che l'accrocchio di Focardi & Rossi funziona davvero, sai che sp*ttanamento per i tromboni della fisica ufficiale, quelli che si sono fumati miliardi di investimenti per anni senza cavare un ragno dal buco?
        • ... scrive:
          Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
          ma cosa dici???il tokamak funziona e la reazione è stabile! certo se le tue informazioni provengono solo dai siti complottisti è ovvio che non ne sai niente...ma in 50 anni i progressi ci sono stati, altro che, semplicemente ci sono pochi fondi per continuare e non c'è la voglia di investire (altrimenti a quest'ora avevamo le centrali a fusione)
          • Izio scrive:
            Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
            - Scritto da: ...
            ma cosa dici???
            il tokamak funziona e la reazione è stabile!
            certo se le tue informazioni provengono solo dai
            siti complottisti è ovvio che non ne sai
            niente...
            ma in 50 anni i progressi ci sono stati, altro
            che, semplicemente ci sono pochi fondi per
            continuare e non c'è la voglia di investire
            (altrimenti a quest'ora avevamo le centrali a
            fusione)Se lo dici tu... fare promesse su ciò che "sarebbe potuto essere ma non è stato" è proprio molto scientifico, vero? E la reazione sarà anche stabile, ma l'energia prodotta è maggiore di quella consumata? A che costo?Sembri veramente arrabbiato perché c'è il rischio che i tuoi amici si siano fatti bagnare il naso da due sconosciuti. Io resto scettico, ma SE il proXXXXX dovesse dimostrarsi funzionante e iniziasse davvero la produzione in serie (bada bene, ho detto "se") il resto della popolazione mondiale ne sarebbe parecchio contento, alla faccia dei ricercatori a tempo indeterminato, che pretendono finanziamenti illimitati in assenza di qualsiasi risultato utile.
      • pietro scrive:
        Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
        Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.Albert Einstein.
        • Izio scrive:
          Re: Collaborazione o ricerca di guadagni
          - Scritto da: pietro
          Tutti sanno che una cosa è impossibile da
          realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non
          lo sa e la
          inventa.

          Albert Einstein.
  • Puleggia scrive:
    Revolution??????
    Lo scetticismo e d'obbligo, anche perche una scoperta del genere sconvolgerebbe il futuro del pianeta ( in meglio naturalmente).Quindi spero che PI segua da vicino la vicenda.
    • Momento di inerzia scrive:
      Re: Revolution??????
      - Scritto da: Puleggia
      Lo scetticismo e d'obbligo, anche perche una
      scoperta del genere sconvolgerebbe il futuro del
      pianeta ( in meglio
      naturalmente).Sei proprio sicuro? energia a basso costo per tutti... hai idea degli equilibri che romperebbe e delle tensioni (per non dire peggio) che ne scaturirebbero?
      • Puleggia scrive:
        Re: Revolution??????
        Sfido chiunque a dire: sono sicuro di quello che questa invezione (se vera) potrebbe portare.Personalmente la vedo semplicemente in positivo anche perche con i carbon fossili siamo oramai alla frutta.
        • DuDe scrive:
          Re: Revolution??????
          - Scritto da: Puleggia
          Sfido chiunque a dire: sono sicuro di quello che
          questa invezione (se vera) potrebbe
          portare.
          Personalmente la vedo semplicemente in positivo
          anche perche con i carbon fossili siamo oramai
          alla
          frutta.Hai ragione, se riescono a campare per trasformare cio' in un prodotto commerciale
      • Andreabont scrive:
        Re: Revolution??????
        Hai idea di quanti governi occidentali non vedono l'ora di rendersi indipendenti dal petrolio mediorientale?
        • Verbal scrive:
          Re: Revolution??????
          Hai idea di quanto paghi di accisa sul costo del carburante?
          • Fragy scrive:
            Re: Revolution??????
            - Scritto da: Verbal
            Hai idea di quanto paghi di accisa sul costo del
            carburante?Basta spostarla su i materiali usati dal nuovo reattore .. mica andrà ad aria :-)
      • Spengler scrive:
        Re: Revolution??????
        - Scritto da: Momento di inerzia
        - Scritto da: Puleggia

        Lo scetticismo e d'obbligo, anche perche una

        scoperta del genere sconvolgerebbe il futuro del

        pianeta ( in meglio

        naturalmente).

        Sei proprio sicuro? energia a basso costo per
        tutti... hai idea degli equilibri che romperebbe
        e delle tensioni (per non dire peggio) che ne
        scaturirebbero?beh il 2012 è vicino. dovrà saltar fuori qualcosa quanto prima per giustificare la fine di tutto no? ;-p
      • Jacopo Monegato scrive:
        Re: Revolution??????
        su altri articoli infatti dicevano di non poter rivelare informazioni sulla construzione della macchina per motivi di segretezza industriale... inoltre sempre a quanto dicevano il dover dargli 1 kW è sempre dovuto a disposizioni dell'azienda finanziatrice
      • Marco Brunner scrive:
        Re: Revolution??????
        Calma a dire che sarà a basso costo, stai sicuro che se il costo per produrla sarà meno di un centesimo a kilowattora come minimo gli altri novantanove centesimi li chiede il governo.Io sono abbastanza scettico, non tanto per il funzionamento del catalizzatore ma quanto la possibilità che arrivi all' Utenza finale.
    • ... scrive:
      Re: Revolution??????
      ancora...ma chi ve lo dice che non c'è stata indagine dalla comunità scientifica? l'evete visto da giacobbo???se una cosa non può funzionare (DOPO AVER INDAGATO), se non si può fare, non si può fare, non esiste la magia, la fusione fredda come vogliono farcela credere NON è mai esistita, tutti gli esperimenti fatti in questo senso SONO COMPLETAMENTE FASULLIil massimo che hanno prodotto è un generatore di neutroni molto efficiente (il fusor), e BASTA, non è MAI stato prodotto qualcosa di reale in merito alla fusione, vedere mezzo fotone che esce da una scatela nera non significa che c'è stata fusione, può pure essere un raggio cosmico che ha sbattuto contro il tuo rivelatore, ma lo vogliamo capire o no?i dati di un esperimento devono essere riproducibili da chiunque, altrimenti torniamo alla scienza pre-galileo, dove chiunque poteva inventarsi qualsiasi cosa, tanto ipse dixitad oggi non esiste UN SINGOLO esperimento di fusione fredda, condotto seriamente, che abbia dato risultato positivo, gran parte sono bufale, le poche che non sono bufale sono risultati solo essere dei generatori di neutroni (tipo di nuovo il fusor), ma non è mai stata prodotta energia in modo efficiente e soprattutto non è mai avvenuta la fusione di due nucleil'unica fusione che ad oggi ha dato risultati è quella "calda", col tokamak, funziona, sappiamo come funziona e sappiamo come sfruttarla, semplicemente viene finanziata poco
      • Andreabont scrive:
        Re: Revolution??????
        Di esperimenti di fusione a basse temperature (quel "fredda" è troppo cinematografico) me ne ricordo 2, entrambi mezzi dimostrati e mezzi caduti nell'oblio del "non sappiamo cosa sia sucXXXXX".Uno avvenuto all'ENEA (Vedere rapporto RT/2002/41/FUS) e uno avvenuto alla Università di Osaka in Giappone, eseguito dal prof. Yoshiaki Arata.Questo terzo fenomeno, che sembra diverso dai due precedenti, rischia di cadere anch'esso nel calderone dei "non sappiamo cosa sia sucXXXXX". Staremo a vedere.
      • Guybrush scrive:
        Re: Revolution??????
        - Scritto da: ...
        ancora...[...]
        i dati di un esperimento devono essere
        riproducibili da chiunque, altrimenti torniamo
        alla scienza pre-galileo, dove chiunque poteva
        inventarsi qualsiasi cosa, tanto ipse
        dixitCerca con google "Arata experiment".
        ad oggi non esiste UN SINGOLO esperimento di
        fusione fredda, condotto seriamente, che abbia
        dato risultato positivo, gran parte sono bufale,
        le poche che non sono bufale sono risultati solo
        essere dei generatori di neutroni (tipo di nuovo
        il fusor), ma non è mai stata prodotta energia in
        modo efficiente e soprattutto non è mai avvenuta
        la fusione di due
        nucleiBasta un controesempio (e ne esiste più d'uno) per smentire.Si, e' esistita e almeno in un caso in modo efficiente (vedi il lavoro del professor Arata, dell'università di tokyo).Per toglierti il dubbio il lavoro di Arata ha prodotto una macchina perfettamente riproducibile che "brucia" palladio e deuterio ad alta pressione per ottenere elio4 e lavoro meccanico.Il palladio (nanoparticelle incastonate in una matrice di zircone) non viene bruciato, ma il reticolo cristallino perde rapidamente la sua capacità di assorbire deuterio e si riempie di elio.Ci mette parecchio a caricarsi, ma una volta carico di elio il palladio perde la capacità di far fondere i nuclei di deuterio.Il problema si risolve facendo fondere e ricristallizzare il palladio, ma capisci da te che così si consuma più energia di quella ottenuta.Ricapitolando: la fusione fredda esiste, ma ancora non s'e' trovato un modo per ottenere più energia di quella impiegata.
        l'unica fusione che ad oggi ha dato risultati è
        quella "calda", col tokamak, funziona, sappiamo
        come funziona e sappiamo come sfruttarla,
        semplicemente viene finanziata
        pocoNo.Non funziona manco quella e non è questione di finanziamenti.L'unico modo per farla funzionare e' con una miscela al 50% di trizio.Questo perché la fusione D-T è abbastanza "fredda" da essere gestita con tecnologia che ha richiesto circa 50 anni di sforzi congiunti da parte di tutti i paesi industrializzati.Anche il confinamento inerziale ha il medesimo problema: i 192 laser dei lawrence laboratories sparano su una palla con dentro trizio e deuterio congelati e infilati in una capsula d'oro.Costo di un bersaglio? Circa 2 milioni di dollari.E per funzionare dovrebbe usarne uno al secondo.Il deuterio lo ottieni centrifugando 1000 litri di acqua marina (e ottieni 1 litro).Il trizio non lo trovi al supermercato, per produrlo ci vuole acqua pesante e una fonte di neutroni veloci come un reattore nucleare... e questo fa salire il prezzo in modo drammatico.Gli americani pensano di dotare il loro reattore di un "mantello radioattivo" che da un lato (quello nella camera di scoppio) si acchiappa le schifezze (particelle alfa e neutroni veloci) e dall'altro irraggia acqua pesante per trasformarla in trizio, congelarla e fabbricarci almeno 1 bersaglio al secondo.E sperano pure di fare a meno dell'oro per i bersagli.Se dai un'occhiata al loro sito scoprirai perché non possono.Gli europei di ITER preferiscono tentare una strada diversa: prendere il litio del sistema di raffreddamento, fargli assorbire un neutrone prodotto durante la reazione D-T e dopo un paio di passaggi ottenere un atomo di T e uno di idrogeno.Separare il trizio e mandarlo in camera di reazione.Perché il bilancio energetico sia vantaggioso tutti i neutroni prodotti dalla fusione devono finire nel mantello (il famoso breeding blanket) e dare origine ad un atomo di trizio. Se tutti i neutroni vengono acchiappati hai 5 w di energia per ogni watt speso. Non è male.Considerando che meno di 50MW non puoi spendere a Crandache stanno tirando su ITER che ciuccerà 100MW da una centrale elettrica per produrre 500MW di calore.Se ti puo' consolare chi ha più possibilità sono proprio gli europei (e in realtà ITER è finanziato da un bel po' di gente), ma da qui a dire che nel 2016 avremo la fusione nucleare ce ne corre.I piu' cauti dicono 2050, gli ottimisti come me dicono 2025... in ogni caso dovremo aspettare la fine dei lavori di ITER per veder nascere DEMO, il prototipo di reattore a fusione funzionante.Forse da vecchio la vedrò in funzione.Forse.GT-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 gennaio 2011 19.59----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2011 08.35-----------------------------------------------------------
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Revolution??????
          Grazie per il tuo post: veramente informativo come ce ne sono pochi qui
          • Guybrush scrive:
            Re: Revolution??????
            - Scritto da: Momento di inerzia
            Grazie per il tuo post: veramente informativo
            come ce ne sono pochi
            quiHo corretto il numero di laser del https://lasers.llnl.gov/ avevo scritto 168 invece erano 192.Il mio post è molto vago, quando scrivo ho sempre poco tempo a disposizione e spesso prendo solenni cantonate. Perciò non prenderlo per oro colato e verifica.CiaoGT
        • Evk scrive:
          Re: Revolution??????
          Non esiste solo ITER... Il progetto Ignitor è in partenza
        • ottomano scrive:
          Re: Revolution??????
          Ciao Guybrush,che mi sai dire del progetto IGNITOR?A me sembrava quello più promettente, bassi costi di manutenzione, reattore molto più piccolo di quello di ITER ecc...Era stato quasi abbandonato, ma leggo su Wikipedia che l'hanno ripreso dopo un accordo Berlusconi-Putin-Io tra ITER ed IGNITOR preferirei quest'ultimo.Nicola
          • uno a caso scrive:
            Re: Revolution??????
            peccato lo svolgeranno in territorio russo.. (fonte wikipedia poi nn so)
          • Guybrush scrive:
            Re: Revolution??????
            - Scritto da: ottomano
            Ciao Guybrush,
            che mi sai dire del progetto IGNITOR?

            A me sembrava quello più promettente, bassi costi
            di manutenzione, reattore molto più piccolo di
            quello di ITER
            ecc...
            Era stato quasi abbandonato, ma leggo su
            Wikipedia che l'hanno ripreso dopo un accordo
            Berlusconi-Putin-
            Io tra ITER ed IGNITOR preferirei quest'ultimo.

            NicolaDico che e' un progetto appena iniziato e, sinceramente, non lo comprendo: abbiamo un progetto in corso a lungo termine il cui risultato sara' un reattore a fusione e il know-how necessario per costruire un reattore commerciale, piu' tutta l'economia necessaria per costruirne altri in serie (iter, cosi' come e' stato per LHC, non si limita a costruire il pezzo e basta).Mi sto documentando anche io al riguardo.GT
          • Guybrush scrive:
            Re: Revolution??????
            - Scritto da: Guybrush
            - Scritto da: ottomano

            Ciao Guybrush,

            che mi sai dire del progetto IGNITOR?



            A me sembrava quello più promettente, bassi
            costi

            di manutenzione, reattore molto più piccolo di

            quello di ITER

            ecc...

            Era stato quasi abbandonato, ma leggo su

            Wikipedia che l'hanno ripreso dopo un accordo

            Berlusconi-Putin-

            Io tra ITER ed IGNITOR preferirei quest'ultimo.



            Nicola

            Dico che e' un progetto appena iniziato e,
            sinceramente, non lo comprendo: abbiamo un
            progetto in corso a lungo termine il cui
            risultato sara' un reattore a fusione e il
            know-how necessario per costruire un reattore
            commerciale, piu' tutta l'economia necessaria per
            costruirne altri in serie (iter, cosi' come e'
            stato per LHC, non si limita a costruire il pezzo
            e
            basta).

            Mi sto documentando anche io al riguardo.

            GTAppena iniziato una Bega, B come Savona.Il progetto e' del 1997http://www.frascati.enea.it/ignitor/l'ultimo update sul sito ufficiale e' del 2002 e gia' allora si parlava di soldi pubblici gettati nel WC per via dei progetti simili avviati, con la partecipazione dell'italia (ITER).Ora si rilancia con la partnership della Russia.http://it.wikipedia.org/wiki/IGNITORAnche se per ora si parla di "progetto in fase avanzata".Mah.Boh.Mmh...Torno a seguire lo sviluppodi Iter, continua ad essere quello più promettente.GT
        • gerry scrive:
          Re: Revolution??????
          - Scritto da: Guybrush
          Perché il bilancio energetico sia vantaggioso
          tutti i neutroni prodotti dalla fusione devono
          finire nel mantello (il famoso breeding blanket)
          e dare origine ad un atomo di trizio. Se tutti i
          neutroni vengono acchiappati hai 5 w di energia
          per ogni watt speso. Non è
          male.
          Considerando che meno di 50MW non puoi spendere a
          Crandache stanno tirando su ITER che ciuccerà
          100MW da una centrale elettrica per produrre
          500MW di
          calore.Si, ma a che costi e con che tempi? Mi sembra un macchinario piuttosto complesso, anche se funzionasse ci vorrebbero decenni prima di arrivare ad una soluzione affidabile.E poi è sostenibile come tecnologia?
          • Guybrush scrive:
            Re: Revolution??????
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Guybrush[...]
            Si, ma a che costi e con che tempi? se tutto va come deve per il 2025 si sapra' tutto quel che serve per costruire un reattore a fusione nucleare D-D.
            Mi sembra un macchinario piuttosto complesso,Lo e': e' il prototipo di un prototipo.
            anche se funzionasse ci vorrebbero decenni prima
            di arrivare ad una soluzione
            affidabile.A funzionare funzionera' e iter -e'- la soluzione, la risposta ad un quesito iniziato quasi 60 anni fa: si puo' fare la fusione nucleare?
            E poi è sostenibile come tecnologia?SiUtilizza come combustibile litio e deuterio, entrambi sono elementi abbondanti su questo pianeta.L'emivita dei residui radioattivi (trizio, in primis) e' di circa 12 anni, per cui in caso di decommissionamento di una centrale la tieni sottochiave per 30 anni e stai tranquillo.GT
      • MacBoy scrive:
        Re: Revolution??????
        - Scritto da: ...
        se una cosa non può funzionare (DOPO AVER
        INDAGATO), se non si può fare, non si può fare,
        non esiste la magia, la fusione fredda come
        vogliono farcela credere NON è mai esistita,
        tutti gli esperimenti fatti in questo senso SONO
        COMPLETAMENTE FASULLIHanno prodotto ELIO.E in tanti. E in laboratori prestigiosi, come lo SPAWAR (Space and Naval Warfare Systems Center) americano, o in Giappone dal padre della ricerca atomica di quel paese (Arata). E anche qui in Italia all'Enea.
        i dati di un esperimento devono essere
        riproducibili da chiunque, altrimenti torniamo
        alla scienza pre-galileo, dove chiunque poteva
        inventarsi qualsiasi cosa, tanto ipse dixitE' stata riprodotta decine o centinaia di volte.Se la riproducibilità all'inizio era scarsa (e si è quindi gridato alla "bufala") era a causa delle caratteristiche costruttive di materiali impiegati (il palladio), ma adesso iniziano a capire meglio come farli e la riproducibilità è pressoché totale.
        ad oggi non esiste UN SINGOLO esperimento di
        fusione fredda, condotto seriamente, che abbia
        dato risultato positivo, gran parte sono bufale,Dai su... Dì che non ti sei più documentato da 20 anni a questa parte.Ci sono stati esperimenti importanti che hanno avuto sucXXXXX e sono stati ripetuti più volte.Prova qui: http://lenr-canr.org/
        l'unica fusione che ad oggi ha dato risultati è
        quella "calda", col tokamak, funziona, sappiamo
        come funziona e sappiamo come sfruttarla,
        semplicemente viene finanziata pocoViene finanziata poco???Sono 50 anni che la finanziano! Ci hanno speso MILIARDI di Eur!Solo che per più di pochi secondi non riescono a sostenerla e per farlo consumano molta più energia di quella che riescono a produrre. E sono sempre a "20 anni" dall'agognato sucXXXXX (ma ora dicono anche 30. Io direi 100, se ve bene).
      • fox82i scrive:
        Re: Revolution??????
        non ti dice niente che a Frascati con il sig. Rubbia (no dico un fisico conosciuto) i ricercatori dell'ENEA hanno redato il famoso rapporto 41??E guarda caso , per farla breve, hanno dimostrato che c'è effettivamente surplus di energia?E il fisico giapponese http://it.wikipedia.org/wiki/Yoshiaki_Arata ??Allora le ipotesi sono due:- o il sistema funziona solo che per mancanza di fondi e/o volontà non si ha interesse di approfondire gli studi- o come dici tu è una bufala!Un laconico MAH! mi vien da dire!
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Revolution??????
      uuuuh la cosa è almeno di una settimana fa -.- speriamo la segua si
    • Mario Nizzoli scrive:
      Re: Revolution??????
      Probabilmente l'approfondimento non viene fatto da altri perchè il reattore è coperto da segreto industriale e rilevare ad altri il funzionamento comprometterebbe gli investimenti fatti.
Chiudi i commenti