Ti trovo il cybermarchio e ti denuncio

Un nuovo software setaccia la Rete alla ricerca di pagine, file od altre risorse che possano violare il copyright legato a marchi registrati e nomi d'azienda. L'ennesimo occhio puntato su Internet


San Francisco (USA) – Un nuovo software promette di porre rimedio alle più frequenti violazioni del copyright, soprattutto quelle legate all’abuso in Rete di marchi e nomi d’azienda.

A tale scopo Markmonitor ha sviluppato una suite di strumenti “ficcanaso” in grado di setacciare e monitorare la Rete alla ricerca di marchi falsificati, operazioni di cybersquatting ed altre violazioni legate a nomi e marchi.

I programmini sono in grado di “frugare” fra siti Web, link, banner, gruppi di discussione, nomi di dominio e file condivisi in Rete: una sentinella addestrata a rilevare ogni possibile abuso del copyright in Rete.

Secondo Faisal Shah, CEO di Markmonitor, il software è in grado di analizzare miliardi di pagine Web in tempo reale. Come dire: “per quanto grande sia questo cyber oceano, noi vi troveremo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Open Source
    Non riesco a capire: che differenza c'e' tra StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver capito che il secondo fosse la versione Open Source del primo. Ma nell'articolo si dice che entrambi sono Open Source...Cerchero' di fare chiarezza, nel frattempo se qualcuno puo' dare delucidazioni lo ringrazio fin da ora.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: Leonardo.
      Non riesco a capire: che differenza c'e' tra
      StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver
      capito che il secondo fosse la versione Open
      Source del primo. Ma nell'articolo si dice
      che entrambi sono Open Source...
      Cerchero' di fare chiarezza, nel frattempo
      se qualcuno puo' dare delucidazioni lo
      ringrazio fin da ora.

      Ciao.In effetti StarOffice fino ad oggi (siamo alla versione 5.2) e' free ma non e' open-source. Poi magari hanno deciso di far uscire la 6.0 sotto GPL o comunque open-source (ne parlavano da tempo). OpenOffice e' invece gia' open-source.
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source
        - Scritto da: TeX
        In effetti StarOffice fino ad oggi (siamo
        alla versione 5.2) e' free ma non e'
        open-source. Poi magari hanno deciso di far
        uscire la 6.0 sotto GPL o comunque
        open-source (ne parlavano da tempo).
        OpenOffice e' invece gia' open-source.Se staroffice6 fosse opensource, che scopo avrebbe sviluppare parallelamente openoffice?
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source
          - Scritto da: why
          - Scritto da: TeX

          In effetti StarOffice fino ad oggi (siamo

          alla versione 5.2) e' free ma non e'

          open-source. Poi magari hanno deciso di
          far

          uscire la 6.0 sotto GPL o comunque

          open-source (ne parlavano da tempo).

          OpenOffice e' invece gia' open-source.

          Se staroffice6 fosse opensource, che scopo
          avrebbe sviluppare parallelamente
          openoffice?Buona domanda...Anche perche' sono andato nel frattempo a vedere il sito di OpenOffice, dove dice che le future versioni di StarOffice (dalla 6.0) saranno sviluppate partendo dai sorgenti di OpenOffice:http://www.openoffice.org/about.htmlProbabilmente essendo OpenOffice una versione open-source di StarOffice 5.2 avevano semplicemente bisogno di distinguere i due prodotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: Leonardo.
      Non riesco a capire: che differenza c'e' tra
      StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver
      capito che il secondo fosse la versione Open
      Source del primo. Ma nell'articolo si dice
      che entrambi sono Open Source...
      Cerchero' di fare chiarezza, nel frattempo
      se qualcuno puo' dare delucidazioni lo
      ringrazio fin da ora.
      Ho trovato:http://punto-informatico.it/p.asp?i=35628http://punto-informatico.it/p.asp?i=35552Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source
      staroffice on era free...ora lo e', ma il suo codice e' come il kernel di linux, ovvero monolitico.Questo implica che ogni nuova funzionalita' va aggiunta al motore principale, il che lo rende anche piuttosto pesante.Staroffice e' stato quindi riprogettato in modo da essere piu' aperto, un po' alla Office, in cui ogni funzionalita' sia un programma (o un modulo dinamico) a se stante.In questo modo sara' piu' facile mantenere il codice.Credo che OpenOffice avesse gia' lavorato in questa direzione e ora faranno un merge fra i due...ma questo e' quello che penso io... non prenderlo come qualcosa di vero! ;)))ciao- Scritto da: Leonardo.
      Non riesco a capire: che differenza c'e' tra
      StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver
      capito che il secondo fosse la versione Open
      Source del primo. Ma nell'articolo si dice
      che entrambi sono Open Source...
      Cerchero' di fare chiarezza, nel frattempo
      se qualcuno puo' dare delucidazioni lo
      ringrazio fin da ora.

      Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: Leonardo.
      Non riesco a capire: che differenza c'e' tra
      StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver
      capito che il secondo fosse la versione Open
      Source del primo. Ma nell'articolo si dice
      che entrambi sono Open Source...
      Cerchero' di fare chiarezza, nel frattempo
      se qualcuno puo' dare delucidazioni lo
      ringrazio fin da ora.

      Ciao.StarOffice all'inizio è stato rilasciato free ma non opensource... poi sono stati rilasciati i sorgenti.OpenOffice ne è la conseguenza.Solo che, a quanto ne so, StarOffice è opensource, mentre OpenOffice è sotto licenza GPL.Questo vuol dire che la sun ti fa vedere i sorgenti di StarOffice, ma non poi prendere e modificarli e rilasciare una tua versione, perchè rimane della sun.OpenOffice invece è GPL. Cioè che se lo comperi è tuo, puoi farci ciò che vuoi, compreso rivenderlo o modificarlo, con l'unica condizione che in ogni caso quello che fai deve essere anch'esso sotto licenza GPL.
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source

        Solo che, a quanto ne so, StarOffice è
        opensource, mentre OpenOffice è sotto
        licenza GPL.
        Questo vuol dire che la sun ti fa vedere i
        sorgenti di StarOffice, ma non poi prendere
        e modificarli e rilasciare una tua versione,
        perchè rimane della sun.No, non è questa la differenza, che io sappia.Tanto è vero che i sorgenti di SO sono statiutilizzati da OpenOffice.org, senza infrangerealcun copyright.Per quanto ne so io, ci sono dei pezzi del codicedi StarOffice che non sono stati rilasciati: laparte rilasciata è effettivamente GPL, manon il sorgente utilizzava ancora del codiceproprietario. OpenOffice ha completato, in GPLquello che mancava a SO
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: Leonardo.
      Non riesco a capire: che differenza c'e' tra
      StarOffice e OpenOffice? Mi sembrava di aver
      capito che il secondo fosse la versione Open
      Source del primo. Ma nell'articolo si dice
      che entrambi sono Open Source... StarOffice non esite più (la StarDivision che lo produceva è stata acquisita da Sun). Open Office è in larga parte basato sul codice di SO, dopo che Sun ha rimosso le parti che erano state acquistate presso terzi che non avevano intenzione di liberare il codice.
Chiudi i commenti