TIM (inciampa) nei panni di Peter Pan

L'azienda annuncia un grande successo per il concorso SMS: Cerca l'isola che non c'è. Ma lo fa nel momento più caldo per i messaggini dei telefoni cellulari. Incombe infatti l'SMS Strike


Roma – Ben 100.000 SMS mandati il 25 Aprile ad un numero TIM, per indovinare l’isola in cui sono finite le tre ragazze del celebre spot dell’azienda. TIM rivela i dati con orgoglio, evidenziando che si tratta “del primo caso di pubblicità interattiva”.

Non c’erano dubbi che l’interattività andasse di moda: la possibilità di accompagnare, tramite SMS, Gaia, Petra e Cristina, alla ricerca disperata di un’isola, ha stimolato la fantasia dei telespettatori. E una valanga di messaggi si è riversata su TIM: gli SMS sono davvero un affare notevole per le compagnie di telefoni. E ‘ comprensibile, quindi, che non si veda di buon occhio la possibilità di mandare messaggi gratis tramite Internet.

Caso (?) vuole, infatti, che l’annuncio TIM in cui si rivelano i dati da noi riportati, giunga soltanto un giorno prima dell’SMS Strike, un’operazione organizzata, per il 3 Maggio, da Clarence.com . L’obiettivo? Salvaguardare la gratuità degli SMS su Internet, ultimamente messa in pericolo dalle mire delle compagnie telefoniche. Per esprimere la protesta, i siti di alcune di queste società saranno intasati dagli utenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mahhh
    mahhh dopo la scelta che hanno fatto con Internet e la serietà che dimostrano meglio dimenticarceli.. :)con affetto un ex netbusiness (N minuscola)
Chiudi i commenti