Tiscali ADSL nel mirino degli utenti

Si alza il tono della protesta di molti abbonati ai servizi broad band del provider che, prima sui newsgroup e ora anche su un forum dedicato, descrivono problemi connessi all'uso del servizio e all'assistenza
Si alza il tono della protesta di molti abbonati ai servizi broad band del provider che, prima sui newsgroup e ora anche su un forum dedicato, descrivono problemi connessi all'uso del servizio e all'assistenza


Roma – Basta dare un’occhiata ai messaggi postati negli ultimi due mesi sul newsgroup it.tlc.provider.disservizi o su it.tlc.telefonia.adsl per rendersi conto delle difficoltà sperimentate dagli utenti dei servizi ADSL di Tiscali e degli evidenti problemi di relazione tra il provider e i suoi abbonati. Una protesta, quella espressa sui gruppi della gerarchia it.*, che da qualche tempo è stata portata anche su web attraverso un forum dedicato , senza mezzi termini definito “di protesta”. Il tutto è condito da numerose email che quotidianamente arrivano alla redazione di Punto Informatico.

Qualcuno ha persino attivato una casella di posta elettronica per le proteste, presentandola in questo modo:
“protestatiscali@yahoo.it
È stata attivata una casella di posta elettronica nella quale raccogliere le proteste per le penose condizioni del servizio ADSL di Tiscali da mandare alle associazioni dei consumatori e alle trasmissioni televisive che si occupano di questo.
Nell’OGGETTO dell’email inserite CODICE CLIENTE-CITTÀ-TIPO CONNESSIONE”

Che l’ADSL porti con sé numerosi e frequenti problemi tra provider e cliente è un fatto assodato sin da quando questa tecnologia di connessione è stata lanciata nel nostro paese. Ma cosa rimproverano gli utenti al provider sardo che di recente su queste pagine era già intervenuto per chiarire alcuni problemi ADSL ?

Il primo punto, che sembra permeare quasi tutte le proteste, riguarda la velocità di connessione. Sebbene, come noto, l’ADSL sia concepito come servizio always-on prima ancora che come broad band “puro”, molti utenti ritengono che spesso la velocità sia ridotta sotto ogni limite accettabile. “Spero – scrive Roberto sui newsgroup – che i signori della Tiscali capiscano che se hanno intenzione di tenersi la clientela (e non ripetere il capitombolo che ha fatto Infostrada con Adsl), forse, dico forse, farebbero meglio a comprare urgentemente un bel po’ di banda”.

Più che alla quantità di banda, i problemi sembrano risiedere nel come viene allocata in determinate zone. Sono infatti molte le differenze segnalate nelle prestazioni a seconda dell’area geografica di riferimento per l’utente. Proprio Tiscali su queste pagine si era detta al lavoro per risolvere questo genere di problema.

Altre questioni proposte dagli utenti riguardano l’effettività funzionalità del servizio. “Vedo che i problemi con Tiscali non sono solo miei – scrive Antonio da Firenze – Sento dire spesso di “disconnessioni”, io non mi lamento sotto quell’aspetto ma spesso e volentieri mi connetto e… non va niente. Vedo che arrivano poche decine di BIT sullo status della connessione. Sconnetto riconnetto 7 o 8 volte e “azzecco” una connessione che va. Tiscali dice “problemi suoi”, poi scopro che non sono il solo, e anche un abbonamento che seguo professionalmente (tiscali PREMIUM con router) fa lo stesso con l’unico problema che resettare la connessione su un router non è alla portata di mano di un utente normale”.

Nonostante l’apertura di un gruppo dedicato da Tiscali ai problemi della propria utenza, sono molti gli abbonati che lamentano l’assenza di un dialogo a tutto campo con l’assistenza del provider. “Mi sono anche rivolto – scrive a PI Fabio, uno dei promotori del forum web – al bellissimo forum del sito Tiscali.it ed ho notato che siamo in centinaia di utenti che ogni giorno si lamentano per gli stessi problemi e nessuno pare possa risponderci”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 04 2003
Link copiato negli appunti