Tiscali decide di chiudere Microportal

Il fornitore inglese della tecnologia necessaria non è riuscito ad aggiornare a dovere il sistema che ha continuato a funzionare a singhiozzo. Per questo Tiscali comunicherà ufficialmente nei prossimi giorni la chiusura del servizio
Il fornitore inglese della tecnologia necessaria non è riuscito ad aggiornare a dovere il sistema che ha continuato a funzionare a singhiozzo. Per questo Tiscali comunicherà ufficialmente nei prossimi giorni la chiusura del servizio


Roma – Si chiude l’esperienza di Microportal per Tiscali. Il provider ha confermato ieri a Punto Informatico che nei prossimi giorni comunicherà agli utenti la chiusura ufficiale del servizio.

Che vi fossero problemi con il funzionamento del sistema è cosa nota ai molti utenti Tiscali che in questi mesi hanno utilizzato la “tool bar”. Un servizio pensato per consentire all’utente di rifarsi delle spese telefoniche mentre è collegato ad internet, con la visualizzazione di banner pubblicitari e link inviati dal sistemone con un meccanismo molto simile ad altri sistemi “pay-to-surf”.

La differenza, rispetto ai servizi che consentivano rimborsi per una navigazione associata a pubblicità, è che questo sistema era fornito direttamente ai propri utenti da uno dei maggiori provider e compagnie telefoniche nazionali. Ora pare proprio che i problemi tecnici legati a Microportal non lascino scelta all’azienda di Renato Soru.

Nei prossimi giorni Tiscali invierà agli abbonati che sfruttano Microportal una lettera nella quale, scusandosi per l’accaduto, spiegherà come “dopo circa un anno dalla partenza del servizio Microportal – Flat Zero abbiamo sperimentato, nostro malgrado, problemi tecnici la cui entità si è intensificata soprattutto nel corso dell’ultimo mese”.

Il problema che si è rivelato invalicabile è stato quello dell’aggiornamento e dell’ottimizzazione del software, un prodotto realizzato dall’inglese Autonomy che non ha ancora fornito “una soluzione tecnica soddisfacente”.

“Di conseguenza – si legge nella bozza della lettera agli abbonati, che Tiscali ha inviato in anteprima a Punto Informatico – nell’obiettivo di tutelare il rapporto con i nostri clienti, pur con grande rammarico da parte nostra, abbiamo deciso di sospendere temporaneamente il servizio piuttosto che continuare ad erogarlo in maniera irregolare.”

Tocca prenderla con… FREElosophia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 06 2001
Link copiato negli appunti