Tiscali rilancia col Video

Annuncio

Cagliari – Tiscali ha annunciato il varo di Tiscali Video, nuova sezione del proprio portalone, pensato in particolare per promuovere i contributi degli utenti, i cortometraggi e il cinema indipendente.

Tiscali Video sarà utile per lanciare anche quest’anno i Tiscali Short Film Awards che rientreranno in più ampie manifestazioni cinematografiche.

“E sempre da oggi – scrive l’azienda – è disponibile su Tiscali Video, grazie ad un accordo di distribuzione con LG Multimedia, una sezione completamente dedicata ai cortometraggi d’autore”.

La nuova area del sito è disponibile a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cobra Reale scrive:
    Da qualche parte si deve cominciare
    La lettura del pensiero è ancora lontana, ma da qualche parte si deve iniziare e questo studio, promette bene. Ogni tecnologia è neutra, è l'uomo a deciderne l'uso. Se effettivamente si arriverà alla lettura delle intenzioni, potrebbe essere molto pericoloso oppure potrebbe aiutare persone con difficoltà di comunicazione (ad esempio perché sofferenti di distrofia muscolare). Se col tempo i costi verranno abbattuti, meglio ancora.
  • Anonimo scrive:
    E sai che faremo?
    Una bella lastra di piombo ultrasottile intorno alla scatola cranica, e ti saluto risonanza magnetica.O più banalmente ci metteremo a sognare, fantasticare, riempire di inutilità la nostra mente se verremo sondati.Personalmente non mi dispiacerebbe l'idea di immaginare nuda in pose sconce l'addetta alla macchina del pensiero... meglio se è una vecchia bigotta coì le piglia un sciopone...
  • Anonimo scrive:
    Nessun pericolo Grande Fratello
    La lettura nella mente della gente non funzionerà mai perché un determinato pensiero o immagine attiva le stesse zone del cervello soltanto se l'individuo è lo stesso. Se cambia la persona, cambia tutto!Questo significa che è necessario "addestrare" il computer per lungo tempo, moltiplicato per ogni singolo individuo su cui si desidera leggere nella mente... farlo su vasta scala sarebbe costosissimo e improponibile.Ogni cervello è diverso (per fortuna).
  • Anonimo scrive:
    "Lei è in arresto...
    ... Abbiamo visto che ha intenzione di uccidere" :@"Eh?"(newbie) :
    • Anonimo scrive:
      Re: "Lei è in arresto...
      bhè vorrà dire che sei pericolo se ti è venuta l'intenzione...tra intenzione e fantasia ce ne passa! (vero anche che da intenzione ad atto concreto ce ne passa....ma mica troppo)
      • Anonimo scrive:
        Re: "Lei è in arresto...
        - Scritto da:
        bhè vorrà dire che sei pericolo se ti è venuta
        l'intenzione...tra intenzione e fantasia ce ne
        passa! (vero anche che da intenzione ad atto
        concreto ce ne passa....ma mica
        troppo)Magari voleva uccidere un personaggio dei cartoni animati che da tempo lo attanaglia (newbie)
        • Anonimo scrive:
          Re: "Lei è in arresto...
          30 anni fa ci stupivano con effetti da fantascienza buona e brava(esplorazioni spaziali,vita sulla luna,medicine miracolose,una societa' piu saggia e parca...)oggi ci terrorizzano con ste storie da regime dal sapore cyberpunk(mondi alla blade runner et simila...)hanno cambiato strategia o ce veramente qualcosa su qui pensare?....
  • Anonimo scrive:
    Possibile speranza,probabile baratro
    Probabile che in futuro questa tecnologia verra utilizzata a scopi negativi come al solito,aiutando la costruzione del futuro orwelliano...Ma immaginiamo che ognuno fosse dotato di un apparecchio del genere innestato,abilitando la lettura del pensiero reciproco,sarebbe la fine della morale,dell'ipocrisia,delle repressioni ,di molte cose ,cio' potrebbe portare alla rivoluzione o alla distruzione..un argomento simile e' ricordato dall'opera di Brian Aldiss "La lampada del sesso" (in cui si immagina l'immissione nella societa inglese del rivelatore d'emozione,una sorta di lampadina in fronte che si accende,ovvero di attrazione sessuale anche la piu minimale,e le possibili conseguenze..anche se il libro e' abbastanza disilluso se la memoria non c'inganna)Naturalmente si sta parlando in chiave futura e nel campo dell'ipotetico. (e logicamente ci si aspetta un n numero di commenti materialistici,sprezzanti,ironici etc etc)
Chiudi i commenti