TiVo sarà programmabile via cellulare

La rivoluzionaria piattaforma statunitense di video recording consentirà ai propri utenti, entro la prossima estate, di pianificare il servizio da remoto, via cellulare


New York (USA) – Negli Stati Uniti la piattaforma TiVo si appresta a compiere un ulteriore salto di qualità, grazie alla partnership con Verizon Wireless , joint venture di Verizon Communications e Vodafone . Gli abbonati potranno settare il loro Digital Video Recorder direttamente via cellulare, sfruttando una piccola applicazione firmata Verizon Wireless.

TiVo ha raggiunto i 4 milioni di utenti e permette la registrazione programmata di tutto il broadcasting satellitare, analogico e via cavo. Attualmente sono disponibili due modelli DVR: il TiVo Series 2 da 80 ore di registrazione basato su hard disk e lo Humax TiVo da 40 ore di registrazione con masterizzatore DVD-R/-RW e supporto progressive scan. In verità il mercato offre una più ampia scelta grazie alla politica licenziataria dell’azienda, che ha permesso a Toshiba, Pioneer e altri produttori di commercializzare modelli con prestazioni più elevate. L’elemento chiave del servizio, comunque, è rappresentato dall’estrema usabilità della piattaforma, che a questo punto con la “programmazione” in remoto via cellulare diventa ancor più completa.

“La possibilità di controllare il proprio TiVo mentre non si è a casa è qualcosa che abbiamo sempre desiderato”, ha dichiarato John Harrobin, vice presidente del comparto pubblicità e digital media di Verizon Wireless. Il nuovo servizio mobile sarà attivato la prossima estate con un costo mensile di 5 dollari, che andrà ad aggiungersi all’abbonamento standard TiVo – di 12,95 dollari mensili – e al costo del proprio canone mobile.

Secondo le ultime indagini di Magna Global Research il mercato dei servizi DVR è in grande espansione negli Stati Uniti: alla fine del 2005 gli abbonati erano 11 milioni – TiVo domina con circa il 30% di share.

La strategia di TiVo è quella di diversificare l’offerta dei servizi, contrastando l’avanzata dei broadcaster satellitari e via cavo che comunque offrono solo scarse opzioni di registrazione.
Tom Rogers, CEO di TiVo, ha confermato che lo sviluppo continua, e l’obiettivo è quello di rendere la piattaforma compatibile con il maggior numero possibile di dispositivi esterni.
L’azienda californiana, infatti, al momento sta lavorando su un particolare software che permetterà il trasferimento delle registrazioni sui nuovi iPod Video. “Ho constatato che il pubblico guarda di buon occhio ai dispositivi capaci di interfacciarsi con altri”, ha spiegato Rogers.

TiVo Mobile sarà pubblicizzato e compatibile solo con Verizon Wireless per i primi 60 giorni dal lancio, in seguito verranno siglati nuovi contratti con altri carrier nazionali.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Re: Curiosità sui 14 mesi

    In 14 mesi si possono fare tante altre cose con
    una sonda che ha strumenti non documentati
    pubblicamente e totalmente ignoti... la Luna non
    è un semplice ammasso di roccia come vogliono far
    credere.E' vero, lo sanno tutti che la base di Vega sta sulla faccia nascosta della Luna!Vai Goldrake, porta la democrazia pure a 'sti veghiani!:p
  • alex.tg scrive:
    Re: e se cambiasse la traiettoria?
    E` un pezzo di ferro, mica una bomba atomica.E poi la Luna e` stata bombardata gia` di suo, da meteore che gli arrivavano addosso anche a 100 e passa km al secondo, per miliardi di anni. Se non e` cascata con quelle...Ce ne vuole a farla cascare, l'energia da imprimere per rallentare quella popo' di massa al punto di stringerne significativamente l'orbita, e` immensa. Non e` certo nell'ordine di grandezza dei megatoni, e probabilmente neanche l'intero arsenale nucleare terrestre, se glielo tirassimo addosso, la sposterebbe un granche`. Al massimo scalfirebbero la superficie scavando molti altri crateri.Per farla cadere "a piombo" bisogna azzerare la sua velocita` orbitale misurata rispetto alla terra, che e` di circa 1 Km/sec (o 3600 km/h).Per azzerarne la velocita`, la forza richiesta e` pari alla sua attuale quantita` di moto, cioe` la velocita` moltiplicata per la massa. La massa e` circa 7x10^22 chili, che moltiplicata per 1000 metri al secondo da` 7x10^25 Joule. Se ho capito bene cosa dice http://en.wikipedia.org/wiki/Megaton un megaton e` circa 4x10^9 Joule.mmh... quindi servono 1,75x10^16 megaton per fermare la Luna, al 100% di efficienza.Se non ho sbagliato qualche passaggio...
  • Anonimo scrive:
    Re: e se cambiasse la traiettoria?
    - Scritto da: Anonimo
    mi vengono i brividi a pensare una cosa del
    genere. la fine dell'umanità, qualora la luna
    convergesse verso la terra.

    Può essere una fantasticheria, ma non tanto.
    Dipende quanti megatoni è sto oggettillo che
    vogliono farci schiantareFatti tranquillamente passare i brividi...
  • Anonimo scrive:
    e se cambiasse la traiettoria?
    mi vengono i brividi a pensare una cosa del genere. la fine dell'umanità, qualora la luna convergesse verso la terra.Può essere una fantasticheria, ma non tanto. Dipende quanti megatoni è sto oggettillo che vogliono farci schiantare
  • Anonimo scrive:
    Re: Discarica spaziale...
    - Scritto da: Anonimo
    ... povera luna... :(Beh, è piuttosto normale, non possono farla ritornare, sarebbe una spesa inutile... ma per il momento è il problema minore, quello che dovrebbe preoccupare di più sono i debris attorno alla terra piuttosto che quei pochi sulla luna (rispetto alla sua superficie) :
  • Anonimo scrive:
    Re: Curiosità sui 14 mesi
    - Scritto da: Anonimo
    Non capisco questa cose, ci ha messo 14 mesi per
    il fatto che doveva appunto testare il motore?

    Chiedo perchè 14 mesi per 384.000 Km, ricordando
    le missioni Apollo che ci mettevano 3 giorni in
    traiettoria diretta, mi sembra così tanto..Ci ha messo 14 mesi perchè il motore a ioni ha un'alta spinta specifica (=spinta per unità di massa di propellente), ed è questo il fattore che lo rende attrattivo.D'altra parte però, la spinta assoluta che finora si è riusciti a generare con un motore a ioni è abbastanza bassa.Per questo ha dovuto accelerare piano piano piano.... compiendo una traiettoria a spirale attorno alla terra fino ad essere intrappolato nell'orbita lunare.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: L'immagine della sonda
    - Scritto da: Terra2


    :D :D :D bella, però da notare come bene o

    male il telaio abbia retto perfettamente :| !!

    Infatti... dovresti vedere invece com'è ridotto
    il pupazzetto di peluche contro cui si è
    schiantata :DTerra2, mitico troll macaco!!!Era un pezzo che non ti vedevo (e non ti sfottevo...).Sentivo tanto la tua mancanza che mi sono pure comprato un iMAC.Andrea win (win)(win)(win)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fossi americano...
    ...e poi il progetto beagle 2 è stato sostanzialmente un progetto privato (proposto e accettato come "passeggero" dalla sonda Mars Express) dove si voleva dimostrare che con quattro soldi si può costruire una sonda e atterrare su un altro pianeta. L'ESA ci ha creduto e ha fornito supporto ma il rapporto sulle cause del fallimento ha chiaramente evidenziato i limiti del progetto. Gli europei (nel senso di ESA) c'entrano sì e no con il Beagle2Ciaooo
  • Anonimo scrive:
    Re: Curiosità sui 14 mesi
    Il propulsore a ioni è, in pratica un piccolissimo getto di particelle cariche (prese dallo Xenon) che imprime una piccolissima ma costante accelerazione alla navicella. Nel vuoto, con piccolissime quantità di combustibile si riescono, con il tempo, a raggiungere elevatissime velocità anche senza l'utilizzo dei normali razzi a propulsione chimica tradizionali.In pratica la sonda ha accelerato per mesi con una serie di orbite intorno alla terra e poi ha compiuto la deviazioneverso l'orbita lunare. Sul sito dell'ESA trovate tutta la documentazione degli strumenti di bordo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Curiosità sui 14 mesi
    - Scritto da: Anonimo
    Non capisco questa cose, ci ha messo 14 mesi per
    il fatto che doveva appunto testare il motore?
    si, è una tecnologia nuovissima e andava testata a fondo sulla lunga durata.
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Re: Curiosità sui 14 mesi
    - Scritto da: Anonimo
    Non capisco questa cose, ci ha messo 14 mesi per
    il fatto che doveva appunto testare il motore?

    Chiedo perchè 14 mesi per 384.000 Km, ricordando
    le missioni Apollo che ci mettevano 3 giorni in
    traiettoria diretta, mi sembra così tanto..In 14 mesi si possono fare tante altre cose con una sonda che ha strumenti non documentati pubblicamente e totalmente ignoti... la Luna non è un semplice ammasso di roccia come vogliono far credere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rimbombo lunare
    - Scritto da: Anonimo
    Ma non c'era una mega grotta sotto la luna ?

    E' la volta che grazie ai sismografi ne sapremo
    di piu' ?

    Mha, per adesso la faccenda mi fa pensare alla
    storia : Zio paperone e il rimbombo lunare.Gli echi di ritorno registrati da alcuni scienziati fanno pensare a strutture metalliche artificiali veramente... ipotesi smontata dai complottisti che tengono tutti zitti.
  • Anonimo scrive:
    Curiosità sui 14 mesi
    Non capisco questa cose, ci ha messo 14 mesi per il fatto che doveva appunto testare il motore?Chiedo perchè 14 mesi per 384.000 Km, ricordando le missioni Apollo che ci mettevano 3 giorni in traiettoria diretta, mi sembra così tanto..
  • Anonimo scrive:
    Rimbombo lunare
    Ma non c'era una mega grotta sotto la luna ?E' la volta che grazie ai sismografi ne sapremo di piu' ?Mha, per adesso la faccenda mi fa pensare alla storia : Zio paperone e il rimbombo lunare.
  • Terra2 scrive:
    Re: L'immagine della sonda

    :D :D :D bella, però da notare come bene o
    male il telaio abbia retto perfettamente :| !!Infatti... dovresti vedere invece com'è ridotto il pupazzetto di peluche contro cui si è schiantata :D
  • Anonimo scrive:
    Discarica spaziale...
    ... povera luna... :(
  • Anonimo scrive:
    Re: L'immagine della sonda

    Io ne ho viste di Smart incidentate, anche
    spiaccicate frontalmente contro palazzi...e devo
    dire che la cellula regge, forse meglio di altre
    macchine vere ;) Peccato solo costi uno
    sproposito...se era sui 5000 € in città sarebbe
    stata la regina delle vendite :@anche un carro armato regge, e anche meglio. ma gli occupanti no, si spiaccicano a causa della decellerazione troppo forte...
  • Anonimo scrive:
    Re: Si vede che c'era Linux sopra...
    - Scritto da: Anonimo
    ...farà la fine che merita!
    cdo
    ROTFLUbbidisce agli ordini poverina... Se c'era windows manco riusciva ad arrivare all'orbita lunare...(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Si vede che c'era Linux sopra...
    ...farà la fine che merita!cdoROTFL
  • Anonimo scrive:
    Re: Se fossi americano...
    - Scritto da: Anonimo
    dopo il fallimento di Beagle, gli europei hanno
    capito che non sanno atterrare dolcemente e
    possono solo impattare...Si chiama "cadere con stile". :-)
  • Anonimo scrive:
    Se fossi americano...
    ...direi una cattiveria:dopo il fallimento di Beagle, gli europei hanno capito che non sanno atterrare dolcemente e possono solo impattare...;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: L'immagine della sonda
    - Scritto da: Anonimo
    ... dopo lo schianto

    http://www.schlijper.nl/archive/2005/03/050316-cra

    :D :D :D :D bella, però da notare come bene o male il telaio abbia retto perfettamente :| !!Io ne ho viste di Smart incidentate, anche spiaccicate frontalmente contro palazzi...e devo dire che la cellula regge, forse meglio di altre macchine vere ;) Peccato solo costi uno sproposito...se era sui 5000 ? in città sarebbe stata la regina delle vendite :@
  • Anonimo scrive:
    Re: L'immagine della sonda
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
  • Anonimo scrive:
    L'immagine della sonda
    ... dopo lo schiantohttp://www.schlijper.nl/archive/2005/03/050316-crash-smart.jpg :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Smart si`, ma mica tanto...
    esiste gia': si chiama turbina a geometria variabile, montato su tutti i motori TDI VW.
  • alex.tg scrive:
    Smart si`, ma mica tanto...
    hehe, certo se fosse abbastanza smart ignorerebbe gli ordini trasmessi da terra. Scherzi a parte e` un'ottima idea, cosi` come lo era il propulsore ionico.A proposito, ma sarebbe possibile mettere un minuscolo acceleratore con tragitto spiraliforme ad accelerare gli ioni? Magari prima che questi arrivino in griglia, cosi` da imprimergli una spinta maggiore? Ci han gia` pensato e gia` concluso che non e` fattibile? C'e` un fisico in sala?
  • Anonimo scrive:
    5 --
    la Sonda anale si schianterà sul bucio di culo di Puffana
  • mikeUS scrive:
    Boom!
    "sonoro" tonfo...si schiantera' "fragorosamente"....ma non era mica che la luna non aveva atmosfera?:D...chiedo scusa, cercare il pelo dell'uovo a volte mi diverte...e poi se non commento le notizie spaziali di PI non tengo fede alla mia tradizione :DQuesta e' fatta bene cmq
    • Anonimo scrive:
      Re: Boom!
      difatti fragorosamente è in corsivo :)uhm... ma cadrà nella parte visibile dalla terra ??? speriamo, devo informarmi per puntare il telescopio.. ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Boom!

        uhm... ma cadrà nella parte visibile dalla terra
        ??? speriamo, devo informarmi per puntare il
        telescopio.. ;)Visto che lo vogliono osservare, penso che si vedrà dall'Europa.A meno che io non abbia capito male e la sonda non venga da Europa, il satellite di Giove ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Boom!
          Se si vede dall'Europa si vede da tutto il mondo siccome la luna rivolge alla terra sempre la stessa faccia.   :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Boom!
            Dipende dall'ora a cui la faranno schiantare ... se cade a mezzogiorno italiano, la vedono gil australiani .... ma non noi.
          • teddybear scrive:
            Re: Boom!
            - Scritto da: Anonimo
            Dipende dall'ora a cui la faranno schiantare ...
            se cade a mezzogiorno italiano, la vedono gil
            australiani .... ma non noi.E se a mezzogiorno la luna fosse dalla parte nostra?
Chiudi i commenti