TiVo sarà programmabile via cellulare

La rivoluzionaria piattaforma statunitense di video recording consentirà ai propri utenti, entro la prossima estate, di pianificare il servizio da remoto, via cellulare
La rivoluzionaria piattaforma statunitense di video recording consentirà ai propri utenti, entro la prossima estate, di pianificare il servizio da remoto, via cellulare


New York (USA) – Negli Stati Uniti la piattaforma TiVo si appresta a compiere un ulteriore salto di qualità, grazie alla partnership con Verizon Wireless , joint venture di Verizon Communications e Vodafone . Gli abbonati potranno settare il loro Digital Video Recorder direttamente via cellulare, sfruttando una piccola applicazione firmata Verizon Wireless.

TiVo ha raggiunto i 4 milioni di utenti e permette la registrazione programmata di tutto il broadcasting satellitare, analogico e via cavo. Attualmente sono disponibili due modelli DVR: il TiVo Series 2 da 80 ore di registrazione basato su hard disk e lo Humax TiVo da 40 ore di registrazione con masterizzatore DVD-R/-RW e supporto progressive scan. In verità il mercato offre una più ampia scelta grazie alla politica licenziataria dell’azienda, che ha permesso a Toshiba, Pioneer e altri produttori di commercializzare modelli con prestazioni più elevate. L’elemento chiave del servizio, comunque, è rappresentato dall’estrema usabilità della piattaforma, che a questo punto con la “programmazione” in remoto via cellulare diventa ancor più completa.

“La possibilità di controllare il proprio TiVo mentre non si è a casa è qualcosa che abbiamo sempre desiderato”, ha dichiarato John Harrobin, vice presidente del comparto pubblicità e digital media di Verizon Wireless. Il nuovo servizio mobile sarà attivato la prossima estate con un costo mensile di 5 dollari, che andrà ad aggiungersi all’abbonamento standard TiVo – di 12,95 dollari mensili – e al costo del proprio canone mobile.

Secondo le ultime indagini di Magna Global Research il mercato dei servizi DVR è in grande espansione negli Stati Uniti: alla fine del 2005 gli abbonati erano 11 milioni – TiVo domina con circa il 30% di share.

La strategia di TiVo è quella di diversificare l’offerta dei servizi, contrastando l’avanzata dei broadcaster satellitari e via cavo che comunque offrono solo scarse opzioni di registrazione.
Tom Rogers, CEO di TiVo, ha confermato che lo sviluppo continua, e l’obiettivo è quello di rendere la piattaforma compatibile con il maggior numero possibile di dispositivi esterni.
L’azienda californiana, infatti, al momento sta lavorando su un particolare software che permetterà il trasferimento delle registrazioni sui nuovi iPod Video. “Ho constatato che il pubblico guarda di buon occhio ai dispositivi capaci di interfacciarsi con altri”, ha spiegato Rogers.

TiVo Mobile sarà pubblicizzato e compatibile solo con Verizon Wireless per i primi 60 giorni dal lancio, in seguito verranno siglati nuovi contratti con altri carrier nazionali.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 03 2006
Link copiato negli appunti