TOP500, lo strapotere cinese è autarchico

Pubblicata la nuova lista dei supercomputer più potenti del mondo, e ancora una volta la vetta è appannaggio dei supersistemi cinesi. Gli americani si consolano con il terzo posto ma Pechino cresce sia in quantità che qualità

Roma – L’organizzazione TOP500 ha rilasciato la 47esima edizione della lista omonima sui sistemi HPC (High-Performance Computing) più potenti in circolazione, un “contest” all’ultimo petaFLOPS che ancora una volta incorona la Cina come nazione più attiva nel settore. Di novità ce ne sono anche a Pechino, e sono molto negative sia per il prestigio che il business statunitensi.

TaihuLight

Il nuovo supersistema si chiama Sunway TaihuLight , una macchina realizzata dal National Research Center of Parallel Computer Engineering & Technology (NRCPC) che nei benchmark LINPACK (lo standard per la valutazione dei supercomputer) ha raggiunto la bellezza di 93 petaFLOP al secondo .

Si tratta di un risultato quasi triplo rispetto a quello di Tianhe-2, supersistema protagonista delle passate edizioni della classifica TOP500 e anch’esso di derivazione cinese che ora deve “accontentarsi” del secondo posto con 33,86 petaFLOPS di performance; il terzo mostro HPC è Titan, macchina statunitense (Cray XK7) installato presso l’Oak Ridge National Laboratory e capace di raggiungere 17,59 petaFLOPS.

L’exploit di TaihuLight è ancor più significativo se si prende in considerazione la tecnologia alla sua base , vale a dire un nuovo tipo di chip realizzato completamente in casa (Tianhe-2 usa processori Intel Xeon) equipaggiato con 260 core computazionali, installato in 41.000 esemplari per un totale di 10,65 milioni di core.

I chip autarchici di Pechino rappresentano in parte una risposta alla messa al bando dell’ esportazione di tecnologie avanzate da parte delle autorità statunitensi, e in parte alla volontà di indipendenza tecnologica dai prodotti stranieri portata avanti dalle autorità comuniste. Sotto entrambi i punti di vista, la realizzazione di TaihuLight non rappresenta una buona notizia notizia per gli interessi e le ambizioni statunitensi.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AllYourBase AreBelongT oUs scrive:
    A38
    ... Almeno citarlo, Asterix, visto che nel titolo si parla di lasciapassare A38...
  • rico scrive:
    Di necessità virtù
    Con la PA possono fare come ha fatto la mia azienda: non mi ha dato l'acXXXXX allo scanner e mi ha limitato il numero di stampe e fotocopie.Così ho scoperto LibreOffice portable, non ho più bisogno di scanner e fotocopiatrice.
    • panda rossa scrive:
      Re: Di necessità virtù
      - Scritto da: rico
      Con la PA possono fare come ha fatto la mia
      azienda: non mi ha dato l'acXXXXX allo scanner e
      mi ha limitato il numero di stampe e
      fotocopie.
      Così ho scoperto LibreOffice portable, non ho più
      bisogno di scanner e
      fotocopiatrice.[img]http://www.fabiozangrando.it/wp-content/uploads/2011/08/google-1-plus-button.png[/img]
    • ... scrive:
      Re: Di necessità virtù
      - Scritto da: rico
      Con la PA possono fare come ha fatto la mia
      azienda: non mi ha dato l'acXXXXX allo scanner e
      mi ha limitato il numero di stampe e fotocopie. Così ho scoperto
      LibreOffice portable, non ho più
      bisogno di scanner e fotocopiatrice.Tu pensa che da me hanno dato cavoli e io ho usato patate ... Infatti sono la stessa cosa "LibreOffice portable", scanner e stampante e i fessi che scrivono +1
  • cannonau scrive:
    mappe ristrette
    Caro panda, poche idee (veramente poche) ma confuse.Hai una mappa del mondo ristretta.Forza e coraggio, vedrai che la prossima vita andrà meglio.
  • cannonau scrive:
    chepPAlle
    La PA è la PAlla al piede che ha trascinato nei decenni l'economia nella me@da e milioni di persone nella povertà.Il potere combatte con altro potere usando noi come pedine.E poi la gente in piazza festeggia uno schieramento politico o l'altro, pensando che questa volta le cose cambieranno.Carne da cannone contenta.
    • sfvz scrive:
      Re: chepPAlle
      La pubblica amministrazione non è poi tanto diversa dal resto dell'Italia. Se guardi bene il problema è che nessuno investe nella formazione del personale. Sia nel settore pubblico che in quello privato. Solo che nel settore privato quando si accumulano troppi dipendenti obsoleti li si può sempre mettere in un ramo d'azienda da scorporare e vendere a qualche bancarottiere specializzato. Nel settore pubblico queste cose non le possono fare e allora si lasciano le cose come stanno, tanto l'inefficienza la paghiamo noi.In questo caso poi è una mancanza veramente stupida perchè basterebbe investire quattro soldi in dei corsi autoistruttivo per migliorare la situazione.
      • pollicy scrive:
        Re: chepPAlle
        - Scritto da: sfvz
        La pubblica amministrazione non è poi tanto
        diversa dal resto dell'Italia. Se guardi bene ildata questa premessa...
        problema è che nessuno investe nella formazione
        del personale. Sia nel settore pubblico che in
        quello privato. Solo che nel settore privato
        quando si accumulano troppi dipendenti obsoleti
        li si può sempre mettere in un ramo d'azienda da
        scorporare e vendere a qualche bancarottiere
        specializzato. Nel settore pubblico queste cose
        non le possono fare e allora si lasciano le cose
        come stanno, tanto l'inefficienza la paghiamo
        noi.ecco, ti sei contraddetto da solo.
        In questo caso poi è una mancanza veramente
        stupida perchè basterebbe investire quattro soldi
        in dei corsi autoistruttivo per migliorare la
        situazione.
        • sfvz scrive:
          Re: chepPAlle
          Parlavo di mentalità. Quella non cambia.
          data questa premessa...
          Quello che puoi fare è un'altra cosa

          ecco, ti sei contraddetto da solo.
    • panda rossa scrive:
      Re: chepPAlle
      - Scritto da: cannonau
      La PA è la PAlla al piede che ha trascinato nei
      decenni l'economia nella me@da e milioni di
      persone nella
      povertà.
      Il potere combatte con altro potere usando noi
      come
      pedine.
      E poi la gente in piazza festeggia uno
      schieramento politico o l'altro, pensando che
      questa volta le cose
      cambieranno.
      Carne da cannone contenta.Che pensiero deprimente degno di un piddino umiliato e scponfitto!Se c'e' qualcuno come te che rosika, la vittoria ha un gusto ancora piu' saporito!
      • sefrf scrive:
        Re: chepPAlle

        Che pensiero deprimente degno di un piddino
        umiliato e
        scponfitto!
        Se c'e' qualcuno come te che rosika, la vittoria
        ha un gusto ancora piu'
        saporito!Quella stessa mafia che aveva creato Berlusconi ha ormai preso il controllo della politica italiana da unpezzo. Questo risultato non è una sorpresa.La strategia di lungo periodo ha funzionato. Da una parte ha creato partiti civetta che hanno accalappiato i delusi e gli elettori spaesati del pdl, dall'altra ha definitivamente preso il controllo del PD con i suoi alleati. In realtà il PD non esiste più da tre anni, i forzitalioti gioiscono, ma la casta continuerà a strangolare il paese. Gia la Appendino ha mostrato di che pasta è fatta, non ha neanche iniziato a lavorare e già si sta avventando rabbiosamente su tutte le poltrone. Come al solito arriva il candidato cha ha una tribù da sistemare.
        • Abest scrive:
          Re: chepPAlle
          Di tutte le mene che vedo scritte, manca la considerazione principale: i dipendenti della PA sono TROPPI. E non ce li possiamo permettere. Di più: qualcuno mi sa spiegare, al netto del malaffare, come mai sono addirittura aumentati in 40 anni quando la tecnologia avrebbe permesso di dimezzarli? Se non si comincia a fare un repulisti di tutte quelle norme escogitate unicamente per "creare" il "posto di lavoro" degradando il cittadino a suddito, la via del terzo mondo è aperta. Ed è una via senza ritorno.. i pentastellatri non combineranno nulla: troppi interessi anche per loro.
      • sfvz scrive:
        Re: chepPAlle

        Che pensiero deprimente degno di un piddino
        umiliato e
        scponfitto!
        Se c'e' qualcuno come te che rosika, la vittoria
        ha un gusto ancora piu'
        saporito!Vedo che tu sei molto felice di rivedere la vecchia casta che riprende totalmente il controllo. Certo il nel PD si sono infiltrati bene, il partito ormai è morto da tre anni. Ma i partiti civetta creati a tavolino per XXXXXXX i gonzi sono molto meglio, molto più controllabili. Già Appendino ha fatto vedere di che pasta è fatta, non ha neanche iniziato a lavorare che già si scaglia con rabbia per occupare tutte le poltrone possibili, arriva il classico candidato con la tribu da sistemare.
        • panda rossa scrive:
          Re: chepPAlle
          - Scritto da: sfvz

          Che pensiero deprimente degno di un piddino

          umiliato e

          scponfitto!

          Se c'e' qualcuno come te che rosika, la
          vittoria

          ha un gusto ancora piu'

          saporito!

          Vedo che tu sei molto felice di rivedere la
          vecchia casta che riprende totalmente il
          controllo.Non ti confondere. Mastella non l'ho votato io.
          Certo il nel PD si sono infiltrati
          bene, il partito ormai è morto da tre anni. Ma i
          partiti civetta creati a tavolino per XXXXXXX i
          gonzi sono molto meglio, molto più controllabili.E comunque questo non li ha salvati da una tremenda batosta elettorale.
          Già Appendino ha fatto vedere di che pasta è
          fatta, non ha neanche iniziato a lavorare che già
          si scaglia con rabbia per occupare tutte le
          poltrone possibili, arriva il classico candidato
          con la tribu da
          sistemare.Ma che cosa stai dicendo?La prima cosa che ha detto e' di denunciare la vergognosa nomina di Profumo, invitandolo ad andarsene, senza portare via niente dai cassetti.
          • sfvz scrive:
            Re: chepPAlle

            Non ti confondere. Mastella non l'ho votato io.Mastella è uno dei tanti. La casta per controllare l'intero sistema politico ha creato una serie di partiti e partitini per accalappiare voti di tutti i tipi.

            arriva il classico candidato

            con la tribu da sistemare.

            Ma che cosa stai dicendo?
            La prima cosa che ha detto e' di denunciare la
            vergognosa nomina di Profumo, invitandolo ad
            andarsene, senza portare via niente dai
            cassetti.Certo! tra milioni di nomine proprio quella di Profumo è vergognosa. Vai di propaganda!! Deve essere una poltrona che fa veramente gola.
          • panda rossa scrive:
            Re: chepPAlle
            - Scritto da: sfvz

            Non ti confondere. Mastella non l'ho votato
            io.

            Mastella è uno dei tanti. La casta per
            controllare l'intero sistema politico ha creato
            una serie di partiti e partitini per accalappiare
            voti di tutti i
            tipi.Per questo motivo il logo cinquestelle puo' essere utilizzato solo previa verifica: per evitare che venga usato da riciclati, arrivisti e politicanti vari.A garanzia di non appartenenza alla casta.


            arriva il classico candidato


            con la tribu da sistemare.



            Ma che cosa stai dicendo?

            La prima cosa che ha detto e' di denunciare
            la

            vergognosa nomina di Profumo, invitandolo ad

            andarsene, senza portare via niente dai

            cassetti.


            Certo! tra milioni di nomine proprio quella di
            Profumo è vergognosa.Non lo e'?
            Vai di propaganda!! Deve
            essere una poltrona che fa veramente
            gola.Le poltrone dovranno smetterla di fare gola.E' questo il punto.Quelle poltrone devono tornare ad essere roventi, che ci si siede lo fa perche' deve, fa bene quello che deve fare, e poi si alza e lascia il posto ad un altro.Ricambio frequente contro la corruzione e le clientele.
          • sfvz scrive:
            Re: chepPAlle

            Quelle poltrone devono tornare ad essere roventi,
            che ci si siede lo fa perche' deve, fa bene
            quello che deve fare, e poi si alza e lascia il
            posto ad un
            altro.

            Ricambio frequente contro la corruzione e le
            clientele.Queste sono le chiacchere. Nei fatti si vede sempre che i mastini della casta puntano sempre a poltrone ben mirate, le altre non si toccano.
          • aphex_twin scrive:
            Re: chepPAlle
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: sfvz


            Non ti confondere. Mastella non l'ho
            votato

            io.



            Mastella è uno dei tanti. La casta per

            controllare l'intero sistema politico ha
            creato

            una serie di partiti e partitini per
            accalappiare

            voti di tutti i

            tipi.

            Per questo motivo il logo cinquestelle puo'
            essere utilizzato solo previa verifica: per
            evitare che venga usato da riciclati, arrivisti e
            politicanti
            vari.
            A garanzia di non appartenenza alla casta.
            Intendi tipo la Appendino ? Quella figlia di imprenditori , sposata con un imprenditore , laureata alla Bocconi , mai firmataria dello statuto pentastellato e giá vicina a SEL ? 8)Perché se questo é quello che intendi con "non appartenenza alla casta" vorrei proprio sapere cosa intendi per "appartenere alla casta".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2016 14.36-----------------------------------------------------------
          • bubba scrive:
            Re: chepPAlle
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: sfvz



            Non ti confondere. Mastella non
            l'ho

            votato


            io.





            Mastella è uno dei tanti. La casta per


            controllare l'intero sistema politico ha

            creato


            una serie di partiti e partitini per

            accalappiare


            voti di tutti i


            tipi.



            Per questo motivo il logo cinquestelle puo'

            essere utilizzato solo previa verifica: per

            evitare che venga usato da riciclati,
            arrivisti
            e

            politicanti

            vari.

            A garanzia di non appartenenza alla casta.



            Intendi tipo la Appendino ? Quella figlia di
            imprenditori , sposata con un imprenditore ,
            laureata alla Bocconi , mai firmataria dello
            statuto pentastellato e giá vicina a SEL ?
            8)

            Perché se questo é quello che intendi con "non
            appartenenza alla casta" vorrei proprio sapere
            cosa intendi per "appartenere alla
            casta".beh e' semplice... casta e' gente come francantonio genovese o clemente mastella (di frank x ora ce ne siamo liberati..). Anche l'omino di rignano cmq non scherza (20 anni di cariche politiche..)
          • sfsd scrive:
            Re: chepPAlle

            vorrei proprio sapere
            cosa intendi per "appartenere alla
            casta".
            Ti sei dimenticato del libro di Rizzo e Stella? Loro parlavano di chi occupava tutti i ruoli dirigenziali, sia nello stato che nelle aziende private, che nelle fondazioni.La propaganda ha pensato bene di neutralizzarlo trasformandolo nel solito argomento qualunquista a danno di pochi politici. ma la casta non sono solo i politici.Io invece per "La casta" intendo le grandi famiglie italiane. Quelle che hanno rampolli e parenti piazzati nei consigli di amministrazione di banche e aziende. Quelle che hanno preso il controllo di tutti i media (La Stampa, La Repubblica, Il corriere, Mediaset, etc.) e poi si sono messi d'accrordo trasformando questi media in un postente strumento di potere.
  • Dipendente pubblico scrive:
    Qualche nota a perdere tempo :-)
    Leggo nell'articolo:"Almeno nella mia zona, perché molto è affidato alla buona volontà ed alle conoscenze informatiche dei singoli uffici, per cui si ha un'Italia digitale a macchia di leopardo, con eccellenze e miserie sparse per il territorio, non solo nel settore pubblico."Concordo, molto spesso la questione è un po' legata ai singoli (anche giustamente nel settore privato: ci sono privati che lavorano proprio male, e d'altra parte non siamo tutti geni, né da una parte né dall'altra).Anni fa avevamo 2 ospedali vicini. Andavi in uno e facevi fatica a trovare quello che volevi: nell'altro c'erano cartelli, elenchi, indicazioni, frecce. Merito dell'organizzazione, dei dirigenti? Manco per niente: l'umile portiere era un appassionato dei computer, e nel tempo che era lì redigeva quei cartelli che ci facevano tanto comodo. Poi è andato in pensione... s'è visto.Naturalmente "l'organizzazione" dovrebbe servire ad evitare che possa succedere questo: informatizzazione, procedure standard, informazione ampia e chiara verso l'esterno. Non deve essere un terno al lotto.Poi lasciatemi togliere un sassolino dalla scarpa. A volte vedo le famose rassegne dei progetti della PA, e tante volte mi viene da pensare che quelli bravi siano quelli che si sanno vendere.. qualche buona idea e anche parecchia fuffa. Il miglioramento è un proXXXXX continuo, spesso fatto di minuscoli step: col lavoro e l'esperienza ti accorgi per esempio che un testo di informazione messo sul sito, che magari sembrava perfetto, invece non lo è: lo capisci dalle domande degli utenti. Correggi, vai avanti e più avanti correggerai di nuovo.Altro problema sono i superiori. Confesso la mia esperienza, peraltro generalmente positiva, ma trovi anche il superiore "reticente" con l'utenza: se dai il minimo possibile di informazione, rischi di meno.. ma io quando mi trovo di fronte una persona che non conosce come me le cose su cui lavoro, dovrei applicare il principio di "lealtà" e quindi dargli le corrette informazioni magari anche per contestare quel diniego che gli ho emesso io stesso. A volte salendo di grado col dirigente riesci a fare capire il problema, ma se trovi sia il superiore che il dirigente che non ci sentono, per un addetto qualunque è quasi impossibile avere la libertà di essere "leale": se una cosa ti dicono che non la devi dire.. devi solo aspettare che cambino i responsabili (o cambiare tu ufficio).Nel cesto dei problemi ci sono anche norme troppo "risparmiose". Per esempio, il nostro servizio di portierato prevede un bando annuale: ma così quando cambia una ditta, prima che abbia preso dimestichezza con compiti, uffici, informazioni.. è un tempo troppo breve.Non ho tempo di spiegare i problemi degli acquisti Consip, a cominciare da certi tempi lunghi per acquisti di minimo importo che sarebbe molto più semplice fare con fornitori in loco. Ma un esempio per tutti: abbiamo un problema con la carta bianca, ci sono delle laser che non riescono a trascinarla... i casi sono due: o è balorda la carta, o è balorda la laser, non si scappa.Anche avere ditte di manutenzione che hanno sede a centinaia di km, magari si risparmia, ma poi quando si ha bisogno l'ufficio si pianta. A volte, le cose andavano meglio quando andavano peggio... Buonanotte
  • panda rossa scrive:
    Ma quale "file/invia a..."
    Non mi pare che sia compito del datore di lavoro insegnare agli impiegati come si usa una penna.Si suppone che lo sappiano, in alternativa, quella e' la ramazza e i bagni da pulire sono in fordo al corridoio.Non sai usare gli strumenti informatici? Benissimo. Continua a fare con carta e penna.Tanto per me un F24 compilato a mano o uno scannerizzato/stampato e' uguale.Ho perso il formato digitale in entrambi i casi.
    • Dipendente pubblico scrive:
      Re: Ma quale "file/invia a..."
      - Scritto da: panda rossa
      Non mi pare che sia compito del datore di lavoro
      insegnare agli impiegati come si usa una penna.
      Si suppone che lo sappiano, in alternativa,
      quella e' la ramazza e i bagni da pulire sono in
      fordo al corridoio.

      Non sai usare gli strumenti informatici?
      Benissimo. Continua a fare con carta e penna.
      Tanto per me un F24 compilato a mano o uno
      scannerizzato/stampato e' uguale.
      Ho perso il formato digitale in entrambi i casi.Si, ma quello che scrivi vale per i "nuovi" assunti, quelli assunti "a suo tempo" non possono essere mandati a casa, bisogna che li formino quando arrivano i nuovi strumenti.Infatto, quando io ho fatto il concorso, era previsto anche il test di informatica. Ma non ad esempio la lingua straniera. A quelli di adesso invece viene chiesta anche la lingua (e meno male che prima no... :-( )
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma quale "file/invia a..."
        - Scritto da: Dipendente pubblico
        - Scritto da: panda rossa

        Non mi pare che sia compito del datore di lavoro

        insegnare agli impiegati come si usa una penna.

        Si suppone che lo sappiano, in alternativa,

        quella e' la ramazza e i bagni da pulire sono in

        fordo al corridoio.



        Non sai usare gli strumenti informatici?

        Benissimo. Continua a fare con carta e penna.

        Tanto per me un F24 compilato a mano o uno

        scannerizzato/stampato e' uguale.

        Ho perso il formato digitale in entrambi i casi.

        Si, ma quello che scrivi vale per i "nuovi"
        assunti, quelli assunti "a suo tempo" non possono
        essere mandati a casa, bisogna che li formino
        quando arrivano i nuovi
        strumenti.Oppure, piu' semplicemente, non gli si forniscono nuovi strumenti.Gli si dice: "caro mio, su questo tavolo c'e' un foglio e una penna, su quell'altro computer e stampante. Scegli dove sederti e fai il tuo lavoro."
        Infatto, quando io ho fatto il concorso, era
        previsto anche il test di informatica. Ma non ad
        esempio la lingua straniera. A quelli di adesso
        invece viene chiesta anche la lingua (e meno male
        che prima no... :-(
        )Stessa cosa. Non sai l'inglese, liberissimo. In tal caso vai allo sportello immigrati extracomunitari.Il collega che sa l'inglese va allo sportello turisti stranieri.Non e' difficile.Adesso che abbiamo i primi sindaci che contano si potra' cominciare a fare le cose per bene.Il dirigente pubblico assunto in quanto detentore di tessera di partito, dara' il buon esempio agli addetti alle pulizie facendo vedere come si pulisce un XXXXX incrostato senza usare lo scopino (o in alternativa acquista lo scopino a spese sue).
        • FintaAnsa scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."
          PER LA REDAZIONE: questo non è un post politico, si parla di pubblica amministrazione e informatizzazione (a parte breve accenno su TAV).
          Non e' difficile.
          Adesso che abbiamo i primi sindaci che contano si
          potra' cominciare a fare le cose per
          bene.Come ad esempio la Raggi che è specializzata in diritto d'autore (argomento che ami molto) o l'Appedino che ha già detto che non fermerà la TAV nonostante le promesse (ma anche Pizzarotti non ha fermato l'inceneritore ed ha dato altri progetti a Microsoft dopo un primo debole segnale di voler fare qualcosa)Ed a Torino Fassino aveva iniziato a sosituire MS oFfice, vediamo se l'Appendino seguirà le orme di Pizzaroti.Tutti i riferimenti sotto.http://www.ansa.it/sito/notizie/speciali/elezioni/2016/06/19/virgina-raggi-quattro-mesi-per-conquistare-roma_4c39e3c5-e9b5-4671-acbc-4c219fd93824.htmlhttp://www.ansa.it/piemonte/notizie/2016/06/20/tav-appendino-portero-ragioni-del-no_ac734762-b16e-4632-9b78-8ab5ceba4aff.htmlhttp://www.comune.parma.it/notizie/Il-sistema-di-gestione-del-Consiglio-Comunale-progetto-deccellenza-1.aspxhttp://www.corrierecomunicazioni.it/pa-digitale/29143_il-comune-di-torino-sposa-l-open-source-risparmi-per-6-milioni-di-euro.htm
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: FintaAnsa
            PER LA REDAZIONE: questo non è un post politico,
            si parla di pubblica amministrazione e
            informatizzazione (a parte breve accenno su
            TAV).



            Non e' difficile.

            Adesso che abbiamo i primi sindaci che
            contano
            si

            potra' cominciare a fare le cose per

            bene.

            Come ad esempio la Raggi che è specializzata in
            diritto d'autore (argomento che ami molto)Bisogna conoscere bene il nemico per sconfiggerlo!
            o
            l'Appedino che ha già detto che non fermerà la
            TAV nonostante le promesse Poche balle. Ha detto chiaramente che il sindaco non ha quei poteri, ma che fara' il possibile per ostacolare/impedire quel progetto che nessun piemontese vuole.
            (ma anche Pizzarotti
            non ha fermato l'inceneritoreL'inceneritore di Parma verra' preso per fame, togliendogli rifiuti da bruciare con una efficiente politica di raccolta differenziata.Informati prima di fuddare.
            ed ha dato altri
            progetti a Microsoft dopo un primo debole segnale
            di voler fare
            qualcosa)E questa cosa non mi piace per niente.Ma io non voto a Parma. Posso solo esprimere il mio disappunto.
            Ed a Torino Fassino aveva iniziato a sosituire MS
            oFfice, vediamo se l'Appendino seguirà le orme di
            Pizzaroti.
            Tutti i riferimenti sotto.E le somme le si tireranno a fine mandato.
          • FintaAnsa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."


            E le somme le si tireranno a fine mandato.Riassunto: siccome o non stanno facendo o stanno già mettendo le mani avanti o si iniziano a vedere interessi contrapposti... allora chiudiamo il discorso e aspettiamo il fine mandato. Ok, aspettiamolo, che cali il silenzio e la censura quando fa comodo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: FintaAnsa



            E le somme le si tireranno a fine mandato.

            Riassunto: siccome o non stanno facendo o stanno
            già mettendo le mani avanti o si iniziano a
            vedere interessi contrapposti... allora chiudiamo
            il discorso e aspettiamo il fine mandato. Ok,
            aspettiamolo, che cali il silenzio e la censura
            quando fa
            comodo.No, il riassunto e' il seguente: siccome avete perso le elezioni, invece di mantenere un umile atteggiamento da sconfitti che inghiottono i rospi, state cominciando a mettere sterco nel ventilatore.Questo e' un forum tecnico, non politico.Qui per dire che winsizz fa schifo aspettiamo i BSOD.Quindi tu prima di dire qualcosa sull'operato dei nuovi sindaci, aspetti i risultati.E nel frattempo tira fuori il tronco e rosika.
          • sfvz scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."


            No, il riassunto e' il seguente: siccome avete
            perso le elezioni, invece di mantenere un umile
            atteggiamento da sconfitti che inghiottono i
            rospi, state cominciando a mettere sterco nel
            ventilatore.
            Adesso si passa al vittimismo. Non hai la minima idea di chi abbiamo votato, ma devi per forza trovare per le nostre risposte il motivo che fa comodo a te.
            Questo e' un forum tecnico, non politico.Sono anni che vedo comparire commenti politici, ma poi appena arrivano le risposte che non piacciono si inizia a dire che questo e' un forum tecnico.Solito trucco di quelli che fanno solo propaganda. Guarda questo thread e chi è che ha iniziato con i commenti politici.
          • FintaAnsa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."

            No, il riassunto e' il seguente: siccome avete
            perso le elezioni, invece di mantenere un umile
            atteggiamento da sconfitti che inghiottono i
            rospi, state cominciando a mettere sterco nel
            ventilatore.
            Io le ho vinte le elezioni. Ho votato un sindaco 5s che ha vinto e non sta facendo quello che aveva promesso, tutto come prima, normale amministrazione, diciamo che un commissario prefettizio sarebbe la stessa cosa
            Questo e' un forum tecnico, non politico.e infatti io ho portato gli esempi informatici: si riempiono la bocca con FLOSS? e poi non lo fanno, tanto per dirne una
            Quindi tu prima di dire qualcosa sull'operato dei
            nuovi sindaci, aspetti i
            risultati.
            Io non ho niente da dire sui nuovi sindaci, anzi, spero che lavorino al meglio. Pizzarotti non è un nuovo sindaco ed ha continuato ad usare microsoft e ha fatto aprtire inceneritore. Che la Raggi difenda il diritto d'autore è un dato del passato. Che la appendino abbia dato un colpo al cerchio ed unoalla botte con il discorso TAV è di ieri. Il futuro lo vedi solo tu visto che hai scritto "Adesso che abbiamo i primi sindaci che contano si potra' cominciare a fare le cose per bene"io al momento non vedo nulla dove stanno governando, solo ordinaria amministrazione
            E nel frattempo tira fuori il tronco e rosika.Io non rosiko, io sono arrabbiato perché sto provando sulla mia pelle il cambiamento che non c'è. Tu che sei di Roma lo vedrai sulla tua.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: FintaAnsa
            Io non rosiko, io sono arrabbiato perché sto
            provando sulla mia pelle il cambiamento che non
            c'è. Tu che sei di Roma lo vedrai sulla
            tua.Intanto proprio questa mattina una bella retata negli uffici del comune ha incrementato la densita' abitativa del gabbio di Rebibbia e rimosso un po' di aria fetida dalle stanze dei bottoni.
          • Fotografo scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            certo merito della raggi che non si è ancora insediata e non ha ancora una giunta!(rotfl)(rotfl)
          • canaia scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            ovviamente! tutto merito suo!
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: Fotografo
            certo merito della raggi che non si è ancora
            insediata e non ha ancora una
            giunta!

            (rotfl)(rotfl)E' un merito indiretto.Se avesse vinto quell'altro, avrebbero avuto un'arma di ricatto per impedire la retata.Ma avendo perso il potere, a quel punto la finanza ha ordinato gli arresti senza temere ritorsioni.
          • Fotografo scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Fotografo

            certo merito della raggi che non si è ancora

            insediata e non ha ancora una

            giunta!



            (rotfl)(rotfl)

            E' un merito indiretto.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma hai capito o no che comanda ancora il commissario?
            Se avesse vinto quell'altro, avrebbero avuto
            un'arma di ricatto per impedire la
            retata.Ricatto a chi?Guarda che gli arresti li ordina la procura (aka Pignatone) cioè lo stesso che ha in mano l'inchiesta mafia capitale!Il sindaco (chiunque sia) conta come il 2 di coppe con briscola a denari.Pignatone non mi pare che si sia fatto scrupoli a trombare ne "Ale magno" ne gli assessori piddini.
            Ma avendo perso il potere, a quel punto la
            finanza ha ordinato gli arresti senza temere
            ritorsioni.La finanza non ordina un tubo <b
            esegue gli ordini </b
            come polizia giudiziaria della <b
            procura </b
            .Senti panda perchè non lasci perdere se non sai quello che dici non è che tu faccia bella figura e neppure la fai fare ai 5s.La prossima quale è quella del "complotto per farci vincere" della Taverna?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            Panda Rossa é il tipico rappresentante da cui i 5 stelle e la community opensource prendono le distanze. 8)Quello che PR tocca diventa merd@.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: panda rossa
            Questo e' un forum tecnico, non politico.Appunto ! :-ohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=4324831&m=4324944#p4324944
    • sfvz scrive:
      Re: Ma quale "file/invia a..."
      - Scritto da: panda rossa
      Non mi pare che sia compito del datore di lavoro
      insegnare agli impiegati come si usa una
      penna.Il padroncino della ditta pizza e fichi può anche dire cose del genere. Però per una grande azienda questa mentalità è controproducente.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma quale "file/invia a..."
        - Scritto da: sfvz
        - Scritto da: panda rossa

        Non mi pare che sia compito del datore di
        lavoro

        insegnare agli impiegati come si usa una

        penna.

        Il padroncino della ditta pizza e fichi può anche
        dire cose del genere. Però per una grande azienda
        questa mentalità è
        controproducente.La grande azienda si avvale della modernissiama pratica del mobbing:"Se non ti aggiorni, quella e' la porta!"Hai votato Renzi? E beccati il jobs act!
        • sefrf scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."


          Hai votato Renzi? No. Io i mafiosi della casta non li voto.
        • sfvz scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."


          Hai votato Renzi? E beccati il jobs act!No. Non ho mai votato renzi e mai lo voterò.Sei tu quello che vota per i padroni.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: sfvz



            Hai votato Renzi? E beccati il jobs act!

            No. Non ho mai votato renzi e mai lo voterò.Bravo!

            Sei tu quello che vota per i padroni.Ma quali padroni?E' Renzi quello che fa una politica a favore di confindustria e che ha cancellato l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori.
          • Fotografo scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: panda rossa
            E' Renzi quello che fa una politica a favore di
            confindustria e che ha cancellato l'articolo 18
            dello statuto dei
            lavoratori.Informa allora pure la Lombardi che pensa che l'articolo 18 sia una aberrazione (parole sue).[img]http://www.giornalettismo.com/wp-content/uploads/2013/03/roberta-lombardi-articolo-18.jpg[/img]
          • sfvz scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."


            Sei tu quello che vota per i padroni.

            Ma quali padroni?
            E' Renzi quello che fa una politica a favore di
            confindustria e che ha cancellato l'articolo 18
            dello statuto dei
            lavoratori.Ognuno fa la sua parte. La casta ha capito che per controllare una popolazione di 60 milioni di persone che la pensano in maniera diversa deve mettere in campo tanti personaggi personaggi diversi, ognuno con un compito diverso per accalappiare un determinato segmento di poplazione.
          • Fotografo scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            e deve essere renziana pure questa ... o no?"l'art. 18 non è una priorità!"http://www.dailymotion.com/video/x23wbrj_paola-carinelli-m5s-tg1-l-articolo-18-non-e-la-priorita-movimento-5-stelle_newsSai quale è il problema?è che a non essere "ne di destra ne di sinistra" "ne di quà ne di la""ne di sopra ne di sotto"Magari acchiappa voti ma poi i nodi vengono al pettine quando è il momento delle scelte.Quando si sceglie o si sta o con l'articolo 18 o contro senza se e senza ma.E il momento di scegliere dove ha vinto il movimento è arrivato.Personalmente non ho nulla contro i 5 stelle ma ho molto contro le soluzioni semplici di problemi complessi che esistono solo nella fantasia bacata di molte persone (il fatto che siano molte non le fa avere ragione).L'abolizione dell'art. 18 invece è stata una XXXXXXXta e lo è sia che lo dica un piddino sia che lo dica un grillino.Forse e dico forse (ma ho delle certezze al riguardo) anche nel M5S essere di destra o di sinistra (Lombardi docet) qualche differenza la fa eccome se la fa!
        • aphex_twin scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."
          - Scritto da: panda rossa
          La grande azienda si avvale della modernissiama
          pratica del
          mobbing:
          "Se non ti aggiorni, quella e' la porta!"Strano perché questa é sempre stata anche la tua filosofia.
    • Fotografo scrive:
      Re: Ma quale "file/invia a..."
      - Scritto da: panda rossa
      Non mi pare che sia compito del datore di lavoro
      insegnare agli impiegati come si usa una
      penna.
      Si suppone che lo sappiano, in alternativa,
      quella e' la ramazza e i bagni da pulire sono in
      fordo al
      corridoio.

      Non sai usare gli strumenti informatici?
      Benissimo. Continua a fare con carta e
      penna.
      Tanto per me un F24 compilato a mano o uno
      scannerizzato/stampato e'
      uguale.
      Ho perso il formato digitale in entrambi i casi.Mi spiace ma non è cosìAl contrario se lo scannerizzi hai il digitale pure di quello compilato a mano.e lo puoi conservare a tempo indefinito e sopratutto garantire che non sia alterato o alterabile.il document processing e la relativa automazione funzionerebbe alla grande anche nella PA (anzi sopratutto nella PA) se solo sapessero come farlo.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma quale "file/invia a..."
        - Scritto da: Fotografo
        - Scritto da: panda rossa

        Non mi pare che sia compito del datore di
        lavoro

        insegnare agli impiegati come si usa una

        penna.

        Si suppone che lo sappiano, in alternativa,

        quella e' la ramazza e i bagni da pulire
        sono
        in

        fordo al

        corridoio.



        Non sai usare gli strumenti informatici?

        Benissimo. Continua a fare con carta e

        penna.

        Tanto per me un F24 compilato a mano o uno

        scannerizzato/stampato e'

        uguale.

        Ho perso il formato digitale in entrambi i
        casi.
        Mi spiace ma non è così
        Al contrario se lo scannerizzi hai il digitale
        pure di quello compilato a
        mano.Guarda che digitale non significa averlo in formato tiff.Digitale significa averlo in un formato fruibile.Se il documento contiene del testo o dei dati, devo poter effettuare ricerche in quei dati, copiarli, elaborarli, tutte cose che con una scansone in formato tiff sono precluse.
        e lo puoi conservare a tempo indefinito e
        sopratutto garantire che non sia alterato o
        alterabile.Garantire che cosa? Ma non hai visto che cosa fanno con photoshop?Figurati se e' un problema falsificare uma immagine.
        il document processing e la relativa automazione
        funzionerebbe alla grande anche nella PA (anzi
        sopratutto nella PA) se solo sapessero come
        farlo.Quindi hai appena detto che non funziona.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."
          - Scritto da: panda rossa
          Garantire che cosa? Ma non hai visto che cosa
          fanno con
          photoshop?
          Figurati se e' un problema falsificare uma
          immagine.Falsificazione che puoi scoprire in un batter d'occhio.
          • Fotografo scrive:
            Re: Ma quale "file/invia a..."
            - Scritto da: aphex_twin
            Falsificazione che puoi scoprire in un batter
            d'occhio.Sopratutto se l'immagine è in una busta crittografica "CADES ARCHIVE" che è il formato ETSI (standard) preposto per le archiviazioni a lungo termine. :D
        • Fotografo scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."
          - Scritto da: panda rossa
          Guarda che digitale non significa averlo in
          formato
          tiff.Ma anche si!Il tiff è assolutamente digitale e in ogni caso da un tiff puoi ottenere un PDF (o qualunque altro formato) senza alcuna difficoltà.Puoi pure applicare OCR (che su un prestampato è una banalità) e così via...
          Digitale significa averlo in un formato fruibile.
          Se il documento contiene del testo o dei dati,
          devo poter effettuare ricerche in quei dati,
          copiarli, elaborarli, tutte cose che con una
          scansone in formato tiff sono
          precluse.Sono escluse nella tua testa non nel modo reale anzi al contrario un QUALUNQUE formato digitale è per definizione ri-elaborabile proprio perchè è digitale!
          Garantire che cosa? Ma non hai visto che cosa
          fanno con
          photoshop?Peccato che esista un contenitore apposito (agnostico rispetto al formato) che si chiama CADES Archive (fatto apposta da ETSI a livello europeo) e digitalmente firmato e imbustato proprio allo scopo di garantire l'integrità e la conservabiltà nel tempo e è uno STANDARD oltretutto APERTO e direttamente integrato con il CMS (più noto col nome "vulgata" di s-mime).
          Figurati se e' un problema falsificare uma
          immagine.si è un problema e pure assai grosso se è in una busta CADES!(rotfl)(rotfl)
          Quindi hai appena detto che non funziona.No ho detto che non funziona Perchè i nostri politici e i nostri "tecnici compiacenti" si fanno le pippe dalla mattina alla sera invece che fare il loro dovere in larga parte dell'europa (gli standard ETSI ci sono per quello) funziona e pure assai bene!Qui da noi invece va di moda l'invenzione dell'acqua calda e della patata lessa (vedi SPID e "posta certificata").Che ovviamente sono "all'italiana"
        • Fotografo scrive:
          Re: Ma quale "file/invia a..."
          ah dimenticavo per chi abbia la voglia e "i mezzi" tecnici per capire quello che c'è scritto....Questa è la specifica CADEShttp://www.etsi.org/deliver/etsi_ts/101700_101799/101733/02.02.01_60/ts_101733v020201p.pdf
      • ZLoneW scrive:
        Re: Ma quale "file/invia a..."
        - Scritto da: Fotografo
        Mi spiace ma non è così
        Al contrario se lo scannerizzi hai il digitale
        pure di quello compilato a mano.
        e lo puoi conservare a tempo indefinito e
        sopratutto garantire che non sia alterato o
        alterabile.I beg to differ. :)Se segui il settore, sai certamente che eIDAS e altre direttive e regolamenti europei stanno andando giustamente verso la dedocumentalizzazione del documento - termine pomposo per dire che l'informazione deve essere memorizzata e gestita a prescindere dal/dai formato/i in cui può essere fruita.Una scansione, oltre ad essere alterabile con estrema facilità, non permette la gestione del contenuto in maniera astratta, cosa tutt'altro che auspicabile.
        il document processing e la relativa automazione
        funzionerebbe alla grande anche nella PA (anzi
        sopratutto nella PA) se solo sapessero come
        farlo.L'automazione di documenti e processi può funzionare solo se i processi stessi sono progettati per fare tesoro delle possibilità offerte dall'informatica, abbandonando le inefficienze del passato; altrimenti, l'informatica diventa un ulteriore strato di complicazione che allunga tempi e burocrazia.Il mantra è "digital first".Il trattamento delle scansioni è proprio un esempio di concetti da abbandonare come obsoleti retaggi del passato.Un esempio? La fattura tradizionale "cartacea", relegata al ruolo di allegato alla Fattura PA, che costituisce il vero titolo di pagamento.
    • ZLoneW scrive:
      Re: Ma quale "file/invia a..."
      - Scritto da: panda rossa
      Non mi pare che sia compito del datore di lavoro
      insegnare agli impiegati come si usa una penna.Diciamo pure che sia vero.Ammettiamo che gli strumenti informatici non siano così diffusi ed utilizzati ubiquamente quanto una penna.Quando un datore di lavoro introduce nuovi strumenti (ossia, in ambito informatico, parliamo di oltre 25-30 anni dalla prima introduzione...) ha l'obbligo di formare il personale.La formazione costa? Se non ci hai pensato per tempo, oggi ci sono risorse come Fondimpresa, cui se non sbaglio accede anche la PA.Ma come fare i corsi? Esiste la "patente informatica europea", con lezioni e sillabi ormai disponibili per sistemi operativi e applicazioni sia proprietari che open-source, nelle diverse combinazioni.La "patente informatica europea" ormai la prendono i ragazzini a scuola; rendiamola un titolo richiesto obbligatorio per qualsiasi posto di lavoro, almeno possiamo contare su una formazione di base omogenea per tutti.Ci sono progetti come LibreUmbria, che insegnano come introdurre software libero nella PA o in qualsiasi altra realtà lavorativa: qualsiasi "manager" pubblico volesse tirare fuori la testa dalla sabbia è in grado di affrontare ormai da parecchi anni le esigenze di informatizzazione dei processi della PA.Gli altri, quelli che si ostinano a seguire il comportamento degli struzzi, sono quelli che provocano e giustificano il comportamento retrivo e le resistenze (non certo giuste, ma comprensibili) dei dipendenti pubblici, e meritano un bel colpo di falce fienaria rasoterra, all'altezza del collo, non necessariamente metaforico. :)Il resto sono chiacchiere, e noi cittadini vorremmo "fatti, non pugnette!" (cit.)
Chiudi i commenti