Torino, Internet è un Paese ospite

Alla Biennale Internazionale Arte Giovane di Torino, che parte il 19 aprile e durerà un mese, quest'anno la Rete è il paese ospite. L'anno scorso era la Cina


Torino – BIG, atto secondo. Torna a Torino la Biennale Internazionale Arte Giovane con un’idea nuova e rivoluzionaria: giocare. Giocare a cambiare, attraverso l’arte, le regole della società.

Il BIG SOCIAL GAME, tema su cui si misureranno gli artisti europei under 35 chiamati a rappresentare le ultime frontiere dell’arte visiva e non solo, è un invito a quei giovani di ogni campo artistico che sentono oggi l’urgenza di spingere la propria immaginazione verso idee di trasformazione sociale, sensibile e responsabile.

Per allargare i confini di questa sperimentazione, gli organizzatori hanno pensato – dopo la Cina – di ospitare quest’anno il paese più grande del mondo: Internet, definita “quella Terra di mezzo che, oggi più che mai, è simbolo di massima democrazia, di partecipazione attiva. Non quindi una Rete virtuale, ma piuttosto un gioco interattivo con la realtà. Per cambiarla. O almeno per provarci”.

I linguaggi artistici su cui si basa BIG 2002 (arti visive, cinema, musica, danza, teatro, scrittura e gastronomia) interagiranno quindi su due piani diversi, uno “ecumenico” – il Web – e l’altro più concreto – le piazze e i palazzi di Torino e di tutto il Piemonte.

La parte espositiva sarà aperta dal 19 aprile al 19 maggio 2002, alla Cavallerizza Reale, nucleo della manifestazione e punto di incontro degli artisti, degli ospiti, dei dibattiti che si svolgeranno in “un’arena”, uno spazio creato appositamente all’interno del Maneggio Reale. Gli spettacoli e gli eventi dal vivo avranno luogo nei cinque week-end compresi nel mese di programmazione (serate letterarie, workshop, seminari, proiezioni cinematografiche, incontri gastronomici, danza, teatro…) nella zona che congiunge Porta Palazzo, il Quadrilatero Romano, piazza Palazzo di Città e i Murazzi del Po con l’epicentro in Piazza Castello, piazza Vittorio e i portici di via Po.
Fuori ma anche dentro i “luoghi” della cultura: dal Teatro Regio al Gobetti e al Carignano, dal Museo del Cinema a Palazzo Madama.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Berlusconi merda
    www.pmli.it
  • Anonimo scrive:
    Non mi stupisco
    In questo Paese non esiste una opposizione degna di questo nome; solo un manipolo di nostalgici, spaventati occupanti di poltrone che tra breve non saranno più tali.Nessuna proposta costruttiva; nessuna politica, neanche di opposizione. Solo insulti, veleni e terrorismo psicologico che, sulle masse di buoi ignoranti che costituiscono il Popolo italico, ha così buona presa.Questo patetico tentativo "on-line" è l'ennesima dimostrazione del pressapochismo col quale i politici del centro-sinistra e della sinistra trattano noi italiani; sfruttare l'ignoranza che circonda Internet (e non solo, purtroppo) per i propri fini propagandistici è veramente ignobile, ma purtroppo tipico di lor signori.Esattamente come è successo sabato scorso al Circo Massimo di Roma. Pur avendo personalmente interpellato al riguardo numerose persone ivi presenti, solo una su dieci (all'incirca) sapeva esattamente perchè fosse stata trasportata lì; ancora meno (praticamente una percentuale insignificante) sapeva cosa il Governo propone sull'Articolo 18 e, più in generale, come riforme del mercato del lavoro. Tutti, però, erano lì ad una sola voce ad urlare che stavano per perdere il posto di lavoro. Che tristezza.Ma tant'è. Speriamo che batoste evidenti come quella (di sabato) e come questa (l'"appello"), per non parlare della solare scalata politica di Cofferati (contro qualunque logica di garanzia dei lavoratori), aprano gli occhi a queste "masse" e portino finalmente questo Paese sul binario della civiltà e del progresso responsabile. Per tutti.
  • Anonimo scrive:
    Fate quel che volete
    Fate e dite quel che volete, io corro subito a firmarlo.... un'occasione come questa per prendere per il culo la sinistra non me la perdo di certo :)))CiaoLe Vivisecteur
  • Anonimo scrive:
    Doppione!
    Ma una raccolta di firme contro Berlusconi non è gia stata fatta l'anno scorso? Nome in codice della operazione "ELEZIONI" ed è stata persa dalla sinistra. O mi sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    Tanto non serve firmare
    questa iniziativa è una inziativa senza senso e come tutte le cose senza senso non avrà seguito questo (la faccenda di non verificare i doppioni delle firme) dimostra che anche alla Repubblica lo sanno e stanno facendo questa manovra per portare un po' di voti ai politici di cui sono la parte attiva di propagandaormai sono pochi i pirati haker incalliti che rifacendosi alle fiosofie staliniane dello stallato continuano a crederci ed a supportarlama anche se pochi, non ci faremo inpietosire: li butteremo fuori dal business uno ad uno e faremo in modo di permettergli di installare linoops solo sul loro PC di casa, forsemi indigno profondamente a pensare che, dopo tutte le osservazioni e leggi sul software originale, bisogna usare all'interno degli enti del nostro Stato software di DUBBIA PROVENIENZA quale quello opensource free (chi può sapere da che parte viene e chi ci ha messo sopra le mani ?), costruito con codice VIRALE (vi ricordo che tutto il software GPL è 100% virale) e POCO ORIGINALE (perchè si tratta solo di VOLGARI imitazioni dei prodotti ORIGINALI)poi va bene essere TACCAGNI, ma non voler spendere proprio NIENTE è proprio vergognoso (sia come cittadini ed ancor di più come Stato) e ancora di più comparando la SCANDALOSA QUALITA' dei prodotti FREE (spesso neppure utilizzabili in casi reali) all'OTTIMA QUALITA' dei prodotti COMMERCIALI, soprattutto se quelli M$una proposta di legge che avrebbe molto più senso e che sicuramente accoglierebbe molti più consensi (se non da sbafatori a tradimento di software commerciale: pirati haker) sarebbe quella che metta fuori legge e punisca severamente questi software illegali e quei delinquenti incalliti di pirati hacker che li supportano e ci smanettano sopra, poichè ostacolano illegalmente il libero mercatoperchè la prossima volta non propongono l'abolizione della proprietà privata e la legalizzazione del furto ?aspettate e vedrete se non lo farannoCordiali saluti a tutti i non linuxariIl miei più spiacevoli dispetti ai linuxariil solito superMCSE, strenuo difensore della libertà
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto non serve firmare
      - Scritto da: MCSE....
      Cordiali saluti a tutti i non linuxari
      Il miei più spiacevoli dispetti ai linuxari
      il solito superMCSE, strenuo difensore della
      libertàIl solito troll.....Tanto non ci casca più nessuno ;)
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Non capisco perchè parlar male di questa iniziativa, ho dato un'occhiata ai nomi dei sottoscrittori e vi ho trovato persone illustri e non solo italiane, ho notato ad esempio che hanno sottoscritto l'appello anche vari presidenti degli USA, per la verità ho qualche dubbio sulla vericidità della firma di Lincoln; ma tant'è e non bisogna essere malfidati e quindi potrebbe essere vera anche la firma di Paolino Paperino anche se mi lascia interdetto il fatto che sia di Paperopoli.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      Sia l'articolo che questa risposta sono bellissimi. Mi rasserenano la giornata, questo anche se sono genericamente di sinistra e non ho letto ne partecipato all'iniziativa (e non ci tengo a farlo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      A proposito di Lincoln, non essere malfidente, deciderà eventualmente la magistratura se la firma è autentica o no.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: Ex sinistro
        A proposito di Lincoln, non essere
        malfidente, deciderà eventualmente la
        magistratura se la firma è autentica o no.AHAHAHAHAHAAHHAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHAHHAHAHAHAHAHAHmaddai
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: Ex sinistro
        A proposito di Lincoln, non essere
        malfidente, deciderà eventualmente la
        magistratura se la firma è autentica o no.

        ciao:)))))))))))))))la cosa triste e' che ci metteranno non meno di 5 anni per deciderlo....
  • Anonimo scrive:
    Effettivamente....
    ..non capisco perché i gestori del sito "Repubblica" non hanno provveduto ad impedire una possibile sottoscrizione multipla...Eppure per i suoi sondaggi lo stesso sito attiva (credo con cooky) un sistema anti voto multiplo...Comunque, in ogni caso, vale la pena leggere l'appello che stimola considerazioni interessanti, condivisibili o meno...Zizio(un sottoscrittore)
    • Anonimo scrive:
      Re: Effettivamente....

      ..non capisco perché i gestori del sito
      "Repubblica" non hanno provveduto ad
      impedire una possibile sottoscrizione
      multipla...

      Eppure per i suoi sondaggi lo stesso sito
      attiva (credo con cooky) un sistema anti
      voto multiplo...Non è possibile fare controlli del genere.Ad un IP possono corrispondere più utenti (quindi non puoi discriminare per IP)Ad un browser possono corrispondere più utenti (quindi non puoi discriminare con un cooky)A complicare la cosa:ad un utente possono corrispondere più IP e/o più browser.Qualunque controllo che non si basi sulla firma digitale è inutile.Termopilucco
      • Anonimo scrive:
        e-mail di conferma
        bastava mandare un'e-mail di conferma all'indirizzo di chi ha sottoscritto. Gli interessati avrebbero cmq cliccato su un eventuale link contenente il proprio ID (o la propria mail). In questo modo l'utente sarebbe stato autenticato, si sarebbero evitate identita' false e utenti doppi o tripli.Io ho firmato (condivido),ma non credo che quel documento (fatto in questo modo) abbia molto valore.In effetti la cosa e' un po' deludente...
  • Anonimo scrive:
    Cosa succede...
    Cosa succede se uno firma 500 volte prendendo nomi a caso, dall'elenco telefonico ad esempio?La solita buffonata di sinistra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa succede...
      Hai proprio ragione: i fancazzisti sx una ne fanno (sbagliata) e cento ne pensano!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa succede...
        Non sono di sionistra, ma è meno dannoso uno che mette 500 firme dove non contano una virgola, piuttosto che un ladro che depenalizza il falso in bilancio per non finire in galera, se la prende con i giudici perché ce l'hanno con lui, fa l'articolo 18 in cui un imprenditore può lasciare a casa quando vuole e riassumere senza problemi... forse è meglio se vi guardate in casa, prima di prendervela con i mulini a vento....
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa succede...
          ...se hai paura di restare a casa per l'art.18 (leggitelo bene, probabilmente non sai neanche cosa dice...) allora ... se fossi imprenditore non ti assumerei sicuramente!E poi: Berlusconi ladro, ok ... ma i giudici poi tanto santi non mi sembrano: hai amici che studiano giurisprudenza? Ti sei domandato come mai solo pochissimi arrivano in alto? E come mai quei pochissimi hanno raccomandazioni ... di sx? Mi sembra che gli occhi li debbano aprire tutti, sia quelli a dx (Berlusconi non rappresenta l'uomo medio onesto di dx), sia quelli di sinistra che considerano Santoro & c. solo dei folli agitatori di folle (o ci troveremo nuovamente con le BR da tutte le parti...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa succede...
      - Scritto da: Ex sinistro
      Cosa succede se uno firma 500 volte
      prendendo nomi a caso, dall'elenco
      telefonico ad esempio?
      La solita buffonata di sinistra. di sicuro non ti ritrovi iscritto a Forza Italia senza saperlo.va la, va la...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa succede...
        E la stessa cosa, con la differenza che questo elenco viene reso pubblico.Cosa che se ci fosse anche il mio nome mi icazzerei come una biscia.
  • Anonimo scrive:
    da pubblicare ...
    questi ipotetici "...15.503 adesioni" con nomi cognomi, indirizzi e c.f. ... ma sicuramente non lo faranno mai.Parole ... solo parole.
    • Anonimo scrive:
      Re: da pubblicare ...
      - Scritto da: dx
      questi ipotetici "...15.503 adesioni" con
      nomi cognomi, indirizzi e c.f. ... ma
      sicuramente non lo faranno mai.
      Parole ... solo parole.
      Mi sembra che i nomi dei firmatari (anche se senza cf) siano liberamente leggibili, perlomeno sul sito de La Repubblica, quello che ho visitato io
      • Anonimo scrive:
        Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
        Io l'ho firmato solo 6 volte ... Naturalmente non condivido l'appello e l'ho fatto solo per verificare che succedeva...
        • Anonimo scrive:
          Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
          - Scritto da: Marco
          Io l'ho firmato solo 6 volte ...
          Naturalmente non condivido l'appello e l'ho
          fatto solo per verificare che succedeva...L'appello e' sacrosanto, tanto per cominciare. E io ora vado li' e ci metto altre 500 firme. Tanto stamattina non c'ho un cazzo da fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
            Dell'appello me ne sbatto, adesso vado lì e firmo per Babbo Natale, Silvio Berlusconi, Emilio Fede, Gianfranco Fini, Bill Gates,..... tanto si può.... e poi li prenderò per il culo..... hahahahahahaha
          • Anonimo scrive:
            Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
            ebbravo coglione...
          • Anonimo scrive:
            Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
            ... non c'hai un cazzo da fare come tutti i sx ini...
          • Anonimo scrive:
            Re: da pubblicare ... Io l'ho firmato 6 volte !
            - Scritto da: Classic Vulture
            L'appello e' sacrosanto, tanto per
            cominciare. E io ora vado li' e ci metto
            altre 500 firme. Tanto stamattina non c'ho
            un cazzo da fare.Ecco un fulgido esempio di democratico responsabile e consapevole. Il problema dell'Italia è tutto qui.Saluti,@ngel
Chiudi i commenti