Toshiba mette il PDA al polso

L'azienda presenta un prototipo di PDA da indossare come orologio. Grazie ad un ampio schermo può fornire funzionalità analoghe ad un palmare di fascia alta. Presentati anche altri gadget mobili
L'azienda presenta un prototipo di PDA da indossare come orologio. Grazie ad un ampio schermo può fornire funzionalità analoghe ad un palmare di fascia alta. Presentati anche altri gadget mobili

Hannover (Germania) – Crede nel successo dei computer da indossare Toshiba : ha progettato un PDA sufficientemente compatto e leggero da poter essere portato al polso. A differenza di altri prototipi di PDA-orologio, il computerino di Toshiba ha uno schermo di dimensioni assai generose, una caratteristica necessaria per offrire funzionalità paragonabili a quelle di un odierno PDA di fascia alta.

Il Wristwatch PDA, questo il nome del dispositivo, adotta un display a colori ad alta definizione, integra un modulo per la connettività Wi-Fi e Bluetooth e supporta la videoconferenza e il riconoscimento vocale: quest’ultima tecnologia permette di navigare fra i menù del PDA e attivare i programmi attraverso comandi vocali. Il dispositivo da polso di Toshiba è poi in grado, attraverso una connessione wireless, di inviare audio e video ad una TV compatibile o ad uno smart display.

La società giapponese, che ha svelato un prototipo del Wristwatch PDA durante il CeBIT, non ha fornito dettagli circa il sistema operativo e il software installato sul proprio gadget, tuttavia alcune fonti riportano che la piattaforma è al momento basata su PalmOS. Questo è anche il sistema operativo scelto da Fossil per una linea di PDA da polso che, benché annunciata poco meno di due anni fa , non ha ancora fatto il suo debutto sul mercato.

Toshiba afferma che nel prossimo futuro i PDA da indossare come un orologio diverranno sempre più diffusi e, entro un decennio, potrebbero superare la popolarità dei computer palmari.

Durante la manifestazione tedesca Toshiba ha poi presentato alcuni altri dispositivi portatili, fra cui l’SD-Book, il Mobile Viewer e l’SD Card Viewer.

L’SD-Book è un lettore di libri digitali con struttura pieghevole a doppio pannello che implementa un sistema di digital rights management (DRM) basato su SD-Card. L’e-book reader di Toshiba integra due schermi LCD al polisilicio da 7,7 pollici che, a detta del colosso, offrono la definizione necessaria per la riproduzione delle immagini e una comoda lettura dei testi.

Il Mobile Viewer è un piccolo dispositivo palmare dotato di uno schermo LCD da 3,5 pollici e un sistema audio stereo che permette di visualizzare immagini e riprodurre filmati e musica. L?hard disk integrato da 1,8 pollici ha una capacità di 20 GB e può contenere fino a 80 ore di contenuti video con risoluzione QVGA (240 X 320) a 15 frame per secondo (fps) (che corrispondono a 512 kbps di dati video e audio) o 40 ore di video QVGA a 30 fps (che equivalgono a 1 Mbps di dati video e audio). È inoltre disponibile, in opzione, una video camera digitale da un milione di pixel che permette di riprendere immagini ferme e video.

L’SD Card Viewer è un altro lettore di video e immagini digitali che, a differenza del Mobile Viewer, utilizza le schede di memoria flash SD-Card al posto dell’hard disk. Il gadget integra poi un display OLED (Organic Light Emitting Diode), un tipo di schermo di nuova generazione che è capace di fornire, secondo Toshiba, “immagini più luminose, nitide e contrastate e con un più ampio angolo di visione rispetto ai tradizionali pannelli LCD”. Questo modello integra l?ultimo prototipo di display QVGA OLED da 3,45 pollici sviluppato dalla joint venture Toshiba Matsushita Display Technology.

Toshiba ha anche mostrato le sue tecnologie relative ai display 3D , al controllo dell’angolo di visione dei monitor LCD, alle Direct Fuel Cell al metanolo per notebook e ai mini hard disk da 0,85 pollici , recentemente entrati nel libro dei Guiness dei Primati come i dischi fissi più piccoli al mondo.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 03 2004
Link copiato negli appunti