Tre anni per ridurre le tariffe fisso-mobile

Sono quelle che più pesano sulle bollette degli italiani. L'Autorità TLC individua un meccanismo di riduzione. Ma non si conoscono gli importi


Roma – Come promesso , l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni sta lavorando sulla riduzione progressiva delle tariffe fisso-mobile, una tipologia di chiamata che incide pesantemente sulle bollette degli italiani e che da tempo è al centro delle proteste dei consumatori.

Ieri l’Autorità ha fatto sapere di aver approvato uno schema di delibera che prevede una riduzione delle tariffe per le chiamate da rete fissa a rete mobile nel giro di tre anni, con una progressione e con importi che non sono ancora stati specificati. Lo schema dovrà essere sottoposto per il parere anche all’Autorità Antitrust e inviato alla Commissione Europea. Secondo l’Autorità, la bozza di delibera “si propone altresì di stimolare ulteriormente il meccanismo competitivo attraverso l’introduzione di una riduzione programmata annuale delle stesse tariffe nel prossimo triennio”.

Quel che si sa è che l’Authority TLC ha lavorato sui due fattori di costo di questa tipologia di tariffa, vale a dire la quota spettante all’operatore di telefonia fissa (per le chiamate effettuate dalla propria rete) e quella che spetta all’operatore mobile (per l’instradamento di quelle chiamate sul proprio network).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quelli che hanno riabilitato Torquemada!
    La fondazione Ugo Bordoni, la stessa che ha finanziato un progetto nel quale si riabilita e si simpatizza per un tristemente famoso personaggio, passato alla storia per la sua crudeltà di torturatore: Thomas De Torquemada. Solo questo basta a far capire che gente possa esserci dietro a questa fondazione. Prossimamente finanzieranno un sito negazionista sull'olocausto o un'apologia di Hitler, la strada è quella.Un paragone aberrante fra le capacità di debug di un software e la efferatezza delle torture del frate sanguinario, che colpiva ebrei, musulmani, atei ed oppositori vari. Vi invito a protestare coi responsabili del sito. Non si può strizzare l'occhio ad uno schifoso come Torquemada.Riferimenti:http://www.fub.it/pages/attivita.htmlhttp://www.webxtutti.it/testa.htm
  • Anonimo scrive:
    Aumento??
    Certo che ci sarà un aumento di utente, però quanti di questi sono realmente soddisfatti?? soprattutto per i costi di 1 ora di connessione in dial-up (tra un po' anche sulla Adsl!!!....ke schifo, VERGOGNA) e per il troppo traffico sulle linee (sopr.ADSL)....speriamo che si risolvi la soluzione e che l'adsl a tempo non venga prassi comune se no è la volta buona che i palazzi telecom sal*in* in aria.
Chiudi i commenti