Truffa nigeriana, ridono in 13

Denunciati dalla polizia olandese, gli uomini identificati lo scorso febbraio se la cavano in primo grado: non sono stati colti in flagrante


Amsterdam – Cocente delusione per gli investigatori olandesi che con un certosino lavoro di indagine lo scorso febbraio erano riusciti ad individuare 52 persone che ritengono autori di grandi quantità di spam utilizzato per promuovere varie versioni della celeberrima bufalotruffa nigeriana .

13 dei 52, infatti, non saranno processati perché il tribunale ha deciso che non ci sono prove a sufficienza per portare ad una loro incriminazione.

Nell’operazione dello scorso febbraio, questi uomini erano stati individuati nei locali nei quali si trovavano i computer e le altre attrezzature informatiche con cui la truffa via Internet era stata portata avanti. Un’operazione che aveva portato al sequestro di computer e altri materiali, tra cui anche documenti falsi .

Non è ancora chiaro se gli inquirenti olandesi si appelleranno contro la decisione ma è possibile che ciò non avvenga se davvero non esiste un legame diretto tra i messaggi, almeno 100mila, che sono stati inviati in giro per la rete e chi viene sospettato di esserne l’autore. Una delle ragioni che hanno portato alla clamorosa decisione del tribunale sta nel fatto che, al momento del blitz dei cybercop, nessuno dei numerosi computer era acceso e nessuna di quelle persone risultava impegnata in attività criminali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Salvatopo scrive:
    E le fotocamere ?
    Non dovrebbero bandire anche quelle? In fondo senza foto (video) camere non potrebbero esistere i pedofili.==================================Modificato dall'autore il 21/07/2004 21.15.24
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo chiuso superpippa?????
  • vinceremo2002 scrive:
    Non sanno più cosa inventare
    Salve a tutti,ma devo leggere ancora stronzate del genere ,per far eliminare il p2p?Ora mettono di mezzo anche la pedofilia,guardate cari miei,che la pedofilia la si trova nella rete e non dovete mischiarla con il p2p.Io sono fermamente contro la pedofilia,ma approvo a scopo privato, lo scambio di files audio e video,video che tratta film.Ora lor signori, la devo smettere di rompere ci coglioni,brutti parassiti che vi arricchite sulla pelle della povera gente,smettetela di dire stronzate.Viva il p2p,e viva lo scambio di files audio e video ,genuino, istruttivo e divertente.Ciao a tutti eScaricate,scaricate,fa bene alla salute,e al cervello
  • Anonimo scrive:
    sono dei pazzi furiosi!
    non si rendono conto che andando avanti di questo passo la società occidentale diventerà un regime poliziesco! ora il p2p è diventato un rischio "pedoportografico"! ma che la piantino una buona volta di far presa sulla paura delle mamme! non dicono però che sul p2p, oltre alla spazzatura, è possibile trovare enciclopedie, libri e materiale istruttivo per tutti, per tutte le età... e gratis! carlo
  • Kama scrive:
    Pedofilia e business
    Queste argomentazioni sono un insulto agli ascoltatori di musica, ai fan degli "artisti" che si fanno rappresentare dagli industriali (e che forse dovrebbero aprire gli occhi e rappresentarsi da se') e agli utenti di internet piu' in generale.Ma offendono molto di piu' i genitori, che di fatto hanno il dovere ma anche il diritto inalienabile di istruire e vigilare sulla crescita psico-fisica dei figli.Sembra l'ultimo canto populista del cigno FIMI: far leva sulla paura, gia' abbondantemente gonfiata dai media, che i nostri figli siano a rischio...in pericolo.Alzare il polverone, accecare i piu' instabili emotivamente per avere la delega morale di proporre il divieto totale del p2p.Quando la realta' e' che i nostri figli andrebbero protetti da loro !L'industria della musica (tra le altre), da anni ormai, ha abbassato di molto la fascia del loro target.Sono proprio i nostri figli tra gli 8 e i 14 anni ad essere bombardati da messaggi pubblicitari e spesso a non avere le armi analitiche e critiche per difendersi.Guardate il successo di prodotti commerciali (dalle Spice Girls agli 883, per intenderci) proprio in quel segmento. L'industria musicale vende musica per vendere un immaginario, una moda, un accessorio, un gadget, un gioco, un film, una suoneria.Che ipocrisia volerci mettere in guardia dai pericoli a cui sarebbero esposti i nostri figli usando i sistemi p2p.Per loro sono solo una fascia di consumatori molto redditizia.Loro e chi riempie gli spazi pubblicitari televisivi tra le 12 e le 16, tra un cartone animato ed un gioco per bambini, sono loro i pericolosi pedofili, gli adescatori, gli ingannatori.Che ipocrisia e che basso profilo.==================================Modificato dall'autore il 19/07/2004 14.29.29
    • Anonimo scrive:
      Re: Pedofilia e business
      - Scritto da: Kama
      Queste argomentazioni sono un insulto agli
      ascoltatori di musica, ai fan degli
      "artisti" che si fanno rappresentare dagli
      industriali (e che forse dovrebbero aprire
      gli occhi e rappresentarsi da se') e agli
      utenti di internet piu' in generale.
      Ma offendono molto di piu' i genitori, che
      di fatto hanno il dovere ma anche il diritto
      inalienabile di istruire e vigilare sulla
      crescita psico-fisica dei figli.

      Sembra l'ultimo canto populista del cigno
      FIMI: far leva sulla paura, gia'
      abbondantemente gonfiata dai media, che i
      nostri figli siano a rischio...in pericolo.
      Alzare il polverone, accecare i piu'
      instabili emotivamente per avere la delega
      morale di proporre il divieto totale del
      p2p.

      Quando la realta' e' che i nostri figli
      andrebbero protetti da loro !
      L'industria della musica (tra le altre), da
      anni ormai, ha abbassato di molto la fascia
      del loro target.

      Sono proprio i nostri figli tra gli 8 e i 14
      anni ad essere bombardati da messaggi
      pubblicitari e spesso a non avere le armi
      analitiche e critiche per difendersi.

      Guardate il successo di prodotti commerciali
      (dalle Spice Girls agli 883, per intenderci)
      proprio in quel segmento.
      L'industria musicale vende musica per
      vendere un immaginario, una moda, un
      accessorio, un gadget, un gioco, un film,
      una suoneria.

      Che ipocrisia volerci mettere in guardia dai
      pericoli a cui sarebbero esposti i nostri
      figli usando i sistemi p2p.

      Per loro sono solo una fascia di consumatori
      molto redditizia.
      Loro e chi riempie gli spazi pubblicitari
      televisivi tra le 12 e le 16, tra un cartone
      animato ed un gioco per bambini, sono loro i
      pericolosi pedofili, gli adescatori, gli
      ingannatori.

      Che ipocrisia e che basso profilo.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 19/07/2004 14.29.29Inoltre ci sarebbe il reato di circonvenzione di incapace...:@:@:@:@NON VENITEMI A DIRE CHE I RAGAZZINI DI 10-14 ANNI SANNO DIFENDERSI DALLE CA@@ATE PUBBLICITARIE CHE VENGONO LORO PROPOSTE...Gli inquirenti dove sono? E si che certi tipi di reati dovrebbero essere perseguiti d'ufficio senza bisogno di querela...:$:(:(
    • Anonimo scrive:
      Re: Pedofilia e business
      kama, hai proprio ragione.Ma la faccenda é seria e peggiorerá. soltanto la creazione di un P"P completamente anonimo e irrintracciabile, potrá avere la meglio su questi tentativi. e poi basta co stá lagna dei minori da soli davanti ai pc..ma i genitori che lasciano un bambino di 8 o 10 anni da solo a pastrugnare col pc, non sanno che la prima parola che vá a digitare sul motore di ricerca sará "Sex" ?.Internet é per adulti, non per i minori di 14 anini, e basta. Oramai la storia della pedofilia é buona per tutte le stagioni.
      • Kama scrive:
        Riflessione forse appena off-topic

        Oramai la storia della pedofilia é buona per tutte le stagioni.Infatti...viene strumentalizzata, come il satanismo, per attuare misure repressive e campagne di moralizzazione.Una massa scandalizzata, indignata e spaventata e' piu' facilmente manipolabile.E comunque in questo modo dimostrano tutta la loro miopia ed impotenza nel combattere le cause a monte dei vari malesseri sociali e non semplicemente i sintomi.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Arrestiamo tutti i postini
    Sono sicuro che altro materiale pedoporno possa viaggiare tramite la posta ordinaria in anonime lettere senza mittente. Di rado credo la posta viene letta se non in caso di sospetto (giuridicamente è un reato senza un mandato, ma anche praticamente tutta la posta è troppo vasta per controllarla).Per questo motivo per ridurre il traffico di materiale pedopornografico tramite la posta ordinaria propongo di arrestare cautelativamente tutti i postini. Senza questo servizio e senza il p2p non potrebbe più girare senza un contatto personale riducendone di molto il giro d'affari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Arrestiamo tutti i postini
      Giustissimo!! epoi arrestiamo tutti i posttelegrafonici e chiudiamo i telefoni fissi e i cellulari. si potrá telelefonare solo dopo apposita richiesta e soltanto di fronte al maresciallo di quartiere.Scuole Islamiche per tutti, bambine col velo fino allétá del matrimonio, e poi chiuse in casa...vi ricorda qualcosa?
  • Giovy.it scrive:
    Ma il moderatore si droga?
    Che cacchio c'era di "strano" nel mio post????Il titolo contente le parole "due palle"?Mapperfavore! Sveglia!!! Fate funzionare il cervello, se lo (pseudo)moderatore avesse DAVVERO letto il contenuto, avrebbe visto che era perfettamente in tema!Mah.... povera Italia....
  • Anonimo scrive:
    p2p un rischio x quelle mafiose majors..
    ecco la correzione giusta! 8)Farebbero di tutto per dare contro al p2p:anche con pretesto della pedo-pornografia! Vergognatevi! :@:@
  • Anonimo scrive:
    ottima iniziativa
    finalmente si va al nocciolo della questione. Internet, come nella realtà è fatta di cose buone e di cose pessime. Se le tecnologie vengono usate per commettere reati questo va segnalato. Poi ognuno sarà libero di valutare come difendere i propri figli.
    • Anonimo scrive:
      Re: ottima iniziativa
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente si va al nocciolo della
      questione. Internet, come nella
      realtà è fatta di cose buone e
      di cose pessime.
      Se le tecnologie vengono usate per
      commettere reati questo va segnalato. Poi
      ognuno sarà libero di valutare come
      difendere i propri figli.Servo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ottima iniziativa
      Segnalalo con nome e cognome pero' che dopo veniamo a casa tua a ringraziarti! :D
  • Anonimo scrive:
    Completezza

    L'idea di fondo, infatti, è che i genitori debbano essere informati che gli strumenti Internet ... il peer-to-peer in particolare, può portare i propri figli a contatto con materiale pedopornografico.Mi aspetto che completino l'informazione dicendo che tale materiale si può trovare anche in edicola, libreria, al cinema, e che sono decisamente da sconsigliare molti dischi per i testi contenuti. Per la tutela dei minori mettano in piedi una bella lista nera dei materiali da loro venduti e giudicati non adatti, e SOLO DOPO parlino del mezzo di diffusione. Questa iniziativa è come se demonizzassero la fotocopiatrice perchè può permettere di riprodurre i racconti porno.Il problema è che molti di quelli che hanno il potere di decidere una norma, non hanno alba di questi aspetti.L.
    • Anonimo scrive:
      Re: Completezza
      sui dischi c'è già scritto quando i testi offendono i minori, ma forse tu ,scaricandoli, non hai mai visto una copertina
      • Anonimo scrive:
        Re: Completezza
        - Scritto da: Anonimo
        sui dischi c'è già scritto
        quando i testi offendono i minori, ma forse
        tu ,scaricandoli, non hai mai visto una
        copertinaAnche sui pacchetti di sigarette c'è scritto che possono condurre alla morte...non per questo però non vengono venduti comunque ai minorenni...:(
  • Anonimo scrive:
    Camere digitali: un rischio pornopedofil
    Siccome e' ormai assoldato che i pedofili, per potersi scambiare il loro schifoso materiale, fanno largo uso di fotocamere e videocamere digitali, e ultimamente anche di telefonini di terza generazione, io propongo di criminalizzare le varie Sony, Philips, Motorola, e compagnia bella che producono queste attrezzature elettroniche ad uso dei pedofili (chi altri sarebbe disposto ad acquistare quella roba a quei prezzi?)E c'e' dell'altro. E' stato dimostrato che tutti i pedofili, quando mangiano, fanno uso di posate.Sarebbe ora che qualcuno si preoccupasse di questa cosa e indicesse una campagna di sensibilizzazione contro le posate, forchette e cucchiai.Basta! E' ora di finirla di criminalizzare sempre il P2P.Siete ridicoli, buffoni!Andate a zappare la terra.
    • Anonimo scrive:
      Piccolo problema.....
      - Scritto da: Anonimo
      Siccome e' ormai assoldato che i pedofili,
      per potersi scambiare il loro schifoso
      materiale, fanno largo uso di fotocamere e
      videocamere digitali, e ultimamente anche di
      telefonini di terza generazione, io propongo
      di criminalizzare le varie Sony, Philips,
      Motorola, e compagnia bella che producono
      queste attrezzature elettroniche ad uso dei
      pedofili (chi altri sarebbe disposto ad
      acquistare quella roba a quei prezzi?)

      E c'e' dell'altro. E' stato dimostrato che
      tutti i pedofili, quando mangiano, fanno uso
      di posate.
      Sarebbe ora che qualcuno si preoccupasse di
      questa cosa e indicesse una campagna di
      sensibilizzazione contro le posate,
      forchette e cucchiai.

      Basta! E' ora di finirla di criminalizzare
      sempre il P2P.
      Siete ridicoli, buffoni!
      Andate a zappare la terra.Ci sarebbe il problema di chi glielo insegna a fare.......visto che quello non lo sanno proprio fare! :D:p:@:$8)
  • Giovy.it scrive:
    Eccheduepalle!
    • Anonimo scrive:
      Re: Eccheduepalle!
      quello ssi trova anche nei pacchi postali, nella mail, nei giornali autodistribuiti (ammesso che esistano) insomma il p2p mi sembra solo uno dei tanti posti dove scambiarsi idee a prescindere dalla bontà delle stesse.se è per questo in p2p si trovano anche i manuali per fare bombe e altre simpatiche cose del genere.la soluzione ? proibiamo i raduni di persone se il numero supera le tre unità.così nessun problema.la libertà personale non conta.fermo restando che per i pedofili io sono per la castrazione fisica a opera di madri delle vittime.
  • Anonimo scrive:
    e-mail
    Quando cominceranno a rompere anche sull'e-mail dopotutto mi intasa i tubi di internet con tutte le offerte che ricevo :D
  • Anonimo scrive:
    ahahahhaahha
  • Anonimo scrive:
    Ma che bravi....
    Non che c'è un qualche interesse da parte loror a criminalizzare il p2p? Ma noooooooo lo fanno in modo disinteressato per tutelare le menti innocenti dei bimbi. Poi non importa se producono Marilyn Mnason, Madonna bacia Britney Spears e in diretta alla Jacson fuoriesce una tetta...La RIAA e la FIMi sono i custodi morali delle nostre famiglie. EVVIVA!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: sono ladri non pedofili !
    Da quando in qua sono un ladro?ladri sono coloro che fanno cartello con dei prezzi esagerati semmai.Io sono in perfetta fede, solo loro che sono dei delinquenti e cercanno pure di imbrogliare la gente.Accusare qualcuno di pedofilia senza che questo sia minimamente vero mi sembra tutt'altro che cosa da poco.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono ladri non pedofili !
      - Scritto da: Anonimo
      Da quando in qua sono un ladro?
      siamo ancora a quesot punto? LOL allora l'opera di sensibilizzazione di scuole, associazioni no profit e governo credo non sia stata sufficiente
      Io sono in perfetta fede, solo loro che sono
      dei delinquenti e cercanno pure di
      imbrogliare la gente.si' i ladri sono gli artisti :D ciaooo
  • Anonimo scrive:
    Viene fuori come altre cose
    Come i vermi quando piove vengono fuori dal terreno, i pedofili e i maniaci di tutto il mondo vengono fuori con le nuove tecnologie e la libertà. Sono sempre esistiti, sono sempre stati in mezzo a noi. Solo che ora sono visibili a tutti. Pensate che nel 1500 o negli anni '50 non ci fossero i pedofili? I maniaci sessuali? I satanisti?Ci sono sempre stati. Solo che ora potete vederli e beccarli più facilmente. Vogliono chiudere il p2p per riportare tutto nell'ombra.
  • Anonimo scrive:
    FPM? Un rischio intellettivo...
    Mi sembra proprio che lavorare per certa gente non porti nulla di buono all'intelligenza...Basta leggere quel che hanno il coraggio di pensare questi qui!...
  • Anonimo scrive:
    bastardi
    sapranno probabilmente che il pedo e` un'arma micidiale anti internet che ha sempre dimostrato la sua efficacia...
  • riddler scrive:
    Pedotrasgressione
    Facciamo un passo indietro.Sono convinto che se non fosse per il livello di alienazione e per il tasso di nevrosi che caratterizzano la nostra societa' (e che io sono convinto che almeno in parte siano indotti ad arte) non ci sarebbero tutte queste persone con una gran voglia di trasgredire.Perche' alla fine io credo che si tratti fondamentalmente di questo: un desiderio di trasgredire alle regole, molto piu' che reale pedofilia. Come la droga insomma (tralascio volutamente il pur importante elemento di fuga dalla realta' che caratterizza la tossicodipendenza).Questo genere di desideri francamente non l'ho mai capito ma probabilmente sono io ad essere anomalo e infatti ne ho fatto indirettamente esperienza piu' di una volta.Per di piu' si fa un gran parlare di pedoporno, alimentando la curiosita' di quel tipo di persone che non perderebbe mai l'occasione di premere il tasto rosso dell'autodistruzione, se lo trovasse, per il puro piacere di vedere come si stava nella Nostromo mentre Ripley la guardava detonare dall'oblo'.Insomma, basta chiacchiere inutili sull'argomento e lasciamo che le forze dell'ordine trovino chi alimenta il mercato della curiosita'/morbosita'/trasgressione con il tipo di immagini e video che ben sappiamo.
    • Anonimo scrive:
      trasgressione
      per assurdo da quando si fa un gran parlare di p2p molta + gente ha cominciato ad avvicinarsi a questo mondo. alcuni per trasgressione altri perchè effettivamente 40? sono troppi per tiziano ferro.cmq anche secondo me il satanismo va vista come forma di rifiuto della società, un opporsi alle regole costituite e quindi al cattolicesimo.molti ragazzi si sono avvicinati al satanismo perchè tutti ne facevano un gran parlare. ho visto cose al concerto di manson che mi hanno fatto inorridire, non tanto lui sul palco che, si sa, recita una parte, quanto i sedicenni che strappavano bibbie convinti.se ti dicono non guardare le riviste porno quanti ragazzini vanno in edicola a comprarle?temo che, visto che la mamma degli idioti è sempre in cinta,. ci sarannno degli idioti che cercheranno cose che non dovrebbero solo per dire che anche loro sono sgamati e hanno quella cosa di cui parlano tutti.recentemente è successo con il filmato di berg che viene decapitato.il tv non lo trasmettevano ma tutti in rete facevano carte false per averlo solo per dire che si in tv dicono che non si può ma che loro erano riusciti a procurarselo.spero di sbagliarmi.francamente
      • riddler scrive:
        Re: trasgressione
        Non credo affatto che tu sia in errore.
        • Anonimo scrive:
          Re: trasgressione
          - Scritto da: riddler
          Non credo affatto che tu sia in errore.Nemmeno io.
          • Anonimo scrive:
            Re: trasgressione
            Concordo pienamente:più si parla di una cosa, più si punta il dito su quanto sia sbagliata, più si alimenta la curiosità (morbosa).
          • Anonimo scrive:
            Re: trasgressione
            - Scritto da: Anonimo
            Concordo pienamente:
            più si parla di una cosa, più
            si punta il dito su quanto sia sbagliata,
            più si alimenta la curiosità
            (morbosa).Concordo, ma fino a una certa eta'.A 16 anni puo' anche essere comprensibile, ma non giustificabile, voler assumere dei comportamente "trasgressivi". La personalita' non si e' ancora formata, e si ha bisogno anche del "proibito".Ma a 40 anni la testa uno dovrebbe gia' averla...
          • Anonimo scrive:
            Re: trasgressione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Concordo pienamente:

            più si parla di una cosa,
            più

            si punta il dito su quanto sia
            sbagliata,

            più si alimenta la
            curiosità

            (morbosa).

            Concordo, ma fino a una certa eta'.

            A 16 anni puo' anche essere comprensibile,
            ma non giustificabile, voler assumere dei
            comportamente "trasgressivi". La
            personalita' non si e' ancora formata, e si
            ha bisogno anche del "proibito".

            Ma a 40 anni la testa uno dovrebbe gia'
            averla...SI, è vero uno a 40 anni la testa dovrebbe averla ma qui stiamo parlando di un qualche click per raggiungere un file di dominio pubblico in un qualsiasi programma di p2p, quindi è molto facile cadere (sbagliando) nella tentazione di "dare un'occhiata".E poi spesso, più l'argomento è scabroso è più la gente si sente attirata. Non è un caso che quando ci sono le retate di centiania di pedofili (ormai un paio di volte al mese) si porti la notizia sempre in primo piano. Perchè vende.. la gente è affamata di questo genere di notizie.E' come quando in prossimità di un incidente si rallenta per guardare.
      • Kama scrive:
        Re: trasgressione

        recentemente è successo con il
        filmato di berg che viene decapitato.

        il tv non lo trasmettevano ma tutti in rete
        facevano carte false per averlo solo per
        dire che si in tv dicono che non si
        può ma che loro erano riusciti a
        procurarselo.

        spero di sbagliarmi.Ma non pensi che questo comportamento sia stato indotto proprio dalla televisione?Questo voyeurismo morboso, questa fame di immagini inutili, di shock emotivo da pilotare, di video in movimento piu' che di informazione reale?Questa saturazione di notizie dove il vero e il falso sono continuamente confuse, l'utile e l'opinione tendenziosa si mescolano.48 ore non-stop conil replay dellla sequenza dell'attacco al World Trade Center perche' era "funzionale", altro no perche' non conviene.
  • Anonimo scrive:
    Re: sono ladri non pedofili !
    No, non sono assolutamente ne ladri ne pedofili.Il ladro è chi sfrutta commercialmente le opere altrui.Chi non sfrutta commercialmente le opere altrui non è un ladro ma un cittadino qualunque che usufruisce del bene culturale della collettività.Non facciamoci ingannare dalle parole che poi alla fine ci fanno credere davvero di essere tutti dei ladri, pedofili e terroristi.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono ladri non pedofili !

      Chi non sfrutta commercialmente le opere
      altrui non è un ladro ma un cittadino
      qualunque che usufruisce del bene culturale
      della collettività.cioe' io scrivo e magari produco un pezzo musicale, tu non solo lo rubi ma lo ridiffondi a milioni di persone gratis e ti senti anche nel giusto? :D
      Non facciamoci ingannare dalle parole che
      poi alla fine ci fanno credere davvero di
      essere tutti dei ladri, pedofili e
      terroristi.pedofili e terroristi no, ma ladri e' ormai accertato.. penso che anche il piu' ottuso fruitore di P2P lo riconosca oggi
      • Anonimo scrive:
        Re: sono ladri non pedofili !
        dai basta ahahahahhahahah mi fate morirescusa un operaio lavora guadagna 1000 euro al mese, un cantante di successo qualche 10000 al giorno, uno gli scarica le canzoni,risultato finale: il miliardario cantante non è ladro e l' operaio che si fa il culo e è povero sì?ahahahhahahahahahahhahahma ahhahahahahahahahhahahahahahvalle a dire a qualcun altro sta cagate
      • 3p scrive:
        Re: sono ladri non pedofili !
        OK, denunciami: io ho un quadro di Kandinsky sul desktop. Ma poi denuncia anche le altre opere d'arte sul web. E quei maledetti siti dei musei che diffondono gratis copie on-line di quadri. Ladri! :)A quando i quadri nel circuito p2p?
        • Anonimo scrive:
          Re: sono ladri non pedofili !
          - Scritto da: 3p
          OK, denunciami: io ho un quadro di Kandinsky
          sul desktop. Ma poi denuncia anche le altre
          opere d'arte sul web. E quei maledetti siti
          dei musei che diffondono gratis copie
          on-line di quadri. Ladri! :)
          A quando i quadri nel circuito p2p?Ma lo sai che la mia biblioteca offre in prestito gratuito anche DVD e CD musicali?E' uno schifo.La gente prende questa roba in prestito, e cosi' questi poveri artisti sono costretti a lavare i vetri ai semafori per poter restituire i soldi ai discografici...Povera gente.
      • Anonimo scrive:
        Re: sono ladri non pedofili !

        cioe' io scrivo e magari produco un pezzo
        musicale, tu non solo lo rubi ma lo
        ridiffondi a milioni di persone gratis e ti
        senti anche nel giusto? :DSe tu scrivi un pezzo e lo rendi pubblico, lo dice la parola stessa che il pezzo è PUBBLICO e quindi è a disposizione del pubblico.Se non vuoi che venga diffuso non lo rendi pubblico.I ladri sono quelli che pretendono soldi da chi fa circolare l'arte e la conoscienza.Altro discorso è quello dello sfruttamento commerciale...
  • Anonimo scrive:
    Re: sono ladri non pedofili !
    - Scritto da: Anonimo
    basta con questa storia, la maggior parte
    degli utenti P2P sono semplicemente ladri eBruuuuuuuuuuumBrum BruuuuuuuuuumCosa manca al tuo commento?
    • Anonimo scrive:
      Re: sono ladri non pedofili !
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      basta con questa storia, la maggior
      parte

      degli utenti P2P sono semplicemente
      ladri e

      Bruuuuuuuuuuum

      Brum Bruuuuuuuuuum

      Cosa manca al tuo commento?Tu sei paranoico, curati!
      • Anonimo scrive:
        Re: sono ladri non pedofili !
        più che altro è il del moderatore che mi ha già cancellato due messaggi su questo argomento, ma forse ormai si può dire solo ciò che pensano le pecoreahahahahahahahcomplimenti punto informatico, very very pecoron
  • Anonimo scrive:
    sono ladri non pedofili !
    basta con questa storia, la maggior parte degli utenti P2P sono semplicemente ladri e non hanno nulla a che vedere con la pedofilia cerchiamo di non confondere le idee all'opinione pubblica. Tra l'altro anche se scaricassero realmente film o immagini pedo non contribuirebbero in alcun modo ad alimentare il mercato pedopornografico visto che i file sono ceduti gratuitamente anzi paradossalmente lo danneggerebbero diffondendo materiale per cui i veri pedofili sarebbero disposi a pagare. per una volta in difesa degli utenti P2P saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: EFFETTI BOOMERANG E FILTRI FAMIGLIA
    - Scritto da: Anonimo
    A forza di parlare di p2p non fate altro che
    promuoverne l'uso.
    Hai mai detto a un ragazzotto di non
    guardare le vetrine delle edicole che
    espongono riviste porno? Bene. Lui come
    reagisce?
    Spero che facciate retromarcia prima di
    applicare la stessa bieca strategia su un
    tema tanto spinoso quale la violenza sui
    minori. Spero proprio che l'authority per le
    telecomunicazioni vi tenga bene sotto
    osservazione, prima che facciate danni.
    Massù che siete ridicoli! A voi non
    ve ne frega nulla della violenza sui minori!
    Con quell'ipocrita e squallido pretesto
    volete solo che il p2p venga abolito per
    legge, cosicché i giovani non
    scarichino più la musica!! LO FATE
    PER LA MUSICA, NON PER I MINORI! ABBIATE
    ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERLO, VISTO CHE
    SE NE SONO ACCORTI TUTTI!
    Inoltre, SE NON LO SAPETE, moltissimi
    software p2p di default filtrano tutti i
    risultati emersi da una ricerca che possono
    anche lontanamente essere ricondotti a llo
    squallore in questione. Davvero non lo
    sapevate o sperate che l'utente medio non
    sappia che chi elabora un software p2p di
    solito sta anche attento all'uso sociale che
    l'utente può farne, specie dopo il
    caso napster? POLLI.
    OCHE!:D:)
    • Anonimo scrive:
      Re: EFFETTI BOOMERANG E FILTRI FAMIGLIA
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      A forza di parlare di p2p non fate
      altro che

      promuoverne l'uso.

      Hai mai detto a un ragazzotto di non

      guardare le vetrine delle edicole che

      espongono riviste porno? Bene. Lui come

      reagisce?

      Spero che facciate retromarcia prima di

      applicare la stessa bieca strategia su
      un

      tema tanto spinoso quale la violenza sui

      minori. Spero proprio che l'authority
      per le

      telecomunicazioni vi tenga bene sotto

      osservazione, prima che facciate danni.

      Massù che siete ridicoli! A voi
      non

      ve ne frega nulla della violenza sui
      minori!

      Con quell'ipocrita e squallido pretesto

      volete solo che il p2p venga abolito per

      legge, cosicché i giovani non

      scarichino più la musica!! LO
      FATE

      PER LA MUSICA, NON PER I MINORI! ABBIATE

      ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERLO, VISTO
      CHE

      SE NE SONO ACCORTI TUTTI!

      Inoltre, SE NON LO SAPETE, moltissimi

      software p2p di default filtrano tutti i

      risultati emersi da una ricerca che
      possono

      anche lontanamente essere ricondotti a
      llo

      squallore in questione. Davvero non lo

      sapevate o sperate che l'utente medio
      non

      sappia che chi elabora un software p2p
      di

      solito sta anche attento all'uso
      sociale che

      l'utente può farne, specie dopo
      il

      caso napster? POLLI.

      OCHE!:D:)

      Ehm..guarda che le oche sono più intelligenti di quanto si creda, pertanto non sono paragonabili a certe persone....:$8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Come al solito...
    Inizialmente quando comperavi un software
    era tuo, potevi rivenderlo... potevi
    regalarlo... potevi anche condividerlo con
    gli altri... poi piano piano hanno
    incominciato a "darlo in licenza"...
    Bye,
        LucaQuesta non la sapevo. Quando il software veniva venduto e non dato in licenza??
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito...
      - Scritto da: Anonimo
      Inizialmente quando comperavi un software

      era tuo, potevi rivenderlo... potevi

      regalarlo... potevi anche condividerlo
      con

      gli altri... poi piano piano hanno

      incominciato a "darlo in
      licenza"...
      Bye,

          Luca

      Questa non la sapevo. Quando il software
      veniva venduto e non dato in licenza??E tu di tutto quello che ha scritto prima (che condivido ampiamente e per cui mi complimento sia per l'esposizione che per l'allarme che giustamente suscita) tu prendi in considerazione solo questo ?Mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come al solito...
      Tanto tempo fa purtroppo... quando lo sviluppo software era ancora una scienza per lo scambio di idee e di progresso tecnologico e non un mero "fatto commerciale". Se vuoi una testimonianza di questo fatto puoi leggerti questo libro http://www.oreilly.com/openbook/freedom/index.html, è liberamente consultabile online.Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Il mondo è cattivo
    E' vero. Ma allora la cattiveria si trova ovunque, non solo sul p2p. L'unica difesa che è possibile dare ai ragazzi è l'istruzione e l'educazione, perchè se si chiude un canale chi garantisce che non c'è ne sia un altro di cui si ignora l'esistenza che trasmette gli stessi contenuti "pericolosi"? Contro il morbillo di solito si vaccina, non si impedisce il contatto con tutti gli altri esseri viventi, in quanto potenziali portatori della malattia. Certo è più comodo chiudere la porta, ma è rischioso: senza il vaccino (educazione) metti che il virus entra da un'altra parte?
  • Anonimo scrive:
    I veri pedofili ...
    ... sono quelli che sfruttano i ragazzini estorcendo loro 40.000 e passa delle vecchie lire per un Cd: vili sfruttatori di un'abusiva posizione di monopolio. Un piacere fregarli, un dovere abbatterli.
  • Anonimo scrive:
    La FPM ha ragione
    al rogo i Pirparoli
  • Anonimo scrive:
    EFFETTI BOOMERANG E FILTRI FAMIGLIA
    A forza di parlare di p2p non fate altro che promuoverne l'uso. Hai mai detto a un ragazzotto di non guardare le vetrine delle edicole che espongono riviste porno? Bene. Lui come reagisce?Spero che facciate retromarcia prima di applicare la stessa bieca strategia su un tema tanto spinoso quale la violenza sui minori. Spero proprio che l'authority per le telecomunicazioni vi tenga bene sotto osservazione, prima che facciate danni. Massù che siete ridicoli! A voi non ve ne frega nulla della violenza sui minori! Con quell'ipocrita e squallido pretesto volete solo che il p2p venga abolito per legge, cosicché i giovani non scarichino più la musica!! LO FATE PER LA MUSICA, NON PER I MINORI! ABBIATE ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERLO, VISTO CHE SE NE SONO ACCORTI TUTTI!Inoltre, SE NON LO SAPETE, moltissimi software p2p di default filtrano tutti i risultati emersi da una ricerca che possono anche lontanamente essere ricondotti a llo squallore in questione. Davvero non lo sapevate o sperate che l'utente medio non sappia che chi elabora un software p2p di solito sta anche attento all'uso sociale che l'utente può farne, specie dopo il caso napster? POLLI.
    • Anonimo scrive:
      Re: EFFETTI BOOMERANG E FILTRI FAMIGLIA
      oggi ho visto quanto costa un album dei Pink Floyd su Messaggerie musicali: 13 euro, 1.30? a traccia!!!!meglio comprarselo originale.mediamo........:
  • Anonimo scrive:
    Piccola considerazione
    L'altro giorno, una conoscente mi chiede: mentre ero connessa, improvvisamente, è comparsa una finestra con su dei contenuti porno. Ho immediatamente staccato anche il modem. Mi chiede timorosa: rischio una qualche denuncia per pedofilia?Ovviamente ho tranquillizzato la signora, spiegando che il pop-up non veva nulla a vedere con la porno-pedofilia, termine diverso da pedofilia,(puntualizzo, per la FPM).Purtroppo, è questo che pensa la gente, che non ha manco idea di cosa sia internet e farcita di notizie di talk-show e "Bona Domenica" non pensano con il proprio cervello, ma con quello in prestito dato in comodato dai media.Ci troviamo a lotare su due fronti quello dei vari FPM, FIMI etc.e quello peggiore: l'opinione pubblica ormai formattataCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola considerazione
      - Scritto da: Anonimo

      e quello peggiore: l'opinione pubblica ormai
      formattataQuesto è il lato peggiore , purtroppo .Ormai il popolo è diventato bue , tanti bucrani che si limitano a ingurgitare quello che la scatola quadrata sentenzia , con il cervello spento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola considerazione
      - Scritto da: Anonimo
      L'altro giorno, una conoscente mi chiede:
      mentre ero connessa, improvvisamente,
      è comparsa una finestra con su dei
      contenuti porno. Ho immediatamente staccato
      anche il modem. Mi chiede timorosa: rischio
      una qualche denuncia per pedofilia?
      Ovviamente ho tranquillizzato la signora,
      spiegando che il pop-up non veva nulla a
      vedere con la porno-pedofilia, termine
      diverso da pedofilia,(puntualizzo, per la
      FPM).
      Purtroppo, è questo che pensa la
      gente, che non ha manco idea di cosa sia
      internet e farcita di notizie di talk-show e
      "Bona Domenica" non pensano con il proprio
      cervello, ma con quello in prestito dato in
      comodato dai media.
      Ci troviamo a lotare su due fronti quello
      dei vari FPM, FIMI etc.
      e quello peggiore: l'opinione pubblica ormai
      formattata
      CiaoFormattata? Allora reinstalliamola!(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Piccola considerazione
      piccola considerazione:come mai su internet per vedere due tette e fighe si deve pagare e invece i siti pedofili son tutti gratissss???ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
  • Anonimo scrive:
    VOLANTINARE E' UN OBBLIGO!
    tappezzate tutti i posti che potete lecitamente tappezzare, con spiegazioni chiare!mp3 non è illegale, filesharing è bene, bandalarga è il futuro, informazione scambievole e gratuita è libertà, anonimato e privacy sono diritti fondamentaliecc!non fate passare sotto silenzio queste verità
  • Anonimo scrive:
    ai ripari!!! controinformazione!!! via!!
    ragazzi muovetevi!!!!siete i fratelli maggiori? fate da scudo ai minori e spiegate ai genitori!!!siete tecnogenitori e queste cose le sapete? Spiegatele agli altri genitori!!!!!vi arrivano a scuola? protestate! rimandateli indietro come falsità di parte!!!!non lasciate che vi propinino il LORO credo.non lasciate che parlino per la comunità, perchè la comunità non sta sottoscrivendo un cazzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ai ripari!!! controinformazione!!! v
      magari arrivassero a scuola perchè la figura di merda è garantita
      • Anonimo scrive:
        Re: ai ripari!!! controinformazione!!! v
        - Scritto da: Anonimo
        magari arrivassero a scuola perchè la
        figura di merda è garantitaqualche mese fa al cinema, quando sentivo il solito avviso stronzo tipo "attenzione, a tutti i pirati in sala ecc ecc....", si alzavano risatine, pernacchie, qualcuno che diceva bello scandito "ABBASSATE I PREZZI" ecc ecc.oggi tutti tacciono e si sentono le moschette che volano.....
        • Anonimo scrive:
          Re: ai ripari!!! controinformazione!!! v
          - Scritto da: Anonimo

          qualche mese fa al cinema, quando sentivo il
          solito avviso stronzo tipo "attenzione, a
          tutti i pirati in sala ecc ecc....", si
          alzavano risatine, pernacchie, qualcuno che
          diceva bello scandito "ABBASSATE I PREZZI"
          ecc ecc.

          oggi tutti tacciono e si sentono le
          moschette che volano.....Siccome ora siamo a metà Luglio, con questo caldo si suda, ecco perchè si sentono solo mosche che volano, un consiglio lavatevi!
        • Anonimo scrive:
          Re: ai ripari!!! controinformazione!!! v
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          magari arrivassero a scuola
          perchè la

          figura di merda è garantita

          qualche mese fa al cinema, quando sentivo il
          solito avviso stronzo tipo "attenzione, a
          tutti i pirati in sala ecc ecc....", si
          alzavano risatine, pernacchie, qualcuno che
          diceva bello scandito "ABBASSATE I PREZZI"
          ecc ecc.

          oggi tutti tacciono e si sentono le
          moschette che volano.....Non so che cinema frequenti tu.Io spernacchio sempre a tutto volume e non sono il solo.E c'e' sempre qualcuno che rutta pure.E poi si lamentano se la gente non va piu' al cinema.Per forza, se tutte le volte che uno entra in un locale si sente dare del ladro farabbutto, non ci torna piu'.Provassero invece a ringraziare quelli che hanno preferito il cinema al divx, invece di insultarli!
  • Anonimo scrive:
    Eccerto..
    Ci mancava solo l'assonanza di idee "scaricare musica = scaricare violenza sessuale su minori" per far leva sul senso morale del popolo BUE.Davvero, una splendida tattica pubblicitaria lavacervelli battuta per astuzia soltando dalle campagne pubblicitarie elettorali ameriKane.Strano non ci abbiano pensato prima.. O forse l'hanno fatto?RIAA-SIAE-FIMI: andate a olucnaf.
  • Anonimo scrive:
    uhm
    Ma se scarico brani di Micheal Jackson è pedofilia?
    • Anonimo scrive:
      Re: uhm
      - Scritto da: Anonimo
      Ma se scarico brani di Micheal Jackson
      è pedofilia?No anche se scarichi Mino Reitano.P2P = pedofilia ,non importa cosa scarichi.Anzi:Osama + pedofilia. .
  • Anonimo scrive:
    Allora mi aspetto che...
    ... artisti e discografici devolvano qualcosa tipo il 10-20% dei loro incassi alla lotta contro la pedofilia.Se sono così attenti alla sensibilizzazione dei più piccoli, vorrano sicuramente contribuire personalmente.
  • Anonimo scrive:
    vergogna!!!!
    bisognerebbe invitare le famiglie a stare vicino ai figli e vedere ciò che fanno, guidarli nel "mare" di internet.... invece no, si dice p2p= il regno dei pedofili!!!!
  • Anonimo scrive:
    Perdita di credibilita'
    Usare la pedofilia come argomento per scoraggiare l'uso del p2p fara' capire a tutti molte cose...Un po' come quando la SIAE chiede agli alpini di pagare i diritti per eseguire l'inno o pretende da un oratorio che organizza una festa per bambini il pagamento dei diritti. La gente vi ride dietro e non vi considera credibili. E se ne frega di voi.Per di piu' qui si sfrutta come argomento una cosa immorale e causa di sofferenza per i bambini.E tutto per cosa? Per vendere una canzonetta in piu'?Perdita di credibilita', appunto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita di credibilita'
      più che altro, schifo atroce e disgusto, nonchè odio e voglia di dargli un segnale forte, possibilmente non virtuale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita di credibilita'
      - Scritto da: Anonimo
      Usare la pedofilia come argomento per
      scoraggiare l'uso del p2p fara' capire a
      tutti molte cose...


      Per di piu' qui si sfrutta come argomento
      una cosa immorale e causa di sofferenza per
      i bambini.

      E tutto per cosa? Per vendere una canzonetta
      in piu'?

      Perdita di credibilita', appunto.
      certe persone non hanno proprio idea di cosa sia moralità, non si fanno scrupoli per niente.... ti quoto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perdita di credibilita'
        intranto però il p2p è pieno di roba pedofila e forse come utilizzatori del file sharing dovremmo porci il problema invece di metterci due fette di salame sugli occhi e reagire istericamente ogni volta che qualcuno "osa" attaccare il file sharing
        • Anonimo scrive:
          Re: Perdita di credibilita'
          La pedofilia e' ovunque, internet e il p2p hanno la sola responsabilita' di renderla visibile laddove e soprattutto quella reale il fenomeno e' ben nascosto.
  • Anonimo scrive:
    e contro la FPM...
    chi sensibilizza le famiglie? :D
  • Anonimo scrive:
    Evviva, il p2p è pieno di pedofili!
    Per quale motivo proprio la FPM dovrebbe scomodarsi a sensibilizzare le famiglie sui rischi legati al p2p? Per puro e semplice altruismo? Se sì, la FPM dovrebbe sensibilizzare le famiglie soprattutto sui rischi legati alla navigazione e soprattutto alla chat! Chi cerca mp3 trova solo mp3! Penso che la FPM sia euforica nell'apprendere che quei mostri schifosi chiamati pedofili si servano anche del Mulo...
  • Anonimo scrive:
    Ma guarda che caso..
    Proprio quelli della FPM che c'entrano con la pedofilia come il cavolo a merenda fanno i moralisti...quanto gli avranno dato quelli delle case discografiche pre dire queste stronzate???
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma guarda che caso..
      - Scritto da: Anonimo
      Proprio quelli della FPM che c'entrano con
      la pedofilia come il cavolo a merenda fanno
      i moralisti...quanto gli avranno dato quelli
      delle case discografiche pre dire queste
      stronzate??? 1000000000?!:@:p:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma guarda che caso..
        beh, però la storia di Asti vera è
      • DuDe scrive:
        Re: Ma guarda che caso..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Proprio quelli della FPM che c'entrano
        con

        la pedofilia come il cavolo a merenda
        fanno

        i moralisti...quanto gli avranno dato
        quelli

        delle case discografiche pre dire queste

        stronzate???
        1000000000?!:@:p:DSe P2P= pedofilia, allora musica = pedofilia, le tatu' che si baciano? avril lavigne mezza nuda? che mi risulti sono minorenni tutte e 3?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma guarda che caso..
      tu pensa alla quantita' di files falsi con nomi a topologia pedofila questi stanno immettendo in rete, tanto per far figurare le ricerche.Per quel che so in proposito la gran parte dei file presenti di quel tipo devrebbe essere falsa come alcuni film e altro ancora.E' facile mostrare le liste dei nomi senza andare a verificare il contenuto effettivo dei files.
  • Anonimo scrive:
    Ma fate la finita...
    Intanto i pedofili, quelli veri, gliela fanno sotto i baffi :(
Chiudi i commenti