Tv e GPS per gli utenti dei taxi newyorkesi

Approvata l'istallazione di display touch-screen che permetteranno ai clienti la fruizione televisiva e l'accesso a informazioni sul percorso. E non solo

New York (USA) – Molti taxi della Grande Mela fra qualche settimana saranno dotati di display touch-screen e sistemi GPS, che consentiranno alla clientela di guardare la TV e controllare il tragitto “in tempo reale”. La Taxi & Limousine Commission , l’ente di controllo per il trasporto passeggeri su taxi, si è pronunciata positivamente qualche giorno fa sull’intero progetto. Insomma, i cab di New York integreranno nella zona passeggeri un monitor multi-funzione, capace di fornire informazioni sul tempo, sport, recensioni di ristoranti, programmi televisivi e anche il tracking del mezzo su mappa elettronica.

Ciò, dicono alcuni, sarà una tutela per il cliente e le truffe sulla corsa saranno contrastate: a monitor ogni spostamento verrà correttamente visualizzato. Inoltre, i clienti distratti – che dimenticano oggetti sui taxi – potranno recuperare le loro proprietà semplicemente telefonando all’ufficio incaricato e segnalando il luogo dell’ultima fermata. I dati archiviati dal sistema centrale GPS faranno il resto, associando il cliente al taxi di cui si è servito e puntando così al recupero degli oggetti.

Un’altra comodità è rappresentata dall’istallazione di un reader per carte di credito, probabilmente il sistema di pagamento alternativo al contante più utilizzato in assoluto negli Stati Uniti.

“Volendo, è previsto anche un viaggio silenzioso”, ha sottolineato Matthew Daus, responsabile della Taxi & Limousine Commission: “Il tutto può essere spento”. Nel 2003, i primi dispositivi televisivi durarono pochi mesi nei cab: si erano dimostrati fastidiosi, perché potevano essere silenziati dai passeggeri ma non spenti. I tassisti, comunque, potranno scegliere fra almeno quattro modelli, capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza. La presenza della Tv nei taxi anche in Italia, peraltro, non è più una novità.

Le ultime indagini di mercato della Taxi & Limousine Commission hanno rilevato un certo disinteresse da parte dell’utenza nei confronti di questo genere di innovazioni. Gli operatori newyorkesi, invece, sembrano esserne entusiasti soprattutto per i possibili introiti pubblicitari generati dalla TV.

La speranza, comunque, è che i passeggeri non si mettano ad ordinare i percorsi da seguire. Perché secondo uno dei più recenti studi della University College London la zona del cervello che si occupa della memoria – nei tassisti – è in grado di “crescere”. Nello specifico, nei conduttori di black-cab londinesi i 25 mila nomi di strade e l’incredibile estensione metropolitana hanno prodotto questo piacevole effetto collaterale.

Lo studio ha confermato che anche le cellule di un cervello adulto possono riprodursi se adeguatamente stimolate. Teoria che fino a qualche tempo fa sembrava essere applicabile solo ai bambini e ai ragazzi. “Crediamo che l’aumento del volume dell’area che si occupa della memoria sia dovuto al gran numero di informazioni da ricordare”, ha sottolineato la dottoressa Eleanor Maguire, responsabile della ricerca presso University College London. “Se dovessero iniziare ad utilizzare i sistemi GPS, però, potremmo assistere ad un effetto contrario”. Insomma, continua a valere la regola di non parlare al conducente: sia che si tratti di una voce elettronica che reale.

Ai taxi newyorkesi sono dedicati molti video presenti su YouTube, uno dei più suggestivi, complice l’uso del bianco e nero, è quello qui sotto, sviluppato da un blogger italiano e distribuito come “no copyright”:

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    49 6f 20 70 65 72 6f 2e 2e 2e
    50 72 65 66 65 72 69 73 63 6f 20 6c 27 65 73 61 64 65 63 69 6d 61 6c 65 2e 20 50 65 72 20 65 73 65 6d 70 69 6f 2c 73 65 20 64 69 63 6f 20 63 68 65 20 61 76 76 65 20 e8 20 75 6e 61 20 6d 61 65 64 61 20 6e 6f 6e 20 63 e8 20 69 6c 20 6d 6f 64 20 64 65 6c 20 63 61 7a 7a 6f 20 63 68 65 20 64 65 6e 73 75 72 61 2c 20 6e 6f 3f 20 42 77 61 68 61 68 61 68 61 21 21 21
  • Anonimo scrive:
    01001101 01100001 01101000 00101110 0010
    01000101 00100111 00100000 01101101 01101111 01101100 01110100 01101111 00100000 01101101 01100101 01100111 01101100 01101001 01101111 00100000 01101001 01101100 00100000 01100010 01101001 01101110 01100001 01110010 01101001 01101111 01110000 01101111 01110010 01100011 01101111 00100000 01101001 01101111 00100000 01101101 01100001 01100100 01101111 01101110 01101110 01100001 00100000 01110000 01110101 01110100 01100001 01101110 01100001 00100000 01100100 01101001 01101111 00100000 01100011 01100001 01101110 01100101
  • Anonimo scrive:
    In Italia è stato abolito da tempo
    Il Ministro Landolfi aveva da tempo emesso il decreto di recepimento delle normative europee di unificazione delle patenti radioamatoriali ed allo stesso tempo trasformato l'esame di un'unica prova teorica.Colgo l'occasione per ricordare anche che chi ha conseguito un diploma di stato ITIS o IPSIA di Tecnico Elettronico o Perito Elettrnico può richiedere la patente radioamatoriale all'ispettorato regionale di competenza in ESONERO completo della prova di esame.CiaoFabioIL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONIVisto il decreto legislativo 30 dicembre 2003, n. 366;Visto il decreto il decreto del Presidente della Rpubblica 22 giugno 2004, n.176;Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 16 dicembre 2004, pubblicato nella gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 302 del 27 dicembre 2004;Visto il decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante "Codice delle comunicazioni elettroniche", in particolare il titolo III, capo VII;Visto l'allegato 26 al suddetto decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259 concernente "Adeguamento della normativa tecnica relativa all'esercizio dell'attività radioamatoriale";Visto altresì l'art. 163 del menzionato codice delle comunicazioni elettroniche;Visto l'art. 25, Sezione I, paragrafo 25.5 del regolamento delle radiocomunicazioni che confersice la facoltà alle amministrazione degli Stati contraenti di mantenere o meno l'obbligatorietà della capacità in ricetrasmissione del codice Morse per gli aspiranti radioamatori;Vista la raccomandazione CEPT 61-02 adottata dalla CEPT il 6 febbraio 2004, in occasione della riunione del GCC/WGRA tenuta a Vilnius, che recepisce il disposto dell'art. 25, paragrafo 25.5, menzionato nella linea precedente;Considerato che, allo scopo di facilitare l'espletamento di comunicazioni radioamatoriali sia opportuno aderire alla anzidetta raccomandazione CEPT TR 61-01 nel senso di eliminare l'obbligatorietà della capacità nelle trasmissioni radio del codice Morse;Visto l'art. 220, comma 2, lettera a) del codice delle comunicazioni elettroniche che conferisce al Ministro delle comunicazioni il potere di apportare, con proprio decreto, modifiche, fra l'altro, all'allegato 26, dianzi citato;DECRETAART. 1(Patente)1. E' recepita la raccomandazione CEPT TR 61-02 citata nelle premesse;2. Le patenti di operatore di stazione di radioamatore di classe A e B di cui all'allegato 26 al decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259, recante il "Codice delle comunicazioni elettroniche" vengono unificate nell'unica patente di classe A.ART. 2(Esami)In conformità di quanto previsto dalla raccomandazione CEPT TR 61-02 gli esami per il conseguimento della patente di classe A consistono in una prova scritta sugli argomenti indicati nella prima parte del programma di cui al sub allegato D dell'allegato 26 al codice, da eseguirsi mediante quiz a risposta multipla.ART. 3(Nominativo)Dall'entrata in vigore del presente decreto i radiomaoatori in possesso delle autorizzazioni generali di classe A e B di cui all'allegato 26 al decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259 conservano i rispettivi nominativi fatta salva la possibilità per i titolari della autorizzazioni di classe B di chiedere al competente organo centrale del Ministero delle comunicazioni il cambio del nominativo.Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.Il MinistroLandolfi
  • Anonimo scrive:
    FINALMENTE!!!
    Ha fatto il suo tempo, e l'esclusione dagli esami ne e' la conferma.Piacciavi o no.
    • Anonimo scrive:
      Re: FINALMENTE!!!
      - Scritto da:
      Ha fatto il suo tempo, e l'esclusione dagli esami
      ne e' la
      conferma.
      Piacciavi o no."Moriremo tutti ingoiati dal sottosuolo." (cit.)
    • mario iannitto scrive:
      Re: FINALMENTE!!!
      finalmente soprattutto per tutti i somari che ripetevano l'esame anche 10 volte....mario.
  • Luca Schiavoni scrive:
    PI Download codice Morse ;)
    LeetKeyhttp://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=1126616AudioBlasthttp://punto-informatico.it/download/scheda.asp?i=1481829buon download! ;)in particolare AudioBlast crea un codice MORSE da qualsiasi testo, e lo salva come file audio (ma lo visualizza anche graficamente)LucaS
  • Anonimo scrive:
    Sempre efficace
    Mi alzo in volo con il mio aeroplano, decido di contattare l'NDB.La radionavigazione e' semplice, basta seguire la freccetta e prestare un minimo di attenzione al vento laterale.Ma... avro' beccato l'NDB giusto? Come sempre vado a memoria, chissa' dove ho lasciato il Jeppsen...Ok, commuto l'ADF su VOICE. Il segnale Morse mi rassicura. E' quello giusto.Godiamoci questo volo, oggi e' una bella giornata
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre efficace
      SEI GRANDE !!!-.-. .. .- --- ... -.-- Scritto da:
      Mi alzo in volo con il mio aeroplano, decido di
      contattare
      l'NDB.
      La radionavigazione e' semplice, basta seguire la
      freccetta e prestare un minimo di attenzione al
      vento
      laterale.

      Ma... avro' beccato l'NDB giusto? Come sempre
      vado a memoria, chissa' dove ho lasciato il
      Jeppsen...
      Ok, commuto l'ADF su VOICE. Il segnale Morse mi
      rassicura. E' quello
      giusto.

      Godiamoci questo volo, oggi e' una bella giornata
    • Guybrush scrive:
      Re: Sempre efficace
      - Scritto da:
      Mi alzo in volo con il mio aeroplano, decido di
      contattare
      l'NDB.
      La radionavigazione e' semplice, basta seguire la
      freccetta e prestare un minimo di attenzione al
      vento
      laterale.

      Ma... avro' beccato l'NDB giusto? Come sempre
      vado a memoria, chissa' dove ho lasciato il
      Jeppsen...
      Ok, commuto l'ADF su VOICE. Il segnale Morse mi
      rassicura. E' quello
      giusto.

      Godiamoci questo volo, oggi e' una bella giornataBel post, sembra di leggere R. Bach in "straniero alla terra".:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre efficace
      - Scritto da:
      Mi alzo in volo con il mio aeroplano, decido di
      contattare
      l'NDB.
      La radionavigazione e' semplice, basta seguire la
      freccetta e prestare un minimo di attenzione al
      vento
      laterale.

      Ma... avro' beccato l'NDB giusto? Come sempre
      vado a memoria, chissa' dove ho lasciato il
      Jeppsen...
      Ok, commuto l'ADF su VOICE. Il segnale Morse mi
      rassicura. E' quello
      giusto.

      Godiamoci questo volo, oggi e' una bella giornatabellissimo post.
  • Anonimo scrive:
    E già...
    le cose sono leggermente diverse da ciò che si vuol far credere. Sono un radioamatore da 35 anni e ho fatto della telegrafia la mia passione prima in radio. La Radio, quando ancora non esisteva Internet, i telefonini erano ancora qualcosa di astruso nella mente degli inventori o nella fantasia dei commerciali, quando ancora la comunicazione a lunga distanza era definita " transoceanica " e quando ancora le persone erano di spirito semplice e gioivano di piccole cose, era un oggetto misterioso e allo stesso tempo affascinante per i più. L'unica ragione per cui un individuo se ne innamorava era la passione, la voglia di conoscere nuovi amici nel mondo e sperimentare sempre nuove tecniche e nuovi modi per sfruttare questa meravigliosa opportunità di annullare le distanze che insieme, la natura, il caso e l'intelligenza di molti uomini, primo fra tutti il buon Marconi ci hanno donato. La Telegrafia, REGINA allora, oggi e senpre delle telecomunicazioni, per coloro che allora si avvicinavano alla radio era non un obbligo d'esame ma una gioia da imparare ed un orgoglio da esercitare, oltrechè una soddisfazione grande da utilizzare nell'esercizio della propria attività radiantistica. Le radio si costruivano ed i trasmettitori e ricevitori in cw erano i meno diifocoltosi e meno costosi da realizzare, per la semplicità estrema di questo mezzo di comunicazione, pari solo alla sua tremenda efficacia, CHE MAI NESSUN'ALTRO MEZZO POTRA'EGUAGLIARE. Con l'avvento della radio commerciale, l'ingresso nel mondo dei radioamatori dei " produttori " industriali di radio è nato un fiorente interesse economico intorno a questo nostro mondo che con il tempo ha portato a considerare la telegrafia non più come un fiore all'occhiello da mostrare con orgoglio della nostra passione, ma come invece un impedimento al conseguimento della tanto agognata licenza che permetteva di operare nelle gamme hf, ove il cw ha sempre avuto la sua sede naturale di utilizzo.C'è voluto del tempo, ma la pigrizia delle menti dei nuovi NON radiomatori ma " radioutilizzatori ", le pressisoni dei grossi produttori di apparecchiature, le pressioni dei governi che da questo commercio hanno comunque i loro utili in tasse e non ultime le associazioni, che ultimamente assomigliano sempre più a tutto meno che a quello che dovrebbero essere, hanno fatto si che questo piccolo grandeomaggio a uomini che hanno speso la vita per donare all'umanità un bene inestimabile, concretizzato nello studio di pochi mesi della materia per poter sostenere un esame che per caratteristiche aveva già trentanni fa del ridicolo, sia stato come tutte le cose che valgono,oggi, abbandonato a favore di un degrado sempre maggiore della nostra attività che è purtroppo destinata fra non molti anni a scomparire inevitabilmente, checchè ne dicano i benpensanti o novelli sapientoni.Una prece e tanto dispiacere da parte di chi ancora e sempre ci crederà.Buon Natale a tutti.--... ...-- ... .-. ..
    • Anonimo scrive:
      Re: E già...
      quoto tutto73 de .. ... ----- -.-. .- -.-
    • Anonimo scrive:
      Re: E già...
      Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di una cosa se ne affacciano altre che appassioneranno e coinvolgeranno nuove persone.
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...

        Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di
        una cosa se ne affacciano altre che
        appassioneranno e coinvolgeranno nuove
        persone.Vedremo se penserai la stessa cosa tra 3 anni circa.Vale a dire quando Internet, come la conosci ora, sparirà.
        • Anonimo scrive:
          Re: E già...
          - Scritto da:


          Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di

          una cosa se ne affacciano altre che

          appassioneranno e coinvolgeranno nuove

          persone.

          Vedremo se penserai la stessa cosa tra 3 anni
          circa.Perche' no?
          Vale a dire quando Internet, come la conosci ora,
          sparirà.E' gia' cambiata tanto e continua a piacermi come si evolve.Se sparira', mi trovero' altro da fare.Per cui le tue stizzose posizioni mi fanno proprio il solletico.
        • architect scrive:
          Re: E già...
          - Scritto da:


          Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di

          una cosa se ne affacciano altre che

          appassioneranno e coinvolgeranno nuove

          persone.

          Vedremo se penserai la stessa cosa tra 3 anni
          circa.

          Vale a dire quando Internet, come la conosci ora,
          sparirà.È molto che ti droghi?
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...

        Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di
        una cosa se ne affacciano altre che
        appassioneranno e coinvolgeranno nuove
        persone.Il solito apporto progressista non manca mai di arricchire una discussione.
        • Anonimo scrive:
          Re: E già...
          - Scritto da:

          Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di

          una cosa se ne affacciano altre che

          appassioneranno e coinvolgeranno nuove

          persone.

          Il solito apporto progressista non manca mai di
          arricchire una
          discussione.Un po' come i commenti saccenti di persone che lo sono poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: E già...



            Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di


            una cosa se ne affacciano altre che


            appassioneranno e coinvolgeranno nuove


            persone.



            Il solito apporto progressista non manca mai di

            arricchire una

            discussione.

            Un po' come i commenti saccenti di persone che lo
            sono
            poco.Intendi il tuo?
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...

        Pazienza, tutto finisce, e con la scomparsa di
        una cosa se ne affacciano altre che
        appassioneranno e coinvolgeranno nuove
        persone.Che bella positività per anime belle.
    • avvelenato scrive:
      Re: E già...
      -- .- .... -. --- -. .... --- -.-. .- .--. .. - --- .. .-.. ... . -. ... --- -.. . .-.. - ..- --- -- . ... ... .- --. --. .. --- --..-- .. -. .--. .-. .- - .. -.-. .- ... . .. ..- -. -. --- ... - .- .-.. --. .. -.-. --- . -. --- -. .-. .. . ... -.-. .. .- -.. .- -- -- . - - . .-. . -.-. .... . .. .-.. -- --- .-. ... . . ' -.. .. ...- . -. - .- - --- --- -... ... --- .-.. . - --- --..-- --. .. ..- ... - --- ..--.. -.. ' .- .-.. - .-. .- .--. .- .-. - . .-.. --- .- -- -- . - - . .-. .- .. .- -. -.-. .... . - . -.-. .... . ..-. .- ..- -. .--. --- ' .-. .. -.. . .-. . -.-. --- -- ..- -. .. -.-. .- .-. . .- .--. ..- -. - .. -. .. . .-.. .. -. . - - . -. . .-.. .-.. ' . .--. --- -.-. .- -.. . .-.. .-.. .- - . .-.. . -.-. --- -- ..- -. .. -.-. .- --.. .. --- -. . -.. .. --. .. - .- .-.. . --..-- -.. . .-.. .-.. ' .. -. - . .-. -. . - .- -.. .- .-.. - .- ...- . .-.. --- -.-. .. - .- ' --..-- -.. . .. -.-. . .-.. .-.. ..- .-.. .- .-. .. ..- .-.. - .-. .- -.-. .- --.. --.. ..- - .. . .- .-.. - .-. . ... ..- .--. . .-. -... .- --. --. .. .- -. .- - . .-.-.- .--. --- .. ...- . -.. .-. .- .. -.-. .... . -- .- --. .- .-. .. - .-. --- ...- . .-. .- .. --.- ..- .- .-.. -.-. --- ... ' .- .-.. - .-. --- -.-. .... . - .. .- .--. .--. .- ... ... .. --- -. .- --..-- ... . .-.. --- -.-. . .-. -.-. .... .. . -. --- -. - .. .- -... -... .- -. -.. --- -. .. .- .-.. .-.. .- -. --- ... - .- .-.. --. .. .- : ..- -. .- .--. . .-. ... --- -. .- .. -. - . .-.. .-.. .. --. . -. - . .-. .. . ... -.-. . ... . -- .--. .-. . .- - .-. --- ...- .- .-. . ... - .. -- --- .-.. .. .-.-.- ... . .--. --- .. -. --- -. .... --- -.-. .- .--. .. - --- ..- -. .- ... . --. .- -.. . .-.. - ..- --- .--. --- ... - .--. . .-. -.. --- -. .- -- .. : ... --- -. --- .-.. . -.... -.. . .-.. -- .- - - .. -. --- . -. --- -. .... --- .- -. -.-. --- .-. .- -.. --- .-. -- .. - --- !
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...
        .--. .-. . .- - .-. --- ...- .- .-. . ... -
        .. -- --- .-.. .. .-.-.-

        ... . .--. --- .. -. --- -. .... ---
        -.-. .- .--. .. - --- ..- -. .- ... . --. .-
        -.. . .-.. - ..- --- .--. --- ... - .--. .
        .-. -.. --- -. .- -- .. : ... --- -. --- .-..
        . -.... -.. . .-.. -- .- - - .. -. --- .
        -. --- -. .... --- .- -. -.-. --- .-. .-
        -.. --- .-. -- .. - --- !

        :o
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...
        - Scritto da: avvelenato[cut]ecco un bel sistema per bypassare il temibile T1000! :D ;)
      • Alucard scrive:
        Re: E già...
        .--. .-. . .- - .-. --- ...- .- .-. . ... -
        .. -- --- .-.. .. .-.-.-

        ... . .--. --- .. -. --- -. .... ---
        -.-. .- .--. .. - --- ..- -. .- ... . --. .-
        -.. . .-.. - ..- --- .--. --- ... - .--. .
        .-. -.. --- -. .- -- .. : ... --- -. --- .-..
        . -.... -.. . .-.. -- .- - - .. -. --- .
        -. --- -. .... --- .- -. -.-. --- .-. .-
        -.. --- .-. -- .. - --- !

        Loquace (cit.)
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...
        .--. .-. . .- - .-. --- ...- .- .-. . ... -
        .. -- --- .-.. .. .-.-.-

        ... . .--. --- .. -. --- -. .... ---
        -.-. .- .--. .. - --- ..- -. .- ... . --. .-
        -.. . .-.. - ..- --- .--. --- ... - .--. .
        .-. -.. --- -. .- -- .. : ... --- -. --- .-..
        . -.... -.. . .-.. -- .- - - .. -. --- .
        -. --- -. .... --- .- -. -.-. --- .-. .-
        -.. --- .-. -- .. - --- !

    • Anonimo scrive:
      Re: E già...

      Con l'avvento della radio
      commerciale, l'ingresso nel mondo dei
      radioamatori dei " produttori " industriali
      di radio è nato un fiorente interesse
      economico intorno a questo nostro mondo che
      con il tempo ha portato a considerare la
      telegrafia non più come un fiore
      all'occhiello da mostrare con orgoglio
      della nostra passione, ma come invece un
      impedimento al conseguimento della tanto
      agognata licenza che permetteva di operare
      nelle gamme hf, ove il cw ha sempre avuto la
      sua sede naturale di utilizzo.Fortunatamente non per tutti è così. Io sono sempre stato pirata (beh circa, ho solo fatto la richiesta SWL se non altro per giustificare il possesso del materiale, all'epoca vivevo vicino ad un eliporto militare), ma il morse lo conosco (beh, lo conoscEVO... saran 10 anni che non accendo più una radio) e lo usavo... soprattutto perchè si arrivava "là dove nessuno è mai giunto prima" (soprattutto con un segnale AM :P)
    • Anonimo scrive:
      Re: E già...
      Ciao. Leggo nelle tue parole un senso di amarezza causato sia dalla notizia di per sé che dalla sensazione di avvertire disagio per i tempi che cambiano anzi, che sono cambiati! Di conseguenza, ci si rende conto, con un po' di sana nostalgia, che qualche decennio fa alcuni aspetti della nostra vita e della nostra società senz'altro avevano un fascino decisamente più sano.Quanto ti capisco! Anche io, sebbene non sia mai diventato radioamatore, né CB né professionale, so che cos'è il codice Morse, avendolo utilizzato come radiotelegrafista durante il servizio militare. A dire il vero, terminato il periodo di leva, per un certo periodo rimasi indeciso se buttarmi anche io nel mondo radioamatoriale.In ogni caso, anche secondo me questo storico codice utilizzato per le radiocomunicazioni non può certo essere dimenticato, sottovalutato, relegato a livello di pura curiosità storica.Mi trovi d'accordo sul fatto che, nonostante tutto, ancora oggi chi vuole veramente definirsi un radio-amatore (quindi una persona che AMA questo suo hobby) non può esimersi dal conoscere questo metodo di comunicazione, che pur dimostra ormai i suoi anni in questa nostra frenetica (e talvolta stupida) società "multimediale".Gioirei anche io nel poter dire agli amici: posso ritenere di essere un radioamatore completo, perché conosco e utilizzo ancora correntemente il codice Morse.D'altra parte, come tu dici, al di là delle tecnologie più o meno avanzate, bisogna anche provare una intima soddisfazione nel praticare i nostri interessi.
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...
        CiaoGrazie per la tua risposta e grazie anche a tutti coloro che hanno scritto su questo argomento, nel bene e nel male. Non sono dispiaciuto per i tempi che cambiano o perchè gli anni trascorrono modificando irrimediabilmente le cose. Sono PREOCCUPATO ed è diverso, perchè come nella nostra radio, in tutte le altre cose si tende a NON PENSARE, NON IMPEGNARSI, NON COSTRUIRE, ma a vivere semplicemente di " luce riflessa " e di rendita, tendendo ad utilizzare sempre meno la nostra mente. Inoltre la futilità delle attuali proposte di svago o interesse mi porta a pensare che chi tira le fila del gioco voglia semplicemente privarci di ciò che è il nostro bene primo dalla nascita alla morte, la capacità di " PENSARE " e realizzare qual'cosa di concreto. IL CW è solo uno spunto per poter trattare un argomento che è quello della banalizzazione del genere umano, progetto che è in corso di realizzazione da molti anni ormai e di cui pochi si rendono tristemente conto. Per tutti coloro invece che hanno espresso la loro gioia nei messaggi postati, per la messa al bando della telegrafia a livello ufficiale, dico che dovrebbero essere invece tristi per loro stessi, per non aver conosciuto una tra le cose più belle della vita di un O.M.. Termino dicendo che la curiosità e la voglia di capire e conoscere sono caratteristiche di una mente che funziona ed è viva. La gioia per qualcosa che muore,non si conosce ma si invidia e mai si potrà raggiungere è invece sinonimo chiaro di CAOS mentale... a cui è sopraggiunta la precoce dipartita della mente in questione, senza... ed è questo il grave...che il propietario se ne sia accorto !!!.Ancora Buon Natale a tutti.... -.-- Scritto da:
        Ciao. Leggo nelle tue parole un senso di amarezza
        causato sia dalla notizia di per sé che dalla
        sensazione di avvertire disagio per i tempi che
        cambiano anzi, che sono cambiati! Di conseguenza,
        ci si rende conto, con un po' di sana nostalgia,
        che qualche decennio fa alcuni aspetti della
        nostra vita e della nostra società senz'altro
        avevano un fascino decisamente più
        sano.
        Quanto ti capisco! Anche io, sebbene non sia mai
        diventato radioamatore, né CB né professionale,
        so che cos'è il codice Morse, avendolo utilizzato
        come radiotelegrafista durante il servizio
        militare. A dire il vero, terminato il periodo di
        leva, per un certo periodo rimasi indeciso se
        buttarmi anche io nel mondo
        radioamatoriale.
        In ogni caso, anche secondo me questo storico
        codice utilizzato per le radiocomunicazioni non
        può certo essere dimenticato, sottovalutato,
        relegato a livello di pura curiosità
        storica.
        Mi trovi d'accordo sul fatto che, nonostante
        tutto, ancora oggi chi vuole veramente definirsi
        un radio-amatore (quindi una persona che AMA
        questo suo hobby) non può esimersi dal conoscere
        questo metodo di comunicazione, che pur dimostra
        ormai i suoi anni in questa nostra frenetica (e
        talvolta stupida) società
        "multimediale".
        Gioirei anche io nel poter dire agli amici: posso
        ritenere di essere un radioamatore completo,
        perché conosco e utilizzo ancora correntemente il
        codice
        Morse.
        D'altra parte, come tu dici, al di là delle
        tecnologie più o meno avanzate, bisogna anche
        provare una intima soddisfazione nel praticare i
        nostri
        interessi.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: E già...

          banalizzazione del genere umano, progetto che è
          in corso di realizzazione da molti anni ormai e
          di cui pochi si rendono tristemente conto.Non so se sia un progetto o una cosa che semplicemente accade perché la si lascia accadere - togli il tavolo, e piatti e posate finiranno per terra - però sono completamente d'accordo. Aggiungo che trovo terrificante quanto consenso raccolga intorno a sé tale banalizzazione.
    • mikeUS scrive:
      Re: E già...
      Scusa, da radioamatore della new wave, ovvero di quelli che da IW sono stati promossi a classe A grazie al decreto, devo dissentire.Hai ragione, ci sono molti "radioutilizzatori", e io sono uno di essi forse, non andando oltre la costruzione di antenne e poco altro.Inoltre non e' automatico che un radioamatore sia un costruttore. Eccheccavolo, conosco operatori ESEMPLARI, che sono dei tecnici di medio livello, niente di esaltante, ma la radio la sentono proprio dentro, e sanno comunicare con l'esperienza e la passione, le stesse sensazioni che ricordi tu.Il morse, pure senza obblighi, lo sto lentamente imparando, e non lo avrei fatto probabilmente senza la rimozione dell'esame e il "dono" delle HF.Non mi piace questo ragionamento "ai miei tempi era tutto piu' bello, ah quando la radio era la radio, ora e' tutto un CB"Certo, ci sono cose che non vanno bene e si puo' essere nostalgici, ma su, positivita' :D73 de .. .--- .---- .-. .-- ...
      • Anonimo scrive:
        Re: E già...
        CiaoMi spiace di non essermi evidentemente spiegato e che tu abbia recepito del mio scritto solo quello che emotivamente ti ha più colpito. Rileggi bene il post e comprenderai che il tutto non si riduce a quanto tu affermi.73.. .--- .---- .-. .-- ...
        non c'è una linea in più ?.http://www.infodomus.it/radio/codici/morse.htmCiao- Scritto da: mikeUS

        Scusa, da radioamatore della new wave, ovvero di
        quelli che da IW sono stati promossi a classe A
        grazie al decreto, devo
        dissentire.

        Hai ragione, ci sono molti "radioutilizzatori", e
        io sono uno di essi forse, non andando oltre la
        costruzione di antenne e poco
        altro.

        Inoltre non e' automatico che un radioamatore sia
        un costruttore. Eccheccavolo, conosco operatori
        ESEMPLARI, che sono dei tecnici di medio livello,
        niente di esaltante, ma la radio la sentono
        proprio dentro, e sanno comunicare con
        l'esperienza e la passione, le stesse sensazioni
        che ricordi
        tu.

        Il morse, pure senza obblighi, lo sto lentamente
        imparando, e non lo avrei fatto probabilmente
        senza la rimozione dell'esame e il "dono" delle
        HF.

        Non mi piace questo ragionamento "ai miei tempi
        era tutto piu' bello, ah quando la radio era la
        radio, ora e' tutto un
        CB"

        Certo, ci sono cose che non vanno bene e si puo'
        essere nostalgici, ma su, positivita'
        :D

        73 de .. .--- .---- .-. .-- ...
        • mikeUS scrive:
          Re: E già...

          .. .--- .---- .-. .-- ...
          non c'è una linea in
          più
          ?.No, c'e' tutto sbagliato :DL'ho fatto decisamente in fretta, senza controllare :) E come dicevo, non sono un operatore cw ancora.No, lo so che il tuo era un discorso piu' ampio, io ho risposto nello specifico, anche perche' onestamente, pur dandoti ragione su molti punti, non vedo questa cosa come un emblema della banalizzazione.de .. .-- .---- --. .--- ...k
  • Anonimo scrive:
    -.-. .... . ... - .-. --- -. --.. .- -
    -.-. --- -- . -.. .- - .. - --- .-.. --- .-.-.- :D
    • avvelenato scrive:
      Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
      .-.-.-
      :D.-. --- - ..-. .-.. -.-. .... . -.-. --- --. .-.. .. --- -. . ! :D
      • VITRIOL scrive:
        Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
        -. --- -. -.. .. - . .--. .- .-. --- .-.. .- -.-. -.-. . ! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
        -. --- -. -.. .. - . .--. .- .-. --- .-.. .- -.-. -.-. . .- .-.. - .-. .. -- . -. - .. .-.. .- .-. .- --.. --.. .. -. --. .- -.-- .- ...- .. ... -.-. --- -- ..- -. .. -.-. .... . .-. .- .-
        • Hiei3600 scrive:
          Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
          - Scritto da:
          -. --- -. -.. .. - . .--. .- .-. --- .-.. .-
          -.-. -.-. . .- .-.. - .-. .. -- . -. - ..
          .-.. .- .-. .- --.. --.. .. -. --. .- -.-- .-
          ...- .. ... -.-. --- -- ..- -. .. -.-. .... .
          .-. .-
          .-............. :(
          • Anonimo scrive:
            Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
            Il codice morse è stato la prima forma di comunicazione digitale della storia :)!!
    • pegasus2000 scrive:
      Re: -.-. .... . ... - .-. --- -. --..
      .- -. -.. .- - . - ..- - - .. .- .- --.- ..- . .-.. .--. .- . ... . ;)... --- -. --- ... - .- - --- ..- -. .----. --- .-. .- --.- ..- .. .--. . .-. .-. .. ..- ... -.-. .. .-. . .- -.. . -.-. .. ..-. .-. .- .-. . .. ...- --- ... - .-. .. -- . ... ... .- --. --. .. :@
  • Anonimo scrive:
    MORSE E' UTILE
    il codice morse e' utilissimo. come avrebbe fatto senno' pichhard nell'episodio in cui l'enterprise era entrata in un campo distorsivo e non poteva piu' comunicare con l'esterno se no con l'invio di un fascio di positroni in codice morse?
    • Anonimo scrive:
      Re: MORSE E' UTILE
      - Scritto da:
      il codice morse e' utilissimo. come avrebbe fatto
      senno' pichhard nell'episodio in cui l'enterprise
      era entrata in un campo distorsivo e non poteva
      piu' comunicare con l'esterno se no con l'invio
      di un fascio di positroni in codice
      morse?GIA!!! :D :D :DMa se continua così, ci torneremo al codice morse, a, se ci torneremo...
    • Anonimo scrive:
      Re: MORSE E' UTILE
      - Scritto da:
      il codice morse e' utilissimo. come avrebbe fatto
      senno' pichhard nell'episodio in cui l'enterprise
      era entrata in un campo distorsivo e non poteva
      piu' comunicare con l'esterno se no con l'invio
      di un fascio di positroni in codice
      morse?Mandarlo in binario, visto che stava comunicando da nerd a nerd, gli faceva schifo? (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: MORSE E' UTILE
        - Scritto da:
        Mandarlo in binario, visto che stava comunicando
        da nerd a nerd, gli faceva schifo?
        (rotfl)scusa eh,ma il morse non è binario?e non fissarti su uno e zero...la codifica morse ha due simboli ed è pensata per non avere problemi di interpretazione (le word sono di lunghezza variabile per rendere intelleggibile e non confondibili due caratteri consecutivi)...se trasmettessi ad 8bit-ASCII, e se uno si perde l'inizio della trasmissione di N bit,si ritrova con tutto il pacchetto shiftato di N bit e quindi non comprensibile...morse resta valido pure nel futuro!
        • Anonimo scrive:
          Re: MORSE E' UTILE
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Mandarlo in binario, visto che stava comunicando

          da nerd a nerd, gli faceva schifo?

          (rotfl)

          scusa eh,
          ma il morse non è binario?
          e non fissarti su uno e zero...

          la codifica morse ha due simboli ed è pensata per
          non avere problemi di interpretazione (le word
          sono di lunghezza variabile per rendere
          intelleggibile e non confondibili due caratteri
          consecutivi)...

          se trasmettessi ad 8bit-ASCII, e se uno si perde
          l'inizio della trasmissione di N
          bit,
          si ritrova con tutto il pacchetto shiftato di N
          bit e quindi non
          comprensibile...

          morse resta valido pure nel futuro!Sulla validità del Morse e sull'inadeguatezza dell'ASCII per le trasmissioni niente da dire, ma il Morse NON è binario, dato che oltre a punti e linee anche le pause hanno contenuto informativo.E' convertibile in maniera molto diretta in binario, ma convertendolo appare evidente che non è una codifica ottima, ma per il tempo in cui è stato inventato non si poteva certo pretendere...
          • Anonimo scrive:
            Re: MORSE E' UTILE


            morse resta valido pure nel futuro!

            Sulla validità del Morse e sull'inadeguatezza
            dell'ASCII per le trasmissioni niente da dire, ma
            il Morse NON è binario, dato che oltre a punti e
            linee anche le pause hanno contenuto
            informativo.
            E' convertibile in maniera molto diretta in
            binario, ma convertendolo appare evidente che non
            è una codifica ottima, ma per il tempo in cui è
            stato inventato non si poteva certo
            pretendere...vero, anche le pause hanno il loro senso...una codifica ottima sarebbe il gray, ma pure li bisogna mettersi d'accordo dul sync...
          • bowlingbpsl scrive:
            Re: MORSE E' UTILE

            il Morse NON è binario, dato che oltre a punti e
            linee anche le pause hanno contenuto
            informativo.
            E' convertibile in maniera molto diretta in
            binario, ma convertendolo appare evidente che non
            è una codifica ottima, ma per il tempo in cui è
            stato inventato non si poteva certo
            pretendere...E' stato inventato per la comunicazione, usando il cervello umano. Raccontavano, al corso (hem... "n" anni fa), che si riconoscevano quelli che usavano i primi rudimentali computer. Ed i piu' bastard-inside, trasmettevano con lievissime differenze di spaziatura a meta' parola, che un umano manco percepisce, ma che ai primi computer all'epoca, mandavano in banana il testo.BTW, quando la fonia fallisce, la telegrafia, "buca". E, parlando di banda occupata, si parla di 3 KHz contro poche centinaia di Hz. Ovvio che, a queste condizioni, non ci sono molti disturbi che possano dare fastidio.
          • Anonimo scrive:
            Re: MORSE E' UTILE
            ...e quella si chiamava legatura dei caratteri ed ancora oggi manda in palla QUALSIASI DECODER .... .. .... .. .... .. !!!.- Scritto da: bowlingbpsl


            il Morse NON è binario, dato che oltre a punti e

            linee anche le pause hanno contenuto

            informativo.

            E' convertibile in maniera molto diretta in

            binario, ma convertendolo appare evidente che
            non

            è una codifica ottima, ma per il tempo in cui è

            stato inventato non si poteva certo

            pretendere...

            E' stato inventato per la comunicazione, usando
            il cervello umano.

            Raccontavano, al corso (hem... "n" anni fa), che
            si riconoscevano quelli che usavano i primi
            rudimentali computer. Ed i piu' bastard-inside,
            trasmettevano con lievissime differenze di
            spaziatura a meta' parola, che un umano manco
            percepisce, ma che ai primi computer all'epoca,
            mandavano in banana il
            testo.

            BTW, quando la fonia fallisce, la telegrafia,
            "buca". E, parlando di banda occupata, si parla
            di 3 KHz contro poche centinaia di Hz.

            Ovvio che, a queste condizioni, non ci sono molti
            disturbi che possano dare
            fastidio.
    • Anonimo scrive:
      Re: MORSE E' UTILE

      il codice morse e' utilissimo. come avrebbe fatto
      senno' pichhard nell'episodio in cui l'enterprise
      era entrata in un campo distorsivo e non poteva
      piu' comunicare con l'esterno se no con l'invio
      di un fascio di positroni in codice
      morse?Lo mandava in ASCII :P Sti capitani moderni che non conoscono l'ASCII a memoria :P
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: MORSE E' UTILE
      Senza contare le comunicazioni in morse a quota periscopica nel film Caccia a Ottobre Rosso.
Chiudi i commenti