Ubuntu 10.10 in beta. In attesa del narvalo elegante

Ubuntu 10.10 in beta. In attesa del narvalo elegante

Canonical distribuisce la beta della prossima versione del suo sistema operativo con il suo carico di app store, aggiornamenti e "tweak" all'interfaccia. Quasi fissati i paletti anche per la release successiva. A partire dal nome in codice
Canonical distribuisce la beta della prossima versione del suo sistema operativo con il suo carico di app store, aggiornamenti e "tweak" all'interfaccia. Quasi fissati i paletti anche per la release successiva. A partire dal nome in codice

Ubuntu 10.10, nome in codice “Maverick Meerkat”, è in arrivo entro il prossimo mese di ottobre: e per mettere a punto la release Canonical ha ora distribuito la beta della nuova versione della sua popolare distro Linux. Le novità includono nuovi software di utilità, interfaccia rinnovata e ulteriori raffinamenti all' Ubuntu Software Center per la distribuzione centralizzata delle “app” in stile iTunes Store.

La nuova versione di Ubuntu – e la relativa beta già disponibile per il download comprende la versione 2.31 di GNOME , e il software di fotoritocco Shotwell in sostituzione del tradizionale F-Spot . Continua il lavoro di Canonical sugli indicatori come quello sonoro, che ora è dotato anche di controlli per il playback eliminando la necessità, per le singole applicazioni audio, di avere la propria icona di notifica personalizzata.

In Ubuntu 10.10 il succitato Ubuntu Software Center sarà caratterizzato dalla presenza di una sezione di applicazioni “In evidenza” e dalla possibilità di acquistare app commerciali di terze parti . Più ricercato ed esteticamente sofisticato anche la componente grafica del Software Center, mentre procedono i lavoro sull'interfaccia utente Unity per la “Netbook Edition” dell'OS.

E mentre “Maverick Meerkat” aggiunge software e funzionalità, almeno in un caso Canonical decide per una sottrazione: il prossimo Ubuntu eliminerà il supporto ufficiale di Itanium e SPARC, causa la scarsa qualità dei port e la mancanza di un responsabile dedicato. Chi usa Ubuntu sulle due succitate piattaforme si prepari: il supporto a Ubuntu 10.04 LTS (Long Term Support) è garantito fino al 2013 nella variante desktop, mentre sui server si aggiungono altri 5 anni.

Ubuntu 10.10 non è ancora uscito ma Canonical già anticipa alcune delle caratteristiche di Ubuntu 11.04: atteso per aprile 2011, il sistema noto come Natty Narwhal avrà come focus principali la compatibilità con le piattaforme ARM , un design evoluto e maggior supporto per l'hardware grafico.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 09 2010
Link copiato negli appunti