Ubuntu, anniversario e novità

A sette anni dalla prima release si parla della prossima versione LTS. Che punterà ad essere il più possibile perfetta sotto ogni punto di vista. A cominciare dal nome

Roma – Ubuntu 12.04, nome in codice: pangolino preciso. Mark Shuttleworth, papà della celebre distro Linux, ha voluto mettere in chiaro gli obiettivi della prossima release sin dall’appellativo scelto per presentarla: un lavoro volto alla qualità e alla integrazione più profonda e accurata delle diverse tecnologie che si sono fatte strada nel software in questi ultimi anni.

Ubuntu 12.04 sarà una release LTS (Long Term Support), quindi con un ciclo di supporto prolungato ( novità : non più per 3, ma per 5 anni ): questo significa che le scelte effettuate oggi si rifletteranno nei prossimi anni, ed è dunque fondamentale puntare da subito agli obiettivi principali. In questo caso, dando Shuttleworth per scontata l’avvenuta inclusione con successo di Unity nel paradigma (non tutti sarebbero d’accordo con questa affermazione), il lavoro si concentrerà soprattutto nel raffinare i punti ancora dolenti: ovvero l’inclusione dei servizi cloud (sia lato utente che lato server), e il supporto pieno ad alcune piattaforme system-on-chip ARM.

L’annuncio della porssima denominazione, che anticipa la Ubuntu Developer Summit che si terrà in Florida (a Orlando per la precisione) dal 31 ottobre al 4 novembre e l’ Ubuntu Hardware Summit dell’8 dicembre a Taipei, è caduto in corrispondenza del settimo anniversario dalla prima release di Ubuntu, avvenuta il 20 ottobre 2004. Il rilascio di Ubuntu 12.04 LTS (Precise Pangoline) è atteso per aprile 2012.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FDG scrive:
    Mi ricorda...
    Primi anni '90, quando qualcuno, mi pare al DSI di Milano, si accorse di un problema simile su NeXT. Si poteva attivare in remoto il microfono. :)
  • ExtraT scrive:
    No Flash su i-cosi
    ...forse forse Apple non ha tutti i torti...
  • JoCKerZ scrive:
    Non se ne puo' piu' ...
    ... di aggiornare sto maledetto plugin.Prima ce ne liberiamo con HTML5 meglio e' ...ogni 10-15 giorni una nuova grave vulnerabilita'.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Non se ne puo' piu' ...
      - Scritto da: JoCKerZ
      ... di aggiornare sto maledetto plugin.
      Prima ce ne liberiamo con HTML5 meglio e' ...
      ogni 10-15 giorni una nuova grave vulnerabilita'.quoto
  • sergio Gattamelat a scrive:
    COMMENTO
    MA CHI è CHE PERDE TUTTO QUESTO TEMPO A CAZZEGGIARE IN RETE FORSE MUCIACCIA IL PARENTE DI QUEL MUCIACCIA
  • Fai il login o Registrati scrive:
    E su linux?
    Come da oggetto: e su linux se ne sa qualcosa?No troll, grazie! :-)
    • CrazyWorld scrive:
      Re: E su linux?
      Sembrerebbe di sì secondo autoreTheres a weird CSS opacity bug in most other browsers (Chrome for Mac and most browsers on Windows/Linux).Il flash è cool ma va disattivato, e poi ci sarebbe una piccola alternativa, staccate webcam e microfono, o copriterla, non si sa mai, è un problema che io mi sono già posto da una vita.
  • offensivo scrive:
    Ole'!
    Olè... l'ennesima, ridicola vulnerabilità nei software dell'azienda con la sicurezza più scarsa del mondo!
Chiudi i commenti