Ubuntu ha il bollino di Big Blue

L'ormai celebre distribuzione Linux ha ottenuto la certificazione IBM per il database DB2, primo e importante lasciapassare per il settore enterprise
L'ormai celebre distribuzione Linux ha ottenuto la certificazione IBM per il database DB2, primo e importante lasciapassare per il settore enterprise


Londra – Nota e apprezzata soprattutto come distribuzione Linux consumer, Ubuntu è pronta a muovere i suoi primi passi in un mercato, quello enterprise, dove oggi Linux è sinonimo di Red Hat, SuSE e pochi altri nomi. A sciogliere le briglie alle ambizioni di Ubuntu è IBM , che ha certificato la conformità della giovane distribuzione a DB2: ciò significa che, d’ora in avanti, i clienti di IBM potranno scegliere Ubuntu come piattaforma su cui far girare il famoso database di Big Blue.

“Collaborando strettamente insieme, IBM e Ubuntu hanno dimostrato come DB2 e Ubuntu forniscano un ambiente stabile su cui far girare applicazioni business che utilizzano il database DB2”, si legge in un comunicato.

La certificazione “Ready for IBM DB2 Software for Linux” appena ottenuta da Ubuntu si accompagna al recente rilascio di una versione server della distribuzione. Questo sistema operativo, che va a rivaleggiare più da vicino con le soluzioni enterprise di Red Hat e Novell, è stato progettato per far girare grossi database e applicazioni mission crtical.

Ubuntu è una distribuzione non commerciale basata su Debian e finanziata da Canonical , una piccola società fondata dall’ideatore di Ubuntu, Mark Shuttleworth. L’ultima major release di Ubuntu, la 5.10, è stata rilasciata giusto un mese fa. Della famiglia di Ubuntu fanno anche parte Kubuntu , basata su KDE, e Edubuntu , indirizzata al settore didattico.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 11 2005
Link copiato negli appunti