UE, stop alle esportazioni per la sorveglianza

Brusca frenata sull'export di tecnologie di monitoraggio e filtraggio verso le autorità della Siria. Tirata in ballo una società italiana che avrebbe fornito strumenti per il monitoraggio della posta elettronica

Roma – Ad annunciarle è stato un comunicato diramato dal Consiglio dell’Unione Europea: ulteriori misure restrittive nei confronti del governo siriano, accusato di continue e brutali repressioni delle libertà fondamentali dei suoi cittadini. Le autorità del Vecchio Continente hanno così bandito il trasferimento di fondi e tecnologie verso Damasco .

In particolare, ai 27 stati membri dell’Unione Europea è stato fatto divieto di fornire strumenti chiave nel settore dei carburanti. Al bando la partecipazione finanziaria in progetti di sviluppo per le centrali energetiche. Ma soprattutto la fornitura di tecnologie atte al monitoraggio delle infrastrutture telefoniche e di rete Internet .

A lanciare l’allarme era stato un gruppo di hacker svedesi, alle prese con gli archivi elettronici dell’agenzia per le telecomunicazioni del governo siriano. La società statunitense di networking Blue Coat avrebbe offerto alle autorità locali alcuni dispositivi per le attività di filtraggio e monitoraggio di servizi e applicazioni web .

Stando ad un articolo pubblicato da Bloomberg News , la società italiana Area avrebbe altresì firmato nel 2009 un accordo con le autorità di Damasco, fornendo tecnologie per intercettare le comunicazioni a mezzo posta elettronica . L’AD di Area Andrea Formenti aveva sottolineato come la società rispettasse tutte le leggi e le norme per l’esportazione.

Il sito d’informazione statunitense ha ora riportato le dichiarazioni dell’avvocato di Area Fabio Ambrosetti: l’azienda di Varese sarebbe in procinto di uscire dall’accordo con Damasco, terminando definitivamente il progetto d’esportazione delle tecnologie per il monitoraggio online .

Nel frattempo, il senatore statunitense Chris Smith si è fatto promotore di un nuovo disegno di legge per rafforzare ulteriormente la messa al bando di esportazioni tecnologiche verso i governi della repressione. Verrebbe introdotta una specifica licenza necessaria per imbastire forniture high-tech con le autorità di qualsiasi paese del mondo .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Utente scrive:
    Lotta esagerata
    La A**le sta esagerando. I suoi dispositivi (io li uso e penso siano validi) sono in parte un regresso nel complesso (li devo usare infatti insieme ad altri. Molte innovazioni già disponibili - come il 3G sull'entry level, la fotocamera più ampia, etc. etc. - le ha introdotte molto tardi e siccome ha un ottimo marketing e quindi ampia diffusione ha tardato il progresso generale: buon per loro, ma non per il mondo). L'estetica è un punto di forza, ma:- è soggettiva- NON è l'unico elemento, nè il più importanteInoltre un evidente "fregatura" (di molti produttori) è il continuo sbandieramento di nuove funzionalità CHE NON SONO DEL S.O., ma "semplicemente" applicazioni sovrastanti. "Nuovi s.o."? AHAHAHAH Qui si parla di vecchi s.o. aggiornati con nuove applicazioni. COSA BEN DIVERSA.Ancora: NON si possono brevettare le strutture o forme "base"... p.es. si può brevettare una forma particolarmente originale di un oggetto, ma non un rettangolo... quanti gradi di smusso deve avere l'angolo del video per non essere una copia? Gli A**le sono cari: se ha paura che la gente compri un altra marca presente sul mercato evidentemente tutte le caratteristiche sw che sbandierano non sono poi così efficaci (quelle non ci sarebbero).ATTENZIONE: queste lotte si sono già viste nell'informatica e poi sono passati anni prima che alcune tecnologie valide, ma sommerse da concorrenze sballate, potessero riemergere... ancora oggi alcune caratteristiche hardware che usavo negli anni '80 non sono utilizzate (es.: risoluzioni video multiple su schermi sovrapposti). MEDIT(IAMO).Giustamente, a questo punto: blocco di entrambi. Decisione rapida. Pagamento danni al vincente.
  • L S Larry scrive:
    Apple wishlist
    mi vengono in mente parole come arroganza, stupidità, bullismo, delirio di onnipotenza.... e non solohttp://goo.gl/7kDyB
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Apple wishlist
      - Scritto da: L S Larry
      mi vengono in mente parole come arroganza,
      stupidità, bullismo, delirio di onnipotenza.... e
      non
      solo

      http://goo.gl/7kDyBMa è vera 'sta faccenda? No, perchè a me sembra abbastanza ridicola...
      • L S Larry scrive:
        Re: Apple wishlist
        non lo so.. quello so è che sta rimbalzando in tutti i blog e forum del pianeta... tranne PI naturalmente :)
  • BlaBla scrive:
    Lo chiedo ancora...
    Ma cosa XXXXX dice la tipa al secondo 0:15 ????
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Lo chiedo ancora...
      - Scritto da: BlaBla
      Ma cosa XXXXX dice la tipa al secondo 0:15 ????Non si capisce un razzo! "What you guys...forty phones"?Mi sembra di vedere un video con le "misheard lyrics"...!Molto meglio la pubblicità-parodia del Samsung Note:[yt]o9XlpyV1uos[/yt]
  • Jexx scrive:
    Incatenato...
    Ma Ruppolo è andato ad incatenarsi davanti al palazzo dell'Alta Corte australiana?
    • Ego scrive:
      Re: Incatenato...
      - Scritto da: Jexx
      Ma Ruppolo è andato ad incatenarsi davanti al
      palazzo dell'Alta Corte
      australiana?no, ci sta uno che lavora al genius bar che lo usa come schiavo, lui accetta pur di stare accanto a gente che lavora in apple, il tizio si fa chiamare samantaH
  • Wolf01 scrive:
    In questi casi
    In questi casi io procederei a bloccare l'oggetto del problema da entrambe le parti: Galaxy Tab è troppo uguale a iPad? Ok, tutti e due bloccati in attesa di vedere chi vince.Vince Samsung? Apple paga i danni e idem per il contrario.Vediamo poi quante cause per XXXXXXX continueranno ad intraprendere.
  • Nickless scrive:
    Una settimana sotto natale vale molto
    Apple non si smentisce...
Chiudi i commenti