UK, arrembaggio alla Baia dei pirati

I gestori di The Pirate Bay complici, insieme agli utenti, nelle condivisioni illecite di contenuti appartenenti all'industria discografica britannica. A giugno, vari ISP potrebbero dover bloccare tutti gli accessi all'ex-tracker

Roma – I gestori di The Pirate Bay avrebbero incitato gli utenti a condividere contenuti musicali in chiara violazione del copyright . Gli stessi abitanti della Baia sarebbero continuamente dediti alle attività di caricamento e scaricamento delle opere soniche di proprietà dell’industria discografica britannica. Gli operatori dell’ex-tracker BitTorrent troverebbero i più succulenti profitti proprio in questi scambi selvaggi.

Sono le premesse da cui è partito il giudice Arnold presso l’Alta Corte di Londra. I responsabili di The Pirate Bay – insieme agli utenti – sarebbero colpevoli di aver violato ripetutamente il copyright dell’industria musicale d’Albione. Dando quindi ragione ai legali della British Recorded Music Industry (BPI), in rappresentanza di major come EMI, Sony e Polydor.

Le major del disco avevano chiesto al giudice di ordinare una specifica ingiunzione in base alla Sezione 97A della legge nota come Copyright, Designs and Patents Act (CDPA). Ovvero un’ordinanza per obbligare i principali provider del paese a bloccare tutti gli accessi alla Baia . Una misura fattibile se provata la “consapevolezza” da parte dei gestori dell’ex-tracker nelle condivisioni illecite dei contenuti.

E il giudice Arnold ha ora sottolineato come gestori e utenti di The Pirate Bay abbiano condiviso contenuti musicali a mezzo elettronico, in particolare mettendoli al servizio del vasto pubblico in maniera del tutto libera e gratuita . Due fattori che hanno inchiodato la Baia per violazione massiva del diritto d’autore. I responsabili della piattaforma non avrebbero il semplice compito di assistenza o comunque un ruolo neutrale.

Alla decisione dell’Alta Corte farà seguito una vera e propria sentenza prevista per il prossimo giugno. ISP come BT, Sky e TalkTalk potrebbero così essere obbligati a filtrare tutti gli accessi alla Baia . Il primo provider era già stato costretto ad oscurare il sito di indexing Newzbin 2. I responsabili della piattaforma avevano poi rilasciato una tecnologia per l’aggiramento dei blocchi.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nino scrive:
    Canone, pagheRai tutto. E di più
    secondo me una soluzione semplice sarebbe (come fa la sette o sky o altre emittenti) di mettere la RAI a pagamento, ma come abbonamento, perche trovo sbagliato obbligare gli italiani a pagare un programma che non guarda!!!
  • jepessen scrive:
    Soluzione...
    ...Se vogliono far pagare il canone per vedere i canali rai su internet, basterebbe limitare l'acXXXXX al loro sito a utenti registrati e paganti 200 all'anno... così chi paga vede, chi non paga non vede...
  • Fergy Berdason scrive:
    ATTO O ADATTABILE
    sono 10 anni che ne parliamo su PI.Adesso si sono svegliati anche altrovehttp://italians.corriere.it/2012/02/21/il-canone-rai-anche-per-i-computer/#.T0M8Ch53WIQ.twittersul fatto che "atto o adattabile" può essere riferito anche ad un citofono.Ora vediamo un po' che cosa succederà: ma meglio di tutto sarebbe non ASPETTARE bensì agire.Chiedete a chi vi rappresenta politicamente (esiste?) di dire la vostra opinione!
    • ninjaverde scrive:
      Re: ATTO O ADATTABILE
      - Scritto da: Fergy Berdason
      sono 10 anni che ne parliamo su PI.
      Adesso si sono svegliati anche altrove

      http://italians.corriere.it/2012/02/21/il-canone-r

      sul fatto che "atto o adattabile" può essere
      riferito anche ad un
      citofono.E una scatola di scarpe no?Basta metterci dentro una scheda col suo alimentatore e un monitorino e un filo per l'antenna!Non è necessario avere un Pc per questo, poichè se non è atto è sicuramente adattabile! 8)
  • Anonym ous scrive:
    in effetti
    la tv pubblica sarebbe dovuta sparire 17 anni fa:http://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_abrogativi_del_1995_in_Italia#Privatizzazione_RAI
  • bubba scrive:
    RAI, SIAE e Copyright
    Da repubblica.it ""Innanzitutto va chiarito - continua Parisi - che i pc non sono stati concepiti per la ricezione di trasmissioni radiotelevisive, ma per innovare l'organizzazione del lavoro e la comunicazione. Il fatto che possano ricevere segnali televisivi lo si deve al proXXXXX evolutivo del mondo digitale,di cui lo stesso settore radio tv ha fortemente beneficiato per il suo sviluppo. Quindi l'estensione del canone Rai agli apparati dell'Ict, la pretesa di associarlo alla titolarità di un abbonamento a banda larga, il richiamarsi a una legge del '38 per tassare tecnologie del duemila, sono frutto di un'interpretazione del tutto arbitraria non supportata da alcun riferimento legislativo"."UHHHH interessante motivazione! Usiamola anche sulla normativa del COPYRIGHT (1941) e sulla SIAE (anche precedente)... visto che ogni mese quella pretende soldi freschi... (vedi la faccenda dei soldi da succhiare a chi mostra trailer e spot con dentro della musica! uno scandalo!)
  • a_c scrive:
    Tortorici
    Premetto che, per come la penso, tolgano pure la televisione da internet, che si campa ugualmente bene; se poi penso che dovrei pagare per far guadagnare cifre assurde a cantanti, calciatori o concorrenti di giochi cretini, allora eliminiamola anche dall'etere, che stiamo anche meglio!Cmq, tornando dall'utopia al quotidiano, il responsabile RAI toscano ha detto una emerita czzt: ho visto personalmente la lettera di "invito a pagare" indirizzata ad uno studio tecnico, altro che ipotesi!D'altronde, a sentir loro http://www.associazioneampi.it/normative_pdf/LE%20ISTRUZIONI%20PER%20L%27USO%20PER%20PAGARE%20CORRETTAMENTE%20L%27ABBONAMENTO%20RAI.pdf, anche se vendo transistor sfusi dovrei pagare il canone.
    • ninjaverde scrive:
      Re: Tortorici
      - Scritto da: a_c
      Premetto che, per come la penso, tolgano pure la
      televisione da internet, che si campa ugualmente
      bene; se poi penso che dovrei pagare per far
      guadagnare cifre assurde a cantanti, calciatori o
      concorrenti di giochi cretini, allora
      eliminiamola anche dall'etere, che stiamo anche
      meglio!Non ho niente contro chi si guarda le cretinerie della Rai, se gli piacciono, li guardi pure, nè per questo si deve togliere la Rai dall'etere o da internet.Tuttavia è ormai chiaro che il balzello del canone deve essere abolito.Intanto la Rai non è un servizio pubblico poichè non fa "servizi" se non in minima parte, e questi li fanno anche la concorrenza.Quindi fa per lo più intrattenimento.La soluzione è estremamente semplice: per chi vede la Rai dall'etere si munirà di decodificatore con pagamento in abbonamento (scheda digitale come succede per i canali privati a pagamento) per chi segue i programmi via internet pagherà con la stessa scheda accoppiata al Pc o con un abbonamento ad acXXXXX password.Cosa semplice, possibile e molto più sicura del canone che i "cattivelli" non pagano facendo finta di niente.
  • Gennarino B scrive:
    l'età media dei telespettatori RAI
    Coincide con quella degli esentati dal pagamento del canoneQua qualcosa non torna...o forse si
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: l'età media dei telespettatori RAI
      - Scritto da: Gennarino B
      Coincide con quella degli esentati dal pagamento
      del
      canone

      Qua qualcosa non torna...o forse siChe cosa dobbiamo concludere, che i vecchi ci hanno proprio rotto i conigli?
  • attonito scrive:
    anninzia', nun te 'ncazza'!
    urca luca, come ti brucia il XXXX! cancellazione post in 10 secondi! nuovo record stagionale!
  • The Dude scrive:
    A cosa serve una tassa?
    A pagare un servizio.Qua come al solito c'è la tassa ma non c'è il servizio.Direi che non c'è altro da dire.
    • Informato scrive:
      Re: A cosa serve una tassa?
      - Scritto da: The Dude
      Qua come al solito c'è la tassa ma non c'è il
      servizio.

      Direi che non c'è altro da dire.Invece c'è da dire, per esempio che non è una tassa ma è un'imposta la quale, per definizione, non restituisce nessun servizio!!!!Vogliamo informarci o no prima di esprimere opinioni?E pensare che tutti continuano a chiamarlo canone (o abbonamento) solo perché in TV lo pubblicizzano così, ma invece non lo è affatto... non esiste nessun canone e nessun abbonamento, esiste solo un'imposta sulla detenzione dell'apparecchio... è proprio vero che noi italiani abbiamo un talento particolare a farci prendere per i fondelli dai mass-media!
  • MacGeek scrive:
    Silverlight
    Tra l'altro mi è sempre stato sulle pa**e (in quanto M$) e quindi mai installato.Era un motivo in più per NON pagare il canone RAI.(evidentemente si sono presi anche qualche mazzetta da M$ per usare quell'aborto).
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    P.I. sempre sul pezzo
    http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/news/canone_tablet-30261560/
    • attonito scrive:
      Re: P.I. sempre sul pezzo
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella
      http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/neweh, il copia e incolla fa miracoli :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: P.I. sempre sul pezzo
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella
      http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/newAdesso ti modereranno.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: P.I. sempre sul pezzo
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella


        http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/new
        Adesso ti modereranno.Fanno bene, sono smoderato.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: P.I. sempre sul pezzo
      Ogni tanto il buonsenso torna.
  • michele scrive:
    canone sostituito da tassa unatantum
    io credo che il canone vado abolito e sostituito da una tassa (non so, 50 euro per esempio se si chiede solo lo scontrino, 400 se si chiede la fattura perchè è destinato ad uso commerciale) che va prelevata all'atto dell'acquisto dal venditore di "televisori" o tutti gli apparecchi assimilabili in grado di ricevere segnale televisivo da un'antenna e non in generale.Finchè esiste la pubblicità, il canone deve servire solo a finanziare l'infrastruttura (ripetitori, satelliti...) e il vero servizio pubblico, non le trasmissioni di intrattenimento, i film, le partite e quant'altro. E credo che per questo tipo di spesa, la quota unatantum prelevata all'atto dell'acquisto sia più che sufficiente.Inoltre in questo modo si eviterebbero tutti i costi annuali di gestione, recupero crediti, cartoline inviate a casa, ecc ecc
    • MacGeek scrive:
      Re: canone sostituito da tassa unatantum
      - Scritto da: michele
      io credo che il canone vado abolito e sostituito
      da una tassa (non so, 50 euro per esempio se si
      chiede solo lo scontrino, 400 se si chiede la
      fattura perchè è destinato ad uso commerciale)
      che va prelevata all'atto dell'acquisto dal
      venditore di "televisori" o tutti gli apparecchi
      assimilabili in grado di ricevere segnale
      televisivo da un'antenna e non in
      generale.
      bla... bla bla...Ma sì, mettiamo altre tasse una tantum!!!Ma allora perché non farna una per far arricchire anche ME??? O vale solo per i raccomandati?
      • michele scrive:
        Re: canone sostituito da tassa unatantum
        non ho detto di AGGIUNGERE al canone, ma di SOSTITUIRE.Comunque è stato deciso di non far pagare il canone su pc, tablet e smartphone http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/news/canone_tablet-30261560/
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: canone sostituito da tassa unatantum
          - Scritto da: michele
          non ho detto di AGGIUNGERE al canone, ma di
          SOSTITUIRE.
          Comunque è stato deciso di non far pagare il
          canone su pc, tablet e smartphone
          http://www.repubblica.it/tecnologia/2012/02/21/newPer inciso: vale solo per le aziende.I privati cittadini continuano a prenderla in quel posto.
    • procupus scrive:
      Re: canone sostituito da tassa unatantum
      PER RISOLVERE IL PROBLEMA DI CHI PAGA E CHI NON PAGA BASTA FARE COME IN SVIZZERA E ALTRI PAESE SI COMPRA LA SCHEDA AL TABACCAIO VALIDA PER UN ANNO DAL MOMENTO DELL'ATTIVAZIONE E SI INSERISCE NEL TV, CHI HA PIU DI UN TV IN CASA RICEVE UNA CHIAVETTA USB CON RAGGIO D'AZIONE NON OLTRE I 15 METRI E IL PROBLEMA è RISOLTOCOSI INVECE NON SI FA ALTRO CHE AUMENTARE LA RABBIA DEL POPOLO CHE IN UFFICIO LAVORA E NON GUARD L'IMMONDIZIA DEI CANALI RAI IL MOTIVO DI RENDERE TUTTO CONFUSO E PER POI POTERTI XXXXXXX CON EQUITALIA
      • Gianluigi S. scrive:
        Re: canone sostituito da tassa unatantum
        - Scritto da: procupus
        PER RISOLVERE IL PROBLEMA DI CHI PAGA E CHI NON
        PAGA

        BASTA FARE COME IN SVIZZERA E ALTRI PAESE SI
        COMPRA LA SCHEDA AL TABACCAIO VALIDA PER UN ANNO
        DAL MOMENTO DELL'ATTIVAZIONE E SI INSERISCE NEL
        TV, CHI HA PIU DI UN TV IN CASA RICEVE UNA
        CHIAVETTA USB CON RAGGIO D'AZIONE NON OLTRE I 15
        METRI E IL PROBLEMA è
        RISOLTO
        COSI INVECE NON SI FA ALTRO CHE AUMENTARE LA
        RABBIA DEL POPOLO CHE IN UFFICIO LAVORA E NON
        GUARD L'IMMONDIZIA DEI CANALI RAI

        IL MOTIVO DI RENDERE TUTTO CONFUSO E PER POI
        POTERTI XXXXXXX CON
        EQUITALIAMolto bello è sensato, ma tutto questo toglierebbe ai politici il loro giocattolino preferito. Poi cosa farebbero la sera?
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: canone sostituito da tassa unatantum
          - Scritto da: Gianluigi S.
          Molto bello è sensato, ma tutto questo
          toglierebbe ai politici il loro giocattolino
          preferito. Poi cosa farebbero la
          sera?XXXXXXX e mignotte come al solito.
    • beebox scrive:
      Re: canone sostituito da tassa unatantum
      - Scritto da: michele
      io credo che il canone vado abolito e sostituito
      da una tassa (non so, 50 euro per esempio se siUn'altra tassa per mentenere qualcuno di cui non v'è bisogno ? Il canone va abrogato, senza se e senza ma. Se io voglio vedre la RAI lo decido io, e in quel caso sarò tenuto a pagare per il servizio (smartcard, ecc.). Se invece della RAI mi voglio abbonare a Sky, o a nessuno, sarà affar mio, no ? Finiamola una buona volta con l'ipocrisia del servizio pubblico.Guarda solo la storia dei PC: è arrivata Internet, quindi meno gente guarda la TV e quindi la RAI ha messo un po' di roba in rete che così poi ha il pretesto di chiedere il canone se uno ha uno smartphone. E` come se io scopro che c'è una nuova strada, particolarmente trafficata, ci vado e "metto giù banco" chiedendo dazio a chi passa di lì. E il bello è che nessuno li ferma, una volta per tutte. Il canone RAI è una gabella, né più e né meno, e ogni tentativo di giustificarla in qualche modo è pura malafede.Non esiste che vogliano smontare le corporazioni dei tassisti e dei farmacisti in nome della libera concorrenza, e poi non mettano fine alla madre di tutte le rendite di posizione: il canone RAI.
    • Guybrush scrive:
      Re: canone sostituito da tassa unatantum
      - Scritto da: michele
      io credo che il canone vado abolito e sostituito
      da una tassa (non so, 50 euro per esempio se si
      chiede solo lo scontrino, 400 se si chiede la
      fattura perchè è destinato ad uso commerciale)Ecco... non lo sai.
      che va prelevata all'atto dell'acquisto dal
      venditore di "televisori" o tutti gli apparecchi
      assimilabili in grado di ricevere segnale
      televisivo da un'antenna e non in
      generale.
      Finchè esiste la pubblicità, il canone deve
      servire solo a finanziare l'infrastruttura
      (ripetitori, satelliti...) e il vero servizio
      pubblico, non le trasmissioni di intrattenimento,
      i film, le partite e quant'altro. E credo che per
      questo tipo di spesa, la quota unatantum
      prelevata all'atto dell'acquisto sia più che
      sufficiente.Non funziona così.
      Inoltre in questo modo si eviterebbero tutti i
      costi annuali di gestione, recupero crediti,
      cartoline inviate a casa, ecc
      eccAllora: il "canone" deve sparire ed essere inglobato nella fiscalità generale.Lo metti nell'irpef, lo metti nelle utenze, lo metti in qualche altra imposta dalla quale non si scappa senza commettere un REATO.Con la sua "sparizione" fai rapidamente sparire i costi della sua gestione, scaricandoli su altre infrastrutture ben rodate.Lo stato dovrà poi trasferire parte di queste imposte alla RAI così da garantire il suo funzionamento. RAI che, a questo punto, dovrà fare a meno degli introiti pubblicitari.Ovviamente il "canone" dovrà essere più basso proprio perché il numero di contribuenti "forzati" sarà molto maggiore (circa 26.000.000).Con 72 euro annui (5 euro al mese) ti garantisci un gettito di 1872000000, più di quello che si raccoglie adesso e portando il livello della vecchia/nuova imposta tra i più bassi d'Europa.Per contro se si lascia il canone invariato si può fare a meno della pubblicità, o comunque si può ridurre a livelli molto bassi.In alternativa si DEVE manifestare contro, nel modo più duro conXXXXX dalla legge.Si prendono i televisori e si "regalano" alla rai, magari bruciandoglieli sul piazzale (meglio di no: inquinano). Si prendono radio & decoder e si rispediscono alla rai/agenzia delle entrate/palazzo chigi.Quando le poste si ritroveranno con 60.000.000 di apparecchi sul piazzale, magari qualcuno capirà che il POPOLO SOVRANO ha detto NO.Nel modo più civile e democratico conXXXXX dalla legge.GT
      • Funz scrive:
        Re: canone sostituito da tassa unatantum
        - Scritto da: Guybrush
        Allora: il "canone" deve sparire ed essere
        inglobato nella fiscalità
        generale.
        Lo metti nell'irpef, lo metti nelle utenze, lo
        metti in qualche altra imposta dalla quale non si
        scappa senza commettere un
        REATO.
        Con la sua "sparizione" fai rapidamente sparire i
        costi della sua gestione, scaricandoli su altre
        infrastrutture ben
        rodate.Fin qui è possibilissimo, anzi sembra ci stiano proprio pensando.
        Lo stato dovrà poi trasferire parte di queste
        imposte alla RAI così da garantire il suo
        funzionamento. RAI che, a questo punto, dovrà
        fare a meno degli introiti
        pubblicitari.Questo mi sembra assai meno probabile
        Ovviamente il "canone" dovrà essere più bassoE questo ancora meno... O)E aggiungo un'altra cosa molto probabile: non si potrà dimostrare di non possedere TV / PC / quello che richiede la legge, perché sarà assolutamente impossibile far venire gli ispettori in casa. Quindi sarà impossibile sottrarsi al canone nemmeno quando si è in diritto di non pagarlo. Per questo mi pare che sia parecchio incostituzionale come legge, e se provano a farla non sarà così liscia come potrebbe sembrare.
    • Funz scrive:
      Re: canone sostituito da tassa unatantum
      - Scritto da: michele
      questo tipo di spesa, la quota unatantum
      prelevata all'atto dell'acquisto sia più che
      sufficiente.
      Inoltre in questo modo si eviterebbero tutti i
      costi annuali di gestione, recupero crediti,
      cartoline inviate a casa, eccBello, così posso acquistare il televisore all'estero senza nessun balzello :DProbabilmente potrei anche farmelo spedire direttamente a casa
  • pato scrive:
    rai, mediaset,ecc
    basta che Silvio ci compri un fenomeno a giugno!!
  • quinto fabio massimo scrive:
    canone rai
    perchè si fanno tante discussioni? il canone deve essere abrogato, non esiste che con il denaro dei contribuenti si paga per vedere la farfalla tatuaggio di Belen o altre sciocchezze simili e si pagano superstipendi da capogiro a manager di basso profilo e si pagano sempre le stesse persone senza alcun ricambio. E' arrivata l'ora che la RAi si confronti con il mercato, può mantenersi con le pubblicità oppure farsi pagare un abbonamento tipo SKY. I cittadini italiani hanno assolutamente il diritto di pretendere questo.
    • krane scrive:
      Re: canone rai
      - Scritto da: quinto fabio massimo
      perchè si fanno tante discussioni?Ma infatti, lo dico anche io.
      il canone deve
      essere abrogato, non esiste che con il denaro dei
      contribuenti si paga per vedere la farfalla
      tatuaggio di Belen o altre sciocchezze simili e
      si pagano superstipendi da capogiro a manager di
      basso profilo e si pagano sempre le stesse
      persone senza alcun ricambio. E' arrivata l'ora
      che la RAi si confronti con il mercato, può
      mantenersi con le pubblicità oppure farsi pagare
      un abbonamento tipo SKY. I cittadini italiani
      hanno assolutamente il diritto di pretendere
      questo.Esatto: quindi ?Hai il pulsante magico per spegnere il canone o cosa ?
    • jjrtyuy 7i74647 scrive:
      Re: canone rai
      jj8imkki64 4747u4u44gdrtazdtzgh
  • Voto quindi sono scrive:
    Trasmissioni radiotelevisive
    "La richiesta di versamento del canone RAI è rivolta specificatamente a chi utilizza questo strumento collegato a un server da cui arrivano immagini televisive"Per favore qualcuno può spiegare a Tortorici che un server distante kilometri non può entrare a far parte dell'apparecchio atto o adattabile?E che le immagini televisive possono giungere anche via cavo, oltre che via trasmissioni RADIOtelevisive?
  • pegasus2000 scrive:
    E dov'è il problema?
    Basta ignorare gli avvisi, che tanto arrivano per posta ordinaria...Anche a me nel corso del 2011 sono arrivati un paio di avvisi per pagare il canone speciale RAI per l'ufficio dove lavoro. E dato che nell'ufficio non c'è l'ombra di un televisore, col ca##o che ho pagato i bollettini! O si chiarisce se effettivamente la richiesta di far pagare il canone RAI anche ai possessori di PC sia lecita (io non credo proprio!), altrimenti alla RAI non vedono un centesimo di euro!Invito tutti quelli che hanno ricevuto tali avvisi a fare altrettanto e a non pagare: una volta pagato il primo si entra in un ginepraio e non se ne esce più, anche se effettivamente il canone non era per niente dovuto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2012 14.27-----------------------------------------------------------
  • Claudio Tortorici scrive:
    disinformazione
    mi duole vedere come uno stimato sito come il vostro faccia tanta disinformazione. il canone verrebbe applicato a tutte le apparecchiature elettroniche a causa di una vecchia legge fatta dal regime fascista intorno al 1938 se nn erro (e non ancora aggiornata). In realtà si applica solo sui dispositivi collegati a server multimediali da cui arrivano immagini televisive, fotografie, spot pubblicitari.per favore nn vi conformate alla massa pure voi e fate un'informazione corretta
    • Pasta Birateria scrive:
      Re: disinformazione
      - Scritto da: Claudio Tortorici
      mi duole vedere come uno stimato sito come il
      vostro faccia tanta disinformazione. il canone
      verrebbe applicato a tutte le apparecchiature
      elettroniche a causa di una vecchia legge fatta
      dal regime fascista intorno al 1938 se nn erro (e
      non ancora aggiornata). In realtà si applica solo
      sui dispositivi collegati a server multimediali
      da cui arrivano immagini televisive, fotografie,
      spot
      pubblicitari.

      per favore nn vi conformate alla massa pure voi e
      fate un'informazione
      correttaQuali fotografie ?
      • Claudio Tortorici scrive:
        Re: disinformazione
        ho solo citato un articolo in cui si parlava di questo, le immagini trasmesse devono essere di origini televisive (fotografie comprese) o comunque di proprietà di società televisive come la Rai, ma anche altri emittenti
        • Pasta Birateria scrive:
          Re: disinformazione
          - Scritto da: Claudio Tortorici
          ho solo citato un articolo in cui si parlava di
          questo, le immagini trasmesse devono essere di
          origini televisive (fotografie comprese) o
          comunque di proprietà di società televisive come
          la Rai, ma anche altri
          emittentiQuesta cose mi fa enormemente sorridere per la scemenza di questa motivazione.
        • tucumcari scrive:
          Re: disinformazione
          - Scritto da: Claudio Tortorici
          ho solo citato un articolo in cui si parlava di
          questo, le immagini trasmesse devono essere di
          origini televisive (fotografie comprese) o
          comunque di proprietà di società televisive come
          la Rai, ma anche altri
          emittentiLei sa perfettamente che non è possibile dire se una "immagine" (e quanto altro di multimediale) sia di "origini televisive" il termine risulta alquanto vago!Un esempio banale...Se un filmato viene dal mio telefonino e poi è stato successivamente trasmesso da un network (cosa tutt'altro che non comune) di che origini sono le immagini? Morale o la informazione è precisa e completa (e quella da lei data non lo è) oppure è disinformazione!Quello che lei ha scritto è disinformazione oltre che sicura causa di contenzioso giudiziario a spese (ovviamente) di "pantalone" cioè la collettività, di cui anche lei fino a prova contraria dovrebbe fare parte!La colpa di tutto questo non è probabilmente da ascrivere personalmente a lei.. ma certo non a un articolo su P.I. e tantomeno ai commenti fatti dai lettori!Che lei non si sia fermato neppure un istante a rifletterci prima di lanciarsi in accuse gratuite la dice comunque piuttosto lunga.Un minimo di senso del pudore non guasterebbe in certi casi.
        • krane scrive:
          Re: disinformazione
          - Scritto da: Claudio Tortorici
          ho solo citato un articolo in cui si parlava di
          questo, le immagini trasmesse devono essere di
          origini televisive (fotografie comprese) o
          comunque di proprietà di società televisive come
          la Rai, ma anche altri emittentiCitato da dove ? Da qualche articolo di qualche altra rivistaccia che fa disinformazione ?
    • schiatt scrive:
      Re: disinformazione
      cioè tutti i pc in rete, tutti i telefonini, anche non smartphone, e pure i tomtom, che sono "adattabili", basta craccarli.. L'elenco è sterminato.Non vuoi farmi vedere la rai sul pc? benissimo, proteggi i contenuti, e vediamo se c'è un utente uno che ti richiede il servizio... Ma non chiedermi soldi solo perché ho un apparecchio, io l'apparecchio l'ho già pagato, e c'ho pagato pure l'IVA
      • Sbirulino scrive:
        Re: disinformazione
        - Scritto da: schiatt
        cioè tutti i pc in rete, tutti i telefonini,
        anche non smartphone, e pure i tomtom, che sono
        "adattabili", basta craccarli.. L'elenco è
        sterminato.Non dimenticare il videocitofono ... e per gli ospedali anche la macchina per la pet, nmr, rx in tempo reale, tac ecc. Oltre a tutti gli oscilloscopi e tubi catodici in genere :DNon scordate, tutto è adattabile, magari atto, all'inizio no, ma adattabile si
      • Ubunto scrive:
        Re: disinformazione
        - Scritto da: schiatt
        cioè tutti i pc in rete, tutti i telefonini,
        anche non smartphone, e pure i tomtom, che sono
        "adattabili", basta craccarli.. L'elenco è
        sterminato.
        Non vuoi farmi vedere la rai sul pc? benissimo,
        proteggi i contenuti, e vediamo se c'è un utente
        uno che ti richiede il servizio... Ma non
        chiedermi soldi solo perché ho un apparecchio, io
        l'apparecchio l'ho già pagato, e c'ho pagato pure
        l'IVAe aggiungerei che ci pago pure la connessione, la rete non è l'etere.
    • Shu scrive:
      Re: disinformazione
      - Scritto da: Claudio Tortorici
      mi duole vedere come uno stimato sito come il
      vostro faccia tanta disinformazione. il canone
      verrebbe applicato a tutte le apparecchiature
      elettroniche a causa di una vecchia legge fatta
      dal regime fascista intorno al 1938 se nn erro (e
      non ancora aggiornata). In realtà si applica solo
      sui dispositivi collegati a server multimediali
      da cui arrivano immagini televisive, fotografie,
      spot
      pubblicitari.I server RAI sono in Internet. Praticamente tutti i PC di tutte le aziende sono connessi a Internet.Questo fa di loro "dispositivi collegati a server multimediali"?Molti negozi hanno nel loro PC le foto dei prodotti che vendono (per poterle caricare nel loro ecommerce o nel loro sito), e tutte le web agency hanno foto nei PC o nei server (per fare i siti). Pagano anche loro?E` una legge stupida, fatta quando i PC nemmeno esistevano, figurarsi gli smartphone.Va semplicemente eliminata, e nel frattempo va fatto un decreto urgente che esclude apparecchi non televisivi o comunque non connessi direttamente all'impianto antenna o a satelliti televisivi.Bye.
      • lucapas scrive:
        Re: disinformazione
        E' proprio il canone a dover essere abolito, il servizio pubblico non ha più senso di esistere, punto!!
        • Sgabbio scrive:
          Re: disinformazione
          - Scritto da: lucapas
          E' proprio il canone a dover essere abolito, il
          servizio pubblico non ha più senso di esistere,
          punto!!Ma anche no. All'estero esistono le tv pubbliche.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: disinformazione
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: lucapas

            E' proprio il canone a dover essere abolito, il

            servizio pubblico non ha più senso di esistere,

            punto!!

            Ma anche no. All'estero esistono le tv pubbliche.All'estero esiste anche la malaria ed il vaiolo.Non mi sembra un argmento valido.
          • Sgabbio scrive:
            Re: disinformazione
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da: lucapas


            E' proprio il canone a dover essere
            abolito,
            il


            servizio pubblico non ha più senso di
            esistere,


            punto!!



            Ma anche no. All'estero esistono le tv
            pubbliche.

            All'estero esiste anche la malaria ed il vaiolo.
            Non mi sembra un argmento valido.Capisco che la rai sta sulle palle a molti, visto che è una TV di stampo governativa, faziosa e grottesca (eccezioni a parte), ma sinceramente protestare perchè esiste una TV che chiede un tributo in quanto pubblica è ridicolo.All'estero esisono realtà pubbliche molto eccellenti, citando la BBC, che di canone chiede il DOPPIO rispetto alla rai.Il problema non è La rai in quanto pubblica, che chiede un tributo, ma il come viene raccolto il tributo, il come venga gestito e di come la Rai va avanti.I problemi della rai è la sua lottizazzione politica, levare via i politici nella gestione della rai è già una cosa grossa.
    • video e musica on demand scrive:
      Re: disinformazione
      Fotografie e spot pubblicitari sono di proprieta di chi le ha fatte o acquistate, non di chi le trasmette, perlopiu su licenza. Sono oggetti che si visualizzano tramite web a richiesta (youtube, ecc), e non da segnali tv, solitamente di minore qualita' e a palinsesto, senza possibilita' di scelta.E' la stessa differenza anche legale che c''e tra una radio, il cui palinsesto e' fisso, e l'ascolto di musica da cd, abbonamento o altro. La differenza e' talmente netta da avere anche diverso regime di protezione dell'opera intellettuale. Quando infatti RAI si faceva pagare la tassa sulla radio, non ha certo mai nemmeno pensato di pretenderla da chi ascoltava i dischi o i cd, i sistemi di diffusione esistenti ai tempi. Non e' l'usufruire di prodotti musicali o video che e' tassato, ma l'usufruire della trasmissione TV a palinsesto. I prodotti on demand sono di fatto equivalenti all'acquisto (anche gratuito, in cambio di pubblicita') di cd o dvd, notoriamente non soggetto a canone. In caso di visione differita sta infatti al proprietario del video o musica, farsi pagare l'acquisto nei modi che ritiene, il canone non centra piu nulla.spero che questo dia spunti di chiarimento.
      • krane scrive:
        Re: disinformazione
        - Scritto da: video e musica on demand
        Fotografie e spot pubblicitari sono di proprieta
        di chi le ha fatte o acquistate, non di chi le
        trasmette, perlopiu su licenza. Sono oggetti che
        si visualizzano tramite web a richiesta (youtube,
        ecc), e non da segnali tv, solitamente di minore
        qualita' e a palinsesto, senza possibilita' di
        scelta.
        E' la stessa differenza anche legale che c''e tra
        una radio, il cui palinsesto e' fisso, e
        l'ascolto di musica da cd, abbonamento o altro.
        La differenza e' talmente netta da avere anche
        diverso regime di protezione dell'opera
        intellettuale.
        Quando infatti RAI si faceva pagare la tassa
        sulla radio, non ha certo mai nemmeno pensato di
        pretenderla da chi ascoltava i dischi o i cd, i
        sistemi di diffusione esistenti ai tempi.Strano che non la facesse pagare a chi trovato in possesso di una patata o un pezzo di galena, un filtro al germanio o qualche cm di fil di ferro.
        Non e' l'usufruire di prodotti musicali o video
        che e' tassato, ma l'usufruire della trasmissione
        TV a palinsesto. I prodotti on demand sono di
        fatto equivalenti all'acquisto (anche gratuito,
        in cambio di pubblicita') di cd o dvd,
        notoriamente non soggetto a canone. In caso di
        visione differita sta infatti al proprietario del
        video o musica, farsi pagare l'acquisto nei modi
        che ritiene, il canone non centra piu
        nulla.
        spero che questo dia spunti di chiarimento.Alla rai non e' molto chiaro parrebbe.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: disinformazione
      Caro Claudio,Hai notato cosa c'è scritto negli ultimi 2 paragrafi dell'articolo?
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: disinformazione
        - Scritto da: Luca Annunziata
        Caro Claudio,

        Hai notato cosa c'è scritto negli ultimi 2
        paragrafi
        dell'articolo?Maddai, ancora stai a credere che qualcuno legga gli articoli?
      • attonito scrive:
        Re: disinformazione
        - Scritto da: Luca Annunziata
        Caro Claudio,

        Hai notato cosa c'è scritto negli ultimi 2
        paragrafi
        dell'articolo?luca, perche si legga tutto dovete fare articoli piu corti.O usare scrittori piu credili, per tutti gli altri (tamburrino, tu, maruccia, insomma, "la banda dei napoletani") passati i tre capoversi si salta ai commenti direttamente.
  • botero scrive:
    Il problema è Mediaset
    Quanti cervelloni... tutti preoccupati alla tasca ma nessuno che va al cuore del problema.1) Una televisione di Stato è il maggior canale per le comunicazione per le attività istituzionali.2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset che ha 3 canali (di cui uno vorrei ricordare è abusivo) è normale che la sola pubblicità non basta. Si paga la sciagurata lentezza della classe politica italiana. La risoluzione del conflitto di interessi.Una soluzione nel vecchio sistema analogico sarebbe stata: una legge che come nelle democrazie occidentali avanzate non permetta di avere più di una rete per gruppo editoriale.Quindi... Rete4 sul satellite (paghiamo una multa di un tot al giorno in ambito europeo) e al suo posto Europa7, leggittima proprietaria in concessione di quella frequenza.O Canale 5 o Italia 1 venduta ad un altro soggetto.Rai 2 e Rai 3 privatizzate.Rai 1 senza pubblicità e senza canone come servizio pubblico.Abbiamo voluto Berlusconi per 3 legislature??? Adesso si paghi il canone e non si faccia come al solito, all'italiana...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2012 14.09-----------------------------------------------------------
    • attonito scrive:
      Re: Il problema è Mediaset
      - Scritto da: botero
      Quanti cervelloni... tutti preoccupati alla tasca
      ma nessuno che va al cuore del
      problema.

      1) Una televisione di Stato è il maggior canale
      per le comunicazione per le attività
      istituzionali.minzolini, vespa, isola dei famosi, x factor....Adesso devo tenere il televisore solo per sentire gli auguri di natale di napolitano? mavvv...
      2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset che ha
      3 canali (di cui uno vorrei ricordare è abusivo)
      è normale che la sola pubblicità non basta.io a mediaset non pago alcun canone ma loro stanno in piedi da soli, perche la rai non potebbe fare lo stesso?
      • Gennarino B scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        A mediaset paghi un canone indiretto che si chiama "ricarico del 300% sui prodotti che acquisti causa pubblicita' televisiva"...e senza contare tutti gli aiuti pubblici ricevuti negli anni
        • shevathas scrive:
          Re: Il problema è Mediaset
          - Scritto da: Gennarino B
          A mediaset paghi un canone indiretto che si
          chiama "ricarico del 300% sui prodotti che
          acquisti causa pubblicita' televisiva"...e senza
          contare tutti gli aiuti pubblici ricevuti negli
          anniperché alla rai non ci sono le pubblicità degli stessi prodotti di mediaset.
          • Gennarino B scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            La rai costa di + ma non é che mediaset sia a costo zero...quello dicevo caro feltri dei poveri
          • shevathas scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: Gennarino B
            La rai costa di + ma non é che mediaset sia a
            costo zero...quello dicevo caro feltri dei
            poverie allora simil barbapapa ?
          • krane scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Gennarino B

            La rai costa di + ma non é che mediaset sia a

            costo zero...quello dicevo caro feltri dei

            poveri
            e allora simil barbapapa ?E allora com'e' che tutt le TV del mondo se la cavano senza far pagare una tassa al popolo ? Micacolo ? Maggia ? Magnamagna ??
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: shevathas

            - Scritto da: Gennarino B


            La rai costa di + ma non é che mediaset
            sia
            a


            costo zero...quello dicevo caro feltri
            dei


            poveri


            e allora simil barbapapa ?

            E allora com'e' che tutt le TV del mondo se la
            cavano senza far pagare una tassa al popolo ?

            Micacolo ? Maggia ? Magnamagna ??Guarda che anche all'estero esistono le TV pubbliche e si fanno pagare pure di più della rai.
          • Funz scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: shevathas

            - Scritto da: Gennarino B


            La rai costa di + ma non é che mediaset
            sia
            a


            costo zero...quello dicevo caro feltri
            dei


            poveri


            e allora simil barbapapa ?

            E allora com'e' che tutt le TV del mondo se la
            cavano senza far pagare una tassa al popolo ?Veramente la migliore TV del pianeta (BBC) fa pagare eccome, e salato.Però è la BBC, non MinzoliniTV.
          • Gennarino B scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            E allora che mediaset cominci a pagare un po' piu' tasse ad esempio...e' indecente che grazie a dalemix paghi solo l'1% di fatturato per l'utilizzo delle frequenze ...ma forse ai libbbberali all'italiana questa cosa va benissimo
          • tucumcari scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Gennarino B

            A mediaset paghi un canone indiretto che si

            chiama "ricarico del 300% sui prodotti che

            acquisti causa pubblicita' televisiva"...e
            senza

            contare tutti gli aiuti pubblici ricevuti
            negli

            anni

            perché alla rai non ci sono le pubblicità degli
            stessi prodotti di
            mediaset.Perché invece mediaset non gode del canone ?o siamo alle "verità" di questo tipo? [img]http://www.animecartoon.org/wp-content/uploads/2009/07/pinocchio1.gif[/img]
      • Windows PiastrellO TTO scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        Errore!!!La rai raccoglie il canone e se ne tiene una grandissima parte, ma una parte va anche alle emittenti private che, guarda un po, contemplano anche mediaset.Quindi almeno abbi la decenza di tacere se non sai come vanno le cose.
      • rover scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        lo paghi il canone a mediaset:tetto pubblicitario RAIcontributi statali per l'editoria privata che svolga informazione (fede e amici di osteria per capirci)irrisorio canone frequenze che mediaset paga.E poi voleva pure gratis quelle che si sono liberate con il digitale.Ma andate a vaffa invece che scrivere le solite 4 XXXXXte che 20 anni di tv mediaset hanno messo nelle vostre zucche diversamente intelligenti.Sono d'accordo al 1000% con Botero
      • Fininsvest scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        perchè la rai non è una tv commerciale in una tv commerciale uno come santoro che porta taaaaanti soldi non sarebbe mai stato licenziato, quella è stata una scelta politica che è costata tantissimo alla rai e non è lunico che è stato messo da parte ma che continua a ricevere soldi.Francamente trovo i programmi rai superiori a quelli mediaset che ormai propone solo spazzatura e pure il sito della rai è di gran lunga sueperiore a quello mediaset (se non fosse per silverlight che tra l'altro all'inizio veniva usato pure su mediaset video).
      • Riketto scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        - Scritto da: attonito
        io a mediaset non pago alcun canone ma loro
        stanno in piedi da soli, perche la rai non
        potebbe fare lo
        stesso?piccola equazione di economia spicciola:mediaset vive con la pubblicita'le aziende pagano la pubblicita' a mediasetpagando la pubblicita' i costi del prodotto aumentanoper avere lo stesso guadagno di prima le aziende aumentano i prezzitu comperi il prodotto e alla fine paghi un canone occulto a mediaset
      • Bah scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: botero

        Quanti cervelloni... tutti preoccupati alla
        tasca

        ma nessuno che va al cuore del

        problema.



        1) Una televisione di Stato è il maggior
        canale

        per le comunicazione per le attività

        istituzionali.

        minzolini, vespa, isola dei famosi, x factor....
        Adesso devo tenere il televisore solo per sentire
        gli auguri di natale di napolitano?
        mavvv...



        2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset
        che
        ha

        3 canali (di cui uno vorrei ricordare è
        abusivo)

        è normale che la sola pubblicità non basta.

        io a mediaset non pago alcun canone ma loro
        stanno in piedi da soli, perche la rai non
        potebbe fare lo
        stesso?Lascia perdere: chi ha postato il commento al quale tu hai risposto, ha piu' o meno l'intelligenza di un organismo uni-cellulare. Ripete all'infinito ( ed e' gia' complicato per lui ) la solita filastrocca/propaganda che gli hanno insegnato i furbacchioni in cui lui crede..... contento lui...
    • Gennarino B scrive:
      Re: Il problema è Mediaset
      Mediaset non ha 3 canali...ora col digitale ne ha come minimo un centinaio...roba che neanche gli sceicchi negli emirati arabi
      • Pasta Birateria scrive:
        Re: Il problema è Mediaset
        - Scritto da: Gennarino B
        Mediaset non ha 3 canali...ora col digitale ne ha
        come minimo un centinaio...roba che neanche gli
        sceicchi negli emirati
        arabiLa rai ne ha sempre avuti più di tre, ma erano visibili solo su satellite in chiaro e alcuni solo su sky.Mediaset ha provato provato a fare vari canali su sky, ma chiusero dopo qualche anno.Con il digitale terrestre oltre ai soliti rate 4, Canale 5 e Italia 1, si sono aggiunti, Iris, La 5, Italia 2, Mediaset Extra, boing e cartoonito.
        • Gennarino B scrive:
          Re: Il problema è Mediaset
          Di tgcom24, mediashpping, vari +1 e quelli a pagamento hai perso il conto?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Il problema è Mediaset
            - Scritto da: Gennarino B
            Di tgcom24, mediashpping, vari +1 e quelli a
            pagamento hai perso il
            conto?Bhe, non puoi pretendere che uno si ricordi tutto :DComunque nessuno ha notato come Mediaset insegua la rai su molte cose ?Vi faccio un esempio: Rai 4 ha avuto un certo sucXXXXX grazie a buona parte del suo palinsesto, che tira fuori quasi tutto quello che molte persone chiedono da una rete televisiva.Proporre certi serie televisive ad orari umani, proporre Anime senza censure varie, propporre robe inedite in italia, fino ad avere prime tv, superando le pay TV (basti pensate che hanno fatto vedere varie robe un anno dopo dalla loro uscita in patria) ecc c.Mediaset intimorita da questo canale che stranamente la Rai stessa non ha ancora devastato (anche se ci hanno provato 3 volte), vedendosi italia 1 molto indebolita dell'offerta, sono subito corsi ai ripari per fare Italia 2, come concorrente diretto di rai 4, anche se la programmazione non è che brilli ancora...La Rai aveva "Rai EXTRA" che replicava buona parte del suo archvio oltre a certe cose recenti, fino all'arrivo di rai 5 che oscuro l'emmittente. Mediaset dopo anni (e un raid notturno su youtube), l'anno scorso presento Mediaset Extra, che ripropone buona parte dell'archivio storico di mediaset.Rai gulp (Povera Rai Futura...), Mediaset tirafuori Boing, nel priodo di espansione del Digitale terrestre.Rai Yoyo, canale dedicato ai più piccoli, che esisteva da 10 anni, mediaset da quest'anno ha creato Cartoonito, come concorrente.Rai News, mediaset qualche mese fa ha tirato fuori tgcom24.Insomma... per essere la prima rete di tv commerciale nazionale, ha sempre inseguito un concorrente sempre "povero" rispetto a lui.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 febbraio 2012 16.18-----------------------------------------------------------
    • Pasta Birateria scrive:
      Re: Il problema è Mediaset
      All'estero, ci sono gruppi editoriali che hanno più di un canale.Non vedo poi il perchè bisogna privatizzare alcune reti rai.Il problema non è il canone, quanto l'applicazione di questa, che come sempre è fumosa come pochi.
    • MacGeek scrive:
      Re: Il problema è Mediaset
      - Scritto da: botero
      Quanti cervelloni... tutti preoccupati alla tasca
      ma nessuno che va al cuore del
      problema.

      1) Una televisione di Stato è il maggior canale
      per le comunicazione per le attività
      istituzionali.

      2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset che ha
      3 canali (di cui uno vorrei ricordare è abusivo)
      è normale che la sola pubblicità non basta.


      Si paga la sciagurata lentezza della classe
      politica italiana. La risoluzione del conflitto
      di
      interessi.

      Una soluzione nel vecchio sistema analogico
      sarebbe stata: una legge che come nelle
      democrazie occidentali avanzate non permetta di
      avere più di una rete per gruppo
      editoriale.

      Quindi... Rete4 sul satellite (paghiamo una multa
      di un tot al giorno in ambito europeo) e al suo
      posto Europa7, leggittima proprietaria in
      concessione di quella
      frequenza.
      O Canale 5 o Italia 1 venduta ad un altro
      soggetto.
      Rai 2 e Rai 3 privatizzate.

      Rai 1 senza pubblicità e senza canone come
      servizio
      pubblico.

      Abbiamo voluto Berlusconi per 3 legislature???
      Adesso si paghi il canone e non si faccia come al
      solito,
      all'italiana...
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 21 febbraio 2012 14.09
      --------------------------------------------------FARNETICHI.Io Mediaset non la pago. La RAI ha da tempo smesso di essere una servizio pubblico. Vedi San Romo. Isola degli sfigati. PUBBLICITA'.Che la RAI cripti il segnale se si vuole far pagare.Antiberlusconiano del ca**o. CURATI.
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Il problema è Mediaset
      - Scritto da: botero
      Quanti cervelloni... tutti preoccupati alla tasca
      ma nessuno che va al cuore del
      problema.E fin qui promettevi bene
      1) Una televisione di Stato è il maggior canale
      per le comunicazione per le attività
      istituzionali.?Quali? I vari "question time" che nessuno guarda e manco i deputati in Parlamneto ci sono tranne quello che fa la domanda ed il tipo che deve rispondere? Che poi è tanto istituzionale che lo chiamano in inglese. Per il resto c'è la Gazzetta Ufficiale, Internete soprattutto le "circolari" (che sembra in Italia siano le uniche cose che fanno legge)Per il resto, ci sono svariati canali che si litigano i politici
      2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset che ha
      3 canali (di cui uno vorrei ricordare è abusivo)
      è normale che la sola pubblicità non basta.Mi sa che della storia delle tv in Italia non sai molto.In realtà il Canone Rai serve per impedire alla Rai di raccogliere la pubblicità che potrebbe avere proprio a danno di Mediaset senza contare che il sistema televisivo italiano avrebbe nel suo totale molti meno soldi. Non ho tempo per ricontrollare la situazione attuale ed aggiornare le cifre, ma ricordo che poco prima dell'euro, la torta che si spartivano da buoni amici era di 10 mila miliardi (lire, ovviamente) divisa praticamente al 50% (meno le briciole per i canali locali), dove la Rai però arrivava ai suoi 5 mila miliardi in una roba tipo 3500 miliardi dal canone e 1500 dalla pubblicità, mentre Mediaset (Fininvest) arccimolava 5 mila miliardi di pubblicità (che in parte rigirava ai canali minori secondari per farne satelliti). Gli ascolti medi si eguagliavano se non erano a favore della Rai. Quindi se si fosse eliminato il Canone la fetta da spartirsi sarebbe stata di soli 6500 miliardi, che diviso in due avrebbe dato 3250 miliardi di lire.Se ricordi bene, Mediaset era sull'orlo del fallimento anche con i 5 mila miliardi dati da questo evidente (e abbastanza noto, anche se non dichiarato) accordo, figurati dove finiva con oltre un migliaio in meno.O entrambi dimagrivano di brutto (e la politica non ci mangiava) oppure conservavano il Canone giustificandolo in amniera sempre più ridicola (e lo dico da pagante ma la considero un'estorsione a fini privati, non una tassa) e sappiamo bene cosa hanno scelto
      Si paga la sciagurata lentezza della classe
      politica italiana. La risoluzione del conflitto
      di
      interessi.

      Una soluzione nel vecchio sistema analogico
      sarebbe stata: una legge che come nelle
      democrazie occidentali avanzate non permetta di
      avere più di una rete per gruppo
      editoriale.

      Quindi... Rete4 sul satellite (paghiamo una multa
      di un tot al giorno in ambito europeo) e al suo
      posto Europa7, leggittima proprietaria in
      concessione di quella
      frequenza.E' un po' più complesa di così
      O Canale 5 o Italia 1 venduta ad un altro
      soggetto.
      Rai 2 e Rai 3 privatizzate.

      Rai 1 senza pubblicità e senza canone come
      servizio
      pubblico.

      Abbiamo voluto Berlusconi per 3 legislature???Voi chi?E poi pure agli altri stava bene che tutto restasse così (o la Berlinguer la prendevi come domestica, tu? Nascondi però le armi perchè la tipa è sanguinaria)
      Adesso si paghi il canone e non si faccia come al
      solito,
      all'italiana...E cosa impedirebbe che le cose cambiassero da oggi?Monti, poco tempo fa, aveva dettoc eh avrebbe messo mani sulla rai, vediamo chi ha in mano i fili di questo burattino
      --------------------------------------------------
      Modificato dall' autore il 21 febbraio 2012 14.09
      --------------------------------------------------
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Il problema è Mediaset

      2) Se si vuole fare concorrenza a Mediaset che ha
      3 canali (di cui uno vorrei ricordare è abusivo)
      è normale che la sola pubblicità non basta.Una tv di stato non deve fare concorrenza alle tv private. Se tu vuoi una concorrenza a mediaset, devi pagare di tasca tua, non far pagare a tutti.
  • stefano befera scrive:
    proposta riforma costituzionale
    propongo un referendum abrogativo per cambiare la carta cosituzionale dove recita...un repubblica fondata sul lavoro..da sostituire con ...una repubblica fondata sulla tasse.Secondo solo così troverebbero giustificazione le tasse (tante) ingiuste e vessatorie.
  • ruppolo scrive:
    La soluzione è semplicissima
    Si prende la richiesta della RAI e la si introduce nell'apposito contenitore della carta da riciclare.
    • panda rossa scrive:
      Re: La soluzione è semplicissima
      - Scritto da: ruppolo
      Si prende la richiesta della RAI e la si
      introduce nell'apposito contenitore della carta
      da
      riciclare.Com'e' che chi copia e' un ladro, mentre chi evade le tasse no?
      • Bubi bella scrive:
        Re: La soluzione è semplicissima

        Com'e' che chi copia e' un ladro, mentre chi
        evade le tasse
        no?Chi non paga le tasse (retribuzione di un servizio pubblico) è un ladro, infatti.Chi non paga un'estorsione per un servizio non richiesto, non erogato (perché non venitemi a dire che la Rai abbia una qualsivoglia utilità reale per i cittadini) e soprattutto non fruito, invece fa benone.
        • Pasta Birateria scrive:
          Re: La soluzione è semplicissima
          - Scritto da: Bubi bella

          Com'e' che chi copia e' un ladro, mentre chi

          evade le tasse

          no?

          Chi non paga le tasse (retribuzione di un
          servizio pubblico) è un ladro,
          infatti.
          Chi non paga un'estorsione per un servizio non
          richiesto, non erogato (perché non venitemi a
          dire che la Rai abbia una qualsivoglia utilità
          reale per i cittadini) e soprattutto non fruito,
          invece fa
          benone.per Rai yoyo, il canone andrebbe pagato.
    • Bubi bella scrive:
      Re: La soluzione è semplicissima
      Concordo sulla soluzione.So che per gli abbonamenti "normali" c'è in teoria il sigillamento coatto dell'apparecchio non pagante (che non viene mai fatto perché non ci sono gli addetti, e quando viene fatto produce un oggetto da collezione da vendere a caro prezzo agli estimatori)... Sarà divertente vedere cosa (non) succederà questa volta!
    • attonito scrive:
      Re: La soluzione è semplicissima
      - Scritto da: ruppolo
      Si prende la richiesta della RAI e la si
      introduce nell'apposito contenitore della carta
      da riciclare.ommioddio sono d'accordo con te!
  • Lorenzo scrive:
    La Rai deve chiudere
    Io sono del parere che la Rai debba chiudere o almeno cambiare i loro modo di sostenersi! Se imprenditori come Murdok di SKY Berlusconi Mediaset e tante altre tv private solo con le publicita si tengono in vita ed hanno ottimi guadagni nn vedo perché la Rai nn può fare altrettanto!
    • Claudio Pozzer scrive:
      Re: La Rai deve chiudere
      è piu facile mandare dei bollettini ingiro per tirare il canone!
    • Pasta Birateria scrive:
      Re: La Rai deve chiudere
      - Scritto da: Lorenzo
      Io sono del parere che la Rai debba chiudere o
      almeno cambiare i loro modo di sostenersi! Se
      imprenditori come Murdok di SKY Berlusconi
      Mediaset e tante altre tv private solo con le
      publicita si tengono in vita ed hanno ottimi
      guadagni nn vedo perché la Rai nn può fare
      altrettanto!sky non vive di pubblictà ma si fa pagare tot al mese, ovviamente non ha tantissimi utenti, come ha potenzialmente la RAI.Un'altra cosa, mediaset vive di pubblictà, ma ne mettono cosi tanta, che un film di un ora e mezza, arriva a tre ore.
  • M.R. scrive:
    Adesso che si passa al digitale....
    .... terrestre, si potrebbe imporre (anche ricorrendo ad un giudice come associazioni consumatori) alla RAI di criptare i programmi e fornire la relativa SMART CARD ai soli utenti paganti: la tecnologia c'è, perché non usarla invece di taglieggiare le persone come fanno i mafiosi?Se io voglio vedere, ad esempio, SKY o MEDIASET o TV SAT o qualunque altro broadcaster televisivo mi ABBONO e PAGO, MA SEMPRE DI LIBERA SCELTA SI TRATTA E NON DI ESTORSIONE.Lo abbiamo comprato insieme il televisore (mi riferisco alla rai)?Dammelo in comodato d'uso gratuito (un bel FULL HD 50 pollici 3D con acXXXXX Internet, magari) e allora ti pago il canone.In caso contrario tutti i paganti dovrebbero essere "azionisti" della RAI e decidere i PROGRAMMI, ma soprattutto gli STIPENDI di chi ci lavora.
    • ruppolo scrive:
      Re: Adesso che si passa al digitale....
      - Scritto da: M.R.
      .... terrestre, si potrebbe imporre (anche
      ricorrendo ad un giudice come associazioni
      consumatori) alla RAI di criptare i programmi e
      fornire la relativa SMART CARD ai soli utenti
      paganti: la tecnologia c'è, perché non usarla
      invece di taglieggiare le persone come fanno i
      mafiosi?Proprio perché ci vogliono taglieggiare.
      Se io voglio vedere, ad esempio, SKY o MEDIASET o
      TV SAT o qualunque altro broadcaster televisivo
      mi ABBONO e PAGO, MA SEMPRE DI LIBERA SCELTA SI
      TRATTA E NON DI
      ESTORSIONE.

      Lo abbiamo comprato insieme il televisore (mi
      riferisco alla
      rai)?
      Dammelo in comodato d'uso gratuito (un bel FULL
      HD 50 pollici 3D con acXXXXX Internet, magari) e
      allora ti pago il
      canone.E tu ti faresti lavare il cervello solo per un televisore? No no, devono anche pagarci 100 euro al mese.
      • 1 qualsiasi scrive:
        Re: Adesso che si passa al digitale....

        E tu ti faresti lavare il cervello solo per un
        televisore? Tu per l'ipad non lo fai? E lo faresti certo per una apple tv.
      • M.R. scrive:
        Re: Adesso che si passa al digitale....
        La frase relativa al televisore era una battuta....
    • Pasta Birateria scrive:
      Re: Adesso che si passa al digitale....
      - Scritto da: M.R.
      .... terrestre, si potrebbe imporre (anche
      ricorrendo ad un giudice come associazioni
      consumatori) alla RAI di criptare i programmi e
      fornire la relativa SMART CARD ai soli utenti
      paganti: la tecnologia c'è, perché non usarla
      invece di taglieggiare le persone come fanno i
      mafiosi?

      Se io voglio vedere, ad esempio, SKY o MEDIASET o
      TV SAT o qualunque altro broadcaster televisivo
      mi ABBONO e PAGO, MA SEMPRE DI LIBERA SCELTA SI
      TRATTA E NON DI
      ESTORSIONE.

      Lo abbiamo comprato insieme il televisore (mi
      riferisco alla
      rai)?
      Dammelo in comodato d'uso gratuito (un bel FULL
      HD 50 pollici 3D con acXXXXX Internet, magari) e
      allora ti pago il
      canone.

      In caso contrario tutti i paganti dovrebbero
      essere "azionisti" della RAI e decidere i
      PROGRAMMI, ma soprattutto gli STIPENDI di chi ci
      lavora.Mediaset trasmette in chiaro, come molte TV sat.
      • M.R. scrive:
        Re: Adesso che si passa al digitale....
        Mediaset Premium no (mi riferivo a quello) e, comunque, finora si è sempre ripagata con la pubblicità (e non che sulla RAI ne facciano molta di meno in termini di "tempi" anche se poi l' ex premier ha fatto pressioni per togliere introiti alla RAI).
  • Mispi scrive:
    Canone RAI anche per chi ha automobili??
    "...canone speciale cioè quello relativo a chiunque detenga - fuori dall'ambito familiare (eg: Imprese, società, uffici) - uno o più' apparecchi atti o adattabili alla ricezioni di trasmissioni radiotelevisive".Da ciò deduco che chiunque ha un'auto, ha quidni anche una radio, e dovrebbe pagare il canone!!!IO NON PAGO!!!!
    • Guybrush scrive:
      Re: Canone RAI anche per chi ha automobili??
      - Scritto da: Mispi
      "...canone speciale cioè quello relativo a
      chiunque detenga - fuori dall'ambito familiare
      (eg: Imprese, società, uffici) - uno o più'
      apparecchi atti o adattabili alla ricezioni di
      trasmissioni
      radiotelevisive".
      Da ciò deduco che chiunque ha un'auto, ha quidni
      anche una radio, e dovrebbe pagare il
      canone!!!
      IO NON PAGO!!!!La tassa sull'autoradio è inclusa nel cosiddetto "bollo auto".GT
    • luca scrive:
      Re: Canone RAI anche per chi ha automobili??
      Saranno 15 anni che é stato tolto il supplemento per radio e tv sui bolli auto
  • Tony Perseo scrive:
    rai - sky
    Inoltre aggiungo ....ma quanto ti costa sky all'anno? non paragonate il canone rai a sky anche se è di qualità ma le somme sono nettamente alte!
  • TuttoaSaldo scrive:
    BBC
    Lo stato deve far vedere la farfallina a tutti, questo è compito inderogabile del servizio puBico, e come tale deve essere sostenuto dalla fiscalità generale come in tutti i paesi più evoluti.
    • Number 6 scrive:
      Re: BBC
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Lo stato deve far vedere la farfallina a tutti,
      questo è compito inderogabile del servizio
      puBico, e come tale deve essere sostenuto dalla
      fiscalità generale come in tutti i paesi più
      evoluti.Se la farfallina è quella di Billie Piper o Karen Gillan ci posso anche stare. :)
      • Pasta Birateria scrive:
        Re: BBC
        - Scritto da: Number 6

        Se la farfallina è quella di Billie Piper o Karen
        Gillan ci posso anche stare.
        :)Qualcuno qui si faceva le cose turche guardando il DoctorWho.
  • Gennarino B scrive:
    anche l'italia avrà la sua rivolta
    É arrivato il momento...gli italioti da brave pecore si sono fatti rubare pezzetti di libertà anno dopo anno senza mai reagire ma se insistono un minuto di piú con questa BOIATA é la volta buona che vedremo qualche vip di viale mazzini trasportato a piazzale loreto da cittadini inferociti
    • Bigia scrive:
      Re: anche l'italia avrà la sua rivolta
      Da Viale Mazzini (Roma) a Piazzale Loreto (Milano) c'è un bel pò di strada. Magari è meglio portarli a Piazza di Spagna no?
  • CHKDSK scrive:
    La soluzione è semplice
    Unico canale RAI gratuito per tutti dove si trasmette SOLO informazione, niente pubblicità. I costi sarebbero MINIMI e potrebbero prendere fondi non sprecandoli pagando cachet a XXXXXXXXX molleggiati, etc.. per il resto si usa la Smartcard. Chi paga vede, chi non paga non vede.E' troppo semplice? Si? Perché non lo fanno? Perché moltissima gente non pagherebbe più il canone, piuttosto vedere quiz, reality, intrattenimento, isola dei famosi, etc.. uno si fa l'abbonamento a sky e ci risparmia pure.. con qualità non paragonabile.PS. A me della tv interessa 0.
    • shevathas scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      veramente si chiuderebbe la greppia nella quale tutti i partiti, da la destra a sel mangiano a quattro ganasce.
    • Fabio6567 scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: CHKDSK
      Unico canale RAI gratuito per tutti dove si
      trasmette SOLO informazione, niente pubblicità. I
      costi sarebbero MINIMI e potrebbero prendere
      fondi non sprecandoli pagando cachet a XXXXXXXXX
      molleggiati, etc.. per il resto si usa la
      Smartcard. Chi paga vede, chi non paga non
      vede.

      E' troppo semplice? Si? Perché non lo fanno?
      Perché moltissima gente non pagherebbe più il
      canone, piuttosto vedere quiz, reality,
      intrattenimento, isola dei famosi, etc.. uno si
      fa l'abbonamento a sky e ci risparmia pure.. con
      qualità non
      paragonabile.

      PS. A me della tv interessa 0.Il monopolio Sky di quel Rupert Murdoch che ne ha fatte di tutti i colori come sta venendo fuori nelle inchieste in UK e non solo... è tutto meno che la soluzione. Il fatto stesso che esista il monopolio satellitare di Sky in Italia rappresenta una grave anomalia che deve essere corretta.
      • Gennarino B scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Ecco il solito propagandista legaiol/berluschino...cambia aria bello qua nessuno ha mai comprato nulla da mediashopping
        • Pasta Birateria scrive:
          Re: La soluzione è semplice
          - Scritto da: Gennarino B
          Ecco il solito propagandista
          legaiol/berluschino...cambia aria bello qua
          nessuno ha mai comprato nulla da
          mediashoppingHa dire il vero, l'arrivo di sky in italia, ha portato l'appiattimento nel settore satellitare, visto che hanno fuso D+ e Stream...Lo stesso monopolio che ha imposto Un loro decoder in barba alla legge del decoder unico.
          • Gennarino B scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            Chiunque può entrare nel satellite a far concorrenza a sky...quindi i "signori del digitale" invece di chiagnere e XXXXXXX si buttino nella mischia e se creeranno i contenuti migliori sky verra' annientataMa mi sa che sceglieranno la via piu` semplice delle leggine mafiosette ad hoc per abbattere la concorrenzaD'altronde questi sono i "liberali" all'italiana...ovvero stalinisti in doppiopetyo blu
          • Sgabbio scrive:
            Re: La soluzione è semplice
            - Scritto da: Gennarino B
            Chiunque può entrare nel satellite a far
            concorrenza a sky...quindi i "signori del
            digitale" invece di chiagnere e XXXXXXX si
            buttino nella mischia e se creeranno i contenuti
            migliori sky verra'
            annientataDubito, visto che con la storia del decoder proprietario, quasi nessuno si butterebbe nella mischia per far concorrenza a sky.Nessuno si è mai opposto alla unione per creare SKY, nessuno se mai opposto quando imposero il loro decoder proprietario.Come fa uno a far concorrenza di un paese, dove il primo che devasta un settore, non viene nemmeno multato a momenti ?
            Ma mi sa che sceglieranno la via piu` semplice
            delle leggine mafiosette ad hoc per abbattere la
            concorrenzaA dire il vero, il governo berlusconi appena caduto, faceva delle pratiche per indebolire sky, aumentando la tassasione sulle pay tv satellitari, e finanziare enormemente la diffusione del digitale terrestre.
            D'altronde questi sono i "liberali"
            all'italiana...ovvero stalinisti in doppiopetyo
            bluIn italia, se ci fosse veramente concorrenza, certi elefanti, cadrebbero come pere cotte.Mediaset, Telecom, fiat, ne sono un esempio.
    • Pasta Birateria scrive:
      Re: La soluzione è semplice
      - Scritto da: CHKDSK
      Unico canale RAI gratuito per tutti dove si
      trasmette SOLO informazione, niente pubblicità. I
      costi sarebbero MINIMI e potrebbero prendere
      fondi non sprecandoli pagando cachet a XXXXXXXXX
      molleggiati, etc.. per il resto si usa la
      Smartcard. Chi paga vede, chi non paga non
      vede.

      E' troppo semplice? Si? Perché non lo fanno?
      Perché moltissima gente non pagherebbe più il
      canone, piuttosto vedere quiz, reality,
      intrattenimento, isola dei famosi, etc.. uno si
      fa l'abbonamento a sky e ci risparmia pure.. con
      qualità non
      paragonabile.

      PS. A me della tv interessa 0.con sky forse si risparmia, ma realtivamente.La rai con certe tv tematiche ha tirato fuori prime TV ASSOLUTE in barba alle pay tv.
      • Gennarino B scrive:
        Re: La soluzione è semplice
        Allora paga il canone e goditi i con tua nonna i suoi bei programmi...io pero' voglio essere libero di non pagarlo come non pago sky, chiaro?
Chiudi i commenti