UK, battaglia sulla customer retention

Disputa poco cavalleresca, nel Regno Unito, tra BT e il provider Unicom sui tentativi di dissuasione nei confronti dei clienti intenzionati a cambiare operatore

Londra – Se il mercato è libero, anche l’utente lo è e può cambiare operatore e provider senza vessazioni. Per questo BT ha denunciato il provider Unicom per aver ripetutamente tentato di dissuadere alcuni clienti dal proposito di migrare verso l’ex monopolista britannico. Unicom però osserva: è un’ipocrisia, anche BT lo fa.

La divisione retail dell’ex monopolista d’oltremanica ha accusato Unicom di aver infranto le regole sulla transumanza degli utenti: ricevuta da BT la segnalazione della richiesta di migrazione da parte di un utente, Unicom – anziché dare seguito alla pratica – chiamava abitualmente l’utente “in partenza” per convincerlo a cambiare idea. Se Ofcom riscontrasse le violazioni segnalate da BT, l’atteggiamento di Unicom costituirebbe una violazione delle condizioni wholesale, ravvisando un utilizzo illecito nel trattamento dei dati anagrafici dei clienti.

La vicenda fa eco ad un caso analogo, in cui però BT aveva il ruolo dell’accusato, mentre quello della parte lesa era dell’operatore Carphone Warehouse . Simon Clarke, numero uno di Unicom, senza troppi giri di parole ha dichiarato in un’intervista a ZDNet UK che BT ora sta attuando una sorta di “vendetta”, girando (trasferendo) ad un altro operatore l’accusa ricevuta.

“Non è un comportamento innocente – lamenta Clarke – BT non ci ha neppure contattati prima di rivolgersi ad Ofcom”. Ma la pratica delle “chiamate di salvataggio”, aggiunge, è una consuetudine che non ha in sé nulla di scorretto, pertanto “siamo convinti – conclude – che l’indagine di Ofcom dimostrerà che Unicom è in regola”.

Un portavoce di BT ribatte però che molte richieste di migrazione sarebbero state cancellate da Unicom senza dare al cliente alcuna informazione in merito, negando le accuse di Clarke. Un botta e risposta che si concluderà – forse – solo dopo il pronunciamento dell’Authority. Uno scenario che ricorda molto quello italiano.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    la verità è che...
    chi sta al potere inizia a sentirsi le chiappe fredde, dato che fanno largo uso dei cellulari, e che le reti sono monitorate, intercettate, e sotto sotto ne fanno tutti gli usi che vogliono, hanno paura di perdere questo potere.(sarà un caso che per calciopoli l'inter se ne sia uscita pulita pulita? e moratti sta anche in pirelli, che sta in olimpia, che ha telecom... che adotta quel sistema di intercettazioni di cui si parlò anche qui mesi addietro)
  • Anonimo scrive:
    io non ho capito...
    cioè, scusate, ma omnitel era italiana, è stata venduta alla inglese vodafone, nessuno ha detto nulla, wind, di proprietà dell'enel, è stata venduta a una azienda di tlc egiziana, e nessuno ha detto niente, tre è partita direttamente di proprietà straniera (australiana?) e nessuno ha detto niente, ma se vogliono vendere tim per sanare telecom italia, si ribellano? ma sono deficienti ?io non sono stato d'accordo sulla svendita di telecom ai tempi, e sono sempre del parere che la rete infrastrutturale dovrebbe tornare di proprietà dello stato in quanto strategica, ma comunque il piano telecom è di dismettere il mobile per sanare il debito e continuare col fisso, quindi comunque l'infrastruttura, i pali del telefono e le centrali coi dslam rimarrebbero privati si, ma italiani, è questo il punto essenziale o no, o vogliono farci credere che sia più strategica la tim ?(a riguardo proporrei anche una revisione di tutti i pali e paletti messi per i ponti radio di tutti i gestori (quantomeno quelli dentro le città), facendone saltare parecchi, dato che in media tutti ci sciroppiamo il 100% di radiazioni, usufruendone solo, se ci va bene col roaming, del 50%, o del 25% se consideriamo l'adozione di un unico gestore di telefonia mobile)
  • Anonimo scrive:
    PI, come l'Unità
    Solo per far notare che il governo ha già i suoi giornali di partito...PI potrebbe astenersi dal fare da megafono (poi ci si lamenta di Emilio Fede....siete come lui!!!!).Non c'è limite alla faccia tosta.
    • Anonimo scrive:
      Re: PI, come l'Unità

      Solo per far notare che il governo ha già i suoi
      giornali di partito...PI potrebbe astenersi dal
      fare da megafono (poi ci si lamenta di Emilio
      Fede....siete come
      lui!!!!).
      Non c'è limite alla faccia tosta.Perfettamente d´accordo con te.E´ da mesi che si va avanti con questa storia.PI non è imparziale e spesso stravolge le notizie ad uso e consumo della politica.Detto e saputo questo, si possono leggere gli articoli ben sapendo che qui l´imparzialità non sanno cos´è.
  • Anonimo scrive:
    e adesso chi vende
    a adesso che noi tecnici telecom faremo una societa a parte chi gli vendera alla telecom le adsl e gli aladino ( in due anni circa 400.000 adsl alice a 1,5 milioni di aladino venduti dai tecnici telecomitalia ) ogni giorno messaggi del capo o sms con inviti a vendere la vendita e' l'attivita' primaria..mi raccomando vendere .... adesso piu' miente... chissa in che mani finiremo
    • Anonimo scrive:
      Re: e adesso chi vende
      l'unica cosa buona che vedo e' che finalmente noi tecnici faremo SOLO i TECNICI non dovremmo piu' fare ( perche se non vendi poi io ti rompo i c...... i ti vengo a controllare ecc ecc ) i venditori , ALMENO LO SPERO !!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    strano che tutti vogliano comprare
    Chissa come mai, visto che le tariffe italiane dei cellulari sono le più alte al mondo. Mi immagino che le offerte saranno piuttosto alte, visto che noi siamo così allocchi da non protestare per i costi esorbitanti degli sms e tariffe elevatissime (per esempio, anche usando skipe, guardate quanto costa un sms all'afghanistan: 0.078 incluso tasse. Verso l'Italia? 0.102 euro ... come mai? e qualsiasi sia la compagnia, ovviamente.
  • Anonimo scrive:
    telecozz ...ma vai in quel paese lontano
    be.. per me, solo per i suoi modi di fare, se ne puo andare a quel paese!! : monopolista arrogante, esattore di telefoni porno e varie nefandezze, forniture ufficiale di dati.... inoltre se ne frega completamente della clientela e dei suoi problemi, e qui non centra nessun governo, ne di destra ne di sinistra.
  • Anonimo scrive:
    vogliamo Gordon Gekko
    Se in italia esisteva Gordon Gekko di sicuro avrebbe fatto una bella opa ostile e con pochi spicci si portava via la Telecom.Invece no ci sono consulenti che consigliano prima di unire la TIM a TELECOM 2 anni fa (forse per nascondere i debiti ) e poi gli stessi consulenticonsigliano di vendere la baracca alla cassa depositi e prestiti.hahahhaha che geni chissa se pure li tra un paio d'anni ci troviamo uno tipo Consorte che faceva consulenze a 50 milioni di euro a botta estero su estero.
    • Anonimo scrive:
      Re: vogliamo Gordon Gekko
      - Scritto da:
      Se in italia esisteva Gordon Gekko di sicuro
      avrebbe fatto una bella opa ostile e con pochi
      spicci si portava via la
      Telecom.
      Invece no ci sono consulenti che consigliano
      prima di unire la TIM a TELECOM 2 anni fa (forse
      per nascondere i debiti ) e poi gli stessi
      consulenti
      consigliano di vendere la baracca alla cassa
      depositi e
      prestiti.
      hahahhaha che geni chissa se pure li tra un paio
      d'anni ci troviamo uno tipo Consorte che faceva
      consulenze a 50 milioni di euro a botta estero su
      estero.Però il tuo capo nano Berlusconi non ha fatto un cazzo gli anni scorsi verso telecom...ma voi destri non vi vergognate di tirare in ballo cose che non c'entrano un cazzo?Adesso è giusto dire che se telecom si trova in queste condizioni è soprattutto colpa del Sgoverno del berlusca, che in 5 anni non ha fatto un tubo, punto e STOP!
      • Anonimo scrive:
        Re: vogliamo Gordon Gekko
        Ehm... il termine "trinariciuto" ti dice niente o sinistrorso? :DPenso che il destrorso di prima abbia - in questo caso - pienamente ragione (purtroppo).
  • Anonimo scrive:
    Telecom non vale piu niente
    Forse non lo avete ancora capito ma telecom allo stato attuale non vale piu un cazzo.gli immobili sono gia stati venduti alla pirelli rele infrastrutture di rete sono obsolete (BT ha cablato l'inghilterra con la fibra ottica )la cosa migliore che poteva fare Tronchetti era proprio quella di ridurre i debiti stratosfericie vendicarsi degli amici di prodi che nel 99 gli hanno rifilato la patacca a 4,4 euro per azione.non si tratta di essere egoisti perchè quando un pool di politicanti ti infilano il bastone nel culonon è peccato scansarsi e dare lo stesso alla massa di italiani boccaloni.
  • Anonimo scrive:
    La verità su Telecom
    IL TERZO POLOLa verità secondo me è che si cerca di costruire un terzo polo tale da neutralizzare Mediaset.Gli interessati sarebbero i DS con Telecom (che ricordiamo tutti essere un´arma d´attacco dalemiana), RCS, Gruppo L`Espresso e quindi i vari Corsera, Repubblica. Per non parlare di De Benedetti e Mieli. Tutti molto interessati alla tv nostrana.E non sarebbe da escludere che pur di poter costruire un terzo polo televisivo, Prodi sia ben felice di svendere all´estero la Tim. Non dimentichiamo che è stato lo stesso con la Vecchia Omnitel, gran bel gioiello italico finito come sappiamo nelle mani di Vodafone.
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità su Telecom
      - Scritto da:
      IL TERZO POLO

      La verità secondo me è che si cerca di costruire
      un terzo polo tale da neutralizzare
      Mediaset.
      Gli interessati sarebbero i DS con Telecom (che
      ricordiamo tutti essere un´arma d´attacco
      dalemiana), RCS, Gruppo L`Espresso e quindi i
      vari Corsera, Repubblica. Per non parlare di De
      Benedetti e Mieli. Tutti molto interessati alla
      tv
      nostrana.
      E non sarebbe da escludere che pur di poter
      costruire un terzo polo televisivo, Prodi sia ben
      felice di svendere all´estero la Tim. Non
      dimentichiamo che è stato lo stesso con la
      Vecchia Omnitel, gran bel gioiello italico finito
      come sappiamo nelle mani di
      Vodafone.mh si... ho pensato a uno scenario simile anch'io... tutti sanno che i potenziamenti di banda di telecoz (sia sul versante adsl sia su quello cellulare) sono principalmente in funzione della possibilita' di vendere e rivendere agli utenti materiale audio-video...E sta cosa si aggancia bene con la faccenda anti-berlusconiana, murdoch, i furbetti prodiani, La7 e telecom media...
  • zumo scrive:
    notizia
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/09_Settembre/14/sideri.shtml
    • Anonimo scrive:
      Re: notizia
      - Scritto da: zumo
      http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/0Povero Prodi. E dire che Tronchetto non gli aveva nemmeno telefonato.E perche' telefonare se il piano era il suo?Ora e sempre "compagnucci della parrocchietta".http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: notizia
        - Scritto da:

        - Scritto da: zumo


        http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2006/0

        Povero Prodi. E dire che Tronchetto non gli aveva
        nemmeno
        telefonato.
        E perche' telefonare se il piano era il suo?
        Ora e sempre "compagnucci della parrocchietta".

        http://www.lincorretto.itBeh non so se hai letto tutto e bene, ma se ciò che c'è scritto risponde al vero, vorrebbe dire che il mortadellone ha salvato Telecom dal finire per 4 soldi in mano ad altri (stranieri) e ha anche fatto in modo da separare Telecom in modo che siano società diverse, e aprire (e liberalizzare) realmente il mercato delle telecomunicazioni.Resta da capire se il Tronchetto della felicità aveva realmente garantito che TIM fosse rimasta italiana, o se non si sono capiti.http://www.lincu-lato.it/
  • Anonimo scrive:
    [OT] Maroni: «Sul web scarico canzoni il
    http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1646160&m_rid=0
  • Anonimo scrive:
    Il problema è che resti Italiana ?!?!?!?
    Da http://blog.zerozone.itCon 41 mld di debiti, una rete al collasso, che spende milioni in pubblicità e neanche 1e per le infrastrutture il problema è che resti Italiana !?!?!?!? Ma ben vengano gli stranieri se sono in grado di risistemare questa azienda, costruita con i soldi italiani e SPUTTANATA dal Tronchetto dell'Infelicità in anni di malgoverno. Noi italiani siamo bravi solo con la palla....ed un proverio dice: chi unn'ha testa abbia gambe !!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Da http://blog.zerozone.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è che resti Italiana ?!?
      - Scritto da:
      Da http://blog.zerozone.it

      Con 41 mld di debiti, una rete al collasso, che
      spende milioni in pubblicità e neanche 1e per le
      infrastrutture il problema è che resti Italiana
      !?!?!?!? Ma ben vengano gli stranieri se sono in
      grado di risistemare questa azienda, costruita
      con i soldi italiani e SPUTTANATA dal Tronchetto
      dell'Infelicità in anni di malgoverno.


      Noi italiani siamo bravi solo con la palla....ed
      un proverio dice: chi unn'ha testa abbia gambe
      !!!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

      Da http://blog.zerozone.itLa fiera del luogo comune, in Argentina la prima cosa che a suo tempo vendettero alle compagnie straniere fu la rete telefonica....
      • Anonimo scrive:
        Re: Il problema è che resti Italiana ?!?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Da http://blog.zerozone.it



        Con 41 mld di debiti, una rete al collasso, che

        spende milioni in pubblicità e neanche 1e per le

        infrastrutture il problema è che resti Italiana

        !?!?!?!? Ma ben vengano gli stranieri se sono in

        grado di risistemare questa azienda, costruita

        con i soldi italiani e SPUTTANATA dal
        Tronchetto

        dell'Infelicità in anni di malgoverno.





        Noi italiani siamo bravi solo con la palla....ed

        un proverio dice: chi unn'ha testa abbia gambe

        !!!




        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



        Da http://blog.zerozone.it


        La fiera del luogo comune, in Argentina la prima
        cosa che a suo tempo vendettero alle compagnie
        straniere fu la rete
        telefonica....e secondo te l'argentina è collassata perchè han venduto la rete telefonica?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è che resti Italiana ?!?
      quoto tutto a parte l'ultima frase.
  • Anonimo scrive:
    Le reti Telecom (restino italiane)
    Le reti Telecom ... FUNZIONINO!Possibile che ci si debba indignare a chi caspita vanno denari e proventi o chi comanda cosa e ci si lasci scappare un fondamentale concetto?La pigliassero anche gli "Ngoro goro", basta che se accedo ad Internet, lo possa fare. Se telefono che dall'altra parte sentano.BASTA, con queste lotte di potere dove il cliente deve sottostare a furbi CallCenter capaci solo di vender fuffa!Falliscano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Le reti Telecom (restino italiane)
      PERFETTAMENTE D'ACCORDO.Tanto ogni tentativo di FORZARE il libero mercato è INEVITABILMENTE un nuovo ESBORSO per le tasche dei contribuenti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Le reti Telecom (restino italiane)
        Formalmente ciò che dite è corretto, ma la rete telecom è stata fatta quando telecom era una società pubblica (SIP), quindi fatta con i nostri soldi. Poi è stata privatizzata malissimo, facendo arricchire dei nobili furbetti della finanza, che ora per non avere beghe se la vogliono rivendere al miglior offerente!Questo non è molto bello.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le reti Telecom (restino italiane)
          Le reti Telecom restino italiane?Quando privati, aziende e istituzioni come provincie e comuni sollecitano la Telecom a fornire servizi ADSL in zone non coperte si sentono rispondere da Telecom "Non ci conviene non ci interessa".Lo stato dopo avere dato "concessione" a privati di poter fornire servizi a milioni di utenti (con un ritorno di milioni di fatturato) non si preoccupa che i "servizi" siano a disposizione di tutti i cittadini italiani.Intervento del governo per salvare l'orgoglio nazionale?Vendetela a chi volete la cosa non ci rigurda.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Le reti Telecom (restino italiane)
            Ah bello, dalla padella nella brace:prima si costruisce un' azienda nazionale con i soldi pubblici, poi la si privatizza male e quindi la si cede al primo investitore estero senza scrupoli?E quando telecom ti dara' un cattivo servizio in mano estera sara' sempre qualcosa che non ti riguarda?Ottusita' all' ennesima potenza.....Voi qualunquisti vi meritate questo ed altro.- Scritto da:
            Le reti Telecom restino italiane?

            Quando privati, aziende e istituzioni come
            provincie e comuni sollecitano la Telecom a
            fornire servizi ADSL in zone non coperte si
            sentono rispondere da Telecom "Non ci conviene
            non ci
            interessa".
            Lo stato dopo avere dato "concessione" a privati
            di poter fornire servizi a milioni di utenti (con
            un ritorno di milioni di fatturato) non si
            preoccupa che i "servizi" siano a disposizione di
            tutti i cittadini
            italiani.

            Intervento del governo per salvare l'orgoglio
            nazionale?

            Vendetela a chi volete la cosa non ci rigurda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le reti Telecom (restino italiane)
            - Scritto da: Alessandrox

            E quando telecom ti dara' un cattivo servizio in
            mano estera sara' sempre qualcosa che non ti
            riguarda?
            Ottusita' all' ennesima potenza.....
            Voi qualunquisti vi meritate questo ed altro.

            Siamo tutti veramente convinti che alla fine la soluzione Telecom sarà smembrata, o finirà in mani straniere.Secondo me sta succedendo tutto questo in quanto sta diventando chiaro che sarà impossibile il progetto di quotazione di Olimpia che avrebbe dovuto seguire la prima fusione di Telecom con Tim.Non vedo altre ipotesi per questo accorciamento e allungamento della catena di controllo.Diciamocelo: questo progetto è fallito, non è mai neanche stato seriamente intrapreso, a meno che.......... non vorranno mica passare Tim a Olimpia in cambio di azioni Telecom?Spero vivamente di aver detto una castroneria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le reti Telecom (restino italiane)
            Qualunquismo?Lavorare e vivere in una zona non coperta da un "Servizio" come la banda larga è uno svantaggio notevole per professionisti, aziende e privati; crea un Gap economico e culturale.Qui siamo in una situazione dove un "servizio" non viene garantito a tutti. Lo stato nel dare "concessione" a privati per erogare servizi non si preoccupa che questi servizi siano garanti a tutti.Qualcuno spera che la Telecom resti italiana ed è pronto a pagare perchè ciò avvenga? Io non posso essere un cliente Telecom semplicemente perchè qui la rete qui non c'è e non ci sarà in futuro prossimo per dichirazione di Telecom stessa. A questo punto che sia italiana o non per noi cosa cambia?
        • Anonimo scrive:
          Re: Le reti Telecom (restino italiane)

          Formalmente ciò che dite è corretto, ma la rete
          telecom è stata fatta quando telecom era una
          società pubblica (SIP), quindi fatta con i nostri
          soldi. Poi è stata privatizzata malissimo,
          facendo arricchire dei nobili furbetti della
          finanzae chi l'ha liberalizzata?! TADA'! ecco il problema.
  • Anonimo scrive:
    hanno voluto la globalizzazione?
    adesso si mettono a fare i no-global quelli che prima mandavano a menare dei ragazzi che manifestavano per garantire al terzo mondo il diritto a sementi fertili... (ovvio non parlo di Prodi in persona, ma del sistema di cui comunque fa parte).ma mi facciano il piacere!il Governo si attivi piuttosto per imporre agli eventuali stranieri subentranti una politica di prezzi uguale a quella praticata nel proprio paese, venissero francesi a fare prezzi come in Francia noi consumatori non avremmo che da guadagnarci!
  • Anonimo scrive:
    Siamo nella melma?
    Vediamo Alitalia è l'ombra di se stessa e produce solo debiti.Parmalat sappiamo tutti come andara.Cirio pure.I furbetti del quartierino? Qualcuno l'hanno preso, qualcun'altro no.Calciopoli? Hanno beccato solo il più fesso, gli altri son tutti li a continuare come se nulla fosse successo, solo che magari adesso usano i pizzini al posto del telefono.La FIAT? Per ora sembra vada. Dove non si sa, ma sembra che vada.Telecom è con le pezze al sedere.Trenitalia? Tra un po' fa il botto pure lei.Omnitel è diventata Vodafone e adesso è inglese.Wind è rimasta Wind ma adesso è egiziana.Sto certamente dimenticando la parte migliore, ma sarà l'orario, sarà che ancora non ho carburato, non riesco a ricordarmi altro (prego quindi chi si ricorda ad aggiungere qui sotto il resto).Comunque l'elemento comune a tutti i fatti che ho riportato poco più sopra è che dietro a tutto ciò c'è sempre qualche manager/industriale/vattelappesca che in perfetto stile imprenditoriale italiano (concorrenza? che brutta parola. E poi gli utili sono miei, le rogne sono vostre, e appena va male uso i dipendenti come ostaggio e chiedo aiuti al governo qualunque colore esso abbia) ha portato alla rovina un gruppo per poi scappare (o tentare di scappare) nottetempo col malloppo.Stando coì le cose, in Italia non ci viene nessuno ad investire. Siamo il fanalino di coda d'europa. Peggio siamo la palla al piede. E più di una volta ci è stato mandato chiaro e forte il segnale che o la situazione cambia, o ci sbattono fuori dall'europa a calci nel sedere.E se fino ad oggi non abbiamo fatto la fine dell'Argentina, è solo perché siamo in europa.Dal governo precedente non mi aspettavo niente: avevano altri "pensieri" per la testa.Da questo non posso aspettarmi niente: quando non sono responsabili direttamente o indirettamente di quello che accade, hanno comunque le mani in pasta.Quindi ormai credo sia soltanto una questione di tempo e di "livello" della melma.Per ora ce l'abbiamo alle scapole. È abbastanza altina. Conviene non muoversi. Entro l'anno mi sa che sarà già arrivata una spanna sopra il collo.Dite che sono ottimista? Si può darsi.
    • ishitawa scrive:
      Re: Siamo nella melma?
      dimentichi tutto il "nostro" settoredall'Olivetti degli anni 80, quando faceva i PC meglio dell'IBM e la AT&T li comprava li e li rivendeva negli USA, ad adessoanche li il solito manager-faccendiere-furbettovivalitaglia
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo nella melma?
      Ci può essere una componente di orgoglio nazionale, se non proprio di amor patrio, nel desiderare che l'economia italiana non sia, per così dire, "terra di conquista" per gli stranieri.Io per primo auspico che le aziende italiane restino tali anche nella proprietà.Però, c'è un però. A noi effettivamente dovrebbe interessare quello che otteniamo come clienti/consumatori.Se una proprietà, che so, belga, mi offre migliori servizi di una italiana, beh...
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo nella melma?
        - Scritto da:
        ...l'economia italiana non sia, per
        così dire, "terra di conquista" per gli
        stranieri.Ma come fammi capire, se lo dicono i Francesi per salvare l'identita' nazionale delle proprie industrie (caso Suez) sono i soliti anti-europeisti nazionalisti sciovinisti e tutti a dargli addosso mentre se lo diciamo noi no ?!?
        • Anonimo scrive:
          Re: Siamo nella melma?
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ...l'economia italiana non sia, per

          così dire, "terra di conquista" per gli

          stranieri.

          Ma come fammi capire, se lo dicono i Francesi per
          salvare l'identita' nazionale delle proprie
          industrie (caso Suez) sono i soliti
          anti-europeisti nazionalisti sciovinisti e tutti
          a dargli addosso mentre se lo diciamo noi no
          ?!?
          Ma loro sono FRANCESI!Si possono permetter di anche di fare i moralisti conto l'intervento in Iraq per proteggere i contratti della ELF.Poi parlano male degli inglesi...http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo nella melma?
        - Scritto da:
        Io per primo auspico che le aziende italiane
        restino tali anche nella
        proprietà.

        Però, c'è un però. A noi effettivamente dovrebbe
        interessare quello che otteniamo come
        clienti/consumatori.

        Se una proprietà, che so, belga, mi offre
        migliori servizi di una italiana,
        beh... Quando si parla di aziende, di stakeholders (soggetti interessati) ce ne sono altri oltre ai clienti/consumatori. Ignoro gli azionisti, che sanno difendersi da soli, ma ci sono anche i dipendenti e le comunità in cui le aziende operano. Quest'ultimi sono trattati diversamente da management nostrano o straniero. Quando ci sono periodi di magra, quali credi che siano i dipendenti licenziati, le comunità ignorate (inquinamento, ecc)? Quelli del paese dove ha sede la proprietà o quelli degli altri paesi?Personalmente non me ne frega niente che guadagni tizio piuttosto che john doe piuttosto che muhammad. Però mi importa di come prenderanno le decisioni che impattano (e alla grande) sulla società in cui vivo.Questo credo che sia il punto importante da considerare quando si parla di proprietà italiana o no delle aziende che agiscono e condizionano la vita di chi ha deciso (malauguratamente?) di abitare quì.
  • Anonimo scrive:
    Ma fate il piacere !
    I soliti italiani piagnoni... ora che volete che paghiamo noi ancora una volta ? Gli stranieri saranno almeno più onesti dei furbetti di cui siamo pieni.Ecco dove arrivano i furbetti al fallimento,Che si abbia il coraggio di permettere la concorrenza vera questa volta ! Telecom ha vissuto di monopoli e non è capace di affrontare il mercato questa è la semplice verità, i manager valgono una cicca...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma fate il piacere !
      giusto!ma telecom è o non è un'azienda privata? E allora??? cosa c'entra lo stato... questi "COMUNISTI" stanno diventando pervasivi ed invasivi!Ma quando il popolo italiano se ne accorgerà!! dobbiamo aspettare qualche altro litigio della maggioranza o qualche uscita infelice di qualche ministro??oppure è ora che gli italiani si sveglino e mandino a casa questi "SPARTI POLTRONE"?????Ciao
      • Alessandrox scrive:
        Re: Ma fate il piacere !
        - Scritto da:
        giusto!
        ma telecom è o non è un'azienda privata? E
        allora??? cosa c'entra lo stato... questi
        "COMUNISTI" stanno diventando pervasivi ed
        invasivi!
        Ma quando il popolo italiano se ne accorgerà!!
        dobbiamo aspettare qualche altro litigio della
        maggioranza o qualche uscita infelice di qualche
        ministro??
        oppure è ora che gli italiani si sveglino e
        mandino a casa questi "SPARTI
        POLTRONE"?????
        CiaoLe aziende di Stato francesi sono tra le piu' efficenti al mondo...Lo stato poi c' entra eccome, se non fosse per lo STATO la SIP (poi telecom) e L' enel non te le saresti nemmeno sognate.La STORIA questa sconosciuta. beata Ignoranza.poi credi che un' zienda privata si comporterebbe sicuramente ed automaticamente meglio di una pubblica? ma li leggi i giornali? Li ascolti i TG?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma fate il piacere !


          Le aziende di Stato francesi sono tra le piu'
          efficenti al
          mondo...
          Lo stato poi c' entra eccome, se non fosse per lo
          STATO la SIP (poi telecom) e L' enel non te le
          saresti nemmeno
          sognate.
          La STORIA questa sconosciuta. beata Ignoranza.
          poi credi che un' zienda privata si comporterebbe
          sicuramente ed automaticamente meglio di una
          pubblica? ma li leggi i giornali? Li ascolti i
          TG?Sarai anche uno storico ECCEZIONALE ma evidentemente le bollette le paga tua moglie!!!Inoltre avrai anche la fortuna di usufruire di un' ottima linea ADSL che io, per ragioni di mera convenienza e non di diritto alla connettività a banda larga, NON HO.firmatoun illetterato storico ma pagante cittadino
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ma fate il piacere !
      - Scritto da:
      I soliti italiani piagnoni... ora che volete che
      paghiamo noi ancora una volta ? Guarda che PAGHIAMO SEMPRE NOI... le bollette anche se te le richeide un' azienda privata straniera.
      Gli stranieri
      saranno almeno più onesti dei furbetti di cui
      siamo
      pieni.
      Ecco dove arrivano i furbetti al fallimento,HAHAHAHAHAH.... ma siete veramente senza speranza.... da quando un' azienda estera e' automaticamente garanzia di onesta'????Vuoi l' elenco delle truffe perpetrate da aziede estere allo stato italiano (quindi anche alle tue tasche)???
      Che si abbia il coraggio di permettere la
      concorrenza vera questa volta ! Telecom ha
      vissuto di monopoli e non è capace di affrontare
      il mercato questa è la semplice verità, i manager
      valgono una
      cicca...Questo e' vero ma e' un altro discorso.vendere tutta in blocco l' infrastruttura telecom ad un' azienda straniera che problema risolve? Avremo un filibustiere straniero invece che italiano... bel guadagno eh?Ma pensare prima di scrivere mai eh?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 settembre 2006 13.42-----------------------------------------------------------
  • eu scrive:
    Il Pianto del coccodrillo
    Prima l'hanno regalata e ora piangono. Sono d'accordo con Beppe Grillo, ottima iniziativa. Anzi che ne dite di un esproprio, non proprio proletario ma ragionevolmente oneroso, da parte dello Stato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Pianto del coccodrillo
      Vero, prima hanno fatto i loro comodi, riducendo una delle piu' grandi aziende italiane ad un'ammasso di azioni senza valore, carta straccia e adesso piagnucolano come bambini viziati.Il bello e' che, secondo me, se la societa' passasse in mani "estere", sono convinto che i problemi (...reati contestati ai dirigenti...irregolarita'...abusi sugli utenti...etc...) andrebbero a ridursi drasticamente.Spero davvero che Grillo riesca a raccogliere abbastanza adesioni, se cosi' non fosse, spero che qualche straniero (nel senso di non marchettaro italiano) si compri tutta la baracca, cacciando a calci in culo i soliti raccomandati fancazzisti che stanno a scaldare poltrone.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Il Pianto del coccodrillo
        - Scritto da:
        Il bello e' che, secondo me, se la societa'
        passasse in mani "estere", sono convinto che i
        problemi (...reati contestati ai
        dirigenti...irregolarita'...abusi sugli
        utenti...etc...) andrebbero a ridursi
        drasticamente.Questa cieca fiducia nella totale onesta' estera mi trova in totale disaccordo. E' solo ingenuita'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il Pianto del coccodrillo

          Questa cieca fiducia nella totale onesta' estera
          mi trova in totale disaccordo. E' solo
          ingenuita'.Non credo che i non italiani siano totalmente onesti, credo pero' che i non italiani sarebbero piu' soggetti a controlli e soprattutto, in caso di problemi, non avrebbero qualche zio, cugino, nipote di terzo grado che li mette al riparo.Da noi funziona tutto (tutto, proprio tutto) con raccomandazioni e nepotismo.Tutto, universita', lavoro, diritti del cittadino.Tutto.Quindi perdonami se lo dico in modo cosi' schietto :chi ha posizioni di responsabilita' da noi al 90% non le merita, mentre chi veramente ha le palle quadrate viene relegato in fondo alla catena.La mia non e' fiducia nell'"estero" e' schifo nei confronti dell'andazzo attuale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Pianto del coccodrillo
        Come se la storia non avesse già parlato... tutti gli operatori stranieri che si sono già avventurati nel mercato italiano, che sia delle TLC, che sia bancario, che sia assicurativo, invece di apportare reali cambiamenti positivi nel campo dell'efficienza e dei costi, ha preferito adattarsi ad un mercato drogato come quello italiano fare come fanno i loro concorrenti indigeni, vessare la propria clientela. D'altronde se riesco ho un camion di angurie che al mio paese vendo a 40cent/Kg e vengo a sapere che nel paese accanto c'è chi riesce a venderle a 80cent/Kg, io cosa faccio? Vado nel paese accanto a vendere le mie angure a 40cent/Kg accontentandomi, oppure mi adeguo e vado a venderle a 79cent/Kg??? =)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Pianto del coccodrillo
      - Scritto da: eu
      Prima l'hanno regalata e ora piangono. Sono
      d'accordo con Beppe Grillo, ottima iniziativa.
      Anzi che ne dite di un esproprio, non proprio
      proletario ma ragionevolmente oneroso, da parte
      dello
      Stato?Beppe Grillo può fare a meno di dire fesserie.Su tante cose ha ragione, ma su molte (questa inclusa) sta dicendo una castroneria.In ogni caso chi si lamenta dell'attuale situazione dovrebbe prendersela con il prof. Prodi che regalò la Telecom a Colaninno/De Benedetti nel '96. Al governo c'era lui.L'opera fu completata dal governo successivo: d'Alema, 1999.Non hanno fatto le leggi opportune? Hanno privatizzato male?Si piangano addosso e non ci rompano i cabbasisi.http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Pianto del coccodrillo

      Prima l'hanno regalata e ora piangono.si ma dillo CHI l'ha regalata, DILLO!
  • Anonimo scrive:
    Che palle questa italianità...
    Io non capisco perché dobbiamo fare tutte queste polemiche sulla possibilità che Telecom vada in mani straniere. Cosa c'è di male? Niente direi: siamo nell'epoca della globalizzazione dove noi investiamo all'estero ed altri investono da noi... è un ciclo virtuoso che riguarda tutti ovunque e non può certo essere fermato da quattro politici ignoranti relegati ad un nazionalismo di risorgimentale memoria.
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: Che palle questa italianità...
      [OT flame]viene bin laden e compra telecom, preparati a pregare verso la mecca.....sei contento della globalizzazione?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Re: Che palle questa italianità
        sono perfettamente d'accordo.Gli stranieri arrivano e si comportano come gli italiani, cioè prezzo alto e servizio scadente.E poi notate: quale paese europeo NON ha neanche un operatore mobile nazionale?Forse qualche ex. paese satellite sovietico e nemmeno.Poi noi abbiamo carrier fissi-mobili nelle mani di paesi del terzo mondo o quasi.Conclusione:o tiriamo fuori le palle, e Prodi sembra che qualche rimasuglio ce l'abbia, oppure, in gergo matematico:Italia < Terzo Mondo < Paesi Est-Europae ne possiamo andare tranquillamente con le passeggiatrici.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Re: Che palle questa italianità

          sono perfettamente d'accordo.Sei perfettamente d'accordo con il rischio che Telecom venga acquisita da Bin Laden? Se sì devi andare dallo psichiatra con urgenza, perché hai troppe paranoie.
          Gli stranieri arrivano e si comportano come
          gli italiani, cioè prezzo alto e servizio
          scadente.Gli stranieri che si comportano come gli italiani? Non si è mai visto da nessuna parte, tanto è vero che la "qualità" che ci ha reso noti in tutto il mondo è la nostra costante furberia, che si traduce in truffe e ladrate varie.
          E poi notate: quale paese europeo NON ha
          neanche un operatore mobile nazionale?Perché nessuno ha ancora avuto i soldi per rilevare gli operatori dominanti, ma questa situazione non durerà in eterno...La proprietà di aziende come quelle telefoniche devono essere relegate solo e soltanto al mercato, senza patetici discorsi nazionalistici che non hanno più nessun motivo d'esistere.
          Poi noi abbiamo carrier fissi-mobili nelle
          mani di paesi del terzo mondo o
          quasi.Parli di Wind che è di proprietà degli egiziani? E quindi? Se i proprietari attuali hanno avuto i soldi per comprarsela non devono essere così morti di fame... quello che è rilevante è che abbiano le risorse finanziarie per sostenere la società, il resto è tutta spazzatura razzistico-nazionalistica. Ovviamente c'è anche da ribadire che l'Egitto non è un Paese da Terzo Mondo: solo tu nella tua ignoranza e superficialità puoi definirlo così, ma non c'è nessun parametro oggettivo per dirlo.
          Italia < Terzo Mondo < Paesi Est-Europa
          e ne possiamo andare tranquillamente con le
          passeggiatrici.Mi sa che tu hai una visione del mondo un po' troppo semplicistica: non è che tutto ciò che è al di fuori di USA e UE è Terzo Mondo sai? La realtà è ben più complessa della favoletta che hai in testa.
          • Alessandrox scrive:
            Re: [OT] Re: Che palle questa italianità
            - Scritto da:

            sono perfettamente d'accordo.
            Sei perfettamente d'accordo con il rischio che
            Telecom venga acquisita da Bin Laden? Se sì devi
            andare dallo psichiatra con urgenza, perché hai
            troppe
            paranoie.Senza arrivare a tali estremi le aziende rispondono alle politiche e la legislazione del proprio paese d' origine (direttiva Europea Bolkenstein).

            Gli stranieri arrivano e si comportano come

            gli italiani, cioè prezzo alto e servizio

            scadente.
            Gli stranieri che si comportano come gli
            italiani? Non si è mai visto da nessuna parte,Non faccio nomi ma ho avuto pessime esperienze sia con operatori nazionali che esteri.Stendiamo un velo di pieta' e misericordia sul tuo commento.
            tanto è vero che la "qualità" che ci ha reso noti
            in tutto il mondo è la nostra costante furberia,
            che si traduce in truffe e ladrate
            varie.Ripeto io di furbi ne conosco sia Italiani che esteri...l' unica differenza e' che all' estero sono piu' FURBI e le furberie riescono a renderle meno palesi.

            E poi notate: quale paese europeo NON ha

            neanche un operatore mobile nazionale?
            Perché nessuno ha ancora avuto i soldi per
            rilevare gli operatori dominanti, ma questa
            situazione non durerà in
            eterno...
            La proprietà di aziende come quelle telefoniche
            devono essere relegate solo e soltanto al
            mercato, senza patetici discorsi nazionalistici
            che non hanno più nessun motivo
            d'esistere.Questa e' una opinione TUA, non e' un dogma.Se questo fosse vero sarebbero nate GIA' PRIVATEinvece si da il caso che se non fosse per lo stato (che siamo NOI coi nostri soldini) SIP-Telecom, Enel, Agip ecc. non te le saresti nemmeno immaginate.Ma ti rendi conto dei capitali che occorrono per metter su tali imprese?E' facile render private aziende che hanno da decenni superato la soglia del rischio d' impresa grazie ai fondi pubblici!!!!poi blateri tanto della globalizzazione delle imprese statali.... MA MI SAI SPIEGARE perche' quando Enel tento' di comnprarsi Suez e fu impedita da un' aumento di capitale e dalla fusione con Gdf nessuno in EUROPA ha avuto nulla da ridire? Che faccia TOSTA....
            Ovviamente c'è anche da ribadire che l'Egitto non
            è un Paese da Terzo Mondo: solo tu nella tua
            ignoranza e superficialità puoi definirlo così,
            ma non c'è nessun parametro oggettivo per
            dirlo.

            Italia < Terzo Mondo < Paesi Est-Europa

            e ne possiamo andare tranquillamente con le

            passeggiatrici.
            Mi sa che tu hai una visione del mondo un po'
            troppo semplicistica: non è che tutto ciò che è
            al di fuori di USA e UE è Terzo Mondo sai? La
            realtà è ben più complessa della favoletta che
            hai in
            testa.Queste sono le uniche cose su cui sono daccordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle questa italianità...
      - Scritto da:
      Io non capisco perché dobbiamo fare tutte queste
      polemiche sulla possibilità che Telecom vada in
      mani straniere. Cosa c'è di male? Niente direi:
      siamo nell'epoca della globalizzazione dove noi
      investiamo all'estero ed altri investono da
      noi... è un ciclo virtuoso che riguarda tutti
      ovunque e non può certo essere fermato da quattro
      politici ignoranti relegati ad un nazionalismo di
      risorgimentale
      memoria.QUOTO TOTALMENTE!L'Italianità (mai termine fu più azzeccato) è una piaga dell'Italia stessa!a volte...è brutto da dire a da pensare (e se lo fosse ci/mi starebbe sulle palle!)...mi viene da pensare che staremmo meglio se governati da uno stato NON italiano...siamo sempre stati NEGATI per la politica e il governo...per questo penso che l'Europa e un Governo comunitario potrebbe essere la nostra unica salvezza da Disastro che presto accadrà (dovrebbe mancar poco). per quanto possa essere strana, questa è la mia opinione, se ne volete discutere OK, ma i troll stiano alla larga, non li tollero più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle questa italianità...
      - Scritto da:
      Io non capisco perché dobbiamo fare tutte queste
      polemiche sulla possibilità che Telecom vada in
      mani straniere. Cosa c'è di male? Niente direi:
      siamo nell'epoca della globalizzazione dove noi
      investiamo all'estero ed altri investono da
      noi... è un ciclo virtuoso che riguarda tutti
      ovunque e non può certo essere fermato da quattro
      politici ignoranti relegati ad un nazionalismo di
      risorgimentale
      memoria.Il mondo delle favole... in Argentina facevano gli stessi identici ragionamenti, abbiamo visto tutti com'è finita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...

        Il mondo delle favole... in Argentina facevano
        gli stessi identici ragionamenti, abbiamo visto
        tutti com'è finita.Certo è stato dovuto alla globalizzazione... non alla corruzione dilagante della classe dirigente vero? :(Se l'Italia finirà come l'Argentina (speriamo di no!) non sarà certo perché Telecom è stata acquisita da qualche straniero: sarà per la corruzione diffusa in ogni strato sociale della società italiana... a momenti serve una bustarella pure per andare a pisciare!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Che palle questa italianità...
          - Scritto da:

          Il mondo delle favole... in Argentina facevano

          gli stessi identici ragionamenti, abbiamo visto

          tutti com'è finita.
          Certo è stato dovuto alla globalizzazione... non
          alla corruzione dilagante della classe dirigente
          vero?
          :(
          Se l'Italia finirà come l'Argentina (speriamo di
          no!) non sarà certo perché Telecom è stata
          acquisita da qualche straniero: sarà per la
          corruzione diffusa in ogni strato sociale della
          società italiana... a momenti serve una
          bustarella pure per andare a
          pisciare!!!C'entra niente la corruzione con l'aver venduto tutte le industrie argentine ad imprenditori stranieri. Prendi la Cina: la corruzione è una piaga nota a tutti eppure l'economia tira in modo incredibile. Questo per non parlare del fatto che anche in Italia il periodo di maggior crescita s'è avuto in un periodo in cui la corruzione era dilagante e le infrastrutture tutte dello Stato....Di suo la corruzione presenta altri problemi ma con la crescita ci incastra zero.Dare le aziende in mano a capitali stranieri è un suicidio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...

            stranieri. Prendi la Cina: la corruzione è una
            piaga nota a tutti eppure l'economia tira in modo
            incredibile. Questo per non parlare del fatto con 1 miliardo di gente povera che non ha alcunché tranne 2 soldi da spendere è facile far tirare l'economia, vendi una penna biro a 1 miliardo di gente, poi vendi il motorino a 1 miliardo di gente, poi vendi .... a 1 miliardo di gente1 miliardo, e tutti nella stessa direzionequesti una volta organizzati ci faranno il c*lo
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...
            - Scritto da:


            stranieri. Prendi la Cina: la corruzione è una

            piaga nota a tutti eppure l'economia tira in
            modo

            incredibile. Questo per non parlare del fatto

            con 1 miliardo di gente povera che non ha
            alcunché tranne 2 soldi da spendere è facile far
            tirare l'economia, vendi una penna biro a 1
            miliardo di gente, poi vendi il motorino a 1
            miliardo di gente, poi vendi .... a 1 miliardo di
            gente

            1 miliardo, e tutti nella stessa direzione
            questi una volta organizzati ci faranno il c*loMa chi te l'ha detto ? Vacci in Cina è vero che ci sono zone decentrate povere, ma tutto sommato quelle statunitensi fanno più paura.... Se pensi sul serio che ci siano un miliardo di poveri sei completamente fuori strada.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...

            C'entra niente la corruzione con l'aver enduto
            tutte le industrie argentine ad imprenditori
            stranieri. Certo non c'entra niente, come no! (rotfl)La fiducia nel sistema economico argentino crollò a causa di ripetuti scandali finanziari e di episodi di corruzione ai più alti livelli politici.
            Prendi la Cina: la corruzione è una
            piaga nota a tutti eppure l'economia tira in
            modo incredibile. Certo ora c'è un nuovo motto: la corruzione porta ricchezza e sviluppo! :(Ma fammi il piacere...La notevole crescita economica cinese è dovuta ad altri fattori quali:1) il potenziale mercato interno praticamente immenso.2) lo sfruttamento intensivo della manodopera.Il punto 1) varrà fino ad un certo punto perché il mercato cinese, per quanto vasto, prima o poi si saturerà sia per lo sviluppo dell'economia interna che per l'apporto di quella estera.Anche il punto 2) non durerà in eterno: con il progressivo sviluppo economico le condizioni di vita degli operai cinesi stanno gradualmente migliorando permettendo ai figli di accedere a gradi di studio sempre superiori, che ne aumenta notevolmente la consapevolezza di ciò che loro sono nell'ambito del sistema economico cinese.Non credo proprio che un giovane laureato cinese sia disposto a lavorare come un asino così come ha fatto il padre di origini contadine...
            Di suo la corruzione presenta altri problemi
            ma con la crescita ci incastra zero.Certo incastra zero... l'importante è crederci! (rotfl) Dimmi la verità sei qualche portaborse vero? :D
            Dare le aziende in mano a capitali stranieri è
            un suicidio.Lasciare la Telecom monopolista assoluta come attualmente è è un genocidio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...
            - Scritto da:

            C'entra niente la corruzione con l'aver enduto

            tutte le industrie argentine ad imprenditori

            stranieri.
            Certo non c'entra niente, come no! (rotfl)
            La fiducia nel sistema economico argentino crollò
            a causa di ripetuti scandali finanziari e di
            episodi di corruzione ai più alti livelli
            politici.No, non ci siamo: l'economia argentina è crollata in seguito alla parità voluta con il dollaro ed alla dismissione di tutte le attività industriali, le due cose sono strettamente legate dal momento che praticamente chi investiva in bond investiva in niente; dava fiducia ad un paese che era rimasto senza attività produttive


            Prendi la Cina: la corruzione è una

            piaga nota a tutti eppure l'economia tira in

            modo incredibile.
            Certo ora c'è un nuovo motto: la corruzione porta
            ricchezza e sviluppo!
            :(
            Ma fammi il piacere...Il piacere fammelo tu leggi quel che scrivo, non l'ho mai detto altrimenti l'Africa sarebbe il più ricco dei continenti, ho detto che l'equazione contraria è altrettanto fallace.
            La notevole crescita economica cinese è dovuta ad
            altri fattori
            quali:
            1) il potenziale mercato interno praticamente
            immenso.
            2) lo sfruttamento intensivo della manodopera.

            Il punto 1) varrà fino ad un certo punto perché
            il mercato cinese, per quanto vasto, prima o poi
            si saturerà sia per lo sviluppo dell'economia
            interna che per l'apporto di quella
            estera.
            Anche il punto 2) non durerà in eterno: con il
            progressivo sviluppo economico le condizioni di
            vita degli operai cinesi stanno gradualmente
            migliorando permettendo ai figli di accedere a
            gradi di studio sempre superiori, che ne aumenta
            notevolmente la consapevolezza di ciò che loro
            sono nell'ambito del sistema economico
            cinese.
            Non credo proprio che un giovane laureato cinese
            sia disposto a lavorare come un asino così come
            ha fatto il padre di origini
            contadine...Ma per favore sei rimasto a trent'anni fa. I livelli retributivi dell'ing cinese sono gli stessi di quelli di un ing. europeo. Sai perchè è nato il fenome del turismo cinese di massa ? Perchè c'è una middle class più ricca della nostra. Prima che il mercato cinese sia saturo passeranno altri trent' anni, poi bisogna capire cosa si intende per saturo dal momento che stanno investendo in tecnologia d'alto livello.


            Di suo la corruzione presenta altri problemi

            ma con la crescita ci incastra zero.
            Certo incastra zero... l'importante è crederci!
            (rotfl) Dimmi la verità sei qualche portaborse
            vero?
            :D


            Dare le aziende in mano a capitali stranieri è

            un
            suicidio.
            Lasciare la Telecom monopolista assoluta come
            attualmente è è un
            genocidio!Genocidio ?!!! :D :D :D :D Capisco oramai si studia solo cinese a scuola. Certo, vendiamola ai cinesi come gli americani hanno fatto con IBM,salvo poi mordersi le mani, un'ideona.
        • rumenta scrive:
          Re: Che palle questa italianità...
          - Scritto da:

          Il mondo delle favole... in Argentina facevano

          gli stessi identici ragionamenti, abbiamo visto

          tutti com'è finita.
          Certo è stato dovuto alla globalizzazione... non
          alla corruzione dilagante della classe dirigente
          vero?
          :(già, la globalizzazione non c'entra nulla, è tutta colpa della corruzione.... peccato che da quando hanno buttato fuori a calci nel culo sia la banca mondiale che il fmi si sono rimessi in piedi.altro che ricette da "lacrime e sangue" imposte dai due succitati fautori della "liberalizzazione" e "globalizzazione".....il problema nostro è che non potremo mai fare come loro, perchè non abbiamo la loro ricchezza in risorse sfruttabili, e ci toccherà continuare con le finanziarie imposte dalla bce e dalla commissione europea finchè non anvremo tutti le pezze al culo.ma che importa, saremo felici di essere totalmente europeizzati :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle questa italianità...
      Non riconoscere che esistono settori strategici di un sistema paese...dall'energia ai trasporti alle reti di comunicazione (che hanno rilevanza anche militare nell'eventualità di una difesa delle stesse) significa mettere in mani esterne il controllo di settori chiave che possono bloccare un paese intero.La reciprocità degli investimenti non è un fatto dovuto.L'italia con l'enel e altre aziende ha incontrato notevoli problematiche nell'acquisire aziende estere come Gaz de france o Suez.Inoltre ritengo che sia totalmente sbagliato mettere in mani estere il controllo di un settore chiave... non stiamo parlando di fabbriche per conserve di pomodori nè di industrie di meccanica pesante... stiamo parlando delle infrastrutture chiave (quelle della comunicazione) che determinano lo sviluppo o meno di un paese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...
        Straquoto :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...
        Tutte le aziende che vanno male ci dicono che sono strategiche così lo stato se le ricompra, paga i debiti e assume i dipendenti in eccesso.Se non siamo competitivi non si può pensare ogni volta di far comprare allo stato le aziende, bisogna essere competitivi e come ?Mandando a casa i comunisti che quando si occupano di economia fanno solo casini, vedi Prodi e D'alema.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che palle questa italianità...

          Tutte le aziende che vanno male ci dicono che
          sono strategiche così lo stato se le ricompra,
          paga i debiti e assume i dipendenti in
          eccesso.In alcuni casi lasciare una impresa pubblica ha senso.Telecom doveva restare pubblica, o almeno sarebbe dovuta rimanere pubblica l´infrastruttura di rete.Alcuni settori SONO strategigi per l´esistenza stessa del Paese. E questi devono restare in mano al Paese.Ma t´immagini se ci fosse una guerra tra noi e il Paese che possiede la nostra rete di telecomunicazioni? Eh, non è mica fantascienza.Le guerre abbondano sempre e nonostante la nostra Costituzione le vieti, mi pare che sinistra e destra siano più o meno d´accordo nel non seguire la Costituzione. Tanto basta dire che è una missione di pace...
          Se non siamo competitivi non si può pensare ogni
          volta di far comprare allo stato le aziende,
          bisogna essere competitivi e come
          ?Ma qui non è solo questione di competitività.Telecom è una delle poche grandi realtà italiane. Esattamente come Fiat e Mediaset e le nostre grandi banche, da Unicredit alla neonata Intesa-San Paolo Imi.Non per nulla negli ultimi mesi l´Italia sta crescendo (un pochino) di più grazie al settore automobilistico.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...

        Non riconoscere che esistono settori
        strategici di un sistema paese...dall'energia
        ai trasporti alle reti di comunicazione (che
        hanno rilevanza anche militare
        nell'eventualità di una difesa delle stesse)
        significa mettere in mani esterne
        il controllo di settori chiave che possono
        bloccare un paese intero.Il discorso che fai è, in generale, corretto: peccato però che trascuri il fatto che l'Italia non è un singolo Paese che non ha accordi di nessun tipo con l'estero. L'Italia ha intensissimi scambi con tutto il mondo ed è, in particolare, strettamente integrata all'interno dell'Unione Europea. Io non vedo particolari problemi se Telecom fosse acquisita da una o più aziende europee, perché sarebbe sintomatico di una sempre maggiore integrazione delle varie nazioni europee.
        La reciprocità degli investimenti non è un
        fatto dovuto.Sì che lo è, almeno in ambito europeo: non per niente il PRINCIPIO FONDAMENTALE su cui si regge l'Unione Europea è la libera circolazione di persone e merci!!!
        Inoltre ritengo che sia totalmente sbagliato
        mettere in mani estere il controllo di un
        settore chiave... non stiamo parlando di
        fabbriche per conserve di pomodori nè di
        industrie di meccanica pesante... stiamo
        parlando delle infrastrutture
        chiave (quelle della comunicazione) che
        determinano lo sviluppo o meno di un
        paese.Innanzitutto se le imprese sono europee non puoi certo definirle "estere" e comunque per quale motivo un padrone straniero dovrebbe bloccare le attività di ciò che ha comprato? Ci perderebbe un sacco di soldi ed è quindi completamente illogico che lo faccia,anche perché deve darne conto agli azionisti, ai sindacati eccetera.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che palle questa italianità...

          Il discorso che fai è, in generale, corretto:
          peccato però che trascuri il fatto che l'Italia
          non è un singolo Paese che non ha accordi di
          nessun tipo con l'estero. L'Italia ha
          intensissimi scambi con tutto il mondo ed è, in
          particolare, strettamente integrata all'interno
          dell'Unione Europea. Io non vedo particolari
          problemi se Telecom fosse acquisita da una o più
          aziende europee, perché sarebbe sintomatico di
          una sempre maggiore integrazione delle varie
          nazioni
          europee.E tu vallo a spiegare ai Francesi. Quelli sì che sono furbi. Si tengono le loro imprese nazionali, bloccano l´acquisto delle loro imprese e intanto vengono da noi a fare spesa.Ti pare corretto?Tu puoi pure parlare di Europa Unita, ma allo stato attuale non esiste nulla del genere. Se non nell´aumento della burocrazia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...
            in generale meglio uno straniero che tronchetti & company !!!Inoltre credete che le comunicazioni siamo strategiche per uno stato e che quindi nn sia possibile privatizzare???cavolate ... per vari motivi:1) in tempo di pace il privato tendera sempre a migliorare e rendere piu efficiente la rete 2) in caso di guerra che fa il privato va centrale per centrale e ci stacca i telefoni??? e poi lo stato in caso di guerra puo comunque riprendersi in mano la rete quando vuole poichè è sovrano ! infine se uno stato (soprattutto il settore militare) si basa su una rete telefonica in caso di guerra nn riesce neppure a mandare un messaggio considerando il traffico della rete che un evento del genere porta ( ricordate le comunicazioni in tilt ,nn solo U.S.A. , per 11 settembre )... spero proprio che si appogi ad altri sistemi di comunicazione altrimenti siamo messi male !
          • Anonimo scrive:
            Re: Che palle questa italianità...

            ... spero proprio che si appogi ad
            altri sistemi di comunicazione altrimenti siamo
            messi male
            !Ma come ragioni?Lo Stato è fatto di persone. E tu mi dici che altro tipo di comunicazione puoi usare se non la rete Telecom o la rete di telefonia mobile?
    • Alessandrox scrive:
      Re: Che palle questa italianità...
      - Scritto da:
      Io non capisco perché dobbiamo fare tutte queste
      polemiche sulla possibilità che Telecom vada in
      mani straniere. Cosa c'è di male? Niente direi:
      siamo nell'epoca della globalizzazione dove noi
      investiamo all'estero ed altri investono da
      noi... è un ciclo virtuoso che riguarda tutti
      ovunque e non può certo essere fermato da quattro
      politici ignoranti relegati ad un nazionalismo di
      risorgimentale
      memoria.NOI investiamo all' estero?????c''e di male che quando NOI proviamo ad acquisire un' azienda strategica estera ci viene impedito (vedi caso Enel Suez).Ti sembra una bella cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...

        c''e di male che quando NOI proviamo ad acquisire
        un' azienda strategica estera ci viene impedito
        (vedi caso Enel
        Suez).Fosse l´unico caso non sarebbe così male.Il problema è che all´estero badano piú a se stessi. E fanno bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che palle questa italianità...
      - Scritto da:
      Io non capisco perché dobbiamo fare tutte queste
      polemiche sulla possibilità che Telecom vada in
      mani straniere. Cosa c'è di male? Niente direi:
      siamo nell'epoca della globalizzazione dove noi
      investiamo all'estero ed altri investono da
      noi... è un ciclo virtuoso che riguarda tutti
      ovunque e non può certo essere fermato da quattro
      politici ignoranti relegati ad un nazionalismo di
      risorgimentale
      memoria.Mammamia quanto sei illuso, è per colpa di minchie come te se tutti la pigliamo in quel posto costantemente dal potere padronale. Ti consiglio di leggere, studiare e informarti di più. Ti basti spere solo che anche a livello di globalizzazione caro il mio omo sveglio ci sono dei differenti rapporti di forza. Gli americani tanto per fare un esempio ci possono divorare tutte le industrie italiane in un sol boccone noi non abbiamo la forza di comprare neanche l'ultima azienducola. Le leggi del mercato globale sono evidentemente a favore dei grossi monopoli capitalistici di cui guarda caso l'America e i paesi anglosassoni sono pieni. Ma quale concorrenza leale vedi? Minchia svegliati. Che per colpa dei tonni come te continuiamo tutti a prenderla nel culo. Io una colonia usa e getta non voglio diventare ma purtroppo ogni giorno che passa lo siamo sempre di più. Sempre per colpa dei tonni come te che non ci vedono nulla di male nello svendere le nostre aziende e i nostri servizi nelle mani del capitale estero. Se già oggi l'America ci ordina le guerre che gli fa comodo farci fare domani quando avranno tutto il potere economico italiano in mano loro cosa pensi che succeda? Semplice diventiamo una miserrima coloniuzza dell'armata invincibile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che palle questa italianità...
        Tanto per cominciare minchia e tonno ci sarai tu, terrone decerebrato.Non replico al resto perché si tratta di una matassa di luoghi comuni visti e rivisti usati solo per fare propaganda da quattro soldi.
        che succeda? Semplice diventiamo una miserrima
        coloniuzza dell'armata
        invincibile.Che cazzo c'entrano gli USA nel discorso Telecom? Lol si vede che sei antiamericano lontano un chilometro e vedi la politica dappertutto, anche nello stronzo che sei ovviamente. (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che palle questa italianità...
          - Scritto da:
          Tanto per cominciare minchia e tonno ci sarai tu,
          terrone
          decerebrato.Mi spiace per il tuo palese razzismo da quattro soldi ma non sono terrone, anche se lo fossi non ci sarebbe nulla di male ma tu sei un razzista merdoso e quindi... Se la tua ridicola deduzione deriva dall'uso del termine minchia beh mi spiace per te che sei rimasto tutta la vita, e si capisce dal tuo livello mentale, chiuso nelle quattro mura fortezza di casina tua con mammina tua, ma io ho girato conosciuto linguaggi, dialetti e parolaccie di altri posti e le uso a mio paicere. Capito! testina!Per il resto liquidi tutto con la frase standard di chi non sa rispondere d'altra parte tu sei palesemente incatenato ma non ti rendi conto che lo sei. Purtroppo al mondo ci sono tanti gonzi che sono schiavi senza saperlo e felici di esserlo. Tu tonno lo sei schiavo e anche citrullo, se poi sei filo imperialista allora il quadretto si conclude. Un consiglio passa alla neuro vedrai che forse ti possono ancora guardire tonno lesso pronto da scatolare.
  • aghost scrive:
    Capitalisti o vandali?
    io mi chiedo come sia possibile che prima gli agnelli controllassero telecom con lo 0,6%. Come sia possibile che Colaninno abbia rilevato Telecom senza avere i soldi. E come la stessa identica cosa abbia fatto tronchetto, avendo meno dell'1% del capitale, accollando i debiti per comprare telecom alla telecom stessa.Questi qui sarebbero gli alfieri del mercato? Questi sono dei vandali: telecom ha dimezzato il suo valore sotto la gestione tronchetto, senza tim scenderà ancora.E che credibilità può avere oggi il tronchetto dopo che ha cambiato idea per tre volte con fusioni e scorpori, quando fino a poco tempo fa aveva spergiurato sulla assoluta necessità della convergenza fisso-mobile?In un paese serio sarebbe mandato via calci nel sedere. E gli stessi calci nel sedere andrebbero dati a chi oggi ha detto che non sapeva nulla, e che ieri è stato tra i responsabili di una privatizzazione demenziale che ha prodotto questi bei risultati. I beni dello Stato vengono spolpati da questi squali che, dopo aver succhiato mega stipendi e liquidazioni, hanno infine l'impudenza di venire a farci le prediche su come doverebbe funzionare il mercato.http://aghost.wordpress.com/2006/09/12/scorporo-cui-prodest/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 settembre 2006 07.20----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 settembre 2006 07.21-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Capitalisti o vandali?
      - Scritto da: aghost
      io mi chiedo come sia possibile che prima gli
      agnelli controllassero telecom con lo 0,6%. Come
      sia possibile che Colaninno abbia rilevato
      Telecom senza avere i soldi. E come la stessa
      identica cosa abbia fatto tronchetto, avendo meno
      dell'1% del capitale, accollando i debiti per
      comprare telecom alla telecom
      stessa.Banche! Se hai l'appoggio di banche importanti (controllate dai soliti compagnucci della parrocchietta) ecco che ti prestano i miliardi che ti servono...
      Questi qui sarebbero gli alfieri del mercato?
      Questi sono dei vandali: telecom ha dimezzato il
      suo valore sotto la gestione tronchetto, senza
      tim scenderà
      ancora.Questi sono gli "affaristi" che lasciamo agire indisturbati.Colaninno, De Benedetti, Tronchetti Provera, Romiti... A quest'ultimo per non fargli fare piu' danni l'hanno messo alla RCS. Almeno il corriere esce comunque...
      E gli stessi calci nel sedere andrebbero
      dati a chi oggi ha detto che non sapeva nulla, e
      che ieri è stato tra i responsabili di una
      privatizzazione demenziale che ha prodotto questi
      bei risultati.Sono stati tanto bravi che li abbiamo rieletti.
      I beni dello Stato vengono spolpati da questi
      squali che, dopo aver succhiato mega stipendi e
      liquidazioni, hanno infine l'impudenza di venire
      a farci le prediche su come doverebbe funzionare
      il
      mercato.Si vede che qualcuno, in alto, li appoggia...http://www.lincorretto.it
  • Anonimo scrive:
    Problema sicurezza?
    Ma vi immaginate se un paese come la Cina, ma anche senza andare lontano, la Francia o la Germania, volessero mai che aziende estere avessero il controllo totale delle reti di comunicazioni nazionali?Ma se Echelon esiste e funziona alla grande, se l'Europa se ne è accorta e ci sta perdendo miliardi di euro in affari che vengono anticipati da aziende USA che hanno la soffiata dal sistema di spionaggio e si piazzano in mezzo con un'offerta più allettante, ma vi immaginate un paese industrializzato occidentale con tutto il suo sistema di comunicazioni in mano ad aziende straniere?Italiani di pubblico rilievo, imprenditori e aziende spiati, statisticizzati, classificati e affari soffiati, mosse politiche anticipate, scelte politico/economiche fermate con atti di rappresaglia economica.Non è cospirazione, è sopravvivenza, non sono paranoie o complottismo sono tecniche reali di commercio e predominanza economica e politica.I nostri dirigenti ci hanno sfasciato le migliori aziende che abbiamo mai avuto, Olivetti era seconda al mondo nei PC, e così il polo chimico Montedison e tante altre aziende.I dirigenti si sono presi il malloppo dalle aziende straniere, hanno ridotto in crisi le azienda che sono state smembrate o acquistate per pochi spiccioli ed hanno ceduto mercati, brevetti, know-how e tecnologie a gruppi stranieri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema sicurezza?

      Italiani di pubblico rilievo, imprenditori e
      aziende spiati, statisticizzati, classificati e
      affari soffiati, mosse politiche anticipate,
      scelte politico/economiche fermate con atti di
      rappresaglia
      economica.
      Non è cospirazione, è sopravvivenza, non sono
      paranoie o complottismo sono tecniche reali di
      commercio e predominanza economica e
      politica.
      Credi che se gli spioni sono italiani, come succede oggi (adesso!) la situazione sia migliore ? Spioni per spioni, almeno e' meglio avere come spione una persona diversa dall'esattore delle tasse !!!
      I nostri dirigenti ci hanno sfasciato le migliori
      aziende che abbiamo mai avuto, Olivetti era
      seconda al mondo nei PC, e così il polo chimico
      Montedison e tante altre
      aziende.Sai che i romani erano padroni di mezzo mondo ?Secoli fa, pero' !!!!
      I dirigenti si sono presi il malloppo dalle
      aziende straniere, hanno ridotto in crisi le
      azienda che sono state smembrate o acquistate per
      pochi spiccioli ed hanno ceduto mercati,
      brevetti, know-how e tecnologie a gruppi
      stranieri.
      Vuoi che ti faccia una lista di aziende correntemente quotate in borsa che stanno facendo la stessa fine seguendo il medesimo copione ??
      • Anonimo scrive:
        Re: Problema sicurezza?

        Vuoi che ti faccia una lista di aziende
        correntemente quotate in borsa che stanno facendo
        la stessa fine seguendo il medesimo copione
        ??sìsì grazie, dimmi cosa devo vendere!
      • Alessandrox scrive:
        Re: Problema sicurezza?
        - Scritto da:
        Credi che se gli spioni sono italiani, come
        succede oggi (adesso!) la situazione sia migliore
        ?

        Spioni per spioni, almeno e' meglio avere come
        spione una persona diversa dall'esattore delle
        tasse
        !!!Lo e' gia', Telecom e' azienda privata non statale.in effetti formalmente cambierebbe poco. Sostanzialmente aver a che fare con un azienda che risponde alle normative del PROPRIO paese di origine (non so se sei al corrente della direttiva EUROPEA Blokenstein) complica solo le cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema sicurezza?

      Italiani di pubblico rilievo, imprenditori e
      aziende spiati, statisticizzati, classificati e
      affari soffiati, mosse politiche anticipate,
      scelte politico/economiche fermate con atti di
      rappresaglia
      economica.E tu pensi che se volessero non potrebbero farlo già adesso senza spendere miliardi per comperare Telecom?Sai che se è uscita la storia di Echelon significa che c'è già Echelon 3?
      I nostri dirigenti ci hanno sfasciato le migliori
      aziende che abbiamo mai avuto, Olivetti era
      seconda al mondo nei PC, e così il polo chimico
      Montedison e tante altre
      aziende.Tranquillo. Non succede solo in Italia. I pirla sono ubiqutari.Parliamo di Sperry? Rolls Roice? Nissan? Telefunken? Suchard? DHL?Ce ne sono quante ne vuoi.http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Problema sicurezza?


      I nostri dirigenti ci hanno sfasciato le migliori
      aziende che abbiamo mai avuto, Olivetti era
      seconda al mondo nei PC, e così il polo chimico
      Montedison e tante altre
      aziende.si... quando mandavano gli operai a prendere il cancro parandosi il c**o con l'indennità di rischio, per poter dire "sapevano a cosa andavano incontro"...Vajont, Petrolchimico (e chissà quantri altri)... questa è l'imprenditoria italiana... Adesso lo stesso "furbettismo" si è trasferito a livello finanziario...
  • Anonimo scrive:
    Dico la mia...
    Ma qualche scorporo di Telecom e TIM...Una cosa sola si doveva fare: telecom rete e telecom serviziI servizi ai privati, la rete allo Stato...Anche se poi tiscali, infol@dra e tutto il baracone giù a sciacallare linee. Ma d'altra parte già lo fanno ora e noi paghiamo 2 volte... una a telecom e una a loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dico la mia...
      - Scritto da:
      Ma qualche scorporo di Telecom e TIM...

      Una cosa sola si doveva fare: telecom rete e
      telecom
      servizi

      I servizi ai privati, la rete allo Stato...
      Che così ci fa pagare pure il deficit tipo alitalia&C.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dico la mia...
      La separazione tra rete telefonica e servizi è nel piano industriale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dico la mia...
      - Scritto da:
      Ma qualche scorporo di Telecom e TIM...

      Una cosa sola si doveva fare: telecom rete e
      telecom
      servizi

      I servizi ai privati, la rete allo Stato...
      Bastava fare (a suo tempo) una legge per la divisione della Telecom in fase di liberalizzazione. Vendere la rete a uno e i servizi ad un altro con divieto di concentrazione.Oppure fare tre aziende come le Baby Bell americane del 1984.Ma noi siamo furrrrrbi!http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Dico la mia...

        Bastava fare (a suo tempo) una legge per la
        divisione della Telecom in fase di
        liberalizzazione. Vendere la rete a uno e i
        servizi ad un altro con divieto di
        concentrazione.Buona idea, peccato che a quelle condizioni non sarebbe stata appetibile e avrebbe spuntato un prezzo molto più basso e in cassa servivano più soldi possibile.L'idea in se è buona e razionale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dico la mia...
          - Scritto da:

          Bastava fare (a suo tempo) una legge per la

          divisione della Telecom in fase di

          liberalizzazione. Vendere la rete a uno e i

          servizi ad un altro con divieto di

          concentrazione.

          Buona idea, peccato che a quelle condizioni non
          sarebbe stata appetibile e avrebbe spuntato un
          prezzo molto più basso e in cassa servivano più
          soldi
          possibile.

          L'idea in se è buona e razionale.Non è detto.Comunque sarebbe stato meglio essere meno ingordi e frettolosi che tirarsi le mazzate sui cabbsisi.La cosa divertente (si fa per dire) è che Prodi ha venduto Telecom e, dopo dieci anni, si prende le grane delle sue cavolate.A questo mondo una giustizia c'è...http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Dico la mia...
      - Scritto da:
      Ma qualche scorporo di Telecom e TIM...

      Una cosa sola si doveva fare: telecom rete e
      telecom
      servizi

      I servizi ai privati, la rete allo Stato...Ormai e' tardi !La rete non deve tornare in mano dello stato, almeno finche' c'e' Prodi al governo.Un minimo di dignita', perdio !!!
  • Anonimo scrive:
    ndo sta il problema?
    in inghilterra la 02, che era l' equivalente bt della tin per la telecom, e' stata comprata dagli spagnoli della telefonica.il giorno dopo ci siamo svegliati tutti lo stesso... e i telefoni ci funzionano ancora tutti
  • Anonimo scrive:
    Ridateci la SIP!
    Basta con questo monopolio di privati!Ci vuole il vero libero mercato, con una pluralità vera di aziende concorrenti tra loro.Ma se monopolio dev'essere (perchè siamo una nazione sciagurata), almeno che sia un monopolio in mano allo Stato e non ad un gruppo di privati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridateci la SIP!
      - Scritto da:
      Basta con questo monopolio di privati!
      Ci vuole il vero libero mercato, con una
      pluralità vera di aziende concorrenti tra
      loro.
      Ma se monopolio dev'essere (perchè siamo una
      nazione sciagurata), almeno che sia un monopolio
      in mano allo Stato e non ad un gruppo di
      privati.Monopoli pubblici in Europa non ce ne possono più essere. Direttia UE del 1992.Se così non ti piace diglielo prima a Prodi e a d'Alema che hanno fatto la privatizzazione senza leggi adeguate.Se non ti bastasse dillo anche a Berlusconi che non ha fatto niente neppure lui. Anche se, oramai, i buoi erano già scappati dalla stalla...http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridateci la SIP!

        Se così non ti piace diglielo prima a Prodi e a
        d'Alema che hanno fatto la privatizzazione senza
        leggi
        adeguate.
        Se non ti bastasse dillo anche a Berlusconi che
        non ha fatto niente neppure lui. Anche se,Il terzo un treppiede già se l'è beccato. Mancano i primi due...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ridateci la SIP!


          Il terzo un treppiede già se l'è beccato. Mancano
          i primi
          due...Eh... ma bisognava beccare prima quelli. Il danno maggiore l'hanno fatto loro.http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridateci la SIP!
            - Scritto da:



            Il terzo un treppiede già se l'è beccato.
            Mancano

            i primi

            due...

            Eh... ma bisognava beccare prima quelli. Il danno
            maggiore l'hanno fatto
            loro.

            http://www.lincorretto.itQuoto e hasto tutto in totohttp://www.hairottoilcazzo.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridateci la SIP!
            - Scritto da:
            http://www.lincorretto.itQuel sito è una porcheria!Un elogio della destra che non fa disinformazione ma lavora esattamente come Emilio Fede.Si parla male dell'Isola dei Famosi ma non si mensiona la merda che da ogni giorno Mediaset sui suoi canali come lucignolo bella vita, il grande fratello, e tutte le porcherie della De Filippi.E arriva addirittura a citare Dell'Utri come povera vittima della magistratura alla stregua di Andreotti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridateci la SIP!
        - Scritto da: [CUT]
        Monopoli pubblici in Europa non ce ne possono più
        essere. Direttia UE del
        1992.[CUT]Strano, a me pare che il "libero mercato" non ci sia proprio, dato che non possiamo produrre il latte che vogliamo e non possiamo produrre lo zucchero che vogliamo, tuttavia siamo obbligati a comprare lo zucchero all'estero.E' un interessante modo di agire di questi altri "capi" dell'UE ... che abbiamo preso dai governanti italiani?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ridateci la SIP!

          Strano, a me pare che il "libero mercato" non ci
          sia proprio, dato che non possiamo produrre il
          latte che vogliamo e non possiamo produrre lo
          zucchero che vogliamo, tuttavia siamo obbligati a
          comprare lo zucchero
          all'estero.
          E' un interessante modo di agire di questi altri
          "capi" dell'UE ... che abbiamo preso dai
          governanti
          italiani?Siamo uno degli stati fondatori della prima comunità economica...Qualcosa in eradità gli abbiamo lasciato.Poi qui abbiamoi geni che considerano Vangelo qualunque idiozia l'Europa partorisca. Compreso il diametro minimo dei piselli... Le verdure, intendo :)http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridateci la SIP!
            - Scritto da:

            http://www.lincorretto.it'sto link ha rotto, che c'entra? Allora io alla fine di ogni messaggio faccio la pubblicità a un dentifricio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ridateci la SIP!
            - Scritto da:


            http://www.lincorretto.itConcordo , sto link in fondo a tutti i post ha rotto gli zebedei.Ma i MODERATORI, tanto solerti in altre occasioni, perche' non cominciano a cancellargli tutti i post?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridateci la SIP!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Basta con questo monopolio di privati!

        Ci vuole il vero libero mercato, con una

        pluralità vera di aziende concorrenti tra

        loro.

        Ma se monopolio dev'essere (perchè siamo una

        nazione sciagurata), almeno che sia un monopolio

        in mano allo Stato e non ad un gruppo di

        privati.

        Monopoli pubblici in Europa non ce ne possono più
        essere. Direttia UE del
        1992.Signor Incorretto,le ripeto che la Telecom Italia detiene ancora il monopolio, in barba a qualunque direttiva UE. Lo stesso fa la Francia con il settore energetico ( ma almeno le TLC le hanno liberalizzate veramente ).
        Se così non ti piace diglielo prima a Prodi e a
        d'Alema che hanno fatto la privatizzazione senza
        leggi
        adeguate.
        Se non ti bastasse dillo anche a Berlusconi che
        non ha fatto niente neppure lui. Anche se,
        oramai, i buoi erano già scappati dalla
        stalla...
        Sono d'accordo, diciamoglielo !!!!DICIAMOGLIELO TUTTO !!!!! :|Ma vada avanti lei, che a me mi vien da ridere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridateci la SIP!
      Ma per favore!!! La SIP???Ci hanno messo 5 anni per togliermi il duplex! 5 anni! Chiamavo e la pratica era persa...chissà dove finiva eh. E al telefono erano pure sgarbati, poverini, li disturbavo...Non che con i call center sia cambiato tantissimo, però rispetto a un'azienda statale stanno avanti anni luce.
  • Anonimo scrive:
    Proposta di Beppe Grillo
    Share action"Di chi è la Telecom? E chi l'ha costruita anno dopo anno con le tasse se non generazioni di italiani? E allora proviamo a riprendercela. Il meccanismo è semplice. Io raccolgo le deleghe di tutti coloro in possesso di azioni Telecom che vorranno darmele. Mi presenterò all' assemblea di Telecom e farò sentire la vostra voce. Se il numero di azioni che mi sarà conferito dovesse permettermi di licenziare il cda lo farò. In ogni caso vale la pena di tentare."http://www.beppegrillo.it/2006/09/share_action_proviamoci.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta di Beppe Grillo

      Share actionGrillate!Voglio proprio vedere se ci riesce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta di Beppe Grillo
      Beppe Grillo è secondo me un abile show man e basta. Lui non dice il giusto, dice quello che la gente vuole sentirsi direHo visto un pò il suo show (poi non ho più retto). In ogni sua idea c'era una nota negativa.La gente adora sentire le polemiche contro chi comanda e lui casca a fagiolo
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta di Beppe Grillo
        concordo con tebeppe grillo tocca solo gli argomenti che non scottanonon ha mai messo voce in capito quando ci sarebbe stato il bisogno
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta di Beppe Grillo
        - Scritto da:
        Beppe Grillo è secondo me un abile show man e
        basta.

        Lui non dice il giusto, dice quello che la gente
        vuole sentirsi
        dire
        e' vero, tuttavia qualche buona idea ce l'ha, se fosse realizzata darebbe i suoi buoni frutti
        Ho visto un pò il suo show (poi non ho più
        retto).

        In ogni sua idea c'era una nota negativa.
        La gente adora sentire le polemiche contro chi
        comanda e lui casca a
        fagiolo
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta di Beppe Grillo

        Beppe Grillo è secondo me un abile show man e
        basta.

        Lui non dice il giusto, dice quello che la gente
        vuole sentirsi
        direInfatti è stato cacciato a pedate dalla tv italiana, quella anticonformista, che dice sempre la verità :@
        In ogni sua idea c'era una nota negativa.
        La gente adora sentire le polemiche contro chi
        comanda e lui casca a
        fagioloLa gente adora sentire chi usa il SUO cervello e non quello della de filippi :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Proposta di Beppe Grillo
          Molti sono vegetaliInfatti se per assurdo la de falloppia avesse un cervello, Costantino non esisterebbe.PS: femmene, sappiate che Constantino è gaio
      • Anonimo scrive:
        Re: Proposta di Beppe Grillo
        - Scritto da:
        Beppe Grillo è secondo me un abile show man e
        basta.

        Lui non dice il giusto, dice quello che la gente
        vuole sentirsi
        dire

        Ho visto un pò il suo show (poi non ho più
        retto).

        In ogni sua idea c'era una nota negativa.
        La gente adora sentire le polemiche contro chi
        comanda e lui casca a
        fagioloBeppe Grillo non è DIO, ma non si può dire che non faccia niente. Almeno lui ci prova.Certo, non sempre dice o fa cose condivisibili, ma non credo faccia mai cose sbagliate.E poi non vedo cosa ci sia di male fare "quello che vuole il popolo" .... se semo dimenticati che 'sta terra è nostra e non loro?Fammi un nome di una persona così tanto attiva quanto Grillo ...su....ZzZ Zzz Zzz ...
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Proposta di Beppe Grillo
        - Scritto da:
        Beppe Grillo è secondo me un abile show man e
        basta.

        Lui non dice il giusto, dice quello che la gente
        vuole sentirsi
        dire

        Ho visto un pò il suo show (poi non ho più
        retto).

        In ogni sua idea c'era una nota negativa.
        La gente adora sentire le polemiche contro chi
        comanda e lui casca a
        fagioloAlmeno nel suo piccolo diverte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta di Beppe Grillo
      BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT !!!
    • Anonimo scrive:
      Grillo IGNORANTE del diritto societario
      Grillo, come al solito, ha sparato un'altra ca****a delle sue.L'attuale normativa impone che per "licenziare" - come scrive lui - gli amministratori sia necessario almeno il 5 per mille del capitale sociale. Vista l'attuale diffusione dell'azionariato Telecom (per la maggior parte azioni di risparmio senza diritto di voto) sarebbero necessarie milioni e milioni di deleghe.Ma Grillo, che è ignorante del diritto societario (e non solo di quello) non sa che il Tuf (artt. 133 - 148) dispone che per la raccolta di deleghe (in gergo tecnico SOLLECITAZIONE) deve essere effettuata tramite intermediari autorizzati dalla Consob.Altrimenti si applica la disciplina civilistica, per la quale non è possibile raccogliere più di duecento deleghe nel caso specifico (impossibile arrivare così neanche allo 0,1 per mille del capitale sociale con diritto di voto).Lui, invece, vorrebbe raccoglierle tramite semplice "form" sul suo sito web.Insomma, Grillo è il solito capopopolo, ignorante delle norme e delle leggi. Mi dispiace non per lui, ma per i poveracci che gli danno ancora corda e che credono a quello che dice.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
        - Scritto da:
        Lui, invece, vorrebbe raccoglierle tramite
        semplice "form" sul suo sito
        web.

        Insomma, Grillo è il solito capopopolo, ignorante
        delle norme e delle leggi. Mi dispiace non per
        lui, ma per i poveracci che gli danno ancora
        corda e che credono a quello che
        dice.In realtà con il form fai una "promessa" di adesione e dai il tuo indirizzo e-mail. Poi lui, o chi per lui, ti invierà un'e-mail con la modulistica da riempire e firmare, con anche la richiesta da fare alla banca per non ricordo quale motivo (comunque per legge dev'essere fatta). Successivamente questa documentazione verrà data in mano ad un'avvocato che si occuperà di tutto (spero che l'avvocato sappia cosa fare).Sicuramente Grillo non conosce il diritto societario ma senz'altro tu parli senza conoscere quello che vorrebbe fare Grillo.Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si muove, tu che fai?Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa

          In realtà con il form fai una "promessa" di
          adesione e dai il tuo indirizzo e-mail. Poi lui,
          o chi per lui, ti invierà un'e-mail con la
          modulistica da riempire e firmare, con anche la
          richiesta da fare alla banca per non ricordo
          quale motivo (comunque per legge dev'essere
          fatta). Successivamente questa documentazione
          verrà data in mano ad un'avvocato che si occuperà
          di tutto (spero che l'avvocato sappia cosa
          fare).Considerata la quantità di castronerie che sei riuscito a scrivere soltanto in poche righe, dal momento che per risponderti ci vorrebbe un trattato e non ho voglia di perdere tempo come Grillo o come coloro che lo seguono, ti consiglio di fare queste cose:1) Prendere un bel manuale di diritto civile e studiarlo per almeno qualche anno. 2) Una volta che hai capito veramente bene la disciplina dei contratti e di quelle che tu chiami "promesse di adesione", comprati un bel manuale di diritto commerciale.3) Una volta che hai capito la disciplina delle società, prenditi un manuale che ti spieghi la disciplina contenuta nel Tuf.Come vedi, anni di studio non si improvvisano. A scrivere castronerie su un blog sono bravi tutti; bisogna vedere se c'è aderenza con la realtà e con le leggi.Poi, riguardo cosa "faccio io", ti basti sapere che non perdo tempo con le cavolate di Grillo ma che lo passo spendendolo in formazione seria e professionale. Formazione che mi viene anche ricompensata con un bel lavoro che mi rende anche un reddito non da trascurare.Ti consiglio di passare a letture più serie. Non regalare il tuo tempo a quel capopopolo; non lo merita.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            In realtà con il form fai una "promessa" di

            adesione e dai il tuo indirizzo e-mail. Poi lui,

            o chi per lui, ti invierà un'e-mail con la

            modulistica da riempire e firmare, con anche la

            richiesta da fare alla banca per non ricordo

            quale motivo (comunque per legge dev'essere

            fatta). Successivamente questa documentazione

            verrà data in mano ad un'avvocato che si
            occuperà

            di tutto (spero che l'avvocato sappia cosa

            fare).

            Considerata la quantità di castronerie che sei
            riuscito a scrivere soltanto in poche righe, dal
            momento che per risponderti ci vorrebbe un
            trattato e non ho voglia di perdere tempo come
            Grillo o come coloro che lo seguono, ti consiglio
            di fare queste
            cose:

            1) Prendere un bel manuale di diritto civile e
            studiarlo per almeno qualche anno.


            2) Una volta che hai capito veramente bene la
            disciplina dei contratti e di quelle che tu
            chiami "promesse di adesione", comprati un bel
            manuale di diritto
            commerciale.

            3) Una volta che hai capito la disciplina delle
            società, prenditi un manuale che ti spieghi la
            disciplina contenuta nel
            Tuf.

            Come vedi, anni di studio non si improvvisano. A
            scrivere castronerie su un blog sono bravi tutti;
            bisogna vedere se c'è aderenza con la realtà e
            con le
            leggi.

            Poi, riguardo cosa "faccio io", ti basti sapere
            che non perdo tempo con le cavolate di Grillo ma
            che lo passo spendendolo in formazione seria e
            professionale. Formazione che mi viene anche
            ricompensata con un bel lavoro che mi rende anche
            un reddito non da
            trascurare.
            Ti consiglio di passare a letture più serie. Non
            regalare il tuo tempo a quel capopopolo; non lo
            merita.Quoto, Grillo fa i suoi interessi alla fine, e sfrutta il macontento popolare!Del resto e' un comico e raccatta soldi come puo'! :Micchan
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:
            2) Una volta che hai capito veramente bene la
            disciplina dei contratti e di quelle che tu
            chiami "promesse di adesione", comprati un bel
            manuale di diritto
            commerciale.

            Poi, riguardo cosa "faccio io", ti basti sapere
            che non perdo tempo con le cavolate di Grillo ma
            che lo passo spendendolo in formazione seria e
            professionale. Già con il punto 2 hai chiaramente messo in luce la tua arroganza (che di solito nasconde anche ignoranza oltre che educazione) ben più di tutta la risposta. Promessa di adesione l'ho messo tra virgolette per far capire che non si tratta di una cosa seria ma solo un modo dire, tramite uno strumento moderno qual'è internet, con tutti i limiti di una segnalazione informale, "guarda che io ci sto".La procedura è questa:- compilare l'apposita form- ricevere una mia mail con il testo della delega- stampare e firmare la delega- andare in banca con la delega per richiedere il biglietto di ammissione all'assemblea- inviare all'indirizzo di un mio legale, che vi sarà comunicato nella mail, il biglietto di ammissione.Io credo che i suoi effetti l'avrebbe se solo riuscissero in 100.000 a fare una cosa del genere. Che poi non ci riescano, e sono convinto che non ci riescono, è un altro discorso.Sul fatto del "cosa fai tu", non intendevo sapere che lavoro fai tu, ma cosa fai tu per liberarci da questo modo schifoso di fare industria. Ribattimi che Grillo non fa niente, ma tu cosa fai? La tua estrema saggezza lo metti a disposizione del tuo portafogli in modo da poter parlare con fare superiore, ma in concreto tu cosa fai più di Grillo (che da ingnorante facilmente ha un pacco di soldi più di te).Inoltre spiegami perchè tu puoi permetterti una risposta con un tono del genere senza sapere nè chi sono io nè quali sono le mie competenze e capacità. O per parlare dobbiamo essere tutti esperti di diritto societario?Pensi che io non spendo il mio tempo anche (sottolineo anche) per avere una formazione seria e professionale? Hai sbagliato persona, credimi (Grillo lo seguo quando capita nelle mie zone perchè mi fa ridere, ogni tanto mi collego al suo blog ma niente di quello che imnmagini tu. Ti parlo di 3 spettacoli suoi che ho visto in questi ultimi 5-6 anni e visite di con frequenza di 1-2 volte al mese).E ricordati, non esisti solo il tu nè solo il tuo modo di pensare e vedere le cose.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:
            La procedura è questa:
            - compilare l'apposita form
            - ricevere una mia mail con il testo della delega
            - stampare e firmare la delega
            - andare in banca con la delega per richiedere il
            biglietto di ammissione
            all'assemblea
            - inviare all'indirizzo di un mio legale, che vi
            sarà comunicato nella mail, il biglietto di
            ammissione.Basta. La tua ignoranza su questi argomenti è abissale. Copiaincolli quanto scritto sul sito di Grillo, ma non cambia. Più che rimandarti alla disciplina della raccolta di deleghe del Tuf non posso fare. Leggiti questo link, e vedi se quello che vuol fare Grillo è realizzabile nel modo che hai copiaincollato, ed a quali sanioni si va incontro se si agisce in questo modo.http://www.econ-pol.unisi.it/scdbanc/Normativa/tuf4.htm#ART_136
            Inoltre spiegami perchè tu puoi permetterti una
            risposta con un tono del genere senza sapere nè
            chi sono io nè quali sono le mie competenze e
            capacità. O per parlare dobbiamo essere tutti
            esperti di diritto
            societario?Per parlare di rappresentanza in assemblea e di raccolta di deleghe DOBBIAMO essere esperti di diritto societario.Nè tu nè Grillo lo siete. Quindi, o vi mettete sotto a studiare, o evitate di parlarne.
            E ricordati, non esisti solo il tu nè solo il tuo
            modo di pensare e vedere le
            cose.Non mi pare di aver parlato più di tanto della mia personalissima visione del mondo. A parte del consiglio di spendere in maniera più proficua il tuo tempo, ti ho infatti esposto in maniera oggettiva una disciplina di legge.Potevi umilmente accettare e ringraziare per quanto di nuovo ti era stato dato occasione di imparare. Ma non l'hai fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:
            Potevi umilmente accettare e ringraziare per
            quanto di nuovo ti era stato dato occasione di
            imparare. Ma non l'hai
            fatto.C'è modo e modo di scrivere come stanno le cose. Se parti con il sottolineare l'ignoranza di quello e di quell'altro credo che il modo scelto non sia quello giusto.In ogni caso, come ben sai, visto la tua ampia preparazione in materia, 100.000 persone che ti vanno contro scavalcano ogni norma scritta.Le ferrovie non si possono accupare per uno sciopero, ma si fa e nessuno ne paga le conseguenze.Non è detto quindi che un'azione da ignoranti non sia un'azione valida.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Potevi umilmente accettare e ringraziare per

            quanto di nuovo ti era stato dato occasione di

            imparare. Ma non l'hai

            fatto.
            C'è modo e modo di scrivere come stanno le cose.dai lascialo perdere lui è "studiato", è figo, probabilmente non ha nemmeno una vita sociale ma sa tutto di diritto... lascia che si vanti che prima o poi avrà bisogno di qualcun altro che gli dia una mano e vista la sua arroganza si troverà solo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Potevi umilmente accettare e ringraziare per


            quanto di nuovo ti era stato dato occasione di


            imparare. Ma non l'hai


            fatto.

            C'è modo e modo di scrivere come stanno le cose.


            dai lascialo perdere lui è "studiato", è figo,
            probabilmente non ha nemmeno una vita sociale ma
            sa tutto di diritto... lascia che si vanti che
            prima o poi avrà bisogno di qualcun altro che gli
            dia una mano e vista la sua arroganza si troverà
            solo...Ma miiiiiiiii!!!!!!!!Si dice "ha nato imparato"!!!!E che diamine!!! :@
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            trattato e non ho voglia di perdere tempo come
            Grillo o come coloro che lo seguono, ti Infatti hai talmente poco tempo da perdere che sei qui a rompere con post che non dicono alla fine niente, tranne "soficoio". Mavatteloapija...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 settembre 2006 08.40-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:
            Considerata la quantità di castronerie che sei
            riuscito a scrivere soltanto in poche righe, dal
            momento che per risponderti ci vorrebbe un
            trattato e non ho voglia di perdere tempo come
            Grillo o come coloro che lo seguono, ti consiglio
            di fare queste
            cose:

            1) Prendere un bel manuale di diritto civile e
            studiarlo per almeno qualche anno.


            2) Una volta che hai capito veramente bene la
            disciplina dei contratti e di quelle che tu
            chiami "promesse di adesione", comprati un bel
            manuale di diritto
            commerciale.

            3) Una volta che hai capito la disciplina delle
            società, prenditi un manuale che ti spieghi la
            disciplina contenuta nel
            Tuf.

            Come vedi, anni di studio non si improvvisano. A
            scrivere castronerie su un blog sono bravi tutti;
            bisogna vedere se c'è aderenza con la realtà e
            con le
            leggi.

            Poi, riguardo cosa "faccio io", ti basti sapere
            che non perdo tempo con le cavolate di Grillo ma
            che lo passo spendendolo in formazione seria e
            professionale. Formazione che mi viene anche
            ricompensata con un bel lavoro che mi rende anche
            un reddito non da
            trascurare.
            Ti consiglio di passare a letture più serie. Non
            regalare il tuo tempo a quel capopopolo; non lo
            merita.avrai anche ragione. molto probabilmente e' cosi'...ma sei di una noia mortale. terrificante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa

            Poi, riguardo cosa "faccio io", ti basti sapere
            che non perdo tempo con le cavolate di Grillo ma
            che lo passo spendendolo in formazione seria e
            professionale. Formazione che mi viene anche
            ricompensata con un bel lavoro che mi rende anche
            un reddito non da
            trascurare.ecco il classico ragazzino appena uscito dall'università che fa il figo :) ciaoooooo
        • Anonimo scrive:
          Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa


          Insomma, Grillo è il solito capopopolo,
          ignorante

          delle norme e delle leggi. Mi dispiace non per

          lui, ma per i poveracci che gli danno ancora

          corda e che credono a quello che

          dice.Concordo. Lui vive di pubblico e il pubblico si cattura anche con le idiozie. Specialmente quelle populiste.
          Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si muove,
          tu che
          fai?Io manderei a casa chi ha fatto la liberalizzazione usando le parti meno esposte del corpo.Invece li abbiamo rivotati e ce li teniamo.Loro e i loro compagnucci della parrocchietta.http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:



            Insomma, Grillo è il solito capopopolo,

            ignorante


            delle norme e delle leggi. Mi dispiace non per


            lui, ma per i poveracci che gli danno ancora


            corda e che credono a quello che


            dice.

            Concordo. Lui vive di pubblico e il pubblico si
            cattura anche con le idiozie. Specialmente quelle
            populiste.


            Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si
            muove,

            tu che

            fai?

            Io manderei a casa chi ha fatto la
            liberalizzazione usando le parti meno esposte del
            corpo.
            Invece li abbiamo rivotati e ce li teniamo.
            Loro e i loro compagnucci della parrocchietta.

            http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:



            Insomma, Grillo è il solito capopopolo,

            ignorante


            delle norme e delle leggi. Mi dispiace non per


            lui, ma per i poveracci che gli danno ancora


            corda e che credono a quello che


            dice.

            Concordo. Lui vive di pubblico e il pubblico si
            cattura anche con le idiozie. Specialmente quelle
            populiste.


            Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si
            muove,

            tu che

            fai?

            Io manderei a casa chi ha fatto la
            liberalizzazione usando le parti meno esposte del
            corpo.
            Invece li abbiamo rivotati e ce li teniamo.
            Loro e i loro compagnucci della parrocchietta.

            http://www.lincorretto.itHai veramente ragione.Io mi domando come abbiano fatto gli italiani a scegliere questi qui.Si è stati tanto bene in questi ultimi 5 anni.L'economia andava a gonfie vele.Nessun tracollo di nessun gruppo.Tutti erano lindi e puliti.Altro che scandali e calciopoli.Adesso che invece c'è il mortadellone siamo messi malissimo.Non è al governo nemmeno da qualche mese e già guarda quanti casini che stanno saltando fuori.Ma come ha fatto a farli saltare in così poco tempo?È davvero un mago.E poi ha cominciato a fare danni già prima con le privatizzazione.A quest'ora se non regalava tutto per farci entrare in europa, magari in europa non c'eravamo, ma che ce ne fregava. Almeno avevamo ancora Telecom, le autostrade, le ferrovie. E pazienza se il debito pubblico arrivava alle stelle.Tutta sta mania di risanare, da dove gli salta fuori? Eh già mica risana coi soldi suoi lui?!Certo magari se non eravamo in europa non potevamo comprare più nulla con la lira ridotta a carta straccia, ma almeno non si arrivava all'assurdo che 1 = 1000L.Invece quando c'era Berlusconi eravamo tutti più ricchi, si pagavano meno tasse, c'erano più servizi e servizi migliori, l'industria tirava, si cresceva da far invidia alla Cina. Insomma stavamo da favola.Ora c'è questo qui e sta rovinando l'Italia.http://www.lincu-lato.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Insomma, Grillo è il solito capopopolo,


            ignorante



            delle norme e delle leggi. Mi dispiace non
            per



            lui, ma per i poveracci che gli danno ancora



            corda e che credono a quello che



            dice.



            Concordo. Lui vive di pubblico e il pubblico si

            cattura anche con le idiozie. Specialmente
            quelle

            populiste.




            Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si

            muove,


            tu che


            fai?



            Io manderei a casa chi ha fatto la

            liberalizzazione usando le parti meno esposte
            del

            corpo.

            Invece li abbiamo rivotati e ce li teniamo.

            Loro e i loro compagnucci della parrocchietta.



            http://www.lincorretto.it

            Hai veramente ragione.
            Io mi domando come abbiano fatto gli italiani a
            scegliere questi
            qui.
            Si è stati tanto bene in questi ultimi 5 anni.
            L'economia andava a gonfie vele.[omissis]
            Ora c'è questo qui e sta rovinando l'Italia.Non ho detto che si stava meglio prima.Ho detto che l'abbiamo votato sapendo quello che aveva fatto e ce lo teniamo senza frignare.
            http://www.lincu-lato.itE... ti fa male o ti piace?http://www.lincorretto.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:







            Insomma, Grillo è il solito capopopolo,



            ignorante




            delle norme e delle leggi. Mi dispiace non

            per




            lui, ma per i poveracci che gli danno
            ancora




            corda e che credono a quello che




            dice.





            Concordo. Lui vive di pubblico e il pubblico
            si


            cattura anche con le idiozie. Specialmente

            quelle


            populiste.






            Non ci riuscirà ma almeno c'è gente che si


            muove,



            tu che



            fai?





            Io manderei a casa chi ha fatto la


            liberalizzazione usando le parti meno esposte

            del


            corpo.


            Invece li abbiamo rivotati e ce li teniamo.


            Loro e i loro compagnucci della parrocchietta.





            http://www.lincorretto.it



            Hai veramente ragione.

            Io mi domando come abbiano fatto gli italiani a

            scegliere questi

            qui.

            Si è stati tanto bene in questi ultimi 5 anni.

            L'economia andava a gonfie vele.
            [omissis]

            Ora c'è questo qui e sta rovinando l'Italia.

            Non ho detto che si stava meglio prima.
            Ho detto che l'abbiamo votato sapendo quello che
            aveva fatto e ce lo teniamo senza
            frignare.Beh, d'altro canto, l'altro in "nomination" aveva appena finito di fare quello che aveva fatto e quindi altri 5 anni di sogni ad occhi aperti, a qualcuno evidentemente hanno fatto paura.

            http://www.lincu-lato.it

            E... ti fa male o ti piace?


            http://www.lincorretto.itFa male, fa male, come ti può confermare qualsiasi altro italiano che si guadagna il pane (pagandolo in euro) con uno stipendio fisso (rimasto stranamente in lire).http://www.lincu-lato.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa

            Invece quando c'era Berlusconi eravamo tutti più
            ricchi,ah sì? i prezzi non sono raddoppiati con l'EURO?e chi era al governo dopo l'introduzione dell'EURO?forse tu sei uno di quelli che ci hanno guadagnato....
            si pagavano meno tasse, c'erano più
            servizi e servizi migliori, l'industria tirava,
            si cresceva da far invidia alla Cina. Insomma
            stavamo da
            favola.non mi sembra che siamo cresciuti tanto da far invidia alla cina, anzi sono arrivate le loro merci e subito ci siamo messi paura
            Ora c'è questo qui e sta rovinando l'Italia.questo è come l'altro, tutti e due vanno nella stessa direzione
      • aghost scrive:
        Re: Grillo IGNORANTE del diritto societa
        mi pare scontato che grillo non riuscirà nella sua iniziativa. Io però mi chiederei come è possibile che la MAGGIORANZA dell'azionariato non abbia uno straccio di rappresentanza nel consiglio di amministrazione.Poi per forza il tronchetti riesce a combinare disastri (per gli altri) con l'1% delle azioni...http://aghost.wordpress.com/
  • Anonimo scrive:
    Maroni: "soviet"
    mi piacerebbe che tutti i leghisti e la gente del nord sentissero ben ben amplificata la voce di Maroni quando dice qualcosa come Essendo un gruppo privato non credo che il governo possa interferire, non siamo in un regime sovietico ... e però PENSASSERO, si ricordassero, confrontassero...bello eh? :-)altro che "nord" e "sud" ... quello i soldi del "nord" li manda tranquillamente fuori dal paese!vi ricordate quando i leghisti dicevano che preferivano che LE BANCHE fossero italiane?io ci credo, ci sto.ma adesso dove sono finiti, loro?http://www.iltempo.it/approfondimenti/index.aspx?id=1032243e http://news.google.it/news?hl=it&ned=it&ie=UTF-8&q=telecom+maroni
    • Anonimo scrive:
      Re: Maroni: "soviet"

      vi ricordate quando i leghisti dicevano che
      preferivano che LE BANCHE fossero
      italiane?Ehm... le banche sono un pochino diverse dalla TIM.Non molto. Le bache controllano solo enormi quantità di capitali che possono essere investiti in aziende e operazioni di acquisizione. La TIM no.Se, per esempio, le più grandi banche italiane fosssero in mano a gruppi tedeschi e francesi queste favorirebbero il prestito per l'acquisto di TIM da parte delle aziende connazionali come FT e DT.Le banche sono quelle che ti fanno credito quando vuoi scalare un'azienda o vuoi fare un piano industriale.Chiedilo a Tronchetti che è stato mollato già da due banche...Lo stesso dicasi per tutte le altre aziende italiane.http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Maroni: "soviet"
      Amico, fai un po' di confusione fra banche e aziende private.Avere banche piccole e vicine oltre che grandi istituti aiuta l'economia a crescere.Mantenere grandi industrie in declino a carico dello stato aiuta invece i cittadini a pagare più tasse!
    • Anonimo scrive:
      tanto per....
      - Scritto da:
      mi piacerebbe che tutti i leghisti e la gente del
      nord sentissero...io sono del nord.ma i leghisti mi stanno in c%lo come nessun altro... (dovresti vederi! dovresti vedere le pagliacciate che fanno! my god, se ne vanno a spasso le guardie padane a rompere le p%lle ai ragazzi che si riuniscono nei parchetti, agli immigrati...dovresti vedere che vergogna per l'Italia e l'Eutopa sono!) per quanto magari siamo in pochi, non tutti noi del nord siamo d'accordo con quei pagliacci verdi!generalizzare, per quanto comodo (per tagliar corto un discorso altrimenti infinito) sia è sempre sbagliato...tanto per chiarire, insomma...aloha...
      • Anonimo scrive:
        Re: tanto per....
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        mi piacerebbe che tutti i leghisti e la gente
        del

        nord sentissero...

        io sono del nord.
        ma i leghisti mi stanno in c%lo come nessun
        altro...
        (dovresti vederi! dovresti vedere le
        pagliacciate che fanno! my god, se ne vanno a
        spasso le guardie padane a rompere le
        p%lle ai ragazzi che si riuniscono nei parchetti,
        agli immigrati...dovresti vedere che vergogna per
        l'Italia e l'Eutopa
        sono!)Sei del nord, ma non conosci l'Italiano mi sembra.Io sono di Milano e non ho MAI visto guardie padane, come non ho mai visto "lumbard" rompere le p%lle ai ragazzi che si riuniscono nei parchi o agli immigrati che passano per strada.Quindi fammi capire....La vergogna dell'Italia è questo governo che tra indulto, pensioni, l'attuale nostra presenza in Iraq e Afghanistan(e Libano!)dopo una campagna elettorale votata al finto-pacifismo, non sta facendo nient'altro che portare avanti la politica di Berlusconi.Ovviamente le sorprese non finiscono qui, perchè ora ci regalano emozioni con il caso telecom.Ma ditemi, qualcuno ricorda il nome del politico che ha ceduto al Tronchetto la ex società statalizzata?
        • manta scrive:
          Re: tanto per....

          Ma ditemi, qualcuno ricorda il nome del politico
          che ha ceduto al Tronchetto la ex società
          statalizzata?lo so lo so...posso dirla io???
        • Anonimo scrive:
          Re: tanto per....
          - Scritto da:
          - Scritto da:



          - Scritto da:


          mi piacerebbe che tutti i leghisti e la gente

          del


          nord sentissero...



          io sono del nord.

          ma i leghisti mi stanno in c%lo come nessun

          altro...

          (dovresti vederi! dovresti vedere le

          pagliacciate che fanno! my god, se ne vanno a

          spasso le guardie padane a rompere le

          p%lle ai ragazzi che si riuniscono nei
          parchetti,

          agli immigrati...dovresti vedere che vergogna
          per

          l'Italia e l'Eutopa

          sono!)

          Sei del nord, ma non conosci l'Italiano mi sembra.
          Io sono di Milano e non ho MAI visto guardie
          padane, come non ho mai visto "lumbard" rompere
          le p%lle ai ragazzi che si riuniscono nei parchi
          o agli immigrati che passano per
          strada.
          Quindi fammi capire....

          La vergogna dell'Italia è questo governo che tra
          indulto, pensioni, l'attuale nostra presenza in
          Iraq e Afghanistan(e Libano!)dopo una campagna
          elettorale votata al finto-pacifismo, non sta
          facendo nient'altro che portare avanti la
          politica di
          Berlusconi.
          Ovviamente le sorprese non finiscono qui, perchè
          ora ci regalano emozioni con il caso
          telecom.
          Ma ditemi, qualcuno ricorda il nome del politico
          che ha ceduto al Tronchetto la ex società
          statalizzata?Infatti i noglobal nipoti e figli dei '68ini di sinistra hanno distrutto Buenos Aires a Milano, non la Lega. Ma l'adepto della sinistra neanche ti ascolterà, loro hanno la verità infusa e qualsiasi cosa fanno sono sempre nel giusto, eh! :(
          • Anonimo scrive:
            Re: tanto per....
            - Scritto da:
            Infatti i noglobal nipoti e figli dei '68ini di
            sinistra hanno distrutto Buenos Aires a Milano,
            non la Lega.Escludendo il fatto che i nipoti dei 68ini di sx sono spesso degli alto-borghesi trentenni in carriera che vanno in giro in spider;escludendo il fatto che nei centri sociali (incredibile dictu!) ci siano più persone che detestano prodi che piattole;escludendo il fatto che la lega e i leghisti, coi loro proclami per decerebrati fanno peggio che distruggere Buenos Aires: distruggono i neuroni di chi li ascolta;escludendo tutto questo, mi dici quanti anni hai? Non scherzo, mi piacerebbe saperlo davvero (lo chiedo a tutti i simpatizzanti di destra... vorrei tirarne fuori una piccola e molto poco scientifica statistica personale)
            Ma l'adepto della sinistra neanche
            ti ascolterà, loro hanno la verità infusa e
            qualsiasi cosa fanno sono sempre nel giusto, eh!

            :(No, mica vero, ci sono una sacco di persone di sinistra (come di destra) disposte al dialogo... il punto è che, secondo me, si parte da paradigmi diversi, troppo distanti. E soprtattutto si parte molto prevenuti. Da ambo le parti, ben inteso. Martovfello
  • Anonimo scrive:
    Golden share? Scherzano?
    Ma Gentiloni legge i giornali? Ascolta la radio? Legge i comunicati ANSA? Viene informato da Prodi?Direi di no.La UE ha escluso l'intervento pubblico in un settore privatizzato. Come dire" di Golden Share" non se ne parli neppure.In Europa il mercato delle tlc è liberalizzato dal 1992. Si arrangino come possono, ma non inventino frottole.http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Golden share? Scherzano?
      - Scritto da:
      Ma Gentiloni legge i giornali? Ascolta la radio?
      Legge i comunicati ANSA? Viene informato da
      Prodi?
      Direi di no.
      La UE ha escluso l'intervento pubblico in un
      settore privatizzato. Come dire" di Golden Share"
      non se ne parli
      neppure.
      ROTFL !!!Vedrai che lo faranno, e noi lo piglieremo in culo con piacere, come sempre.
      In Europa il mercato delle tlc è liberalizzato
      dal 1992. Si arrangino come possono, ma non
      inventino
      frottole.
      Balle!! Almeno in Italia.Qui, il mercato delle TLC NON e' MAI STATO LIBERALIZZATO ! Come invece e' successo in Francia, in Olanda, in Spagna, .......O credi davvero che Tele+ sia davvero in concorrenza con Telecom ????????
      • Anonimo scrive:
        Re: Golden share? Scherzano?



        ROTFL !!!
        Vedrai che lo faranno, e noi lo piglieremo in
        culo con piacere, come
        sempre.Se lo fanno poi ci tocca anche pagare le multe alla UE.Sai che bello!..

        In Europa il mercato delle tlc è liberalizzato

        dal 1992. Si arrangino come possono, ma non

        inventino

        frottole.



        Balle!! Almeno in Italia.

        Qui, il mercato delle TLC NON e' MAI STATO
        LIBERALIZZATO ! Come invece e' successo in
        Francia, in Olanda, in Spagna,E' liberalizzato. Fattene una ragione.Liberalizzazione fatta senza cervello e con parti meno nobili, ma è stata fatta.Telecom la dovevano suddividere. Ma no!!! Dovevano darla in regalo ai compagnucci della parrocchietta. Prima Colaninno/De Benedetti e poi Tronchetti.http://www.lincorretto.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Golden share? Scherzano?
          - Scritto da:





          ROTFL !!!

          Vedrai che lo faranno, e noi lo piglieremo in

          culo con piacere, come

          sempre.

          Se lo fanno poi ci tocca anche pagare le multe
          alla
          UE.
          Sai che bello!..
          Senta Mister Incorretto, ma ci e' o ci fa ??Telecom Italia (da qui in poi l' 'INCUMBENT') e' SEMPRE STATO IN POSIZIONE DOMINANTE, ma di multe dalla UE non se ne sono viste, se ne faccia una ragione, la UE si fa i cazzi suoi.


          In Europa il mercato delle tlc è liberalizzato


          dal 1992. Si arrangino come possono, ma non


          inventino


          frottole.






          Balle!! Almeno in Italia.



          Qui, il mercato delle TLC NON e' MAI STATO

          LIBERALIZZATO ! Come invece e' successo in

          Francia, in Olanda, in Spagna,

          E' liberalizzato. Fattene una ragione.MA ROFTL !!!!Se noi siamo liberalizzati e paghiamo 40 euro/mese per una 4MB/256Kb + CANONE 30 euro, allora in Francia, dove la stessa Telecom ITALIA vende LO STESSO SERVIZIO (anzi MIGLIORE) per 9 euro/mese e senza canone, che cos'e' ?????Fattene tu una ragione: in ITALIA le TLC NON SONO MAI STATE LIBERALIZZATE (davvero, sei l'unico che abbia mai conosciuto che abbia creduto ad una balla cotanto colossale), mentre in FRANCIA sono state LIBERALIZZATE DAVVERO:http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1636174
          Liberalizzazione fatta senza cervello e con parti
          meno nobili, ma è stata
          fatta.Convinto tu .... paghi 30 euro di canone, concorrenza inesistente e collusa, e ancora credi alle 'liberalizzazioni di Pulcinella ....
          Telecom la dovevano suddividere. Ma no!!!
          Dovevano darla in regalo ai compagnucci della
          parrocchietta. Prima Colaninno/De Benedetti e poi
          Tronchetti.Cosi' e' stato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Golden share? Scherzano?

            Senta Mister Incorretto, ma ci e' o ci fa ??

            Telecom Italia (da qui in poi l' 'INCUMBENT') e'
            SEMPRE STATO IN POSIZIONE DOMINANTE, ma di multe
            dalla UE non se ne sono viste, se ne faccia una
            ragione, la UE si fa i cazzi
            suoi. Mettiamoci d'accordo sui termini.Liberalizzate significa "non in regime di monopolio". Questo è anche in Italia.L'incumbent, o azienda in posizione dominante, dovrebbe avere degli obblighi controllati da un garante, l'AGCom.Il Garante qualcosina ha fatto, sotto pressione e denunce da parte dei concorrenti. Ma, essendo nominato dagli stessi politici che hanno fatto male le leggi e che pensano prevalentemente agli affari loro e dei loro partiti, non si spreca più di tanto.Qualche miglionata di euro di multa alla TI glie l'hanno data.
            Se noi siamo liberalizzati e paghiamo 40
            euro/mese per una 4MB/256Kb + CANONE 30 euro,
            allora in Francia, dove la stessa Telecom ITALIA
            vende LO STESSO SERVIZIO (anzi MIGLIORE) per 9
            euro/mese e senza canone, che cos'e'
            ?????Perchè la legge italiana è stata fatta male. Anzi: non è stata proprio fatta.Ciö non toglie che, essendoci dei concorrenti, il mercato si definisce "liberalizzato".
            Fattene tu una ragione: in ITALIA le TLC NON SONO
            MAI STATE LIBERALIZZATE (davvero, sei l'unico che
            abbia mai conosciuto che abbia creduto ad una
            balla cotanto colossale), mentre in FRANCIA sono
            state LIBERALIZZATE
            DAVVERO:
            http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1636174Se leggessi: "classifica sulla liberalizzazione dei mercati telecom Italia e Germania"...Hai letto la parola "liberalizzazione"?La Duna è un'automobile. Fa schifo, ma è un'automobile. Non puoi negare l'esistenz adi qualcosa solo perchè è orripilante.

            Telecom la dovevano suddividere. Ma no!!!

            Dovevano darla in regalo ai compagnucci della

            parrocchietta. Prima Colaninno/De Benedetti e
            poi

            Tronchetti.

            Cosi' e' stato.Amen.Aspettiamo un governo che ci capisca qualcosa...http://www.lincorretto.it
      • Anonimo scrive:
        Re: Golden share? Scherzano?

        O credi davvero che Tele+ sia davvero in
        concorrenza con Telecom
        ????????Tele+ non esiste più...E una parte di Sky è in mano a Telecom...La verità secondo me è che si cerca di costruire un terzo polo tale da neutralizzare Mediaset.Gli interessati sarebbero i DS con Telecom (che ricordiamo tutti essere un´arma d´attacco dalemiana), RCS, Gruppo L`Espresso e quindi i vari Corsera, Repubblica. Per non parlare di De Benedetti e Mieli. Tutti molto interessati alla tv nostrana.E non sarebbe da escludere che pur di poter costruire un terzo polo televisivo, Prodi sia ben felice di svendere all´estero la Tim. Non dimentichiamo che è stato lo stesso con la Vecchia Omnitel, gran bel gioiello italico finito come sappiamo nelle mani di Vodafone.
  • Anonimo scrive:
    forse è meglio la prendano gli stranieri
    a me pare che l'italiano le aziende non le sappia proprio gestire.Complice il potere dei sindacati, i troppi diritti dati ai lavoratori (posto fisso = non devo fare più un cavolo tutta la vita) e dirigenti che pensano prima alle tasse e poi allo sviluppo.In mano a stranieri magari potrebbe funzionare anche meglio.L'italiano è un ottimo dipendente, ma il padrone mi sa che è meglio che sia straniero
    • Anonimo scrive:
      Re: forse è meglio la prendano gli stran
      - Scritto da:
      a me pare che l'italiano le aziende non le sappia
      proprio
      gestire.
      Complice il potere dei sindacati, i troppi
      diritti dati ai lavoratori (posto fisso = non
      devo fare più un cavolo tutta la vita) e
      dirigenti che pensano prima alle tasse e poi allo
      sviluppo.
      In mano a stranieri magari potrebbe funzionare
      anche
      meglio.Ma no.Il fatto è che ci sono troppi "finanzieri d'assalto" che non conoscono il mercato nel quale operano.Il Tronchetti si occupava di gomme e di cavi. Cosa ci capisce di mercato delle tlc? Solo che passa attraverso i cavi...Adesso passerà a Marco De Benedetti. Figlio di tanto padre.La faranno fallire ancora un po' e poi verrà venduta per un tozzo di pane a T-System.http://www.lincorretto.it
    • Anonimo scrive:
      Re: forse è meglio la prendano gli stran
      Ma che dici? la Telecom l'hanno fatta l'italiani conseguentemente se ne reimpossessi lo Stato, a differenza di quando era SIP ora solo telefonia, ora ha molte più gestioni e conseguentemente molti più guadagni, guadagni che permetterebbero al paese Italia di svilupparsi ulteriormente, con la diffusione mai realizzata da Tronchetti Provera che la ricevette in regalo da Prodi che ora fa il finto tonto, augurandosi che non vada in mani straniere, quando questo è quanto nei progetti della Goldman Sachs di cui è un esponente assieme a Padoa Schioppa, Mario Draghi, la Bonino e tanti altri in questo governo, che non stanno facendo altro che quella che fu l'iniziativa presa nel 1992 sul Britannia. Cerca informazioni in rete e te ne renderai conto. Intanto per il momento,a tua e comune informazione, goditi l'ultimo alticolo in tema Goldman Sahs http://www.disinformazione.it/tononi_prodi.htmDobbiamo noi come cittadini cominciare a fare gli interessi di noi stessi, che nonostante vi siano persone delegate (politici) e profumatamente pagate per farlo, queste come dice Elza Proud sono camerieri dei Banchieri el'obiettivo dei banchieri è impossessarsi del mondo ed i suoi contenuti, poco importa loro se per farlo calpestano i diritti di tutti.Tutto questo non è un gioco quindi non prenderlo come tale, il fatto che magari tu non possa usufruire della ADSL, non da il diritto a te come ai politici, di mandare il paese a putt...ne. Cerca di piuttosto di crescere e responsabilizzarti, ma soprattutto di ampiare la prospettiva del tuo punto di vista, smantellare l'industria italiana a favore dei capitalisti stranieri, toglierà a noi tutti in un prossimo futuro di camminare a testa alta in una Europa dove già siamo considerati nessuno e senza niente lo saremo ancora meno.Buona giornata.
      • Anonimo scrive:
        Re: forse è meglio la prendano gli stran
        in fondo ai post c'è una casellina "segnala abusi"... se dovesse essere cliccata ogni volta che qualcuno abusa dell'ortografia e della grammatica (come nel post a cui rispondo) cadrebbe il server di P.I.!
      • Anonimo scrive:
        Re: forse è meglio la prendano gli stran
        Ma sì, lo stato si ricompri Telecom o Tim e magari anche Alitalia! Teniamoci tutto stretto, non facciamo fallire nessuno e non facciamo comprare a nessuno straniero le nostre aziende...ma...paghi tu vero? Perchè io VADO all'estero!
        • Anonimo scrive:
          Re: forse è meglio la prendano gli stran
          - Scritto da:
          Ma sì, lo stato si ricompri Telecom o Tim e
          magari anche Alitalia! Teniamoci tutto stretto,
          non facciamo fallire nessuno e non facciamo
          comprare a nessuno straniero le nostre
          aziende...

          ma...

          paghi tu vero? Perchè io VADO all'estero!Ma vacci sul serio, così ti rendi conto che in nessun paese le infrastrutture di base vengono vendute a compagnie straniere....
Chiudi i commenti