UK, BBC è mobile

Destinato agli schermi di alcuni smartphone e limitato ai soli utenti britannici, il nuovo servizio viene visto come un'occasione di contatto con le fasce più giovani dell'audience. Purché paghino regolarmente il canone

Roma – Nonostante i venti di crisi soffiati nel recente passato sul settore delle TV mobile , fenomeno che sino ad ora non sembra essersi affermato del tutto, BBC ha reso disponibile la beta del suo servizio dedicato ai telefonini. L’applicazione web ripropone alcune selezioni dei classici canali dell’emittente britannica, nonché alcuni programmi radiofonici.

Il servizio, accessibile a questa pagina , è destinato agli smartphone dei soli utenti britannici e permette di accedere ad una nutrita selezione di programmi, tra cui BBC One, BBC Two e BBC News, nonché ad altrettanti canali radio della stessa emittente. Per fruire dei palinsesti della TV britannica non c’è bisogno di scaricare o installare alcun software: basta digitare l’apposito indirizzo per poter fruire in maniera gratuita dei contenuti offerti in streaming . Per il futuro, inoltre, è prevista l’integrazione dei sottotitoli per i programmi trasmessi. Per stessa ammissione di Richard Titus, dirigente della divisione mobile presso BBC, il servizio è orientato soprattutto ai giovani, sicuramente tra gli utenti attratti dalle nuove possibilità offerte dalla connettività mobile.

Attualmente, BBC Mobile è accessibile solo ed esclusivamente dagli schermi dei vari smartphone solo via WiFi , anche se in un non meglio specificato periodo di tempo i responsabili del network televisivo dovrebbero rilasciare il pieno supporto alla connettività 3G. Difficile, al momento, stabilire l’esatta lista di compatibilità in materia di dispositivi: secondo alcune fonti, il servizio sarebbe compatibile con il G1 di Google/HTC ed alcuni device della serie N di Nokia. Inoltre, sarebbe garantita piena compatibilità anche con dispositivi di marchi quali Samsung, Motorola e Palm. Nonostante il fortunato N95 di Nokia sembri non supportare il servizio, il vero assente illustre è iPhone di Apple, sul quale pare non essere garantita la compatibilità del programma, almeno per il momento.

Nonostante la beta sia disponibile solo da poche ore, il lancio del servizio sarebbe stato previsto sin dallo scorso settembre, periodo in cui l’emittente ha iniziato la fase di sperimentazione: “lo scopo iniziale dei test, eseguiti su un numero limitato di dispositivi, è stato quello di riuscire a capire quale fosse il modo migliore di fornire contenuti in live streaming per un numero sempre maggiore di smartphone” ha dichiarato l’entourage dell’emittente. “Comunque, va detto che siamo abbastanza lontani dal rendere questo tentativo un servizio pienamente sviluppato e arricchito di contenuti”.

Come già detto, il servizio è assolutamente gratuito, eccezion fatta per gli eventuali costi di connessione alla rete WiFi. Nonostante ciò, come ribadito nella sezione delle FAQ dedicate al servizio, per sfruttare in tutta tranquillità BBC Mobile è consigliabile pagare il canone televisivo britannico. Ciò avviene perché, secondo le normative del Regno Unito, per poter visionare i contenuti in diretta si deve necessariamente pagare l’obolo, a differenza dei contenuti forniti in differita tramite l’apposito iPlayer, che non necessitano della sottoscrizione del canone TV. Per tutti i trasgressori, il network ricorda che l’infrazione costituisce un vero e proprio reato, punibile con una multa fino a mille sterline a cui potrebbero aggiungersi gli eventuali addebiti dei costi legali.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • red rex scrive:
    BSD e basta.
    Minore vulnerabilità ai brevetti?Veramente BSD vul dire 40% di velocità in + rispetto a LINUX, sempre e comunque. Migliore uso della RAM e dello swap.BSD è migliore e basta. Chi lo ha provato lo sa.
  • Graziano scrive:
    meglio gNewSense
    Ultimamente su Punto Informatico si e' parlato di tutti i sistemi operativi del mondo: windows seven, vista, mac os, mandriva, ubuntu, netbsd, openbsd, freebsd, tutti tranne gNewSense.gNewSense e' una distribuzione di GNU/Linux completamente libera sponsorizzata da FSF e basata su Ubuntu (per ora): www.gnewsense.orgPurtroppo le piu' famose distribuzioni includono software proprietario al loro interno: http://www.gnu.org/distros/common-distros.htmlgNewSense segue la politica di non includere niente di proprietario e di eliminarlo se per errore viene incluso e scoperto.Vi invito a provarla.Chi desidera maggiori informazioni puo' iscriversi alla mailing list di LibrePlanet Italia:http://libreplanet.org/index.php/LibrePlanetItalia-- Graziano Sorbaioli ~ sorbaioli.orgLibrePlanet Italiahttp://libreplanet.org/index.php/LibrePlanetItalia
  • The Punisher scrive:
    C'è da dire una cosa...
    E' solo l'impressione che ho avuto io e magari sbaglio ma ad una prima lettura (ed anche ad una seconda e ad una terza) questa pagina http://wiki.debian.org/Debian_GNU/kFreeBSD_why a me sembra uno schiaffone a mano piena al kernel Linux (che peraltro non mi aspettavo da Debian).Ripeto: magari sbaglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 aprile 2009 20.08-----------------------------------------------------------
    • Gabriele scrive:
      Re: C'è da dire una cosa...
      Modificato dall' autore il 08 aprile 2009 20.08
      --------------------------------------------------Ma lo sai da quanto tempo la stanno sviluppando kFreeBSD? Se non mi sbaglio la prima volta che l'ho vista, woody era ancora testing...
      • The Punisher scrive:
        Re: C'è da dire una cosa...
        - Scritto da: Gabriele

        Ma lo sai da quanto tempo la stanno sviluppando
        kFreeBSD? Se non mi sbaglio la prima volta che
        l'ho vista, woody era ancora
        testing...Hai capito quello che ho scritto?Letta in quel modo noto un netto criticismo nei confronti del kernel Linux e del suo modello di sviluppo, cosa che non mi aspettavo da Debian.Va meglio così?
  • Enrico scrive:
    Vantaggi?
    Si forse in ambito serve qualche vantaggio in qualche area c'è (la gestione dell I/O di linux su cose massicce non è il massimo al momento, ma stanno lavorando per risolverlo) ma gli svantaggi dove li mettiamo :DPer non parlare di desktop, dove credo che linux abbia solo vantaggi si freebsd
    • drkMaster scrive:
      Re: Vantaggi?
      Un microsofttiano che parla di Unix/LinuxI kernel è una cosa... il desktop te lo montiio ho in attività due macchine FreeBsd, server. nessuna interfaccia grafica, a parte una console di gestione remota sul web (che mi consente di controllare TUTTI i servizi e l'hardware).Ma sulla mia scrivania ho montato un Freebsd con Kde. su una macchina di 11 anni fa, 256MB di ram (non espandibile) e 15Giga di disco. Scheggia con un razzo. e l'interfaccia grafica utilizza lo schermo a risoluzioni che windows nemmeno elenca.Ecco i vantaggi. Il kernel è una cosa. Il desktop TE LO MONTI su freebsd.Non stiamo mica parlando di quel monolita di windows.
  • CCC scrive:
    HELP - Richiesta informazione!
    cito: gli sviluppatori della nuova distribuzione affermano di aver "ripulito" il kernel di FreeBSD da ogni driver proprietario qualcuno, magari l'autore dell'articolo, saprebbe darmi un riferimento al riguardo?dove viene detta questa cosa?grazie
  • Perplesso scrive:
    Anche Nexenta fugge da Linux !
    Dato che kFreeBSD non è l'unico caso di "fuga" da Linux,http://it.wikipedia.org/wiki/NexentaOSmi chiedo se questa tendenza debba essere interpretata positivamente (più concorrenza, più scelta, ecc.) o se invece dobbiamo preoccuparci perché qualsiasi kernel open che diventi popolare, prima o poi subirà gli attacchi dei poteri forti che ci obbligano a optare per un software più di nicchia...
    • Federico scrive:
      Re: Anche Nexenta fugge da Linux !
      Non c'è assolutamente da preoccuparsi. E non c'è nessuna fuga, Debian GNU/Linux sarà sempre la versione principale di Debian. Però ogni alternativa la giudico positiva... o meglio, la giudicherei positiva se fosse realmente libera.
    • cvb scrive:
      Re: Anche Nexenta fugge da Linux !
      da quanto vedo non ha mai avuto un kernel linux...E Debian non è fuggito: ha, già che c'era, aggiunto anche il kernel bsd... un po' come dire che se metti linux su un cellulare si sta assistendo alla fuga di linux dai server e dai desktop.Credo che, ad esempio(magari mi sbaglio), gentoo lo renda possibile già da anni.
    • krane scrive:
      Re: Anche Nexenta fugge da Linux !
      - Scritto da: Perplesso
      Dato che kFreeBSD non è l'unico caso di "fuga" da
      Linux, http://it.wikipedia.org/wiki/NexentaOS
      mi chiedo se questa tendenza debba essere
      interpretata positivamente (più concorrenza, più
      scelta, ecc.) o se invece dobbiamo preoccuparci
      perché qualsiasi kernel open che diventi
      popolare, prima o poi subirà gli attacchi dei
      poteri forti che ci obbligano a optare per un
      software più di nicchia...E' semplice : essendo un sistema modulare ognuno personalizza con i moduli che preferisce, qual e' il problema ?
  • Luca Venturini scrive:
    Un paio di precisazioni
    Il kernel non ha la localizzazione italiana, ce l'hanno diversi pacchetti (che non e' detto debbano cambiare con il nuovo kernel), quindi non si capisce cosa voglia dire che manca la localizzazione.Quali sarebbero le poche eccezioni sul software libero di debian?
  • Mimmus scrive:
    Un OS è "solo" un kernel!
    Ma una distribuzone no! Se non ci fosse GNU e tutto l'ecosistema di applicazioni, ci sarebbe solo un inutile kernel (e viceversa).
  • Federico scrive:
    strano
    Strano, non lo vedo tra i sistemi considerati liberi dalla Free Software Foundation. Forse perchè offre tutti i software non-liberi possibili a chi abilita i repository UFFICIALI non-free, esattamente come fa Debian GNU/Linux? O forse perchè la sua concezione di "escludere il software non libero" consiste nel segnalare come bug la presenza di software fondamentali non liberi, ma senza prendere in considerazione l'idea di rimuoverli, esattamente come fa Debian GNU/Linux?
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: strano

      non-free, esattamente come fa Debian GNU/Linux? O
      forse perchè la sua concezione di "escludere il
      software non libero" consiste nel segnalare come
      bug la presenza di software fondamentali non
      liberi, ma senza prendere in considerazione
      l'idea di rimuoverli, esattamente come fa Debian
      GNU/Linux?non mi pare proprio faccia cosi'ci sono 3 repository, uno main, uno contrib e uno non-free, fatti apposta per "distinguere" software libero da software non completamente libero
    • Scazzato scrive:
      Re: strano
      Potrebbe essere anche solo un problema di licenza. La licenza BSD è open source ma non free software (Microsoft e Apple, per citarne due, ringraziano). Quindi un sistema con kernel sotto licenza BSD come quello di FreeBSD, non viene considerato free software, a prescindere dai repository.Non commento sui vari sforzi di Debian per infettare i sistemi stabili (*BSD, Solaris, etc...) con GNU.
      • ciko scrive:
        Re: strano
        - Scritto da: Scazzato
        La licenza BSD è open source ma non free
        software ehh???? BSD è talmente libera che puoi usarla anche in prodotti commerciali... non è virale come la GPL, per quello è meno diffusa (diciamo che favorisce il "furto di codice" senza restituzione di nulla)

        Non commento sui vari sforzi di Debian per
        infettare i sistemi stabili (*BSD, Solaris,
        etc...) con
        GNU.che intendi per "infettare"??? i pacchetti GNU sono stabili da decenni oramai
        • Scazzato scrive:
          Re: strano
          Si, lo so benissimo.Ma il mio pensiero e il tuo non coincidono con quelli della FSF, che dà appunto nella definizione di "software libero" ciò che, in quanto libero, non può essere "chiuso" in qualche modo.Sono passato da GNU/Linux a FreeBSD solo 4 anni fa, ma sicuro ci sarà qualche motivo se non sono ritornato indietro. Parlo sia di questioni ideologiche (licenza), che pratiche (stabilità, efficienza).E dovendo usare un Mac per lavoro, visto come mi trovo bene devo dire di essere più che soddisfatto dai gradi di libertà garantiti dalla licenza BSD.
          • Federico scrive:
            Re: strano
            La FSF elenca la licenza BSD tra quelle libere, precisando solo che non è dotata di copyleft. Il chè è oggettivamente vero, e dovresti essere contento che lo scrivano, visto che secondo te è un punto di forza.Tutte le distribuzioni libere contengono anche software coperto da licenza BSD.
      • lurkoz scrive:
        Re: strano
        - Scritto da: Scazzato
        Potrebbe essere anche solo un problema di
        licenza. La licenza BSD è open source ma non free
        software ma se è la più free che esista?Ti da la possibilità di fare ciò che vuoi con i sorgenti...Tanto di cappello a FSS e Stallman ma non è che possano decidere loro il significato di "free".
        Non commento sui vari sforzi di Debian per
        infettare i sistemi stabili (*BSD, Solaris,
        etc...) con GNU.LOL, "infettare" mi sembra eccessivo:GNU ha un ottimo userspace, attendo con interesse hurd per avere tutto il SO GNU.Effettivamente, però, se devi usare i kernel *bsd o solaris, mi parrebbe più sensato usare il relativo US...ciao,zz
        • Federico scrive:
          Re: strano
          Veramente sono loro a coniare il termine FREE SOFTWARE usandolo per GNU, che è stato il primo progetto free.Successivamente è stato registrato (da altri) il marchio Open Source, che di fatto coincide quasi con la definizione di Free Software (le differenze sono pochissime e tecniche).Debian distribuisce, attraverso i repository non-free, software non libero, tra cui anche driver dei quali non esiste il codice sorgente. Alcuni software non-free sono distribuiti anche attraverso i repo free.E' tecnicamente sbagliato dire che "Debian è la più free che esista", visto che esistono distribuzioni che hanno eliminato i software non-free contenuti in Debian.
          • Logoz scrive:
            Re: strano
            Leggi meglio: "più free" era riferito alla bsd, non a debian.E' tecnicamente giusto affermare che bsd sia più libera di gpl.Il fatto che qualcuno abbia accostato un aggettivo ad un sostantivo non significa che l'aggettivo diventi di sua proprietà, altrimenti arriviamo all'assurdo (vedi podium).cordialità,..zz..
  • bubba scrive:
    la sparata sui brevetti ...
    ... potevano risparmiarsela."kFreeBSD offers an alternative in case Linux is branded illegal by the SCO case or other threats. In legal terms, Linux sources are like a minefield. kFreeBSD is much less vulnerable to such attacks because of its less bazaar-like development model."davvero un attacco duro senza fondamenta. Come ben sanno quelli di SCO. adesso.concordo invece su altri punti.per es "(kernel mess): Single /dev implementation via devfs, instead of the 3 discordant ways of handling /dev that Linux provides." questo e' sicuramente vero. Avere pf o jails e' sicuramente cosa utile (ma non tanto di piu che iptables e altro). Sulla stabilita' del fs e' discutibile, ma in certi casi è vero.
    • Shu scrive:
      Re: la sparata sui brevetti ...
      - Scritto da: bubba
      per es "(kernel mess): Single /dev implementation
      via devfs, instead of the 3 discordant ways of
      handling /dev that Linux provides."devfs è stato rimosso dal kernel già da un pezzo.Sono rimasti (per quanto ne so) due modi per gestire /dev:- a manina con mknod- automaticamente, con udevE non sono discordanti, visto che i tool di installazione si accorgono se c'è udev e creano i nodi in /dev/.static/dev Bye.
  • bubba scrive:
    NDIS un vantaggio?!
    ma parliamo di quell accrocchio di interfaccia orrida che usa Microsoft, e che linux s(u|o)pporta tramite NIDSwrapper e FreeBSD chiama NDISulator (altrimenti noto come Project Evil) ??avere un wrapper che supporti i blob binari di windoze per hardware che i produttori non si degnano di supportare non lo chiamerei esattamente un vantaggio. Piuttosto una rottura che ci tocca sopportare (e grazie che c'e' cmq) in attesa di driver nativi. Cioe far passare il messaggio che e' bello usare NDIS -non- va bene.
  • Anonimo... scrive:
    Un pò come Mac Osx
    Sembra a occhio e croce che stiano seguendo la strada di Apple...ben venga!
    • Federico scrive:
      Re: Un pò come Mac Osx
      Più croce che occhio, oserei dire.
      • Marco scrive:
        Re: Un pò come Mac Osx
        - Scritto da: Federico
        Più croce che occhio, oserei dire.Era anche ora che si muovessero in questa direzione
        • lol scrive:
          Re: Un pò come Mac Osx
          fumate pesante eh? :Ddebian non segue nessuno e continua a usare il kernel linux, questa è solo una derivata
          • sig scrive:
            Re: Un pò come Mac Osx
            - Scritto da: lol
            fumate pesante eh? :D
            debian non segue nessuno e continua a usare il
            kernel linux, questa è solo una
            derivataSi vabe ma non pretenderai mica che un maccaro ci arrivi?come sentono mac o bsd smattegiano e non capiscono più nulla..
  • I did it for the lulz scrive:
    Storia vecchia
    Come da oggetto, ormai è da tempo che il team di Debian lavora ad un port su kernel BSD (sia su freeBSD che su netBSD), per non parlare poi di Mach/Hurd e, anche se per via traversa, OpenSolaris (Indiana è stata curata da Ian Murdock e si potrebbe tranquillamente chiamare Debian/GNU/OpenSolaris)
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Storia vecchia
      Del resto, quelli di Debian vivono in un mondo tutto loro ...Nel frattempo, persino la Slackware è diventata user friendly e dalla prossima versione avrà KDE4; quelli di Debian, ancora un po e tornano alla modalità testo ...
      • I did it for the lulz scrive:
        Re: Storia vecchia
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Del resto, quelli di Debian vivono in un mondo
        tutto loroBeh, su questo posso anche essere d'accordo
        Nel frattempo, persino la Slackware è diventata
        user friendly e dalla prossima versione avrà
        KDE4;Non saprei, non ho provato versioni recenti
        quelli di Debian, ancora un po e tornano
        alla modalità testo
        ...Qua no, non è vero, io uso Debian su 2 pc e sono contentissimo, come difficoltà, sicuramente ci saranno da fare un paio di impostazioni in più che su *buntu o simili, ma almeno le cose che metti a posto a mano poi funzionano, altro che le impostazioni "automagiche". Per quanto riguarda KDE4, beh, sono scelte, loro non lo ritenevano stabile a sufficienza, ma credo che su squeeze ci sarà..
        • Federico scrive:
          Re: Storia vecchia
          Si, ok, è vero: Debian non è difficile da usare.Ma forse il signor Alvaro Vitali (con tutto il rispetto) non ha familiarità con GNU/Linux e ha provato a usare Debian, trovandosi così a dover chiedere aiuti in qualche forum o mailing list. Ora, le comunità Debian si riconoscono da questo: se dici che hai trascinato un file ti insultano e ti dicono di passare a Windows, devi dire che hai usato cp; se scrivi "scrivania" invece di desktop stai facendo del FUD; se non conosci già la risposta alla domanda che stai facendo sei un idiota; se citi MacOS X sei un eretico, ma se citi gNewSense sei un dogmatico; eccheppalle, ma andassero a... ehm, andassero a giocare a Hanna's Horse.
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Federico
            Si, ok, è vero: Debian non è difficile da usare.

            Ma forse il signor Alvaro Vitali (con tutto il
            rispetto) non ha familiarità con GNU/Linux e ha
            provato a usare Debian, trovandosi così a dover
            chiedere aiuti in qualche forum o mailing list.
            Ora, le comunità Debian si riconoscono da questo:
            se dici che hai trascinato un file ti insultano e
            ti dicono di passare a Windows, devi dire che hai
            usato cp; se scrivi "scrivania" invece di desktop
            stai facendo del FUD; se non conosci già la
            risposta alla domanda che stai facendo sei un
            idiota; se citi MacOS X sei un eretico, ma se
            citi gNewSense sei un dogmatico; eccheppalle, ma
            andassero a... ehm, andassero a giocare a Hanna's
            Horse. super quotone!!! ;)hanno da non molto sbattuto fuori dal forum Debian uno propio per quello che dici tu, sono propio degli untrafighetti, se la cantano e se la suonano fra di loro beati, certo non tutti sono in quel modo ma basta incappare in un moderatore fatto con la mentalità che ben descrivi e hai i minuti contati, nel mio caso pareva che io facessi domande fatte aposta per spammare...poi era evidente che avrei dovuto sapere che cos è un DE!!!...che diamine!...sono furbi accidenti, ti sgamano subito! :Dappena uno fà una domanda da principiante o da persona normale che non conosce i termini informatici è passibile di lesa maestà...di essere uno che si diverte a prenderli in giro.sarà anche per questo che sono 4 gatti!?
          • Shu scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Conformista informatico
            hanno da non molto sbattuto fuori dal forum
            Debian uno propio per quello che dici tu, Mi puoi indicare, cortesemente, il link al "Forum Debian"?Sul sito Debian non ne trovo traccia.Bye.
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            eccoti servitohttp://forum.debianizzati.org/laptop/sidux-che-non-si-spegne-si-spegne-non-si-spegne-t35188.0.html
          • Fragarach scrive:
            Re: Storia vecchia
            'Ho un problemone con lo spegnimento di questa meravigliosa Sidux che si spegne (a volte) e non si spegne (a volte)questa grana altre distro me l hanno gia dato come Ubuntu 8.4 (non si spegne mai, ma la 8.10 va bene), Fedora 9 (la 10 e openSuse vanno bene) e altre... che posso fare? huh'hahahaha hai fatto il brillante e ti sei preso dell troll!la prossima volta comportati bene, fighetto!
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            ce ne hanno abbastanza di fighetti loro, lasciamo perdere, sono un gruppetto di intimi dalla Svizzera....lasciamoli pascolare nelle loro valli tranquilli!chiunque vuole un rapido aiuto se lo cerca di solito nel forum di Ubuntu e infatti li è pieno di gente che magari si registrano per fare una domanda e poi spariscono, non sono cosi puri, cosi ariani cosi fedeli come i 4 gatti debianizzati ;) (non che manchino anche li i soliti fanatici)
          • Gabriele scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Conformista informatico
            ce ne hanno abbastanza di fighetti loro, lasciamo
            perdere, sono un gruppetto di intimi dalla
            Svizzera....lasciamoli pascolare nelle loro valli
            tranquilli!
            chiunque vuole un rapido aiuto se lo cerca di
            solito nel forum di Ubuntu e infatti li è pieno
            di gente che magari si registrano per fare una
            domanda e poi spariscono, non sono cosi puri,
            cosi ariani cosi fedeli come i 4 gatti
            debianizzati ;)

            (non che manchino anche li i soliti fanatici)Forse dovresti iscriverti alle liste UFFICIALI di debian, e postare con garbo le tue domande li'. Ti assicuro che qualcuno ti risponde. Sempre che dalla domanda si capisca cosa chiedi. Obiettivamente dal link che hai postato, si evince che le tue richieste sono state fatte in modo abbastanza approssimativo e senza molti dettagli. In alcuni momenti rispondi indisponendo chi ti vuole aiutare. Ah, tutte le ml di debian sono in inglese. Se vuoi aiuto in italiano, prova su usenet, alla gerarchia it.comp.os.debian, ma anche li' garbo e dettaglio, altrimenti picche. Poi alla fine devi sempre ricordare che non sono un help-desk. Onestamente, credo che avresti ottenuto le stesse identiche risposte anche sulle ml di ded rat e suse. Su quelle di xBSD non ne parliamo, perche' non vorrei scatenare un flame.
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            ecco un debianizzato :D....notate con quanto garbo gira la frittata che un suo conoscente ha malamente fatto, è tutto un gran parlare con diplomazia, un alchimia, un cerchiobottismo.....(stupendo!)....per dire due cose in croce.tante grazie delle info anche se non erano richiesteciao gabri!ps: ognuno può verificare da quel link che ho postato in precedenza la veridicità di ogni eventuale sgarbo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 aprile 2009 01.28-----------------------------------------------------------
          • Gabriele scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Conformista informatico
            ecco un debianizzato :D....notate con quanto
            garbo gira la frittata che un suo conoscente ha
            malamente fatto, è tutto un gran parlare con
            diplomazia, un alchimia, un
            cerchiobottismo.....(stupendo!)....per dire due
            cose in
            croce.Ora capisco perche' non ti rispondono.Tu indispettisci la gente. Pretenti risposte e dai giudizi a vanvera. Per tua informazione io uso debian da oramai 5 anni, ma non mi reputo in nessun modo un esperto, anche se da un annetto utilizzo sid. Con Debian, a meno che non diventi dd (ed anche cosi' dubito), hai SEMPRE da imparare cose sul suo funzionamento.Prova un po' ad esporre il tuo problema all'assistenza tecnica di DedRat in quel modo e vedi cosa ti dicono (anche se si pagano profumatamente). Sono passato da YGGDRASIL a Slackware, poi a DedRat ed infine a Debian, che ho trovato aderire meglio alle mie esigenze. Sono riuscito a farmi mandare a quel paese anche da Patrick W, pensa un po' tu.
            tante grazie delle info anche se non erano
            richieste
            ciao gabri!

            ps: ognuno può verificare da quel link che ho
            postato in precedenza la veridicità di ogni
            eventuale
            sgarboForse hai frainteso quello che volevo dirti, non e' un attacco bello e buono nei tuoi confronti.Se tu gli dici: ho il compuer che a volte si spegne, avolte no, ho la stampante che a volte stampa a volte no, e non fornisci uno straccio di caratteristiche tecniche o i log, se chi vuole risponderti non ha la sfera di cristallo, e' difficile che possa sapere a cosa sia dovuto quel comportamento.Ti faccio una domanda: hai mai programmato?Se il programma che tu hai scritto non si comporta come vorresti, cosa fai? Vai a rileghgerti i sorgenti ed esegui passo, passo (anche manualmente, non necessariamente su pc) il program,ma, per vesere dove scazza. Ecco, la stessa cosa e' necessario fare anche in questo caso.Sono stato piu' chiaro ora?
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            uffffaaaaaa.....e bastava bene concordo con qualcosa con qualcos altro notralascio le solite balle reiterate :Dper fortuna che chi usa linux non sempre va a sfrucugliare nei forum se non per grane che propio non si risolvono altrimenti altro che uno per cento di diffusione mondiale!un club di tresette sarebbe!...anzi no di rubamazzetto! :|
          • Fragarach scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Conformista informatico
            ce ne hanno abbastanza di fighetti loro, lasciamo
            perdere, sono un gruppetto di intimi dalla
            Svizzera....lasciamoli pascolare nelle loro valli
            tranquilli!sono un onesto utilizzatore di debian, e non 'pascolo' su nessun forum.
            chiunque vuole un rapido aiuto se lo cerca di
            solito nel forum di Ubuntu e infatti li è pieno
            di gente che magari si registrano per fare una
            domanda e poi spariscono, non sono cosi puri,
            cosi ariani cosi fedeli come i 4 gatti
            debianizzati ;)

            (non che manchino anche li i soliti fanatici)non sono solito usare forum per risolvere i problemi con debian. le fonti migliori? man, qualche how to ben fatto e tanti, tanti libri (o'reilly soprattutto).purtroppo (o per fortuna, lascio a te la scelta) gnu/linux e' cosi: prendere o lasciare (anche qui la scelate e' tua).
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            si ma quei libri non sono in italiano se non sbaglio :)
          • Fragarach scrive:
            Re: Storia vecchia
            puoi iniziare con 'appunti di informatica libera':http://appuntilinux.mirror.garr.it/mirrors/appuntilinux/corrente/a2-2008.a4.pdftotalmente in italiano, liberamente scaricabile (un grazie IMMENSO a Daniele Giacomini per il suo colossale lavoro).fatti un po' di giri di giostra con questo.
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Fragarach
            puoi iniziare con 'appunti di informatica libera':

            http://appuntilinux.mirror.garr.it/mirrors/appunti

            totalmente in italiano, liberamente scaricabile
            (un grazie IMMENSO a Daniele Giacomini per il suo
            colossale
            lavoro).

            fatti un po' di giri di giostra con questo.certo che lo conosco, è una meraviglia ma talmente colossale da uccidere qualsiasi principianteda retta a mèper iniziare ho trovato questo manuale fresco fresco di una derivata debian che mi sembra ottimohttp://dreamlinuxitalia.altervista.org/Dreamlinux-Manuale/index.html
          • Fragarach scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: Conformista informatico
            - Scritto da: Fragarach

            puoi iniziare con 'appunti di informatica
            libera':




            http://appuntilinux.mirror.garr.it/mirrors/appunti



            totalmente in italiano, liberamente scaricabile

            (un grazie IMMENSO a Daniele Giacomini per il
            suo

            colossale

            lavoro).



            fatti un po' di giri di giostra con questo.

            certo che lo conosco, è una meraviglia ma
            talmente colossale da uccidere qualsiasi
            principiante
            da retta a mè
            per iniziare ho trovato questo manuale fresco
            fresco di una derivata debian che mi sembra
            ottimo

            http://dreamlinuxitalia.altervista.org/Dreamlinux-e' questo il punto: se seguita in modo pedissequo non uccide il principiante, anzi. ho una classe settimanale di 16 persone e sto usando gli 'appunti' (opportunamente tradotti in inglese). c'e' di tutto, persone dai 50 ai 60 anni, ragazzi intorno ai 30 e un paio di sedicenni: i risultati sono notevoli ed e' tutto merito dell'approccio all'informatica di questa opera (e del mondo gnu/linux in generale).onestamente quando sento una signora 45enne, con poco piu' di licenza elementare sulle spalle, descrivere in modo preciso la differenza tra un hard link e un symbolic link mi sento un po' meno pessimista.
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            si vabbè queste persone sono dirette e seguite da te, per forza che gli appunti sono ottimi, prova a dargli gli stessi appunti singolarmente uno per uno, soli soletti, per cercare di far funzionare il propio pc e vedrai che cercheranno un manuale del tipo che ti ho postato ;)comunque, complimenti per l esperienza che state facendo!!
          • init 0 scrive:
            Re: Storia vecchia
            RTFM no? ;)
          • Conformista informatico scrive:
            Re: Storia vecchia
            - Scritto da: init 0
            RTFM no? ;)no, almeno a me disgrazie simili non ne sono mai capitate...no no....propio un RTFM no! :p
        • mik.fp scrive:
          Re: Storia vecchia
          - Scritto da: I did it for the lulz
          - Scritto da: Alvaro Vitali


          quelli di Debian, ancora un po e tornano

          alla modalità testo

          ...

          Qua no, non è vero, io uso Debian su 2 pc e sono
          contentissimo, come difficoltà, sicuramente ci
          saranno da fare un paio di impostazioni in più
          che su *buntu o simili, ma almeno le cose che
          metti a posto a mano poi funzionano, altro che le
          impostazioni "automagiche". Per quanto riguarda
          KDE4, beh, sono scelte, loro non lo ritenevano
          stabile a sufficienza, ma credo che su squeeze ci
          sarà..E aggiungerei che Debian e' estremamente efficente. Per lo meno non la usavo da anni, ma recentemente una installazione server Ubuntu mi sembrava farraginosa, cosi' mi son detto che era tanto che non installavo una Debian e mi e' venuta la curiosita' di provare ... diamine ... stesso software (installo sempre la minimale e poi aggiungo pezzi), su stesso identico hw, e usa meno di meta' memoria. E' impressionate. Anche la gestione dei pacchetti mi sembra migliorata ... forse apt e' identico ad un decennio fa ma l'archivio dei packages mi sembra piu' razionale ... (non ci ho dedicato molto tempo a dir la verita', per questo dico "sembra"; pero' a naso cosi' mi e' parso)Probabilmente si, ecco, la disciplina rigida impiegata dal team di debian risulta essere fastidiosa per chi tenta di approcciarvisi da neofita, e probabilmente nonostante questi 20 anni di storia sottovalutano ancora l'importanza delle interfacce grafiche (lxde per me e' piu' che sufficiente; pero' bisogna pure comprendere chi ha esigenze diverse) ... pero' tecnicamente parlando quel team produce i risultati migliori, pertanto le loro scelte inevitabilmente vanno ad influenzare TUTTO il resto. E' semplice autorevolezza. Non e' un caso che Debian la puoi installare praticamente da per tutto e spesso ottenere risultati addirittura migliori del sistema di default (non solo ovviamente Windows, ma anche il Freerunner, e molti dispositivi embedded su una pletora di architetture diverse; diavolo, e' segno che quei ragazzi hanno una marcia in piu'). Insomma, questa apertura ad un nuovo kernel mi sembra significativa. Speriamo che non sia soltanto una svampata filosofica di Stallman ... se non altro per non spendere tempo/uomo su progetti che poi vanno a morire.
        • samu scrive:
          Re: Storia vecchia
          - Scritto da: I did it for the lulz
          - Scritto da: Alvaro Vitali

          Del resto, quelli di Debian vivono in un mondo

          tutto loro

          Beh, su questo posso anche essere d'accordo


          Nel frattempo, persino la Slackware è diventata

          user friendly e dalla prossima versione avrà

          KDE4;

          Non saprei, non ho provato versioni recenti


          quelli di Debian, ancora un po e tornano

          alla modalità testo

          ...

          Qua no, non è vero, io uso Debian su 2 pc e sono
          contentissimo, come difficoltà, sicuramente ci
          saranno da fare un paio di impostazioni in più
          che su *buntu o simili, ma almeno le cose che
          metti a posto a mano poi funzionano, altro che le
          impostazioni "automagiche". Per quanto riguarda
          KDE4, beh, sono scelte, loro non lo ritenevano
          stabile a sufficienza, ma credo che su squeeze ci
          sarà..premesso che debian va molto bene per i server, sui quali non ha senso mettere un'interfaccia grafica ('ssh -X' se proprio devi )vi segnalo che kde4 e' entrato nella unstable ieri.
        • tizio incognito scrive:
          Re: Storia vecchia

          Qua no, non è vero, io uso Debian su 2 pc e sono
          contentissimo, come difficoltà, sicuramente ci
          saranno da fare un paio di impostazioni in più
          che su *buntu o simili, ma almeno le cose che
          metti a posto a mano poi funzionano, altro che le
          impostazioni "automagiche". Per quanto riguarda
          KDE4, beh, sono scelte, loro non lo ritenevano
          stabile a sufficienza, ma credo che su squeeze ci
          sarà..come si sa, "ubuntu" e' una antica parola africana che vuol dire "non so installare debian"
      • jdj djd scrive:
        Re: Storia vecchia
        KDE4 e'arrivato 2 giorni fa in debian Sid ed era in experimental da un bel po..Per chi vuole Debian Sid con KDE4 e una certa stabilita consiglio la prossima relase di Sidux
      • echoesp1 scrive:
        Re: Storia vecchia
        Vivremo pure in un mondo tutto nostro, ma almeno ti diciamo perchè, e soprattutto non obblighiamo nessuno a venire a stare da noi...
      • uhuihiu scrive:
        Re: Storia vecchia
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Del resto, quelli di Debian vivono in un mondo
        tutto loro
        ...

        Nel frattempo, persino la Slackware è diventata
        user friendly e dalla prossima versione avrà
        KDE4; quelli di Debian, ancora un po e tornano
        alla modalità testo
        ...user friendly e kde4 nella stessa frase?!?!?!
        • sig scrive:
          Re: Storia vecchia
          - Scritto da: uhuihiu
          - Scritto da: Alvaro Vitali

          Del resto, quelli di Debian vivono in un mondo

          tutto loro

          ...



          Nel frattempo, persino la Slackware è diventata

          user friendly e dalla prossima versione avrà

          KDE4; quelli di Debian, ancora un po e tornano

          alla modalità testo

          ...

          user friendly e kde4 nella stessa frase?!?!?!certo se non hai il pollice opponiblile no...in tuttli altri casi ( se non sei un primato) con un minimo di cervello ci ragioni e lo usi senza problemi
  • lellykelly scrive:
    va bene questo
    http://digg.com/linux_unix/Lesbian_Linux_a_Debian_based_distro_featuring_Porn_get/t.jpg
Chiudi i commenti