UK, i disabili controllano l'usabilità

Per garantire pieno diritto di accesso e possibilità di utilizzo decolla una piattaforma che consente ad aziende ed istituzioni di interpellare i disabili: saranno loro a collaudare siti e servizi web


Londra – Il progetto della Disability Rights Commission ( DRC ) inglese, volto a migliorare l’usabilità dei siti Web istituzionali e privati, sarà coadiuvato dalla piattaforma Usability Exchange . L’obiettivo è quello di coinvolgere gli utenti disabili nella valutazione dell’usabilità e dell’accessibilità dei siti. Grazie ad un’applicazione specifica, gli amministratori potranno disporre di un feedback immediato sulla qualità delle loro piattaforme, che arriverà da un tipo di utenza che non accede con i tradizionali strumenti tecnologici.

Grazie a Usability Exchange gli operatori potranno sviluppare una serie di test e metterli a disposizione di ogni tipo di utente che, disabile, sia costretto ad accedere ai siti con tecnologie assistive. I risultati, in seguito, potranno essere facilmente elaborati per comprendere quali miglioramenti apportare ai siti. Inoltre, grazie a una speciale applicazione di remote-viewing, gli amministratori saranno in grado di poter monitorare con precisione il comportamento degli utenti e le modalità di navigazione all’interno del sito gestito.

Stefan Haselwimmer, direttore della Phone Anything – finanziatrice di Usability Exchange – ha lanciato l’idea nel 2004, dopo alcuni confronti con gli enti locali. “Ci sorprendemmo quando venimmo a conoscenza del fatto che pochi siti venivano testati da utenti disabili. La maggior parte delle istituzioni comunali avrebbero voluto, ma non sapevano quale potesse essere la strategia migliore per avviare i test”, ha dichiarato Haselwimmer. “Allo stesso tempo sapevamo che numerose associazioni di disabili sarebbero state felici di poter partecipare”.

“Le ricerche effettuate dalla Disability Rights Commission, nel 2004, hanno rilevato che gli utenti portatori di disabilità incontrano maggiori problemi con i siti Web rispetto a quanto avvenga (normalmente. ndr.). Di solito i problemi di usabilità sono il 45% superiori” (per gli utenti disabili rispetto agli altri, ndr.), ha confermato Julie Howell, policy development manager della Royal National Institute of the Blind ( RNIB . “Sebbene Usability Exchange sia da considerarsi un progetto apprezzabile, ho ancora qualche dubbio al riguardo. Devono ancora dimostrare la qualità dei loro test e dei processi di analisi utilizzati”.

Secondo Howell, infatti, all’orizzonte vi sarebbe ancora molto lavoro da fare per rendere soddisfacente il feedback informativo proveniente dai tester. “Ciò non implica che tutto debba essere perfetto, ma è certamente onesto”, ha aggiunto Howell. “Non vorrei che dopo i test le aziende si ritrovassero con utenti comunque insoddisfatti”.

Malgrado le perplessità di Howell, numerose istituzioni anglosassoni hanno deciso di aderire al progetto Usability Exchange. Fra queste: Royal Mail , Orange , Fortune-Cookie , Adult Dyslexia Organisation , Scottish Parliament , Wandsworth Council e Leicestershire Council .
Disability Rights Commission ha confermato che la valutazione del servizio sarà avviata nel prossimo aprile.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mhauauhahu
    incredibile, ma chi lo dice che google deve rappresentare in modo bilanciato gli interessi dei siti indicizzati? E' una multinazionale privata e come tale offre il servizio che le pare, servizio tra l'altro completamente opzionale... se google non piace saranno gli utenti a deciderlo....
  • Anonimo scrive:
    Google sta esagerando
    Premetto che non mi riferisco al sito in questione, che non meriterebbe di essere menzionato in nessun search engine, tuttavia ormai google sta esagerando e detiene il monopolio mediatico sui nuovi contenuti.Ci sono dei siti che google giudica forti, come ad esempio le varie testate giornalistiche, che possono anche scrivere in un solo articoletto la parola "tennis" e si trovano in 2 giorni ad apparire prima del sito della federtennis (è solo un esempio).Alla stregua ci sono dei siti di merda (anche peggio di quello citato) che non offrono alcun contenuto, i quali vengono considerati dal monopolista G fortissimi con keyword molto ambite nel mercato (che gli fanno guadagnare centinaia di migliaia di euro al mese) a discapito di siti che trattano veramente l'argomento; qui è palese che o si stanno vendendo i posizionamenti, ovviamente penalizzando altri, o qualcuno ha agganci dentro google e riesce a conoscere in anticipo come creare e modificare i siti per andare in testa secondo gli algoritmi del motore stesso.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...

    Lo sappiamo tutti che non e' questo il punto. Il
    punto e' che la maggior parte degli utenti
    utilizza google per le ricerchesi ma Google te lo devi andare a cercare... al contrario di MSN che viene 'preimpostato' come home di Explorer...
    e questo rende
    difatto google in posizione dominante.per meriti, per meriti
    Intrensicamente essendo in posizione di mercato
    dominante ha dei doveri prima etici e morali poi
    legali di fornire trasparenza sul funzionamento
    dei suoi sistemi e/o servizi.ti hanno già risposto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    Se non ti piace come ti tratta google metti:







    User-agent: googlebot



    Disallow: /







    nel file robots.txt sul tuo sito così non

    avrai



    più problemi.








    Che ragionamento del pippo e'? Se una azienda


    diventa monopolista di un mercato deve

    sottostare


    a regole di trasparenza non puo' continuare a


    fare quello che vuole. Vedi cos'e' accaduto a


    Micosoft negli states e in europa



    Di cosa sarebbe monopolista Google? Forse

    qualcuno ti impedisce di utilizzare yahoo, msn,

    altavista o altri ancora. In un servizio c'è il

    monopolio quando sei obbligato ad utilizzare i

    servizi di un solo operatore. Ti obbliga

    qualc'uno ad utilizzare i servizi di

    indicizzazione di Google? Io se mi lamento di un

    operatore di un servizio la prima cosa che cerco

    di fare è trovarne un'altro!

    Lo sappiamo tutti che non e' questo il punto. Il
    punto e' che la maggior parte degli utenti
    utilizza google per le ricerche e questo rende
    difatto google in posizione dominante.
    Intrensicamente essendo in posizione di mercato
    dominante ha dei doveri prima etici e morali poi
    legali di fornire trasparenza sul funzionamento
    dei suoi sistemi e/o servizi.Denunciala allora, dalla multa che ti daranno per diffamazione scoprirai quanto hai torto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Se non ti piace come ti tratta google metti:





    User-agent: googlebot


    Disallow: /





    nel file robots.txt sul tuo sito così non
    avrai


    più problemi.





    Che ragionamento del pippo e'? Se una azienda

    diventa monopolista di un mercato deve
    sottostare

    a regole di trasparenza non puo' continuare a

    fare quello che vuole. Vedi cos'e' accaduto a

    Micosoft negli states e in europa

    Di cosa sarebbe monopolista Google? Forse
    qualcuno ti impedisce di utilizzare yahoo, msn,
    altavista o altri ancora. In un servizio c'è il
    monopolio quando sei obbligato ad utilizzare i
    servizi di un solo operatore. Ti obbliga
    qualc'uno ad utilizzare i servizi di
    indicizzazione di Google? Io se mi lamento di un
    operatore di un servizio la prima cosa che cerco
    di fare è trovarne un'altro!Lo sappiamo tutti che non e' questo il punto. Il punto e' che la maggior parte degli utenti utilizza google per le ricerche e questo rende difatto google in posizione dominante. Intrensicamente essendo in posizione di mercato dominante ha dei doveri prima etici e morali poi legali di fornire trasparenza sul funzionamento dei suoi sistemi e/o servizi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek

    Possiamo metterla come vogliamo ma questa
    azienda, splendida azienda secondo me, va
    controllata, ci voglioni paletti e sistemi per
    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. google non e' un servizio pubblico, non ti piace? Nonlo utilizziNon e' trasparente,
    e questo e' purtroppo vero, se fosse open source
    in tutto quello che fa allora la seguiremmo.A ecco sei un troll
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Se non ti piace come ti tratta google metti:



    User-agent: googlebot

    Disallow: /



    nel file robots.txt sul tuo sito così non avrai

    più problemi.


    Che ragionamento del pippo e'? Se una azienda
    diventa monopolista di un mercato deve sottostare
    a regole di trasparenza non puo' continuare a
    fare quello che vuole. Vedi cos'e' accaduto a
    Micosoft negli states e in europaDi cosa sarebbe monopolista Google? Forse qualcuno ti impedisce di utilizzare yahoo, msn, altavista o altri ancora. In un servizio c'è il monopolio quando sei obbligato ad utilizzare i servizi di un solo operatore. Ti obbliga qualc'uno ad utilizzare i servizi di indicizzazione di Google? Io se mi lamento di un operatore di un servizio la prima cosa che cerco di fare è trovarne un'altro!
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...

    Che ragionamento del pippo e'? Se una azienda
    diventa monopolista di un mercato deve sottostare
    a regole di trasparenza non puo' continuare a
    fare quello che vuole. Vedi cos'e' accaduto a
    Micosoft negli states e in europaIl monopolio in se stesso non e' illegale, Microsoft e' stata condannata per "abuso"di monopolio. melo
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...
    - Scritto da: Anonimo
    Se non ti piace come ti tratta google metti:

    User-agent: googlebot
    Disallow: /

    nel file robots.txt sul tuo sito così non avrai
    più problemi.Che ragionamento del pippo e'? Se una azienda diventa monopolista di un mercato deve sottostare a regole di trasparenza non puo' continuare a fare quello che vuole. Vedi cos'e' accaduto a Micosoft negli states e in europa
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto...


    Qualcosa mi fa supporre che il tuo sito non è
    scritto in italiano corretto... forse nemmeno in
    inglese ;-)
    Infatti il mio sito e' TOTALMENTE in inglese. Potrei farti vedere le decine di clienti e partners che si complimentano per l'inpostazione grafica, la semplicita' e la qualita' delle informazioni che si possono rperire; si da quando e' andato online a novembre.Siccome ero fondatore di un'altra societa' nello stesso settore da cui mi sono staccato e l'altro sito e' ai primi posti nonostante fornisca informazioni scadenti lacunose penso che i tuoi ragionamenti non stiano alla base del PR
  • Anonimo scrive:
    Sti' avvocati !!!
    Se ti segnali a google accetti di essere indicizzato come e dove vuole lo staff del motore di ricerca.Il page rank e' un meccanismo, fallimentare a mio avviso, per tentare di smascherare quelli che vogliono rendersi visibili a tutti i costi anche nei risultati di ricerche non attinenti con il contenuto delle proprie pagine web.In ogni caso basta pagare direttamente google e subito si torna in prima posizione o, ufficialmente, sulla colonnina delle adwords, e' mooolto probabile che costi meno dell'avvocato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo (joe-ized)

    Google non detiene affatto l monopolio, in quanto
    esistono altri motori di ricerca e chiunque e'
    libero di usare un altro motore di ricerca.Strettamente alla definizione di "monopolio", hai ragione: non esiste solo Google.In termini pratici (e chiedo se qualcuno ha dati aggiornati sulle percentuali d'utilizzo), essendo il più richiesto è anche quello che ha la capacità e il potenziale per fare il bello e il cattivo tempo.Per analogia, anche Microzozz....Dovrebbe esserci un termine economico anche per questo tipo di mercato "zoppo"...
    Che poi sia il motore di ricerca piu' usato e
    piu' famoso (le due cose sono strettamente
    correlate) non significa affatto che sia un
    monopolio.Tu che usi?joe
    • AnyFile scrive:
      Re: Assurdo (joe-ized)
      - Scritto da: Anonimo

      Google non detiene affatto l monopolio, in
      quanto

      esistono altri motori di ricerca e chiunque e'

      libero di usare un altro motore di ricerca.

      Strettamente alla definizione di "monopolio", hai
      ragione: non esiste solo Google.
      In termini pratici (e chiedo se qualcuno ha dati
      aggiornati sulle percentuali d'utilizzo), essendo
      il più richiesto è anche quello che ha la
      capacità e il potenziale per fare il bello e il
      cattivo tempo.
      Per analogia, anche Microzozz....La M$ ha deciso che tu sei obbligato ad avere il suo SO, e che se non lo compri sei un pirata (con tanto di pubblicita' di denunziare chi non ha comprato il suo SO e con tanto di numero verde per i delatori) ... non mi pare che google faccia altrettanto
    • AnyFile scrive:
      Re: Assurdo (joe-ized)
      - Scritto da: Anonimo
      Dovrebbe esserci un termine economico anche per
      questo tipo di mercato "zoppo"...
      Forse posizione dominante (ma io non sono un economista, per cui e' meglio se qualcuno piu' esperto dia una risposta piu' certa)

      Che poi sia il motore di ricerca piu' usato e

      piu' famoso (le due cose sono strettamente

      correlate) non significa affatto che sia un

      monopolio.

      Tu che usi?Io uso gogole per trovare le pagine non per dire che una certa ditta e' migliore delle altre in base al raning.A parte il fatto che non avendo la barra di google non vedo il ranking, poi il ranking e basato sul sito web non sul valore dell'azienda. Ogni tanto uso anche altri motori, ad esempio dmoz.
  • AnyFile scrive:
    Re: Bulletti?
    - Scritto da: Anonimo

    bene caro.. e allora se vuoi visibilità PAGA.
    google non è un ente di beneficenzaesattamnente come bisogna pagare per avere una pubblicita' su un giornale o sulla televisione e badate bene anche per avere un servizo nel telegiornale o in programma televisivo o in un articolo su un giornale o una rivista che parla della tua azienda o del tuo prodotto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    google sta diventando qualcosa di più, e come

    tale viene percepito.


    non e' possibile condannare google perche' lo
    "percepisci". Una condanna deve avere un
    fondamento, delle basi dimostrabili sulle quali
    poggiare.se io avessi espresso una condanna, accetterei tutta questa tirata. Ma credo che tra i commenti sia possibile fare qualcosa d'altro oltre a dire "condanno, assolvo".infatti io ho fatto altre considerazioni.
    Google non e' un monopolio perche' esistono molte
    alternative al suo utilizzo.l'ho forse negato?
    Nessuno e' obbligato
    a usare Google ne tantomeno ti trovi google
    preinstallato sul PC (stile microsoft). lo nego da qualche parte?

    se è per questo nessuno ha nemmeno un "contratto

    coi giornali" ma spesso una parola sbagliata, un

    articolo negativo, una citazione nefasta portano

    effetti deleteri inaspettati ... nessuno ha un

    contratto nemmeno con i giornali, eppure capita

    che ci siano denuncie per diffamazione.



    allora avere il page rank basso me lo chiami
    diffamazione?IO no, ma l'azienda dell'articolo tenta quella strada.inoltre molte denuncie per diffamazione fanno la fine che meritano: vengono rigettate perchè non c'è alcuna diffamazione... spesso sono solo persone che non accettano che si racconti la realtà :)
    E il diritto di critica e' andato a farsi
    benedire?parli con me?hai letto quello che ho scritto? :-)anche il diritto di opinione sta li, di fianco a quello di critica ;-)
    Google categorizza e per farlo bene deve
    esercitare il suo diritto di critica. Io non
    colgo insulti ne diffamazione in un page rank non
    al top delle mie aspettative.tu no, io nemmeno.altri si. Esistono differenti punti di vista e vari tipi di considerazione. io ne ho elencati alcuni, differenti dal semplice "g ha ragione, g ha torto"

    Un po' come se un tizio non scorreggiasse mai,

    oppure te lo aspettassi come uno che non rutta

    ... e poi di improvviso lo fa. Non è giusto, ma

    lo consideri peggio del puzzone abituale, no? ;)

    Questo non basta a infliggergli una condanna per
    puzzonaggine...non formale.ma sostanziale, di fatto, spesso si.per questo sei tenuto a non scorreggiare, specialmente nell'ascensore.magari non lo fai mai, ma quando sei sotto i riflettori e spesso, e ti ci metti tu volontariamente, hai meno diritto di scorreggia - di fatto - degli altri.Non per contratto, naturalmente.tutto questo è imho ;-)
  • AnyFile scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek

    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,
    e questo e' purtroppo vero, se fosse open source
    in tutto quello che fa allora la seguiremmo.Di aziende che premiano alcuni e bocciano altri e non sono affatto trasparenti ne conosco parecchie. Eppure nessuno protesta. Avete mai sentito proteste per i commenti della chiesa cattolica romana?
  • Anonimo scrive:
    Re: Assurdo.
    - Scritto da: Anonimo
    google sta diventando qualcosa di più, e come
    tale viene percepito.
    non e' possibile condannare google perche' lo "percepisci". Una condanna deve avere un fondamento, delle basi dimostrabili sulle quali poggiare.Google non e' un monopolio perche' esistono molte alternative al suo utilizzo. Nessuno e' obbligato a usare Google ne tantomeno ti trovi google preinstallato sul PC (stile microsoft).
    se è per questo nessuno ha nemmeno un "contratto
    coi giornali" ma spesso una parola sbagliata, un
    articolo negativo, una citazione nefasta portano
    effetti deleteri inaspettati ... nessuno ha un
    contratto nemmeno con i giornali, eppure capita
    che ci siano denuncie per diffamazione.
    allora avere il page rank basso me lo chiami diffamazione?E il diritto di critica e' andato a farsi benedire?Google categorizza e per farlo bene deve esercitare il suo diritto di critica. Io non colgo insulti ne diffamazione in un page rank non al top delle mie aspettative.
    Un po' come se un tizio non scorreggiasse mai,
    oppure te lo aspettassi come uno che non rutta
    ... e poi di improvviso lo fa. Non è giusto, ma
    lo consideri peggio del puzzone abituale, no? ;)Questo non basta a infliggergli una condanna per puzzonaggine...
  • AnyFile scrive:
    Re: Ma va là!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che dici?!

    Un'azienda che raggiunge anche il 90% dell'utenza
    ha sicuramente degli obblighi di trasparenza.
    Google, come Microsoft o, in Italia Telecom.
    A differenza di telecom Italia, google non svolge un servizio di pubblica utilita' e non usa strutture pagate con soldi pubblici ne' beneficia (mi pare) di fondi pubblici.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bulletti?
    - Scritto da: Anonimo

    Prova tu ad avere un sito che un giorno ha metti

    8 di page rank e il tuo concorrente ha 6, poi

    dopo un paio d'anni google ti mette 6 e al tuo

    concorrente 8, e pensa se lo fa perche' cosi' vi

    livellate anche se tu sei meglio e pensa se sei
    [cut]

    bene caro.. e allora se vuoi visibilità PAGA.
    google non è un ente di beneficenza
    bisogna capire che al mondo nessuno si muove per
    niente, se si vuole qualcosa bisogna aprire il
    portafoglio, solo così l'economia va avanti e
    circola il capitale.figurati.dai siti più amatoriali del mondo a qualcosa di commerciale non ho MAI scucito un solo cent a qualsiasi motore di ricerca.eppure se ti dedichi a contenuto e confezionamento corretto ... se dai informazione, se fornisci quel che serve, con google ti si trova, e velocemente.e una volta succedeva lo stesso con AltaVista, appena sotto i paganti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bulletti?

    Prova tu ad avere un sito che un giorno ha metti
    8 di page rank e il tuo concorrente ha 6, poi
    dopo un paio d'anni google ti mette 6 e al tuo
    concorrente 8, e pensa se lo fa perche' cosi' vi
    livellate anche se tu sei meglio e pensa se sei
    uno che produce un servizio rivale ad un servizio
    di google.
    Fantascienza? Forse, ma a pensar male ci si
    azzeccasi infatti io penso che spari una caterva di boiate.siccome a pensar male ci si azzecca allora ho ragione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek

    Possiamo metterla come vogliamo ma questa
    azienda, splendida azienda secondo me, va
    controllata, ci voglioni paletti paleddi a trecisndossessandagrati
  • Anonimo scrive:
    Re: e gli altri?
    - Scritto da: Anonimo
    Scusate perchè solo google? E gli altri? Msn,
    Altavista come indicizzano le pagine?eh? chi sono?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma va là!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che dici?!

    Un'azienda che raggiunge anche il 90% dell'utenza
    ha sicuramente degli obblighi di trasparenza.
    Google, come Microsoft o, in Italia Telecom.

    Google non si degna neanche di risponderti
    qualunque domanda tu faccia. E non sto parlando
    di un rank + o - basso, ma di forti
    penalizzazioni o rimozioni dal loro indice. Puoi
    leggere il loro regolamento, ma quando hai fatto
    tutto (ma proprio tutto) nel modo + corretto e
    non vieni reincluso nei risultati, credo sia
    necessario un chiarimento.sarebbe cortese.sarebbe un ULTERIORE segno di serietà.ma non è dovuto, né necessario.
  • AnyFile scrive:
    Giuridicamente poco sostenibile
    Non sono un avvocato, ma ritengo che la posizione dell'accusa sia poco sostenibile.Semmai la costituzione americana, garantisce il diritto di espressione, compreso quello di google di pubblicare quello che vuole. Difficile poi sostenere che sia stato fatto un boicottaggio specifico verso proprio quella societa' (se fosse dimostrabile questa cosa forse il discorso cambierebbe, ma non penso che le cose siano andate in questo modo).Inoltre non e' che l'accesso ad internet sia fornito da google, per cui non e' a lui imputabile la non accessibilita'.Vorrei inoltre sottolineare che google nel suo rank (diciamo giudizio) si riferisce al sito web, non al prodotto venduto dall'azienda, come e' invece il caso di persone che (su libri, riviste o siti web) pubblicano recensioni di ristoranti, film, libri, ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giuridicamente poco sostenibile

      Semmai la costituzione americana, garantisce il
      diritto di espressione, compreso quello di google
      di pubblicare quello che vuole. Difficile poi
      sostenere che sia stato fatto un boicottaggio
      specifico verso proprio quella societa' (se fosse
      dimostrabile questa cosa forse il discorso
      cambierebbe, ma non penso che le cose siano
      andate in questo modo).Verso certi siti Google lo fa esplicitamente e mi pare ne dia pure comunicazione indicandone i motivi (ad esempio verso una casa automoblistica tedesca).Non è questo il caso.
  • Anonimo scrive:
    Re: e gli altri?
    - Scritto da: Anonimo
    Scusate perchè solo google? E gli altri? Msn,
    Altavista come indicizzano le pagine?Ma è semplice: gli algoritmi di ricerca degli altri motori fanno schifo, e quindi si cerca di rubare ques'ultimo solo a Google che ha qualcosa di decente.
  • Anonimo scrive:
    Un modo come un altro per rubare
    Un modo come un altro per rubare quello della denuncia per conoscere il PageRank, algoritmo matematico che se Google svelasse veramente verrebbe copiato da tutti nell'arco di 10 minuti.Che dietro a questa denuncia non ci sia Microsoft? Giusto questo mese ha ri-annunciato di voler costruire un motore di ricerca migliore di quello di Google e... toh, ora parte una denuncia verso Google per svelarne l'algoritmo di ricerca.Ma dai, che caso eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un modo come un altro per rubare
      Ah, ma guarda, KinderStart (oltre a fare davvero schifo) è anche un motore di ricerca... e guardacaso vogliono il PageRank di Google... ah ah ah ah ah ah ah ah ahMai sentita barzelletta più ignobile. E magari c'è anche gente che si sarà offesa con Google difendendo quella schifezza di KinderStart! ^_^
    • AnyFile scrive:
      Re: Un modo come un altro per rubare
      - Scritto da: Anonimo
      Un modo come un altro per rubare quello della
      denuncia per conoscere il PageRank, algoritmo
      matematico che se Google svelasse veramente
      verrebbe copiato da tutti nell'arco di 10 minuti.Ma il suo algoritmo e' brevettato?Se lo e' allora lo si puo' leggere (questo e' infatti il primo scopo del brevetto, anche se orami tutti se lo sono dimenticato)
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek
    Forse basterebbe anche un obbligo di trasparenzaEsistono gia' leggi in merito in tutti i paesi. E valgono per tutti.
  • Giambo scrive:
    Re: Ma va là!
    - Scritto da: Anonimo
    Un'azienda che raggiunge anche il 90% dell'utenza
    ha sicuramente degli obblighi di trasparenza.
    Google, come Microsoft o, in Italia Telecom.Questa legge non la conoscevo ... dove l'hai letta ?E vale solo per valori maggiori del 90%
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek
    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,Google è stato l'ultimo motore a nascere ed ha avuto successo sugli altri per le sue qualità.Stai tranquillo che se si mettesse a far vincere chi gli pare, come dici tu, invece di dare giudizi obiettivi, come ha fatto finora, tramonterebbe con la stessa velocità con cui è sorto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Google e' nei guai
      - Scritto da: Anonimo
      - Scritto da: sandcreek

      impedire che si trasofrmi in un sistema che

      premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi

      le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,
      Stai tranquillo che se si mettesse a far vincere
      chi gli pare, come dici tu, invece di dare
      giudizi obiettivi, come ha fatto finora,
      tramonterebbe con la stessa velocità con cui è
      sorto!Quoto: la forza di Google è la qualità ed appropriatezza dei risultati. Se cercando "Anas" non mi proponesse come primo risultato la società autostrade, bensì l'associazione nazionale allevatori suini, cercherei subito un altro motore.Continuo a stupirmi in tal senso dello schifo che fa MSN: veramente dà risposte assurde (oltre ad un aspetto grafico brutto)...
  • Anonimo scrive:
    PR = 0 =
    il tuo sito fa schifo. Querela
    Secondo me non hanno tutti i torti.E' vero che google può decidere i posizionare un sito dove vuole.ma dargli un voto (PR) equivale a elogiare o denigrare. Se metto PR = 0 allora è come dire a una persona: "sei un pirla" oppure "Non vali niente" O ad una azienda.. "I tuoi prodotti non valgono nulla" e per una frase del genere, almeno qui in italia.. i danni si pagano eccome
    • Anonimo scrive:
      Re: PR = 0 =
      il tuo sito fa schifo. Que
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me non hanno tutti i torti.

      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.Ecco, allora basta.Ti inserisce gratis, ti toglie quando vuole.
      ma dargli un voto (PR) equivale a elogiare o
      denigrare. Quindi la guida dei ristoranti non puo' dare i voti, perche' denigra?Quindi una classifica di atleti denigra chi e' al sesto o nono posto?Quindi nessuno si puo' permettere non solo di giudicare, ma anche di classificare?Forse confondi grossolanamente "denigrare" con "giudicare" e perfino con "prendere atto di uno stato".
      Se metto PR = 0 allora è come dire a una persona:
      "sei un pirla" oppure "Non vali niente"Che fantasia! E perche' mai?
      O ad una azienda.. "I tuoi prodotti non valgono
      nulla" e per una frase del genere, almeno qui in
      italia.. i danni si pagano eccomeGia', ma una frase del genere non e' mai stata detta da Goggle, solo i fantasiosi la ricavano per cui non c'e' frase, non c'e' danno e non c'e' nulla da pagare.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
    • Anonimo scrive:
      Re: PR = 0 =
      il tuo sito fa schifo. Que
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me non hanno tutti i torti.

      E' vero che google può decidere i posizionare un
      sito dove vuole.
      ma dargli un voto (PR) equivale a elogiare o
      denigrare. niente affatto.per denigrare serve un atto, non una mancanza di azione.google dice semplicemente "questo soddisfa la ricerca dell'utente, questo la soddisfa meno".per denigrare serve un motore che mette ai primi posti lo schifo, generato apposta per denigrare, attivamente.
      Se metto PR = 0 allora è come dire a una persona:
      "sei un pirla" oppure "Non vali niente"no; questa è una tua interpretazione, totalmente soggettiva.La mia invece corrisponde col significato di motore di ricerca.
      O ad una azienda.. "I tuoi prodotti non valgono
      nulla" e per una frase del genere, almeno qui in
      italia.. i danni si pagano eccomeniente affatto: al massimo "il tuo sito, che dovrebbe parlare dei prodotti, non parla" o "parla male" ... "non soddisfa la ricerca di informazioni dei miei clienti"tanto che a volte siti non delle aziende danno più informazioni di quelli delle aziende.Forse perchè le aziende , a volte, sono poco interessate a dare quelle info che altri danno, perchè sono indipendenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: PR = 0 =
      il tuo sito fa schifo. Que
      Informati meglio: informazioni di massima sul funzionamento del PageRank di Google ci sono, basta cercarle.Ci sono pagine che hanno Page Rank molto bassi, ma che comunque sono molto in alto nei risultati di ricerca di certe parole.Il PageRank non è un voto ad un sito, ma il peso di una pagina specifica, che poi viene "sommato" ad una miriade di altri fattori per ottenere l'ordinamento nei risultati di una ricerca. Tale peso dipende quasi esclusivamente dal rapporto link dall'esterno/link all'esterno: Google interviene solo sporadicamente (in rapporto al numero di pagine) per mantenere una buona qualità dei risultati, mazzulando quelli che usano tecniche sporche per scalare le classifiche.
    • AnyFile scrive:
      Re: PR = 0 =
      il tuo sito fa schifo. Que
      - Scritto da: Anonimo
      O ad una azienda.. "I tuoi prodotti non valgono
      nulla" e per una frase del genere, almeno qui in
      italia.. i danni si pagano eccomegoogle, mi pare, valuta i siti web non i prodotti ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma va là!
    - Scritto da: Anonimo
    Ma che dici?!

    Un'azienda che raggiunge anche il 90% dell'utenza
    ha sicuramente degli obblighi di trasparenza.E se ha il 40% no? Quindi Yahoo per esempio non ha obblighi di trasparenza?E i suoi diritti ai segreti aziendali? A che percentuale stanno?La verita' e' che non ha sicuramente degli obblighi di trasparenza. Se li ha sicuramente, allora conoscerai e citerai le norme.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma va là!
    - Scritto da: Anonimo

    penalizzazioni o rimozioni dal loro indice. Puoi

    leggere il loro regolamento, ma quando hai fatto

    tutto (ma proprio tutto) nel modo + corretto e

    non vieni reincluso nei risultati, credo sia

    necessario un chiarimento.

    che però non è il caso preso in esame
    nell'articolo.
    kinderstart sta solo trollando, praticamente.E Gli sta anche riuscendo chissa in quanti blog è finita la notizzia e chissa ora come skizza il pagerank :P
  • Anonimo scrive:
    Re: Bulletti?

    Prova tu ad avere un sito che un giorno ha metti
    8 di page rank e il tuo concorrente ha 6, poi
    dopo un paio d'anni google ti mette 6 e al tuo
    concorrente 8, e pensa se lo fa perche' cosi' vi
    livellate anche se tu sei meglio e pensa se sei[cut]bene caro.. e allora se vuoi visibilità PAGA.google non è un ente di beneficenzabisogna capire che al mondo nessuno si muove per niente, se si vuole qualcosa bisogna aprire il portafoglio, solo così l'economia va avanti e circola il capitale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek

    Possiamo metterla come vogliamo ma questa
    azienda, splendida azienda secondo me, va
    controllata, ci voglioni paletti e sistemi per
    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,
    e questo e' purtroppo vero, se fosse open source
    in tutto quello che fa allora la seguiremmo.fammi indovinare... tu sei di sinistra vero?questa mania di controllare tutto e tutti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: Anonimo
    gi vogliono ddei baletti aldrimendi ognuno fa
    come gi pare a lui

    vediamo chi indovina chi è?andonio di piedro?sandiddio e che c'azzecca?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma va là!

    penalizzazioni o rimozioni dal loro indice. Puoi
    leggere il loro regolamento, ma quando hai fatto
    tutto (ma proprio tutto) nel modo + corretto e
    non vieni reincluso nei risultati, credo sia
    necessario un chiarimento.che però non è il caso preso in esame nell'articolo.kinderstart sta solo trollando, praticamente.
  • HotEngine scrive:
    Ma l'avete visto almeno?
    Dico, l'avete visto kinderstart.com?ROTFL... E' una directory in pratica! Somiglia ad uno di quei motoracci di ricerca che vi appaiono quando sbagliate indirizzo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma l'avete visto almeno?
      nel logo c'è scritto " search engine" , è un motore di ricerca .E' uno squalido modo per ottenere più visibilità.
    • Giambo scrive:
      Re: Ma l'avete visto almeno?
      - Scritto da: HotEngine
      Dico, l'avete visto kinderstart.com?
      ROTFL... E' una directory in pratica! Somiglia ad
      uno di quei motoracci di ricerca che vi appaiono
      quando sbagliate indirizzo...E inoltre fino a qualche tempo fa' usava i mezzucci piu' squallidi per "scalare" i motori di ricerca ... Pua' !
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma l'avete visto almeno?
        Che schifo di sito! (ghost)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma l'avete visto almeno?
          - Scritto da: Anonimo
          Che schifo di sito! (ghost)Intanto sei andato a vederlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma l'avete visto almeno? (joe-ized)

            - Scritto da: Anonimo

            Che schifo di sito! (ghost)

            Intanto sei andato a vederlo. 8) Non pensare all'elefante. Se ti dico di non pensare all'elefante, non farlo... a cosa stai pensando?Io non l'ho ancora visto, m'accontento dei vostri giudizi.joe
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma l'avete visto almeno? (joe-ized)

            8) Non pensare all'elefante. Se ti dico di non
            pensare all'elefante, non farlo... a cosa stai
            pensando?Che mi stai prendendo per i fondelli?
            Io non l'ho ancora visto, m'accontento dei vostri
            giudizi.Perche' dovresti, vedilo, se ti interessa qualcosa compra altrimenti no, in fondo non ci si guadagna nulla a schierarsi dalla parte di google o di altri.Fanno i loro interessi utilizzando tutte le opzioni a disposizione.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma l'avete visto almeno?
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Che schifo di sito! (ghost)

            Intanto sei andato a vederlo.Sì, e fa schifo! :p
  • Anonimo scrive:
    Giusto...
    Io ho un sito e com'e' possibile che da msn search mi arrivino 6 volte piu' visitatori che da google.Com'e' possibile che la mia visibilita' in msn cresca e in google no?Com'e' possibile che nelle prime posizioni di google c'e' gente che fa uso dei suoi programmi di pubblicita'?Se bisogna pagare che lo dicessero e ci mettiamo il cuore in pace.Vorrei pure aprire una parentesi su DMOZ = MAFIA, tra l'altro secondo me il page rank di google non ha un fico di complicato ma praticamente basato su DMOZ
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto...
      - Scritto da: Anonimo

      Io ho un sito e com'e' possibile che da msn
      search mi arrivino 6 volte piu' visitatori che da
      google.
      Com'e' possibile che la mia visibilita' in msn
      cresca e in google no?I criteri del tuo sito soddisfano più il primo che il secondo, io uso più G perchè trovo i suoi risultati più pertinenti, quindi perchè ritengo più validi i suoi criteri di indicizzazione.
      Com'e' possibile che nelle prime posizioni di
      google c'e' gente che fa uso dei suoi programmi
      di pubblicita'?Mai usati tali programmi sul mio sito, eppure ho rank 6-7 e mi arrivano caterve di visistatori.Tutto quello che ho fatto è stato dedicarmi hai contenuti ed all'evoluzione della comunity. Non ho neanche mai usato sistemi di promozione o strategie di marketing.
      Se bisogna pagare che lo dicessero e ci mettiamo
      il cuore in pace.Mai pagato e vale quanto detto sopra
      Vorrei pure aprire una parentesi su DMOZ = MAFIA,
      tra l'altro secondo me il page rank di google non
      ha un fico di complicato ma praticamente basato
      su DMOZHo scoperto l'esitenza di DMOZ con il tuo post, non lo avevo mai incontrato ne sentito nominare, ed ho scoperto di essere ai primi posti nella directory relativa alla mia categoria.Direi che come Mafia è poco efficiente... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto...
      - Scritto da: Anonimo
      Com'e' possibile che la mia visibilita' in msn
      cresca e in google no?Perche' Google e' un buon motore di ricerca, MSN no :-D !
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto...
      - Scritto da: Anonimo

      Io ho un sito e com'e' possibile che da msn
      search mi arrivino 6 volte piu' visitatori che da
      google.forse perchè msn ha fame e quindi indicizza anche schifezze, senza volerti per forza offendere.ad sempio non scrivi molto correttamente... Quindi eccoti un esempio di cosa mi fa supporre che il tuo non sia un sito eccezionale.
      Com'e' possibile che la mia visibilita' in msn
      cresca e in google no?msn fame, google serietà
      Com'e' possibile che nelle prime posizioni di
      google c'e' gente che fa uso dei suoi programmi
      di pubblicita'?clicca e vedi cosa trovi nei siti.sono ben fatti?forniscono le informazioni cercate?soddisfano le richieste del cliente?e allora sai come mai.
      Se bisogna pagare che lo dicessero e ci mettiamo
      il cuore in pace.Qualcosa mi fa supporre che il tuo sito non è scritto in italiano corretto... forse nemmeno in inglese ;-)
      Vorrei pure aprire una parentesi su DMOZ = MAFIA,
      tra l'altro secondo me il page rank di google non
      ha un fico di complicato ma praticamente basato
      su DMOZvorrei vedere il tuo sito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto...
      Se non ti piace come ti tratta google metti:User-agent: googlebotDisallow: /nel file robots.txt sul tuo sito così non avrai più problemi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    tu si che capisci tutto dalla vita- Scritto da: sandcreek

    Possiamo metterla come vogliamo ma questa
    azienda, splendida azienda secondo me, va
    controllata, ci voglioni paletti e sistemi per
    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,
    e questo e' purtroppo vero, se fosse open source
    in tutto quello che fa allora la seguiremmo.
  • kaioh scrive:
    Assurdo.
    Ma non si vergognano mica questi avvocati ad avanzare delle richieste di risarcimento danni perché ggole non li mette ai primi posti? Esiste forse un contratto tra tale azienda e google,. hanno pagato per mettersi in alto? Certe notizie mi lasciano a bocca aperta e conferma sempre piùche le aziende vogliono imbambolare gli utenti, .
    • Anonimo scrive:
      Re: Assurdo.
      Google detiene il monopolio delle ricerche su web.Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in internet. Anche le sue.- Scritto da: kaioh
      Ma non si vergognano mica questi avvocati ad
      avanzare delle richieste di risarcimento danni
      perché ggole non li mette ai primi posti?
      Esiste forse un contratto tra tale azienda e
      google,. hanno pagato per mettersi in alto?

      Certe notizie mi lasciano a bocca aperta e
      conferma sempre piùche le aziende vogliono
      imbambolare gli utenti, .
      • Anonimo scrive:
        Re: Assurdo.
        - Scritto da: Anonimo
        Google detiene il monopolio delle ricerche su web.
        Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in
        internet. Anche le sue.Google detiene il monopolio perché soddisfa alle richieste di chi lo usa. Se funzionasse male non deterrebbe questo monopolio.Un utente non è obbligato ad usare google per le sue ricerche e se lo usa significa che vuole farlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Assurdo.
          Che ti devo dire: hai ragione. Mi hai convinto.Gia', era cosi' semplice il ragionamento... e io che mi facevo complesse sghe mentali...- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Google detiene il monopolio delle ricerche su
          web.

          Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in

          internet. Anche le sue.

          Google detiene il monopolio perché soddisfa alle
          richieste di chi lo usa.
          Se funzionasse male non deterrebbe questo
          monopolio.
          Un utente non è obbligato ad usare google per le
          sue ricerche e se lo usa significa che vuole
          farlo.
        • AnyFile scrive:
          Re: Assurdo.
          - Scritto da: Anonimo
          Google detiene il monopolioGoogle non detiene affatto l mnopolio, in quanto esistono altri motori di ricerca e chiunque e' libero di usare un altro motore di ricerca.Che poi sia il motore di ricerca piu' usato e piu' famoso (le due cose sono strettamente correlate) non significa affatto che sia un monopolio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Assurdo.


          Google detiene il monopolio delle ricerche su
          web.

          Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in

          internet. Anche le sue.
          Google detiene il monopolio perché soddisfa alle
          richieste di chi lo usa.Google non ha alcun monopolio sulle ricerche.E' semplicemente il più usato.Ma esistono decine di alternative.Si è in pieno oligopolio. Chi non lo capisce forse farebbe bene a non parlare di concetti così astrusi come monopolio e oligopolio, confondendoli col termine concentrazione.
      • kaioh scrive:
        Re: Assurdo.
        - Scritto da: Anonimo
        Google detiene il monopolio delle ricerche su web.
        Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in
        internet. Anche le sue.l'azienda ha pagato per assicurarsi una posizione di privilegio? Se si allora ha tutte le ragioni per lamentarsi, se no deve stare zitta ed accettare le decisoni altrui visto che non avrebbe nessun rapporto con google .
      • Anonimo scrive:
        Re: Assurdo.
        - Scritto da: Anonimo
        Google detiene il monopolio delle ricerche su web.
        Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in
        internet. Anche le sue.
        Monopolio significa che non ci sono concorrenti, che tu sei OBBLIGATO ad usare Google, mentre non è affatto così: internet è piena di alternative!Se Google detiene il primissimo posto è perchè fa bene il suo lavoro, il che consiste anche nel dare un voto basso ad un sito che fa schifo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Assurdo.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Google detiene il monopolio delle ricerche su
          web.

          Puo' fare, o meno, la fortuna delle aziende in

          internet. Anche le sue.



          Monopolio significa che non ci sono concorrenti,
          che tu sei OBBLIGATO ad usare Google, mentre non
          è affatto così: internet è piena di alternative!
          Se Google detiene il primissimo posto è perchè fa
          bene il suo lavoro, il che consiste anche nel
          dare un voto basso ad un sito che fa schifo!spero che dia un voto basso ad un sito che non fornisce le informazioni che si sono cercate, non ad un sito "che fa schifo".
    • Anonimo scrive:
      Re: Assurdo.
      - Scritto da: kaioh
      Ma non si vergognano mica questi avvocati ad
      avanzare delle richieste di risarcimento danni
      perché ggole non li mette ai primi posti?
      Esiste forse un contratto tra tale azienda e
      google,. hanno pagato per mettersi in alto?

      Certe notizie mi lasciano a bocca aperta e
      conferma sempre piùche le aziende vogliono
      imbambolare gli utenti, .google sta diventando qualcosa di più, e come tale viene percepito.proprio come in molti pensavano percependolo da tempo come "un controllo dell'informazione".se è per questo nessuno ha nemmeno un "contratto coi giornali" ma spesso una parola sbagliata, un articolo negativo, una citazione nefasta portano effetti deleteri inaspettati ... nessuno ha un contratto nemmeno con i giornali, eppure capita che ci siano denuncie per diffamazione.nessuno ha contratti coi giornali eppure ci sono stati (e li comprendo bene) i casi, in olimpiadi passate, dei rappresentanti di sport normalmente ignorati dai giornali che hanno detto "ci ignorate di solito? ignorateci pure anche ora, noi non vi diciamo niente".Sono tutti casi in cui "nulla è dovuto" ... ma ci si rende conto che una certa deontologia, specialmente legata alla percezione che si dà di sé stessi e del proprio lavoro, sembra evidente , come se si stesse sempre dicendo "noi ci comportiamo così" e un attimo dopo si tradisse questa linea di condotta.Niente di scritto in un contratto. Un po' come se un tizio non scorreggiasse mai, oppure te lo aspettassi come uno che non rutta ... e poi di improvviso lo fa. Non è giusto, ma lo consideri peggio del puzzone abituale, no? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Assurdo.
      Se è per questo non esiste neanche contratto tra MS ed amici vari... eppure perché tutti chiedono $$ a MS?- Scritto da: kaioh
      Ma non si vergognano mica questi avvocati ad
      avanzare delle richieste di risarcimento danni
      perché ggole non li mette ai primi posti?
      Esiste forse un contratto tra tale azienda e
      google,. hanno pagato per mettersi in alto?

      Certe notizie mi lasciano a bocca aperta e
      conferma sempre piùche le aziende vogliono
      imbambolare gli utenti, .
      • Anonimo scrive:
        Re: Assurdo.
        E vabbè, e allora io?Perchè non pensate a quello che disse si sull'argomento? Di certo anch'io credo che abbia ragione, ma non su tutto. NON SU TUTTO!Perchè daltronde, e visto che non potrebbe essere altrimenti come già dimostrato altre volte, seppur con qualche eccezione, e nonostante la posizione presa sia chiara, senza alcun dubbio, anche se incerta, non si può certo affermare (o forse si?), che nonostante tutto non si potrebbe sottolineare il fatto, indiscutibile, seppur non del tutto chiaro, che...E credo che i puntini a questo punto siano d'obbligo, in quanto avrete ormai capito, sia il concetto, sia la mia posizione.Sono disponibile a qualsiasi smentita
  • Anonimo scrive:
    [OT[ Sempre più Goolag
    altro che good company! Le good company che varcano i confini della propria nazione diventano sistematicamente multinazionali senza scrupoli pur di fare profitto...ptùi
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT[ Sempre più Goolag
      Ma hai visto che sito di merda?Altro che page rank, dovrebbero solo ringraziare di essere indicizzati!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT[ Sempre più Goolag
      - Scritto da: Anonimo
      altro che good company! Le good company che
      varcano i confini della propria nazione diventano
      sistematicamente multinazionali senza scrupoli
      pur di fare profitto...ptùiEh tu invece scommeto che lavori solo per beneficenza, e che a fine mese non vuoi ricevere uno stipendio, vero? Non ti sporcherai mica le mani con gli sporchi soldi? ^_^
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT[ Sempre più Goolag
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        altro che good company! Le good company che

        varcano i confini della propria nazione
        diventano

        sistematicamente multinazionali senza scrupoli

        pur di fare profitto...ptùi

        Eh tu invece scommeto che lavori solo per
        beneficenza, e che a fine mese non vuoi ricevere
        uno stipendio, vero? Non ti sporcherai mica le
        mani con gli sporchi soldi? ^_^Certo! Io lavoro solo per la gloria e, data la mia essenza semi-divina (l'altra metà è ciccia), campo solo di aria! :D
  • Anonimo scrive:
    [OT]Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: Anonimo
    gi vogliono ddei baletti aldrimendi ognuno fa
    come gi pare a lui

    vediamo chi indovina chi è?Macchè, è Ciriaco De Mita
  • Ekleptical scrive:
    Re: google dacci il codice del page rank

    Che facciamo, le regole valgono solo contro
    Microsoft?Infatti Microsoft non è stata obbligata da nessuno a far vedere il suo codice (ad un numero limitatissimo di soggetti, a sua totale discrezione). Ci mancherebbe altro!!!Non siamo mica in Unione Sovietica!
    • Anonimo scrive:
      Re: google dacci il codice del page rank
      - Scritto da: Ekleptical

      Che facciamo, le regole valgono solo contro

      Microsoft?

      Infatti Microsoft non è stata obbligata da
      nessuno a far vedere il suo codice (ad un numero
      limitatissimo di soggetti, a sua totale
      discrezione). Ci mancherebbe altro!!!
      Non siamo mica in Unione Sovietica!ecco la caxxata di turno.A me risulta invece che MS abbia un conto in sospeso con la UE proprio per la questione sorgenti (al di là di XP con o senza MP).E' ormai evidente che che il blocco franco-tedesco hanno spostato la loro ostilità anti-americana anche su altri fronti. Una ostilità ingiustificata e dovuta solo a ripicche politiche. Ben fa quindi MS a non mostrare i sorgenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: google dacci il codice del page rank
        Si ma windows lo paghi e non poco!Un conto è che tu mi VENDI una cosa, che io ACQUISTO, cavolo, avrò il diritto di sapere come funziona!Un altro è che tu mi offri un servizio senza chiedermi niente in cambio, per me totalmente gratuito: se mi piace e mi risulta utile lo uso, altrimenti no, ma come funziona saranno pure cavoli tuoi, no?
  • Ekleptical scrive:
    Re: Bulletti?

    Prova tu ad avere un sito che un giorno ha metti
    8 di page rank e il tuo concorrente ha 6, poi
    dopo un paio d'anni google ti mette 6 e al tuo
    concorrente 8, e pensa se lo fa perche' cosi' vi
    livellate anche se tu sei meglio e pensa se sei
    uno che produce un servizio rivale ad un servizio
    di google.
    Fantascienza? Forse, ma a pensar male ci si
    azzeccaOk, allora vai in tribunale a dimostrare che Google l'ha fatto apposta per sfavorirti! Auguri! (Farei notare che nemmeno questi bambinoni osano tanto, perchè gli avvocati di Google se li mangerebbero a colazione... ci riuscirebbe anche un neo-laureato al praticantato!).
  • Ekleptical scrive:
    Ma va là!
    Google non è tenuta a spiegare niente a nessuno del suo funzionamento interno. Tantomeno si deve giustificare del decadimento del Pagerank!Mica è un ente statale, nè indicizza a pagamento. Fa un favore alle aziende, senza contropartita alcuna, mettendole nel loro search engine.Non si vede su che base questi pagliacci pretendano da Google cosa (senza nessun contratto o vincolo di alcun genere con la grande G).E' un caso talmente ridicolo che sarà rigettato dal giudice molto prima di poter anche solo lontanamente finire in aula!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma va là!
      Tanto e vero, che se non sono contenti di come vengono trattati, possono chiedere la rimozione dall'indice e inserire sulle loro pagine le istruzioni affinchè il robot di google non navighi le loro pagine.Come mai non lo hanno fatto?
    • HomoSapiens scrive:
      Re: Ma va là!
      come si dice...Google non è un diritto, ma un privilegio... 8) ==================================Modificato dall'autore il 20/03/2006 1.00.53
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma va là!
      Ma che dici?!Un'azienda che raggiunge anche il 90% dell'utenza ha sicuramente degli obblighi di trasparenza. Google, come Microsoft o, in Italia Telecom.Google non si degna neanche di risponderti qualunque domanda tu faccia. E non sto parlando di un rank + o - basso, ma di forti penalizzazioni o rimozioni dal loro indice. Puoi leggere il loro regolamento, ma quando hai fatto tutto (ma proprio tutto) nel modo + corretto e non vieni reincluso nei risultati, credo sia necessario un chiarimento.- Scritto da: Ekleptical
      Google non è tenuta a spiegare niente a nessuno
      del suo funzionamento interno. Tantomeno si deve
      giustificare del decadimento del Pagerank!

      Mica è un ente statale, nè indicizza a pagamento.
      Fa un favore alle aziende, senza contropartita
      alcuna, mettendole nel loro search engine.

      Non si vede su che base questi pagliacci
      pretendano da Google cosa (senza nessun contratto
      o vincolo di alcun genere con la grande G).

      E' un caso talmente ridicolo che sarà rigettato
      dal giudice molto prima di poter anche solo
      lontanamente finire in aula!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma va là!
      - Scritto da: Ekleptical
      Google non è tenuta a spiegare niente a nessuno
      del suo funzionamento interno. Tantomeno si deve
      giustificare del decadimento del Pagerank!Concordo. Poi, certo, ci sono le regole di mercato, il nuovo mercato e gli oligopoli. Ci andra' a sbattere contro, e' solo questione di tempo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma va là!
      - Scritto da: Ekleptical
      Google non è tenuta a spiegare niente a nessuno
      del suo funzionamento interno. Tantomeno si deve
      giustificare del decadimento del Pagerank!

      Mica è un ente statale, nè indicizza a pagamento.
      Fa un favore alle aziende, senza contropartita
      alcuna, mettendole nel loro search engine.certo, sono filantropi.i soldi gli arrivano dalla trasformazione alchemica dell'aria.
      Non si vede su che base questi pagliacci
      pretendano da Google cosa (senza nessun contratto
      o vincolo di alcun genere con la grande G).qui hai ragione.
      E' un caso talmente ridicolo che sarà rigettato
      dal giudice molto prima di poter anche solo
      lontanamente finire in aula!questo non possiamo saperlo
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    GRANDE!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: Anonimo
    gi vogliono ddei baletti aldrimendi ognuno fa
    come gi pare a lui

    vediamo chi indovina chi è?Annunziata :)
  • Anonimo scrive:
    e gli altri?
    Scusate perchè solo google? E gli altri? Msn, Altavista come indicizzano le pagine?
  • TieFighter scrive:
    Re: Google e' nei guai
    - Scritto da: sandcreek

    Possiamo metterla come vogliamo ma questa
    azienda, splendida azienda secondo me, va
    controllata, ci voglioni paletti e sistemi per
    impedire che si trasofrmi in un sistema che
    premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi
    le pare, che governa tutto. Non e' trasparente,
    e questo e' purtroppo vero, se fosse open source
    in tutto quello che fa allora la seguiremmo.Si ma che proponi? Cioe' se tutti vogliono servirsi ugualmente dei suoi servizi come fai? Secondo me l'unica e' spingere le alternative
  • Anonimo scrive:
    Re: Google e' nei guai
    gi vogliono ddei baletti aldrimendi ognuno fa come gi pare a luivediamo chi indovina chi è?
  • Anonimo scrive:
    Re: Bulletti?
    - Scritto da: Anonimo
    ma bravi...
    non sopporto questa gente che cerca di spremere,
    attraverso improbabili azioni legali, la gallina
    dalle uova d'oro di turno per rimediare alla loro
    triste e perdente strategia commerciale.

    bell'esempio per i bambini....Prova tu ad avere un sito che un giorno ha metti 8 di page rank e il tuo concorrente ha 6, poi dopo un paio d'anni google ti mette 6 e al tuo concorrente 8, e pensa se lo fa perche' cosi' vi livellate anche se tu sei meglio e pensa se sei uno che produce un servizio rivale ad un servizio di google.Fantascienza? Forse, ma a pensar male ci si azzecca
  • sandcreek scrive:
    Google e' nei guai
    Possiamo metterla come vogliamo ma questa azienda, splendida azienda secondo me, va controllata, ci voglioni paletti e sistemi per impedire che si trasofrmi in un sistema che premia alcuni e boccia altri, che fa vincere chi le pare, che governa tutto. Non e' trasparente, e questo e' purtroppo vero, se fosse open source in tutto quello che fa allora la seguiremmo.
  • Anonimo scrive:
    Re: google dacci il codice del page rank
    - Scritto da: Anonimo
    Che facciamo, le regole valgono solo contro
    Microsoft?quoto
  • Anonimo scrive:
    Bulletti?
    ma bravi...non sopporto questa gente che cerca di spremere, attraverso improbabili azioni legali, la gallina dalle uova d'oro di turno per rimediare alla loro triste e perdente strategia commerciale.bell'esempio per i bambini....
  • Anonimo scrive:
    Re: google dacci il codice del page rank
    - Scritto da: Anonimo
    Che facciamo, le regole valgono solo contro
    Microsoft?software vs servizi
    • Anonimo scrive:
      Re: google dacci il codice del page rank
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Che facciamo, le regole valgono solo contro

      Microsoft?

      software vs servizioggi la pubblicità è un fattore importante. Google deve dare trasparenza, indicando le modalità con cui viene assegnato. E poi Google non è per l'open source? Cominci lei
      • Anonimo scrive:
        Re: google dacci il codice del page rank
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        - Scritto da: Anonimo


        Che facciamo, le regole valgono solo contro


        Microsoft?



        software vs servizi
        oggi la pubblicità è un fattore importante.Vero.
        Google deve dare trasparenza, indicando le
        modalità con cui viene assegnato.Modalità, non codice
        E poi Google
        non è per l'open sourceMa quando?
        Cominci lei
        • Pisky scrive:
          Re: google dacci il codice del page rank


          E poi Google

          non è per l'open source

          Ma quando?Non so se Google "sia per l'open source", pero' il suo grosso cluster di 10000 computer che aggiorna il rank delle pagine utilizza Linux come sistema operativo.
          • Guybrush scrive:
            Re: google dacci il codice del page rank
            E in ottemperanza alle regole dell'open source paga, eccome se paga.Open source gratis.Quello che si dimentica la gente e' che essendo il servizio di indicizzazione "gratuito" se quelli vogliono comunque apparire in alto nelle ricerche... hanno da pagare, esattamente come fanno gli altri.
            GT
  • Anonimo scrive:
    google dacci il codice del page rank
    Che facciamo, le regole valgono solo contro Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: google dacci il codice del page rank
      - Scritto da: Anonimo
      Che facciamo, le regole valgono solo contro
      Microsoft?Fai un back-engineering di Google Desktop... et voilà! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: google dacci il codice del page rank
      - Scritto da: Anonimo
      Che facciamo, le regole valgono solo contro
      Microsoft?puoi scegliere il motore di ricerca che più ti aggrada, gratis, in qualsiasi momento, con qualsiasi browser, con qualsiasi sistema operativo, in qualsiasi paese, a qualsiasi ora del giorno.direi che "monopolio" sia una grossa parola, su internet.vorrei invece sentire qualcuno che usa motori alternativi e ci si trova bene.su dmoz vorrei solo sapere se netscape (mi pare detenga i diritti su dmoz) può esercitare pressioni o eccessivo controllo... e se l'ha mai fatto
Chiudi i commenti