UK, molti resistono ad Internet

UK, molti resistono ad Internet

Una ricerca su un piccolo campione di cittadini britannici sembra indicare come non siano né i costi né la complessità tecnologica a tenere lontani dalla rete. E' puro e semplice disinteresse
Una ricerca su un piccolo campione di cittadini britannici sembra indicare come non siano né i costi né la complessità tecnologica a tenere lontani dalla rete. E' puro e semplice disinteresse

Londra – UK: Internet? No, grazie. Questo il responso di un’indagine effettuata nel Regno Unito: quasi la metà delle famiglie britanniche non ha una connessione ad internet e molti sono quelli che non sono intenzionati ad averne. In molte case manca il computer e nonostante le offerte promozionali per accessi a basso costo, una delle principali motivazioni che spinge le famiglie a rimanere offline è il sostanziale disinteresse.

Ci risiamo. Dopo i nonni digital divisi una nuova indagine riporta in superficie la rivendicazione del no ad Internet come stato dell’esistenza. Su un campione di più di 2mila persone intervistate tra gennaio e febbraio di quest’anno è emerso che il 44% delle famiglie del Regno Unito non possiede una connessione ad internet in casa. Andando nel dettaglio, il 70% di loro ritiene la rete del tutto o abbastanza inutile, e ribadisce la volontà di non sottoscrivere un contratto con alcun provider nei prossimi sei mesi.

“Con il diminuire del numero delle famiglie senza accesso, quelle che rimangono indietro sono quelle che più resistono alla novità. E questo potrebbe rivelarsi un ostacolo significativo nel ricercare un più diffuso livello di accesso ad Internet” spiegano a The Register gli esperti che hanno condotto la ricerca per conto di Point Topic .

Ma perché tanta ostilità nei confronti delle 3 “w”? Tra le ragioni citate dagli intervistati ci sono i costi e l’incompetenza tecnica, ma la ragione principale in molti casi rimane il disinteresse: la disponibilità di banda larga a poco prezzo non ha intaccato in modo significativo il numero di coloro che comunque non vogliono saperne nulla.

Siamo di fronte ad un caso di rifiuto dell’innovazione tecnologica: circa due terzi degli intervistati non possiede un computer, solo il 14% di loro ha dichiarato che un televisore o un telefono possano costituire delle alternative valide al PC, mentre palmari, PDA phone e console risultano essere meno graditi. Va sottolineato che gli “offliner” convinti risultano essere appartenenti ad un range di età che va dai 45 ai 54 anni, un range che rappresenta la fetta di popolazione più ampia, circa il 27% delle famiglie UK.

Vincenzo Gentile

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 10 2006
Link copiato negli appunti