UK, semaforo verde per l'auto senza pilota

Le macchine senza autista si preparano a battere le strade del Regno Unito, a partire da gennaio 2015. E all'orizzonte c'è anche un progetto europeo (che parla anche italiano)

Roma – Il Regno Unito ha deciso di permettere la circolazione delle auto senza pilota sulle strade a partire da gennaio 2015 . Si tratta di un progetto da 10 milioni di sterline di fondi pubblici , che cerca il supporto di enti di ricerca ed imprese private.

Teatro dell’esperimento saranno tre città ancora da selezionare per condurre test della durata compresa tra i 18 ed i 36 mesi.

Accanto a questa prova sul campo, poi, il governo intende lanciare una revisione dell’attuale codice stradale per capire dove e come intervenire per ricomprendere la fattispecie delle auto senza pilota (e per il momento per la loro sperimentazione), sia nel senso di tecnologie in grado di assistere i guidatori in specifiche manovre, sia come sistemi completamente autonomi.

Mentre negli Stati Uniti un sondaggio mostra che i consumatori sarebbero pronti a considerare l’acquisto di auto con sistema automatici di guida, entrerà nel vivo anche un progetto di ricerca dedicato ad un sistema di guida per le auto senza pilota finanziato con fondi strutturali europei: si chiama V-Charge, e riguarda in particolare un sistema per il parcheggio ed la ricarica automatica dei veicoli elettrici.


La prima sperimentazione sarà condotta all’aeroporto di Stoccarda e ad occuparsi di questo progetto multimilionario vi sono anche italiani: insieme , ai gruppi di ricerca dell’Istituto di Tecnologia di Zurigo (ETH), delle università di Braunschweig, Oxford e di Bosch e Volkswagen AG, anche l’Università di Parma .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    USA: imperialisti e fascistoidi
    ho fatto bene a chiudere gli account google che avevo, adess ocomincio a non rispondere alle mail che mi arrivano da gmail, hotmail e cosi' via. troppo pericoloso.
    • king volution scrive:
      Re: USA: imperialisti e fascistoidi
      - Scritto da: ...premessa: ti quoto sul titolo del commento
      ho fatto bene a chiudere gli account google che
      avevo, adess ocomincio a non rispondere alle mail
      che mi arrivano da gmail, hotmail e cosi' via.
      troppo pericoloso.cosa stai usando?
  • ... scrive:
    ma che titolo e'?
    ma non manca un "che trovi"?certo che manca, ma figurarsi se correggono! mi cancelleranno il post e tanti saluti
    • ... scrive:
      Re: ma che titolo e'?
      - Scritto da: ...
      ma non manca un "che trovi"?

      certo che manca, ma figurarsi se correggono! mi
      cancelleranno il post e tanti
      salutiSe correggi ti ban(n)ano! :@[img]http://3.bp.blogspot.com/-EypZtH4S3Ec/UA3hNCaUISI/AAAAAAAAAQ8/BS-6KiX_DCc/s1600/catalogo16+julio+2012+065.jpg[/img]
    • ... scrive:
      Re: ma che titolo e'?
      - Scritto da: ...
      ma non manca un "che trovi"?

      certo che manca, ma figurarsi se correggono! mi
      cancelleranno il post e tanti
      salutiComunque sì, è un titolo veramente orrendo. Il prossimo come sarà, "Tanto va la gatta al lardo, nuovo Windows update"? "Chi trova un amico, vulnerabilità in Flash"?
      • ... scrive:
        Re: ma che titolo e'?
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: ...

        ma non manca un "che trovi"?



        certo che manca, ma figurarsi se correggono!
        mi

        cancelleranno il post e tanti

        saluti

        Comunque sì, è un titolo veramente orrendo. Il
        prossimo come sarà, "Tanto va la gatta al lardo,
        nuovo Windows update"? "Chi trova un amico,
        vulnerabilità in
        Flash"?"chi va con lo zoppo, eccezionale il nuovo iPhone 6""meglio un uovo oggi, torna start in windows 9?"
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me!
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Aniello Caputo
      ma che me ne frega a me!ma ti capitrera' prima o poi un TIR contromano mano carico di mattoni lanciato a 120km/h su una strada senza vie di fuga! Non puo' non capitarti!
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Aniello Caputo
      ma che me ne frega a me!ma ti capitera' prima o poi un TIR contromano carico di mattoni che fila a 120 Km/h su una strada senza fie di fuga, sai? Ti deve capitare!
  • BSD_like scrive:
    Le email richieste dalla giustizia USA
    "dati ottenuti dall'NSA dalle multinazionali USA che hanno la propria sede legale nell'Isola Verde"che cavolo centra???La giustizia USA, non l'NSA, stà chiedendo, con regolare mandato, email e dati di un cittadino USA, ad un'azienda USA che fornisce un servizio. Il fatto che questo servizio si appoggi su server che sono all'estero che cavolo centra?Mica hanno chiesto le email del sig. Rossi cittadino italiano, residente in Italia e che usa hotmail il quale ha i server nella verde terra d'Irlanda!Questo può farlo illegalmente l'NSA per quanto rigurda i cittadini UE (poi se in alcuni casi è legale per i cittadini USA c...i loro, come sono c...i loro il fatto che l'NSA potrebbe anche aver travalicato la legge USA).Se fosse valido il pretesto, domani ogni azienda USA IT che volesse fornire un servizio al riparo dalla giustizia USA per delinquenti vari, basterebbe che avesse i server in cui conserva i dati (e solo quelli) sensibili, fuori dagli USA.E analogamente potrebbero fare aziende dei paesi UE.Che bello: ci scambiamo il backup delle email, telefonate, sms ... dei delinquenti tra le 2 sponde dell'Atlantico.
    • bubba scrive:
      Re: Le email richieste dalla giustizia USA
      - Scritto da: BSD_like
      "dati ottenuti dall'NSA dalle multinazionali USA
      che hanno la propria sede legale nell'Isola
      Verde"

      che cavolo centra???
      La giustizia USA, non l'NSA, stà chiedendo, con
      regolare mandato, email e dati di un cittadino
      USA, ad un'azienda USA che fornisce un servizio.
      Il fatto che questo servizio si appoggi su server
      che sono all'estero che cavolo
      centra?non usare la logica & co... e' una questione giuridico-cavillosa (ancorche' non irrilevante, certo).. un link citato ( https://www.techdirt.com/articles/20140731/15051528076/court-says-who-cares-if-ireland-is-another-country-course-doj-can-use-warrant-to-demand-microsoft-cough-up-your-emails.shtml ) spiega decentemente la questione imho. (o meglio spiega la contestazione di M$ ... le leggi sono tante, milioni di milioni... )
    • collione scrive:
      Re: Le email richieste dalla giustizia USA
      - Scritto da: BSD_like
      La giustizia USA, non l'NSA, stà chiedendo, con
      regolare mandato, email e dati di un cittadino
      USA, ad un'azienda USA che fornisce un servizio.ma non si sta discutendo sulla liceità del richiedente, quanto sulle modalità
      Il fatto che questo servizio si appoggi su server
      che sono all'estero che cavolo
      centra?appunto, i server sono all'estero, cioè in un'altra giurisdizionesarebbe carino mandare almeno una lettera al Primo Ministro di quel Paese
      Mica hanno chiesto le email del sig. Rossi
      cittadino italiano, residente in Italia e che usa
      hotmail il quale ha i server nella verde terra
      d'Irlanda!?? veramente è lo stesso casoper loro il punto è che MS è americana, quindi deve ubbidire agli USA, ovunque siano le sue infrastrutture e qualunque sia la filiale MS competente
      Se fosse valido il pretesto, domani ogni azienda
      USA IT che volesse fornire un servizio al riparo
      dalla giustizia USA per delinquenti vari,
      basterebbe che avesse i server in cui conserva i
      dati (e solo quelli) sensibili, fuori dagli
      USA.e infatti è quello che è avvenuto per secoli
      Che bello: ci scambiamo il backup delle email,
      telefonate, sms ... dei delinquenti tra le 2
      sponde
      dell'Atlantico.infatti il loro investigativo antimafia ha implicato collaborazioni tra USA e Paesi europei ( all'epoca non c'era l'UE ), rogatorie e viaggi avanti-indietro degli investigatori stessi
Chiudi i commenti