Ultimo miglio alla francese

L'operatore dominante allunga la broda? L'Autorità interviene e fissa il listino, che può essere solo ritoccato verso il basso. In Francia chi ritarda perde


Parigi – Accusata da tempo da operatori concorrenti e da un fronte politico trasversale, France Telecom si è vista sottrarre d’un sol colpo il controllo dell’affaire “Ultimo miglio”. La spinosa questione, spinosissima anche in Italia, riguarda il prezzo che l’operatore dominante, FT appunto, intende praticare agli operatori che vorranno subentrare a FT nella gestione della connessione alla rete telefonica del domicilio dell’utente.

In pratica, l’Autorità delle comunicazioni di Parigi ha deciso di fissare unilateralmente il prezzo massimo di listino che dovrà essere praticato da France Telecom agli operatori concorrenti e desiderosi di ritagliare la propria nicchia di “local loop”. In Francia, come in tutti i paesi europei che hanno seguito il processo di liberalizzazione del mercato, come l’Italia, dal primo gennaio di quest’anno è ufficialmente “libero” l’ultimo miglio, ma gli utenti sono ancora ben lontani dal poter scegliere il proprio “operatore preferito”.

Il prezzo fissato dall’Autorità francese è di 95 franchi, ben al di sotto di quei 112 franchi ventilati in una prima bozza di progetto da France Telecom. La situazione è ora talmente tesa e difficile per gli altri operatori – che devono gestire sia il rapporto con FT che investire in nuove infrastrutture – che dei 39 che avevano richiesto di partecipare all’unbundling, solo una ventina ha confermato questa volontà.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Devo dire che la telecom è solo capace di ingannar
    Voi pensate che mettendo la teleconomy non stop risparmiate anche per lo meno sulle telefonate verso i fissi? niente di più sbagliato.In altre parole loro ogni 2 mesi vi fanno pagare una cifra spropositata di soldi nascondendola come fisso di teleconomy.Alla fin fine se avete una ISDN e la teleconomy..un fisso di 250.000 £ vi arriva..quindi a questo punto metteteci anche internet...e che succede? 600.000 £ e più di soldi da pagare. Non pagavo così tanto neanche quando stavo dentro internet questa estate quasi 24h/24h con il canone normale.Inoltre..la telecom non da neanche più soldi alla tin..basti pensare agli operatori di chat ora totalmente assenti e sostituiti da 6 scialbissimi bot del cavolo e di molte altre opzionalità..che ora sono sospese...TELECOM....TSK!!!
  • Anonimo scrive:
    Telecom..basta la parola
  • Anonimo scrive:
    Tutti in galera......tu compreso.....
    Tolgo Massimo:metto TE,capito!!
  • Anonimo scrive:
    Un penitenziario solo per loro
    Devono costruire un nuovo carcere, destinato solo a loro.E' un'associazione a delinquere.La notte sogno di vedere tutti ammanettati uscire da una caserma dei carabinieri e portati dentro:- Colaninno- D'Alema- Tesauro- Cellie tutti quanti quando vanno in cabina votano sempre le stesse persone.Si realizzerà questo sogno?
  • Anonimo scrive:
    Fanno quello che vogliono.
    Fanno quello che vogliono, sono quasi senza concorrenza. Possono anche pagare una multa, qual'è il problema? Tanto mica hanno problemi di soldi.Basta che riconfermano per altri 6 mesi il monopolio e il gioco è fatto.
  • Anonimo scrive:
    Multa ????
    Vorrei sapere l'ammontare della multa inflitta a telecom........ anche un'ipotesi, visto che non vedo riferimenti a importi da sborsare.Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Multa ????
      Caro Daniele, se hai un po' di pazienza lo scoprirai sulla tua prossima bolletta...P.S. Diomio! Spero che da quelle parti qualcuno si ravveda... non posso credere a questo dilagare violento di bigottismo anni '60...
    • Anonimo scrive:
      Re: Multa ????

      Vorrei sapere l'ammontare della multa
      inflitta a telecom...e' proprio qui il problema: in realta' non c'e' nessuna multa. La legge, sostanzialmente, permette a questi signori di fare quel che gli pare..Pigliano una diffida, e SOLO SE continuano con la pubblicita' ingannevole c'e' una condanna di qualche mese al rappresentate legale che, di solito incensurato, si vede convertire "la pena" in qualche milione di multa.Quindi ritornano a fare esattamente quello che facevano prima. Telecom ormai ha centinaia di provvedimenti di condanna sul groppone, eppure va avanti imperterrita a menare per il naso gli utenti. Perche' secondo voi?La legge sulla pubblicita' inganevole e' stata recepita in Italia da una direttiva europea con 8 (otto) anni di ritardo: con tutto comodo quindi, e "aggiustata" all'italiana: senza prevedere cioe' alcuna pena seria per i trasgressori, che cosi' fanno i loro porci comodi, sicuri di farla franca sempre e comunque.Questo e' quello che succede in un paese da operetta come il nostro.http://telecomnograzie.cjb.net
  • Anonimo scrive:
    Non vedo l'ora...
    ...di cagare sui gradini d'ingresso delle loro sedi. L'ultima che ho raccolto e' di un mio amico che ha cambiato residenza ed al quale e' stato rifilato il Teleconomy24 senza averlo mai richiesto. Per quanto mi riguarda, appena parte il servizio ADSL di Lombardiacom, prendo quella cazzo di borchia ISDN, la strappo a calci dal muro e gliela faccio trovare sul pianerottolo di casa. L'altra sera mi e' capitato di vedere Blade, un film che parla di vampiri... mi ha fatto meno paura delle loro bollette.
  • Anonimo scrive:
    devono iniziare a seguire le regole
    beninteso, non è che i loro concorrenti siano molto meglio....ma telecom ha finora abusato della sua posizione di (ex) monopolista.Sarebbe ora che le dessero una regolatina.
Chiudi i commenti