UMTS, Ipse 2000 licenzia (quasi) tutti

L'operatore che era riuscito ad accaparrarsi una delle costose licenze per l'UMTS non trova alternativa ai licenziamenti. Se ne vanno in 109, rimangono in 13. Protesta dei dipendenti


Roma – L’ipotesi era sul tavolo da parecchio tempo, da quando è divenuto chiaro che il consorzio Ipse 2000 non sarebbe riuscito a trasformarsi da assegnatario di licenza di telefonia mobile di terza generazione (3G) in operatore capace di rimanere sul mercato. Ora i licenziamenti sono confermati.

Il management dell’azienda, una di quelle che hanno partecipato alla gara e conquistato a prezzi esorbitanti le licenze per l’UMTS in Italia, ha dunque confermato il licenziamento di 109 persone su 122. E il 30 giugno è prevista l’approvazione del bilancio dell’azienda.

In un esposto all’Autorità e al ministero delle TLC reso pubblico ieri, i dipendenti dell’azienda hanno affermato che “l?avvio delle procedure di licenziamento collettivo, comunicate ufficialmente dall?Azienda alle RSA in data 13 giugno, in aperto contrasto sia con gli obblighi liberamente assunti dall?azienda, sia per il fatto che il trading delle frequenze – motivazione addotta dall?azienda per giustificare la soppressione dei posti di lavoro – si riferisce ad una normativa non ancora in vigore”.

Cosa accadrà ora? Dal ministero delle Comunicazioni è giunta una nota nella quale si prende atto della scelta dell’azienda ma si ricorda anche che Ipse 2000 nell’assumere la licenza UMTS ha assunto impegni precisi nella realizzazione delle infrastrutture per il 3G, impegni che secondo il Ministero devono considerarsi validi a tutt’oggi. In altre parole alla crisi di Ipse potrebbe seguire la revoca della licenza ottenuta dall’azienda.

Tutta la complessa vicenda di Ipse e la questione dei licenziamenti è spiegata nel sito realizzato dai dipendenti di Ipse .

A breve, comunque, si terranno incontri al Ministero tanto con l’azienda quanto con i sindacati nel tentativo di salvare posti di lavoro ma difficilmente qualcosa potrà cambiare senza un intervento diretto dei soci di Ipse, vale a dire la spagnola Telefonica, il Gruppo Capitalia e Atlanet, operatore TLC a sua volta partecipato da Telefonica, Ifil e Acea.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Over 50? Ma ci prendono per scemi?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Over 50 significa che considerano gente
    come

    me, nata negli anni 50 o prima degli

    handicappati dal punto di vista
    informatico?

    Non penso certo che tutti i miei coetanei

    siano alla pari di me e dei miei amici che

    negli anni 70 facevano a scuola i calcoli
    di

    laboratorio programmando un Olivetti 101,

    che al lancio dello zx spectrum o del

    commodore si siano lanciati nell'avventura

    informatica... che usavano internet quando

    il web era al di là da venire... però,
    bene

    o male, coloro che hanno un lavoro di

    carattere impiegatizio, e non solo, hanno

    dovuto, per forza di cose, cimentarsi con

    l'informatizzazione dei posti di lavoro...

    Se si tratta di educare coloro i quali
    sono

    stati da sempre costretti all'uso
    intensivo

    della "tecnologia" microsoft ad usare

    sistemi alternativi ben venga...

    Cioè auspichi ad un over 50 (non
    informatizzato) su linux??? Ah aha ah aha
    hahahah... Semmai un over 50 smanettone
    incompreso...E perchè no? io a mia madre (61 anni) ho installato Linux e si trova bene.Non mi ha potuto provocare alcun disastro (come cancellare C:Windows perchè non serve a nulla) perchè non ha accesso a root. Mi occupo di far funzionare la macchina e lei la usa.E fino ad ora sono intervenuto pochissimo sul PC di mia madre, l'ho installato e funziona.
  • Anonimo scrive:
    Over 50? Ma ci prendono per scemi?
    Over 50 significa che considerano gente come me, nata negli anni 50 o prima degli handicappati dal punto di vista informatico? Non penso certo che tutti i miei coetanei siano alla pari di me e dei miei amici che negli anni 70 facevano a scuola i calcoli di laboratorio programmando un Olivetti 101, che al lancio dello zx spectrum o del commodore si siano lanciati nell'avventura informatica... che usavano internet quando il web era al di là da venire... però, bene o male, coloro che hanno un lavoro di carattere impiegatizio, e non solo, hanno dovuto, per forza di cose, cimentarsi con l'informatizzazione dei posti di lavoro...Se si tratta di educare coloro i quali sono stati da sempre costretti all'uso intensivo della "tecnologia" microsoft ad usare sistemi alternativi ben venga...
    • Anonimo scrive:
      Re: Over 50? Ma ci prendono per scemi?
      Non hai capitoIn pratica chi ha oggi difficolta' a rapportarsi col computer (e un sacco di over50 ce l'hanno) avra' vita piu' facile
    • Anonimo scrive:
      Re: Over 50? Ma ci prendono per scemi?
      - Scritto da: Anonimo
      Over 50 significa che considerano gente come
      me, nata negli anni 50 o prima degli
      handicappati dal punto di vista informatico?Statisticamente non fa una piega, esattamente come quando si afferma che l'uomo è fisicamente più forte della donna......Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: Over 50? Ma ci prendono per scemi?
      - Scritto da: Anonimo
      Over 50 significa che considerano gente come
      me, nata negli anni 50 o prima degli
      handicappati dal punto di vista informatico?
      Non penso certo che tutti i miei coetanei
      siano alla pari di me e dei miei amici che
      negli anni 70 facevano a scuola i calcoli di
      laboratorio programmando un Olivetti 101,
      che al lancio dello zx spectrum o del
      commodore si siano lanciati nell'avventura
      informatica... che usavano internet quando
      il web era al di là da venire... però, bene
      o male, coloro che hanno un lavoro di
      carattere impiegatizio, e non solo, hanno
      dovuto, per forza di cose, cimentarsi con
      l'informatizzazione dei posti di lavoro...Dipende dal lavoro che fanno, non tutti sono già stati confrontati con un computer nel loro lavoro.E in ogni caso è molto più facile imparare l'informatica o almeno l'uso del computer (distinguiamo bene le due cose) da ragazzi che da adulti. E apparentemente gli over 50 hanno più difficoltà degli altri.Inoltre tutte queste facilitazioni servono anche a coloro che hanno degli handicap e tipicamente la vista comincia a porre problemi a partire dai 45 anni. Molta gente si ritrova a cominciare ad utilizzare due paia di occhiali, uno per leggere (e fare computer) e uno per guardare lontano.Altri hanno altri problemi.Chiaro che gli over 70 di questi problemi ne hanno molti di più e ci sono anche molte più persone affette da questo genere di problemi (tra cui anche la degenerescenza della retina e la cataratta), ma questi problemi visivi iniziano già a manifestarsi dopo i 45 anni.Se tu hai già più di 50 anni e non soffri di alcuno di questi problemi, meglio per te, però questa gente esiste e IBM ci stà pensando.Senza poi contare chi ha problemi di udito, cosa che oggigiorno comincia già sulla trentina (complici le discoteche e i walkman).
      Se si tratta di educare coloro i quali sono
      stati da sempre costretti all'uso intensivo
      della "tecnologia" microsoft ad usare
      sistemi alternativi ben venga...Non mi pare che abbiano specificato l'OS, io spero che comprenda anche Linux, ma non ne sono sicuro al 100%.A mio avviso faranno come sempre, un sistema di ausilio 100% MS.Ma restiamo positivi che il futuro può riservarci delle sorprese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Over 50? Ma ci prendono per scemi?
      - Scritto da: Anonimo
      Over 50 significa che considerano gente come
      me, nata negli anni 50 o prima degli
      handicappati dal punto di vista informatico?
      Non penso certo che tutti i miei coetanei
      siano alla pari di me e dei miei amici che
      negli anni 70 facevano a scuola i calcoli di
      laboratorio programmando un Olivetti 101,
      che al lancio dello zx spectrum o del
      commodore si siano lanciati nell'avventura
      informatica... che usavano internet quando
      il web era al di là da venire... però, bene
      o male, coloro che hanno un lavoro di
      carattere impiegatizio, e non solo, hanno
      dovuto, per forza di cose, cimentarsi con
      l'informatizzazione dei posti di lavoro...
      Se si tratta di educare coloro i quali sono
      stati da sempre costretti all'uso intensivo
      della "tecnologia" microsoft ad usare
      sistemi alternativi ben venga...Cioè auspichi ad un over 50 (non informatizzato) su linux??? Ah aha ah aha hahahah... Semmai un over 50 smanettone incompreso...
Chiudi i commenti