Un cantastorie per le vostre fotografie

Un semplice gadget per far parlare i momenti più belli impressi sugli album di famiglia

È sempre poetico sedersi sul divano a sfogliare gli album delle fotografie: ogni immagine, a colori o in bianco e nero, ritrae sempre momenti particolari, gioiosi e spensierati, che qualcuno ha voluto immortalare per sempre, dandone testimonianza eterna alle future generazioni.
Così i nipoti possono essere presenti con la memoria alle nozze dei nonni o i figli a quelle dei genitori, sfogliando pagina dopo pagina il libro dei ricordi. Guardare un book di foto è ancora più interessante se chi ci sta accanto è in grado di raccontarci ogni particolare di quel momento oppure rammenta aneddoti di cui vuole portarci a conoscenza.

Immaginiamo ora che questa persona venga sostituita da un dispositivo come il Photo Album Story Teller, un gadget che funziona con tre batterie in formato AAA ed è in grado di memorizzare in MP3 i commenti che possono accompagnare una qualsiasi foto. È sufficiente incollare accanto alla fotografia un’etichetta adesiva con un codice identificativo, scansionare il codice con lo Story Teller ed iniziare a registrare il proprio commento. La volta successiva che lo Story Teller verrà riposizionato su quel codice, riprodurrà la narrazione memorizzata, raccontando così i segreti celati dietro ogni scatto.

Photo Album Story Teller

Ogni Story Teller è fornito con 500 codici per altrettante fotografie e possiede anche un’uscita USB per poter effettuare il backup delle registrazioni sul proprio computer. Il Photo Album Story Teller può essere acquistato su firstSTREET al prezzo di 99.95 dollari. Un prezzo irrisorio se paragonato all’eternità della memoria.

via UBERGIZMO

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pablo pisano scrive:
    standards
    è uno scandalo se si pensa che microsoft sputa sugli standards, usa prodotti opensource e si rifiuta di implementare il formato opendocument e di rendere pubbliche le caratteristiche del suo formato(poi magari capita che formattando un documento con writer , word lo visualizzi diversamente...ma guarda!) Me la rido perchè il grosso non è rappresentato dalle aziende ma dal singolo utente(che ha altre necessità)c'è ne sono una marea come me che lo consigliano(openoffice) e più si va avanti più l'analfabetizzazione informatica cala e più viene usato il web 2.0(blog, forum) e questo vul dire pubblicità, per cui gli utilizzatori dell'opensource cresceranno sempre di più(prendete ubuntu per esempio a chi spaventa più linux???)
  • Sempre quello scrive:
    Problemi di compatibilita'
    COmunque e' vero, la compatibilita' dei formati file e' una problema serio e Microsoft dovrebbe lavorarci.Ho tentato piu' volte di aprire un documento in formato standard .ODT con Microsoft Word e non ci sono mai riuscito....A.
  • Stefano scrive:
    50 e 50
    Microsoft sta lavorando molto bene ultimamente, openoffice inizia ad essere riconosciuto e si inizia ad attaccare su problematiche realistiche. Openoffice purtroppo non è un tool per i professionisti o per le grosse aziende e questo è dovuto semplicemente alla scarsa esperienza o al lack di skill dell'utilizzatore. E' improponibile richiedere corsi di aggiornamento in un'azienda per non comprare le nuove licenze di office. Cosa invece che ritengo migliore è la diffusione di OO.org fra gli home user, in quanto mediamente hanno le capacità per sfruttarlo al meglio o almeno il tempo per imparare ad usarlo. Costi aggiuntivi sono davvero pochi rispetto ad office.
  • mellispecia l scrive:
    Se non devi andare sulla luna basta OOo
    Salve a tutti,Uso OpenOffice da diversi anni con soddisfazione. La versione 1.x non mi aveva fatto abbandonare la suite Microsoft ma dalla 2.x in poi ha sostituito più che degnamente la suite di MSLavoro in una azienda di circa 50 persone che fa ricerca e sperimentazione. Sono un responsabile di progetto e faccio piani finanziari, elaboro dati, scrivo relazioni che possono arrivare alle 200 pagine con grafici, figure e quanto si è abituati a vedere oggi in documenti tecnici, devo fare spesso delle presentazioni e tengo relazioni in convegni. Per queste attività che rappresentano il 90% del mio lavoro di dattilografo non rimpiango la suite di MS Ma per chi ha deciso di passare a formati di file OPEN (il fatto che si parli di Open Office per me è solo incidentale) non è tutto così semplice. Per esempio partecipando a bandi europei tutti i form che si devono compilare sono forniti nel formato proprietario di MS. Chi si arrischierebbe a presentare uno di questi form alla UE compilato con OOo e non con l'ufficiale MS ? Mi chiedo perchè gli Enti pubblici non adottino formati di file ISO in modo che in cittadino possa scegliere liberamente il software con il quale redigerli.Lavorando con tanti partner succede di dovere redigere un testo a più mani. In genere questi documenti hanno un livello di formattazione abbastanza semplice ed OOo se la cava benissimo ma la pigrizia di chi è cresciuto con la suite di MS fa dire che OOo non è adatto in questi contesti. Io ho 53 anni e paradossalmente sono più flessibile (e curioso) dei colleghi quaratenni.Qualche problema si ha con le presentazioni perchè normalmente quando si arriva a parlare ad un convegno si trova il PC che ha installato solo PowerPoint (di versioni varie). Io normalmente viaggio con una chiavetta USB sulla quale ho installato OOo Portable e non mi interessa più di cosa troverò nelle varie sale conferenza.Normalmente elaboro tabelle di dati che possono arrivare a 10.000 righe e OOo fornisce le funzioni che servono per tutte le relazioni standard. Ritengo che manipolare dati oltre i 10.000 record richieda l'uso di un database SQL etc. Nel mondo OPEN non ho trovato un prodotto come MS Access che mi consenta una buona produttività nell'accedere a grandi database di vario formato. Ma da noi chi ha bisogno/voglia di accedere direttamente alle basi dati di 1.000.000 di record sono pochi. Abbiamo circa 10 licenze di MS Access e avanzanoFino 2 anni fa la maggior parte di noi usava MS Office 97 ed era sufficiente per il 90% di noi. Avevamo 10 licenze di Office 2003 (per gli smanettoni dei database che avevano bisogno di Access abbiamo dati su Oracle e PostgreSQL con tabelle possono raggiungere i diversi milioni di record). Poi sono iniziati ad arrivare da partner esterni file di Excel e Word con una estensione strana e tanti colleghi sono andati in crisi. Così ci siamo informati riguardo un acquisto in volume del pacchetto MS Office 2007. Quando si comincia a moltiplicare per 50 i costi non sono proprio popolari. Per noi equivaleva alle risorse necessarie ad un cofinanziamento di un medio progetto di ricerca e la cosa ci ha fatto riflettere. Quindi abbiamo segmentato l'utenza: a tutti Word e Excel, ai ricercatori senior anche PowerPoint ai pochi smanettoni dei database anche Access. Peccato che i bundle di MS non prevedano più (un tempo sì) Word + Excel solamente ma secondo MS si dovrebbe fare acquistare PowerPoint anche a tutto il reparto amministrativo. L'impossibilità segmentare le licenze e la crisi del mercato della ricerca ci ha fatto valutare OOo (io e pochi altri avevamo già saltato il fosso da tempo). Così alla fine abbiamo dato a tutti OOo e per compatibilità con il mondo esterno tenuto le licenza del MSOffice '97 dove sono sufficienti, lasciato le 2003 a chi le aveva già, acquistato a tutti gli altri una licenza di Excel 2007 con l'indicazione di usare per tutti i documenti interni (che sono il 90% del lavoro) il formato ODF e la speranza di affrancarci dalla suite di MSI commenti di chi si è trovato un Excel 2007 al posto del caro '97 sono stati dello stesso tono degli utenti delusi del video di MS: non sono più produttivo, non trovo più i comandi, mi devi cambiare il PC aggiungere RAM e altro. In effeti la migrazione ad OOo non è una passeggiata ma solo perchè la gente è pigra non perchè OOo non sia adeguato alle esigenze del 90% di noi. Alcune cose le fa bene altre peggio ma quale è il programma che fa tutto quello che vorresti al 100% ? Performance. E' vero OOo è più pesate di MS Office. Ma se acquisto un PC nuovo oggi per fare le stesse cosa che facevo 5 anni fa lo devo acquistare con seven e 4Gb di RAM e, posto che al lavoro non vedo film e non gioco a videogame ho tutta la potenza che serve anche per OOo. Per uso professionale MS ci fa riempire le aziende di hardware sovradimensionato ed è tutto normale poi si critica OOo perchè è pesante non troviamo scuse da mercato per favore.Formazione. Giudico OOo Writer ben più produttivo di MS Word forse solo perchè mi sono abituato, se MS non fosse stata così esosa mi sarei abituato anche a Word 2010 con quei ribbon che non apprezzo. Ma avendo iniziato con WordStar, continuato con MS Word per DOS per abbandonarlo con soddisfazione per Lotus Manuscript, approdato a Word per Windows 3.11 e finalmente a OOo Write ho imparato cosa è un Word ProXXXXXr. Questa titritera per introdurre una osservazione sulle nostre scuole che allevano i tecnici di domani con la patente ECDL (in alcuni casi fin dalle elementari). Impiegano le ore di informatica ad imparare i comandi di PowerPoint, i comandi di Excel e così via. Chi gli insegna ad usare un foglio elettronico generico, un wp generico ? E' come se a scuola guida insegnassero ad usare auto di una data marca che si guidano con un Joistik al posto dl volante, tutti acquisterebbero macchine di quella marca. Così succede per il software di produttività individuale. Sono convinto che per il 90% delle persone sarebbe tutt'ora sufficiente Office 97 e possa andare bene anche OOo. Per restante 10% si può spendere qualcosa e cercare il meglio. Sono convinto che adottando i formati ISO si potrebbe risparmiareA mio modo di vedere il businnes di Microsoft è ben protetto dalla Pubblica Amministrazione che non adotta formati ISO, dalle scuole pubbliche che gli formano gli utenti del futuro, dai pigri, da chi deve continuare a vendere nuovi PC sempre più potenti alle stesse figure professionali e da chi, sul luogo di lavoro, si esalta per un effetto dissolvenza nella apertura delle finestre, per le nuove icone o per i nuovi colori pastello dell'ultima inutile versione del solito word proXXXXXr che deve usare per scrivere una relazione che, quella sì, dovrebbe essere utile a qualcuno.
  • Ash scrive:
    sarà...
    Sarà anche tutto vero ma in quanto a scarsa interoperatività chi vogliono prendere per il naso? Ma se ms office non salva in pdf nè in odt! Ma cosa si sono bevuti?
  • markit scrive:
    Re: Formati aperti e fine del problema
    Per questo la M$ ha sovvertito e ridicolizzato l'ISO, facendo passare il suo formato ciofeca OOXML, che poi nemmeno lei stessa implementa come, timidamente, modificato dall'ISO stessa.Così può sempre dire di usare formati "aperti" quando nella sostanza né lo sono, né sono ragionevolmente implementabili.Ci vuole innanzitutto una presa di coscienza da parte degli utenti, che leggendo molti commenti su questo forum mi pare ben lontana dall'essere raggiunta.Solo con il software libero l'utente è libero, non certo con il sw proprietario e non certo quello di una corporation d'oltre oceano.Sentirsi munti e presi per il naso pare a qualcuno faccia piacere, visto quanto si gongola a "tifare M$".
    • Ash scrive:
      Re: Formati aperti e fine del problema
      Nulla contro gli USA, anzi, ma qualcuno mi può spiegare perchè i miei soldi delle tasse devono servire per pagare una multinazionale d'oltreoceano? E tutti lì a gongolare, perchè è bello essere cornuti e fare muuu tutti insieme..Devo ancora capire per quale motivo la maggioranza delle scuole e delle amministrazioni pubbliche non possonoi usare openoffice, dato che, non sarà all'altezza di ms office ma non mi sembra faccio così schifo e salva pure in odt e pdf.Muuu muuuu, guarda che belle corna...
  • pippo75 scrive:
    Re: Formati aperti e fine del problema
    - Scritto da: Lemon
    Se la UE (e altri enti tipo CNIPA, ministeri ecc)
    imponessero l'utilizzo di formati aperti per lo
    scambio di file, il problema sarebbe risolto in 5
    minuti: giusto il tempo di scoprire che i formati libero non coprono tutti i campi in cui servirebbero.
  • gianni scrive:
    Open Source
    In un mondo dove si paga l'acqua, si paga l'immondizia, si paga la farina, si paga lo stare bene, si paga l'avvocato, si paga addirittura in alcuni casi per usufruire del XXXXX, perchè non si dovrebbe pagare il software? Eppure è un opera di altissimo ingegno, perkè ci deve essere regalato? L'idraulico che è una persona abbastanza ingorante, per stapparmi il lavandino si prende 50!
    • panda rossa scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: gianni
      In un mondo dove si paga l'acqua, si paga
      l'immondizia, si paga la farina, si paga lo stare
      bene, si paga l'avvocato, si paga addirittura in
      alcuni casi per usufruire del XXXXX, perchè non
      si dovrebbe pagare il software? Perche' il software non e' un bene concreto.E' una sequenza di bit infinitamente replicabile a costo zero.Vendere software e' una truffa: come vendere l'aria.
      Eppure è un opera
      di altissimo ingegno, perkè ci deve essere
      regalato? Non viene mica regalato. Chi lo crea lo possiede sempre (a meno che non sia cosi' idiota da non aver fatto un backup, ma in tal caso farebbe a pugni con l'altissimo ingegno di cui sopra).
      L'idraulico che è una persona
      abbastanza ingorante, per stapparmi il lavandino
      si prende 50!Certo. Uscita, piu' manodopera, piu' eventuali pezzi di ricambio.Pure io se mi commissioni un software ti faccio pagare il tempo che ci metto a farlo.Ma solo se me lo commissioni e mi fornisci specifiche funzionali.
      • shevathas scrive:
        Re: Open Source

        Vendere software e' una truffa: come vendere
        l'aria.
        vendere il tempo che i programmatori hanno impiegato per scrivere tale software anche ?
        • panda rossa scrive:
          Re: Open Source
          - Scritto da: shevathas

          Vendere software e' una truffa: come vendere

          l'aria.



          vendere il tempo che i programmatori hanno
          impiegato per scrivere tale software anche
          ?A volte si. Dipende con chi si ha a che fare.Io faccio preventivi precisi, a specifiche ben specificate.E non mi e' quasi mai capitato di dover sforare in costi o tempi.
      • iii scrive:
        Re: Open Source
        - Scritto da: panda rossa
        Vendere software e' una truffa: come vendere
        l'aria.Mai visto Spaceball?
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Open Source
          Era in Atto di forza che la vendevano.In Spaceball la rubavano con l'aspiratutto.
        • panda rossa scrive:
          Re: Open Source
          - Scritto da: iii
          - Scritto da: panda rossa


          Vendere software e' una truffa: come vendere

          l'aria.

          Mai visto Spaceball?Il tuo sforzo e' grande quanto il mio!
      • rover scrive:
        Re: Open Source
        Sei veramente un integralista del gratis a tutti i costi.Anche contro il più banale buon senso.Quindi tu pensi di avere diritto di lucrare lavorando su un software che ti dovrebbe essere regalato!!!Con dei concetti come i tuoi saremmo ancora a prima del pallottoliere!
        • panda rossa scrive:
          Re: Open Source
          - Scritto da: rover
          Con dei concetti come i tuoi saremmo ancora a
          prima del
          pallottoliere!Con dei concetti come i miei avremmo tutti linux e il mondo dell'informatica non sarebbe cosi' pieno di inutili markettari.
          • Rover scrive:
            Re: Open Source
            Sì, perchè te lo troveresti gratis et amore dei nella buca della posta come il paventato libro sui successi del nostro beneamato premier
        • Ash scrive:
          Re: Open Source
          Vai a leggere le quattro libertà del software free (che non è esattamente open source anche se ci sono forti similitudini) e dimmi dove leggi gratis.Non significa che il lavoro del programmatore non viene pagato, significa che una volta che è stato pagato, quel software è libero di essere modificato da un altro programmatore, ridistrbuito, studiato, migliorato, venduto, usato, senza dover sottostare a cacchiate imposte non certo dai programmatori ma nella maggior parte dei casi da commerciali.Che piaccia o no il software libero è una realtà radicata in ogni ambito: linux gira ovunque nelle sue varie incarnazioni, opensolaris, bsd, haiku, firefox, openoffice.org sono solo alcuni tra i più famosi software liberi. La diffusione del software libero è impressionante e la qualità è spesso altissima.Se uso ubuntu invece di windows è perchè ubuntu, pur coi suoi difetti, è 100 volte meglio anche di 7 (che è un bel sistema) per le mie esigenze. Molto più veloce, leggero e facile da usare.Anche se usassi windows,le limitazioni di explorer sono talmente evidenti (come client ftp è buggato da paura, per esempio) che non lo userei MAI come browser.Office sarà anche un prodotto grandioso ma il suo costo è veramete proibitivo. Openoffice per me è più semplice, fa quello che deve fare e non mi costa nulla.
    • Andy scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: gianni
      In un mondo dove si paga l'acqua, si paga
      l'immondizia, si paga la farina, si paga lo stare
      bene, si paga l'avvocato, si paga addirittura in
      alcuni casi per usufruire del XXXXX, perchè non
      si dovrebbe pagare il software? Perchè nessuno degli "articoli" da te citati può essere copiato, mentre il software sì, ed a costo zero.Regalare un software non costa nulla,se io fossi un programmatore ed avessi l'esigenza di scrivermi un tool perchè non esiste ancora oppure esiste costa troppo per le mie tasche, il donarlo alla comunità non mi farebbe perdere alcunchè, anzi, mi darebbe la speranza che lo stesso potrebbe essere migliorato da terzi, ancora a costo zero, ed io potrei in futuro giovarne a mia volta.
    • pippo75 scrive:
      Re: Open Source
      - Scritto da: gianni
      In un mondo dove si paga l'acqua, si paga
      l'immondizia, si paga la farina, siamo in Italia, sviluppo SW, ricerca e sviluppo sono a livelli record.
    • Ash scrive:
      Re: Open Source
      Per il semplice motivo che open source non vuol dire gratis.
  • temistocle scrive:
    Dove sta la novità?
    Sono anni che uso Open Office a casa, per carità ottimo. Ma se Office fosse gratuito di sicuro userei quello, OO è fermo a dieci anni fa, sia nell'interfaccia, sia come versatilità. Certo non lo comprerei per casa, visto che io tutt'al più uso il 10% delle feature di una ipica suite per l'ufficio. Per me OO rimarrà sempre un degno sostituto di Office, ma è sempre molti gradini sotto
  • Guybrush Fuorisede scrive:
    Office è un buon prodotto
    Non scherzo, per lavorare è molto comodo o almeno lo trovo comodo.Nonostante questo a casa ho open office, che invece è gratis se te lo tieni così come è.Quello che la pubblicità non dice è che i costi di OO non esistono per l'utente domestico, le aziende invece possono spendere se hanno necessità di mettere mano al codice.La differenza è enorme e i risultati anche.A patto che le aziende sappiano cosa vogliono... e di solito non lo sanno.GTFS
    • krane scrive:
      Re: Office è un buon prodotto
      - Scritto da: Guybrush Fuorisede
      Non scherzo, per lavorare è molto comodo o almeno
      lo trovo comodo.
      Nonostante questo a casa ho open office, che
      invece è gratis se te lo tieni così come è.
      Quello che la pubblicità non dice è che i costi
      di OO non esistono per l'utente domestico, le
      aziende invece possono spendere se hanno
      necessità di mettere mano al codice.
      La differenza è enorme e i risultati anche.
      A patto che le aziende sappiano cosa vogliono...
      e di solito non lo sanno.
      GTFSMa quali sono tutte queste esigenze che hanno queste aziende ? Qui non e' che si faccia sto gran che di office...
      • Ash scrive:
        Re: Office è un buon prodotto
        Sì appunto, sembra che abbiano chissà quali esigenze poi vedi i documenti che producono e ti chiedi se sappiano scrivere in italiano... Cmq le aziende facciano quello che gli pare ma scuole e amministrazioni pubbliche, per legge non dovrebbero utilizzare programmi liberi e soprattutto salvare in formati aperti.
  • Feliciaus scrive:
    Office:openoffice=photoshop:gimp
    L'equazione è facile, non c'è altro da aggiungere.Con open office si fanno molte cose, tra l'altro in modo meno rapido e intuitivo, ma non si fa tutto.I due programmi non sono nemmeno paragonabili e, in proporzioni, almeno l'office è un programma nemmeno troppo costoso.Certo che se la vostra esigenza è di mandare una raccomandata o un fax allora openoffice va benissimo, ma andrebbe bene anche word pad.SalutiFeliciaus
    • Xilitolo scrive:
      Re: Office:openoffice=photoshop:gimp
      - Scritto da: Feliciaus
      Certo che se la vostra esigenza è di mandare una
      raccomandata o un fax allora openoffice va
      benissimo, ma andrebbe bene anche word
      pad.

      Saluti
      FeliciausQui c'è anche gente che conosce OpenOffice, eviterei di fare figuracce con affermazioni di questo genere, paragonando Writer a Word Pad.
      • rover scrive:
        Re: Office:openoffice=photoshop:gimp
        Direi che non hai capito ciò che ha scritto:se devi mandare un fax o scrivere una comunissima lettera in effetti basta Word Pad. Poi sul tuo PC puoi installarci di tutto, che sarà superfluo rispetto alla necessità indicata.
    • Ruppolo in scatola scrive:
      Re: Office:openoffice=photoshop:gimp
      oddio le differenze sono molto più marcate. Mentre OOo a voler essere cattivi è indietro di un paio di versioni (ma con la 3.2 direi solo di 1), il gimp è indietro almeno di 5 versioni rispetto al photoshop.Con gimp ci sono seri problemi a lavorare professionalmente, specie su carta stampata.
      • luisito scrive:
        Re: Office:openoffice=photoshop:gimp
        - Scritto da: Ruppolo in scatola
        oddio le differenze sono molto più marcate.
        Mentre OOo a voler essere cattivi è indietro di
        un paio di versioni (ma con la 3.2 direi solo di
        1), il gimp è indietro almeno di 5 versioni
        rispetto al
        photoshop.Come no, gimp è talmente indietro che nell'ultima versione di photoshop spacciavano per novità il resynthesizer (presente da molto prima su gimp) :D
        Con gimp ci sono seri problemi a lavorare
        professionalmente, specie su carta
        stampata.Non lo metto in dubbio ma non sarei così drastico sulle distanze di versioni(ps: ma che intendi per lavoro "su carta stampata"?)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 17.18-----------------------------------------------------------
  • geppetto scrive:
    Re: Formati aperti e fine del problema
    perfettamente d'accordo... Da sottolineare anche la stupidità assoluta di ministeri e regioni... Che senso ha mandare circolari.. non modificabili, in un formato modificabile come un.doc??? Un pdf che leggono tutti pare brutto???
  • Axhell scrive:
    "Problemi tipici"
    I problemi tipici dell'opensource sono causati in gran parte da aziende come microsoft che invece di collaborare mettono di continuo i bastoni fra le ruote(confermi come sempre, alle politiche monopolistiche). Questo video "difensivo" dimostra che OO ha innervosito non poco zio Bill. Per carità, daccordo sulla mancanza di molte funzioni rispetto ad Office, si potrebbe fare un paragone con gimp e photoshop, anche se non c'è tutto questo distacco tra OO e office, ma sono sicuro che col tempo crescerà sempre più.
    • collione scrive:
      Re: "Problemi tipici"
      openoffice crescerà e migliorerà notevolmente nel prossimo futurol'ho detto mesi fa, oracle ha tutto l'interesse ha mantenere in ottima salute questo carro armatoEllison odia la microsoft più di tutti noi messi assiemeok Ellison non è un santo, anzi è peggio di Lucifero, Ballmer e Gates messi assieme, ma chissenefregasfruttiamolo finchè ha bisogno anche lui di noi
  • Findi scrive:
    Anche se fosse...
    Anche se, ribadisco, "anche se" Office 2010 fosse meglio:Secondo la mia esperienza salvo rari casi, sia in azienda che a casa, gli utenti non è che creano documenti poi così complessi, parliamoci chiaro, il più delle volte sono cavolate...(4 macro in croce e una decina di fogli, a dire tanto)...non vedo per quale ragione spendere 150 euro di Microsoft Office.....
    • VITRIOL scrive:
      Re: Anche se fosse...
      - Scritto da: Findi
      non
      vedo per quale ragione spendere 150 euro di
      Microsoft
      Office.....150 euro costa la Home & Student, e non la puoi utilizzare in azienda.SalutiVITRIOL
      • panda rossa scrive:
        Re: Anche se fosse...
        - Scritto da: VITRIOL
        - Scritto da: Findi


        non

        vedo per quale ragione spendere 150 euro di

        Microsoft

        Office.....

        150 euro costa la Home & Student, e non la puoi
        utilizzare in
        azienda.Craccato per craccato, e' meglio usare la professional anche a casa.
      • Pappagallin a Petra scrive:
        Re: Anche se fosse...
        - Scritto da: VITRIOL

        150 euro costa la Home & Student, e non la puoi
        utilizzare in
        azienda.
        Costa la metà di quanto dici e vale per 3 PC.
        • VITRIOL scrive:
          Re: Anche se fosse...
          - Scritto da: Pappagallin a Petra
          Costa la metà di quanto diciQuesto è lo shop ufficiale MS:http://microsoftstore.it/shop/it-IT/Microsoft/Office/Edizioni-di-Office-2010Come puoi vedere costa 139 euro, che non sono esattamente la metà di 150.
          e vale per 3 PCQuesto è vero, ma sempre per un utilizzo ristretto all'ambito casalingo. Sono esplicitamente escluse addirittura anche le associazioni senza scopo di lucro.SalutiVITRIOL
          • panda rossa scrive:
            Re: Anche se fosse...
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: Pappagallin a Petra


            Costa la metà di quanto dici

            Questo è lo shop ufficiale MS:

            http://microsoftstore.it/shop/it-IT/Microsoft/Offi

            Come puoi vedere costa 139 euro, che non sono
            esattamente la metà di
            150.


            e vale per 3 PC

            Questo è vero, ma sempre per un utilizzo
            ristretto all'ambito casalingo. Sono
            esplicitamente escluse addirittura anche le
            associazioni senza scopo di
            lucro.Ma come?Non c'era mica stata quella associazione russa di opposizione al governo che era stata incriminata per violazione delle licenze software, e che M$ aveva cosi' tanto generosamente deciso che potevano usare gratis?Ne aveva parlato pure PI, se ben ricordo.
          • Pappagallin a Petra scrive:
            Re: Anche se fosse...
            - Scritto da: VITRIOL
            Questo è lo shop ufficiale MS:

            http://microsoftstore.it/shop/it-IT/Microsoft/Offi
            (rotfl)Chi li fa i listini in Ms, Tremonti?goo.gl/qDKi
          • VITRIOL scrive:
            Re: Anche se fosse...
            - Scritto da: Pappagallin a Petra
            Chi li fa i listini in Ms, Tremonti?

            goo.gl/qDKiPuò essere, ma se qualcuno le svende ci sarà un motivo :-)SalutiVITRIOL
          • bacialo scrive:
            Re: Anche se fosse...
            come sempre il prezzo di listino è alto, ma basta andare in qualsiasi shop online per trovarle a meno di 99 euro e tu lo sai benissimo, quindi menti sapendo di mentire... ma tanto qua più che fanboy non ci sono, quindi sprechi "il fiato"
          • VITRIOL scrive:
            Re: Anche se fosse...
            - Scritto da: bacialo
            come sempre il prezzo di listino è alto, ma basta
            andare in qualsiasi shop online per trovarle a
            meno di 99 euro e tu lo sai benissimo, quindi
            menti sapendo di mentire...Io non lo so benissimo, perché non mi interessa neppure saperlo. Se altri shop svendono quella versione rispetto al prezzo al quale lo vende la stessa MS, probabilmente ci sarà un motivo.Personalmente con quella licenza non lo comprerei neppure se costasse il prezzo di un caffè, perché qualsiasi cosa più di zero sarebbe comunque troppo. Ma è solo la mia opinione naturalmente, e può benissimo valere solo per me.SalutiVITRIOL
          • bacialo scrive:
            Re: Anche se fosse...
            quindi ammetti di sparare sentenze senza neanche sapere di cosa stai parlando! sei il migliore...in quasi tutti i campi i prezzi di listino sono più alti di quelli applicati dal rivenditore finale, ma dove vivi?!?
  • lukker scrive:
    Ah si? Ecco come sistemare Windows!
    "......Il nuovo "Office video" segna in qualche modo un cambio di strategia per Microsoft, che per "dimostrare" la maggiore qualità dei suoi prodotti per la produttività personale e da ufficio è passata dal mancato riconoscimento dell'avversario (in questo caso OO.org) alla "pubblicità comparativa"......"Si potrebbe fare un video che confronta una Linux (Ubuntu o altro ) con un Windows analizzando costi/benefici.Tipo Windows: costo licenza + costo per programmi Office + problemi di virus e via dicendoLinux: software gratuito, stabilità e maggior sicurezzaé proprio vero che il sudore speso per capire come funziona una Linux poi alla fine è ripagato dal fatto che non si è più schiavi di M$
    • panda rossa scrive:
      Re: Ah si? Ecco come sistemare Windows!
      - Scritto da: lukker
      "......Il nuovo "Office video" segna in qualche
      modo un cambio di strategia per Microsoft, che
      per "dimostrare" la maggiore qualità dei suoi
      prodotti per la produttività personale e da
      ufficio è passata dal mancato riconoscimento
      dell'avversario (in questo caso OO.org) alla
      "pubblicità
      comparativa"......"


      Si potrebbe fare un video che confronta una Linux
      (Ubuntu o altro ) con un Windows analizzando
      costi/benefici.

      Tipo Windows: costo licenza + costo per programmi
      Office + problemi di virus e via
      dicendo

      Linux: software gratuito, stabilità e maggior
      sicurezza


      é proprio vero che il sudore speso per capire
      come funziona una Linux poi alla fine è ripagato
      dal fatto che non si è più schiavi di
      M$Articolo sul corriere di oggi.http://www.corriere.it/cronache/10_ottobre_15/tribunale-pc-milano_5ebc417a-d81a-11df-ad4e-00144f02aabc.shtmlNon vengono citati marchi ne' versioni.Il gioco consiste nell'indovinarli, e nel suggerire alternative che risolvono il problema.
      • banca scrive:
        Re: Ah si? Ecco come sistemare Windows!
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: lukker

        "......Il nuovo "Office video" segna in qualche

        modo un cambio di strategia per Microsoft, che

        per "dimostrare" la maggiore qualità dei suoi

        prodotti per la produttività personale e da

        ufficio è passata dal mancato riconoscimento

        dell'avversario (in questo caso OO.org) alla

        "pubblicità

        comparativa"......"





        Si potrebbe fare un video che confronta una
        Linux

        (Ubuntu o altro ) con un Windows analizzando

        costi/benefici.



        Tipo Windows: costo licenza + costo per
        programmi

        Office + problemi di virus e via

        dicendo



        Linux: software gratuito, stabilità e maggior

        sicurezza





        é proprio vero che il sudore speso per capire

        come funziona una Linux poi alla fine è ripagato

        dal fatto che non si è più schiavi di

        M$

        Articolo sul corriere di oggi.

        http://www.corriere.it/cronache/10_ottobre_15/trib

        Non vengono citati marchi ne' versioni.

        Il gioco consiste nell'indovinarli, e nel
        suggerire alternative che risolvono il
        problema.secondo me è il norton :)ps. un banale aumento di ram è troppo gravoso? (credo non più di 50€ a pc)
  • TADsince1995 scrive:
    Leggere fra le righe...
    Al di la di quale sia meglio o peggio, su cui si potrà discutere all'infinito e inutilmente, se Microsoft è costretta a fare una pubblicità comparativa contro un avversario gratuito , vuol dire che comincia a dargli fastidio seriamente, altrimenti lo avrebbe del tutto ignorato. Perché, infatti, non fa una pubblicità comparativa contro, che so, AbiWord?E' un po' come la pubblicità comparative della Mediaset contro una "imprecisata" compagnia satellitare, per vendere le partite di calcio agli italiani. (da notare anche che il tizio della "compagnia imprecisata" dice che vede "TUTTA" la serie a, l'altro di mediaset dice, velocemente, "IL MEGLIO" della Seria a a meno prezzo, chi decide cosa è "il meglio"?)Io penso che qualunque attività imprenditoriale,se arriva al punto di ad aver bisogno di parlare male dei concorrenti ci fa solo brutta figura e dimostra palesemente un momento di difficoltà.
  • OOAddicted scrive:
    Lo sapevamo...
    ... la vera domanda è perché ora Microsoft sente la necessità di dircelo :DPaura eh?
  • Wordizzator e scrive:
    Word e' meglio
    Uso Word da sempre (dalla 2.0 mi pare) e mi ha fatto dannare mille e mille volte (crash, problemi di formattazione, "testardaggine" a non voler fare qualcosa che volevo io), insomma non lo amo.Pero', nell'uso, e' meglio di Writer.Le cose riesco a farle prime e ci sono cose che Writer non fa.Ovvio che poi, valutato globalmente (e non solo per la semplicita' di utilizzo e funzionalita' disponibili) l'ago torna a pendere per OO (e' gratuito, e' OS, ecc.).A casa in effetti ho OpenOffice.Se pero' al lavoro mi dicessero "pensavamo di passare a OO e buttare via Office, che ne pensi?" gli direi "no, peggiorerebbe la produttivita'".Mi spiace ragazzi ma a M$ potete dire quello che vi pare (monopolio, sicurezza, stabilita') ma in fatto di interfacce grafiche stanno un pezzo avanti agli altri (in particolare a Linux). Sorry.
    • krane scrive:
      Re: Word e' meglio
      - Scritto da: Wordizzator e
      Uso Word da sempre (dalla 2.0 mi pare) e mi ha
      fatto dannare mille e mille volte (crash,
      problemi di formattazione, "testardaggine" a non
      voler fare qualcosa che volevo io), insomma non
      lo amo.
      Pero', nell'uso, e' meglio di Writer.
      Le cose riesco a farle prime e ci sono cose che
      Writer non fa.Tipo ? Quali funzioni usi che non ci sono in oo ?
      Ovvio che poi, valutato globalmente (e non solo
      per la semplicita' di utilizzo e funzionalita'
      disponibili) l'ago torna a pendere per OO (e'
      gratuito, e' OS, ecc.).
      A casa in effetti ho OpenOffice.
      Se pero' al lavoro mi dicessero "pensavamo di
      passare a OO e buttare via Office, che ne pensi?"
      gli direi "no, peggiorerebbe la produttivita'".
      Mi spiace ragazzi ma a M$ potete dire quello che
      vi pare (monopolio, sicurezza, stabilita') ma in
      fatto di interfacce grafiche stanno un pezzo
      avanti agli altri (in particolare a Linux).
      Sorry.Allora mac dov'e' ? Qualche galassia piu' in la ?
      • panda rossa scrive:
        Re: Word e' meglio
        - Scritto da: krane
        Tipo ? Quali funzioni usi che non ci sono in oo ?
        E' da questa mattina che sto aspettando una risposta anche approssimata a questa domanda.Dal punto di vista pratico, che funzionalita' ci sarebbero su Office che OOo non ha?Perche' io, nel mio quotidiano utilizzo di produzione di documentazione, non ho mai trovato in OOo la mancanza di qualche funzionalita'.Anzi, in M$office manca una cosa come Draw.
        • krane scrive:
          Re: Word e' meglio
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: krane

          Tipo ? Quali funzioni usi che non ci sono in

          oo ?
          E' da questa mattina che sto aspettando una
          risposta anche approssimata a questa
          domanda.
          Dal punto di vista pratico, che funzionalita' ci
          sarebbero su Office che OOo non ha?
          Perche' io, nel mio quotidiano utilizzo di
          produzione di documentazione, non ho mai trovato
          in OOo la mancanza di qualche funzionalita'.
          Anzi, in M$office manca una cosa come Draw.Adoro chiedere maggiori spiegazioni a chi fa queste affermazioni, lo faccio spesso, peccato che poi la discussione muore subito di conseguenza (rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Word e' meglio
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: krane



            Tipo ? Quali funzioni usi che non ci sono in


            oo ?


            E' da questa mattina che sto aspettando una

            risposta anche approssimata a questa

            domanda.


            Dal punto di vista pratico, che funzionalita' ci

            sarebbero su Office che OOo non ha?


            Perche' io, nel mio quotidiano utilizzo di

            produzione di documentazione, non ho mai trovato

            in OOo la mancanza di qualche funzionalita'.

            Anzi, in M$office manca una cosa come Draw.

            Adoro chiedere maggiori spiegazioni a chi fa
            queste affermazioni, lo faccio spesso, peccato
            che poi la discussione muore subito di
            conseguenza
            (rotfl)(rotfl)Si, ma qui ci vuole qualcuno che dopo aver provato entrambi i sistemi, con profonda cognizione di causa, tragga delle conclusioni accertabili.Io fino a win xp e office 2003 potevo tranquillamente fare il confronto con linux e OOo ed elencare milionate di motivi per cui era meglio la soluzione free.Adesso che M$ e' passata a settete e al coso ribbonato, io come faccio a fare un confronto.Non potrei neppure installarmi una versione piratata perche' la mia macchina ha un proXXXXXre solo e winsozz non ci gira.
          • krane scrive:
            Re: Word e' meglio
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: krane



            Tipo ? Quali funzioni usi che non ci



            sono in oo ?


            E' da questa mattina che sto aspettando una


            risposta anche approssimata a questa domanda.


            Dal punto di vista pratico, che funzionalita'


            ci sarebbero su Office che OOo non ha?


            Perche' io, nel mio quotidiano utilizzo di


            produzione di documentazione, non ho mai


            trovato in OOo la mancanza di qualche


            funzionalita'.


            Anzi, in M$office manca una cosa come Draw.

            Adoro chiedere maggiori spiegazioni a chi fa

            queste affermazioni, lo faccio spesso, peccato

            che poi la discussione muore subito di

            conseguenza

            (rotfl)(rotfl)
            Si, ma qui ci vuole qualcuno che dopo aver
            provato entrambi i sistemi, con profonda
            cognizione di causa, tragga delle conclusioni
            accertabili.Eh, sarebbe bello in effetti un bell'articoletto di confronto.
            Io fino a win xp e office 2003 potevo
            tranquillamente fare il confronto con linux e OOo
            ed elencare milionate di motivi per cui era
            meglio la soluzione free.
            Adesso che M$ e' passata a settete e al coso
            ribbonato, io come faccio a fare un
            confronto.

            Non potrei neppure installarmi una versione
            piratata perche' la mia macchina ha un proXXXXXre
            solo e winsozz non ci gira.Io ho un 4core con 4Gb di ram :D :$, ho un winXP in dual boot giusto per qualche videogioco civilization e poco altro, sai che la migliore pubblicita' per linux tra i miei amici e' stato proprio NON installare 7 ? La gente vede che non cel'ho, se poi capita che giochiamo e vede che ho ancora XP mi chiede il perche'... Ed io glie lo spiego, niente di piu' facile.
          • iii scrive:
            Re: Word e' meglio
            "Eh, sarebbe bello in effetti un bell'articoletto di confronto."Questo confronto non mi sembrava male:http://www.google.com/search?hl=it&client=opera&hs=6tS&rls=it&q=confronto+ooo+ms+office+site%3Akillerofgiant.wordpress.com&aq=f&aqi=&aql=&oq=&gs_rfai=
          • panda rossa scrive:
            Re: Word e' meglio
            - Scritto da: iii
            "Eh, sarebbe bello in effetti un bell'articoletto
            di
            confronto."

            Questo confronto non mi sembrava male:
            http://www.google.com/search?hl=it&client=opera&hsGia' niente male davvero.Potevano fare il confronto con OOo 1.0 gia' che c'erano, invece di usare addrittura la 2.3
          • VITRIOL scrive:
            Re: Word e' meglio
            - Scritto da: panda rossa
            Potevano fare il confronto con OOo 1.0 gia' che
            c'erano, invece di usare addrittura la
            2.3Ha un senso, perché Office 2007 e OOo 2.3 sono stati contemporanei essendo usciti entrambi nel corso del 2007.Dopo di che OOo ha avuto altre 11 versioni, e siamo in prossimità della 12ma :-)SalutiVITRIOL
      • pippo75 scrive:
        Re: Word e' meglio


        Tipo ? Quali funzioni usi che non ci sono in oo ?posso rispondere io?- un correttore grammaticale, ho visto che in OO lo stanno aggiungendo ma è ancora indietro.- editor di equazioni, quello di OO è comodo ma quando esporto in le equazioni in GIF mi da dei problemi.- modelli, ho sentito che in OO li stanno mettendo ( dovrebbero essere da scaricare a parte). Comunque quelli prennti in Word non sono affatto male.- una guida migliore.Per il resto non saprei dirti.
    • Il Solito scrive:
      Re: Word e' meglio
      - Scritto da: Wordizzator e
      Pero', nell'uso, e' meglio di Writer.
      Le cose riesco a farle prime e ci sono cose che
      Writer non
      fa.Raga.. se c'è un cmpo in cui ormai OOO è anni luce avanti, è proprio Writer...
    • lol scrive:
      Re: Word e' meglio

      Mi spiace ragazzi ma a M$ potete dire quello che
      vi pare (monopolio, sicurezza, stabilita') ma in
      fatto di interfacce grafiche stanno un pezzo
      avanti agli altri (in particolare a Linux).forse quella di base di word perchè quella dei 7 è imbarazzante
    • redshift72 scrive:
      Re: Word e' meglio
      Parliamo sempre di Office e di OO senza parlare mai della versione. Io vorrei che qualcuno mi dicesse cosa c'è di veramente rivoluzionario e di cui non si può fare proprio a meno in office 2010 rispetto al 2007, o anche del 2007 rispetto al 2003. Il fatto è che in azienda non hanno nessuna intenzione di rinnovare tutte le licenze ogni 2 anni anche perchè si ritrovano spesso con pc vecchi e OS datati.La pubblicità MS è fatta per vendere il 2010, non il 2007, ma tutti sanno che le famose super caratteristiche del 2010 in media non servono proprio a nessuno. Nessuno parla del costo storico che ha MS: chi riesce con officeXP ad aprire i nuovi formati MS? E anche i file .doc prodotti con le nuove versioni di Office, come si aprono con quelle vecchie?Ci sono molti studi che confermano il fatto che OO è mediamente più capace di aprire formati di versioni diverse rispetto a quanto faccia Office tra le sue stesse versioni. Altro aspetto: se ho XP in azienda(87% dei casi), magari con 512Mb, dove lo metto office 2010? OO gira su XP e con 512mb, office 2010 NO, allora quanto mi costa sto giochetto?
  • francesco scrive:
    office vs ooo
    Questa notizia mi sembra evidenzi difficoltà sempre maggiori per MS Office.Come diceva il tale:"Il primo passo è negare che esista un concorrenteil secondo passo è dimostrare che ti è inferioreil terzo passo è unirti a lui".Comunque nessuno nega che Office sia un buon prodotto evoluto, ma la stragrande maggioranza degli utenti lo usa come prodotto non evoluto, e qui OOo regge tranquillamente il confronto.Che poi sia maggiormente interoperabile con altre applicazioni è al momento inevitabile: non ho ancora visto un gestionale che esporti i dati in formato non Office.Se OOo saprà superare i problemi con Oracle, o si trasformerà in Libreoffice, potrà ancora crescere.Allora, forse, vedremo il terzo passo di cui sopra.
    • fox82i scrive:
      Re: office vs ooo
      Un commento sensato!OO per l'utilizzo di base della produttività d'ufficio basta ed avanza. Non ha problemi ed esegue senza problemi il proprio lavoro.Però se iniziamo ad utilizzare OO per lavori più massivi (ad esempio pivot in Calc su DB access2003) ecco che qui iniziano gli inconvenienti:- utilizzo esosa della memoria;- lentezza della rielaborazione di grosse moli di dati;- instabilità del programma dovuto alla rielaborazione di grosse mole di dati;Questo è un caso che ho riscontrato e ,purtroppo per me, devo utilizzare gli strumenti che Microsoft mette a disposizione se voglio avere certe informazioni volute.Parliamo di dbase.. sarà un buon enginedb ma penoso a livello di interfaccia grafica e mancanza di molte funzionalità che Microsoft Access offre (si lo so il JetEngine è alquanto ridicolo)!Se voglio avere qualche cosa di meglio devo spostarmi in Postgree in accopiata con Navicat (parte interfaccia grafica)C'è poco da dire in ambito professionale e massivo, Microsoft Office la spunta.
      • VITRIOL scrive:
        Re: office vs ooo
        - Scritto da: fox82i
        Però se iniziamo ad utilizzare OO per lavori più
        massivi (ad esempio pivot in Calc su DB
        access2003) ecco che qui iniziano gli
        inconvenienti:
        - utilizzo esosa della memoria;
        - lentezza della rielaborazione di grosse moli di
        dati;
        - instabilità del programma dovuto alla
        rielaborazione di grosse mole di
        dati;In questo caso specifico, attenzione alla imminente versione 3.3 di OOo:http://blogs.sun.com/GullFOSS/entry/behind_the_scenes_datapilot_improvementsSalutiVITRIOL
  • Nessuno scrive:
    Giusto una settimana fa...
    ...ho formattato ad un amico il pc. Usava Office 2003, cosi gli propongo di installare Office 2003 e lui accetta.Il giorno dopo mi chiama un po' seccato perchè l'interfaccia a ribbon di Office 2007 gli fa XXXXXX e di rimettergli il 2003.E' solo una questione di abitudini.
    • Nessuno scrive:
      Re: Giusto una settimana fa...
      Errata corrige: cosi gli propongo di installare Office 2007 e lui accetta.
      • Linaro scrive:
        Re: Giusto una settimana fa...
        Purtroppo al mondo ci sono tanti bimbiminkia con le manine farcite di nutella e il lupo che li aspetta dietro l'angolo -___-
      • panda rossa scrive:
        Re: Giusto una settimana fa...
        - Scritto da: Nessuno
        Errata corrige: cosi gli propongo di installare
        Office 2007 e lui
        accetta.Per curiosita', la licenza di quell'office 2007 che gli hai installato, quanto e' costata?
        • RealENNECI scrive:
          Re: Giusto una settimana fa...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Nessuno

          Errata corrige: cosi gli propongo di installare

          Office 2007 e lui

          accetta.

          Per curiosita', la licenza di quell'office 2007
          che gli hai installato, quanto e'
          costata?Costata?Scherzi? lui è un Hacker e office 2007 l'ha craccato con le sue mani... gente che ne sa!!Cmq i winari Italiani, per quanto vedo io girando nelle case e nelle aziende, sono al 98% con software pirata... la tendenza è sempre stata e sarà sempre quella... inutile prendersi in giro facendo finta di essere corretti...
        • pippuz scrive:
          Re: Giusto una settimana fa...

          Per curiosita', la licenza di quell'office 2007
          che gli hai installato, quanto e' costata?Ma tu non eri uno di quelli che sosteneva (sostiene?) che è giusto craccare i programmi?
          • panda rossa scrive:
            Re: Giusto una settimana fa...
            - Scritto da: pippuz

            Per curiosita', la licenza di quell'office 2007

            che gli hai installato, quanto e' costata?

            Ma tu non eri uno di quelli che sosteneva
            (sostiene?) che è giusto craccare i
            programmi?No. Io sostengo che non e' giusto venderli, non che sia giusto craccarli.
          • pippuz scrive:
            Re: Giusto una settimana fa...

            No. Io sostengo che non e' giusto venderli, non
            che sia giusto craccarli.Ma craccarli è giusto o no? Perché se è giusto, allora il tuo intervento di prima non ha senso, se non è giusto craccarli non si capisce perché giustifichi la pirateria.
          • panda rossa scrive:
            Re: Giusto una settimana fa...
            - Scritto da: pippuz

            No. Io sostengo che non e' giusto venderli, non

            che sia giusto craccarli.

            Ma craccarli è giusto o no? Perché se è giusto,
            allora il tuo intervento di prima non ha senso,
            se non è giusto craccarli non si capisce perché
            giustifichi la
            pirateria.Craccarli e' giusto quando sono protetti.Il crack rimuove la protezione e restituisce al proprietario del software ogni suo diritto.La pirateria non la giustifico mica, semplicemente sostengo che e' ignorante chi ritiene che la pirateria sia furto. Copiare != rubare.
          • Il Solito scrive:
            Re: Giusto una settimana fa...
            - Scritto da: panda rossa
            Craccarli e' giusto quando sono protetti.

            Il crack rimuove la protezione e restituisce al
            proprietario del software ogni suo
            diritto.

            La pirateria non la giustifico mica,
            semplicemente sostengo che e' ignorante chi
            ritiene che la pirateria sia furto.

            Copiare != rubare.Quoto
        • pippo75 scrive:
          Re: Giusto una settimana fa...

          Per curiosita', la licenza di quell'office 2007
          che gli hai installato, quanto e'
          costata?penso poco, hanno condiviso la licenza tra Xmila persone e sono a posto.Dopo tutto non dicevi tu che condividere è sempre lecito?dopo tutto tutto quello che trovo su internet è come trovarlo per terra, lui puo aver fatto una copia di sicurezza e la sta collaudando.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3007100&m=3007430#p3007430
          • panda rossa scrive:
            Re: Giusto una settimana fa...
            - Scritto da: pippo75

            Per curiosita', la licenza di quell'office 2007

            che gli hai installato, quanto e'

            costata?


            penso poco, hanno condiviso la licenza tra Xmila
            persone e sono a
            posto.
            Dopo tutto non dicevi tu che condividere è sempre
            lecito?

            dopo tutto tutto quello che trovo su internet è
            come trovarlo per terra, lui puo aver fatto una
            copia di sicurezza e la sta
            collaudando.

            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3007100&m=300Se Ballmerd e' daccordo pure lui, per me va bene.
    • bbo scrive:
      Re: Giusto una settimana fa...
      - Scritto da: Nessuno
      E' solo una questione di abitudini.già.. però alla fine io mi sono abituato all'interfaccia ribbon e sinceramente non tornerei più indietro.
      • Winaro scrive:
        Re: Giusto una settimana fa...
        - Scritto da: bbo
        - Scritto da: Nessuno

        E' solo una questione di abitudini.

        già.. però alla fine io mi sono abituato
        all'interfaccia ribbon e sinceramente non
        tornerei più
        indietro.E vorrei vedere, non tornerei mai a quella schifezza che era prima l'interfaccia di Office. Solo dei cantinari potrebbero preferirla.Pensa che durante uno dei miei lavori di consulenza ho trovato degli incompetenti che si lamentavano di dover imaparare da capo le posizioni dei pulsanti solo per fare le stesse cose che facevano prima!OHHH! Dico io, ma siamo MATTI? Certa gente meriterebbe davvero di restare con quella fregatura di Open Office.Meno male che c'è Microsoft che pensa al nostro benessere.Parola di Winaro! ;)
      • Demistificatore scrive:
        Re: Giusto una settimana fa...
        io pure...e si che ho anche linux con oo, ma sinceramente se devo scrivere qualcosa, uso Office 2010 ossia word, ha una interfaccia davvero ottima, una volta capita...La questione dei vari problemi di compatibilità e di impaginazione, la colpa è di ms he ha imposto il suo standard .doc, ma ancora di più, di chi ha consentito che prendesse una tale quota di mercato, tale da essere divenuta standard NON facilmente by-passabile..OO oggettivamente è una ottima suite, per chi come me fa quattro operazioni, ma ciò non toglie che ho scaricato la trial di office dal sito MS..almeno per word, la ritengo INDISPENSABILE, nonchè più chiara.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 13.06-----------------------------------------------------------
  • BYe scrive:
    OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
    Noi l'usiamo in azienda (2000 dipendenti). Fin'ora non ho trovato cose che ci servissero a cui non si poteva fare a meno.Utilizziamo ancora office per convertire qualche file che ci mandano.Cmq ha raggiunto un livello di "requisiti minimi" di funzioni/usabilità/stabilita solo dall'ultima versione 3.2.Gli manca ancora qualche funzionalità presente in MS office che ritengo molto buona ... ma non indispensabile.
    • mauro scrive:
      Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
      OpenOffice è utilizzato in molte P.A.L. (comuni e province). Nel mio comune (capoluogo di provincia) da vari anni viene proposto OpenOffice come suite di default. Ad oggi l'80-90% delle persone usa solo OpenOffice, mentre abbiamo dovuto mantenere alcune postazioni con MS Office a causa dell'incompatibilità con alcune procedure in uso presso l'Amministrazione (che però verranno sostituire a breve). Quello che abbiamo visto è che c'è un iniziale momento di smarrimento dovuto alle (piccole) diversità tra le due suite (prima si usa Office 2000), ma dopo qualche mese la produttività è la stessa di prima. Il problema fondamentale è invece quello dei formati dei files, visto che periodicamente arrivano dall'esterno (in particolare dalle Regioni e dai Ministeri) documenti .doc che non vengono "letti" correttamente da OpenOffice... ma questo, come sappiamo, non è colpa di OpenOffice ma dei formati proprietari. Se venisse usato l'ODF da tutti, non ci sarebbe alcun problema di interoperabilità. E' proprio per questo che bisogna puntare a diffondere in modo capillare OpenOffice, pur sapendo che ci sarà da "soffrire" un po' all'inizio...
      • pippuz scrive:
        Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

        Il problema fondamentale è invece quello
        dei formati dei files, visto che periodicamente
        arrivano dall'esterno (in particolare dalle
        Regioni e dai Ministeri) documenti .doc che non
        vengono "letti" correttamente da OpenOffice... ma
        questo, come sappiamo, non è colpa di OpenOffice
        ma dei formati proprietari. Le specifiche del .doc sono disponibili da almeno un paio d'anni, quindi .doc != formato proprietario.
        Se venisse usato l'ODF da tutti, non ci sarebbe alcun problema di
        interoperabilità. Come dire, se MS Office fosse usato da tutti, non ci sarebbe alcun problema di interoperabilità. Vatti a rileggere il significato di interoperabilità, che non ti è chiaro.
        • panda rossa scrive:
          Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
          - Scritto da: pippuz
          Le specifiche del .doc sono disponibili da almeno
          un paio d'anni, quindi .doc != formato
          proprietario.Quando ISO le recepira' e ne fara' uno standard potrai parlare.Oggi doc e' ancora proprietario anche se parte delle specifiche e' stata resa nota.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Quando ISO le recepira' e ne fara' uno standard
            potrai
            parlare.
            Oggi doc e' ancora proprietario anche se parte
            delle specifiche e' stata resa
            nota.Proprietario o no resta il fatto che DOC è un formato usato in tutto il mondo e le caratteristiche del formato sono pubbliche, quindi se OO non legge alcuni DOC la colpa è di OO e non di MS.
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Quando ISO le recepira' e ne fara' uno standard

            potrai

            parlare.

            Oggi doc e' ancora proprietario anche se parte

            delle specifiche e' stata resa

            nota.


            Proprietario o no resta il fatto che DOC è un
            formato usato in tutto il mondo Posso citarti almeno una dozzina di scrivanie di tutto il mondo, dove DOC non viene usato, quindi vacci piano con le generalizzazioni.
            e le caratteristiche del formato sono pubbliche,pubblico != standard ISOSoprattutto perche' ci saranno almeno un migliaio di brevetti pronti ad essere sfoderati se servisse ad affossare un concorrente.
            quindi se OO non legge alcuni DOC la colpa è di
            OO e non di
            MS.E se M$ non legge il formato ODT che e' standard ISO, la colpa di chi e'?
          • pippuz scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            E se M$ non legge il formato ODT che e' standard
            ISO, la colpa di chi e'?Da Office 2007 SP2 lo fa, prima lo faceva ma dovevi installare un plugin a parte. Chi è che sparge FUD ora?
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: pippuz

            E se M$ non legge il formato ODT che e' standard

            ISO, la colpa di chi e'?

            Da Office 2007 SP2 lo fa, prima lo faceva ma
            dovevi installare un plugin a parte. Chi è che
            sparge FUD
            ora?Com'e' che allora il 100% delle volte che mando via documenti, mi scrivono tutti piagnucolanti che non li riescono ad aprire?Mica impiegati del marketing: sto parlando di controparti IT.
          • Il Solito scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: panda rossa



            Da Office 2007 SP2 lo fa, prima lo faceva ma

            dovevi installare un plugin a parte. Chi è che

            sparge FUD

            ora?

            Com'e' che allora il 100% delle volte che mando
            via documenti, mi scrivono tutti piagnucolanti
            che non li riescono ad
            aprire?

            Mica impiegati del marketing: sto parlando di
            controparti
            IT.L'impiegato del marketing DI SOLITO te lo riesce ad aprire.Si vede che hanno degli incompetenti nell'IT
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Posso citarti almeno una dozzina di scrivanie di
            tutto il mondo, dove DOC non viene usato, quindi
            vacci piano con le
            generalizzazioni.In tutto il mondo inteso come "diffuso a livello mondiale", mi sono espresso male, non voglio dire certo nel 100% dei posti di lavoro.
            pubblico != standard ISO
            Soprattutto perche' ci saranno almeno un migliaio
            di brevetti pronti ad essere sfoderati se
            servisse ad affossare un
            concorrente.A MS non converrebbe mai sfoderare i suoi brevetti sul DOC. L'unico risultato che otterrebbe è quello di limitare la diffusione del formato, mentre gli conviene che più prodotti possibili lo utilizzino (e bene) ma che questi prodotti siano sempre inferiori alla suite office (ed oggi è così).Infatti MS è molto "gelosa" del ribbon che è una delle innovazioni più utili degli ultimi anni in ambito Office.


            quindi se OO non legge alcuni DOC la colpa è di

            OO e non di

            MS.

            E se M$ non legge il formato ODT che e' standard
            ISO, la colpa di chi
            e'?
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Posso citarti almeno una dozzina di scrivanie di

            tutto il mondo, dove DOC non viene usato, quindi

            vacci piano con le

            generalizzazioni.

            In tutto il mondo inteso come "diffuso a livello
            mondiale", mi sono espresso male, non voglio dire
            certo nel 100% dei posti di
            lavoro.Parliamo di licenze legali, o nel computo ci sono anche tutte quelle craccate?

            pubblico != standard ISO

            Soprattutto perche' ci saranno almeno un
            migliaio

            di brevetti pronti ad essere sfoderati se

            servisse ad affossare un

            concorrente.

            A MS non converrebbe mai sfoderare i suoi
            brevetti sul DOC.Perche'?
            L'unico risultato che otterrebbe è quello di
            limitare la diffusione del formato, mentre gli
            conviene che più prodotti possibili lo utilizzino
            (e bene) ma che questi prodotti siano sempre
            inferiori alla suite office (ed oggi è
            così).C'e' solo OOo.
            Infatti MS è molto "gelosa" del ribbon che è una
            delle innovazioni più utili degli ultimi anni in
            ambito Office.Sei serio o ironico?
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Parliamo di licenze legali, o nel computo ci sono
            anche tutte quelle
            craccate?Che senso ha spostare il discorso da una parte all'altra in continuazione? Non stiamo parlando di pirateria, che una grandissima percentuale dei softrware sia piratata potrebbe essere vero o no, ma è OT.



            pubblico != standard ISO


            Soprattutto perche' ci saranno almeno un

            migliaio


            di brevetti pronti ad essere sfoderati se


            servisse ad affossare un


            concorrente.



            A MS non converrebbe mai sfoderare i suoi

            brevetti sul DOC.

            Perche'?L'ho spiegato sotto.... te lo riporto

            L'unico risultato che otterrebbe è quello di

            limitare la diffusione del formato, mentre gli

            conviene che più prodotti possibili lo
            utilizzino

            (e bene) ma che questi prodotti siano sempre

            inferiori alla suite office (ed oggi è

            così).

            C'e' solo OOo.Che è molto, ma molto, indietro rispetto le ultime 2 versioni di Office

            Infatti MS è molto "gelosa" del ribbon che è una

            delle innovazioni più utili degli ultimi anni in

            ambito Office.

            Sei serio o ironico?Molto serio, i programmi per scrivere documenti ed i foglio di calcolo sono gli stessi da 20 anni. Sostanzialmente hanno sempre se stesse funzioni di base.Oramai le innovazioni più importanti si hanno non tanto nell'aggiunta di funzioncine di contorno, ma nella velocità nell'eseguire i comandi, sia da parte del programma stesso che da parte dell'operatore. Con i ribbon l'operatore esegue le operazioni molto più velocemente, naturalmente dopo un breve periodo di apprendimento dovuto al fatto che il ribbon è completamente diverso dalle precedenti interfacce.
          • Il Solito scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...
            Che è molto, ma molto, indietro rispetto le
            ultime 2 versioni di
            Officeuh?
            Molto serio, i programmi per scrivere documenti
            ed i foglio di calcolo sono gli stessi da 20
            anni. Sostanzialmente hanno sempre se stesse
            funzioni di
            base.
            Oramai le innovazioni più importanti si hanno non
            tanto nell'aggiunta di funzioncine di contorno,
            ma nella velocità nell'eseguire i comandi, sia da
            parte del programma stesso che da parte
            dell'operatore. Con i ribbon l'operatore esegue
            le operazioni molto più velocemente, naturalmente
            dopo un breve periodo di apprendimento dovuto al
            fatto che il ribbon è completamente diverso dalle
            precedenti
            interfacce.Breve?io devo usarlo ormai da 9 mesi, e sono MOLTO + lento arridateme il 2003Oppure OO (però Access mi fa comodo)
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: Il Solito
            - Scritto da: ...


            Che è molto, ma molto, indietro rispetto le

            ultime 2 versioni di

            Office

            uh?
            qualche immagine che parla da sola:http://www.spacegeek.it/wp-content/uploads/2009/08/office-word-2010.pnghttp://news.office-watch.com/articlefiles/892-Word%202010%20-%20Print%20menu.jpghttp://it.openoffice.org/informazioni/prodotto/www-pix/writer-big.png
            Breve?
            io devo usarlo ormai da 9 mesi, e sono MOLTO +
            lento


            arridateme il 2003
            Oppure OO (però Access mi fa comodo)Scusa ma o in 9 mesi l'hai utilizzato 5 volte... oppure non voglio credere che dopo 9 mesi di uso quotidiano o comunque frequente, non hai ancora capito come utilizzare i ribbon.
          • Il Solito scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            qualche immagine che parla da sola:
            http://www.spacegeek.it/wp-content/uploads/2009/08
            http://news.office-watch.com/articlefiles/892-Word
            http://it.openoffice.org/informazioni/prodotto/www

            Infatti: l'ultima è uno spettacolo rispetto alle altre 2
            Scusa ma o in 9 mesi l'hai utilizzato 5 volte...
            oppure non voglio credere che dopo 9 mesi di uso
            quotidiano o comunque frequente, non hai ancora
            capito come utilizzare i
            ribbon.credilo.Ho capito come funzionanoSono SCOMODISSIMI (eufemismo)
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Infatti: l'ultima è uno spettacolo rispetto alle
            altre
            2vabbè, se qui si trolla è inutile continuare.




            Scusa ma o in 9 mesi l'hai utilizzato 5 volte...

            oppure non voglio credere che dopo 9 mesi di uso

            quotidiano o comunque frequente, non hai ancora

            capito come utilizzare i

            ribbon.


            credilo.
            Ho capito come funzionano
            Sono SCOMODISSIMI (eufemismo)Allora sarà che i ribbon non sono adatti a tutte le persone. Non è una offesa, assolutamente, è solamente che ognuno è diverso, c'è chi ci si trova bene e chi ci si trova male.
          • Il Solito scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Infatti: l'ultima è uno spettacolo rispetto alle

            altre

            2

            vabbè, se qui si trolla è inutile continuare.
            Non è trollare: è che l'ultima mi da l'idea di "tutto in ordine"Le prime due.. di "dove diavolo sono i comandi?"(peraltro io sono uno che ad esempio, odia il modo di navigare "alla chrome")
            Allora sarà che i ribbon non sono adatti a tutte
            le persone. Non è una offesa, assolutamente, è
            solamente che ognuno è diverso, c'è chi ci si
            trova bene e chi ci si trova
            male.Questo può essere.
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Il Solito

            - Scritto da: ...




            Che è molto, ma molto, indietro rispetto le


            ultime 2 versioni di


            Office



            uh?



            qualche immagine che parla da sola:
            http://www.spacegeek.it/wp-content/uploads/2009/08
            http://news.office-watch.com/articlefiles/892-Word
            http://it.openoffice.org/informazioni/prodotto/wwwIo non riesco mica a sentire quello che dicono queste immagini che parlano da sole.Ti spiacerebbe illustrarmi il messaggio che vuoi trasmettere, con parole tue?
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            http://www.spacegeek.it/wp-content/uploads/2009/08


            http://news.office-watch.com/articlefiles/892-Word


            http://it.openoffice.org/informazioni/prodotto/www

            Io non riesco mica a sentire quello che dicono
            queste immagini che parlano da
            sole.
            Ti spiacerebbe illustrarmi il messaggio che vuoi
            trasmettere, con parole
            tue?Confronta il menu degli stili tra office e oo... nel primo non serve neanche leggere il nome dello stile, hai subito il colpo d'occhio e ci clicchi, nel secondo hai testata, titolo 1, titolo2 ecc..Poi in office la formattazione del testo e la struttura dei paragrafi sono ben divise... in OO i pulsanti sono tutti allineati, cosa che ne riduce il numero di tasti visibile e rende confusionaria la barra. L'immagine del menu di stampa invece mostra come vengono ridotti i click da parte dell'operatore. "clicchi sul menu, ti posizioni su stampa e ti compare l'area con le impostazioni" e non "clicchi sul menu , ti posizioni su stampa, ci clicchi e ti si apre la finestra con le impostazioni". Può sembrare banale... ma applicando questa logica a tutte le funzioni di office velocizza molto le operazioni.
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...


            http://www.spacegeek.it/wp-content/uploads/2009/08





            http://news.office-watch.com/articlefiles/892-Word





            http://it.openoffice.org/informazioni/prodotto/www



            Io non riesco mica a sentire quello che dicono

            queste immagini che parlano da

            sole.

            Ti spiacerebbe illustrarmi il messaggio che vuoi

            trasmettere, con parole

            tue?


            Confronta il menu degli stili tra office e oo...
            nel primo non serve neanche leggere il nome dello
            stile, hai subito il colpo d'occhio e ci clicchi,
            nel secondo hai testata, titolo 1, titolo2
            ecc..Benissimo, ma se io gia' so il nome dello stile, e ho una cinquantina di stili, sai che cosa me ne frega di vedere come rende se gia' lo so e voglio solo applicarlo...Non dirmi che e' comodo andare a cercare uno stile col mouse in quel rettangolo che ne visualizza solo sei o sette, col nome pure scritto in piccolo.
            Poi in office la formattazione del testo e la
            struttura dei paragrafi sono ben divise... in OO
            i pulsanti sono tutti allineati, cosa che ne
            riduce il numero di tasti visibile e rende
            confusionaria la barra.I pulsanti sono configurabili.Nella mia barra degli strumenti customizzata manco ci sono i pulsanti di formattazione, che la formattazione dipende dallo stile.
            L'immagine del menu di stampa invece mostra come
            vengono ridotti i click da parte dell'operatore.
            "clicchi sul menu, ti posizioni su stampa e ti
            compare l'area con le impostazioni" e non
            "clicchi sul menu , ti posizioni su stampa, ci
            clicchi e ti si apre la finestra con le
            impostazioni".La stampa e' una operazione di frequenza bassissima rispetto a tutto il resto. E comunque se lo devi stampare, il documento, allora vuol dire che non devi piu' modificarlo, quindi lo salvi in pdf.E poi se proprio devi lo stampi dal gestore pdf.Io non stampo quasi mai da OOo, ma io non faccio testo.
            Può sembrare banale... ma applicando questa
            logica a tutte le funzioni di office velocizza
            molto le operazioni.Applica questa logica a qualcosa di piu' frequente della stampa.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Benissimo, ma se io gia' so il nome dello stile,
            e ho una cinquantina di stili, sai che cosa me ne
            frega di vedere come rende se gia' lo so e voglio
            solo
            applicarlo...
            Non dirmi che e' comodo andare a cercare uno
            stile col mouse in quel rettangolo che ne
            visualizza solo sei o sette, col nome pure
            scritto in
            piccolo.Cliccando in basso a destra il rettangolo si ingrandisce facendo vedere tutti gli stili.
            I pulsanti sono configurabili.
            Nella mia barra degli strumenti customizzata
            manco ci sono i pulsanti di formattazione, che la
            formattazione dipende dallo
            stile.Vale per te ma non per tutti. Chi è che al primo utilizzo si mette a riconfigurare tutti i pulsanti???

            La stampa e' una operazione di frequenza
            bassissima rispetto a tutto il resto. E comunque
            se lo devi stampare, il documento, allora vuol
            dire che non devi piu' modificarlo, quindi lo
            salvi in
            pdf.
            E poi se proprio devi lo stampi dal gestore pdf.

            Io non stampo quasi mai da OOo, ma io non faccio
            testo.

            Applica questa logica a qualcosa di piu'
            frequente della
            stampa.infatti quello era un esempio. Ho scritto anche "[..]applicando questa logica a tutte le funzioni di office velocizza molto le operazioni."ogni menu di office è così, per ogni funzione risparmi almeno 1 click.
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Benissimo, ma se io gia' so il nome dello stile,

            e ho una cinquantina di stili, sai che cosa me
            ne

            frega di vedere come rende se gia' lo so e
            voglio

            solo

            applicarlo...

            Non dirmi che e' comodo andare a cercare uno

            stile col mouse in quel rettangolo che ne

            visualizza solo sei o sette, col nome pure

            scritto in

            piccolo.


            Cliccando in basso a destra il rettangolo si
            ingrandisce facendo vedere tutti gli
            stili.E io come faccio a saperlo da una immagine statica?E comunque la scelta e' sempre subordinata all'uso del mouse.Posso aprire il rettangolo solo usando la tastiera?

            I pulsanti sono configurabili.

            Nella mia barra degli strumenti customizzata

            manco ci sono i pulsanti di formattazione, che
            la

            formattazione dipende dallo

            stile.

            Vale per te ma non per tutti. Chi è che al primo
            utilizzo si mette a riconfigurare tutti i
            pulsanti???Chiunque! E' proprio al primo utilizzo che riconfiguri i pulsanti secondo le tue necessita' ed abitudini.Stiamo parlando di utenti esperti, o di utonti, tanto per capirci?La gente di cui stiamo parlando, che cosa ha scritto nel proprio curriculum alla voce "Livello di conoscenza di M$Office" ?Perche' io sul mio ho scritto "Me la cavo.", tanto per fare un paragone.

            Applica questa logica a qualcosa di piu'

            frequente della

            stampa.


            infatti quello era un esempio. Ho scritto anche
            "[..]applicando questa logica a tutte le funzioni
            di office velocizza molto le
            operazioni."
            ogni menu di office è così, per ogni funzione
            risparmi almeno 1
            click.Ma io faccio tutto con zero click!Il mouse non esiste!!!Il mouse e' un ausilio per chi non sa usare il programma.Per quelli che lo dovrebbero saper usare e' una scomodita' incredibile.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica


            E io come faccio a saperlo da una immagine
            statica?
            E comunque la scelta e' sempre subordinata
            all'uso del
            mouse.
            Posso aprire il rettangolo solo usando la
            tastiera?Si se premi Alt ti compaiono le lettere sui menu principalihttp://www.blogjer.com/wp-content/uploads/2009/12/office_2010_shortcut_first_level.jpgquindi se premi Alt-H ti compaiono le lettere dei menu del relativo ribbon (per H è Home)questo è un esempiohttp://www.blogjer.com/wp-content/uploads/2009/12/office_2010_shortcut_second_level.jpgIn sintesi, per aprire gli stili la combinazione è Alt H L.

            Chiunque!
            E' proprio al primo utilizzo che riconfiguri i
            pulsanti secondo le tue necessita' ed
            abitudini.

            Stiamo parlando di utenti esperti, o di utonti,
            tanto per
            capirci?Stiamo parlando di tutti i tipi di utente. Dalla tipografia, all'operatore della P.A., all'ufficetto privato, all'utente domesticoe non credo che chiunque apre word dopo installato e si mette a modificare tutti i menu

            La gente di cui stiamo parlando, che cosa ha
            scritto nel proprio curriculum alla voce "Livello
            di conoscenza di M$Office"
            ?
            Perche' io sul mio ho scritto "Me la cavo.",
            tanto per fare un
            paragone.che ne so che ci scrivono? :)
            Ma io faccio tutto con zero click!
            Il mouse non esiste!!!
            Il mouse e' un ausilio per chi non sa usare il
            programma.
            Per quelli che lo dovrebbero saper usare e' una
            scomodita'
            incredibile.Anche con Office 2010 se vuoi il mouse lo puoi buttare...io uso sia la tastiera (per le operaioni più frequenti) sia il mouse e mi ritengo una persona che sa usare il programma. Certo non sto li ad impararmi 300 scorciatoie...
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Perche' io sul mio ho scritto "Me la cavo.",

            tanto per fare un

            paragone.

            che ne so che ci scrivono? :)Io lo so, perche' ogni tanto me ne sottopongono qualcuno per chiedermi un parere. :(

            Ma io faccio tutto con zero click!

            Il mouse non esiste!!!

            Il mouse e' un ausilio per chi non sa usare il

            programma.

            Per quelli che lo dovrebbero saper usare e' una

            scomodita'

            incredibile.

            Anche con Office 2010 se vuoi il mouse lo puoi
            buttare...

            io uso sia la tastiera (per le operaioni più
            frequenti) sia il mouse e mi ritengo una persona
            che sa usare il programma. Certo non sto li ad
            impararmi 300
            scorciatoie...Non vanno mica imparate a memoria. Se si possono dedurre dal menu basta guardare quello.Io di scorciatoie dirette (hotkeys) ne conoscero' si e no una dozzina.Tutte le altre funzioni presenti nei menu le richiamo da menu usando la tastiera.
          • VITRIOL scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: panda rossa
            Non dirmi che e' comodo andare a cercare uno
            stile col mouse in quel rettangolo che ne
            visualizza solo sei o sette, col nome pure
            scritto in
            piccolo.Ma poi non è solo questo. Uno stile di paragrafo non è solo il carattere, ma ha decine di impostazioni. Spaziature, rientri, allineamenti, stili successivi ecc. ecc. E' davvero utile rappresentare uno stile col suo carattere? Che informazione mi dà? Una informazione molto superficiale e poco utile direi...Secondo me lo Stilista di OOo svolge egregiamente il suo lavoro, permettendo di avere sotto mano tutti i dettagli davvero importanti. Ad esempio la visualizzazione gerarchica degli stili che mette bene in evidenza l'ereditarietà.Sarà una caso, ma io vedo molti più documenti ODT che usano correttamente gli stili rispetto ai documenti DOC. Mi sa che la maggior parte degli utenti di Word non sa neppure cosa sono gli stili, e forse non è solo colpa degli utenti.SalutiVITRIOL-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 13.16-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Parliamo di licenze legali, o nel computo ci
            sono

            anche tutte quelle

            craccate?

            Che senso ha spostare il discorso da una parte
            all'altra in continuazione? Ha senso perche' M$ si paga, e pure caro.E quindi il prezzo e' uno dei parametri di cui bisogna tener conto nella valutazione.Sappiamo benissimo che M$ e' diffuso ovunque perche' craccato.Se M$ fosse stato incraccabile, non avrebbe oggi questa diffusione cosi' capillare, a cui tu adesso ti aggrappi per dire che e' meglio.
            Non stiamo parlando
            di pirateria, che una grandissima percentuale dei
            softrware sia piratata potrebbe essere vero o no,
            ma è OT.Non e' OT. Il filmino di M$ fa passare il concetto che anche OOo ha un costo.Quindi parliamo anche di costi e di licenze.

            C'e' solo OOo.

            Che è molto, ma molto, indietro rispetto le
            ultime 2 versioni di
            OfficeE quindi questa pubblicita' a che cosa serve?A chi e' indirizzata?A chi vorrebbe far cambiare idea?


            Infatti MS è molto "gelosa" del ribbon che è
            una


            delle innovazioni più utili degli ultimi anni
            in


            ambito Office.



            Sei serio o ironico?

            Molto serio, i programmi per scrivere documenti
            ed i foglio di calcolo sono gli stessi da 20
            anni. Sostanzialmente hanno sempre se stesse
            funzioni di base.Quello devono fare.
            Oramai le innovazioni più importanti si hanno non
            tanto nell'aggiunta di funzioncine di contorno,
            ma nella velocità nell'eseguire i comandi, sia da
            parte del programma stesso che da parte
            dell'operatore. Con i ribbon l'operatore esegue
            le operazioni molto più velocemente, naturalmente
            dopo un breve periodo di apprendimento dovuto al
            fatto che il ribbon è completamente diverso dalle
            precedenti interfacce.Il massimo della velocita' lo si ottiene usando come si deve la tastiera.Qualunque orpello che allontana la mano dalla tastiera e la costringe ad impugnare il mouse, rallenta l'operativita'.Coi menu, io posso aprire i menu con ALT+iniziale, e poi un'altra lettera per selezionare la funzione.Il ribbon e' un abominio: buono forse per l'utonto che usa la tastiera solo con gli indici, non certo per chi il programma lo usa intensamente.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Ha senso perche' M$ si paga, e pure caro.
            E quindi il prezzo e' uno dei parametri di cui
            bisogna tener conto nella
            valutazione.
            Sappiamo benissimo che M$ e' diffuso ovunque
            perche'
            craccato.
            Se M$ fosse stato incraccabile, non avrebbe oggi
            questa diffusione cosi' capillare, a cui tu
            adesso ti aggrappi per dire che e'
            meglio.non dico che è meglio perchè è più diffuso, ho dato le mie argomentazioni per dire che è meglio.Naturalmente il costo è un parametro importante, tant'è che io a casa uso OO e in ufficio Office, che comunque reputo molto superiore a OO. Certo è che se devo scrivere una lettera ogni tanto (come mi succede a casa) uso OO.

            E quindi questa pubblicita' a che cosa serve?
            A chi e' indirizzata?
            A chi vorrebbe far cambiare idea?E' pubblicità. OO si fa pubblicità con "Great Software, easy to use and it's free"MS dicendo che non tutto quello che è free è esente da costi e che comunque office è meglio. Mi sembra che nessuno dei due stia mentendo...

            Molto serio, i programmi per scrivere documenti

            ed i foglio di calcolo sono gli stessi da 20

            anni. Sostanzialmente hanno sempre se stesse

            funzioni di base.

            Quello devono fare.E quello fanno, dipende dal come lo fanno...
            Il massimo della velocita' lo si ottiene usando
            come si deve la
            tastiera.
            Qualunque orpello che allontana la mano dalla
            tastiera e la costringe ad impugnare il mouse,
            rallenta
            l'operativita'.

            Coi menu, io posso aprire i menu con
            ALT+iniziale, e poi un'altra lettera per
            selezionare la
            funzione.

            Il ribbon e' un abominio: buono forse per
            l'utonto che usa la tastiera solo con gli indici,
            non certo per chi il programma lo usa
            intensamente.Guarda che come per i vecchi menu, ogni funzione è raggiungibile da tastiera... il grande vantaggio del ribbon (e del nuovo office in generale) è che è organizzato in maniera ottimale per l'utilizzo col mouse, limitando i click al minimo fornendo anteprime in tempo reale sulla formattazione del documento ad esempio, ma anche la struttura del menu Office (quello che compare cliccando sul logo di office) ne è la prova.
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...

            Ha senso perche' M$ si paga, e pure caro.

            E quindi il prezzo e' uno dei parametri di cui

            bisogna tener conto nella

            valutazione.

            Sappiamo benissimo che M$ e' diffuso ovunque

            perche'

            craccato.

            Se M$ fosse stato incraccabile, non avrebbe oggi

            questa diffusione cosi' capillare, a cui tu

            adesso ti aggrappi per dire che e'

            meglio.

            non dico che è meglio perchè è più diffuso, ho
            dato le mie argomentazioni per dire che è
            meglio.

            Naturalmente il costo è un parametro importante,
            tant'è che io a casa uso OO e in ufficio Office,
            che comunque reputo molto superiore a OO. Certo è
            che se devo scrivere una lettera ogni tanto (come
            mi succede a casa) uso
            OO.




            E quindi questa pubblicita' a che cosa serve?

            A chi e' indirizzata?

            A chi vorrebbe far cambiare idea?

            E' pubblicità. OO si fa pubblicità con "Great
            Software, easy to use and it's
            free"
            MS dicendo che non tutto quello che è free è
            esente da costi e che comunque office è meglio.
            Mi sembra che nessuno dei due stia
            mentendo...




            Molto serio, i programmi per scrivere
            documenti


            ed i foglio di calcolo sono gli stessi da 20


            anni. Sostanzialmente hanno sempre se stesse


            funzioni di base.



            Quello devono fare.

            E quello fanno, dipende dal come lo fanno...


            Il massimo della velocita' lo si ottiene usando

            come si deve la

            tastiera.

            Qualunque orpello che allontana la mano dalla

            tastiera e la costringe ad impugnare il mouse,

            rallenta

            l'operativita'.



            Coi menu, io posso aprire i menu con

            ALT+iniziale, e poi un'altra lettera per

            selezionare la

            funzione.



            Il ribbon e' un abominio: buono forse per

            l'utonto che usa la tastiera solo con gli
            indici,

            non certo per chi il programma lo usa

            intensamente.


            Guarda che come per i vecchi menu, ogni funzione
            è raggiungibile da tastiera... il grande
            vantaggio del ribbon (e del nuovo office in
            generale) è che è organizzato in maniera ottimale
            per l'utilizzo col mouse, limitando i click al
            minimo fornendo anteprime in tempo reale sulla
            formattazione del documento ad esempio, ma anche
            la struttura del menu Office (quello che compare
            cliccando sul logo di office) ne è la
            prova.Guarda, io so che volevano implementare una cosa somigliante ai ribbon anche su OOo e c'e' stata una rivolta popolare delle community di mezzo mondo.Mi viene da credere che questo ribbon non sia proprio questa gran comodita' come la si vuole vendere.Di fatto non capisco per quale motivo non possano convivere sia il ribbon che il menu tradizionale.In fondo il ribbon non e' che una barra di strumenti un po' piu' articolata.Uno che la vuole la abilita, uno che non la vuole la disabilita.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Guarda, io so che volevano implementare una cosa
            somigliante ai ribbon anche su OOo e c'e' stata
            una rivolta popolare delle community di mezzo
            mondo.Questo è comprensibile, MS l'ha messa a sorpresa in office 2007 e all'inizio non è stata presa bene la cosa. Dopo però sono cominciate ad arrivare le prime approvazioni da parte degli utenti. E' logico che se sono abituato ad usare uno strumento e tu me lo stravolgi mi fa innervosire la cosa e penso che le community OO si siano ribellate perchè credo che se uno non ha mai provato i ribbon non sa bene come funzionano.

            Mi viene da credere che questo ribbon non sia
            proprio questa gran comodita' come la si vuole
            vendere.Io non cerco di vendere niente... io ti parlo da utilizzatore, mi ci trovo bene e cerco di spiegare i motivi.
            Di fatto non capisco per quale motivo non possano
            convivere sia il ribbon che il menu
            tradizionale.
            In fondo il ribbon non e' che una barra di
            strumenti un po' piu'
            articolata.
            Uno che la vuole la abilita, uno che non la vuole
            la
            disabilita.Questo me lo sono chiesto anche io... MS ha eliminato del tutto i vecchi e le community di OO non vogliono assolutamente sentir parlare di ribbon.... due correnti estremiste in senso opposto...
          • panda rossa scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: ...
            Questo me lo sono chiesto anche io... MS ha
            eliminato del tutto i vecchi e le community di OO
            non vogliono assolutamente sentir parlare di
            ribbon.... due correnti estremiste in senso
            opposto...Considerando che tutto il resto delle applicazioni desktop ancora utilizza i menu a tendina, e' proprio M$ che sta cercando di cambiare di brutto.Ma lo stesso utente che usa i ribbon su word, poi ritorna ad usare i menu a tendina nel solitario.Vedremo come andra' a finire.
          • ... scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Considerando che tutto il resto delle
            applicazioni desktop ancora utilizza i menu a
            tendina, e' proprio M$ che sta cercando di
            cambiare di
            brutto.
            Ma lo stesso utente che usa i ribbon su word, poi
            ritorna ad usare i menu a tendina nel
            solitario.
            Vedremo come andra' a finire.Molte applicazioni di terze parti stanno cominciando ad implementare il ribbon sulle nuove versioni. Comunque sostanzialmente il ribbon è composto da un menu a tendina e da una toolbar estesa. Ma se le operazioni disponibili sono poche è inutile il ribbon, quindi se su word ha una grande (secondo me) utilità, su altre applicazione (ad esempio un browser o su esplora risorse) non serve ed è giusto che non ci sia.
          • iii scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            Riguardo alla Ribbon Bar sono abbastanza d'accordo con "...". E non viene usata solo da MS Office.Superato l'iniziale smarrimento, ammetto di essermi trovato bene con la Ribbon.Altra opinione personale: ritengo gli stili predefiniti in MS Office più gradevoli di quelli predefiniti in OOo.
          • pippuz scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Che senso ha spostare il discorso da una parte
            all'altra in continuazione? Non stiamo parlando
            di pirateria, che una grandissima percentuale dei
            softrware sia piratata potrebbe essere vero o no,
            ma è OT.Evitare di fare discussioni serie, visto che poi cita dati a casaccio. Se tu sposti il discorso da una parte all'altra, puoi anche fare a meno di ammettere di avere torto, tanti parli d'altro. Tecnica su cui mi pare ormai sia espertissimo.
        • Trolley scrive:
          Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

          Come dire, se MS Office fosse usato da tutti, non
          ci sarebbe alcun problema di interoperabilità.Ci sarebbe un problema di trusting.
          • krane scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: Trolley

            Come dire, se MS Office fosse usato da

            tutti, non ci sarebbe alcun problema

            di interoperabilità.
            Ci sarebbe un problema di trusting.E dui versione, visto che non e' compatibile neanche con se' stesso.
        • mauro scrive:
          Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
          - Scritto da: pippuz
          Le specifiche del .doc sono disponibili da almeno
          un paio d'anni, quindi .doc != formato proprietario.Fai attenzione che il concetto di "formato proprietario" non è legato solo alla disponibilità delle specifiche, ma anche a questioni di copyright e proprietà intellettuale. In ogni caso è ben noto che i formati vengono costantemente "ritoccati" per evitare che ci siano filtri di importazione perfetti, e per fare questo la Microsoft non deve chiedere a nessuno...Gia che ci sei, mi daresti gentilmente il link di dove si trovano queste benedette specifiche (mi serve sul serio :-))?

          Se venisse usato l'ODF da tutti, non ci sarebbe
          alcun problema di interoperabilità.

          Come dire, se MS Office fosse usato da tutti, non
          ci sarebbe alcun problema di interoperabilità.Premesso che io non voglio fare un confronto tra Office e OpenOffice a livello di caratteristiche ma solo di formati di file, faccio notareche l'interoperabilità è fortemente legata al concetto di "standard" (in particolare quelli aperti). Ma, giusto per tranquillizzarti, questo lo dice anche la Microsoft su http://www.microsoft.com/italy/about/citizenship/innovazione/interop.mspx: tra le righe si legge "È evidente la necessità, oltre alla disponibilità di codice, che tutti i principali attori e fornitori IT creino e condividano degli standard". Nello stesso documento si cita OpenXML e web services, ma non .doc.Ultima considerzione: premesso che io uso sia Office che OpenOffice e che di aziende (anche leader mondiali nei loro settori) ne ho girate un bel po' prima di passare alla PA, dico solo che OpenOffice è sufficiente al 99% delle persone. Ho conosciuto veramente pochissime persone che utilizzano MS Office ad altissimo livello. Nella PA il problema proprio non si pone: è proprio qui che potrebbe/dovrebbe diffondersi approfittando anche della mancnza cronica di fondi.
          Vatti a rileggere il significato di interoperabilità, che non ti è
          chiaro.Il concetto mi è perfetamente chiaro...
          • pippuz scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            Fai attenzione che il concetto di "formato
            proprietario" non è legato solo alla
            disponibilità delle specifiche, ma anche a
            questioni di copyright e proprietà intellettuale.
            In ogni caso è ben noto che i formati vengono
            costantemente "ritoccati" per evitare che ci
            siano filtri di importazione perfetti, e per fare
            questo la Microsoft non deve chiedere a nessuno...Hai ragione, infatti mi è stato fatto notare anche da altri e l'ho ammesso senza problemi. Ho mischiato le due cose ed effettivamente è un errore non da poco (basta pensare che per lo stesso OOXML MS può richiedere delle royalty, pur essendosi impegnata a non farlo). :$
            Gia che ci sei, mi daresti gentilmente il link di
            dove si trovano queste benedette specifiche (mi
            serve sul serio
            :-))?Qui trovi il file per il .doc (ho trovato il link su wikipedia en), immagino che non sia complicato trovare i documenti anche per gli altri formati.http://download.microsoft.com/download/0/B/E/0BE8BDD7-E5E8-422A-ABFD-4342ED7AD886/Word97-2007BinaryFileFormat(doc)Specification.pdf
            Premesso che io non voglio fare un confronto tra
            Office e OpenOffice a livello di caratteristiche
            ma solo di formati di file, faccio
            notare che l'interoperabilità è fortemente legata al
            concetto di "standard" (in particolare quelli
            aperti). Ma, giusto per tranquillizzarti, questo
            lo dice anche la Microsoft su
            http://www.microsoft.com/italy/about/citizenship/iGuarda che sono tranquillissimo, i sistemi operativi MS sono quelli che utilizzo di meno (il terzo, per precisione).
            Ultima considerzione: premesso che io uso sia
            Office che OpenOffice e che di aziende (anche
            leader mondiali nei loro settori) ne ho girate un
            bel po' prima di passare alla PA, dico solo che
            OpenOffice è sufficiente al 99% delle persone. Ho
            conosciuto veramente pochissime persone che
            utilizzano MS Office ad altissimo livello. Nella
            PA il problema proprio non si pone: è proprio qui
            che potrebbe/dovrebbe diffondersi approfittando
            anche della mancnza cronica di
            fondi.Anch'io utilizzo entrambi i prodotti (OOo a casa, Office al lavoro), eh. Ma da quel che vedo, Calc gli fa un baffo ad Excel e la mancanza di un Access (pur con tutti i suoi limiti) si sente.
            Il concetto mi è perfetamente chiaro...Il punto è che tu hai scritto: se tutti usassero ODF allora ci sarebbe interoperabilità. Io ho letto (di fretta, colpa mia): se tutti usassero OOo, allora... a cui era seguita la mia risposta. Letto male, sorry. :)
          • mauro scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: pippuz
            Qui trovi il file per il .doc (ho trovato il link
            su wikipedia en), immagino che non sia complicato
            trovare i documenti anche per gli altri
            formati.

            http://download.microsoft.com/download/0/B/E/0BE8BGrazie! Adesso ci guardo...
            Guarda che sono tranquillissimo, i sistemi
            operativi MS sono quelli che utilizzo di meno (il
            terzo, per precisione).Azz... anche te? ;-)
            Anch'io utilizzo entrambi i prodotti (OOo a casa,
            Office al lavoro), eh. Ma da quel che vedo, Calc
            gli fa un baffo ad Excel e la mancanza di un
            Access (pur con tutti i suoi limiti) si sente.Su questo sono d'accordo. Ribadisco però che per la quasi totalità degli utenti OpenOffice è assolutamente più che sufficiente (affermazione sicuramente valida nella PA.... e nella scuola): perché devo avere una Ferrari se basta una 500 (evidentemente i "rapporti" non solo reali ;-))?Ma, dico, ce li ho solo io gli utenti che:* su un word proXXXXXr non sanno cosa sia uno stile* su un foglio di calcolo usano solo +,-,*,/ecc. ecc. ecc...???
            Il punto è che tu hai scritto: se tutti usassero
            ODF allora ci sarebbe interoperabilità. Io ho
            letto (di fretta, colpa mia): se tutti usassero
            OOo, allora... a cui era seguita la mia risposta.
            Letto male, sorry.L'importante è chiarirsi :-)
          • mauro scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica

            http://download.microsoft.com/download/0/B/E/0BE8BIl link non porta da nessuna parte :-(Potresti cortesemente verificare?
          • pippuz scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: mauro


            http://download.microsoft.com/download/0/B/E/0BE8B

            Il link non porta da nessuna parte :-(
            Potresti cortesemente verificare?A me funziona. Clicca sul link nel mio messaggio: nei messaggi successivi i link vengono tagliati e non funzionano più. Lo "shortizzato": http://goo.gl/Z7mO
          • pippuz scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            Questo è per gli .xls: http://goo.gl/2vGs (file XPS, lo standard MS, se non erro).ppt: http://goo.gl/Yem5 (sempre file XPS)
          • mauro scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            - Scritto da: pippuz
            Questo è per gli .xls: http://goo.gl/2vGs (file
            XPS, lo standard MS, se non
            erro)Grazie!
        • markit scrive:
          Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
          Il .doc non è un "formato" nel senso nel quale tale parola abbia dignità tecnica, è un'accozzaglia di modalità di salvataggio di cui nemmeno M$ è consapevole, essendo il frutto di stratificazioni di "modi di fare", alcuni addirittura sparando blob binari dalla memoria, delle varie release dei suoi programmi.Non capisco questo masochismo nel vole difendere l'operato di una ditta palesemente ostile agli utenti, che li prende per il naso e li guida dove e quando vuole lei (vedi upgrade forzati ai suoi programmi, visto che puoi comprare generalmente solo l'ultima versione degli stessi e non quella che va bene a te), blocco dei TUOI dati in formati proprietari, inaffidabilità dei prodotti (ricordo ancora i crash a ripetizione di quando usavo i loro prodotti), etc..Senza contare poi quanti soldi di noi italiani vanno a finire alla M$ in licenze.Evito di toccare l'aspetto sicurezza, un'intera nazione nelle mani dei prodotti di una ditta straniera... brrrr.Deduco quindi si tratti di masochismo, ho indovinato?
          • Rover scrive:
            Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
            Non mi ero accorto, fino ad ora, che ci fossero OS e suite tipo OO oppure MS di fattura nazionale!
      • fox82i scrive:
        Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
        Ummmm....OO giustamente è una buona suite e fa tutto quello che serve per il lavoro d'ufficio di base (lettere, alcune tabelline in calc con qualche calcoletto, qualche presentazione...) però iniziamo a fare qualche cosa di più pesante (tipo pivot con dbengine diversi da dbase) beh li inizia a fare qualche scricchiolio...Poi dbase non è un mostro a livello di funzionalità proposte..C'è di meglio: Postgree in accoppiata con Navicat è meglio sia di dbase che di MS Access..
      • ahhhhhhh scrive:
        Re: OPEN OFFICE usato in grande az. pubblica
        - Scritto da: mauro
        OpenOffice è utilizzato in molte P.A.L. (comuni e
        province).Ecco perché le PA funzionano tanto male.Finalmente mi spiego, almeno in parte, il motivo di tanta inefficienza.Funzionano meglio i servizi pubblici somali. Ma trovati una lavoro c@##o! (cit Fabri Fibra)
  • Azz scrive:
    Si, ma è gratis!
    Perchè usiamo Open Office? Perchè è gratis, semplice no?Oggi come oggi esiste l'alternativa gratis per tutto, e anche se il programma a pagamento è migliore, comunque non avrò speso un euro e avrò il programma sempre aggiornato! (Cosa molto importante).Questo è il motivo perchè uso Ubuntu, Gimp, Open Office e via discorrendo.
    • Giambo scrive:
      Re: Si, ma è gratis!
      - Scritto da: Azz
      Perchè usiamo Open Office? Perchè è gratis,
      semplice
      no?Perche' e' disponibile per molte piattaforme e ha formati aperti.Quest'ultimo punto e' fondamentale se parliamo di documenti di elevata importanza, che non possono essere leggibili solo da un determinato software prodotto da una singola ditta (E magari in una determinata versione)
      • ... scrive:
        Re: Si, ma è gratis!
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: Azz

        Perchè usiamo Open Office? Perchè è gratis,

        semplice

        no?

        Perche' e' disponibile per molte piattaforme e ha
        formati
        aperti.Guarda il discorso che sia disponibile per molte piattaforme non me ne può fregar di meno, io lavoro in ufficio e a casa con la stessa piattaforma, se vado da un cliente che ha piattaforma diversa uso il portatile o al limite il telefonino per visualizzare i documenti.All'utente normale interessa più il fatto che è free. Però per un professionista che ha reali esigenze (Documenti strutturati come si deve e un programma che gestisca centinaia di pagine con testo e grafica in modo veloce, un foglio di calcolo degno di questo nome, un db che anche se denigrato da molti, in tantissime situazioni è di una comodità eccezionale (non è che posso portarmi dietro il setup di mysql e installare un db su ogni macchina dove vado.))Office è insostituibile.
        • panda rossa scrive:
          Re: Si, ma è gratis!
          - Scritto da: ...
          (non è che posso
          portarmi dietro il setup di mysql e installare un
          db su ogni macchina dove
          vado.))Gira su chiavetta.
          • Il Solito scrive:
            Re: Si, ma è gratis!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            (non è che posso

            portarmi dietro il setup di mysql e installare
            un

            db su ogni macchina dove

            vado.))

            Gira su chiavetta.mysql?Dove lo trovo?
          • panda rossa scrive:
            Re: Si, ma è gratis!
            - Scritto da: Il Solito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            (non è che posso


            portarmi dietro il setup di mysql e installare

            un


            db su ogni macchina dove


            vado.))



            Gira su chiavetta.

            mysql?
            Dove lo trovo?http://www.pianeta.com/map/index.php/idQ15958/tipoQ/shwDAQsi/ricercaQ14/shSCQ50/pidQ11
          • Il Solito scrive:
            Re: Si, ma è gratis!
            - Scritto da: panda rossa


            mysql?

            Dove lo trovo?

            http://www.pianeta.com/map/index.php/idQ15958/tipoproverollo.Grazie 1000!
          • ... scrive:
            Re: Si, ma è gratis!

            http://www.pianeta.com/map/index.php/idQ15958/tipoLo proverò anche io, grazie
          • ... scrive:
            Re: Si, ma è gratis!

            Gira su chiavetta.Ok, gira su chiavetta.Ma lo trovo sempre più scomodo di access che include (e questa è la vera forza di access) un motore per creare maschere e un motore per creare report.Non ci svilupperei mai un applicazione, ma mi è capitato più di una volta di dover creare tabelle collegate al volo e tirarci giù dei report. Nessun altro software ti permette di fare queste cose così velocemente.
        • Trolley scrive:
          Re: Si, ma è gratis!
          .... se vado da un cliente che ha
          piattaforma diversa uso il portatile o al limite
          il telefonino per visualizzare i
          documenti.
          Oh 'arma da fuoco di tipo convenzionale, detta anche "arma corta"' visulaizzare i documenti sul telefonino nn è questione di portabilità su altre architetture? Presente cosa si intende per 'architettura hw'?
          • ... scrive:
            Re: Si, ma è gratis!

            Oh 'arma da fuoco di tipo convenzionale, detta
            anche "arma corta"' visulaizzare i documenti sul
            telefonino nn è questione di portabilità su altre
            architetture? Presente cosa si intende per
            'architettura
            hw'?lo so bene cosa è una architettura HW, ma qui si parla dipiattaforme che io intendo come Windows, Linux, MAC OS ecc...riguardo il discorso del telefonino è veramente difficile trovare un software che giri su win, linux, MAC OS, symbian, android ecc...quindi nel caso (ripeto, caso limite) del telefonino devi comunque cercare un software per telefonino che faccia quello che ti serve.nel mio caso uso windows mobile 6.5 con office mobile. Certo perdo gran parte della formattazione dei docs ma i contenuti sono sempre disponibili.Poi spiega cosa intendi per 'arma da fuoco di tipo convenzionale, detta anche "arma corta"'non ho colto il significato della frase.
          • KaysiX scrive:
            Re: Si, ma è gratis!
            - Scritto da: ...
            Poi spiega cosa intendi per
            'arma da fuoco di tipo convenzionale, detta anche
            "arma
            corta"'
            non ho colto il significato della frase.Direi che ti ha dato del "pistola" ...Magari fa così per aggirare qualche parental control che filtra gli insulti ;)
          • ... scrive:
            Re: Si, ma è gratis!

            Direi che ti ha dato del "pistola" ...
            Magari fa così per aggirare qualche parental
            control che filtra gli insulti
            ;)ah ok... allora mi è più chiaro il tipo di soggetto che è.
    • shevathas scrive:
      Re: Si, ma è gratis!
      - Scritto da: Azz
      Perchè usiamo Open Office? Perchè è gratis,
      semplice
      no?dipende sempre da cosa ci devi fare. Per l'uso domestico o in microaziende è il migliore. Quando inizi a sfruttare l'integrazione del pacchetto o ad andare pesantemente di macro mostra ancora molti limiti. Ma in questi casi si parla di medie e grandi aziende.
      Oggi come oggi esiste l'alternativa gratis per
      tutto, e anche se il programma a pagamento è
      migliore, comunque non avrò speso un euro e avrò
      il programma sempre aggiornato! (Cosa molto
      importante).dipende se ti servono le funzionalità di quello a pagamento?
    • markit scrive:
      Re: Si, ma è gratis!
      io lo uso perché è LIBERO, di programmi proprietari gratis non saprei che farmene, anzi, li troverei estremamente pericolosi come lo sono quelli a pagamento (vendor lock in.. ti ritrovi imprigionato e sotto ricatto, se vuoi rivedere vivi i tuoi file ;)).Solo con il sw libero dormo sonni tranquilli, e faccio annualmente donazioni a progetti di sw libero, a cui sono molto grato.
  • Tom891 scrive:
    beh...
    Le mie esperienze riguardano più che altro l'elaboratore di testi: Su una cosa spero siate daccordo, Word 2010 tende a rendere le cose più semplici e veloci di OOwriter, in qualche click fai un documento perfetto, con openOffice sicuramente hai bisogno di + tempo.xme l'interfaccia di openoffice è rimasta troppo indietro rispetto alla ribbon.OO riesce a competere ed a non eclissarsi solo perchè è gratuito, non vince sotto altri punti...se Office 2010 fosse gratis, OO sarebbe già fallito da un pezzo.Io sono felice che OO ci sia, però ripeto è nel complesso inferiore.
  • ephestione scrive:
    Se la mia professoressa si permettesse..
    Ormai di professori e professoresse non ne ho più e sono l'ottimo capo di me stesso, ma se un docente si fosse permesso di modificare il mio voto in base alla sua granitica affezione al microsoft office craccato che ha sul portatile, ed alla sua incapacità di imparare ad usare una suite supercompleta e gratuita, allora come minimo gli avrei disattivato l'antivirus e fatto un deployment catastrofico dei peggiori ceppi di trojan esistenti, e l'avrei denunciato alla guarda di finanza dopo aver acquisito prove inconfutabili che la sua copia di office era piratata.Se gli altri non riescono a leggere i vostri file ODF, la colpa è loro e non la vostra.ODF significa OPEN document format, e non è nient'altro che un archivio zip rinominato di un file XML con incluse le eventuali risorse utilizzate, più standard ed interoperabile di così si muore.
    • angros scrive:
      Re: Se la mia professoressa si permettesse..
      - Scritto da: ephestione
      ODF significa OPEN document format, e non è
      nient'altro che un archivio zip rinominato di un
      file XML con incluse le eventuali risorse
      utilizzate, più standard ed interoperabile di
      così si
      muore.Perche' cosa credi che sia DOCX?
      • puttezzo scrive:
        Re: Se la mia professoressa si permettesse..
        - Scritto da: angros
        - Scritto da: ephestione

        ODF significa OPEN document format, e non è

        nient'altro che un archivio zip rinominato di un

        file XML con incluse le eventuali risorse

        utilizzate, più standard ed interoperabile di

        così si

        muore.


        Perche' cosa credi che sia DOCX?Un qualcosa che fa rima con CAZX?
      • ephestione scrive:
        Re: Se la mia professoressa si permettesse..
        d'oh!Allora lasciamelo dire ma microsoft ha fatto veramente un lavoro coi piedi per creare un XML che nonostante tutti i parser che si inventano, non riesce ad essere riprodotto in maniera consistente dall'exporter openoffice...
        • pippuz scrive:
          Re: Se la mia professoressa si permettesse..
          - Scritto da: ephestione
          d'oh!
          Allora lasciamelo dire ma microsoft ha fatto
          veramente un lavoro coi piedi per creare un XML
          che nonostante tutti i parser che si inventano,
          non riesce ad essere riprodotto in maniera
          consistente dall'exporter openoffice...MS non usa la versione standardizzata di OfficeXML (!) (o come si chiama), quindi le magagne vengono fuori per forza. Di qui però a supporre che anche l'exporter di OpenOffice non abbia le sue colpe...
          • ephestione scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            il nome del formato dovrebbe essere proprio opendocument format... la mia perplessità vien proprio dal fatto che non si stanno convertendo due formati binari tra loro, o un formato *ML in binario o viceversa... la conversione tra due formati XML dovrebbe essere banalmente effettuata con un parse conservando le informazioni intatte... o meglio ancora, non dovrebbe esserci proprio bisogno di effettuare una conversione :P
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: ephestione
            il nome del formato dovrebbe essere proprio
            opendocument format... la mia perplessità vien
            proprio dal fatto che non si stanno convertendo
            due formati binari tra loro, o un formato *ML in
            binario o viceversa... la conversione tra due
            formati XML dovrebbe essere banalmente effettuata
            con un parse conservando le informazioni
            intatte... o meglio ancora, non dovrebbe esserci
            proprio bisogno di effettuare una conversione
            :PAspetta, OpenDocument Format (ODF) è quello usato da OOo (per capirci), Office Open XML (OOxml) è quello MS (sempre per capirci), che sono sì entrambi XML, ma diversi, quindi in teoria basterebbe un XSLT, in pratica, sia per la complessità (a volte volutamente esagerata) dei documenti, sia perché spesso i documenti non sono compliant allo standard che pure dovrebbero seguire (vedi nel caso MS Office 2007), il discorso non è così facile. In più, mettici che entrambi gli standard implementano caratteristiche che l'altro non ha, che quindi, se fatte passare da un XSLT (il parser di cui parlavi), inevitabilmente portano a perdita di informazione, che risulta (a volte) in file "sballati".
          • ephestione scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            d'accordo... e la mia perplessità era: "il formato propriamente standard non dovrebbe essere ODF, mentre quello microsoft ne è un'alternativa?"Ricordo che a suo tempo ci fu una bagarre perché MS voleva proporre il suo XML come standard, e poi forse fu pure accettato, ma dopo nuovamente rifiutato, o viceversa... all'epoca non ci capii niente e mi disinteressai :P
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: ephestione
            d'accordo... e la mia perplessità era: "il
            formato propriamente standard non dovrebbe essere
            ODF, mentre quello microsoft ne è
            un'alternativa?"

            Ricordo che a suo tempo ci fu una bagarre perché
            MS voleva proporre il suo XML come standard, e
            poi forse fu pure accettato, ma dopo nuovamente
            rifiutato, o viceversa... all'epoca non ci capii
            niente e mi disinteressai
            :PAttualmente lo stato delle cose e' il seguente:a) ODT e' uno standard ISO.b) M$ non lo legge e non lo scrive.Poi possiamo dire tutto quello che vogliamo, ma a) e b) sono dei dati di fatto incontrovertibili.
          • ephestione scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            ecco, allora ricordavo bene, quindi la richiesta di standardizzazione di MS venne prima accolta e poi revocata
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: ephestione
            ecco, allora ricordavo bene, quindi la richiesta
            di standardizzazione di MS venne prima accolta e
            poi
            revocataLa richiesta di M$ riguardava il suo XML, non ODT che era gia' standard ISO e che M$ non volle mai riconoscere ben sapendo che nel medesimo istante in cui i suoi programmi avessero salvato in ODT sarebbe scomparso un importantissimo lock-in.Quindi hanno inventato la manfrina del loro XML della quale pure io mi sono disinteressato.
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..

            Attualmente lo stato delle cose e' il seguente:
            a) ODT e' uno standard ISO.
            b) M$ non lo legge e non lo scrive.

            Poi possiamo dire tutto quello che vogliamo, ma
            a) e b) sono dei dati di fatto
            incontrovertibili.b) è falso o Wikipedia sbaglia. Leggiti http://it.wikipedia.org/wiki/Microsoft_Office#Edizioni_per_Macintosh, poco dopo viene la sezione "Supporto a OpenDocument"c) volenti o nolenti, OOXML è uno standard ISO.
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz

            Attualmente lo stato delle cose e' il seguente:

            a) ODT e' uno standard ISO.

            b) M$ non lo legge e non lo scrive.
            b) è falso o Wikipedia sbaglia. Leggiti
            http://it.wikipedia.org/wiki/Microsoft_Office#EdizNon c'e' mica bisogno di scomodare la wiki.Tu hai un office installato?Puoi leggere un file.odt?Puoi salvare un file.odt?Io non la posso fare questa verifica.Se tu puoi, falla e sappimi dire.
          • Il Solito scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: panda rossa
            Tu hai un office installato?
            Puoi leggere un file.odt?
            Puoi salvare un file.odt?

            Io non la posso fare questa verifica.
            Se tu puoi, falla e sappimi dire.ti rispondo io:MS Office lo fa. Male, esattamente come OO quando apre e salva i file docx.
          • VITRIOL scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: Il Solito
            ti rispondo io:
            MS Office lo fa. Specifichiamo che lo fa dalla versione 2007 SP2.SalutiVITRIOL
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: Il Solito
            - Scritto da: panda rossa


            Tu hai un office installato?

            Puoi leggere un file.odt?

            Puoi salvare un file.odt?



            Io non la posso fare questa verifica.

            Se tu puoi, falla e sappimi dire.


            ti rispondo io:
            MS Office lo fa.
            Male, esattamente come OO quando apre e salva i
            file
            docx.Ti ringrazio.Potresti gentilmente descrivermi a prova di utente idiota, che cosa cliccare esattamente per poter caricare un file.odt, cosi' almeno allego le tue istruzioni a quelli che mi scassano gli zebedei ogni volta: "doppioclicco ma non si apre".Cosi' almeno gli si apre, e se si vede male meglio, cosi' hanno una ragione in piu' per installarsi OOo.
          • Il Solito scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            clic destoapri conMS Office WordOppure da dentro WordFile - apri
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: Il Solito
            clic desto
            apri con
            MS Office Word

            Oppure da dentro Word
            File - apriTutto qui?Ma allora quanto e' scema la gente con cui ho a che fare tutti i santi giorni?
          • Il Solito scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Il Solito

            clic desto

            apri con

            MS Office Word



            Oppure da dentro Word

            File - apri

            Tutto qui?
            Ma allora quanto e' scema la gente con cui ho a
            che fare tutti i santi
            giorni?Wizard'first rule: "people are stupid" (T. Goodkind)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            "make a system idiot proof and someone will make a better idiot"
          • VITRIOL scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: panda rossa
            Ma allora quanto e' scema la gente con cui ho a
            che fare tutti i santi
            giorni?O è scema, oppure utilizza una versione precedente alla 2007 SP2...SalutiVITRIOL
          • Il Solito scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: VITRIOL


            O è scema, oppure utilizza una versione
            precedente alla 2007
            SP2...
            giusto: io ho quella
          • bacialo scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            in genere ci si circonda di propri simili... vedi tu...
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: bacialo
            in genere ci si circonda di propri simili... vedi
            tu...Questo e' vero per amicizie e conoscenze.Per le controparti commerciali non si puo' mica scegliere.
          • bacialo scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            dai era sarcasmo, c'è mica bisogno di giustificarsi!
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: bacialo
            dai era sarcasmo, c'è mica bisogno di
            giustificarsi!No, be', nel dubbio di possibili interpretazioni, ho preferito puntualizzare.
          • iii scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            Questo perchè tu hai anche openoffice, quindi con doppio clic ti apre il file con OOo.Se sul computer non è presente anche OOo ma solo MSOffice, il doppio clic dovrebbe essere sufficiente per aprirlo con MSOffice. Per lo meno, ricordo di aver fatto così su un computer che non aveva OOo.NB: come ricorda sempre VITRIOL, MS Office deve essere almeno 2007 SP2
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..

            Non c'e' mica bisogno di scomodare la wiki.È così comoda! Poi, visto che è un pochino anche mia (avendo fatto una piccola donazione), la utilizzo sempre volentieri, quando ho bisogno di informazioni basic.
            Tu hai un office installato?
            Puoi leggere un file.odt?
            Puoi salvare un file.odt?

            Io non la posso fare questa verifica.
            Se tu puoi, falla e sappimi dire.Se non puoi farlo, informati, invece di diffondere dati falsi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz

            Non c'e' mica bisogno di scomodare la wiki.

            È così comoda! Poi, visto che è un pochino anche
            mia (avendo fatto una piccola donazione), la
            utilizzo sempre volentieri, quando ho bisogno di
            informazioni
            basic.


            Tu hai un office installato?

            Puoi leggere un file.odt?

            Puoi salvare un file.odt?



            Io non la posso fare questa verifica.

            Se tu puoi, falla e sappimi dire.

            Se non puoi farlo, informati, invece di
            diffondere dati
            falsi.Lo sto facendo, di informarmi.I dati che diffondo non sono falsi, sono quelli in mio possesso, personalmente verificati sull'ultimo word su cui ho avuto il dispiacere di mettere mano tempo fa.
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz
            c) volenti o nolenti, OOXML è uno standard ISO.Si, si, certo, certohttp://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-microsoft-ignora-iso.aspx
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: Momento di inerzia
            - Scritto da: pippuz

            c) volenti o nolenti, OOXML è uno standard ISO.

            Si, si, certo, certo
            http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-hey, trollino, http://www.iso.org/iso/catalogue_detail?csnumber=51463Il fatto che MS non implementi la versione strict nei suoi prodotti ma solo la transitional non significa che OOXML non sia uno standard ISO, altrimenti spiegami di cosa parla il link sopra.
          • krane scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz
            - Scritto da: Momento di inerzia

            - Scritto da: pippuz


            c) volenti o nolenti, OOXML è uno


            standard ISO.

            Si, si, certo, certo
            http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-
            hey, trollino,
            http://www.iso.org/iso/catalogue_detail?csnumber=5

            Il fatto che MS non implementi la versione strict
            nei suoi prodotti ma solo la transitional non
            significa che OOXML non sia uno standard ISO,
            altrimenti spiegami di cosa parla il link
            sopra.Ok, sara' anche uno standard iso ma non e' implementato da nessuno, tanto meno da micrsoft.
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..

            Ok, sara' anche uno standard iso ma non e'
            implementato da nessuno, tanto meno da
            micrsoft.Ni. Ad oggi, lo standard ISO comprende le due versioni, strict e transitional. Office 2007 (ma anche OOo in lettura) implementa solo la parte transitional, non la parte strict*. In futuro, se, come si dice**, verrà tolta la parte transitional, allora la tua affermazione potrà essere completamente vera.Il problema è, come si sapeva fin dall'inizio, che MS ha spinto il proprio formato solo per mettere i bastoni tra le ruote a ODF, e, approvando pure la parte transitional, si è fatta infinocchiare alla grande.*Office 2007 is not entirely in compliance with ISO/IEC 29500:2008** The intent of the ISO/IEC is to allow the removal of the transitional variant from the ISO/IEC 29500 standard.I riferimenti sono alla voce di OOXML di Wikipedia.
          • krane scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz

            Ok, sara' anche uno standard iso ma non e'

            implementato da nessuno, tanto meno da

            micrsoft.
            Ni. Ad oggi, lo standard ISO comprende le due
            versioni, strict e transitional. Office 2007 (ma
            anche OOo in lettura) implementa solo la parte
            transitional, non la parte strict*.E la parte strict* e' quella standard, se non erro, mentre quella transitional e' stata rigettata, quindi ?
            In futuro, se, come si dice**, verrà tolta la
            parte transitional, allora la tua affermazione
            potrà essere completamente vera.Ci sono litigate in corso ho letto, addirittura da quella parte di comitato che aveva sostenuto microsoft al tempo della richiesta di stansardizzazione,
            Il problema è, come si sapeva fin dall'inizio,
            che MS ha spinto il proprio formato solo per
            mettere i bastoni tra le ruote a ODF, e,
            approvando pure la parte transitional, si è
            fatta infinocchiare alla grande.Abbiamo anche visto in che condizioni di assenteismo e' stato approvato il formato, e le polemiche che hanno seguito e stanno seguendo ancora.
            *Office 2007 is not entirely in compliance
            with ISO/IEC
            29500:2008
            ** The intent of the ISO/IEC is to allow the
            removal of the transitional variant from the
            ISO/IEC 29500 standard.
            I riferimenti sono alla voce di OOXML di
            Wikipedia.
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..

            E la parte strict* e' quella standard, se non
            erro, mentre quella transitional e' stata
            rigettata, quindi?Da quel che so (wikipedia eh, quindi potrebbe anche non essere così) esiste ISO/IEC 29500 Transitional (supporto r/w) e la ISO/IEC 29500 Strict (solo r, lettura). Tant'è che:"The intent of the ISO/IEC is to allow the removal of the transitional variant from the ISO/IEC 29500 standard."Che signica che allo standard appartengono entrambe le varianti.
            Abbiamo anche visto in che condizioni di
            assenteismo e' stato approvato il formato, e le
            polemiche che hanno seguito e stanno seguendo
            ancora.Infatti fanno benissimo a XXXXXXXrsi, ma avrebbero dovuto accorgersene già prima che OOXML era una mossa della MS per mantenere il proprio dominio nelle applicazioni Office tramite il lock-in sui formati. Colpa di ISO, quindi, mica di MS (è legittimo che ci provi).Il problema è che si sono fatti XXXXXXX ed ora non è così semplice tornare indietro.
          • iii scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            Si sono veramente fatti XXXXXXX?$$
          • iii scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            Scusa, non avevo letto il tuo commento:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3011007&m=3012248#p3012248
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz
            - Scritto da: Momento di inerzia

            - Scritto da: pippuz


            c) volenti o nolenti, OOXML è uno standard
            ISO.



            Si, si, certo, certo


            http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-

            hey, trollino,
            http://www.iso.org/iso/catalogue_detail?csnumber=5

            Il fatto che MS non implementi la versione strict
            nei suoi prodotti ma solo la transitional non
            significa che OOXML non sia uno standard ISO,
            altrimenti spiegami di cosa parla il link
            sopra.Trollino lo dici a quelli della palazzina tua.Se Microsoft non rispetta le procedure standard per l'implementazione di uno standard ISO, lo stesso standard ISO vive solo sulla carta.
          • sys64802 scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            - Scritto da: pippuz

            Attualmente lo stato delle cose e' il seguente:

            a) ODT e' uno standard ISO.

            b) M$ non lo legge e non lo scrive.



            Poi possiamo dire tutto quello che vogliamo, ma

            a) e b) sono dei dati di fatto

            incontrovertibili.

            b) è falso o Wikipedia sbaglia. Leggiti
            http://it.wikipedia.org/wiki/Microsoft_Office#Ediz

            c) volenti o nolenti, OOXML è uno standard ISO.Per (b) it.wiki e' piuttosto impreciso :- With SP2 installed, ODF format 1.1 documents can be read and saved like any other supported format in addition to those already available in Word 2007.[30][31] [32][33] The implementation faces substantial criticism, and the ODF Alliance and others have claimed that the third party plugins provide better support. [34] Microsoft later declared that the ODF support has some limitations.[35]Anche su (c) la cosa pare un po zoppicante :- Word 2007 uses the deprecated transitional version of Office Open XML (DOCX) as its default format and retains the older binary format (DOC) for compatibility reasons. The Transitional variant of Office Open XML used in Word 2007 follows the Ecma-376 standard which is not identical to approved ISO/IEC 29500:2008 Office Open XML because of changes in format specification during standardization process. Microsoft supported the Ecma-376 standard version of Office Open XML in Office 2007, but the company claims it has updated that support to conform with the ISO/IEC 29500:2008 standard in MS Office 2010. However Alex Brown, the convener of ISO's OOXML subcommittee (SC34) said in March 2010,[22] "If Microsoft ship Office 2010 to handle only the Transitional variant of ISO/IEC 29500 they should expect to be roundly condemned for breaking faith with the International Standards community. This is not the format 'approved by ISO/IEC', it is the format that was rejected,".It is claimed by Microsoft that full support for the strict schema of that format will follow in Office 15 and not the next major version of MS Office (Office 2010).Cmq come al solito, M$ si rivela una grande produttrice di bastoni fra le ruote, quando non vuole fare una cosa (l'interoperabilita')
          • pippuz scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..

            Per (b) it.wiki e' piuttosto impreciso :
            - With SP2 installed, ODF format 1.1 documents
            can be read and saved like any other supported
            format in addition to those already available in
            Word 2007.[30][31] [32][33] The implementation
            faces substantial criticism, and the ODF Alliance
            and others have claimed that the third party
            plugins provide better support. [34] Microsoft
            later declared that the ODF support has some
            limitations.[35]

            Anche su (c) la cosa pare un po zoppicante :
            - Word 2007 uses the deprecated transitional
            version of Office Open XML (DOCX) as its default
            format and retains the older binary format (DOC)
            for compatibility reasons. The Transitional
            variant of Office Open XML used in Word 2007
            follows the Ecma-376 standard which is not
            identical to approved ISO/IEC 29500:2008 Office
            Open XML because of changes in format
            specification during standardization process.
            Microsoft supported the Ecma-376 standard version
            of Office Open XML in Office 2007, but the
            company claims it has updated that support to
            conform with the ISO/IEC 29500:2008 standard in
            MS Office 2010. However Alex Brown, the convener
            of ISO's OOXML subcommittee (SC34) said in March
            2010,[22] "If Microsoft ship Office 2010 to
            handle only the Transitional variant of ISO/IEC
            29500 they should expect to be roundly condemned
            for breaking faith with the International
            Standards community. This is not the format
            'approved by ISO/IEC', it is the format that was
            rejected,".

            It is claimed by Microsoft that full support for
            the strict schema of that format will follow in
            Office 15 and not the next major version of MS
            Office (Office
            2010).Grazie della precisazione, mi mancavano i dettagli, effettivamente.
            Cmq come al solito, M$ si rivela una grande
            produttrice di bastoni fra le ruote, quando non
            vuole fare una cosa (l'interoperabilita')Ed è qui che l'ISO ha cannato alla grande. ODF avanzava e bastava, ma i "contributi" di MS sono stati decisivi.
          • C.GRZ. scrive:
            Re: Se la mia professoressa si permettesse..
            Per il punto b)...MS Office legge e scrive in formati ODF dal service Pack 2 di Office 2007, e dalla prima versione di Office 2010.FYI.
    • infame scrive:
      Re: Se la mia professoressa si permettesse..
      - Scritto da: ephestione
      allora come
      minimo gli avrei disattivato l'antivirus e fatto
      un deployment catastrofico dei peggiori ceppi di
      trojan esistenti, e l'avrei denunciato alla
      guarda di finanza dopo aver acquisito prove
      inconfutabili che la sua copia di office era
      piratata.
      prima devi cambiarti il nickname da "ephestione" a "Rambo", però...;-)
  • Pappoppero scrive:
    Problema Italiano?
    Analizzando il filmato della presentazione mi ha incuriosito il fatto che il 25% delle testimonianze derivi da case history italiani.Siamo notoriamente più pigri ad adottare soluzioni nuove o siamo più propensi a farcelo mettere in quel posto?
    • quota scrive:
      Re: Problema Italiano?
      - Scritto da: Pappoppero
      Analizzando il filmato della presentazione mi ha
      incuriosito il fatto che il 25% delle
      testimonianze derivi da case history
      italiani.
      Siamo notoriamente più pigri ad adottare
      soluzioni nuove o siamo più propensi a farcelo
      mettere in quel
      posto?Ti sei perso anche le giubbe rosse cinesi che appaiono in penombra all'inizio del filmanto?- OpenOffice / LibreOffice = Comunista antiberlusconiano inefficente mangiabambini, ovviamente in itaglia siamo molto più portati a capire queste problematiche che nel resto del mondo.Non c'entra nulla ma volevo raccontarvi un fatto accadutomi 2 giorni telefono ad una banca, e mi hanno girato una delle responsabili commerciali e parlando è venuto fuori il discorso dei browser che si usava, lei mi risponde:- Cosa è un browser?- Sa' il programma che usa per navigare- Ah io navigo con internet, basta premere la E di internetMi stavo scomXXXXXXndo dal ridere... la cosa più bella è che la tipa navigava con TUTTO internet... e non gli è mai venuto in mente che internet non inizia con la E :D :D :D :D :D :D
      • FinalCut scrive:
        Re: Problema Italiano?
        - Scritto da: quota
        - Ah io navigo con internet, basta premere la E
        di
        internet
        Mi stavo scomXXXXXXndo dal ridere... la cosa più
        bella è che la tipa navigava con TUTTO
        internet... e non gli è mai venuto in mente che
        internet non inizia con la E'gnurant la tipa è più colta di te... in inglese la "E" si legge spesso "I" (hai presente gli eBook? o l'e-Commerce?) si scrive "Enternet" e si pronuncia "Internet"... quindi la "E" sulla sua scrivania ha senso!!! ;)(apple)
        • panda rossa scrive:
          Re: Problema Italiano?
          - Scritto da: FinalCut
          'gnurant la tipa è più colta di te... in inglese
          la "E" si legge spesso "I" (hai presente gli
          eBook? o l'e-Commerce?) si scrive "Enternet" e si
          pronuncia "Internet"... quindi la "E" sulla sua
          scrivania ha
          senso!!!
          Si scrive ETERNIT, e deve essere smaltito a norma di legge, perche' cancerogeno!
        • rb1205 scrive:
          Re: Problema Italiano?
          Veramente la e di eBook, eCommerce, eMail ecc. sta per electronic, non c'entra con internet.
          • pippuz scrive:
            Re: Problema Italiano?
            - Scritto da: rb1205
            Veramente la e di eBook, eCommerce, eMail ecc.
            sta per electronic, non c'entra con
            internet.it.wikipedia.org/wiki/Ironia
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Problema Italiano?
      - Scritto da: Pappoppero
      Analizzando il filmato della presentazione mi ha
      incuriosito il fatto che il 25% delle
      testimonianze derivi da case history
      italiani.
      Siamo notoriamente più pigri ad adottare
      soluzioni nuove o siamo più propensi a farcelo
      mettere in quel
      posto?piu' che altro il video riportava espernazioni verso office 2007 e riportava escusivamente parole di ceo et similia di cui dubito possano usare i prodotti in questione....a redmond credono di poter rimettere indietro le lancette degli orologi.... se m$ vuole essere competitiva in questi settori oramai deve regararle le licence di office 2010.....
  • informato scrive:
    AAA Open office sviluppatori cercasi !
    OO recentemente è stato funestato dalla dipartita della maggior parte della comunità di sviluppatori verso altri progetti per fuggire all'egemonia di Oracle.Poi Open Office ha 7.500.000 righe di codice, mi sa che rimarranno tali ;)
    • Winaro scrive:
      Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
      - Scritto da: informato
      OO recentemente è stato funestato dalla dipartita
      della maggior parte della comunità di
      sviluppatori verso altri progetti per fuggire
      all'egemonia di
      Oracle.

      Poi Open Office ha 7.500.000 righe di codice, mi
      sa che rimarranno tali
      ;)Eh eh! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Sono dei falliti!!! (rotfl)E ora noi godiamo! :@Parola di Winaro! ;)
      • matrix scrive:
        Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
        Mai sentito parlare di libre office?
        • Winaro scrive:
          Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
          - Scritto da: matrix
          Mai sentito parlare di libre office?E che è un cocktail? Cuba Libre?Noi professionisti del settore non abbiamo tempo con queste cose da fighetti col Mac. Dobbiamo mandare avanti un mondo complesso come quello informatico.Ed è un lavoro oneroso, oneroso ma anche ricco di soddisfazioni.Parola di Winaro! ;)
          • TRrollTec scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: Winaro
            - Scritto da: matrix

            Mai sentito parlare di libre office?

            E che è un cocktail? Cuba Libre?
            Noi professionisti del settore non abbiamo tempo
            con queste cose da fighetti col Mac. Dobbiamo
            mandare avanti un mondo complesso come quello
            informatico.
            Ed è un lavoro oneroso, oneroso ma anche ricco di
            soddisfazioni.

            Parola di Winaro! ;)Ehi Winaro sei tutto ma proprio tutto in regola con le licenze? Dico anche quella di WinZip? Bello fare il fighetto con sw piratato... che ne dici ho fatto centro?Oneroso .... perché devi togliere SEMPRE i virus dal tuo pc? Hai ragione, come ti invidio. Da cantinaro ho risolto con linux. O intendi oneroso perché devi mettere sempre mano al portafolgio per potenziare il pc per reggere le nuove versioni di Windows?Come sei strano.Saluti
          • Winaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: TRrollTec
            - Scritto da: Winaro

            - Scritto da: matrix


            Mai sentito parlare di libre office?



            E che è un cocktail? Cuba Libre?

            Noi professionisti del settore non abbiamo tempo

            con queste cose da fighetti col Mac. Dobbiamo

            mandare avanti un mondo complesso come quello

            informatico.

            Ed è un lavoro oneroso, oneroso ma anche ricco
            di

            soddisfazioni.



            Parola di Winaro! ;)

            Ehi Winaro sei tutto ma proprio tutto in regola
            con le licenze? Dico anche quella di WinZip?
            Bello fare il fighetto con sw piratato... che ne
            dici ho fatto
            centro?
            Oneroso .... perché devi togliere SEMPRE i virus
            dal tuo pc? Hai ragione, come ti invidio. Da
            cantinaro ho risolto con linux. O intendi oneroso
            perché devi mettere sempre mano al portafolgio
            per potenziare il pc per reggere le nuove
            versioni di
            Windows?
            Come sei strano.
            SalutiSi vede che vivi in una cantina eh? Io partecipo al Developers Program.Il programma di fornitura software Microsoft per i VERI professionisti del settore.Non come voi sfigati di linux. ;)Parola di Winaro! ;)
          • ilmioidolow inaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            Sei veramente il mio idolo.Tanta saggezza solo per noi di PI. Grazie Winaro.
          • Winaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: ilmioidolow inaro
            Sei veramente il mio idolo.
            Tanta saggezza solo per noi di PI. Grazie Winaro.Faccio solo il mio dovere. E' un lavoro duro, ma qualcuno lo deve pur fare.Parola di Winaro! ;)
          • ilmioidolow inaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            non so se si era capito... Era assolutamente ironico...Anch'io sono un professionista e per fortuna non ho bisogno di tante parole per convincere la gente ad usare le mie soluzioni... Li aiuto a scegliere la soluzione migliore per loro. E visto che, per ora, mi richiamano tutti, vuol dire che li aiuto a trovare la soluzione giusta.OO o Office? Office 2007 non lo vuole nemmeno il cane, OO è scartato da chi è abituato ad usare Office 2003 e apprezzato da coloro che invece non lo sanno usare comunque...Non esiste un programma migliore di un altro... Esiste una soluzione giusta per me e una per te. Che magari sono completamente diverse tra di loro.QUESTO E' PROFESSIONISMOciao
          • Winaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: ilmioidolow inaro
            non so se si era capito... Era assolutamente
            ironico...

            Anch'io sono un professionista e per fortuna non
            ho bisogno di tante parole per convincere la
            gente ad usare le mie soluzioni... Li aiuto a
            scegliere la soluzione migliore per loro. E visto
            che, per ora, mi richiamano tutti, vuol dire che
            li aiuto a trovare la soluzione
            giusta.

            OO o Office? Office 2007 non lo vuole nemmeno il
            cane, OO è scartato da chi è abituato ad usare
            Office 2003 e apprezzato da coloro che invece non
            lo sanno usare
            comunque...

            Non esiste un programma migliore di un altro...
            Esiste una soluzione giusta per me e una per te.
            Che magari sono completamente diverse tra di
            loro.

            QUESTO E' PROFESSIONISMO

            ciaoMa questo lo dico sempre anche io caro.E la soluzione giusta è Microsoft.Questo è essere dei professionisti Winari.Parola di Winaro! ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: Winaro
            - Scritto da: matrix

            Mai sentito parlare di libre office?

            E che è un cocktail? Cuba Libre?
            Noi professionisti del settore non abbiamo tempo
            con queste cose da fighetti col Mac. Dobbiamo
            mandare avanti un mondo complesso come quello
            informatico.
            Ed è un lavoro oneroso, oneroso ma anche ricco di
            soddisfazioni.

            Parola di Winaro! ;)Winaro, dovresti appellarti a tutti coloro che utilizzano Office craccato, e redarguirli perche' non sanno quello che fanno.
          • Winaro scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: panda rossa

            Winaro, dovresti appellarti a tutti coloro che
            utilizzano Office craccato, e redarguirli perche'
            non sanno quello che
            fanno.Questa è la solita bufala che tirate fuori voi linari, la verità è che le scatole di Office vanno a ruba! Credi a me, si vendono come il pane, infatti ormai è difficile trovarle esposte nei negozi!Parola di Winaro!
          • krane scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            - Scritto da: Winaro
            - Scritto da: panda rossa

            Winaro, dovresti appellarti a tutti

            coloro che utilizzano Office craccato, e

            redarguirli perche' non sanno quello che

            fanno.
            Questa è la solita bufala che tirate fuori voi
            linari, la verità è che le scatole di Office
            vanno a ruba! Credi a me, si vendono come il
            pane, infatti ormai è difficile trovarle esposte
            nei negozi!Che vada a ruba non c'e' dubbio, CD e CD a dorso di mulo.
            Parola di Winaro!
          • matrix scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            Le scatole office vanno a rubo? Domani vado a comprarne una tanto devo spendere solo 700 euro altrimenti mi devo accontentare della versione per studenti.
          • matrix scrive:
            Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
            Già si vede che non hai tempo infatti sei qui a scrivere boiate.
    • VITRIOL scrive:
      Re: AAA Open office sviluppatori cercasi !
      - Scritto da: informato
      OO recentemente è stato funestato dalla dipartita
      della maggior parte della comunità di
      sviluppatori verso altri progetti per fuggire
      all'egemonia di
      Oracle.informato, mi sembri poco informato ;-)SalutiVITRIOL
  • pinco pallino scrive:
    Indipendentemente da tutto
    OpenOffice è *troppo* lento ad aprirsi e presenta le incompatibilità dovute alla conversione di formato.All'ufficio medio basta e avanza un office 2000 (duemila) che è una scheggia in confronto a openoffice, estremamente più intuitivo di office 2007/2010 (una ciofeca pazzesca che disgraziatamente non è sostituibile con la versione 2003) e altrettanto efficace.Quanto alla sicurezza gli antivirus, una configurazione di windows sicura (account utente limitato e impostazioni su avvio da dispositivi rimovibili opportune) ed un po' di buon senso degli operatori sono più che sufficienti.
    • SatHack scrive:
      Re: Indipendentemente da tutto
      Buttati nello sviluppo di OO allora così lo rendi una scheggia!Non è una trollata...è la filosofia che sta allabase dell'Open Source.
      • infame scrive:
        Re: Indipendentemente da tutto
        - Scritto da: SatHack
        Buttati nello sviluppo di OO allora così lo rendi
        una
        scheggia!
        ..e nel frattempo, l'affitto, le bollette e il cibo me li paghi tu?;-)
        • satHack scrive:
          Re: Indipendentemente da tutto

          ..e nel frattempo, l'affitto, le bollette e il
          cibo me li paghi
          tu?
          ;-)Basta con sta storia! Se nn sei tu a venderla un suite per ufficio nn ti porta soldi. Sono i lavori che fai usando la suite ocme strumento che ti pagano le bollette, e quelli li fai con il tuo ingegno (che ti paga le bollette) a prescindere dagli 'atrezzi' che usi!
    • Jacopo Monegato scrive:
      Re: Indipendentemente da tutto
      in realtà su windows OO è un mattone, su linux e mac appena serve parte... più o meno, ma sempre meno che su windows di sicuro.. il fatto che comunque i formati chiusi tipo doc e -peggio- docx siano male riconosciuti da entrambi (quando salvi un file docx con openoffice... guai a riaprirlo con microsoft!). sono comunque assolutamente e totalmente d'accordo con quanto dici sull'utilizzo di office 2000: da mia mamma in municipio finché non gli hanno fatto una proposta vantaggiosa di licenze xp e office 2003 (e questo nel 2006 mi pare) si sono tenuti win nt con office 97, e andava che era un piacere. certo, c'è l problema che office non riconosce molto bene -per quanto io sappia- i formati open.. mi pare che al riguardo microsoft si fosse beccato o fosse stato per beccare una multa dalla UE (quando non esistevano mezzi per aprire i documenti in formati diversi da quelli proprietari), può essere?
      • VITRIOL scrive:
        Re: Indipendentemente da tutto
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        quando
        salvi un file docx con openoffice... guai a
        riaprirlo con microsoft!In OpenOffice vanilla il filtro di esportazione in DOCX è disabilitato perché ritenuto ancora largamente incompleto. Che poi molte versioni non Oracle basate su ooo-build lo abilitano è un altro discorso...SalutiVITRIOL
      • Sgabbio scrive:
        Re: Indipendentemente da tutto
        Ma..è strano è una scheggia OO che ho su windows 7.
      • pippuz scrive:
        Re: Indipendentemente da tutto
        - Scritto da: Jacopo Monegato
        in realtà su windows OO è un mattone, su linux e
        mac appena serve parte...boh, a me sul mac mi ha dato diversi problemi (crashato 3-4 volte nel tentativo di editare un xls, ho dovuto ripristinare una vecchia versione di MS Office), mentre è sempre andato abbastanza liscio su Windows (anche se effettivamente è lentino a partire) e su Linux (a patto di avere la JRE Sun, ora Oracle).
    • H5N1 scrive:
      Re: Indipendentemente da tutto
      - Scritto da: pinco pallino
      OpenOffice è *troppo* lento ad aprirsi e presenta
      le incompatibilità dovute alla conversione di
      formato.Le incompatibilità sono intrinseche del formato e non è colpa di Open Office se le caratteristiche del formato (anche quello aperto di OpenXML) non vengono rispettate neanche da chi le ha sviluppate (Microsoft)
      All'ufficio medio basta e avanza un office 2000
      (duemila) che è una scheggia in confronto a
      openoffice, estremamente più intuitivo di office
      2007/2010 (una ciofeca pazzesca che
      disgraziatamente non è sostituibile con la
      versione 2003) e altrettanto
      efficace.Ma non più supportato da Microsoft.
      Quanto alla sicurezza gli antivirus, una
      configurazione di windows sicura (account utente
      limitato e impostazioni su avvio da dispositivi
      rimovibili opportune) ed un po' di buon senso
      degli operatori sono più che
      sufficienti.1 - "configurazione di windows sicura" implica bestemmie da parte di molti clienti oppure significa passare a Windows 7 o a Mac o a Linux2 - l'"account limitato" ha molto più senso, ma non è la prima volta che vedo sysadmin navigare con IE da un server...3 - se esistesse il buonsenso non avremmo bisogno di regole.C'è da aggiungere che poco puoi farci se una vulnerabilità prevede una patch che non arriva (se, ad esempio, Microsoft dismette il rilascio per Office 2000) poichè, intendo ricordare, gli antivirus proteggono solo per le minacce note e hanno una media di riconoscimento del 90%.In pratica un attacco su 10 può andare a segno.
    • anonimo scrive:
      Re: Indipendentemente da tutto
      OO è lento solo su sistemi windows , l'ho provato su ubuntu e carica davvero istantaneamente
  • SatHack scrive:
    Cavoloperò!
    Come da titolo...cavolol'ignoranza è la madre di tutte le prese per il mulo.Free software non vuol dire per niente che è gratis o 'free as a beer'.Casso free software vuol dire software libero (maledetta lingua inglese con pochi vocaboli) nel senso che il software che usi è pubblico,ossia il suo codice sorgente è pubblico e chiunque ci puo accedere.Mi sta tremendamente antipatico il fatto che come, al solito, m$ travisi la realtà. Tutto il video parla di 'free as a beer software' e non parla minimamente di free software. Free software implica una marea di altre considerazioni ben piu importanti del prezzo.Non trollatemi altrimenti chiamo Richard e faccio postare direttamente a lui :-) e si sa che è un tipo irrascibile!
    • Winaro scrive:
      Re: Cavoloperò!
      - Scritto da: SatHack
      Come da titolo...cavolol'ignoranza è la madre di
      tutte le prese per il
      mulo.
      Free software non vuol dire per niente che è
      gratis o 'free as a
      beer'.
      Casso free software vuol dire software libero
      (maledetta lingua inglese con pochi vocaboli) nel
      senso che il software che usi è pubblico,ossia il
      suo codice sorgente è pubblico e chiunque ci puo
      accedere.
      Mi sta tremendamente antipatico il fatto che
      come, al solito, m$ travisi la realtà. Tutto il
      video parla di 'free as a beer software' e non
      parla minimamente di free software. Free software
      implica una marea di altre considerazioni ben piu
      importanti del
      prezzo.
      Non trollatemi altrimenti chiamo Richard e faccio
      postare direttamente a lui :-) e si sa che è un
      tipo
      irrascibile!Ma guarda, io penso che OpenOffice in realtà sia anche un buon software, quasi al livello di Office2000 diciamo.Ovviamente non è ancora in grado di competere con la suite Microsoft, ma tutto sommato si sono dati da fare quei ragazzi.Complimenti sinceri ai suoi sviluppatori.Parola di Winaro! ;)
      • SatHack scrive:
        Re: Cavoloperò!
        Gia, Office 2000/2003. Comunque concorderai con me che oggi giorno si è consolidato un po di piu il concetto che è il sw che usi (e come lo cucini) che deve essere valutato piu che il sistema operativo in se. La riprova potrebbe giusto essere il paragone OfficeDiAdesso vs Vista: stessa marca...programmone vs sistemaccio.Secondo me comunque tra qualche anno non si sentirà nemmeno piu parlare di sistemi operativi (come di architetture hw) visto che gia ora si nota che il 'servizio' sta diventando piu importante del resto. Ma vado offtopic...
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Cavoloperò!
          - Scritto da: SatHack
          Secondo me comunque tra qualche anno non si
          sentirà nemmeno piu parlare di sistemi operativi
          (come di architetture hw) visto che gia ora si
          nota che il 'servizio' sta diventando piu
          importante del resto. Ma vado
          offtopic...Non ti preoccupare... MS c'è già sul pezzo e ti aspettano tempi molto interessanti. ;-)
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Cavoloperò!
      E secondo te chi usa OpenOffice in azienda lo fa perchè è free nel senso di libero e non perchè è free in senso di gratis?
      • panda rossa scrive:
        Re: Cavoloperò!
        - Scritto da: Zucca Vuota
        E secondo te chi usa OpenOffice in azienda lo fa
        perchè è free nel senso di libero e non perchè è
        free in senso di
        gratis?Invece chi usa office piratato in azienda per quale motivo lo fa?Perche' e' proprietario o perche' e' gratis.
        • H5N1 scrive:
          Re: Cavoloperò!
          Possibile che mi anticipi su tutte le battute migliori? :D
        • infame scrive:
          Re: Cavoloperò!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Zucca Vuota

          E secondo te chi usa OpenOffice in azienda lo fa

          perchè è free nel senso di libero e non perchè è

          free in senso di

          gratis?

          Invece chi usa office piratato in azienda per
          quale motivo lo
          fa?
          Perche' e' proprietario o perche' e' gratis.in Italia, la patria dei furbi, le aziende (e nella categoria includo anche i "prestigiosi" professionisti) si dividono sostanzialmente in due gruppi: quelle che usano MS Office piratato perchè non sono ancora state beccate e quelle che usano OpenOffice perchè sono già state beccate con MS Office piratato.;-)
      • trolley scrive:
        Re: Cavoloperò!
        - Scritto da: Zucca Vuota
        E secondo te chi usa OpenOffice in azienda lo fa
        perchè è free nel senso di libero e non perchè è
        free in senso di
        gratis?p.s. Open Office non è il programma open source piu usato dalle aziende o dagli enti. Piuttosto penso alle lib matematiche di qualche università...gnuPlot...e tanti altri di cui non mi viene il nome. Di questi sw si che è importante avere acXXXXX al codice. Mai avuto problemi di imprecisione di calcolo dovuti all'architettura sw? E' in questi casi che è fondamentale avere acXXXXX al codice per vedere cosa fa e come lo fa. Analizzare il codice di un foglio di calcolo non ha molta utilità....Forse però l'esempio piu eclatante è quello dei sistemi operativi open...ce ne sono alcuni che puoi installare partendo da un semplice microcontrollore, passando per il ricevitore TV e finendo sul mega cluster di calcolo. anche in questi casi mi sembra fondamentale conoscerne il codice.La differenza tra open e close sostanzialmente è che su un sw open ci si puo lavorare direttamente (se si è in grado) mentre per quello closed devi per forza rivolgerti a chi lo ha sviluppato. Se non sei in grado di intervenire comunque come ditta sei obbligato a rivolgerti a consulenti che ti ciucciano un sacco di soldi, sia che lavorino col closed sia che lavorino con l'open.ps uso sw closed anche su linux ma c'è da dire che piu che il sw ho comprato l'assistenza. (mi riferisco ad un Sw per vedere i laboratori...)
  • Winaro scrive:
    Solo la verità
    Non vedo nulla di strano nell'inchiesta realizzata da Mircosoft.E' tutto vero, i sistemi windows sono più sicuri, lo dicono i fatti questo, ed il supporto ai formati delle diverse versioni office è ormai una realtà consolidata che si esercita verticalmente per tutta la storia della suite Microsoft.E che dire dell'interfaccia? Microsoft ha fatto tanti sforzi per mantenerla sempre chiara e garantire un'indiscutibile continuità funzionale fra una versione e l'altra.Un'altra parentesi, a mio avviso molto importante: con Office è tradizionale il supporto ai più svariati formati, un vero punto di professionalità della Suite Microsoft. Trasformare un documento in PDF?Basta un click. PDF non è certo paragonabile al ben più efficiente formato .DOCX, ma con Office anche il PDF è possibile.E poi OpenOffice usa Java, non come Office che fa largo uso di .NET, la piattaforma di sviluppo Microsoft per VERI professionisti. LE differenze non passano inosservate.Per concludere: un altro prodotto di sucXXXXX targato Microsoft, l'ennesima garanzia di qualità a cui Microsoft ci ha abituato.Microsoft Office: il numero uno.Parola di Winaro! ;)
    • Fai il login o Registrati scrive:
      Re: Solo la verità
      Ma LOL!!!
    • SatHack scrive:
      Re: Solo la verità

      E' tutto vero, i sistemi windows sono più sicuri,
      lo dicono i fatti questo, ed il supporto ai
      formati delle diverse versioni office è ormai una
      realtà consolidata che si esercita verticalmente
      per tutta la storia della suite
      Microsoft.
      hahaha che i sistemi win siano intrinsecamente piu sicuri di un gnu/linux o di osx è una barzelletta che ci fa ridere gia da diversi anniSul fatto della compatibilità tra i formati...basta usare il PostscriptDocumentFormat (pdf) eseia posto.Indubbiamente, e lo dico da Linaro da sempre e su qualsiasi architettura, Office è un ottimo prodotto in campo enterprise...provate a scrivere un po di documentazione e vi accorgerete subito dell'immensa disparità rispetto ad OO. Purtropo neanche la versione cucinata da IBM non riesce adavvicinarsi m&Office. Questo sempre intendendo un uso approfondito della suite. se non si hanno grosse necessità vanno bene entrambe.
      • rover scrive:
        Re: Solo la verità
        Concordo.Giudizio onesto di persona seria. Una delle ultime rimaste?
        • Winaro scrive:
          Re: Solo la verità
          - Scritto da: rover
          Concordo.
          Giudizio onesto di persona seria. Una delle
          ultime
          rimaste?Scusa ma io non sono serio? Guarda che ho detto le stesse cose, a parte quella di Windows insicuro, che è tutta una bufala (ed i veri professionisti, quelli che LAVORANO, questo lo sanno bene).Parola di Winaro! ;)
          • rover scrive:
            Re: Solo la verità
            Sì sì, sei per MS quello che ruppolo, mex, finalcut, lordream, ecc sono per apple o linux.Contento?
          • angros scrive:
            Re: Solo la verità
            Dov'e' Ruppolo? Se ne sta zitto zitto perche' anche lui usa MS Office e non osa dirlo? :-)
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: angros
            Dov'e' Ruppolo? Se ne sta zitto zitto perche'
            anche lui usa MS Office e non osa dirlo?
            :-)Ruppolo è l'inconsapevole agente di una nostra sotto-azienda, la Apple.Quando gliel'ho detto era sconvolto. Spero non abbia fatto qualche sciocchezza. :Parola di Winaro! ;)
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: rover
            Sì sì, sei per MS quello che ruppolo, mex,
            finalcut, lordream, ecc sono per apple o
            linux.
            Contento?Sono molto di più. Io sono un vero Evangelist!Che ti credevi? :@Parola di Winaro! ;)
        • H5N1 scrive:
          Re: Solo la verità
          No, sono pochi ma buoni... :)
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: H5N1
            No, sono pochi ma buoni... :)Vedo che anche tu sei d'accordo con me! Purtroppo questi forum sono pieni di ragazzini che passano il tempo nelle cantine con linux o peggio BSD, che è un sistema da falliti anche peggiori.Loro parlano e parlano, ma il carretto informatico alla fine lo tiriamo avanti noi professionisti del settore.Parola di Winaro! ;)
          • H5N1 scrive:
            Re: Solo la verità
            Proprio per questo non insisto con l'installare Linux sui client dei clienti: non è Linux ad essere pronto, ma gli utenti.E proprio per questo non mi sognerei di far girare un sito web su IIS.Dici che non c'entra niente con quanto hai detto tu? :OBe' allora siamo pari! ;)Parola di... me.
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: H5N1
            Proprio per questo non insisto con l'installare
            Linux sui client dei clienti: non è Linux ad
            essere pronto, ma gli
            utenti.
            E proprio per questo non mi sognerei di far
            girare un sito web su
            IIS.
            Dici che non c'entra niente con quanto hai detto
            tu?
            :O
            Be' allora siamo pari! ;)

            Parola di... me.Come sarebbe a dire che non centra? :@Colpito ed affondato, altroché...! Diciamo che BSD è un buon sistema per studenti che vogliono usarlo come base per imparare a fare un sistema grazioso, come OSX di Apple, ma nulla di più. Di certo non si può paragonare alla qualità e sicurezza riservate dalla Microsoft Experience!Se vuoi, in separata sede, ti posso indicare qualche buon corso di formazione professionale per Internet Information Service di Microsoft.Sempre che sia nei tuoi interessi entrare in un mondo veramente professionale di sviluppatori.Parola di Winaro! ;)
          • a nom scrive:
            Re: Solo la verità
            ahah, sei grandestai prendendo in giro tutti e nessuno fa cenno di accorgersene!!
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: a nom
            ahah, sei grande

            stai prendendo in giro tutti e nessuno fa cenno
            di
            accorgersene!!Un altro che cerca di screditare la mia opera di evangelizzazione.Io sono SERIO, lo volete capire o no? :@Parola di Winaro! ;)
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Solo la verità
            BSD è talmente da falliti che la tua casa madre ne appoggia in sede politica la licenza perché così può prelevare codice e inserirlo in Wimdows senza dovere niente a nessuno.Sostiene infatti che quel codice sia già parzialmente suo, dato che lo ha finanziato con le tassehttp://punto-informatico.it/241230/PI/News/usa-open-source-stato-non-ha-fare.aspx
      • Thescare scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: SatHack

        E' tutto vero, i sistemi windows sono più
        sicuri,

        lo dicono i fatti questo, ed il supporto ai

        formati delle diverse versioni office è ormai
        una

        realtà consolidata che si esercita verticalmente

        per tutta la storia della suite

        Microsoft.



        hahaha che i sistemi win siano intrinsecamente
        piu sicuri di un gnu/linux o di osx è una
        barzelletta che ci fa ridere gia da diversi
        anni
        Sul fatto della compatibilità tra i
        formati...basta usare il PostscriptDocumentFormat
        (pdf) eseia
        posto.

        Indubbiamente, e lo dico da Linaro da sempre e su
        qualsiasi architettura, Office è un ottimo
        prodotto in campo enterprise...provate a scrivere
        un po di documentazione e vi accorgerete subito
        dell'immensa disparità rispetto ad OO. Purtropo
        neanche la versione cucinata da IBM non riesce
        adavvicinarsi m&Office. Questo sempre intendendo
        un uso approfondito della suite. se non si hanno
        grosse necessità vanno bene
        entrambe.In realtà la p di pdf sta per Portable. Il PostScript è tutto un'altra cosa. (dato le XXXXXte che stanno facendo con il pdf, speriamo che ritorni di moda.... :-) ).
        • iii scrive:
          Re: Solo la verità
          Scherzi? La possibilità di mettere degli script in un pdf è la cosa più utile dopo l'invenzione della motorizzazione per gelati
    • collione scrive:
      Re: Solo la verità
      abbi pietà per il povero ballmerli hai fatti a pezzi :Dperò questo post dovresti mandarla ballmer aggiungendo alla fine "Get the facts" :D
      • Winaro scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: collione
        abbi pietà per il povero ballmer

        li hai fatti a pezzi :D

        però questo post dovresti mandarla ballmer
        aggiungendo alla fine "Get the facts"
        :DParlavo prima con Ballmer (ho un canale privilegiato), ma lui entra in gioco solo per le cose importanti. Per voi basto io.Parola di Winaro! ;)
    • pinco pallino scrive:
      Re: Solo la verità
      - Scritto da: Winaro[CUT]
      E che dire dell'interfaccia? Microsoft ha fatto
      tanti sforzi per mantenerla sempre chiara e
      garantire un'indiscutibile continuità funzionale
      fra una versione e
      l'altra.si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al 2003 è la stessa delle versioni indecenti (come interfaccia sia chiaro) 2007 e 2010??Sei cieco?
      • Fragy scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: pinco pallino
        - Scritto da: Winaro
        [CUT]

        E che dire dell'interfaccia? Microsoft ha fatto

        tanti sforzi per mantenerla sempre chiara e

        garantire un'indiscutibile continuità funzionale

        fra una versione e

        l'altra.

        si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al 2003
        è la stessa delle versioni indecenti (come
        interfaccia sia chiaro) 2007 e
        2010??
        Sei cieco?Forse sbaglio io, ma mi sembra che "winaro" faccia della potente presa per il c...o :-)
      • Winaro scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: pinco pallino
        - Scritto da: Winaro
        [CUT]

        E che dire dell'interfaccia? Microsoft ha fatto

        tanti sforzi per mantenerla sempre chiara e

        garantire un'indiscutibile continuità funzionale

        fra una versione e

        l'altra.

        si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al 2003
        è la stessa delle versioni indecenti (come
        interfaccia sia chiaro) 2007 e
        2010??
        Sei cieco?Non capisco di cosa tu stia parlando, ma se intendi portare avanti un discorso serio sono a tua disposizione per ogni chiarimento.Prima di andare avanti però ti chiedo, nel caso in cui tu abbia avuto problemi con Office: hai provato a riavviare il sistema? Io faccio sempre così e spesso si risolve.Se invece sei il solito linaro o macaco con l'invidia del pene che si inserisce nelle mie analisi tecniche (sono un professionista del settore ICT), ti avviso: smettila subito o chiamo i moderatori, e poi saranno volatili amari! :@Hai capito? :@Parola di Winaro! ;)
        • anonimo scrive:
          Re: Solo la verità
          Dover riavviare il sistema non è la soluzione , semmai il problema XD
          • panda rossa scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: anonimo
            Dover riavviare il sistema non è la soluzione ,
            semmai il problema
            XDTi sbagli. E' un problema quando si riavvia da solo improvvisamente.Quando ti dice lui che devi riavviarlo, e' soluzione.
      • trolley scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: pinco pallino
        - Scritto da: Winaro
        [CUT]
        si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al 2003
        è la stessa delle versioni indecenti (come
        interfaccia sia chiaro) 2007 e
        2010??
        Sei cieco?a me piaciono un sacco le interfaccie del 2007. Finalmente dei menu usabili, comodi e chiari. certo che se bruciate ancora le streghe vi piace di piu quella di office97
        • panda rossa scrive:
          Re: Solo la verità
          - Scritto da: trolley
          - Scritto da: pinco pallino

          - Scritto da: Winaro

          [CUT]


          si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al
          2003

          è la stessa delle versioni indecenti (come

          interfaccia sia chiaro) 2007 e

          2010??

          Sei cieco?

          a me piaciono un sacco le interfaccie del 2007.
          Finalmente dei menu usabili, comodi e chiari.
          certo che se bruciate ancora le streghe vi piace
          di piu quella di
          office97Puo' piacerti tutto quello che vuoi, sui gusti non si discute.Ma se tu per usare un word proXXXXXr qualunque hai bisogno del mouse, allora non sei produttivo.
        • Winaro scrive:
          Re: Solo la verità
          - Scritto da: trolley
          - Scritto da: pinco pallino

          - Scritto da: Winaro

          [CUT]


          si perché secondo te l'interfaccia dal 97 al
          2003

          è la stessa delle versioni indecenti (come

          interfaccia sia chiaro) 2007 e

          2010??

          Sei cieco?

          a me piaciono un sacco le interfaccie del 2007.
          Finalmente dei menu usabili, comodi e chiari.
          certo che se bruciate ancora le streghe vi piace
          di piu quella di
          office97Lo dico sempre anche io! 8)Parola di Winaro! ;)
    • attonito scrive:
      Re: Solo la verità

      Parola di Winaro! ;)stavo per darti del XXXXXXXX, poi ho capito che scherzavi :D
      • Winaro scrive:
        Re: Solo la verità
        - Scritto da: attonito

        Parola di Winaro! ;)

        stavo per darti del XXXXXXXX, poi ho capito che
        scherzavi
        :DAh ah, divertente davvero. :Non scherzo affatto, vorresti insinuare che le cose che ho detto siano inesatte? Le puoi leggere in tutti i forum per professionisti del settore, ad esempio su TechNet di Microsoft!Ma l'hai almeno mai visto quel sito, tu che stai qui a giudicare le analisi di un esperto come me?Leggilo bene, ci sono un sacco di cose utili ed interessanti!Parola di Winaro! ;)
        • rosco scrive:
          Re: Solo la verità
          anche su topolino?
          • Winaro scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: rosco
            anche su topolino?No su topolino abbiamo mandato le pubblicazioni tecniche per una nostra controllata, la Apple.E' importante che i giovani incomincino con cose facili, prima di passare alla programmazione seria, quella per VERI professionisti, in .NET.Parola di Winaro! ;)
      • matrix scrive:
        Re: Solo la verità
        Mah winaro scrivi quello che vuoi ma io da quando uso ubuntu, con cui sto adesso navigando e scrivendo, non ho nemmeno bisogno dell'antivirus. Avvio il pc in pochi secondi e lo spengo ancora prima. ah e mannaggia uso open office.
        • Linaro scrive:
          Re: Solo la verità
          Ma guarda un po! :DAnche io uso Linux Kubuntu che ora è alla versione 10.10 e anche io uso OpenOffice (linux)Ma sta roba di MOffice che è? se magna?? (rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: Linaro
            Ma guarda un po! :D

            Anche io uso Linux Kubuntu che ora è alla
            versione 10.10 e anche io uso OpenOffice
            (linux)

            Ma sta roba di MOffice che è? se magna?? (rotfl)Se magna, se manga... se magna tante di quelle risorse che non hai idea.Disco, memoria, cpu, rete...
        • Winaro scrive:
          Re: Solo la verità
          - Scritto da: matrix
          Mah winaro scrivi quello che vuoi ma io da quando
          uso ubuntu, con cui sto adesso navigando e
          scrivendo, non ho nemmeno bisogno dell'antivirus.
          Avvio il pc in pochi secondi e lo spengo ancora
          prima. ah e mannaggia uso open
          office.Ubuntu è un buon Sistema Operativo, quasi a livello di Windows 95.Ho visto che si sono impegnati i ragazzi del gruppo di sviluppo. Bravi, con molti sforzi potranno arrivare ad un risultato simile a Windows 98, come OSX. 8)Complimenti a Ubuntu quindi.Parola di Winaro! ;)
        • iii scrive:
          Re: Solo la verità
          "si spegne ancora prima": intendi: ancora prima di accendersi?
          • matrix scrive:
            Re: Solo la verità
            Intendo dire che quando ho finito di lavorare al pc lo spengo in pochi secondo e non come quella schifezza windows 7 dove spesso e volentieri il pc si pisnta e lo devo spegnere di forza. Ma tanto voi lavorate per la microsfot vero?
          • panda rossa scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: matrix
            Intendo dire che quando ho finito di lavorare al
            pc lo spengo in pochi secondo e non come quella
            schifezza windows 7 dove spesso e volentieri il
            pc si pisnta e lo devo spegnere di forza. Ma
            tanto voi lavorate per la microsfot
            vero?Non e' vero, non si pianta mica.Solo che ci sono tutte le sessioni aperte dalla botnet che girano in background a tua insaputa e quando tu spegni, lui deve chiuderle tutte.Per questo ci mette una vita.
          • Fiber scrive:
            Re: Solo la verità
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: matrix

            Intendo dire che quando ho finito di lavorare al

            pc lo spengo in pochi secondo e non come quella

            schifezza windows 7 dove spesso e volentieri il

            pc si pisnta e lo devo spegnere di forza. Ma

            tanto voi lavorate per la microsfot

            vero?

            Non e' vero, non si pianta mica.
            Solo che ci sono tutte le sessioni aperte dalla
            botnet che girano in background a tua insaputa e
            quando tu spegni, lui deve chiuderle
            tutte.
            Per questo ci mette una vita.il computer si spegne con delay quando si devono prima chiudere tutte le pagine nel browser dove spari boiate sui forum dalla mattina alla sera come questa che hai scritto ..non le botnet dei tuoi sogni ....le cose gravi sono altre = scrivere fesserie sui forum tutto il giorno tutti i giorni :-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2010 10.19----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2010 10.19----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 ottobre 2010 10.20-----------------------------------------------------------
    • Sempre quello scrive:
      Re: Solo la verità
      Poi ci presenti il tuo spacciatore, vero ?:-)
    • pablo pisano scrive:
      Re: Solo la verità
      Per la sicurezza avrei tanto da dire poichè è la piattaforma che ha delle falle(parlo di winzozz proprio), mio personale parere poi .Net è una copia(brutta) di J2EE, non regge l'impatto per applicazioni enterprise complesse... la virtualizzazione permette di andare su qualsiasi sistema e SUN ha saputo insegnare (non per ripetermi ma...in ritardo winzozz ha copiato creando .Net)in più copio e incollo quello che ho già scritto:è uno scandalo se si pensa che microsoft sputa sugli standards, usa prodotti opensource e si rifiuta di implementare il formato opendocument e di rendere pubbliche le caratteristiche del suo formato(poi magari capita che formattando un documento con writer , word lo visualizzi diversamente...ma guarda!) Me la rido perchè il grosso non è rappresentato dalle aziende ma dal singolo utente(che ha altre necessità)c'è ne sono una marea come me che lo consigliano(openoffice) e più si va avanti più l'analfabetizzazione informatica cala e più viene usato il web 2.0(blog, forum) e questo vul dire pubblicità, per cui gli utilizzatori dell'opensource cresceranno sempre di più(prendete ubuntu per esempio a chi spaventa più linux???)
  • luisito scrive:
    Seconda fase
    Fase 1 - They ignore youFase 2 - They laugh at youBene, ora aspettiamo la fase 3 ;)
    • panda rossa scrive:
      Re: Seconda fase
      - Scritto da: luisito
      Fase 1 - They ignore you

      Fase 2 - They laugh at you

      Bene, ora aspettiamo la fase 3 ;)La terza sara' "inseguili". Ma sara' troppo tardi... passeranno direttamente alla quarta: "acquistali". Ma la risposta sara' no!
      • luisito scrive:
        Re: Seconda fase
        - Scritto da: panda rossa
        La terza sara' "inseguili". Ma sara' troppo
        tardi... passeranno direttamente alla quarta:
        "acquistali". Ma la risposta sara'
        no!Alla terza ce li vedo più a ricorrere al loro collaudato FUD a colpi di brevetti ("...then they fight you") ma non servirà ad altro che a ritardare l'inevitabile ultima fase:"... and then you win"-- Mahatma Gandhi :)
        • infame scrive:
          Re: Seconda fase
          - Scritto da: luisito
          Alla terza ce li vedo più a ricorrere al loro
          collaudato FUD a colpi di brevetti ("...then they
          fight you") ma non servirà ad altro che a
          ritardare l'inevitabile ultima
          fase:

          "... and then you win"
          -- Mahatma Gandhi :)eh, già, infatti viviamo in un bellissimo mondo, pacifico e non violento, in cui la ricchezza è equamente distribuita tra tutti.ROTFL
          • luisito scrive:
            Re: Seconda fase
            - Scritto da: infame
            eh, già, infatti viviamo in un bellissimo mondo,
            pacifico e non violento, in cui la ricchezza è
            equamente distribuita tra
            tutti.

            ROTFLnella vita ci vuole un pizzico di romanticismo, sennò sai cheppalle :D
  • Zucca Vuota scrive:
    Pubblicità comparativa?
    Come ogni business partner Microsoft sa bene, sono diversi anni che Microsoft utilizza pubblicità comparativa e materiale di confronto tecnico commerciale con OpenOffice. Non vedo alcuna novità in questo. PI e altri commentatori la trovano nuova probabilmente perchè sono fuori dal giro degli affari che riguardano Office.
    • Winaro scrive:
      Re: Pubblicità comparativa?
      - Scritto da: Zucca Vuota
      Come ogni business partner Microsoft sa bene,
      sono diversi anni che Microsoft utilizza
      pubblicità comparativa e materiale di confronto
      tecnico commerciale con OpenOffice. Non vedo
      alcuna novità in questo.


      PI e altri commentatori la trovano nuova
      probabilmente perchè sono fuori dal giro degli
      affari che riguardano
      Office.Ma... è quello che dico sempre anche io!Con confronto tecnico basato solo su osservazioni veritiere aggiungerei, in particolare riguardo la sicurezza e l'affidabilità di Office.
    • collione scrive:
      Re: Pubblicità comparativa?
      quoto, ricordo l'infame campagna Get the facts, dove venivano raccontate talmente tante balle che l'autorità per la concorrenza inglese ne ordinò la sospensione :Dhttp://en.wikipedia.org/wiki/Studies_related_to_Microsoft"In 2004, the Advertising Standards Authority (ASA) of the UK warned Microsoft that an ad from the campaign which claimed that "Linux was ... 10 times more expensive than Windows Server 2003", was "misleading", as the hardware chosen for the Linux server was needlessly expensive"la più bella è questa http://en.wikipedia.org/wiki/Criticism_of_Linux"nternal Microsoft reports from the Halloween documents leak have presented conflicting views. Particularly documents from 1998 and 1999 ceded that "Linux...is trusted in mission critical applications, and - due to its open source code - has a long term credibility which exceeds many other competitive OS's.""che dire, I SOLITI TROLL!!!!! hahahahaha azienda da due bit (rotfl)
  • uno qualsiasi scrive:
    Oste...
    ... il vino è buono?
    • Anonymous scrive:
      Re: Oste...
      - Scritto da: uno qualsiasi
      ... il vino è buono?"Oste, il vino dell'altra osteria qui affianco è buono?", "No, è pessimo. Il mio è meglio".Conflitto d'interessi. Questo sconosciuto.
      • pippuz scrive:
        Re: Oste...

        "Oste, il vino dell'altra osteria qui affianco è
        buono?", "No, è pessimo. Il mio è
        meglio".

        Conflitto d'interessi. Questo sconosciuto.Secondo te un'azienda dovrebbe rinunciare a farsi pubblicità? Ma di che conflitto di interessi stai parlando? Su, dai, un po' di dignità.
        • panda rossa scrive:
          Re: Oste...
          - Scritto da: pippuz

          "Oste, il vino dell'altra osteria qui affianco è

          buono?", "No, è pessimo. Il mio è

          meglio".



          Conflitto d'interessi. Questo sconosciuto.

          Secondo te un'azienda dovrebbe rinunciare a farsi
          pubblicità? Ma di che conflitto di interessi stai
          parlando? Su, dai, un po' di
          dignità.Certo, anche wanna marchi si faceva pubblicita', in modo pressoche' identico.Anche i santoni che ogni tanto vengono sgamati dalle iene si fanno pubblicita' raccontando ai loro polli che non devono affidarsi a medici ed ospedali, ma che solo loro sono in grado di guarirli da malocchio e tumore, con il sale magico da 500 euro all'etto.
          • pippuz scrive:
            Re: Oste...
            MS è un'azienda e come tale si fa pubblicità.Se Oracle si mette a magnificare le doti di OOo, parli di conflitto di interesse?
          • panda rossa scrive:
            Re: Oste...
            - Scritto da: pippuz
            MS è un'azienda e come tale si fa pubblicità.Benissimo, ma la sta facendo gettando XXXXX in giro e non ha neppure osato accostare due screenshot per mettere in evidenza quanto sia meglio la loro costosissima suite.
            Se Oracle si mette a magnificare le doti di OOo,
            parli di conflitto di
            interesse?Oracle NON VENDE OOo, quindi per quale motivo dovrebbe investire in marketing di un prodotto a costo zero?
          • pippuz scrive:
            Re: Oste...

            Benissimo, ma la sta facendo gettando XXXXX in giro Sta facendo un confronto dal suo punto di vista: pubblicità comparativa. Dimostra che quello che dice è oggettivamente falso e denunciala per pubblicità ingannevole.
            Oracle NON VENDE OOo, quindi per quale motivo
            dovrebbe investire in marketing di un prodotto a
            costo zero?Come al solito non cogli il problema e ti metti a parlare di altro. Il punto è che solo un lobotomizzato (e mi scuso con la categoria) può pensare che farsi pubblicità, come nel caso specifico, sia conflitto d'interessi. Un lobotomizzato o un MS-Hater, naturalmente.
          • panda rossa scrive:
            Re: Oste...
            - Scritto da: pippuz

            Benissimo, ma la sta facendo gettando XXXXX in
            giro


            Sta facendo un confronto dal suo punto di vista:
            pubblicità comparativa. Dimostra che quello che
            dice è oggettivamente falso e denunciala per
            pubblicità
            ingannevole.Io sono contrario alle denunce sulla fuffa.Al fud si risponde con controesempi!

            Oracle NON VENDE OOo, quindi per quale motivo

            dovrebbe investire in marketing di un prodotto a

            costo zero?

            Come al solito non cogli il problema e ti metti a
            parlare di altro. Tu hai parlato di altro (Oracle nella fattispecie).
            Il punto è che solo un
            lobotomizzato (e mi scuso con la categoria) può
            pensare che farsi pubblicità, come nel caso
            specifico, sia conflitto d'interessi. Conflitto di interessi?
            Un
            lobotomizzato o un MS-Hater,
            naturalmente.Si certo. M$ e' una ditta che da' lavoro a markettari e avvocati, e il loro prodotto di punta, oggi, e' quel filmatino pubblicitario li'.E tu dietro a sbavarci, come un macaco sbava davanti ad una vetrina apple.
          • pippuz scrive:
            Re: Oste...

            Tu hai parlato di altro (Oracle nella fattispecie).Fai fatica a capire gli esempi, eh?
            Conflitto di interessi? http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3011007&m=3011193#p3011193Ennesima dimostrazione che non leggi nemmeno quello che si scrive nei thread.
            E tu dietro a sbavarci, come un macaco sbava
            davanti ad una vetrina apple.Sei tale e quale a B. (o un bambino di cinque anni): chi non è con me, è contro di me. Non sai chi sono, non sai che sistemi utilizzo, ma di permetti di sparare giudizi del tutto gratuiti. Ecco cosa odio del mondo open source, che pure apprezzo e il cui software uso quotidianamente: i talebani come te.D'altronde, da uno che dice che vi è una tecnologia, cosa aspettarsi...
          • VITRIOL scrive:
            Re: Oste...
            - Scritto da: pippuz
            MS è un'azienda e come tale si fa pubblicità.Può fare tutta la pubblicità che vuole, ma non deve spargere FUD. Quando dice che OOo ha problemi di formattazione, perché non dice che i problemi sono coi *suoi* formati? Quando dice che ha problemi con le macro, perché non specifica che quei problemi sono coi *suoi* linguaggi di macro? Quando dice che gli utenti sono abituati alla loro interfaccia, perché non dice che poco tempo fa l'hanno stravolta imponendo agli utenti Ribbon, e obbligandoli a reimpararla questa interfaccia?La maggior parte delle cose che dicono queste "testimonianze" sono completamente reversibili. MS Office ha problemi col formato ODF di OOo (che in più è uno standard ISO), non riconosce le macro di OOo ecc.Ma la gente non è più fessa come una volta. Basta vedere quanti pollici versi si sono presi nel filmato su YouTube, anche se con grande trasparenza [sarcasmo] hanno disabilitato i commenti:http://www.youtube.com/watch?v=kzdykNa2IBUSalutiVITRIOL
          • pippuz scrive:
            Re: Oste...

            Può fare tutta la pubblicità che vuole,Premessa: il discorso è partito dal tipo che diceva "conflitto di interessi" perché MS si faceva pubblicità.
            ma non deve spargere FUD. Quando dice che OOo ha
            problemi di formattazione, perché non dice che i
            problemi sono coi *suoi* formati? Quando dice che
            ha problemi con le macro, perché non specifica
            che quei problemi sono coi *suoi* linguaggi di
            macro? Quando dice che gli utenti sono abituati
            alla loro interfaccia, perché non dice che poco
            tempo fa l'hanno stravolta imponendo agli utenti
            Ribbon, e obbligandoli a reimpararla questa
            interfaccia?Il punto è: MS Office è (tutt'ora, imho) lo standard di fatto, quindi qualsiasi programma (nello specifico OOo) che non è, passami il termine, allineato, crea problemi. Per un'azienda che deve passare da MS Office a OOo è ininfluente che sia colpa di MS se non c'è compatibilità di formati, se deve riscriversi le macro o se deve cambiare interfaccia. Il punto è che questi aspetti sono decisivi, perché portano, almeno nel breve periodo, un aumento dei costi, dei tempi e una diminuzione della produttività. Ed è su questo che punta MS, sul lascito di quello che fino a poco fa era di fatto un monopolio.
            La maggior parte delle cose che dicono queste
            "testimonianze" sono completamente reversibili.
            MS Office ha problemi col formato ODF di OOo (che
            in più è uno standard ISO),Anche OOXML è uno standard ISO, anche se va detto che almeno nell'Office 2007 (il 2010 non l'ho visto e quindi non lo conosco) Ms non lo rispetta.
            non riconosce le macro di OOo ecc.Il fatto è che il punto di partenza è, volente o nolente, MS Office, che è quindi il termine di paragone nella comparazione.
          • VITRIOL scrive:
            Re: Oste...
            - Scritto da: pippuz
            Il fatto è che il punto di partenza è, volente o
            nolente, MS Office, che è quindi il termine di
            paragone nella
            comparazione.Certo, perché negli anni MS ha imposto all'utente uno strettissimo lock-in, evitando accuratamente gli standard e l'interoperabilità. Adesso questo dovrebbe passare come un vantaggio di MS Office rispetto alla concorrenza? E' da ridere :-)SalutiVITRIOL
          • pippuz scrive:
            Re: Oste...

            Certo, perché negli anni MS ha imposto all'utente
            uno strettissimo lock-in, evitando accuratamente
            gli standard e l'interoperabilità. Adesso questo
            dovrebbe passare come un vantaggio di MS Office
            rispetto alla concorrenza?È un vantaggio per MS ed è su ciò che fa leva. Il discorso lock-in, etc., pur vero, non interessa una cippa alle aziende.
          • iii scrive:
            Re: Oste...
            Neanche il 2010 rispetta lo standard, a quanto mi risulta.http://www.hwfiles.it/news/microsoft-office-2010-non-supportera-pienamente-lo-standard-ooxml_32185.html
          • iii scrive:
            Re: Oste...
            Scusate se ho citato un sito concorrente, ma era uno dei primi risultati di google. Da una ricerca migliore:http://punto-informatico.it/2848948/PI/News/ooxml-microsoft-ignora-iso.aspx
      • temistocle scrive:
        Re: Oste...
        - Scritto da: Anonymous
        - Scritto da: uno qualsiasi

        ... il vino è buono?

        "Oste, il vino dell'altra osteria qui affianco è
        buono?", "No, è pessimo. Il mio è
        meglio".

        Conflitto d'interessi. Questo sconosciuto.Conflitto d'interessi? Lol
    • LordAzuzu scrive:
      Re: Oste...
      "Acquaiuo'! Cumm'è ll'acqua?""E' fresca!"
  • geppetto scrive:
    hanno in parte ragione
    ritengo office un prodotto migliore di openoffice.. Punti di vista.. Ma la base dello spot è che gli impiegati hanno difficoltà a gestire i formati dei file, dando per scontato che i formati siano quelli di office.. sono abituati ad office, quindi hanno difficoltà di adattamento a nuove gui.. Niente di nuovo, ma questo dipende dal fatto che office è stato monopolista per anni.. Ogni nuovo software richiede un aggiornamento, e quindi un costo, per chi lo usa.. Ma alla lunga non ritengo sia più economico office..
    • Dave scrive:
      Re: hanno in parte ragione
      Anch'io penso che office sia meglio di openoffice sotto certi aspetti, ma non perchè loro sono i migliori, ma perchè openoffice è più giovane e quindi non può essere già dove si trovano loro, diamo tempo al tempo, ho già visto OOO recuperare molto terreno sotto alcune impostazioni con nulla da invidiare alla precedente, anzi per alcune cose è anche meglio, dipende da ciò che devi fare.Loro che fanno commenti sull'interoperabilità???Stiamo Raggiungendo la follia nella pubblicità.1. Se manca tale interoperabilità credo che per la maggior parte sia da imputare a loro stessi, dato che nemmeno i loro prodotti hanno mai aperto in maniera uguale e perfetta uno stesso file;2. La loro pubblicità è ingannevole di molto in quanto danno per scontato che la gente debba usare per forza i loro formati (non "completamente" standard), quando openoffice usa altri formati standard del tutto interoperabili, a questo punto io potrei benissimo fare pubblicità al contrario e lamentarmi:"office non mi apre o non apre in maniera corretta i file di openoffice, non c'è interoperabilità con i formati open document, mannaggia non posso lavorare, il mio staff è abituato ad usare formati standard ed ora usando office ci troviamo male, mentre prima era tutto più semplice con i formati di open document, mi sà che devo ritornare indietro ed usare OOO.org" (Discorso che vale al 100%, che corrisponde alla verità, ma che va contro ciò che dicono loro, dunque chi ha ragione???) questa chiamasi pubblicità :D
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: hanno in parte ragione
        - Scritto da: Dave
        questa chiamasi
        pubblicitàE infatti è pubblicità!
        • collione scrive:
          Re: hanno in parte ragione
          sai qual'è il problema? è che in un mercato come quello IT dove la fanno da padrone l'ignoranza e il monopolio di ms, il fessacchiotto di turno si beve tutte le scemenze sparate da ballmer e soci
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: collione
            sai qual'è il problema? è che in un mercato come
            quello IT dove la fanno da padrone l'ignoranza e
            il monopolio di ms, il fessacchiotto di turno si
            beve tutte le scemenze sparate da ballmer e
            sociPensa che io leggo e sento in giro un mucchio di scemenze sparate da gente che neanche sa cosa offre veramente la piattaforma Microsoft.
          • collione scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            personalmente ho avuto a che fare ( e ho ancora a che fare ) con i loro prodottisono buoni prodotti, alcuni ( gli OS in particolare ) potrebbero essere fatti meglioil punto è che sono buoni prodotti non sono I PRODOTTI e Bill non è Dioa me dà fastidio l'atteggiamento del tecnico IT medio che pensa informatica=microsoft, al punto da non vedere quanti danni ms ha fatto al mercatose un cliente chiede ms oppure se bisogna usare software ms per convenienza? lo uso e lo faccio usarese è possibile usare software open al posto di quello closed? non ci penso nemmeno mezza volta e parto col primo
          • P.Inquino scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            condivido appieno!!è proprio quello che io sto facendo nell'azienda per la quale lavoro sto portando tutta l'infeastruttura pian pianino verso piattaforme e soluzioni open source
          • rover scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            Difatti le persone intelligenti usano OO e Linux.Difatti il mondo è pieno di stupidi, che lavorano con MS Office.In anni e anni non ho mai visto uno studio esterno inviare un file di OO.Un motivo ci sarà, non credi.Non penserai che presidiando da mane a sera PI aumenterai la diffusione di OO
          • collione scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            stranamente io invece ne ho viste molte di piccole e medie aziende che usano openofficedel resto se OO rappresenta il 30% del mercato un motivo ci sarà
          • LordAzuzu scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            Il tutto è dato dal monopolio che microsoft ha avuto fino ad ora (vedi formati proprietari...).
          • krane scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: rover
            Difatti le persone intelligenti usano OO e Linux.
            Difatti il mondo è pieno di stupidi, che lavorano
            con MS Office.
            In anni e anni non ho mai visto uno studio
            esterno inviare un file di OO.
            Un motivo ci sarà, non credi.Certo: OO salva in .pdf e in .doc molto comodamente.Infatti noi da OO inviamo file in quei formati.
          • rosco scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            certo perchè chi usa OO salva il file per MSO (nel dubbio che uno non usi OO
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: rover
            Difatti il mondo è pieno di stupidiBenvenuto nella realtà.
    • flux scrive:
      Re: hanno in parte ragione
      l'unico formato standard è stato sempre "doc"per qualunque prodotto si usi: openoffice, office, staroffice, koffice, abiword e per finire ci mettiamo pure il fallimento di nome microsoft works
      • Fragy scrive:
        Re: hanno in parte ragione
        - Scritto da: flux
        l'unico formato standard è stato sempre "doc"

        per qualunque prodotto si usi: openoffice,
        office, staroffice, koffice, abiword e per finire
        ci mettiamo pure il fallimento di nome microsoft
        worksStandar di che? Prova a far leggere a office 2000 un formato docx. Oh, non lo legge, ma come mai, il doc non era standard? Semplicemente ha un amaggior diffusione, ma da questo a definirlo standard mi sembra ce ne corra ...
        • flux scrive:
          Re: hanno in parte ragione
          ho scritto "doc" non "docx"
          • Sgabbio scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            il discorso non cambia, faccio notare che una nuova versione di office non leggeva i file della versione precedente :D
          • panda rossa scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: Sgabbio
            il discorso non cambia, faccio notare che una
            nuova versione di office non leggeva i file della
            versione precedente
            :DCerto, perche' la versione precedente ormai e' vecchia.Devi aggiornare versione, e sistema operativo, e computer...O credi forse che ti lascino scrivere una lettera con un 486?Ti serve un quad core, siamo nel 2010, quasi 2011.
          • Fragy scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: flux
            ho scritto "doc" non "docx"hai ragione, ma di default salva docx e ti posso garantire che sono ben pochi quelli che si sognano di reimpostare.
          • Mr. X scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: Fragy
            - Scritto da: flux

            ho scritto "doc" non "docx"
            hai ragione, ma di default salva docx e ti posso
            garantire che sono ben pochi quelli che si
            sognano di
            reimpostare.No nessuno lo fa... poi cascano dal pero quando gli dicono che i loro file non si leggono.Un pò come i volponi che si scaricano l'autocad2099 craccato e pretendono di andare a stampare i loro disegni dal tipografo (che la licenza l'ha pagata e pure salata e deve ammortizzare)
        • angros scrive:
          Re: hanno in parte ragione
          Standard DI FATTO... perche' tutti lo usano!
          • Fragy scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: angros
            Standard DI FATTO... perche' tutti lo usano!Chi è tutti? A me arrivano documenti scritti con vari programmi, allora sono tutti standard? Suvvia non esageriamo con le baggianate. Adesso lo standard di fatto, visto la tua affermazione, è docx. Quindi aggiornasi altrimenti ... fai a meno di leggere il documento.
      • LordAzuzu scrive:
        Re: hanno in parte ragione
        "Standard" forse per il tuo cervello.
    • Regur Mortis scrive:
      Re: hanno in parte ragione
      Infatti è cosi senza contare che openoffice gira su qualsiasi piattaforma mentre office no, quindi ai costi di office devi aggiungere i costi delle licenze di windows e di tutti i software proprietari che sei costretto a installare su windows, visto che windows viene rilasciato praticamente senza programmi.Francamente comunque le ultime versioni di office sono orrende (odio la nuova interfaccia), meglio openofffice, sisi e tra l'altro non ci vuole molto a salvare in doc o in pdf.Vorrei inoltre aggiungere che l'unico motivo per cui si creano i problemi citati da microsoft è per colpa di microsoft stessa e delle sue politiche, (ma il formato doc non doveva essere aperto?).
      • pippuz scrive:
        Re: hanno in parte ragione
        - Scritto da: Regur Mortis
        Infatti è cosi senza contare che openoffice gira
        su qualsiasi piattaforma mentre office noMS Office gira su Windows e su Mac, l'unico sistema su cui non gira è Linux, anche se volendo ci sono delle maniere per utilizzarlo pure lì (CrossoverOffice, per dirne una). Considera che Linux ha l'1% di share dei SO, quindi non mi sembra una gran perdita.
        (ma il formato doc non doveva essere aperto?).il formato doc è aperto da qualche anno
        • VITRIOL scrive:
          Re: hanno in parte ragione
          - Scritto da: pippuz
          il formato doc è aperto da qualche annoNon è aperto. MS ha pubblicato le specifiche sotto precisa licenza, ma resta un formato di esclusiva proprietà MS.In più non è uno standard riconosciuto da nessuna istituzione ed è un formato deprecato da MS stessa. I formati aperti sono tutt'altra cosa.SalutiVITRIOL
          • pippuz scrive:
            Re: hanno in parte ragione

            Non è aperto. MS ha pubblicato le specifiche
            sotto precisa licenza, ma resta un formato di
            esclusiva proprietà MS.
            In più non è uno standard riconosciuto da nessuna
            istituzione ed è un formato deprecato da MS
            stessa. I formati aperti sono tutt'altra
            cosa.Hai ragione, come in un altro post ho confuso formati aperti e formati di cui sono disponibili le specifiche; rimane però il punto che le specifiche siano disponibili e sarà pure deprecato, però rimane l'unica maniera (afaik) per avere file che possono essere utilizzati in maniera decente da entrambe le piattaforme.
          • panda rossa scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: pippuz
            però rimane l'unica maniera (afaik)
            per avere file che possono essere utilizzati in
            maniera decente da entrambe le
            piattaforme.Questo solo perche' una delle due piattaforme si rifiuta di leggere e di scrivere un formato standard iso.Che sarebbe come se photoshop si rifiutasse di leggere gif o jpeg.
          • pippuz scrive:
            Re: hanno in parte ragione

            Questo solo perche' una delle due piattaforme si
            rifiuta di leggere e di scrivere un formato
            standard iso.Stai parlando di OpenOffice, vero? OpenOffice non mi permette di scrivere il formato OOXML, che, ti informo, è uno standard ISO. MS Office, viste tutte le pressioni, si è vista (di fatto) obbligata ad implementare il supporto ad OpenDocument, che prima era disponibile tramite plugin, mentre dal SP2 di Office 2007 è integrato nella suite.
            Che sarebbe come se photoshop si rifiutasse di
            leggere gif o jpeg.Potrei sbagliarmi, ma non mi pare che gif sia uno standard ISO.
          • panda rossa scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: krane

            Se domani inventassero un nuovo formato grafico,

            photoshop immediatamente si predisporrebbe per

            gestirlo.

            Ma certo: invento un formato e chiedo tantissimi
            soldi per le specifiche oppure non le
            distribuisco e basta, dici che mi trovo i Man in
            Black di photoshoppa che mi vengono a rapire
            ?E' sottinteso che del formato che inventi rendi libere le specifiche.
          • iii scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            Neanche MS Office legge/scrive secondo lo standard ISO OOXML
          • pippuz scrive:
            Re: hanno in parte ragione
            - Scritto da: iii
            Neanche MS Office legge/scrive secondo lo
            standard ISO OOXMLhttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3011007&m=3012176#p3012176
    • abcb scrive:
      Re: hanno in parte ragione
      Ok, nessuno lo nega, ma bisogna valutare rapporto qualità/prezzo ... il problema fondamentale è che ci sono standard iso che OFFICE NON RISPETTA!!! se Microsoft estendesse il supporto a odt farebbe un piacere a se stessa... oltre che al mondo...Office PRO costa 699... abbiamo 50 utenti... 35.000 euro... per accontentare 2 XXXXX che non si adattano? no! ... per la compatibilità ci sono i visualizzatori microsoft gratuiti, per inviare file office fai salva con nome con OpenOffice, e si smazza quello che riceve come io mi smazzo i file word che mi inviano...
      • rosco scrive:
        Re: hanno in parte ragione
        Come dico ai miei colleghi che mi chiedono office, uno che non ha oo se lo scarica e si apre il file odt ods etc, ma uno che non ha office si puo solo scaricare i visualizzatori.Poi ritengo che sarebbe da stabilire il livello di utilizzo dei software.Perche se mischiamo quelli che fanno l'impossibile con quelli che digitano con due dita (purtroppo la maggioranza)non ne arriviamo a capo.Nei miei uffici si scrivono lettere e si fanno fogli di calcolo semplicissimi qualche stampa unione e il database che usiamo è F.M. che persino un "bambino potrebbe imparare ad usare".Certo se andiamo nei reparti marketing o contabilità di grosse aziende con le tabelle semlici di calc ci mangiano sulla cavoccia.
  • daniele_dll scrive:
    Non c'è limite...
    Non c'è limite ... veramente dico ... allucinante.A parte i problemi di compatibilità e/o conversione (effettivamente quando si aprono documenti office complessi e/o particolari spuntano fuori differenze che in alcuni casi possono essere fastidiose cosi come con le macro complesse ci sono difficoltà) il resto è fuffa ma non perché è sbagliato quello che viene detto nel video ... ma perché quello che viene detto si basa sul fatto che il personale era abituato con Microsoft Office è GIUSTAMENTE si è ritrovato davanti tutt'altro software.E' come se ad un utente che usa da 10 anni windows gli dai un mac os x/linux e gli dici di usarlo al posto di windows: ovviamente sarà meno produttivo perché era abituato con quell'interfaccia utente, con quel modus facendi!!!!!!!!
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Non c'è limite...
      - Scritto da: daniele_dll
      E' come se ad un utente che usa da 10 anni
      windows gli dai un mac os x/linux e gli dici di
      usarlo al posto di windows: ovviamente sarà meno
      produttivo perché era abituato con
      quell'interfaccia utente, con quel modus
      facendi!!!!!!!!E questo non comporta un aggravio di costi e problemi?
      • Skywalker scrive:
        Re: Non c'è limite...
        - Scritto da: Zucca Vuota
        - Scritto da: daniele_dll

        E' come se ad un utente che usa da 10 anni

        windows gli dai un mac os x/linux e gli dici di

        usarlo al posto di windows: ovviamente sarà meno

        produttivo perché era abituato con

        quell'interfaccia utente, con quel modus

        facendi!!!!!!!!

        E questo non comporta un aggravio di costi e
        problemi?Per quelli che hai già assunto si. Per quelli nuovi no.Ed una volta che hai migrato, più passa il tempo e meno i costi di transizione pesano. Fino ad un punto in cui pesano meno dei costi delle licenze.Ti faccio un esempio eclatante: mia madre 64 anni, non ha mai usato un computer in vita sua. Lei è appassionata di Giardinaggio. Due anni fa le hanno fatto vedere che su Internet si trovano tutte le informazioni su tutti i fiori e le piante coltivabili.Ha chiesto a mio fratello di insegnarli a "navigare".Mio fratello le ha creato un account sulla partizione Linux del nostro fisso. Le ha ripulito la scrivania lasciandole solo l'applet per la connessione a Internet e Firefox. In due giorni navigava tranquillamente da sola. Una sera stavo lavorando sulla partizione Windows e mia madre mi ha chiesto di poter utilizzare un momento il PC: "Cos'è questa roba? Non trovo niente! Troppo complicato! Torno dopo quando ai finito e uso quello normale".
        • Fai il login o Registrati scrive:
          Re: Non c'è limite...
          - Scritto da: Skywalker
          "Cos'è questa roba? Non trovo niente! Troppo
          complicato! Torno dopo quando ai finito e uso
          quello
          normale".Quoto! E' sucXXXXX pure a mia figlia quando a scuola le hanno proposto un pc con XP mentre lei era abituata a Mepis...
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Non c'è limite...
          - Scritto da: Skywalker
          Per quelli che hai già assunto si. Per quelli
          nuovi
          no.Dipende dall'esperienza. Ma in generale usare Office per l'inesperto è più facile.
          Ed una volta che hai migrato, più passa il tempo
          e meno i costi di transizione pesano. Fino ad un
          punto in cui pesano meno dei costi delle
          licenze.Il problema per OO è che Office ha molte più funzionalità e che queste si stanno diffondendo nell'uso. Senza contare Sharepoint.
          Ti faccio un esempio eclatante: mia madre 64
          anni, Mia mamma ne ha 70 e usa un vecchio XP. il punto è che si tratta di utenti che fanno due o tre cose. In una azienda quelli che fanno due o tre cose solamente ci sono ma ci sono anche quelli che ne fanno molto di più e sono quelli che mandano avanti la baracca. Gli strumenti usati da questi ultimi influenzano il resto (ho proprio un caso simile che sto trattando in questi giorni: una azienda che vuole tornare ad Office).
          • collione scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Dipende dall'esperienza. Ma in generale usare
            Office per l'inesperto è più
            facile.
            tua personale convinzione senza un minimo di supporto statisticoè lo stesso discorso che si dice sempre di linux, salvo poi leggere sulle email riservate dei dirigenti ms frasi tipo "An advanced Win32 GUI user would have a short learning cycle to become productive [under Linux]."
            Il problema per OO è che Office ha molte più
            funzionalità e che queste si stanno diffondendo
            nell'uso. Senza contare
            Sharepoint.
            come se esistesse solo sharepoint http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_collaborative_softwarela tua è la tipica mentalità dell'informatico cresciuto a pane e microsoft, convinto che Bill abbia creato il mondoriguardo le funzionalità avanzate di office lo sappiamo benissimo che il 90% degli utenti non le ha mai usate
            Mia mamma ne ha 70 e usa un vecchio XP. il punto
            è che si tratta di utenti che fanno due o tre
            cose. In una azienda quelli che fanno due o trequindi è ragionevole pensare che sia parte di "grande botnet russa"
            mandano avanti la baracca. Gli strumenti usati da
            questi ultimi influenzano il resto (ho proprio un
            caso simile che sto trattando in questi giorni:
            una azienda che vuole tornare ad
            Office).non sarà che l'azienda ha avuto "qualche sollecito?" :Dio invece conosco un professore universitario che non fa altro che dire ms di qua, ms di làs'è comprato la barca di recente :D
          • matrix scrive:
            Re: Non c'è limite...
            Ti faccio un altro esempio. Una mia amica ha una videoteca e dopo aver comprato un portatile con office inserito, naturalmente trial, ha cominciato ad usare excel finchè non scade la trial. Onde avitare di comprare una licenza per office gli installo open office. Dopo qualche giorno di problemi perchè appunto abituata ad usare office adesso si trova benissimo facendo le stesse cose che faceva con office. Il fatto che la microsoft faccia un video del genere è che tantissimi usano sempre di più open office, basta guardare in quanti lo hanno scaricato finora.
          • rover scrive:
            Re: Non c'è limite...
            Quelli che sono passati a OO avrebbero installato un craccato (aziende a parte)Per quanto riguarda Office vs OO, se ci devi fare 2 lettere, un po' di slides e una tabellina di calcolo, è bene usare OO.Se invece ci devi fare delle macro complesse, archivi strutturati, forte integrazione con sw legacy, allora mi dispiace ma MS Office fa cose per le quali OO si trova in difficoltà.Se in un'azienda con ad esempio 10000 stazioni di lavoro anche solo in 100 hanno bisogno delle funzionalità extra di MS Office, è ovvio che tutta l'azienda sta su MS Office. Oppure passano a vita a convertire files o macro, ecc?Secondo me c'è posto per tutti...
          • abcb scrive:
            Re: Non c'è limite...
            una azienda con 10000 non fa programmi complessi con Office... ha dei GESTIONALI!!! basta fogli di calcolo e programmi in access!!!
          • N&C scrive:
            Re: Non c'è limite...
            Sei ubriaco. Gestionali..
          • Lex Logic scrive:
            Re: Non c'è limite...
            Anche perchè trovandomi in questi giorni a fare contratti di Volume Licensing ti posso assicurare che il costo è enorme, uno ci compra un datacenter!
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Zucca Vuota


            Dipende dall'esperienza. Ma in generale usare

            Office per l'inesperto è più

            facile.
            tua personale convinzione senza un minimo di
            supporto
            statisticoEsperienza personale. Per le statistiche dovresti chiedere ai vendor.
            come se esistesse solo sharepoint
            http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_collaborativeUna lista di prodotti non è quello che serve. Serve una piattaforma integrata. Non esiste una alternativa open completa a Sharepoint. E neppure proprietaria direi (IBM ha qualcosa ma non tutto e non perfettamente integrato).
            la tua è la tipica mentalità dell'informatico
            cresciuto a pane e microsoft, convinto che Bill
            abbia creato il
            mondoNon mi conosci quindi non sai qual'è la mia esperienza. La riassumo in breve: UNIX (dal SysV 3.x), AIX, Solaris, un po' di MVS, OS/2, Linux (ho cominciato con Slackware ma ora uso OpenSuSE è smanetto un po' con Debian - Ubuntu lo detesto perchè troppo limitativo), Notes, J2EE e ora Windows/.NET. E Office, Exchange e Sharepoint.
            riguardo le funzionalità avanzate di office lo
            sappiamo benissimo che il 90% degli utenti non le
            ha mai
            usateDue commenti: le funzionalità avanzate che usa una persona non sono le stesse che usa un'altra; se in una azienda hai il 10% di persone che usano funzionalità avanzate, allora gli altri non possono non averle.
            non sarà che l'azienda ha avuto "qualche
            sollecito?"
            :DUtenti XXXXXXXti e che non riescono a fare il proprio lavoro, altro che sollecito.
            s'è comprato la barca di recente :DIo la casa.
          • bbo scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Una lista di prodotti non è quello che serve.
            Serve una piattaforma integrata. Non esiste una
            alternativa open completa a Sharepoint. E neppure
            proprietaria direi (IBM ha qualcosa ma non tutto
            e non perfettamente integrato).mi fa molta paura l'IBM quando si tratta di software :-)
          • bbo scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Dipende dall'esperienza. Ma in generale usare
            Office per l'inesperto è più
            facile.io penso esattamente il contrario.Per un inesperto, usare un software oppure l'altro è lo stesso: per loro sono complicati entrambi.Gli utenti esperti invece usano bene entrambi, ma (secondo me) possono essere più produttivi con Office.Nel mio caso, al lavoro utilizzo Office (ma pacchetto completo, con Access, Visio etc... non ancora Sharepoint ma ci stiamo pensando perché le soluzioni che utilizziamo adesso non ci convincono) mentre a casa, che non ho grosse esigenze, vado di OO.
          • Funz scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Dipende dall'esperienza. Ma in generale usare
            Office per l'inesperto è più
            facile.Palle.
            Il problema per OO è che Office ha molte più
            funzionalità e che queste si stanno diffondendoElencami le funzionalità che solo Office ha e che sono indispensabili a un utente casalingo o SOHO.
            nell'uso. Senza contare
            Sharepoint.Ma chi l'ha mai sentito nominare?Non prendiamoci per il XXXX, su...
        • ephestione scrive:
          Re: Non c'è limite...
          identica esperienza con quelle due zucche dei miei genitori.sono partiti con ubuntu e continuano ad usare quello, sul lavoro si ritrovano windows che gli confonde le idee, ma i loro pc di lavoro diventano inutilizzabili dopo un tempo X per via di bloatware, eventuali virus, schifezze varie ed eventuali, mentre il pc ubuntu da me configurato funziona con le stesse performance di quando gliel'ho installato un anno fa.
          • infame scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: ephestione
            sono partiti con ubuntu e continuano ad usare
            quello, sul lavoro si ritrovano windows che gli
            confonde le idee, ma i loro pc di lavoro
            diventano inutilizzabili dopo un tempo X per via
            di bloatware, eventuali virus, schifezze varie complimenti vivissimi al loro sysadmin, se ce l'hanno, oppure a loro stessi, se amministrano direttamente le macchine che usano.se esistono utenti che possono cliccare/installare qualsiasi schifezza che gli si pari davanti, non è colpa del computer o del sistema operativo...
          • panda rossa scrive:
            Re: Non c'è limite...
            - Scritto da: infame
            - Scritto da: ephestione


            sono partiti con ubuntu e continuano ad usare

            quello, sul lavoro si ritrovano windows che gli

            confonde le idee, ma i loro pc di lavoro

            diventano inutilizzabili dopo un tempo X per via

            di bloatware, eventuali virus, schifezze varie

            complimenti vivissimi al loro sysadmin, se ce
            l'hanno, oppure a loro stessi, se amministrano
            direttamente le macchine che
            usano.

            se esistono utenti che possono
            cliccare/installare qualsiasi schifezza che gli
            si pari davanti, non è colpa del computer o del
            sistema
            operativo...Mi viene da pensare che sia piu' probabile che abbiano maggior liberta' amministrativa a casa che in ufficio.Tuttavia e' il computer dell'ufficio ad avere maggiori problemi a parita' di utente.Facile dare la colpa sempre all'amministratore e all'utente.L'onesta' di riconoscere che un certo sistema e' soggetto a degrado solo lasciandolo acceso e connesso in rete, non ce l'ha mai nessuno.
        • angros scrive:
          Re: Non c'è limite...
          Perche' se le lasciavi windows xp con solo l'icona per internet explore e quella per l'acXXXXX in rete, non ottenevi forse lo stesso risultato, volpone?
          • Abbio scrive:
            Re: Non c'è limite...
            No perchè trascuri licenze (anche se è OEM si può rimborsare) e antivirus (installazione e aggiornamenti) faina!!!
      • collione scrive:
        Re: Non c'è limite...
        e i virus di windows non ci costano 20 miliardi di dollari l'anno?GET THE FACTS
  • Ubunto scrive:
    Sono giunti alla frutta
    e si vede: ormai non gli resta che delirare fesserie.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2010 18.21-----------------------------------------------------------
    • fox82i scrive:
      Re: Sono giunti alla frutta
      Guarda che certi punti non sono poi così errati o meglio non si discostano dalla realtà
      • j0e scrive:
        Re: Sono giunti alla frutta

        Guarda che certi punti non sono poi
        così errati o meglio non si discostano dalla realtàQuali punti? Quale realta'?Il video, per il sottoscritto che ancora non ha avutomodo di usare seriamente OpenOffice e nel contempoha a che fare con Microsoft Office e tutte le suecavolate, ritengo sia una propaganda inefficace.Dove sono le comparazioni?Pretendo delle serie considerazioni, prove effetive,non i "sentito dire" o i soliti patetici "testimoni pro"!
        • fox82i scrive:
          Re: Sono giunti alla frutta
          OO per l'utilizzo di base della produttività d'ufficio basta ed avanza. Non ha problemi ed esegue senza problemi il proprio lavoro.Però se iniziamo ad utilizzare OO per lavori più massivi (ad esempio pivot in Calc su DB access2003) ecco che qui iniziano gli inconvenienti:- utilizzo esosa della memoria;- lentezza della rielaborazione di grosse moli di dati;- instabilità del programma dovuto alla rielaborazione di grosse mole di dati;Questo è un caso che ho riscontrato e ,purtroppo per me, devo utilizzare gli strumenti che Microsoft mette a disposizione se voglio avere certe informazioni volute.Parliamo di dbase.. sarà un buon enginedb ma penoso a livello di interfaccia grafica e mancanza di molte funzionalità che Microsoft Access offre (si lo so il JetEngine è alquanto ridicolo)!Se voglio avere qualche cosa di meglio devo spostarmi in Postgree in accopiata con Navicat (parte interfaccia grafica)C'è poco da dire in ambito professionale e massivo, Microsoft Office la spunta.
          • krane scrive:
            Re: Sono giunti alla frutta
            - Scritto da: fox82i
            OO per l'utilizzo di base della produttività
            d'ufficio basta ed avanza. Non ha problemi ed
            esegue senza problemi il proprio lavoro.
            Però se iniziamo ad utilizzare OO per lavori più
            massivi (ad esempio pivot in Calc su DB
            access2003) ecco che qui iniziano gli
            inconvenienti:
            - utilizzo esosa della memoria;
            - lentezza della rielaborazione di grosse moli di
            dati;
            - instabilità del programma dovuto alla
            rielaborazione di grosse mole di
            dati;A me e' capitato il contrario; avevo alcune centinaia di migliaia di record da elaborare e con office non ce la facevo; openoffice a 64bit su ubuntu ha risolto ogni mio problema. Forse OO andrebbe meglio integrato anche in windows.
            Questo è un caso che ho riscontrato e ,purtroppo
            per me, devo utilizzare gli strumenti che
            Microsoft mette a disposizione se voglio avere
            certe informazioni volute.
            Parliamo di dbase.. sarà un buon enginedb ma
            penoso a livello di interfaccia grafica e
            mancanza di molte funzionalità che Microsoft
            Access offre (si lo so il JetEngine è alquanto
            ridicolo)!
            Se voglio avere qualche cosa di meglio devo
            spostarmi in Postgree in accopiata con Navicat
            (parte interfaccia grafica)
            C'è poco da dire in ambito professionale e
            massivo, Microsoft Office la spunta.
    • Findi scrive:
      Re: Sono giunti alla frutta
      quotone!
    • Demistificatore scrive:
      Re: Sono giunti alla frutta
      saranno anche alla frutta ma la scissione in essere, ho la pessima impressione porterà al fallimento del progetto OO e della nuova suite fork della stessa.Invece di progredire, in mondo Open Source, si scannano a vicenda, mandando a mignotte quanto di buono fatto sin qui.Fin quando si scanneranno a chi è più bravo a compilare, linux e in generale il mondo open rimaranno solo una soluzione per appassionati..Io USO anche Linux, sia chiaro, MA è del tutto impensabile mollare del tutto Windows e Office.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 13.12----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 13.12-----------------------------------------------------------
      • Ubunto scrive:
        Re: Sono giunti alla frutta
        Questa "pubblicità" è una dimostrazione di debolezza, e c'è poco da dire su questo.La verità è che nella maggior parte dei casi, l'uso di suite come office è limitato alla realizzazione di documenti "normali". Per questo tipo di utilizzo OpenOffice va più che bene. Per impieghi più avanzati, OO in parte copre già alcune delle funzionalità necessarie, in parte deve migliorare le sue performances/features.Dove lavoro io è sempre più frequente l'arrivo in posta elettronica di documenti ODT, e questo fatto ha un significato indiscutibile. Poi Microsoft può fare tutte le pubblicità da falliti che vuole, ma i fatti dicono che anche nel settore desktop sta perdendo delle belle quote.Internet Explorer è un buon esempio, ma è solo uno dei mattoni di un castello di sabbia destinato a disgregarsi sempre maggiormente.Ma passando a OpenOffice, io non credo che Oracle si lascerà sfuggire l'opportunità di usarlo come testa d'ariete. Oracle ha tutte le carte in mano ora: è il principale produttore di database professionali, controlla MySQL - il db più utilizzato nel web - ha a disposizione una suite d'ufficio che deve solo integrare ai due prodotti sopra citati.Altro che Access! Integrando OpenOffice a MySQL in un pacchetto per piccole aziende, e OpenOffice a OracleDB per soluzioni più complesse, Oracle ha le potenzialità per STRACCIARE letteralmente Microsoft.Dall'altro lato con Libre Office, c'è la possibilità di spezzare i vincoli che avevano rallentato Open Office. Prima leggevo di qualcuno che ha avuto difficoltà a gestire fogli di calcolo con molti dati.Ecco... non è casuale. Come non sono casuali diverse imperfezioni della suite, presenti su open office ma corrette nei diversi fork del progetto che hanno preceduto quest'ultimo (Libre Office).Il futuro di OO o LO è comunque roseo.
Chiudi i commenti