Un CCD che misura i pianeti

Dalle Hawaii arriva notizia di una super-telecamera montata sul telescopio di Mauna Kea. Che consente di valutare, come mai prima, la dimensione dei pianeti che orbitano attorno ad altre stelle della Via Lattea

Roma – Lo studio guidato da John Johnson per l’ Istituto di Astronomia dell’Università di Manoa (Hawaii) di per sé non fa nulla di particolarmente nuovo: sfruttando consolidate tecniche di fotometria , vale a dire la misura della intensità della luce emessa da una stella , tenta di risalire alle dimensioni di un pianeta che le orbita attorno in base alla flessione della curva risultante dall’osservazione visuale tramite il telescopio. A differenza del passato, tuttavia, il gruppo di Jonhson riesce a farlo con precisione molto maggiore: e i primi risultati saranno presto pubblicati sulla rivista Astrophysical Journal Letters .

Immagine tratta dal lavoro del team di John Johnson per l'Istituto di Astronomia dell'Università di Manoa (Hawaii) Il nucleo di questo interessante risultato, che ha consentito di rivalutare il diametro di WASP-10b , un pianeta di tipo gioviano che orbita attorno ad una stella a circa 300mila anni luce dalla Terra. Da tempo noto agli scienziati per via di alcune misure singolari sulla sua massa, per lungo tempo era stato ritenuto un gigante rispetto ad il suo omologo del Sistema Solare: lo studio dell’università del Pacifico ha invece dimostrato che WASP-10b ha un diametro maggiore di quello di Giove di appena il 6 per cento, a fronte invece di una massa totale pari a circa tre volte quella del quinto pianeta che orbita attorno al Sole.

Dietro questa aumentata precisione c’è un nuovo tipo di sensore incorporato in una telecamera montata sul telescopio di 2,2 metri di Mauna Kea : si chiama OPTIC (Orthogonal Parallel Transfer Imaging Camera), ed è stata progettata e realizzata in proprio dall’istituto astronomico hawaiano. Di fondo la tecnologia con cui viene assemblata non è molto diversa da quella di un CCD presente in molte fotocamere e videocamere amatoriali e professionali, con la differenza che i singoli pixel garantiscono una maggiore tolleranza rispetto al rumore di fondo e alla quantità di luce massima registrabile.

Una tecnologia simile opera già da tempo all’interno di Pan-STARRS ( Panoramic Survey Telescope And Rapid Response System ), un altro sensore montato su uno strumento da 1,8 metri dello stesso osservatorio nel Pacifico: in quel caso si parla di una sensibilità complessiva di 1,4 miliardi di pixel , ottenuti grazie alla combinazione di migliaia di singoli CCD da 600×600 pixel disposti in una matrice quadrata, con ogni lato costituito da 64 sensori. Ciascun pixel, inoltre, viene ottenuto combinando tra di loro i dati forniti da cinque sensori disposti a croce – da cui la definizione orthogonal transfer CCD (OTCCD).

Nel caso di OPTIC, questa nuova implementazione ha garantito un miglioramento di tre o quattro volte nelle misurazioni fotometriche a parità di strumento osservativo rispetto ad un sensore CCD qualunque, e il raddoppio della capacità complessiva rispetto ad un prodotto professionale. Gli scienziati si sbilanciano nell’affermare che il loro OPTIC sarebbe in grado di rilevare “il passaggio di una falena davanti a una finestra dalla distanza di 1.600 chilometri”: più probabilmente, si potrebbe affermare che le caratteristiche del sensore lo pongono alla pari con le più recenti elaborazioni fornite dal telescopio orbitante Hubble .

Luca Annunziata

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • H5N1 scrive:
    Io indagherei...
    ...su tutti per violazione della Privacy :DBhe, forse negli USA non la tengono in molta considerazione...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2008 12.58-----------------------------------------------------------
  • lorenzo scrive:
    La qualità!
    Scusate, ma che c'azzecca la sintesi con l'articolo? Non sono collegati da nessun nesso logico e la sintesi è scritta veramente male.
    • Stein Franken scrive:
      Re: La qualità!
      Impara a leggere...
      • lorenzo scrive:
        Re: La qualità!
        Titolo: McCain colpito da un Blackberry pesanteSintesi: Dentro c'erano email, nomi e numeri riservati ma i collaboratori dell'ex candidato alla Casa Bianca se ne sono liberati, mettendo in imbarazzo il celebre repubblicano già abbastanza a disagio con l'hi-tech.Leggendo l'rss non si capisce di che si parla... non si sa se è chi ha lanciato le scarpe a Bush ha poi anche lanciato un Blackberry a McCain oppure se i collaboratori di McCain hanno buttato il cellulare nell'immondizia. Poi, quale connessione c'è tra il fatto che McCain non ha familiarità con la tecnologia in generale e il fatto che qualche suo collaboratore ha venduto un Blackberry pieno di email?
  • Enjoy with Us scrive:
    Interessante
    Quindi nel giro di un anno di utilizzo o poco più le batterie di tali smartphone erano andate a ramengo?Voglio vedere quando succederà lo stesso per i vari possessori di Iphone, dove la sostituzione della batteria costa 90 euro....
    • Ahi ahi scrive:
      Re: Interessante
      E come al solito palesi il tuo infantile rosicamento!Fatti una vita vera piuttosto che fartela condizionare da un cellulare che tanto stupidamente odi.
    • Dr. House scrive:
      Re: Interessante
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quindi nel giro di un anno di utilizzo o poco più
      le batterie di tali smartphone erano andate a
      ramengo?

      Voglio vedere quando succederà lo stesso per i
      vari possessori di Iphone, dove la sostituzione
      della batteria costa 90
      euro....Te lo dico io, dopo un anno funziona ancora come prima, lo stesso dicasi della batteria del mio ipod nano 1gen, riutilizzato l'altro ieri per andare a sciare, e ricaricato e riacceso per la prima volta da quando ho preso l'iphone e pensa non ho dovuto in nessuno dei 2 casi spendere 90 euro per cambiar batteria
      • Stein Franken scrive:
        Re: Interessante
        E la marmotta? :D
        • Dr. House scrive:
          Re: Interessante
          - Scritto da: Stein Franken
          E la marmotta? :DLe marmotte saranno in letargo, al massimo l'altra notte ho incrociato un tasso per strada... io mi limito a parlare per esperienza personale
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Interessante
        - Scritto da: Dr. House
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Quindi nel giro di un anno di utilizzo o poco
        più

        le batterie di tali smartphone erano andate a

        ramengo?



        Voglio vedere quando succederà lo stesso per i

        vari possessori di Iphone, dove la sostituzione

        della batteria costa 90

        euro....

        Te lo dico io, dopo un anno funziona ancora come
        prima, lo stesso dicasi della batteria del mio
        ipod nano 1gen, riutilizzato l'altro ieri per
        andare a sciare, e ricaricato e riacceso per la
        prima volta da quando ho preso l'iphone e pensa
        non ho dovuto in nessuno dei 2 casi spendere 90
        euro per cambiar
        batteriaah certo le batterie Apple non le compra sul mercato come tutti gli altri produttori dai soliti cinesi, le sue batterie sono in alluminio fresato ad acqua....
    • mirkojax scrive:
      Re: Interessante
      te lo diremo quando succedera per ora il mio l'iphone di prima generazione funzia ancora benissimo (1 anno e mezzo)
  • mirkojax scrive:
    ahah che staff
    ma che imbecilli che aveva nello staff. IO per evitare questo ho disintegrato il mio vecchio cell prima di mandarlo al riciclo. (mi avevano dato una busta prepagata dove spedire il cell)ed ecco di seguito un modo bello per distruggere il vostro cell... l'ho mettete acceso nel lavandino pieno d'acqua e poi lo chiamate, lo sentirete morire piano piano.
    • GiBi scrive:
      Re: ahah che staff
      "l'ho mettete"????????? MAMMA MIA
      • mirkojax scrive:
        Re: ahah che staff
        meglio non saper scrivere che non saper leggere, il vero ignorante sei tu.Policy dei commenti...evitare come da netiquette di puntualizzare eventuali errori di sintassi o battitura in un post....http://punto-informatico.it/policy.asp
    • Germano Mosconi scrive:
      Re: ahah che staff
      "L'ho mettete" Hè il + grande caPpolLavoro di iNNioranza che Habbia mai visTto
      • mirkojax scrive:
        Re: ahah che staff
        meglio non saper scrivere che non saper leggere, il vero ignorante sei tu.Policy dei commenti...evitare come da netiquette di puntualizzare eventuali errori di sintassi o battitura in un post....http://punto-informatico.it/policy.asp
        • ndr scrive:
          Re: ahah che staff
          - Scritto da: mirkojax
          meglio non saper scrivere che non saper leggere,
          il vero ignorante sei
          tu.

          Policy dei commenti
          ...
          evitare come da netiquette di puntualizzare
          eventuali errori di sintassi o battitura in un
          post
          ....

          http://punto-informatico.it/policy.aspPunto sul vivo eh...Ammetti semplicemente l'errore, così almeno limiti la figuraccia, dai... ;-)
          • mirkojax scrive:
            Re: ahah che staff
            che devo ammettere, e' li..a volte ho scritto hanno per anno del calendario e avere con l'h = haverequando tornero' in italia andro' a scuola, ok?Il punto e' che invece di commentare la notizia o il mio commento si fan ste inutili osservazioni
    • Testazza scrive:
      Re: ahah che staff
      Meno male che questo qui non era pure lui nello staff...
    • OldDog scrive:
      Re: ahah che staff
      - Scritto da: mirkojax
      ed ecco di seguito un modo bello per distruggere
      il vostro cell...

      l'ho mettete acceso nel lavandino pieno d'acqua e
      poi lo chiamate, lo sentirete morire piano
      piano.Sadico. Tu da piccolo bruciavi le formiche e strappavi la coda alle lucertole? (BTW, non è detto che a cellulare morto corrisponda scheda illeggibile, se lasciano i dati su quella).
    • Dr. House scrive:
      Re: ahah che staff
      - Scritto da: mirkojax
      ma che imbecilli che aveva nello staff.
      IO per evitare questo ho disintegrato il mio
      vecchio cell prima di mandarlo al riciclo. (mi
      avevano dato una busta prepagata dove spedire il
      cell)

      ed ecco di seguito un modo bello per distruggere
      il vostro cell...

      l'ho mettete acceso nel lavandino pieno d'acqua e
      poi lo chiamate, lo sentirete morire piano
      piano.Beh anche metterlo nel microonde non è male (però li la batteria va tolta!!!!)
    • Stein Franken scrive:
      Re: ahah che staff

      l'ho metteteHo capito (rotfl) ti stavi riferendo a te stesso.
    • Giuseppe Rossi scrive:
      Re: ahah che staff
      Quando qualcosa non funziona prova a colpirlo con delle randellate, è nella tua filosofia e funziona !
Chiudi i commenti