Un cervello artificiale entro dieci anni

E' la speranza del team di scienziati che lavora al progetto Blue Brain dal 2005. Un obiettivo che va al di là della semplice simulazione

Roma – Lo scienziato Henry Markram , direttore del progetto Blue Brain, ha affermato durante le sessioni di Oxford del TED che entro dieci anni sarà possibile costruire un cervello umano artificiale funzionante nei minimi dettagli.

Markram sta tentando di ricreare il cervello dei mammiferi attraverso operazioni di reverse engeneering partendo da dati di laboratorio dal 2005 con il progetto Blue Brain , e già allora aveva parlato di dieci anni per avere un completo cervello umano artificiale. Ora lo scienziato sembra aver più dati per le sue previsioni.

Dopo aver simulato alcuni elementi del cervello di ratto Markram sta ora procedendo a ricreare il complesso cervello umano neurone dopo neurone, in una lunga e complessa serie di operazioni di osservazione, analisi, catalogazione e simulazione.

Il 99 percento di quello che percepiamo del mondo esterno è “frutto delle supposizioni del nostro cervello su ciò che ci circonda” afferma, perciò bisogna perseguire questa strada, per raggiungere infine una conoscenza più profonda di noi stessi e conseguentemente della realtà.

L’obiettivo più importante è trovare la cura a malattie come l’Alzheimer: “Sono più di 2 miliardi – ha raccontato – le persone che soffrono per qualche tipo di malattia cerebrale “. Ulteriore possibilità conseguente allo studio sarebbe creare, attingendo ai dati neuroscientifici sugli animali, un’Arca di Noé digitale, potendo potenzialmente ricreare modelli di ogni singolo animale e superare così definitivamente la sperimentazione sugli animali che, afferma Markram, non potrà essere eseguita ancora per molto.

Partendo dall’analisi della colonna neocorticale , definita dal professore “un nuovo cervello, di cui i mammiferi hanno bisogno per raffrontarsi con parentele, interazioni sociali e le conseguenti complesse funzioni cognitive”, Markram con il suo team è finora arrivato a catalogare regole di comunicazione e di connettività di “decine di migliaia” di neuroni, ognuno dei quali differente ma di cui è possibile estrapolare un’architettura di base comune per ogni singola specie, decodificando le regole con cui i diversi neuroni comunicano tra di loro.

Per far ciò il team di Markram deve monitorare l’impulso elettrochimico emesso dal singolo neurone in conseguenza di una stimolazione esterna (la visione di un immagine) attraverso il computer. Tecnicamente servirebbe un portatile per ogni neurone: a disposizione del progetto vi è invece l’IBM Blue Gene dotato di 10mila processori . Con esso i ricercatori hanno potuto effettuare una serie di simulazioni e sviluppare un software che registra i dati catalogati. Hanno ottenuto l’equazione per simulare i neuroni e le loro reazioni chimico-elettriche, e con essa e le informazioni raccolte hanno sviluppato un primo modello tridimensionale della neo-corteccia.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Undertaker scrive:
    Cultura inferiore
    popoli e culture inferiori.lo sono sempre stati e lo saranno sempre
    • Homer S. scrive:
      Re: Cultura inferiore
      Razzisti di XXXXX.Ci sono sempre stati a inquinare il mondo.PS quando un moderatore si decide a cancellare 'sto thread?http://punto-informatico.it/policy.asp
    • krane scrive:
      Re: Cultura inferiore
      - Scritto da: Undertaker
      popoli e culture inferiori.
      lo sono sempre stati e lo saranno sempreNon lo sono sempre stati, un tempo insegnavano a noi, poi noi barbari iracondi li abbiamo sterminati derubati e imbarbariti :DLeggiti un po' di storia pre medio evo.
  • pippo343 scrive:
    President Asif Ali Zardari:
    President Asif Ali Zardari:http://www.odt.co.nz/files/story/2008/09/even_if_president_asif_ali_zardari_proves_pliable__4530012574.jpg
    • pippo75 scrive:
      Re: President Asif Ali Zardari:
      - Scritto da: pippo343
      President Asif Ali Zardari:
      http://www.odt.co.nz/files/story/2008/09/even_if_pQua ci scappa una guerra termonucleare.Speriamo che David Lightman venga a salvarci.
  • Aname scrive:
    una cosa positiva c'e'
    Che se girano barzellette del genere vuol dire che i ragazzi delle nuove generazioni a scuola ci vanno, dunque le scuole esistono, e chissà che tra qualche decennio, con il ricambio generazionale, e con un po' di istruzione in più, si riesca a essere più ragionevoli.
  • vertical shit scrive:
    e' un atto dovuto
    andrebbe introdotto un simile reato anche qui..peccato che con certa magistratura non si darebbe mai il via a procedere.
    • pippO scrive:
      Re: e' un atto dovuto

      andrebbe introdotto un simile reato anche
      qui..peccato che con certa magistratura non si
      darebbe mai il via a
      procedere.Non ti preoccupare il nostro E' una barzelletta :D
    • michelangel o giacomelli scrive:
      Re: e' un atto dovuto
      non mi pare affatto un atto dovuto anzi è solo un modo per terrorizzare. una barzelletta è solo una barzellatta cavolo.
    • docdoc scrive:
      Re: e' un atto dovuto
      - Scritto da: vertical shit
      andrebbe introdotto un simile reato anche
      qui..peccato che con certa magistratura non si
      darebbe mai il via a procedere.Tranquillo, tra un po' arriveremo alla dittatura anche qui, cosi' sarai contento di obbedire al tuo capo e padrone.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Franceschini
    e' come fare una legge per impedire che si prendano in giro Franceschini o Berlusconi, che come comici non sono male.Uno pieno bile, e l'altro pieno sè.Se tolgono agli italiani questo piccolo piacere si prepara la strada per una rivoluzione cruenta.
  • Dti Revenge scrive:
    G.O.
    Se la libertà significa qualcosa, significa il diritto di dire alla gente ciò che non vuol sentirsi dire. (cit.)George Orwell
  • Den Lord Troll scrive:
    non stanno scherzando
    per loro una simile freddura equivale a scaricare un rimorchio pieno di letame sul malcapitato. Come direbbe il sottoscritto: "poco senso dell'umorismo" ma bisogna accettarli per come sono ....LORO non son ipocriti del cavolo come milioni di bananari che han invaso il mondo (e riempito pure di oriundi).
    • ciaoo scrive:
      Re: non stanno scherzando
      e quindi? cosa vorresti dire?deficenti sono e deficenti rimangono, barbari sono e barbari rimangono...se vorranno davvero integrarsi nella futura società mondiale, dovranno cambiare di sana pianta la loro concezione del mondo ed uniformarsi a quelli che noi chiamiamo "diritti umani", altrimenti... bhè se le vanno a cercare...
      • lellykelly scrive:
        Re: non stanno scherzando
        le tradizioni... bisogna aggiornarsi e dimenticarle.
        • kache scrive:
          Re: non stanno scherzando
          Non che non sia d'accordo, ma tecnicamente anche la cosiddetta "società civile" si basa su tradizioni europee...
          • lellykelly scrive:
            Re: non stanno scherzando
            la tradizione europea di dare fuoco alle streghe non è più in voga, quella africana di "chiudere" le donne rimane tutt'ora.
          • kache scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Infatti non ho specificato.Ho solo detto che anche noi ci basiamo su tradizioni, quindi denigrarle non porta a niente.
          • lellykelly scrive:
            Re: non stanno scherzando
            se elimini quelle che danneggiano le persone salta fuori una "rivoluzione" culturale. accettare dei fatti che prima erano visti male è un gran traguardo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2009 13.26-----------------------------------------------------------
          • kache scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Cosa che infatti sta succedendo anche nei paesi musulmani grazie ad internet.Pian piano la situazione si normalizzerà.
          • ntrac scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Guardate che la conoscenza non migliora l'individuo ma sposta solo il suo punto di vista. Non si può "migliorare" per interesse ma solo "spostare" e ciò significa sostituire un "difetto" odierno con uno futuro che arriverà ovviamente con degli interessi! @^
          • kache scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Guarda, credo che qualsiasi difetto l'occidentalizzazione porti sia comunque meglio dell'Islam... :D
          • ntrac scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Qualsiasi "progresso" deve sembrare meglio perché è proprio la sua ragione d'essere, ci mancherebbe! Ma qualche secolo fa, l'Occidente ha messo Giovanna D'Arco sul rogo per una questione "religiosa" che oggi sembra più che dubbia. Chissà se è meglio un "branco d'esaltati" sinceri oppure una corte politica-religiosa ipocrita. La questione è aperta, l'importante è di non farsi troppi illusioni sul miglioramento effettivo perché il criterio seguito è sempre quello di migliorare la forma come "dimostrazione" della sostanza, fatti e non chiacchieri insomma! Chissà se i "deficienti" che si accontentano di chiacchieri non facevano meno danno dei "tosti" che fabbricavano i fatti. Un conto è un fatto che nasce da una sostanza, un altro è lo stesso fatto "fabbricato" per dimostrare una "sostanza".
      • FDG scrive:
        Re: non stanno scherzando
        - Scritto da: ciaoo
        deficenti sono e deficenti rimangono, barbari
        sono e barbari rimangono...

        se vorranno davvero integrarsi nella futura
        società mondiale, dovranno cambiare di sana
        pianta la loro concezione del mondo ed
        uniformarsi a quelli che noi chiamiamo "diritti
        umani", altrimenti... bhè se le vanno a
        cercare...Scusa, visto che hai prediche per il mondo, immagino che tu ne sappia parecchio e ne conosca tanti. Vero?Oppure fai discorsi da bar.
        • ciaoo scrive:
          Re: non stanno scherzando
          infatti è così,ne conosco molti e tutti osservanti in maniera maniacale le loro stupide regole religiose, fino agli estremi ridicoli.e poi basta leggere le notizie di cronaca che provengono da quei paesi per farsi un'idea di quello che sono...sono pochi quelli che ragionano con la loro testa, la maggior parte tutti a seguire ciecamente le assurde tradizioni, un pò come noi 1000 anni fa...solo che loro hanno resistito alla secolarizzazione, ma come ho detto prima, se vorranno integrarsi, dovranno lasciar agire la secolarizzazione anche da loro e uniformarsi al resto del pianeta.
          • ntrac scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Beh! l'intelligenza ha un piccolo difettuccio: arriva dopo il fattaccio altrimenti è presunzione. Infatti, poter elaborare significa avere le ragioni per poter farlo. Conseguenza: si può sapere come evitare la distruzione del pianeta non prima di un attimo dopo... Forse meglio essere chiusi ma ancora vivi che aperti ed accorgersi di essere morti, un attimo dopo. :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 luglio 2009 17.08-----------------------------------------------------------
          • ciaoo scrive:
            Re: non stanno scherzando
            quindi in teoria tutti quelli che hanno gettato acido nel viso di una donna per motivi ridicoli adesso hanno acquisito intelligenza? oppure i milioni di musulmani hanno capito dopo tutti questi "fattacci" che è una cosa abominevole e quindi adesso sono più intelligenti e non lo fanno più?quando questi individui si sentono giustificati dalla loro assurda religione, non imparano nulla dai loro errori, per loro è giusto quello che fanno... è questo il problema.
          • ntrac scrive:
            Re: non stanno scherzando
            Rimando alla risposta a Kache e aggiungo che qualunque fatto è solo una consequenza di un motivo ad esso precedente e così di seguito, una specie di catena insomma e siamo di nuovo alla questione: "prima l'uovo o la gallina?". Nel caso dell'Islam, penso che si tratta di un insegnamento coniato per un determinato tipo di popolo, degli esseri ad un certo punto della catena storica umana. Penso che avevano delle tendenze un pò particolari, basta ricordarsi della battaglia del Monte Cassino quando migliaia di donne e pure delle ragazzine furono stuprati da goumiers imbestialiti. Ci voleva qualcosa abbastanza "tosto" per controllare persone così. Gli "abusi" di codesta legge rappresentano il rovescio della medaglia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 ottobre 2009 19.57-----------------------------------------------------------
    • Valeren scrive:
      Re: non stanno scherzando
      E rispondi ad una camionata di letame con 14 anni di galera, espropriazione dei beni e nel caso fosse all'estero con l'estradizione?
Chiudi i commenti