Un chippetto sui braccini dei danesi

I bimbi al parco possono ora anche essere persi di vista: basta un pizzico di Bluetooth e un SMS per sapere dove sono, e se sono ancora lì. Meglio sopra il braccio che dentro il braccio. Succede in Danimarca

Roma – E’ una delle ossessioni di qualsiasi genitore: il rischio di perdere di vista la prole in qualche parco di divertimenti oppure alle giostre. In mezzo alla confusione, al rumore e magari a molti altri bambini basta un attimo di distrazione per farsi prendere dal panico. A questo, secondo i suoi proponenti, può dare una soluzione un sistemino che unisce Bluetooth e SMS .

In una nota rilasciata nei giorni scorsi e ripresa dall’ezine The Register , la società Bluetags ha affermato di essere riuscita a piazzare i propri dispositivi di sicurezza per genitori e figli al parco giochi Tivoli Gardens che si trova nel bel mezzo della capitale danese, Copenaghen.

Stando a quanto affermato dall’azienda, Tivoli Garden ha adottato per l’apertura estiva di questi giorni un sistema di 63 stazioni di accesso Bluetooth, predisposte da un’altra società danese nota come Blip Systems .

Grazie a questa piccola “costellazione” Bluetooth, i genitori possono affittare un piccolo braccialetto , che ricorda da vicino un orologio, da far indossare ai propri figli. Qualora un genitore perda di vista il figlio o la figlia, e in un parco dei divertimenti così grande il rischio esiste, potrà in qualsiasi momento inviare un SMS ad un certo numero. Gli verrà risposto dal sistema del parco che indicherà, con un’approssimazione massima di 20 metri, dove si trova la perduta prole.

Tag da polso Va detto che utilizzare le ultime tecnologie per trovare i bambini è una tendenza che si va affermando nel mondo.

Qualcuno ricorderà l’iniziativa di una piccola cittadina giapponese che vuole dotare tutti i bambini di un sistema GPS per la localizzazione, capace di inviare all’occorrenza, per esempio nel caso di un rapimento, un segnale di aiuto e, contestualmente, consentire di tracciare la posizione del bimbo.

Ancora più in là si spingono i produttori dei primi chip che possono essere impiantati sottopelle , produttori secondo cui infilare chip GPS nei corpi dei bambini garantirebbe ancora maggior protezione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: c'e' solo un problema
    - Scritto da: corto maltese
    siamo sicuri che per l'orecchio umano faccia
    differenza un campionamento su 16milioni di
    livelli piuttosto che 4 miliardi? E che
    qualcuno sia in grado di cogliere frequenze
    di campionamento superiori a 48Khz? Il
    terorema di shannon mi pare dica che la
    frequenza di campionamento dovrebbe essere
    il doppio della massima frequenza da
    campionare , l'orecchio umano spazia tra 20
    e 20.000 hz quindi mi pare siamo
    abbondantemente oltre. Non sono un audiofilo
    ma come essere umano con udito medio mi pare
    la solita vaccata per vendere accrocchi in
    un mercato ultrasaturo o sbaglio?
    A quando il dolby a 12 altoparlanti con
    cassa sotto i piedi per un effetto piu'
    corposo? :DThat's THE POINT !!!! DRM a go-gò e niente altro in più.
  • TeX scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Ekleptical



    .........compro un impianto
    stereo


    decente,



    non certo il Dolby. Anche

    perchè



    madre natura mi ha fornito 2

    orecchie e


    non



    5+1.





    Abbiamo gli audiofili anti
    audiofilia


    adesso, questa mancava.


    Il Dolby digital è a 24bit
    96KHz.



    I 24 bit servono per avere una dinamica
    di

    144 dB. Cioè se ci senti come un

    bambino sano cresciuto in campagna, per

    apprezzare il livello minimo, allora il

    livello massimo si troverebbe 14 dB
    oltre

    alla soglia del dolore.... Questo sempre

    supponendo di avere un PC silenzioso,

    perchè se poi aggiungi 30-40 dB
    di

    rumore di ventole....

    i 24 bit POSSONO rappresentare 144dB, o
    anche meno.Intendiamoci.. se rappresentano meno di 144 dB non vuol dire che 24 bit sono pochi, ma vuol dire che 24 bit sono inutili. Ci stiamo facendo delle masturbazioni mentali sul digitale trascurando abbondantemente l'analogico...
    sulla necessità di un pc silenzioso,
    quoto.E quì passiamo all'analogico... o almeno ad un elemento...

    Per quanto riguarda i 96 kHz invece
    farai

    contenti i pipistrelli.... ovviamente
    solo

    se ti procuri dei diffusori appositi,
    visto

    che i tweeter dei diffusori normali

    difficilimente superano i 20-22 kHz....

    mai sentito parlare di distorsione armonica?
    è per questo che si necessita di
    oversampling.Si... ogni tanto mi è capitato... sono oltre 10 anni che lavoro nel campo dell'acustica...Però non è questo il motivo dell'oversampling... Il motivo principale è dovuto agli effetti indesiderati del filtro antialiasing. Inoltre l'oversampling può essere utilizzato (e di fatto lo è) anche se il risultato finale è campionato a 44.1 kHz come un CD... semplicemente si applica l'oversampling in fase di digitalizzazione e poi si ricampiona.


    E' contro ogni
    scientificità che

    si


    possa sentire meglio un CD di un
    DVD!



    In compenso sui DVD standard l'audio

    è compresso, con conseguente

    peggioramento della qualità...

    dvd standard= dvd video?
    informati sulle specifiche del dvd-audiodvd standard != dvd audio ...
    e poi fammi un favore, fai anche qualche
    test a doppio cieco per distinguermi tra AC3
    a un fantastilione di kbps e stesso brano
    non compresso.Confermo che sul compattone 5+1 con casse di plastica la differenza è minima o nulla...

    Ascolta me, per la musica invece di
    comprare

    5+1 casse di plastica comprane 2
    buone...



    mah, ancora convinti con quella storia delle
    5+1 orecchie... la prossima volta che un mio
    amico va a sentirsi musica classica dal
    vivo, gli dico "ma hai 80 orecchie? no?
    allora cosa ci vai a fare? comprati un cd."
    (ovviamente supponendo che l'orchestra sia
    composta da 80 elementi)Non sono io ad aver tirato fuori il discorso delle 5+1 orecchie... Comunque le orecchie sono ovviamente 2, il che non vuol dire che non esistano altri effetti da tenere in considerazione, come ad esempio il fatto che le basse frequenze non sono avvertite solo dalle orecchie. Ma, ripeto, continuo a preferire di gran lunga 2 casse di qualità che 5+1 casse di plastica.
    avvelenato che questo luddismo-trendy non
    riesce a sopportarlo. Mah... trovo anche che bisogna saper distinguere fra il luddismo e l'avversione al consumer ad ogni costo e alle politiche commerciali irrispettose per l'utente finale.P.S. Prima non mi ero firmato...
  • Anonimo scrive:
    Re: Qualcuno disse...
    Steve Jobs
  • Anonimo scrive:
    Re: c'e' solo un problema
    Non vorrei che fosse la stessa storia dei Super Audio CD e DVD-audio: con la scusa di una maggiore qualità, che peraltro pochissime persone sono in grado di percepire (io non distinguo un SACD da un CD normale nemmeno con cuffie ad altissima fedeltà) si introduce sul mercato un nuovo supporto che presenta delle tecniche di criptazione anti-copia robustissime.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo

    .........compro un impianto stereo
    decente,

    non certo il Dolby. Anche perchè

    madre natura mi ha fornito 2 orecchie e
    non

    5+1.



    Ascoltate Mozart con il Dolby della
    Yamaha e

    poi con un impianto stereo composto da
    ampli

    Primare-CD Rega-Casse Morgan
    Shout.....e poi

    il dolby lo usate solo per i film,

    giustamente.



    Questo nel mio piccolo. Fate vobis.



    nel tuo piccolo sconsigli di andare a
    sentire un'orchestra dal vivo dicendo al tuo
    amico "tanto mica hai 80 orecchie!" ?No, ne hai 2 (dos, due, two,zwei). Due sono i tuoi canali :D
    nel tuo piccolo mi sa che capisci molto in
    piccolo.Non hai capito assolutamente nulla. O non mi so spiegare o tu gli impianti stereo seri li hai visti solo nelle vetrine dei negozi. Io non voglio convincerti di nulla: vai ed ascolta.Per me puoi tranquillamente continuare ad ascoltare Mertens, per dirne uno moderno, con il 5+1: mica me ne viene nulla.Ma non puoi venire qui a sparare boiate quando gente assai più competente, esperti di settore, ed i numerosi audiofili che conosco e fra i quali mi annovero sono dell'opinione opposta. Puoi campionare quanto ti pare, ma se non "suona", non suona e c'è poco da fare.Ad oggi NON suona. Domani si vedrà.E non parliamo dei vinili, altrimenti si va nel comico......
  • corto maltese scrive:
    c'e' solo un problema
    siamo sicuri che per l'orecchio umano faccia differenza un campionamento su 16milioni di livelli piuttosto che 4 miliardi? E che qualcuno sia in grado di cogliere frequenze di campionamento superiori a 48Khz? Il terorema di shannon mi pare dica che la frequenza di campionamento dovrebbe essere il doppio della massima frequenza da campionare , l'orecchio umano spazia tra 20 e 20.000 hz quindi mi pare siamo abbondantemente oltre. Non sono un audiofilo ma come essere umano con udito medio mi pare la solita vaccata per vendere accrocchi in un mercato ultrasaturo o sbaglio? A quando il dolby a 12 altoparlanti con cassa sotto i piedi per un effetto piu' corposo? :D
  • avvelenato scrive:
    Re: Attenti a Palladium...
    - Scritto da: DKDIB
    Anonimo wrote:

    Attenti a Palladium...

    Ooohhh... la bestia! O_O
    ___

    Skerzi a parte, mi domando se qualcuno non
    si stia dimenticando ke la pirateria e' un
    furto e ke viene moralmente tollerata
    in determinati contesti (praticamente solo
    in campo musicale e poco altro) e da
    determinate persone (fra cui me) solo a
    causa dei prezzi-furto ke vengono
    attualmente applicati su determinati media e
    per garantire il cosi' detto " fair
    use " (= voglio poter acquistare un CD,
    metterlo in soffitta e quindi ascoltarmi il
    suo contenuto sul lettore mp3).

    Prima infatti di andare ciecamente contro a
    DRM e balle varie, bisognerebbe vedere se le
    due cause sopra citate non siano state
    eliminate (vedi iTunes di Apple).

    In questo caso infatti, ben vengano le
    protezioni sui media.
    Se prendessero piede si potrebbe
    tranquillamente spingere per l' eliminazione
    di balzelli incostituzionali come i
    risarcimenti a SIAE, ottenenedo una
    _ulteriore_ riduzione di costi.le protezioni fan sempre paura, ricorda che la protezione del (C) è l'ultima cosa alla quale stan pensando i nostri politicanti.leggi cosa pensa Ian Clarke a proposito del (c).io sarei favorevole alla repressione piuttosto (ovvero denuncie a raffica sull'uso illegale del p2p), ma prima devono risolvere EFFICACEMENTE tutte quelle problematiche che ora come ora rende praticamente impossibile non amare il p2p, per un amante della musica di reddito medio. avvelenato che ama il p2p
  • avvelenato scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Ekleptical

    Il Dolby digital e il DTS sono formati

    compressi in modo molto simile all'MP3.

    L'audio Doldy è compresso 8:1.
    Sei

    davvero sicuro che suoni meglio di un
    buon

    CD non compresso ?

    Sì, perchè nessuno crea
    più musica a 16 bit 44KHz. Ormai le
    schede a 24/96 te le tirano dietro. Ed in
    campo professionale si usa solo quello da un
    pezzo, ormai, i 16 bit non esistono proprio
    più.
    Quindi il CD che senti in realtà
    è ditherato, rispetto all'originale.

    Meglio un compresso che mantiene bitrate e
    frequenza dell'originale o un ditherato che
    dimezza entrambe (quando non le riduce di un
    quarto)? I CD sono "compressi" 4.5:1
    rispetto ad un originale 24/192KHz (che si
    usa negli studio ormai da un po',
    soprattutto con Pro Tools)

    Per fare un parallelo, conserva più
    dettagli un'immagine JPEG 3000x3000pixel 24
    bit o la stessa resized a 1730x1730 e
    ridotta a 16bit non compressa? Io scelgo la
    prima!

    (ho corretto i conti! :p)
    te l'ho già spiegato altrove, dipende dal ratio di compressione.in questo caso avresti ragione, l'audio di un dvd-video è superiore a quello di un cd audio, nonostante la compressione. ma ti prego, non venir più a raccontare che un AAC a 192kbps può essere migliore di un cd. ;)
  • avvelenato scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Ekleptical


    .........compro un impianto stereo

    decente,


    non certo il Dolby. Anche
    perchè


    madre natura mi ha fornito 2
    orecchie e

    non


    5+1.



    Abbiamo gli audiofili anti audiofilia

    adesso, questa mancava.

    Il Dolby digital è a 24bit 96KHz.

    I 24 bit servono per avere una dinamica di
    144 dB. Cioè se ci senti come un
    bambino sano cresciuto in campagna, per
    apprezzare il livello minimo, allora il
    livello massimo si troverebbe 14 dB oltre
    alla soglia del dolore.... Questo sempre
    supponendo di avere un PC silenzioso,
    perchè se poi aggiungi 30-40 dB di
    rumore di ventole....i 24 bit POSSONO rappresentare 144dB, o anche meno.sulla necessità di un pc silenzioso, quoto.

    Per quanto riguarda i 96 kHz invece farai
    contenti i pipistrelli.... ovviamente solo
    se ti procuri dei diffusori appositi, visto
    che i tweeter dei diffusori normali
    difficilimente superano i 20-22 kHz....mai sentito parlare di distorsione armonica?è per questo che si necessita di oversampling.


    E' contro ogni scientificità che
    si

    possa sentire meglio un CD di un DVD!

    In compenso sui DVD standard l'audio
    è compresso, con conseguente
    peggioramento della qualità...dvd standard= dvd video?informati sulle specifiche del dvd-audioe poi fammi un favore, fai anche qualche test a doppio cieco per distinguermi tra AC3 a un fantastilione di kbps e stesso brano non compresso.

    Ascolta me, per la musica invece di comprare
    5+1 casse di plastica comprane 2 buone...
    mah, ancora convinti con quella storia delle 5+1 orecchie... la prossima volta che un mio amico va a sentirsi musica classica dal vivo, gli dico "ma hai 80 orecchie? no? allora cosa ci vai a fare? comprati un cd." (ovviamente supponendo che l'orchestra sia composta da 80 elementi) avvelenato che questo luddismo-trendy non riesce a sopportarlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Qualcuno disse...
    - Scritto da: Anonimo
    ...che quando accendo la TV o lo stereo,
    voglio rilassarmi, "spegnere il cervello",
    mettermi in un ruolo di "spettatore
    passivo". Tutto il contrario di quello che
    faccio quando accendo un computer.

    Per questo motivo un PC in salotto non
    potrebbe mai funzionare.

    Bye..confermo, se il PC lo accendo insieme alla TV e lo uso come una sorta di videoregistratore evoluto, ok......altrimenti per quel che mi riguarda in salotto il PC non entra...
  • Anonimo scrive:
    Re: Audio 32bit??
    Queste sono specifiche che devono resistere per almeno una decina di anni. E' logico che vengano stese pensando non all'hardware presente oggi, ma a quello che potrebbe essere disponibile tra qualche anno.Ma secondo voi Microsoft ed Intel non lo sanno che prodotti ci sono sul mercato?- Scritto da: Ekleptical
    Un po' troppo "avanti" queste specifiche,
    direi!
    A oggi non esiste nessuna scheda audio a 32
    bit, nemmeno fra quelle super iper
    professionali da migliaia di euro!!
    Lo standard è 24bit/192Khz. A 32 bit
    non c'è letteralmente niente di
    niente. I DAC/ADC di più alta
    qualità veleggiano sui 28 bit
    (riciclati a 24).
    A meno che non intendano l'internal
    processing dell'audio.
    Altrimenti non vedo a cosa serva una
    specifica che nessun costruttore del globo
    può soddisfare (e nessun musicista,
    peraltro).....
  • Anonimo scrive:
    [OT] Re: Attenti a Palladium...
    Non c'entra con Palladium...Secondo te perchè su tutti i portaitili viene preinstallato Windows come SO ?E' se io ho già una licenza Windows e non voglio pagare un'altra licenza ?E sleale o no il comportamento di MS nel stringere accordi (tangenti) con i produttori di notebook ?L'AntiTrust non esiste .... come la fig*a---"La figa non esiste, è solo una parola inventata, anch'io credevo esistesse, l'ho cercata in tua zia, ma ti assicuro che è uguale noi! "StarWhores dei GemBoy
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Anonimo
    Che dici, nei DVD quasi sempre l'audio
    è compresso!!!
    Ed in questo caso si sente decisamente
    meglio il cd...Forse intendeva i DVD audio.Perché tanta aggressività?
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno disse...
    ...che quando accendo la TV o lo stereo, voglio rilassarmi, "spegnere il cervello", mettermi in un ruolo di "spettatore passivo". Tutto il contrario di quello che faccio quando accendo un computer.Per questo motivo un PC in salotto non potrebbe mai funzionare.Bye
  • Anonimo scrive:
    se giochi?
    - Scritto da: Anonimo
    Ascolta me, per la musica invece di comprare
    5+1 casse di plastica comprane 2 buone......concordo anche io, ma state pensando solo alla "musica" con la M maiuscola, pensate ai giochi......immergersi in un gioco 3D dotato di audio 5.1 significa una esperienza di gioco migliore (anche se con casse di plastica)......detto da uno che inorridisce di fronte ad un Divx e si vuole vedere i film su DVD, dal televisore e con un buon assemblato Dolby Digital 5.1......altrimenti che piacere è?....(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Ekleptical.....
    Per fare un parallelo, conserva più
    dettagli un'immagine JPEG 3000x3000pixel 24
    bit o la stessa resized a 1730x1730 e
    ridotta a 16bit non compressa? Io scelgo la
    prima!Dovendola stamparla con una stampante a 16 bit e con 1730x1730 di risoluzione io scelgo la seconda....
  • DKDIB scrive:
    Re: ma serve davvero un audio cosi' ...
    Anonimo wrote:
    [...] sul processore che dissipa un centinaio di watt bisogna
    mettere un turbina aeronautica per raffreddarlo ? [...]PI wrote:
    I primi dispositivi compatibili con HDA dovrebbero apparire
    sul mercato entro la fine dell'anno: fra questi vi saranno i PC
    basati su [...] Alviso, un chipset che supporterà la prossima
    generazione di Pentium M.Penso ke come risposta possa bastare. ;)Il Pentium M e' gia' piutosto efficente (stando a quanto dikiarato da Intel, parrebbe persino migliore d' un Athlon 64), inoltre il suo successore dovrebbe migliorare ulteriormente.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........

    Il Dolby digital e il DTS sono formati
    compressi in modo molto simile all'MP3.
    L'audio Doldy è compresso 8:1. Sei
    davvero sicuro che suoni meglio di un buon
    CD non compresso ?Sì, perchè nessuno crea più musica a 16 bit 44KHz. Ormai le schede a 24/96 te le tirano dietro. Ed in campo professionale si usa solo quello da un pezzo, ormai, i 16 bit non esistono proprio più.Quindi il CD che senti in realtà è ditherato, rispetto all'originale.Meglio un compresso che mantiene bitrate e frequenza dell'originale o un ditherato che dimezza entrambe (quando non le riduce di un quarto)? I CD sono "compressi" 4.5:1 rispetto ad un originale 24/192KHz (che si usa negli studio ormai da un po', soprattutto con Pro Tools)Per fare un parallelo, conserva più dettagli un'immagine JPEG 3000x3000pixel 24 bit o la stessa resized a 1730x1730 e ridotta a 16bit non compressa? Io scelgo la prima!(ho corretto i conti! :P)==================================Modificato dall'autore il 19/04/2004 10.32.33
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Ekleptical
    Abbiamo gli audiofili anti audiofilia
    adesso, questa mancava.
    Il Dolby digital è a 24bit 96KHz.
    E' contro ogni scientificità che si
    possa sentire meglio un CD di un DVD!
    Cambiate impianto Dolby, va!Il Dolby digital e il DTS sono formati compressi in modo molto simile all'MP3. L'audio Doldy è compresso 8:1. Sei davvero sicuro che suoni meglio di un buon CD non compresso ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Audio 32bit??
    Vorrei far notare che l'HW per PC migliore disponibile è la costosa LynxTWO, che ha 24bit e una dinamica di 120dB, contro 144dB teorici che avrebbe un DAC a 24bit perfetto. 32 bit è solo un numero grosso per fare pubblicità. Se vi informate vedrete che 192KHz/32bit dice molto molto poco sulla reale qualità dell'audio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    Che dici, nei DVD quasi sempre l'audio è compresso!!!Ed in questo caso si sente decisamente meglio il cd...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è mai troppo tardi ?
    Alla stragrande maggioranza degli utonti serviva un set-top box, non un calcolatore per fare le 4 stronzate che fanno ogni giorno. Anche i set-top hanno la loro bella tastiera per mandare le letterine e scrivere commenti cretini nei forum...
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Ekleptical

    .........compro un impianto stereo
    decente,

    non certo il Dolby. Anche perchè

    madre natura mi ha fornito 2 orecchie e
    non

    5+1.

    Abbiamo gli audiofili anti audiofilia
    adesso, questa mancava.
    Il Dolby digital è a 24bit 96KHz.I 24 bit servono per avere una dinamica di 144 dB. Cioè se ci senti come un bambino sano cresciuto in campagna, per apprezzare il livello minimo, allora il livello massimo si troverebbe 14 dB oltre alla soglia del dolore.... Questo sempre supponendo di avere un PC silenzioso, perchè se poi aggiungi 30-40 dB di rumore di ventole....Per quanto riguarda i 96 kHz invece farai contenti i pipistrelli.... ovviamente solo se ti procuri dei diffusori appositi, visto che i tweeter dei diffusori normali difficilimente superano i 20-22 kHz....
    E' contro ogni scientificità che si
    possa sentire meglio un CD di un DVD!In compenso sui DVD standard l'audio è compresso, con conseguente peggioramento della qualità...Ascolta me, per la musica invece di comprare 5+1 casse di plastica comprane 2 buone...
  • Anonimo scrive:
    Re: Audio 32bit??
    - Scritto da: Ekleptical
    Un po' troppo "avanti" queste specifiche,
    direi!
    A oggi non esiste nessuna scheda audio a 32
    bit, nemmeno fra quelle super iper
    professionali da migliaia di euro!!
    Lo standard è 24bit/192Khz. A 32 bit
    non c'è letteralmente niente di
    niente. I DAC/ADC di più alta
    qualità veleggiano sui 28 bit
    (riciclati a 24).
    A meno che non intendano l'internal
    processing dell'audio.
    Altrimenti non vedo a cosa serva una
    specifica che nessun costruttore del globo
    può soddisfare (e nessun musicista,
    peraltro).....Concordo.Aggiungo che l'internal procesing a 32bit esiste da anni, compreso il software che lo gestisce.Un'altra delle solite "novità" dell'accoppiata microsoft/intel?Una "rivoluzione" al pari di USB?Sono ancora qui che rido...
  • Ekleptical scrive:
    Audio 32bit??
    Un po' troppo "avanti" queste specifiche, direi!A oggi non esiste nessuna scheda audio a 32 bit, nemmeno fra quelle super iper professionali da migliaia di euro!!Lo standard è 24bit/192Khz. A 32 bit non c'è letteralmente niente di niente. I DAC/ADC di più alta qualità veleggiano sui 28 bit (riciclati a 24).A meno che non intendano l'internal processing dell'audio.Altrimenti non vedo a cosa serva una specifica che nessun costruttore del globo può soddisfare (e nessun musicista, peraltro).....
  • Anonimo scrive:
    Re: Non è mai troppo tardi ?
    un computer lo si usa stando 30 cm dallo schermo e con una tastiera, un televisore o un impianto stereo lo si apprezza seduti sul divano a tre metri di distanza muniti di telecomando, sono due cose diverse.
  • Anonimo scrive:
    Re: Se voglio AUDIO........
    - Scritto da: Anonimo
    .........compro un impianto stereo decente,
    non certo il Dolby. Anche perchè
    madre natura mi ha fornito 2 orecchie e non
    5+1.

    Ascoltate Mozart con il Dolby della Yamaha e
    poi con un impianto stereo composto da ampli
    Primare-CD Rega-Casse Morgan Shout.....e poi
    il dolby lo usate solo per i film,
    giustamente.

    Questo nel mio piccolo. Fate vobis.VANGELO fratello. Aggiungo inoltre che qualsiasi assemblato suona meglio del "compattino/one" di turno. Io dal mio piccolo di un impianto con Ampli Yamaha 596 e CD 496, casse Jamo torre 120.
  • Anonimo scrive:
    Se voglio AUDIO........
    .........compro un impianto stereo decente, non certo il Dolby. Anche perchè madre natura mi ha fornito 2 orecchie e non 5+1.Ascoltate Mozart con il Dolby della Yamaha e poi con un impianto stereo composto da ampli Primare-CD Rega-Casse Morgan Shout.....e poi il dolby lo usate solo per i film, giustamente.Questo nel mio piccolo. Fate vobis.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Se voglio AUDIO........

      .........compro un impianto stereo decente,
      non certo il Dolby. Anche perchè
      madre natura mi ha fornito 2 orecchie e non
      5+1.Abbiamo gli audiofili anti audiofilia adesso, questa mancava.Il Dolby digital è a 24bit 96KHz.E' contro ogni scientificità che si possa sentire meglio un CD di un DVD! Cambiate impianto Dolby, va!
    • avvelenato scrive:
      Re: Se voglio AUDIO........
      - Scritto da: Anonimo
      .........compro un impianto stereo decente,
      non certo il Dolby. Anche perchè
      madre natura mi ha fornito 2 orecchie e non
      5+1.

      Ascoltate Mozart con il Dolby della Yamaha e
      poi con un impianto stereo composto da ampli
      Primare-CD Rega-Casse Morgan Shout.....e poi
      il dolby lo usate solo per i film,
      giustamente.

      Questo nel mio piccolo. Fate vobis.
      nel tuo piccolo sconsigli di andare a sentire un'orchestra dal vivo dicendo al tuo amico "tanto mica hai 80 orecchie!" ?nel tuo piccolo mi sa che capisci molto in piccolo. avvelenato che ricorda che l'audio 5.1 è studiato per essere utilizzato con registrazioni fatte in 5.1 (altrimenti ci credo che fa schifo)
  • Anonimo scrive:
    ma serve davvero un audio cosi' ...
    cosi' ... sofisticato quando poi sul processore che dissipa un centinaio di watt bisogna mettere un turbina aeronautica per raffreddarlo ? e altre settanta ventole sul case, che producono un rumore tale che gia' non mi fa' apprezzare a pieno l'uscita dell'attuale soundblaster ...Pensassero prima a ricominciare a produrre CPU da 15 watt, piu' ecocompatibili e meno rumorose!
  • Anonimo scrive:
    Attenti a Palladium...
    Intel, Microsoft, contenuti multimediali...A me tutto questo fa pensare malissimo.Attenzione, che Palladium ce lo daranno a piccole dosi per non farci inca**are, non è che ci svegliamo una mattina e ci ritroviamo il chip Fritz sul comodino...Stiamo attenti a non farci fregare, altrimenti ci ritroveremo tutti lo scatolotto chiuso certificato MS, dove puoi fare quello che vuoi solo se a loro sta bene.Il nuovo PC bello e potente va benissimo, ma chiediamo prima cosa c'è dentro... perchè TCPA è una gran brutta parola.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenti a Palladium...
      - Scritto da: Anonimo
      Intel, Microsoft, contenuti multimediali...
      A me tutto questo fa pensare malissimo.

      Attenzione, che Palladium ce lo daranno a
      piccole dosi per non farci inca**are, non
      è che ci svegliamo una mattina e ci
      ritroviamo il chip Fritz sul comodino...
      Stiamo attenti a non farci fregare,
      altrimenti ci ritroveremo tutti lo
      scatolotto chiuso certificato MS, dove puoi
      fare quello che vuoi solo se a loro sta
      bene.
      Il nuovo PC bello e potente va benissimo, ma
      chiediamo prima cosa c'è dentro...
      perchè TCPA è una gran brutta
      parola.Concordo, tutto 'sto Dolby non mi incanta. Qui volgiono DRM e TCPA, altrochè.
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenti a Palladium...
      Palladium ve lo ritroverete addosso volenti o no.Pensate piuttosto a liberarvi di microsoft: è una scelta che potete liberamente fare o non fare.Nel secondo caso, Palladium non sarà un problema, ma una certezza.In bocca al lupo!
    • DKDIB scrive:
      Re: Attenti a Palladium...
      Anonimo wrote:
      Attenti a Palladium...Ooohhh... la bestia! O_O___Skerzi a parte, mi domando se qualcuno non si stia dimenticando ke la pirateria e' un furto e ke viene moralmente tollerata in determinati contesti (praticamente solo in campo musicale e poco altro) e da determinate persone (fra cui me) solo a causa dei prezzi-furto ke vengono attualmente applicati su determinati media e per garantire il cosi' detto " fair use " (= voglio poter acquistare un CD, metterlo in soffitta e quindi ascoltarmi il suo contenuto sul lettore mp3).Prima infatti di andare ciecamente contro a DRM e balle varie, bisognerebbe vedere se le due cause sopra citate non siano state eliminate (vedi iTunes di Apple).In questo caso infatti, ben vengano le protezioni sui media.Se prendessero piede si potrebbe tranquillamente spingere per l' eliminazione di balzelli incostituzionali come i risarcimenti a SIAE, ottenenedo una _ulteriore_ riduzione di costi.
  • Anonimo scrive:
    Non è mai troppo tardi ?
    Dovevano pensarci 15 anni fa. Un set-top box in tutte le case, NON un pc su ogni scrivania... intelligentibus pauca.
Chiudi i commenti