Un cluster Linux con le MSN TV

Un hacker ha creato un cluster di server Linux utilizzando come nodi svariate MSN TV, le appliance domestiche di Microsoft che sposano la TV con i servizi Web
Un hacker ha creato un cluster di server Linux utilizzando come nodi svariate MSN TV, le appliance domestiche di Microsoft che sposano la TV con i servizi Web


Roma – Gli hacker ci hanno ormai abituato all’idea che Linux possa girare, con modifiche più o meno soastanziali, sulla maggior parte dei dispositivi dotati di un processore. Non sorprende dunque che il Pinguino abbia trovato casa anche in MSN TV, la set-top box di Microsoft (ex Web TV) che permette di vedere la TV e navigare sul Web. Questa volta però gli hacker non si sono limitati ad avviare Windows sulla macchina “aliena”, ma hanno assemblato un vero e proprio cluster di MSN TV .

L’impresa, riuscita ad un hacker noto come toc2rta , ha dimostrato come sia possibile collegare fra loro fino a 18 MSN TV per formare un cluster di server compatto, silenzioso e relativamente economico .

Lo smanettone ha spiegato che per far girare Linux sulle MSN TV è stato necessario apportare alcune modifiche all’hardware delle appliance e riprogrammarne il BIOS. Le modifiche apportate al kernel di Linux sono invece state minime, e questo grazie al fatto che la MSN TV si basa su chipset standard di Intel.

Foto e informazioni sul cluster sono state pubblicate su www.toc2rta.com (in queste ore il sito risulta irraggiungibile). Altre informazioni sul progetto sono reperibili su questo forum .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 02 2006
Link copiato negli appunti