Un DVD player con censura fai-da-te

Presto sul mercato un lettore DVD da salotto in grado di oscurare le scene che contengano violenza, sesso o altro materiale sgradito, per mezzo di filtri aggiornabili via Internet


Los Angeles (USA) – Per Internet sono ormai da anni disponibili software attraverso cui i genitori possono restringere ai propri figli la visione di testi, immagini o interi siti. RCA , una marca di Thomson, tenta ora di estendere un simile sistema di controllo dei contenuti anche ai lettori di DVD.

Il produttore ha annunciato l’imminente commercializzazione di un player da salotto che sarà in grado di filtrare, in alcuni dei film più diffusi, le scene che contengono violenza, sesso o parolacce.

Il software “censorio” si basa su una tecnologia ClearPlay già proposta, lo scorso anno, per il controllo dei film riprodotti su computer. Il sistema si basa su filtri creati ad hoc per ogni film, scaricabili da Internet, che istruiscono il player su quando saltare una scena o togliere l’audio. I filtri, che al momento dell’acquisto della set-top box di RCA sono circa un centinaio, possono essere inseriti nel lettore DVD attraverso un CD riscrivibile.

Il player di RCA ha un prezzo, 79 dollari, allineato a quello di un’unità di fascia medio-bassa, tuttavia il costo dell’abbonamento al servizio di aggiornamento dei filtri costa 5 dollari alla settimana: attualmente il database di ClearPlay contiene “censure” pronte all’uso per oltre 500 film. Questi filtri, creati dai dipendenti dell’azienda, prendono in considerazione sei differenti categorie di contenuti: violenza, sesso, nudità, linguaggio, e “altro”: l’utente ha la possibilità di scegliere quali tipi di filtro e quale livello di restrizione applicare. Questo tipo di approccio ha però dei limiti: ad esempio, per i film dove le scene violente non sono scene secondarie, come ne “La Passione di Cristo”, ClearPlay non rilascia alcun tipo di filtro, demandando il controllo della visione direttamente ai genitori.

RCA è specializzata in sistemi di parental control, fra cui v-chip in grado di bloccare programmi TV e una tecnologia, chiamata KidPass, che permette ai genitori di limitare il tempo in cui i figli stanno davanti alla TV. Nel 1998 l’azienda aveva già introdotto, su alcuni suoi modelli di player DVD, un sistema di controllo simile a quello di ClearPlay che permetteva agli utenti di selezionare manualmente le scene “da tagliare” e di memorizzarle sotto forma di filtri da applicare alle successive riproduzioni del film: questa tecnologia ebbe tuttavia scarso successo a causa dei suoi elevati costi e della sua macchinosità. Non è detto che il nuovo ritrovato riesca a superare questi stessi ostacoli.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: la preview è disponibile da una vita!!

    ed è anche piuttosto bacatella...
    tanto che è impossibile usare il tool
    per top link...Essendo una preview, una beta ........ serve proprio a quello
    e per di più è così
    enorme che per farla funzionare come si deve
    serve almeno un giga di memoria ram...
    mahhh...Come in Jdev 9i anche in Jdev 10g è presente l'extension manager, per disattivare tutto quello che non serve e farlo partire più velocemente e con meno ram
  • Anonimo scrive:
    la preview è disponibile da una vita!!
    ed è anche piuttosto bacatella... tanto che è impossibile usare il tool per top link...e per di più è così enorme che per farla funzionare come si deve serve almeno un giga di memoria ram...mahhh...
  • zirgo scrive:
    gentoo
    :'(:'(:'(:'(ma perchè su gentoo non se la fiida a partire?non vedo l'ora che esca fedora core 2 così la testerò lì sopra...da quanto ho letto è davvero eccezionale!!!Ho usato il jdeveloper9i in congiunzione con oc4j e non era affatto male...ora quest'ultima verisone mi permette anche uno sviluppo di ws più veloce...non vedo l'ora di provarlo!!!Chissà che non superi la potenza e la facilità d'uso di VS.NET 2003. Lo spero davvero...oramai jbuilder mi sta un pò stretto per i miei progettini..che via via stanno diventando dei progettoni!!!
Chiudi i commenti