Un LEGO è per sempre

Un'idea regalo sorprendente, per rivelarle qual è il tuo vero amore

Roma – In molti si saranno divertiti durante l’infanzia (ma anche oltre) a costruire oggetti, animali e quant’altro con i mattoncini LEGO. Una vera istituzione che resiste agli anni e alle mode. Quei preziosi mattoncini ad incastro che hanno allietato la fantasia di molti, dato vita a schiere di ingegneri, oggi possono diventare ancora più preziosi, per tutta la vita, grazie a LEGO Silver Ring .

il gadget

Si tratta di un particolare anello d’argento disponibile in tre versioni, rispettivamente da uno, due o quattro incastri. Il vero gioiello è però l’originale mattoncino LEGO vero e proprio: ad ogni incastro si potrà associare il mattoncino corrispondente, nient’altro che quello disponibile nelle scatole di montaggio. Di sicuro effetto, non potrà non essere notato. L’anello è venduto ad un prezzo di 110 Euro per la versione ad un solo incastro, 120 Euro per quella a due incastri e 130 Euro per quella provvista di quattro incastri.

il gadget

Edition Mathea Lifestyle

(via Gizmodo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iCN scrive:
    ARTICOLO FASULLO - GRANCHIO
    volevo sottolineare che questo articolo è frutto di fantasia e che la storia (credo di MovieX) sia errata.Parla uno che ne sa di torrent.bye
  • Khorne scrive:
    Vorrei sottolineare.......
    Aldilà del comportamento fuori dalla legalità dei due personaggi , ciò che mi preme sottolineare è che la gente a fronte di un prezzo contenuto è disposta a pagare per ottenere ciò che potrebbe avere gratis ma con più sbattimenti .
  • lufo88 scrive:
    bravi
    Questi sono i delinquenti che vanno arrestati. Bravi!
  • nattu_panno_dam scrive:
    Lo Sforzo
    " Essendo il mio un film a basso budget - dice Traucki - non sono stato pagato molto e speravo di raccogliere un po' di profitti per i miei sforzi dalle vendite ".Che dite, organizziamo una colletta?
  • vday scrive:
    Questa volta è giusto punire!
    Questi sono i personaggi CHE VANNO MAZZIATI e CHE LUCRANO REALMENTE!!!!Bisogna considerare però che C'E' GENTE DISPOSTA A PAGARE e che se quei BEOTI delle major ABBASSASSERO LE LORO PRETESE quei soldi SAREBBERO NELLE LORO TASCHE anzichè NELLE TASCHE DI FARABUTTI COME QUESTI! 8)
  • Nomen scrive:
    E giusto.
    Sono d'accordo questi devono chiudere perché non fanno altro che vendere materiale rubato (telematicamente). Fintando uno scarica qualche mp3 o qualche film che già e stato trasmesso sulle rete in chiaro non vedo il problema. Il problema e quando si fa di questo sistema l'unico per vedere i film o ascoltare la musica. Ricordate che per fargli qualcuno ha investito dei soldi ha lavorato e normale che vogliono essere pagati.
  • kookoon scrive:
    profitto al posto di lucro.
    Ciao Alfonso penso ci sia un errore nelle prime righe dove dici a scopo di profitto anziché lucro.
  • Guybrush scrive:
    120000$ l'anno
    Forse qualcosina di piu' e con una piccola quota di iscritti (400.000).Una media di 0.3$ a iscritto, l'anno.Una cosa seria, fatta come si deve, anche solo a 1$ l'anno genererebbe 1.2 milioni e, se certe bestie riducessero un pochino le loro pretese, con 66/0.3$ mensili (60 l'anno) lo stesso bacino di utenza (a patto di saper gestire una sapiente campagna di marketing) potrebbe generare utili per 2.000.000... al mese.Trovo abbastanza stupido pagare un film per vederlo al cinema, ri-pagare per vederlo su DVD (spesso con la pubblicita' pure li' e uno spot che mi dice di non rubare), ri-pagare lo stesso biglietto per vederlo in TV condito da spot.Il film si ripaga quando esce nelle sale, stop. Se non succede e' perche' chi lo ha fatto HA LAVORATO MALE.E non merita di essere pagato piu' del dovuto.Una volta che il film e' uscito nelle sale, e' uscito in "cassetta" e andato in onda in x paesi del mondo: si e' ampiamente ripagato dei costi sostenuti per produrlo.Dunque qualunque centesimo di utile generato e' buono e rappresenta, appunto, un utile netto.Prendere esempio dai due giovani imprenditori e fare in modo che la loro impresa generi utili, significa far entrare nelle casse dello stato (australiano) tanti bei dobloni, significa prendere utili dai diritti (che non possono essere pari a n volte di piu' di quanto e' costato produrre il film) e avere un bel po' di gente contenta (che non fa mai male).Ma si sa: agli australiani piace prenderla non dico dove non dico COMEGT
    • AcidStorm scrive:
      Re: 120000$ l'anno
      - Scritto da: Guybrush



      Trovo abbastanza stupido pagare un film per
      vederlo al cinema, ri-pagare per vederlo su DVD
      (spesso con la pubblicita' pure li' e uno spot
      che mi dice di non rubare), ri-pagare lo stesso
      biglietto per vederlo in TV condito da
      spot.Veramente si può anche scegliere solo una delle tre strade e pagare solo una volta.Oltretutto se il film passa sulle reti nazionali, non mi risulta che si paghi il biglietto (a parte il canone RAI che però è tutt'altra cosa).E come giudichi quelli (e sono molti) che scelgono la quarta via: scaricare il film per vederlo senza pagare?Sono i più furbi di tutti, immagino.

      Il film si ripaga quando esce nelle sale, stop.
      Se non succede e' perche' chi lo ha fatto HA
      LAVORATO
      MALE.Perchè un film non può guadagnare dalla vendita o dal noleggio dei DVD? Io posso preferire la visione del film nel mio salotto di casa e come me molta altra gente.Perchè i produttori non possono trarre legittimo guadagno anche da questo tipo di utenza?

      E non merita di essere pagato piu' del dovuto.
      E quanto è dovuto lo stabilisci tu? Oppure chi?
      • Diego scrive:
        Re: 120000$ l'anno
        - Scritto da: AcidStorm
        Perchè un film non può guadagnare dalla vendita o
        dal noleggio dei DVD? Io posso preferire la
        visione del film nel mio salotto di casa e come
        me molta altra
        gente.Pago io il noleggio e gratis lo condivido a casa mia con "molta altra gente"Pago io il noleggio e gratis lo condivido via torrent con "molta altra gente"Dove sta la differenza finchè nessuno ci lucra?Non mi risulta che sul contratto di noleggi ci sia un limite alle persone che lo possono vedere.
        • AcidStorm scrive:
          Re: 120000$ l'anno
          - Scritto da: Diego

          Dove sta la differenza finchè nessuno ci lucra?
          Non mi risulta che sul contratto di noleggi ci
          sia un limite alle persone che lo possono
          vedere.Il limite sta nel fatto che tu puoi fruire della visione del DVD noleggiato o acquistato in ambito familiare e/o domestico.Quindi finchè lo vedi con gli amici, ok. Se lo proietti al cinema dell'oratorio oppure in un bar (per fare qualche esempio) commetti un illecito. Idem se lo condividi su un circuito p2p. Nel secondo caso di illeciti ne commetti 2 se sei stato tu a fare la copia non autorizzata.A parte i termini legali della questione, c'è comunque molta diversità tra vedere un film con qualche familiare o amico e renderlo invece disponibile per il download a (potenzialmente) milioni di persone.
        • amedeo scrive:
          Re: 120000$ l'anno
          Per quanto ne so, se affitti un film ed inviti qualcuno a casa tua per vederlo, dovresti pagare i diritti in quanto e' consentita la visione ai soli famigliari (per quanto assurdo, la legge e' quella e vale anche per i film acquistati).Non solo, addirittura pretenderebbero che tu non possa *prestare* agli amici un film *originale* che hai *regolarmente acquistato* !Se pero' paragoni la visione a casa tua alla condivisione via rete, dato il numero di persone a cui rendi possibile l'accesso ad esso, dovresti avere una casa ben grande, in grado di ospitare centinaia o migliaia di persone. Inoltre una persona che venga a casa tua a vedere il film non se ne torna alla propria con una copia dello stesso.
          • AcidStorm scrive:
            Re: 120000$ l'anno
            - Scritto da: amedeo
            Per quanto ne so, se affitti un film ed inviti
            qualcuno a casa tua per vederlo, dovresti pagare
            i diritti in quanto e' consentita la visione ai
            soli famigliari (per quanto assurdo, la legge e'
            quella e vale anche per i film
            acquistati).
            Non solo, addirittura pretenderebbero che tu non
            possa *prestare* agli amici un film *originale*
            che hai *regolarmente acquistato*
            !
            Anche se non ho una fonte disponibile da citare in questo momento, a me risulta che l'ambito domestico comprenda amici e conoscenti (anche in termini di buonsenso).In sostanza il discrimine consiste nel fatto che la proiezione avvenga in ambito privato o non privato (come un bar o una scuola).Se poi uno possiede una casa con una sala proiezione da 50 posti siamo un po' in una situazione limite.Ma qui entriamo in discosi di pura accademia che non aggiungono nulla al dibattito sulla problematica del file-sharing.
          • amedeo scrive:
            Re: 120000$ l'anno

            buon sensouhm... qui allora - nell'ambito delle normative del diritto d'autore- si scivola nella fantascienza! :)
  • 01234 scrive:
    questi sì che vanno stangati!!!
    sempre detto: non si può lucrare sull'idea altrui (e, aggravante eventuale, sul lavoro dei releaser, nel caso questi abbiano scaricato a loro volta per iniziare)contro questi i provvedimenti vanno presi - intendiamoci, c'è ben di peggio eh? però senza se e senza ma, io questi li disapprovo in pienociò detto: lasciate in pace chi scarica e basta...ma sento già l'eco degli strenui difensori dello status quo....
    • AcidStorm scrive:
      Re: questi sì che vanno stangati!!!
      - Scritto da: 01234

      ciò detto: lasciate in pace chi scarica e basta...

      ma sento già l'eco degli strenui difensori dello
      status
      quo....A meno di essermi perso qualcosa, a me pare che lo status quo consista proprio nel lasciare in totale pace chi scarica materiale protetto da copyright.Finora contro il download illegale ho solo visto tante parole (vedi anche Sarkozy), ma ben poche azioni.Tanto per chiarire, prima di ricevere attacchi e insulti gratuiti, tra queste azioni la prima dovrebbe essere una attenta riforma del diritto d'autore che abolisca assurdi privilegi e tuteli veramente gli artisti, soprattutto quelli emergenti.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: questi sì che vanno stangati!!!
        - Scritto da: AcidStorm
        - Scritto da: 01234




        ciò detto: lasciate in pace chi scarica e
        basta...



        ma sento già l'eco degli strenui difensori dello

        status

        quo....

        A meno di essermi perso qualcosa, a me pare che
        lo status quo consista proprio nel lasciare in
        totale pace chi scarica materiale protetto da
        copyright.

        Finora contro il download illegale ho solo visto
        tante parole (vedi anche Sarkozy), ma ben poche
        azioni.
        Tanto per chiarire, prima di ricevere attacchi e
        insulti gratuiti, tra queste azioni la prima
        dovrebbe essere una attenta riforma del diritto
        d'autore che abolisca assurdi privilegi e tuteli
        veramente gli artisti, soprattutto quelli
        emergenti.Figurati se riformano una legge deforme e lucrosa come quella sul copyright.
      • 01234 scrive:
        Re: questi sì che vanno stangati!!!
        se parli di azione, a livello di massa non ti sei perso niente...anche se mi risulta che qualcuno l'abbiano pizzicato.Però sai, meglio il niente con la possibilità che prima o poi agiscano (e magari ne beccano pochi che facciano da esempio) o il niente perché la legge prevede finalmente che senza scopo di lucro il reato non sussiste?Io intendo questa cosa sia come principio sia praticamente...Per la parte della riforma sono d'accordo...
  • BlackHat scrive:
    400.000
    di tracker del genere ce ne sono migliaia, sia italiani che stranieri, sia con donazioni per avere l'accesso vip sia senzae soprattutto ce ne sono diversi con molti più utenti di 400.000 :)
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: 400.000
      Well, andrebbero chiusi, i gestori denunciati e processati, imho, perché contribuiscono grandemente ad alimentare e giustificare le patetiche manfrine dell'industria multimediale sul pericolo mortale del P2P per le megaville dei megamanager e per i poveri artisti che non arrivano alla quarta settimana del mese, lol....
      • SardinianBoy scrive:
        Re: 400.000
        Ciao!Niente da dire sull'articolo che è davvero degno di nota positiva.Quello che hanno fatto è grave e va punito.Anche io,scarico qualche film o mp3 e lo ammetto..però scarico esclusivamente per uso personale che è ben diverso dall'organizzare "piccole società" a scopo di lucro e vendendo illegalmente.Chi non scarica un mp3 o un film ..allora alzi la mano!Dai,nessuno??!Waoooouuu!Quello he è fastidioso, e che cerco di far capire da anni e che lotto da anni e che: l'artista non viene mai pagato per bene come dovrebbe essere,anzi aiuta a far ingrossare quei porci maiali di managers che pretendono di avere lo yacht più bello più sfarzoso e l'auto di lusso..e quindi sono i primi che alzano il dito contro l'utente internettiano che non va "obbligatoriamente" al cinema 5 volte alla settimana.Io,vorrei che fosse creata una legge a favore dell'artista e,che questo povero cristo potesse davvero guadagnare,con merito,l'ingegno della sua opera.Madonna è un caso a parte!Se invece,tutte queste orde di finanzieri,carabienieri ecc...avessero utilizzato il loro potere per tracciare,scovare e portare in galera i maniaci pedofili,venditori di organi(un rumeno vende per 30 mila euri un rene al mercato illegale,per necessità), schiavisti del sesso..ecc..forse avremmo raggiunto un buon 50% di uno stato modello.Tra l'altro...in un altro articolo su P.I. di stamattina parla circa dell'aumento del canone rai di 10 euro!Per poi sentirsi dire che è dovuto alla pubblicità mancante...o che i contenuti visivi sono più tutelati.Ma quando mai...io non ho nemmeno la tv e lo giuro su questo..e mi chiedono 10 euro!Finiamola per cortesia. Condividere non è rubare
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: 400.000
      - Scritto da: BlackHat
      di tracker del genere ce ne sono migliaia, sia
      italiani che stranieri, sia con donazioni per
      avere l'accesso vip sia
      senza
      e soprattutto ce ne sono diversi con molti più
      utenti di 400.000
      :)Il problema solo le pseudo donazioni e i bamba che ci cadono.
Chiudi i commenti