Un orologio per telefonare con le dita

Dopo il dentofono è l'ora del ditafono (con una sola t), un telefono cellulare da polso senza tasti che può essere utilizzato per ascoltare le chiamate attraverso le dita della propria mano. Tasche e taschini ringraziano


Tokyo (Giappone) – I telefoni cellulari sono ormai uno strumento troppo utilizzato e pervasivo perché, per usarli, si debba ancora fare la fatica di tirarli fuori dalla tasca, schiacciare pulsanti e, magari, mettere l’auricolare. È probabilmente questo il pensiero che ha fulminato Masaaki Fukumoto, un ricercatore del gigante giapponese NTT DoCoMo , spingendolo a sviluppare il primo prototipo di telefono cellulare da polso in grado di trasformare le dita della mano in auricolari.

Il gadget hi-tech, chiamato Finger Whisper, è formato da un braccialetto che ha il compito di convertire i segnali audio in vibrazioni che vengono poi trasmesse alle ossa della mano.

Per utilizzare quello che potrebbe ben chiamarsi ditafono , l’utente non deve far altro che posare la punta delle dita sul proprio orecchio: in questo modo le vibrazioni vengono trasmesse al timpano e ritrasformate dal cervello in suoni.

Il telefonino da polso di NTT ha messo al bando i tasti : grazie alla tecnologia per il riconoscimento vocale è possibile navigare fra le opzioni o comporre un numero attraverso comandi vocali, mentre per concludere una chiamata è sufficiente un lieve tocco fra il dito indice e il pollice.

Il team di ricercatori di NTT capitanato da Fukumoto avrà ora il compito di affinare la tecnologia del ditafono e renderla commerciabile entro pochi anni.

L’idea di utilizzare parti della struttura ossea del corpo umano per trasmettere vibrazioni sonore non è nuova. Lo scorso anno alcuni ricercatori britannici hanno mostrato un prototipo di microcellulare da impiantare nei denti che sfruttava l’ossatura della mandibola.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E intanto iTunes
    batte il redivivo Napster: 5 a 1!http://www.ittita.net/community/modules.php?name=News&file=article&sid=184
  • Anonimo scrive:
    si, li cancello dopo averli masterizzaqt
    Si si, proprio cosi' li cancello dopo averli messi al sicuro su supporti removibili, ma per favore...Sono proprio ridicoli e ipocriti tutti
  • Anonimo scrive:
    grande idea
    evo pensato di andare in america e fare un annuncio in tv dicendo a tutte le donne che devono darmela. visto che ragionano con tubo catodico penso che avro' da fare per anni e anni...
  • Anonimo scrive:
    ekleptical
    pagare sempre pagarepagare per la musicapagare per il softwarenon, non puoi usare software libero, devi per forza pagaresennò l'economia non si sviluppa no?allora perchè io non vengo pagato per lavorare?è da giugno che non vedo un centesimoperchè non schioppo????abbasso la musicanon compratela non piratatela
    • Anonimo scrive:
      Re: ekleptical
      - Scritto da: Anonimo
      pagare sempre pagare
      pagare per la musica
      pagare per il software
      non, non puoi usare software libero, devi
      per forza pagare
      sennò l'economia non si sviluppa no?ekle conosce una ragazza in disco... e se la porta a casa, questa ci sta...ekle e la ragazza trombano... poi ekle alla fine dice "hei amore tieni 50 euro"ragazza : "come 50 euro ? ma per chi mi hai preso ? per una puttana ?"ekle : "ma dai ! non dirmi che hai fatto tutto gratis ! non sarebbe corretto con tutte quelle che si fanno pagare !"ragazza : "ma tu sei un c******"la ragazza prende e se ne va...ekle : "hei dove vai ? hai dimenticato le 50 euro,... aspetta non puoi andartene così... danneggiamo il mercato...."uauauuauauuauauauauuauauuauauuauauuauauuauua(ogni riferimento a cose e/o persone è puramente casuale)
      • Ekleptical scrive:
        Re: ekleptical

        ekle : "ma dai ! non dirmi che hai fatto
        tutto gratis ! non sarebbe corretto con
        tutte quelle che si fanno pagare !"E' una parabola totalmente sballata.Nessuno ti dice niente se chi fa il brano decide di darlo via gratis.In questo caso il brano è in vendita, quindi chi l'ha fatto vuole dei soldi per la sua "prestazione"! La tariffa è ben chiara in anticipo! Sei tu che consumi e poi scappi via senza pagare! Poi non lamentarti se il pappone ti insegue col coltello in mano per fartela pagare!
        • Anonimo scrive:
          Re: ekleptical
          - Scritto da: Ekleptical

          ekle : "ma dai ! non dirmi che hai fatto

          tutto gratis ! non sarebbe corretto con

          tutte quelle che si fanno pagare !"

          E' una parabola totalmente sballata.
          Nessuno ti dice niente se chi fa il brano
          decide di darlo via gratis.
          In questo caso il brano è in vendita, quindi
          chi l'ha fatto vuole dei soldi per la sua
          "prestazione"! La tariffa è ben chiara in
          anticipo! Sei tu che consumi e poi scappi
          via senza pagare! Poi non lamentarti se il
          pappone ti insegue col coltello in mano per
          fartela pagare!ma non eri tu a dire che l'Open Source DEVE sparire per non intralciare il mercato ??? la parabola è giusta, sei tu che sei un pochino a corto di argomenti...
          • Ekleptical scrive:
            Re: ekleptical

            ma non eri tu a dire che l'Open Source DEVE
            sparire per non intralciare il mercato ???
            la parabola è giusta, sei tu che sei un
            pochino a corto di argomenti...Qua stiamo parlando di musica, non di Open Source. Hai sabagliato Forum!
          • Anonimo scrive:
            Re: ekleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            ma non eri tu a dire che l'Open Source
            DEVE

            sparire per non intralciare il mercato ???

            la parabola è giusta, sei tu che sei un

            pochino a corto di argomenti...

            Qua stiamo parlando di musica, non di Open
            Source. Hai sabagliato Forum!Vabbè, conta che ti abbia già risposto quando scriverai le stesse cose riguardo alla prossima notizia sulla GPL....
        • Anonimo scrive:
          Re: ekleptical

          via senza pagare! Poi non lamentarti se il
          pappone ti insegue col coltello in mano per
          fartela pagare!Se il pappone mi insegue, posso sempre denunciarlo e vederlo finire in galera...perchè appunto è un pappone.Qui siamo alla situazione opposta.
    • Ekleptical scrive:
      Re: ekleptical

      allora perchè io non vengo pagato per
      lavorare?
      è da giugno che non vedo un centesimoE di che ti lamenti scusa? E' in perfetta filosofia p2p!Qual'è il danno che ti fa il datore di lavoro non dandoti lo stipendio? Mica ti toglie qualcosa che hai! Ti toglie un potenziale che dovresti avere per il lavoro che hai fatto.Visto che, ragionando alla p2p, questo non è un furto, il tuo datore di lavoro fa benissimo a non pagarti! Se segui la logica p2p è giusto così.E' quello che andate dicendo ogni volta, no? Se tutti i datori di lavoro applicassero la vostra stessa filosofia con voi, ci sarebbe da divertirsi! Il tuo ha deciso di farlo (senza esserne conscio, presumo). E' il futuro, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: ekleptical
        vedo con piacere che non hai afferrato nulla di quello che ho scritto...prima o poi mi deciderò a mettere questo sito in black list..oh basta lo faccio....- Scritto da: Ekleptical

        allora perchè io non vengo pagato per

        lavorare?

        è da giugno che non vedo un centesimo

        E di che ti lamenti scusa? E' in perfetta
        filosofia p2p!
        Qual'è il danno che ti fa il datore di
        lavoro non dandoti lo stipendio? Mica ti
        toglie qualcosa che hai! Ti toglie un
        potenziale che dovresti avere per il lavoro
        che hai fatto.
        Visto che, ragionando alla p2p, questo non è
        un furto, il tuo datore di lavoro fa
        benissimo a non pagarti! Se segui la logica
        p2p è giusto così.
        E' quello che andate dicendo ogni volta, no?
        Se tutti i datori di lavoro applicassero la
        vostra stessa filosofia con voi, ci sarebbe
        da divertirsi! Il tuo ha deciso di farlo
        (senza esserne conscio, presumo). E' il
        futuro, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: ekleptical
        - Scritto da: Ekleptical

        allora perchè io non vengo pagato per

        lavorare?

        è da giugno che non vedo un centesimo

        E di che ti lamenti scusa? E' in perfetta
        filosofia p2p!
        Qual'è il danno che ti fa il datore di
        lavoro non dandoti lo stipendio? Mica ti
        toglie qualcosa che hai! Ti toglie un
        potenziale che dovresti avere per il lavoro
        che hai fatto.
        Visto che, ragionando alla p2p, questo non è
        un furto, il tuo datore di lavoro fa
        benissimo a non pagarti! Se segui la logica
        p2p è giusto così.
        E' quello che andate dicendo ogni volta, no?
        Se tutti i datori di lavoro applicassero la
        vostra stessa filosofia con voi, ci sarebbe
        da divertirsi! Il tuo ha deciso di farlo
        (senza esserne conscio, presumo). E' il
        futuro, no?HEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEti sei fregato con le tue mani! è un illecito ma non un furto.non si va in galera per queste cose ma si procede in sede civile.perchè chi fa lo stesso con la musica deve andare in galera?ma la sai una cosa?con tutto quello che ci hai dato dentro ora mi sento colpevole anche quando ascolto un cd orginale, come se dovessi pagare ogni volta che lo inserisco nel lettore, perchè non pago ogni volta che premo play e quindi il mio smodato desiderio di ascoltare musica più volte danneggia i musicisti perchè non riescono a farmi pagare quello che vorrebbero. i musicisti mi odiano vero? è una cosa reciproca.non ascoltate la musica non andate al cinema(proibite le recensioni dei film, visto che leggendole ho deciso di non vedere matrix e quindi ho privato della possibilità di guadagno - e quindi ho rubato - la casa produttrice)ragazzi, se non vedere e comprate tutto quello che vi propongono siete dei ladri!!!misantropo all'ultimo stadiops: e chi se ne frega se non vengo pagato. ho il computer ho tutto (anche se queste scarpe di 4 anni sono un pò vecchiotte..)
        • Ekleptical scrive:
          Re: ekleptical

          non si va in galera per queste cose ma si
          procede in sede civile.
          perchè chi fa lo stesso con la musica deve
          andare in galera?Chi ha mai detto che finisce in galera? La legge non lo prevede e la RIAA non vuole portare in galera nessuno! Vuole che la gente sganci soldi per risarcimento danni!La galera non è proprio presente nemmeno come possibilità teorica! Di che stai parlando?
          non ascoltate la musica
          non andate al cinemaLiberissimo di farlo. Basta che non scrocchi, poi fai quel che vuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ekleptical

            Chi ha mai detto che finisce in galera? La
            legge non lo prevede e la RIAA non vuole
            portare in galera nessuno! Vuole che la
            gente sganci soldi per risarcimento danni!
            La galera non è proprio presente nemmeno
            come possibilità teorica! Di che stai
            parlando?hai ragione...se li mandano in galera come glieli rubano i soldi?Meglio fargli causa, vincerla a suon di leggi ad hoc e avvocati strapagati e intascare i soldi...naturalmente dando la massima pubblicità possibile alla cosa (raccontata e rigirata nel modo giusto)...è un modo di fare che in america funziona da un sacco di tempo....ai bei tempi per fare i soldi bisognava lavorare pensa te


            non ascoltate la musica

            non andate al cinema

            Liberissimo di farlo. Basta che non
            scrocchi, poi fai quel che vuoi.P@lle:"basta che non fai danno a nessuno, poi fai quel che vuoi"lo "scrocco" non è reato.
          • Anonimo scrive:
            Re: ekleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            non si va in galera per queste cose ma si

            procede in sede civile.

            perchè chi fa lo stesso con la musica deve

            andare in galera?

            Chi ha mai detto che finisce in galera? La
            legge non lo prevede e la RIAA non vuole
            portare in galera nessuno! Vuole che la
            gente sganci soldi per risarcimento danni!
            La galera non è proprio presente nemmeno
            come possibilità teorica! Di che stai
            parlando?



            non ascoltate la musica

            non andate al cinema

            Liberissimo di farlo. Basta che non
            scrocchi, poi fai quel che vuoi.Il mondo e' pieno di "scrocconi" (te compreso) a piede libero!Lo scrocco non e' reato e' semplice scrocco!Non dimenticare che basta accendere una automobile per essere "scrocconi"Una automobile "scrocca" la mia e la tua aria e inquina la mia e la tua aria e per questo non paghi nulla!Se si definisse la quantita' di aria totale che appartiene a ciascun essere del pianeta (basta una volgare divisione per fare il conto) tu dovresti pagare a ciascun proprietario l'aria in piu' che consumi!Sei sicuro che lo stai facendo? :DO ti permetti di farlo solo perche' pensi ti sia concesso per "diritto divino" ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ekleptical
        - Scritto da: Ekleptical

        allora perchè io non vengo pagato per

        lavorare?

        è da giugno che non vedo un centesimo

        E di che ti lamenti scusa? E' in perfetta
        filosofia p2p!
        Qual'è il danno che ti fa il datore di
        lavoro non dandoti lo stipendio? Mica ti
        toglie qualcosa che hai! Ti toglie un
        potenziale che dovresti avere per il lavoro
        che hai fatto.
        Visto che, ragionando alla p2p, questo non è
        un furto, il tuo datore di lavoro fa
        benissimo a non pagarti! Se segui la logica
        p2p è giusto così.
        E' quello che andate dicendo ogni volta, no?
        Se tutti i datori di lavoro applicassero la
        vostra stessa filosofia con voi, ci sarebbe
        da divertirsi! Il tuo ha deciso di farlo
        (senza esserne conscio, presumo). E' il
        futuro, no?Niente affatto e' esattamente il contrario!Il sistema dei diritti RIAA non e' fatto per pagare chi lavora!Al contrario!E' un sistema per pagare chi non lavora e che per il semplice fatto di avere lavorato un tempo (breve) si accaparra una rendita totalmente improduttiva!Tra lavorare ed essere pagati per il lavoro e campare di rendita c'e' una bella differenza!Si tratta di pidocchiosi parassiti!Non ho ne avro' mai la benche' minima compassione per quelli che per aver prodotto un disco o una canzone di successo passano la loro vita a grattarsi (o al massimo a cercare qualche groupie con cui divertirsi)..Mi spiace ma il "sudore" dei cosiddetti poveri artisti e' troppo poco a buon mercato (rispetto a quello dei compratori) per potere essere tenuto in considerazione!Se lavorano (concerti tournees o altro) mi troveranno col biglietto in mano.Altrimenti....Per quanto mi riguarda ho una sola cosa da dirgli... a laura! :D
      • Anonimo scrive:
        OT Re: ekleptical

        E di che ti lamenti scusa? E' in perfetta
        filosofia p2p!Visto che per te il p2p è il male, è ovvio che ragioni in questi termini...perchè non sei in grado di ragionare in altro modo, o probabilmente perhè ci godi a fare queste affermazioni :-DLa filosofia che ha portato allo stato attuale del mercato del lavoro è invece proprio quella spinta e appoggiata dalle multinazionali....e non solo della musica.Pensa un po' come possono essere differenti i punti di vista...in questo paese dei puffi come dici tu. :-D
  • Anonimo scrive:
    Ebbene si...
    tutti pentiti hanno cancellato i file e sono corso a comprare i CD originali, c'è chi ha speso 1000, chi 2000, chi addirittura 5000 dollari per ripopolare la collezione...ora anche io vado a spendere 2000Euro... calci nel c*lo altro che originali, ecco cosa ci vuole per questa banda di ladri legalizzata!Luca
  • Anonimo scrive:
    Domanda banale per Ekleptical
    Pensi che nella diatriba fra RIAA e sostenitori del P2P i torti siano al 100% da una parte? Accanto al dovere, da parte della pubblica autorità, di tutelare determinate forme di proprietà intellettuale, non pensi ci sia anche il dovere di tutelare i consumatori? Attenzione, schierarsi al 100% con questa RIAA dai metodi arroganti e liberticidi è come dire "voglio scaricare tutto gratis e non me ne frega un c...o di tutto ciò che mi gira intorno". Posizioni apparentemente antitetiche ma ugualmente infantili (per chi crede ai buoni ed ai cattivi senza vie di mezzo).Saluti, Francesco
    • Ekleptical scrive:
      Re: Domanda banale per Ekleptical

      Accanto al dovere, da parte della
      pubblica autorità, di tutelare determinate
      forme di proprietà intellettuale, non pensi
      ci sia anche il dovere di tutelare i
      consumatori?Che c'entra il concetto di consumatore con quello di uno che scrocca col p2p??? Il consumatore è chi compra, per definizione!Lo stato ha il dovere di tutelare i consumatori, ma anche gli scrocconi mi pare pretendere troppo.
      Attenzione, schierarsi al 100%
      con questa RIAA dai metodi arroganti e
      liberticidiLiberticidi de che? Che libertà ti stanno togliendo? Quella di appriopiarti di cose non tue a sbafo? Da quando rientra nel concetto di libertà 'sta cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda banale per Ekleptical
        La musica è un patrimonio di tutti e tutti hanno il diritto di ascoltarla come hanno il diritto di guardare un quadro o di leggere un libro a un prezzo ragionevole ...la differenza è che il prezzo della musica ora come ora è spropositatamente alto.. e scaricando musica "rubi" profitti non all'artista (che guadagna un pecentuale irrisoria sul cd) ma alle lobby dei discografici che, grazie a internet e al p2p, non hanno praticamente più ragione di esistere se non si adeguano ai tempi.. un tempo servivano per la pubblicità ora con il più grosso archivio di musica mai esistito a disposizione di tutti sono praticamente inutili... ma stanno lottando coi denti per non perdere la loro gallina dalle uova d'oro...Io scarico tantissima musica, ho conosciuto artisti che non avrei mai avuto modo di conoscere se non grazie al p2p e i miei soldi li dò volentieri agli artisti quando vado a tutti i concerti che sono a portata di macchina.. artisti che, ripeto, non avrei conosciuto senza il p2p.. quindi credo di potermi definire un "consumatore" anche se scarico musica e credo che il "criminale" sia chi mi vuol far pagare 25? un cd.... l'unico cd originale che ho l'ho comprato via internet a 10? direttamente dal gruppo che me l'ha spedito per posta.. 10? che sono andati nelle loro tasche e non in quelle di gente che con la musica ci campa "parassitandola"..io la vedo così (linux):)
        • Ekleptical scrive:
          Re: Domanda banale per Ekleptical

          La musica è un patrimonio di tutti e tutti
          hanno il diritto di ascoltarlaLa musica è di chi la fa. Nessuno ha il "diritto" di ascoltare un bel nulla, se chi la fa non lo vuole. Gli espropri proletari lasciamoli nel passato.Pubblicare un brano vuol dire metterlo in vendita. Quindi l'autore per sua scelta decide che quel brano potrà ascoltarlo solo chi lo compra. Altrimenti lo può dare via gratis, come capita che facciano alcuni artisti con alcuni brani sui loro siti in mp3.Il diritto di acquisire un bene, che non siano cibo e acqua e forse un tetto, non è citato in nessuna carta dei diritti del pianeta Terra.Non hai diritto ad acquisire proprio niente! Se vuoi qualcosa paghi. E' così che funziona il mondo da tempo immemore (anche nei regimi dittatoriali di ogni categoria).
          differenza è che il prezzo della musica ora
          come ora è spropositatamente alto..Ma va là! Ma se andare al cinema costa 7 euro e stai dentro per un'ora e mezzo, 2 al massimo. Un drink in un locale costa dai 5 ai 7 euro, 10 in disco. La sola entrata in disco costa tranquillamente più di un CD! Compara il resto dei prezzi, non mi pare proprio che il CD sia "spropositatamente" alto, contando che lo ascolti per ore e ore. Fatte le proporzioni, come costo/min di divertimento è molto più favorevole di quanto si possa credere.
          scaricando musica "rubi" profitti non
          all'artista (che guadagna un pecentuale
          irrisoria sul cd)Quella percentuale irrisoria sono migliaia e migliaia di euro, anche per l'artista di nicchia! Nemmeno il più disgraziato dei disgraziati, fatto salvo che abbia un seguito, intasca meno di qualche decina di migliaia di euro dalla vendita dei CD!Non sono mica bruscolini! Sono interi stipendi che se ne vanno in fumo!Fatti un conto: 0,5x100000 (numero di copie che chiunque sia valido e con appeal internazionale fa)=25000 euro! Mica poche!Mettiti nei loro panni. Ti farebbe piacere se per decisione dei tuoi "fan", che dicono di amarti tanto, ma in realtà appena possono ti fregano, ti ritrovi con 25mila euro in meno in tasca?
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda banale per Ekleptical
        Proprio non riesci a vedere una cosa da diverse prospettive: sempre dritto a testa bassa. Pazienza...Saluti, Francesco
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda banale per Ekleptical

          Proprio non riesci a vedere una cosa da
          diverse prospettive: sempre dritto a testa
          bassa. Pazienza...

          Saluti, Francescoeh no.. sinceramente non ci riesco proprio.. non riesco a capire perchè di 25? l'artista prenda il 3%.. non riesco a capire perchè a 4 anni dalla morte di Napster la RIAA abbia investito un mucchio di soldi in avvocati e non in un progetto alternativo a Napster ma LEGALE.. non capisco perchè devo pagare 10-15? per una cassetta che dopo averla ascoltata due volte in macchina si sente da schifo.. cose trite e ritrite.. cmq ripeto, mettete i cd a 10? io sono il primo a comprarli ... fate concerti dalle mie parti e io sarò in prima fila col biglietto in mano...Bye, Andrea
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda banale per Ekleptical
            Sono d'accordo al 100%. Una precisazione: il mio "sempre a testa bassa.." era per Ekleptical, come vi vede dall'albero dei post.Saluti, Francesco
        • Ekleptical scrive:
          Re: Domanda banale per Ekleptical

          Proprio non riesci a vedere una cosa da
          diverse prospettive: sempre dritto a testa
          bassa. Pazienza...Perchè voi cosa fate? Vi siete mai posti nella prospettiva avversa? Avete mai preso in cosiderazione il punto di vista di chi la musica la fa?Non ve ne frega proprio una mazza. Non ho mai letto in questi forum considerazioni in proposito (se non quelli che danno ragione alla RIAA). L'importante è sbafare aggratis e ci si inventa qualsiasi cosa pur di poter continuare a farlo il più a lungo possibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Domanda banale per Ekleptical
            "Perchè voi cosa fate? Vi siete mai posti nella prospettiva avversa? Avete mai preso in cosiderazione il punto di vista di chi la musica la fa? Non ve ne frega proprio una mazza. Non ho mai letto in questi forum considerazioni in proposito (se non quelli che danno ragione alla RIAA). L'importante è sbafare aggratis e ci si inventa qualsiasi cosa pur di poter continuare a farlo il più a lungo possibile."Già a parlare in termini di "voi" parti col piede sbagliato mostrando la tua tendenza a vedere solo fazioni. Io non penso affatto che sia giusto consumare a sbafo, ed infatti non lo faccio (e, per fare un esempio, non utilizzo software crackato, preferisco cercare alternative con licenze differenti). Volevo solo sottolineare la complessità del problema. Tu non solo banalizzi tutto nell'ottica dei buoni e dei cattivi, ti permetti pure di interpretare le opinioni altrui con il tuo (limitato) metro di giudizio.Francesco
  • Anonimo scrive:
    Cancellano da HD e mettono su CD!!
    ...semplicissimo!!! :):):)
    • Anonimo scrive:
      Re: Cancellano da HD e mettono su CD!!
      - Scritto da: Anonimo
      ...semplicissimo!!! :):):)Anzi ovvio!Alla faccia della Riaa!;)
  • Anonimo scrive:
    CANCELLANO, non COMPRANO
    Complimenti per il fantastico risultato...
    • Anonimo scrive:
      Re: CANCELLANO, non COMPRANO
      fan bene, basta con la musica.abbasso la musica.magari diventiamo tutti meno idioti senza questo nannnaannnannaaaaa che ci fa sentire felici e ci fa credere di nono essere alienati
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    Azz... Se ci credi davvero sei veramente un campione di moralismo.Peccato che tu presuma una moralità del sistema che nella realtà non esiste.
  • Anonimo scrive:
    Ekleptical deriso anche su altri forum..
    A voi i commenti :D
    • Ekleptical scrive:
      Re: Ekleptical deriso anche su altri forum..

      A voi i commenti :DSai cosa me ne frega! :P
      • Anonimo scrive:
        Avere sempre ragione? Difficile
        "Il perbenismo interessato, la dignità fatta di vuoto, l'iprocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto"Recitava così una vecchia canzone dei Nomadi che forse parlava più chiaro di quanto migliaia di persone non avrebbero potuto fare nei confronti di certi personaggi. Al di là di un senso politico che non è qui in discussione ci sarebbe da riflettere.Chi come te dice "sai che me ne frega" dovrebbe piuttosto riflettere sulle sue parole e sulle sue convinzioni perchè se si arriva al punto di essere derisi in ogni luogo allora significa che ciò che scrivi cominciano a sbandare dalla parte dell'idiozia. E qui non parliamo certo dei tempi in cui veniva deriso Galileo, perchè veniva deriso da quelli come te e non il contrario, tantopiù che a personaggi come lui tu non terresti neppure lo scendiletto.Scendi giù da quel piedistallo di interesse perchè restarci è come stare su un castello di carte da cui presto verrai giù per forza degli eventi. Quelli che come te vorrebbero trasformare il mondo in stile "tempi della rivoluzione francese" in cui pochi potenti interessati facevano il bello e il cattivo tempo dovrebbero pure stare attenti a come finì quel periodo.Purtroppo per te non sei altro che una noce nel sacco, non fai alcun rumore, così come non lo fanno i pochi "perbenisti interessati".Io sono contrario alle varie violazioni di proprietà intellettuale che in questi anni si è vista, perchè ritengo non ci sia alcun bisogno di arrivare a tanto. Preferisco lasciare cd e dvd ultracostosi a marcire sugli scaffali, e usare software libero. Ma come ho detto altrove si devono usare SEMPRE E SOLO le armi della democrazia.Ma mi ritrovo la RIIA e compagnia che vorrebbe distruggere pure gli artisti liberi, progetti come polladium che vorrebbero distruggere il software libero. La legge sui brevetti americani ora SI DICE DOVREBBE ESSERE RIVISTA perchè si sono accorti che molti brevetti dei potenti sono detunuti da chi in fondo tanto potente non è ma può reclamare su di essi.Comincio a credere che qualunque cosa accada VORREBBERO sempre vincere i potenti. Questo è inaccettabile e va combattuto con ogni mezzo. A questo punto non si tratta più di commettere o non commettere presunto illecito (per altro io non considero tale un illecito prodotto da leggi fatte da politici corrotti), ma di combattere un sistema che QUALUNQUE COSA SI FACCIA ti deve spremere come una mucca da latte. E' chiaro come il sole quel che vogliono fare e a questo punto ogni arma è lecita contro questi nuovi aristocratici e che ci provino pure a tirare troppo la corda, le ghigliottine si possono sempre rispolverare. Tempi bui che inevitabilmente tornano alle mente di tutti coloro che sanno usare bene il cervello. Si fermino finchè fanno in tempo.- Scritto da: Ekleptical

        A voi i commenti :D

        Sai cosa me ne frega! :P
        • Ekleptical scrive:
          Re: Avere sempre ragione? Difficile

          Chi come te dice "sai che me ne frega"
          dovrebbe piuttosto riflettere sulle sue
          parole e sulle sue convinzioni perchè se si
          arriva al punto di essere derisi in ogni
          luogo allora significa che ciò che scrivi
          cominciano a sbandare dalla parte
          dell'idiozia.Non è in "ogni luogo"! E' un forum di nerd informatici, tradizionalmente anni luce dal mondo reale e totalmente fuori dalle logiche che lo regolano.E' come mettersi a parlare di politica in una comune fricchettona. Banalizzando molto, ti diranno tutti "peace, love, ecc..". Dal loro punto di vista sarà così il mondo reale, peccato che la realtà non la pensi come loro. Il resto degli abitanti del pianeta della loro opinione se ne frega alquanto.Per quello dico che vivete nel mondo dei Puffi.
          Scendi giù da quel piedistallo di interesseNon ho alcun interesse. Il mio portafogli ha sganciato e basta.
          trasformare il mondo in stile "tempi della
          rivoluzione francese" in cui pochi potenti
          interessati facevano il bello e il cattivo
          tempo dovrebbero pure stare attenti a come
          finì quel periodo.Quello che io non voglio è tornare ai tempi più o meno della stessa epoca, nel quale il musicista faceva la fame o era un semi-schiavo in mano al nobile mecenate di turno. Con peraltro scarsissima varietà di scelta musicale, visto che di mecenati non ce n'erano mica poi tanti.A me interessa tutelare gli autori. E magari le case discografiche non saranno il massimo nel campo ma qualche soldo glielo danno. Gli ultimi a poter parlare sono di certo quelli che scroccano sul p2p che dell'autore se ne fregano altamente e che per l'autore non fanno proprio un tubo di nulla, se non approfittare del suo lavoro senza averne titolo!
          Ma mi ritrovo la RIIA e compagnia che
          vorrebbe distruggere pure gli artisti
          liberiMa quali artisti liberi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Avere sempre ragione? Difficile
            Mio fratello è un musicista libero, vuole autoprodursi ma non può nemmenno suonare in un locale il SUO brano. Qual'è la tutela? perchè deve pagare la tassa alla $ia? per la sua musica?Chi vuole autoprodursi non ha scampo- Scritto da: Ekleptical

            Chi come te dice "sai che me ne frega"

            dovrebbe piuttosto riflettere sulle sue

            parole e sulle sue convinzioni perchè se
            si

            arriva al punto di essere derisi in ogni

            luogo allora significa che ciò che scrivi

            cominciano a sbandare dalla parte

            dell'idiozia.

            Non è in "ogni luogo"! E' un forum di nerd
            informatici, tradizionalmente anni luce dal
            mondo reale e totalmente fuori dalle logiche
            che lo regolano.
            E' come mettersi a parlare di politica in
            una comune fricchettona. Banalizzando molto,
            ti diranno tutti "peace, love, ecc..". Dal
            loro punto di vista sarà così il mondo
            reale, peccato che la realtà non la pensi
            come loro. Il resto degli abitanti del
            pianeta della loro opinione se ne frega
            alquanto.
            Per quello dico che vivete nel mondo dei
            Puffi.



            Scendi giù da quel piedistallo di
            interesse

            Non ho alcun interesse. Il mio portafogli ha
            sganciato e basta.



            trasformare il mondo in stile "tempi della

            rivoluzione francese" in cui pochi potenti

            interessati facevano il bello e il cattivo

            tempo dovrebbero pure stare attenti a come

            finì quel periodo.

            Quello che io non voglio è tornare ai tempi
            più o meno della stessa epoca, nel quale il
            musicista faceva la fame o era un
            semi-schiavo in mano al nobile mecenate di
            turno. Con peraltro scarsissima varietà di
            scelta musicale, visto che di mecenati non
            ce n'erano mica poi tanti.

            A me interessa tutelare gli autori. E magari
            le case discografiche non saranno il massimo
            nel campo ma qualche soldo glielo danno. Gli
            ultimi a poter parlare sono di certo quelli
            che scroccano sul p2p che dell'autore se ne
            fregano altamente e che per l'autore non
            fanno proprio un tubo di nulla, se non
            approfittare del suo lavoro senza averne
            titolo!



            Ma mi ritrovo la RIIA e compagnia che

            vorrebbe distruggere pure gli artisti

            liberi

            Ma quali artisti liberi?
          • Ekleptical scrive:
            Re: Avere sempre ragione? Difficile

            Mio fratello è un musicista libero, vuole
            autoprodursi ma non può nemmenno suonare in
            un locale il SUO brano. Qual'è la tutela?
            perchè deve pagare la tassa alla $ia? per la
            sua musica?In USA la SIAE non c'è. Quindi il discorso è totalmente fuori bersaglio, visto che stiamo parlando di USA e di RIAA (che rappresenta le case e agsice solo negli USA).Peraltro se tuo fratello non è socio SIAE non deve mica pagarli i diritti SIAE suoi suoi brani, visto che non esistono! Ci mancherebbe altro!Pagherà una tassa per lo spettacolo, visto che lo stato tassa anche quello. La SIAE fa da riscossione per conto dello stato, in questo caso. Ha una delega apposita. Non è uan tassa SIAE, è uan tassa dello stato italiano.
  • Gallone scrive:
    Re: E' giusto così
    - Scritto da: Anonimo
    o le perdite dei nipoti degli artisti
    (perché gli artisti, purtroppo, sono morti
    da molto tempo) per i mancati incassi. Caro il mio anonimino...i nipotini degli artistini fanno il piacere di rimboccarsi le manichine del golfino fatto dalla nonnina (alisa: mogliettina dell'artistino) E ANDARE A LAVORARE!E sarebbe meglio che ci vada anche tu, almeno produci qualcosa invece di infestare i forum con le tue idiozie :D
  • Anonimo scrive:
    Telefonata NDP Group
    - Buongiorno, siamo NDP Group, vorremmo farle alcune domande per una ricerca.- Dite, dite pure.- Lei l'anno scorso possedeva mp3 scaricati da internet sul suo pc in modo illegale?- Ovviamente si!- Ha saputo che la RIAA ha intentato varie cause contro chi condivideva mp3 su internet?- Certo!- Da quando lo ha saputo, ha cancellato i suoi mp3?- Sicuro!- Grazie per l'aiuto, buongiorno.- Buongiorno a voi!
    • gian_d scrive:
      Re: Telefonata NDP Group
      - Scritto da: Anonimo
      - Buongiorno, siamo NDP Group, vorremmo
      farle alcune domande per una ricerca.....:-D :-D :-D
  • Anonimo scrive:
    Le cose "giuste"....
    alcune "Cose Giuste":1) Il copyright sui programmi è una cosa corretta: il lavoro delle persone deve essere tutelato, non è giusto copiare e chi copia deve essere sanzionato. Quindi mettiamo sistemi di DRM su TUTTI gli apparecchi, tracciamo i pezzi musicali e sw copiato, e chi sbaglia paga.2) I limiti di velocità delle auto devono essere rispettati: chi li supera mette in pericolo la sua vita e quella degli altri. Quindi mettiamo autovelox su TUTTE le strade, appena superi il limite per quel tratto prendi multe salate e ti vengono tolti i punti.2bis) Le auto posteggiate irregolarmente intralciano il traffico e i pedoni, causando problemi. Quindi mettiamo telecamere OVUNQUE e non appena viene posteggiata un'auto in maniera irregolare (o scade il parcometro o altro) viene erogata una multa salatissima.etc........ tutte cose giuste e sacrosante no? A tutti quelli che sostengono che i sistemi DRM e di controllo pesantemente intrusivi siano sacrosanti e giustificati in ogni caso, pensate dopo quanto tempo perdereste la patente.. massimo dopo 1 ora. Mai visti limiti di 5, 10, 20 all'ora? mai detto "metto qui un attimo la macchina, torno subito!" ? le regole sono da rispettare sempre, e che diamine! Allora, Il punto è che siamo umani e non macchine, che le leggi non possono e non devono essere fatte rispettare sorvegliando costantemente le persone; solo perchè tecnologicamente una cosa si puo' fare non è detto sia giusto farla. Non è umano fare sempre e solo quello che viene prescritto: non dimentichiamo che le leggi sono fatte da umani, che sbagliano come le persone che vorrebbero perseguire con tanto accanimento non appena contravvenissero alle loro regole. ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le cose "giuste"....
      - Scritto da: Anonimo
      alcune "Cose Giuste":

      1) Il copyright sui programmi è una cosa
      corretta: il lavoro delle persone deve
      essere tutelato, non è giusto copiare e chi
      copia deve essere sanzionato. Quindi
      mettiamo sistemi di DRM su TUTTI gli
      apparecchi, tracciamo i pezzi musicali e sw
      copiato, e chi sbaglia paga.A mio parere non dovrebbe essere possibile copiare abusivamente materiale protetto dai diritti di autore, se lasci la porta aperta e i ladri entrano........

      2) I limiti di velocità delle auto devono
      essere rispettati: chi li supera mette in
      pericolo la sua vita e quella degli altri.
      Quindi mettiamo autovelox su TUTTE le
      strade, appena superi il limite per quel
      tratto prendi multe salate e ti vengono
      tolti i punti.Le auto non dovrebbero raggiungere i 200 Km/h e più se il limite è 130, ha senso?

      2bis) Le auto posteggiate irregolarmente
      intralciano il traffico e i pedoni, causando
      problemi. Quindi mettiamo telecamere OVUNQUE
      e non appena viene posteggiata un'auto in
      maniera irregolare (o scade il parcometro o
      altro) viene erogata una multa salatissima.Andrebbero rimosse


      etc........

      tutte cose giuste e sacrosante no? A tutti
      quelli che sostengono che i sistemi DRM e di
      controllo pesantemente intrusivi siano
      sacrosanti e giustificati in ogni caso,
      pensate dopo quanto tempo perdereste la
      patente.. massimo dopo 1 ora. Mai visti
      limiti di 5, 10, 20 all'ora? mai detto
      "metto qui un attimo la macchina, torno
      subito!" ? le regole sono da rispettare
      sempre, e che diamine!

      Allora, Il punto è che siamo umani e non
      macchine, che le leggi non possono e non
      devono essere fatte rispettare sorvegliando
      costantemente le persone; solo perchè
      tecnologicamente una cosa si puo' fare non è
      detto sia giusto farla.
      Non è umano fare sempre e solo quello che
      viene prescritto: non dimentichiamo che le
      leggi sono fatte da umani, che sbagliano
      come le persone che vorrebbero perseguire
      con tanto accanimento non appena
      contravvenissero alle loro regole.
      ciao.Proprio perchè siamo umani sappiamo che chi contravviene alle regole, giuste o sbagliate, paga o meglio dovrebbe pagare.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Le cose "giuste"....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        alcune "Cose Giuste":



        1) Il copyright sui programmi è una cosa

        corretta: il lavoro delle persone deve

        essere tutelato, non è giusto copiare e
        chi

        copia deve essere sanzionato. Quindi

        mettiamo sistemi di DRM su TUTTI gli

        apparecchi, tracciamo i pezzi musicali e
        sw

        copiato, e chi sbaglia paga.

        A mio parere non dovrebbe essere possibile
        copiare abusivamente materiale protetto dai
        diritti di autore, se lasci la porta aperta
        e i ladri entrano........



        2) I limiti di velocità delle auto devono

        essere rispettati: chi li supera mette in

        pericolo la sua vita e quella degli altri.

        Quindi mettiamo autovelox su TUTTE le

        strade, appena superi il limite per quel

        tratto prendi multe salate e ti vengono

        tolti i punti.

        Le auto non dovrebbero raggiungere i 200
        Km/h e più se il limite è 130, ha senso?si, per l' autostrada. pensa a quante volte rispetti i limiti di 50, 70,90,30 all'ora. se ogni volta che lo superi titrovi una multa non hai niente da recriminare? Btw, arrivando ai caselli in autostrada c'è il limite di 60 all'ora almeno 600 metri prima dello stesso? tu guidi a 60 SEMPRE?



        2bis) Le auto posteggiate irregolarmente

        intralciano il traffico e i pedoni,
        causando

        problemi. Quindi mettiamo telecamere
        OVUNQUE

        e non appena viene posteggiata un'auto in

        maniera irregolare (o scade il parcometro
        o

        altro) viene erogata una multa
        salatissima.

        Andrebbero rimosseIo ieri sera ho posteggiato l' auto per 5 minuti in un piazzale *vuoto* davanti a una stazione, non ho posteggiato bene, ma un po' di traverso.Mi sarei incazzato se mi avessero fatto la multa perchè ero fuori dalle striscie, nonostante fossi in torto.





        etc........



        tutte cose giuste e sacrosante no? A
        tutti

        quelli che sostengono che i sistemi DRM e
        di

        controllo pesantemente intrusivi siano

        sacrosanti e giustificati in ogni caso,

        pensate dopo quanto tempo perdereste la

        patente.. massimo dopo 1 ora. Mai visti

        limiti di 5, 10, 20 all'ora? mai detto

        "metto qui un attimo la macchina, torno

        subito!" ? le regole sono da rispettare

        sempre, e che diamine!



        Allora, Il punto è che siamo umani e non

        macchine, che le leggi non possono e non

        devono essere fatte rispettare
        sorvegliando

        costantemente le persone; solo perchè

        tecnologicamente una cosa si puo' fare
        non è

        detto sia giusto farla.

        Non è umano fare sempre e solo quello che

        viene prescritto: non dimentichiamo che le

        leggi sono fatte da umani, che sbagliano

        come le persone che vorrebbero perseguire

        con tanto accanimento non appena

        contravvenissero alle loro regole.

        ciao.
        Proprio perchè siamo umani sappiamo che chi
        contravviene alle regole, giuste o
        sbagliate, paga o meglio dovrebbe pagare.
        Ciaosi ma la pena deve essere adeguata al crimine, non dimentichiamolo, e a me non pare lo siano quando si parla di DRM, RIAA e compagnia bella. Il falso in bilancio è diventato un reato da barzelletta, e se hai un mp3 rippato sembri un criminale della peggior specie. mah.L'utilizzo del "buon senso" pare un optional quando si parla di DRM.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le cose "giuste"....

          si, per l' autostrada. pensa a quante volte
          rispetti in autostrada quelli che vanno oltre i 130 sono tanti, veramente tanti...mi chiedo quanti discografici ci sono tra di loro....
          Btw, arrivando ai caselli in autostrada c'è
          il limite di 60 all'ora almeno 600 metri
          prima dello stesso? tu guidi a 60 SEMPRE?In media si arriva ai 110 a 600m(faccio l'autostrada per venire a lavorare, tutti i giorni)
          L'utilizzo del "buon senso" pare un optional
          quando si parla di DRM. l'utilizzo del buon senso viene accuratamente evitato quando si parla di interessi economici.Il buon senso cerca la soluzione migliore per tutti, l'economia e la politica americana (e non solo quelle purtorppo) dimostrano che quella ricercata non è la soliuzione migliore, ma quella più vantaggiosa per chi la propone.
          • BillTorvalds scrive:
            Re: Le cose "giuste"....
            Siamo andati un po' troppo oltre, questa è la verità.Finchè solo gli smanettoni potevano avere musica e software gratis dalla rete tutto OK, ma che qualsiasi utonto possa scaricarsi l'ultimo album di chiunque o Adobe Photoshop 7.0 (sapete quanto costa di listino ?) o l'alpha di Longhorn, bè mi sembra un po' troppo, non vi pare ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le cose "giuste"....

            Siamo andati un po' troppo oltre, questa è
            la verità.

            Finchè solo gli smanettoni potevano avere
            musica e software gratis dalla rete tutto
            OK, ma che qualsiasi utonto possa scaricarsi
            l'ultimo album di chiunque o Adobe Photoshop
            7.0 (sapete quanto costa di listino ?) o
            l'alpha di Longhorn, bè mi sembra un po'
            troppo, non vi pare ?già.. e finchè gli smanettoni continueranno ad avere tutto gratis...e a passarlo al resto del mondo.... tutto OK :-Dscherzi a parte: èffettivamente non è pensabile un mondo dove tutti si copiano tutto, in questo senso educare al rispetto dei diritti altrui andrebbe anche bene.Il problema è che l'"educazione" che la riia propone viene spinta per i motivi sbagliati e nel modo sbagliato, il che la fa rifiutare in toto il concetto.
          • BillTorvalds scrive:
            Re: Le cose "giuste"....
            - Scritto da: Anonimo

            già.. e finchè gli smanettoni continueranno
            ad avere tutto gratis...e a passarlo al
            resto del mondo.... tutto OK :-D
            ...ma chi ha detto che dobbiamo passarlo al resto del mondo ? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Le cose "giuste"....
            Ok, non è giusto che tutti copino, ma qui si stà parlando di bruciare la casa per cuocere il maiale.
        • Ekleptical scrive:
          Re: Le cose "giuste"....

          Il falso in bilancio è diventato un reato da
          barzelletta, e se hai un mp3 rippato sembri
          un criminale della peggior specie. mah.Stiamo parlando degli USA! Lì il falso in bilancio è un reato da galera!!! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Le cose "giuste"....
            - Scritto da: Ekleptical

            Il falso in bilancio è diventato un reato
            da

            barzelletta, e se hai un mp3 rippato
            sembri

            un criminale della peggior specie. mah.

            Stiamo parlando degli USA! Lì il falso in
            bilancio è un reato da galera!!! :PSi, si...tanto sai da noi cosa succede...importiamo solo quello che ci piace dagli USA, così (come diceva qualcuno sopra) avremo leggi che ti sbattono in galera se rippi un mp3 ma ti offrono un cappuccino se falsi un bilancio.Che stupido moralismo!Sei così galvanizzato su questo discorso... non è che sei Cesare Cremonini? :)Saluti e baci.A.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le cose "giuste"....
            - Scritto da: Ekleptical

            Il falso in bilancio è diventato un reato
            da

            barzelletta, e se hai un mp3 rippato
            sembri

            un criminale della peggior specie. mah.

            Stiamo parlando degli USA! Lì il falso in
            bilancio è un reato da galera!!! :PA si? e come mai qui e' depenalizzato? :-P
  • Anonimo scrive:
    Molti cancellano ma...
    ...poi acquistano i CD originali ?Ok, posso cancellare tutti i file mp3 che ho scaricato dalla rete per paura delle denunce, ma se poi non compro ugulamente i CD originali la RIAA ottiene una vittoria di Pirro, argina il P2P ma non ferma il calo delle vendite che e' il suo scopo primario.Spero vivamente che sia cosi'. Non comprate CD originali finche' non cambiano le politiche commerciali. Non scaricate dalla rete, ascoltate la radio e guardatevi i video in TV.
    • Anonimo scrive:
      Re: Molti cancellano ma...
      ...finchè non cambiano politiche commerciali E non la smettono di perseguitare il libero scambio, sarebbe meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Molti cancellano ma...
      Molti cancellano xè, hanno semplicemente masterizzato i files??? Ma che significano che cancellano i files... Forse un dato significativo sarebbe la diminuzione drastica degli utenti connessi (flessione che mi pare sia stata non particolarmente "pesante") o decremento del volume di traffico, non i files cancellati...
      • Anonimo scrive:
        Re: Molti cancellano ma...
        Questa è una guerra prima di tutto di informazione.Se io dico una cosa con tono calmo, concreto e sicuro, molti ci crederanno anche se è irragionevole, sbagliato o delirante (come ben sanno molti politici italiani).Se per dirlo mi baso inoltre su "una ricerca statistica" e presento i dati di un'indagine (non importa se non verificabili)...mi crederà qualcuno in più.Ovvio che non potevano presentare i dati che hai proposto tu, in quanto:1) non significativi per sostenere la loro tesi (anzi dannosi)2) facilmente confutabili da chiunque possieda un software p2ppersonalmente credo che il traffico sia in AUMENTO da quando è iniziata la guerra del p2p...perchè "meglio scaricare oggi, se domani non si potrà più", "meglio scaricare anche cose che non mi interessano, perchè un domani potrebbero interessarmi o servirmi come merce di scambio".Qualcuno in altri post parla di sociologia, legge ed economia... tutto giusto e bello ma molto più vero è:***********************************ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria***********************************che per fortuna vale sempre, in assoluto e in qualsiasi contesto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mai visto discorso più sbandato

    magari quando vai al luvrr come lo chiami tu
    (sarebbe il louvre) fatti ridare il quadro
    di leonardo che i francesi HANNO RUBATO
    all'italia, magari li denuncieremo per
    violazione del copyright.e quando sarebbe avvenuto il furto di grazia ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai visto discorso più sbandato
      Se non sbaglio è stato Napoleone a fregarsi il quadro! :)- Scritto da: Anonimo


      magari quando vai al luvrr come lo chiami
      tu

      (sarebbe il louvre) fatti ridare il quadro

      di leonardo che i francesi HANNO RUBATO

      all'italia, magari li denuncieremo per

      violazione del copyright.

      e quando sarebbe avvenuto il furto di grazia
      ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai visto discorso più sbandato

        Se non sbaglio è stato Napoleone a fregarsi
        il quadro! :)invece dovrebbe essere parte del materiale lasciato in francia da leonardo quando e' morto (ha passato gli ultimi anni della sua vita ospite del re francese)ma potrei sbagliarmi
        • Xmasitel scrive:
          Re: Mai visto discorso più sbandato
          - Scritto da: Anonimo

          Se non sbaglio è stato Napoleone a
          fregarsi

          il quadro! :)

          invece dovrebbe essere parte del materiale
          lasciato in francia da leonardo quando e'
          morto (ha passato gli ultimi anni della sua
          vita ospite del re francese)
          ma potrei sbagliarmiInfatti ti sbagli, aveva ragione l'altro. Napoleone si è preso la nostra Gioconda...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai visto discorso più sbandato
            Confermo lo ha rubato Napoleone e non si è preso solo quello!- Scritto da: Xmasitel

            - Scritto da: Anonimo


            Se non sbaglio è stato Napoleone a

            fregarsi


            il quadro! :)



            invece dovrebbe essere parte del materiale

            lasciato in francia da leonardo quando e'

            morto (ha passato gli ultimi anni della
            sua

            vita ospite del re francese)

            ma potrei sbagliarmi

            Infatti ti sbagli, aveva ragione l'altro.
            Napoleone si è preso la nostra Gioconda...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai visto discorso più sbandato
            - Scritto da: Anonimo
            Confermo lo ha rubato Napoleone e non si è
            preso solo quello!magari di p2p ci capite qualche cosa ma di storia dell'arte lasciate un po' a desiderare...la gioconda o monna lisa e' stata venduta a Francesco 1° re di francia da leonardo o da melzi (che era il suo erede) tra il 1517 e il 1519 da quella data la gioconda non e' piu' stata in italia.Finisce al Louvre, quando viene costruito, nel 1793, poi viene tenuta a Versailles da Luigi XIV in seguito alle tuileries e poi ritorna di nuovo al louvre.Napoleone per la cronaca nasce nel 1769 e la gioconda era in francia gia' da 200 anni. Napoleone si porto' via un sacco di roba dall'italia, ma sicuramente non la gioconda.Questo e' il modo in cui viene insegnata la storia in italia, dove ancora si crede, magari, che cristoforo colombo era italiano (ebbene no... informarsi bene ^_^ )
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai visto discorso più sbandato
            - Scritto da: Anonimo
            Questo e' il modo in cui viene insegnata la
            storia in italia, dove ancora si crede,
            magari, che cristoforo colombo era italiano
            (ebbene no... informarsi bene ^_^ )In effetti c'é una diatriba recente, se sia nato a genova come si é sempre creduto oppure no :.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mai visto discorso più sbandato
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Questo e' il modo in cui viene insegnata
            la

            storia in italia, dove ancora si crede,

            magari, che cristoforo colombo era
            italiano

            (ebbene no... informarsi bene ^_^ )
            In effetti c'é una diatriba recente, se sia
            nato a genova come si é sempre creduto
            oppure no :.suggerisco questo link http://itis.volta.alessandria.it/episteme/ep2brio.htmrivede in modo "umoristico" la pretesa genovese della paternita di colombo
  • Ekleptical scrive:
    Re: E' giusto così
    Al di là dell'ironia evidente del post, rispondo qua e là....
    E non ditemi che si scarica perché i prezzi
    sono troppo cari! Come riportato dalla BBC
    le vendite della musica scaricata legalmente
    supera le vendite dei cd:Interessante! Di già? Non pensavo, francamente! Va ben oltre le mie previsioni.
    Calcolando che scaricando musica da siti
    legali e masterizzando a spese personali il
    cd si spende di più che comprando un CDMa quando mai? Anzi! E' tutto il contrario!! Un CD singolo costa quei 5-6 euro! Uno sproposito per un pezzo solo, più una b-side spesso squallida o un remix spesso idem come sopra. Comprando il pezzo online spendi nettamente meno e se la b o il remix vale la spesa aggiuntiva lo decidi tu!Poi non penso che uno sia talmente pirla da masterizzare un CD con un brano solo!!! (Peraltro cmq risparmi!)
    negozio, si dimostra che la gente i soldi
    per comprare la musica li ha, ma non vuole
    schiodarsi dalla sedia per andare a
    comprarli.Questo è vero. Quella dei prezzi dei CD è una vaccata inventata per giustificare lo scrocco! Certo, ora sono esagerati, ma 10 anni fa costavano sulle 30mila lire e NESSUNO, dico nessuno se ne lamentava!!! Ora anche 15 euro (che contando 10 anni di inflazione sono molto meno di quella cifra di partenza) fanno gridare allo scandalo!
    E' grazie alla RIAAI che informa ed educa
    sulla cultura del copyright, come invece
    dovrebbero fare i genitori con i propri
    figliGuarda che il mondo occidentale si legge sul copyright e il diritto della proprietà intellettuale in senso lato!Chiedilo alle imprese italiane in crisi che chiedono dazi contro il comportamento pirata della Cina, che frega brevetti e modelli a sbafo!Non volete il copyright e i brevetti? Bene, preparatevi tutti a morire di fame e ad avere un bel salario cinese! Io preferisco nettamente il copyright (peraltro moralmente corretto), grazie!
  • Anonimo scrive:
    Chi dovrebbe pagare gli autori?
    come da oggetto
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi dovrebbe pagare gli autori?
      - Scritto da: Anonimo
      come da oggettoLe esibizioni live, anche perchè il guadagno della vendita dei cd va in gran parte nelle mani delle case e dei vari distributori intermedi.Non dico che sia giusto scaricare la musica gratis, ma penso che se i passaggi fossero meno, vedi sistemi come itunes, i costi si abbassano di parecchio, secondo me un prezzo giusto per una singola canzone sono 10 centesimi, da dividere fra il fornitore del servizio p2p e l'artista, senza altri intermediari.A questo punto potrei pensare di pagare per la musica che scarico.Questa situazione si può raggiungere usando licenze come le creative commons che accorciano la distanza fra artista e fruitore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi dovrebbe pagare gli autori?
      - Scritto da: Anonimo
      come da oggettoNessuno.E che facciano qualcosa di utile nella vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi dovrebbe pagare gli autori?
        Sono d'accordo sull'eliminare i distributori..e quindi abbassare il prezzo di uhm un 70% credo da quel che sento...pero' non sono d'accordo sul fatto di non pagare gli autori.Forse per comporre l'ultima stupida canzone commerciale occorrono 5 minuti....ma non e' sempre cosi'.E poi nei sistemi p2p non circolano solo mp3, ma moltissimifilm, e quelli qualche miliardo sono costati...come le serie d'animazione..o come magari l'ultimo software xy che e' costatoanni d lavoro...E in futuro prevedo cominciaranno anche a circolare e-book...D'altronde molti di noi lavoraranno in settori dove si producono"cose immateriali" e credo che alla fine tutti vorremmo essere pagatiPS. Uso molto anche io il p2p, non preoccupatevi...xo' finora ho sempre acquistato i film validi come i cd validi...che sono 1 all'anno in media
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi dovrebbe pagare gli autori?
          - Scritto da: Anonimo
          pero' non sono d'accordo sul fatto
          di non pagare gli autori.In effetti... come tutte le professioni e' giusto che venga pagato. Non diciamo baggianate del tipo
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    - Scritto da: Anonimo
    di tassa
    SIIAE e il file ha anche una qualità più
    ...
    10 non ci andrebbero lo stesso al guggheneim
    di New Yorck.
    ...
    a Parigi per vedere il Luuvr
    ...
    autofocus da un hacher. Pensiamo alle
    perdite dei musei per una piaga del genere,Ah ah! e pensate invece alla piaga che si verrebbe a creare se tutti parlassimo come questo anonimo...L'ignoranza dilaga!Prendete le precauzioni più adeguate!Saluti.Un altro anonimo con ip registrato ma non reso pubblico!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    Non ci credo.Non ho mai sentito una trollata così grossa...neanche da Mr.E(e ho detto tutto)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto così
      Certo che é un troll, e comunque: primo, le case discografiche e i musicisti guadagnano cifre esorbitanti sui cd quando potrebbero venderli a molto meno volendo, e quindi per quanto mi riguarda i ladri sono loro e non io, secondo, io la gioconda l' avrò vista centinaia di volte in foto ma a Parigi a vederla ci sono andata lo stesso (beh, ovviamente non ho visto solo la gioconda ;)), e terzo, non deve venirmi a parlare di morale, cosa sia etico e giusto fare non lo decide la riaa, e comunque uno che scambia mp3 non é certo allo stesso livello di uno che ruba negli appartamenti o rapina una banca.
  • Africano scrive:
    Re: E' giusto così
    - Scritto da: Anonimocut
    non l'ascolti. Non è che se vado in un
    negozio inizio a rubare perché ha i prezzi
    alti, se costa troppo la roba esco dal
    negozio. E qui stiamo parlando di "musica"mettiamo che sei serio, allora mettiamo che vai in un negozio e ti vogliono vendere delle patate ai prezzi che convengono al negoziante per i fatti suoi, solo che fuori è pieno delle stesse patate anzi da un sola patata ci puoi riempire tutti i sacchi di patate che vuoi, che dici? sta aperto a lungo il negozio? Secondo me non l'aprivano neanche.cut
    a costo di riempire le aule giudiziarie e
    mandare le famiglie in rovina.allora sei ironico? perchè come troll alla fine avresti rovinato tutto, insomma credo che potresti fare di meglio.ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    Dopo aver lletto la frase dell'esempio dei musei ho smesso di leggere il post.Ma chi sei quello che condivide l'aggiunta del chip di controllo copyright nelle tv?Spero di no perchè se sei tu..O sei un impiegato di una delle aziende musicali o cinematografiche pagato per trolleggiare sui forum o sei veramente ingenuo.Cioè secondo te su 10 persone, 1 rinuncia a fare un viaggio perchè ha visto la fotografia delle opere che gli interessavano?Spero di non aver letto o capito bene, perchè se cosi fosse sarebbe un'idiozia di livello internazionale.Allora se uno va a Firenze e manda una cartolina a un amico gli ha fatto un dispetto perchè cosi c'è una probabilità che non ci vada perchè volava vedere il David o la primavera di Botticelli che erano sulle cartoline?Pensa che secondo me è l'opposto, la condivisione può essere un mezzo per assaggiare e quindi invogliare a comprare.Per inciso io scarico, ma secondo te se non ci fosse il p2p comprerei album di cui mi piace una canzone?Semplicemente non l'ascolterei o ascolterei la radio.Comprerei solo i cd che ritengo molto belli (quindi non molti all'anno, escluso i classici).Ma questo lo farei anche adesso.Non so se tu hai perso il senso critico e ti è stato sostituito dalla volontà di certe aziende, oppure il tuo senso critico ti dice cose bizzarre, terza ipotesi( che spero) sei un troll.
  • Anonimo scrive:
    alla fine aveva ragione eleptical
    purtroppo da questo artcolo SI CAPISCE che aveva ragione lui, il p2p deve mori':@
    • Anonimo scrive:
      Re: alla fine aveva ragione eleptical
      Bè, lui fondamentalmente ragiona in base a certi assunti (IMHO):1) le persone sono in media pecore, quindi sono prevedibili e possono essere indirizzate (non a livello di singoli, ma a livello di massa..il fatto che esistano alcune decine di migliaia di persone consapevoli non conta nulla)2) le multinazionali hanno a loro disposizione squadre di sociologhi, economisti, legali, pertanto quando prendono una decisione, è perchè sanno che sarà quella più vantaggiosa per loro, se non a breve termine, a lungo termine, e in ogni caso possono sempre correggere il tiro strada facendo, in modo tale da cadere in piedi....partendo da questi presupposti non ci va una scienza per arrivare alle sgradevoli conclusioni fin troppo ripetute.oltretutto in genere è così che va la storia (le vere rivoluzioni sono cosa rara e spesso sono state pilotate anche quelle)Tutto il castello funziona se le persone restano (in media) pecore ubbidienti...e se alle multinazionali non prende paura delle conseguenze delle proprie azioni...All'atto pratico credo che molto dipenda da quanto sarà forte l'onda delle proteste.1) Se le vendite di CD e DVD si riducessero più di quanto economisti e sociologhi hanno previsto2) Se il p2p non diminuisse in modo significativo (costringendo riia&c a continuare la battaglia per un tempo troppo lungo) o magari aumentasse, nonostante tutto3) Se dei 2-300 denunciati, almeno 50-60 riuscissero a VINCERE il processo (magari aiutati da associazioni dei consumatori) creando precedenti e scappatoie legali.4) Se le vittime della riia si mettessero assieme in un'associazione "vittime della riia" (più prosegue la campagna, più l'associazione cresce)5) Se l'utente pc medio sapesse esattamente cosa aspettarsi, e soprattutto conoscesse non solo le tesi deliranti della riia, ma anche quelle degli scaricatori incalliti....[altri suggerimenti sono bene accetti]....Bè...non è detto che le cose vadano come chiunque oggi sia in grado di prevedere....
      • Ekleptical scrive:
        Re: alla fine aveva ragione eleptical

        1) Se le vendite di CD e DVD si riducessero
        più di quanto economisti e sociologhi hanno
        previstoAspetta e spera. Aumenteranno con il calo di prezzi in USA, da Natale.
        2) Se il p2p non diminuisse in modo
        significativo (costringendo riia&c a
        continuare la battaglia per un tempo troppo
        lungo) o magari aumentasse, nonostante tuttoNon aumenterà, tranquillo. Il calo è inesorabile. Più la RIAA denuncia, più la gente si rende conto che fa qualcosa di illegale e rischioso. E come già detto, di gente che vuole rischiare CONCRETAMENTE grane legali e multone milionarie (in lire) per scaricare musica ce n'è veramente poca!
        3) Se dei 2-300 denunciati, almeno 50-60
        riuscissero a VINCERE il processoPura fantascienza. Anzi, fanta-giurisprudenza.
        4) Se le vittime della riia si mettessero
        assieme in un'associazione "vittime della
        riia"Guarda che sono "vittime della legge", non della RIAA!Non credo che un'associazione di categoria "ladri e contrabbandieri" avrebbe molto seguito, sai com'è.
        5) Se l'utente pc medio sapesse esattamente
        cosa aspettarsi, e soprattutto conoscesse
        non solo le tesi deliranti della riiaCioè la legge dello stato, in voga da un pezzo e mai criticata da nessuno prima che la gente iniziasse a sbafare aggratis abusivamente.Guardate che è ora di finirla col dire che "l'evoluzione tecnologica fa cambiare le cose", ecc... E' una forzatura della realtà, nell'accezione con cui viene sostenuta qua!L'evoluzione tecnologica non ha mai reso legale quello che prima era illegale!Non è che se mi inventano la lancia termica e un super laser da taschino, posso prendere e andare a rapinare le banche nel tempo libero, dato che la tecnologia c'è! Posso anche farlo, ma se mi beccano finisco in galera!Io continuo a sostentere che vivete tutti nel mondo dei Puffi blu.
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical

          Guarda che sono "vittime della legge", non della RIAA!
          Non credo che un'associazione di categoria "ladri e
          contrabbandieri" avrebbe molto seguito, sai com'è.Questa è veramente forte! Grande. :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical
          Per ekleptical: cosa prevedi che succederà quando (e se!) inventeranno tecnologie di P2P davvero sicure (cioè l'ip non è rintracciabile)?
          • Ekleptical scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical

            cosa prevedi che succederà quando (e se!)
            inventeranno tecnologie di P2P davvero
            sicure (cioè l'ip non è rintracciabile)?Prevedo che non succederà! Forse t'è sfuggito che la tendenza attuale (legislativa ed economica) è quella di far fuori l'anonimato in rete.
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            cosa prevedi che succederà quando (e se!)

            inventeranno tecnologie di P2P davvero

            sicure (cioè l'ip non è rintracciabile)?

            Prevedo che non succederà! Forse t'è
            sfuggito che la tendenza attuale
            (legislativa ed economica) è quella di far
            fuori l'anonimato in rete.Se non succederà, nascerà un'altra rete.L'anonimato (reale o approssimativo) è una necessità mentale.Non è mai un problema tecnico, solo legislativo...se la legge insisterà nell'aumentare il controllo su un'area, gli individui controllabili migreranno da un'altra parte, se TUTTO sarà controllato, probabilmente aumenteranno i crimini e i casi di suicidio e schizofrenia....e forse nessuno vivrà più bene.ò
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            cosa prevedi che succederà quando (e se!)

            inventeranno tecnologie di P2P davvero

            sicure (cioè l'ip non è rintracciabile)?

            Prevedo che non succederà! Forse t'è
            sfuggito che la tendenza attuale
            (legislativa ed economica) è quella di far
            fuori l'anonimato in rete.www.freenet.orgSe questo verra considerato illegale, la democrazia è finita.
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical
            - Scritto da: Anonimo
            www.freenet.orgfreenet.sf.net(vado dietro la lavagna)
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical
            - Scritto da: Ekleptical

            cosa prevedi che succederà quando (e se!)

            inventeranno tecnologie di P2P davvero

            sicure (cioè l'ip non è rintracciabile)?

            Prevedo che non succederà! Forse t'è
            sfuggito che la tendenza attuale
            (legislativa ed economica) è quella di far
            fuori l'anonimato in rete.Scusa ma non ho capito. Pensi che non succederà perché non è tecnicamente possibile, oppure che è tecnicamente possibile ma i programmai che lo permettono diverranno illegali?
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical

          Aspetta e spera. Aumenteranno con il calo di
          prezzi in USA, da Natale.è probabile, bisogna vedere se nelle previsioni o sotto le previsioni o mostruosamente sotto le previsioni
          Non aumenterà, tranquillo. Il calo è....ovviamente un'opinione, dati i presupposti.
          Pura fantascienza. Anzi,
          fanta-giurisprudenza.troppe situazioni differenti, e anche alcuni innocenti...10-20 è plausibile, 50-60 sarà fantascienza, ma sarebbe uno spasso...staremo a vedere.
          Guarda che sono "vittime della legge", non
          della RIAA!la legge specifica l'ha fatta fare la riia (o i suoi proprietari), quindi vittime della riia è più che giusto.Non continuiamo con l'ipocrisia...al massimo diciamo che le vittime della riia magari saranno abbastanza scornate e non avranno voglia di litigare ancora...
          Cioè la legge dello stato, in voga da un
          pezzo e mai criticata da nessuno perchè nel contesto per il quale era stata concepita andava bene, il cercare di applicarla a contesti diversi (dietro consiglio tendenzioso di certe società che non nomineremo) è una forzatura, e si vede
          prima che
          la gente iniziasse a sbafare aggratis
          abusivamente.a parte che la gente ha sempre sbafato aggratis abusivamente...e continuerà a farlo per sempre perchè fa parte della natura umana....cosa centra questo con lo scambio di file con il p2p? :-D
          Guardate che è ora di finirla col dire che
          "l'evoluzione tecnologica e chi ha parlato di evoluzione tecnologica?poi però è vero: l'evoluzione tecnologica fa cambiare le cose, perchè quello che è "giusto" o "sbagliato" o "tradizione" dipende prima di tutto da ciò che è facile, difficile, conveniente fare in un dato periodo storico..e la tecnologia cambia questo aspetto.[la schiavitù era giusta nel mondo antico (esempio che non c'entra nulla ma rende l'idea)]Nello stesso modo le leggi "economiche" non rappresentano quasi mai ciò che è "giusto", rappresentano la volontà dei gruppi di potere del momento.
          Io continuo a sostentere che vivete tutti
          nel mondo dei Puffi blu.magari! sarebbe tutto più facile...oh bè pazienza, ci arrangiamo lo stesso
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical
          - Scritto da: Ekleptical

          5) Se l'utente pc medio sapesse
          esattamente

          cosa aspettarsi, e soprattutto conoscesse

          non solo le tesi deliranti della riia

          Cioè la legge dello stato, in voga da un
          pezzo e mai criticata da nessuno prima che
          la gente iniziasse a sbafare aggratis
          abusivamente.Guarda che il cd dal marocchino lo compravamo tutti pure prima, e ci facevamo pure fare un bel po' di cassettine dagli amici.

          Guardate che è ora di finirla col dire che
          "l'evoluzione tecnologica fa cambiare le
          cose", ecc... E' una forzatura della realtà,
          nell'accezione con cui viene sostenuta qua!
          L'evoluzione tecnologica non ha mai reso
          legale quello che prima era illegale!

          Non è che se mi inventano la lancia termica
          e un super laser da taschino, posso prendere
          e andare a rapinare le banche nel tempo
          libero, dato che la tecnologia c'è! Posso
          anche farlo, ma se mi beccano finisco in
          galera!Non é vero, l'esempio che fai non é calzante. Certo, l'evoluzione tecnologica di per sé non é una buona scusa per invalidare una legge, ma quando una tecnologia cambia la mentalità della gente e la concezione di ciò che é giusto o sbagliato allora il discorso secondo me é diverso, e di molto. E' come se pretendessi di fare osservare oggi le leggi dell'antica roma. Volere a tutti i costi, con l'uso dell'autorità, che la gente tenga conto di leggi anacronistiche significa andarsene in giro con scritto in fronte "perfavore fregami" a caratteri cubitali. Cosa che non mancheranno di fare, e su questo puoi scommetterci, proprio perché nessuno si sente in colpa e nessuno si sente un ladro quando scarica musica, film o programmi via p2p. Non ci si sentono perché é cambiata la mentalità, e il pensiero corrente non identifica questo col rubare. Ora, se tu pensi che le leggi debbano essere un qualcosa di imposto dall'alto e dato una volta per tutte puoi anche fregartene di tutto questo e perseverare a tuo rischio e pericolo nella tua battaglia, ma se solo pensi che la legge é qualcosa che rispecchia la società e regolamenta le cose in base al bene comune allora devi tenerne conto. Comincia solo a pensare che quando l'unica cosa che la legge fa é leccare il didietro ai poteri economici allora sono i diritti del cittadino che vengono lesi. Tu vuoi questo?
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Ekleptical



            5) Se l'utente pc medio sapesse

            esattamente


            cosa aspettarsi, e soprattutto
            conoscesse


            non solo le tesi deliranti della riia



            Cioè la legge dello stato, in voga da un

            pezzo e mai criticata da nessuno prima che

            la gente iniziasse a sbafare aggratis

            abusivamente.
            Guarda che il cd dal marocchino lo
            compravamo tutti pure prima, e ci facevamo
            pure fare un bel po' di cassettine dagli
            amici.



            Guardate che è ora di finirla col dire che

            "l'evoluzione tecnologica fa cambiare le

            cose", ecc... E' una forzatura della
            realtà,

            nell'accezione con cui viene sostenuta
            qua!

            L'evoluzione tecnologica non ha mai reso

            legale quello che prima era illegale!



            Non è che se mi inventano la lancia
            termica

            e un super laser da taschino, posso
            prendere

            e andare a rapinare le banche nel tempo

            libero, dato che la tecnologia c'è! Posso

            anche farlo, ma se mi beccano finisco in

            galera!
            Non é vero, l'esempio che fai non é
            calzante. Certo, l'evoluzione tecnologica di
            per sé non é una buona scusa per invalidare
            una legge, ma quando una tecnologia cambia
            la mentalità della gente e la concezione di
            ciò che é giusto o sbagliato allora il
            discorso secondo me é diverso, e di molto.domandina che faccio sempre:ti garba lavorare gratis?
            E' come se pretendessi di fare osservare
            oggi le leggi dell'antica roma. Volere a
            tutti i costi, con l'uso dell'autorità, che
            la gente tenga conto di leggi anacronistiche
            significa andarsene in giro con scritto in
            fronte "perfavore fregami" a caratteri
            cubitali. Cosa che non mancheranno di fare,
            e su questo puoi scommetterci, proprio
            perché nessuno si sente in colpa e nessuno
            si sente un ladro quando scarica musica,
            film o programmi via p2p.peccato che siccome le leggi ci sono le devi rispettare, cominciamo a far cambiare le leggi oppure smettiamola di comportarci come dei "delinquenti"
            Non ci si sentono
            perché é cambiata la mentalità, e il
            pensiero corrente non identifica questo col
            rubare. Ora, se tu pensi che le leggi
            debbano essere un qualcosa di imposto
            dall'alto e dato una volta per tutte puoi
            anche fregartene di tutto questo e
            perseverare a tuo rischio e pericolo nella
            tua battaglia, ma se solo pensi che la legge
            é qualcosa che rispecchia la società e
            regolamenta le cose in base al bene comune
            allora devi tenerne conto.

            Comincia solo a pensare che quando l'unica
            cosa che la legge fa é leccare il didietro
            ai poteri economici allora sono i diritti
            del cittadino che vengono lesi. Tu vuoi
            questo?stronz@te, le leggi ci sono, il copyright vale per quella gente che ci campa con il proprio lavoro, smettetela di lamentarvi se poi i cd costano sempre di più, si trova sempre meno roba interessante e le registrazioni fanno sempre più schifo.vi vorrei vedere a lavorare gratis 14 ore al giorno, forse la pensereste in maniera diversa.sono d'accordo con tutto ciò che ha detto ekleptic.ciaoigorps: che ha avuto anche un negozio di dischi:-)pps: mi è anche toccato chiuderlo:-(
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical

            domandina che faccio sempre:
            ti garba lavorare gratis?rispostina che do sempre: la domanda è fuori luogo parlando di p2p, almeno per come sanno le cose oggi
            peccato che siccome le leggi ci sono le devi
            rispettare, cominciamo a far cambiare le
            leggi oppure smettiamola di comportarci come
            dei "delinquenti" la sai la storia del cartello "vietato fumare"?qui si sta cercando di meere cartelli sempre più grossi..ed è una forzatura. (e non risolve nulla)
            stronz@te, le leggi ci sono, il copyright
            vale per quella gente che ci campa con il
            proprio lavoro, smettetela di lamentarvi se
            poi i cd costano sempre di più, si trova
            sempre meno roba interessante e le
            registrazioni fanno sempre più schifo.
            vi vorrei vedere a lavorare gratis 14 ore al
            giorno, forse la pensereste in maniera
            diversa.come sopra, non è questa la situazione, e non è in questa direzione che si sta andando, leggi anti-p2p o no
            sono d'accordo con tutto ciò che ha detto
            ekleptic.Ovviamene io no.Il parere di E, benchè arrogante va (una volta analizzato e virtualmente tradotto in linguaggio meno presuntuoso) considerato e valutato come il parere di chiunque altro (trolloni esclusi) ...per quello che conta il parere di chiunque
            ciaobuona sera a te.
            igor
            ps: che ha avuto anche un negozio di
            dischi:-)
            pps: mi è anche toccato chiuderlo:-(Mi dispiace per il negozio di dischi, ma tutto quello che vedo mi ha convinto che il p2p NON c'entra con il fallimento dei negozi di dischi...è solo una bell scusa alla quale è facile credere.Lo stesso Mr. E, con il quale sei del tutto in accordo ha espresso più volte la sua viva soddisfazione per la morte del CD a favore di altri mezzi legali di distribuzione della musica...
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical
          - Scritto da: Ekleptical

          1) Se le vendite di CD e DVD si
          riducessero

          più di quanto economisti e sociologhi
          hanno

          previsto

          Aspetta e spera. Aumenteranno con il calo di
          prezzi in USA, da Natale.Mah...mi ricordo tutte quelle volte che ho visto un cd in vetrina a prezzo scontato e ho detto 'lo compro', per poi dire 'masì lo scarico da internet', per poi non scaricarlo... e allora mi sono reso conto che sono talmente taccagno che la musica la prenderei solo per regalata, ma mi sono reso conto che di per sè la musica fa schifo e che mi prometto di non ascoltarla mai più di mia volontà. E sai che quando ascolto un cd originale mi sento in qualche modo colpevole come quando tu ascolti un mp3 pirata? forse perchè mi rendo conto che ho aiutato la musica a crescere...adesso scollego le casse dal pc...e non comprerò più il lettore dvd per il pc...più mi danno contro più io divento arrabbiatobritney spearscesare cremoninipaolo contegianni morandi le vibrazionidevono fare la fame e sparirerecentemente dovevo fare una festa...il dj voleva 200 euro, la siae 120, e il gestore diceva che la siae è una tangente...la festa non la faccio più così ci rimettono ristoratori e commercianti (regali e vestiti)la mia filosofia è spendi il meno possibile...e con quello che risparmi danneggia l'economiaalla faccia del grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: alla fine aveva ragione eleptical

            ma mi sono reso conto che di per sè la musica fa
            schifo e che mi prometto di non ascoltarla mai più di
            mia volontà. beh, non esageriamo... l'ultimo album di Mark Knopfler è qualcosa di formidabile ed ispirato. :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: alla fine aveva ragione eleptical

        5) Se l'utente pc medio sapesse esattamente
        cosa aspettarsi, e soprattutto conoscesse
        non solo le tesi deliranti della riia, ma
        anche quelle degli scaricatori incallitiIo sono uno scaricatore incallito, so benissimo che è illegale E ME NE FREGO, perchè? Semplicemente perchè il sistema di vendita dei DVD/CD è a totale discapito del consumatore e questa è la mia maniera per continuare a vedere film e contenuti vari senza dover pagare tutto l'iter di venditori e speculatori che c'è in mezzo e che impedisce ad artisti nuovi e bravi di crescere.Voi non tenete conto di un fattore gli USA non sono l'italia, la SIAE non si può permettere una cosa del genere, neanche con l'appoggio delle grandi case discografiche... che come potete vedere se vi interessate di musica stanno perdendo artisti a favore delle piccole etichette, più aperte a nuovi suoni e consce del fatto che se i loro artisti sono conosciuti è sopratutto grazie ai concerti al p2p e al passamano.Non paragoniamo assimiliamo l'Europa con gli USA io lo troverei veramente offensivo.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: alla fine aveva ragione eleptical
          ...siamo proprio fuori strada!!!pensare di fermare la rete!! pensare di fermare milioni di persone che quotidianamente hanno contatti e si scambiano dati...è veramente inconcepibile!!la musica nasce e cresce per essere diffusa, la musica non è un "lavoro" lo è diventato lo hanno fatto diventare un affare ed è per questo che ti propinano artisti da quattro soldi, musicanti dell'ultimo minuto, cantanti con una canzone sola......e cosa vorrebbero fare? obbligarti a comprare cd che gli costano neanche 50 centesimi a 20 euro??????????????potranno fare mille leggi e urlare di mille streghe ma ci sarà sempre qualcuno che troverà il modo avere liberamente quello che oramai è diventato libero. Di questo passo quanto pensate che ci metteranno a tassare l'aria? qualcuno prendera i diritti....non mi pare che ci siano cantanti che muoiono di fame perchè i loro brani sono liberi di girare in rete e non vendono piu cd........vogliamo chiudere il p2p ? chiudiamolo...manderemo per posta elettronica i brani a chi li richiederà ...ci scambieremo gli indirizzi di posta girandolo ad altri mille e mille e cosa faranno? ci chiuderanno la posta? ....ci spegneranno il pc'???...meditate gente meditate
  • Anonimo scrive:
    TROLL ALERT
    N'T FEED THE TROLL, PLEASE...
  • Anonimo scrive:
    "nuovo appeal" = abbassare il prezzo.
    "Ma non tutte le sirene cantano a favore della RIAA. Secondo NDP, infatti, i discografici devono temere il crollo della propria reputazione, perché due terzi di coloro che ha condiviso file su P2P ha dichiarato di avere ora una impressione "molto negativa" o "in qualche modo negativa" delle imprese discografiche. NDP analizza anche alcune differenze nelle impressioni tra gli utenti del P2P e chi il P2P non utilizza ma il problema è evidente. Per i discografici, dicono gli esperti, questo è il momento di tirar fuori servizi e prodotti che possano riconquistare l'appeal dei consumatori."wow sai che scopertona devono fare?devono solo ridurre AD un terzo il prezzo del cd.voilà l'appeal.
    • Anonimo scrive:
      Re: "nuovo appeal" = abbassare il prezzo.
      Sono 13 anni che lo dico: è l'unico modo. E vedrete che con prezzi giusti e non da rapina, non sarà nemmeno più necessario inserire sistemi anti copia.Il fatto è che non abbasseranno MAI i prezzi!
  • Anonimo scrive:
    NDP come lo sa?
    e come fa NDP group a sapere che la gente cancella la roba sui propri hard disk?
    • Anonimo scrive:
      Re: NDP come lo sa?
      Possibilità:1- Spyware.2- La gente lo ha detto ad un sondaggio, ma non è la verità.3- La gente lo ha detto ad un sondaggio ed è la verità, tanto quella è musica usa-e-getta che dopo 3 mesi non è più di moda e si butta via senza rimorsi.
  • Anonimo scrive:
    via dall'Hdd dentro al Cd...
    via dall'Hdd dentro al Cd... ovvio no?:D
  • Ezio scrive:
    Re: E' giusto così

    ......al guggheneim
    di New Yorck. New YORK !
    omissis
    al suo viaggio a Parigi per vedere il LuuvrLOUVRE!
    proprio perché ha scaricato a sbafo SBAFFO !!
    foto del museo fatte con una Olympus questa l'hai scritta giusta perche' hai controllato su di una pagina di pubblicita'
    autofocus da un hacher. hacher e' FILE in Francese ... ma tu non volevi dire questo ... vero ?
    E' grazie alla RIAAI che informa ed educa
    sulla cultura del copyright, anche questa l'hai scritta giusta .... stai migliorando o e' RANDOM ? come invece
    dovrebbero fare i genitori con i propri
    figli, che l'america ha riacquistato una sua
    coscienza.
    Spero che l'Europa prenda esempio da questo
    grande paese che tanto ci ha dato con la sua
    cultura in termini di copyright e permetta
    anche a noi di avere finalmente una internet
    legale e rigidamente controllata anche a
    costo di riempire le aule giudiziarie e
    mandare le famiglie in rovina.BRAVO BENE ! Pero' prima di scrivere , STUDIA ! l'ignoranza crassa e supina NON E' CONSENTITA ne' nella SPLENDIDA AMERICA ne' nella CORROTTA EUROPA .Se uno e' ignorante continua ad esserlo a dispetto di quello che sostiene = HA TORTO COMUNQUE Ciao
    • Africano scrive:
      Re: E' giusto così
      guarda che è uno stile storpiare i nomi specie stranieri, può non piacerti ma non gli dare dell'ignorante, non lo dare comunque per questioni di grammatica o ortografia è anche controrio alla netiquette.- Scritto da: Ezio....

      proprio perché ha scaricato a sbafo
      SBAFFO !!
      visto, non ti sto dicendo niente ;)

      Ciaociauz
  • Anonimo scrive:
    hanno cancellato i file dall'HD ?
    mi sembra corretto !adesso che unmasterizzatore DVD e relativi supporti hanno raggiunto prezzi abbordabili molte famiglie americane avrannop ensato bene di tenere su suporti removibili i loro file Mp3......;););););););)
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    Ma allora io vi faccio questo esempio: pensate se tutti andassimo nei musei a scattare foto ai quadri per poi condividerle nei programmi p2p. Anche in questo caso facciamo una copia senza portar via l'originale, ma quanta gente dopo non andrebbe più nei musei?----------------------------------------------------------------------------------------MA TU SEI UN GENIO !!!!!http://www.artchive.com/Secondo te vedere un poster della Gioconda è uguale a vederla ictu oculi ???
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto così
      - Scritto da: Anonimo
      Ma allora io vi faccio questo esempio:
      pensate se tutti andassimo nei musei a
      scattare foto ai quadri per poi condividerle
      nei programmi p2p. Anche in questo caso
      facciamo una copia senza portar via
      l'originale, ma quanta gente dopo non
      andrebbe più nei musei?
      ---------------------------------------------

      MA TU SEI UN GENIO !!!!!

      http://www.artchive.com/

      Secondo te vedere un poster della Gioconda è
      uguale a vederla ictu oculi ???
      Magari per lui si....Infatti e` noto che non esistono riproduzioni delle opere dei musei per evitare il calo dei visitatori. Se ne avete vista qualcuna (ma proprio qualcuna) su libri, cataloghi, poster, magliette, calendari, tazze, piatti, portachiavi, ecc. ecc. sicuramente vi siete sbagliati.;o)
  • Anonimo scrive:
    Immagine -20
    E vai giù in picchiataaaaaaa.......................Più giù................. !!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    ROTFL!Basta che ci credi almeno tu a quello che hai scritto!! ;)
  • avvelenato scrive:
    Re: Mai visto discorso più sbandato
    mah, secondo me sei un frolloccone (detto con simpatia eh ;) ), l'originale autore del 3d ti stava palesemente prendendo in giro :Dps: secondo me è lo stesso che ha scritto questo:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=475209Guarda un po' che ire che scatenerà! :D :|==================================Modificato dall'autore il 07/11/2003 3.12.56
    • MaurizioB scrive:
      Re: Mai visto discorso più sbandato
      - Scritto da: avvelenato
      ps: secondo me è lo stesso che ha scritto
      questo:
      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midTemo proprio che invece il tizio in questione creda francamente a quello che ha detto. Libero di farlo, ma non di diffondere in giro idee sbagliate (sebbene guardando certi strafalcioni e certe enormi lacune basta un pizzico di intelligenza per capire che forse non ha molto senso sprecar fiato per rispondergli).Saluti
      • avvelenato scrive:
        Re: Mai visto discorso più sbandato
        - Scritto da: MaurizioB
        - Scritto da: avvelenato

        ps: secondo me è lo stesso che ha scritto

        questo:


        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

        Temo proprio che invece il tizio in
        questione creda francamente a quello che ha
        detto. Libero di farlo, ma non di diffondere
        in giro idee sbagliate (sebbene guardando
        certi strafalcioni e certe enormi lacune
        basta un pizzico di intelligenza per capire
        che forse non ha molto senso sprecar fiato
        per rispondergli).

        SalutiMa secondo te uno che scrive una cosa tipo
        Per fortuna che la RIAAI grazie a una
        clamorosa e giusta sentenza giudiziaria è
        riuscita a indagare con il solo IP ( che da
        solo basta a provare qualunque colpevolezza )
        centinaia di persone, bambini compresi,
        minacciando galera e multe pesantissimi...e
        così ha fatto rinascere una responsabilità
        morale negli americani che per rimorso si
        stanno pulendo la coscienza cancellando
        tutti i file illegali. ci crede veramente?suvvia MaurizioB! Non farti infrollocconare! ;) avvelenato che non è un frolloccone
        • Anonimo scrive:
          Re: Mai visto discorso più sbandato
          .già il trollone era quasi sicuramente un infrollocconatore :-D la domanda è: ne esisteranno di simili fusi di testa nella realtà?tremo al pensiero......
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai visto discorso più sbandato
      Dopo avergli risposto, non avendo letto tutto il suo post per via delle vaccate, mi sono anch'io reso conto che probabilmente(!!!) è un trollone!Ma meno male, pensare che esistano persone cosi sarebbe deprimente!
  • avvelenato scrive:
    Re: E' giusto così
    ma LOL! :Dall'inizio ti stavo quasi prendendo sul serio! :Dtroppo forte! :P avvelenato che certi troll(troll) gli stima ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: E' giusto così
    Certo che ne hai di tempo da perdere...
  • Anonimo scrive:
    Sono curioso...
    di sapere come possano aver ottenuto questi dati.Hanno chiesto a campione? (e cosa volete che rispondano le persone interrogate visto il clima che gira da quelle parti)... oppure hanno "sniffato" direttamente nei computers degli americani... oppure...???bah!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono curioso...
      Sniffano sniffano! Credimi!E' il loro lavoro no? I poveri utenti USA non possono scaricare ma...loro sì, loro possono infrangere la legge sulla privacy e perchè? Perchè a fin di bene? AHAHHAHA!Saluti!
  • Anonimo scrive:
    Sapete perchè l'hanno zappata dagli HD?
    Perchè avevano MASTERIZZATO i file e si erano rotti di fare la deframmentazione di windows ogni file che scaricavano, cosi' hanno pensato di mettere tutto su CD, tanto costano 0 in pratica e di liberare tanto spazio per poi riprendere i download, mica scemi no? 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli HD?
      Avro' sul mio HD si o no una decina di MP3, tutti dei dei Dire Straits e dei quali pero' detengo anche tutti i LP, CD, e le Cassette :D A volte mi sento tanto strano e fuori dal mondo....;)Anche se non lo uso, dubito che il P2P incrementi la pirateria.Alla fine, se a uno piace un gruppo le cose originali o se le compera o se le regala.Se a uno di quel gruppo frega poco o non gli piace il generee' piu' probabile che dopo averlo ascoltato lo lasci li sul PC senza ascoltarlo piu'.Alla fine la qualita' della musica e quella che genera il profittosul lungo periodo per il discografico. Purtroppo invece ora lamusica viene fatta per durare tre mesi, poi deve esserescordata. Ecco perche' i discografici si lamentano. Tutto cio' che nonvenderanno (anche solo per curiosita') in quei tre mesi non lovenderanno piu' :D
      • avvelenato scrive:
        Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli
        guarda ti posso dire una cosa, sicura come l'oro: il p2p non incrementa la pirateria . è la RIAA e le sue politiche aggressive ad incrementarla. il p2p è solo un mezzo, come ce ne sono tanti altri, i cd presi in prestito da amici o in biblioteca per esempio, o quelli comprati scrausi dagli ambulanti.togli il p2p, e la gente che ce l'ha a morte colla riaa si troverà il suo bravo ambulante che gli scarica di tutto e si premura di masterizzarglielo. avvelenato che ce l'ha a morte colla riaa
        • Anonimo scrive:
          Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli
          Codivido. oltre che file, la tua opinione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli
            Condivido. E poi vorrei ricordare a tutti che tramite p2p si trova anche tanta musica veramente rara, roba che in un negozio non la troveresti nemmeno a pagarla a peso d'oro e che adesso circola liberamente a disposizione di tutti. In molti casi é musica che vale davvero la pena di salvare dall'estinzione e di questo ringrazio sentitamente il p2p.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli
            Concordo con teraramente tramite p2p scarico dischi originali o appena immessi sul mercato. Cio' che cerco tramite DECINE di programmi di file sharing, sono rarissimi bootleg o dischi fuori produzione da anni, altrimenti acquistabili solo (forse) alle fiere del disco per decine di euro (che andrebbero cmq a chissa' chi, ma non di certo alle case discografiche)Tramite il p2p sono entrato in possesso di opere artistiche che forse non avrei mai potuto assaporare.Grazie p2p
        • Anonimo scrive:
          Re: Sapete perchè l'hanno zappata dagli
          Avvelenato ma tu per caso scrivi su Il cannocchiale?(parlo di blog)Cmq condivido quello che hai scritto.Ciauz
  • Anonimo scrive:
    perchè cancellarle file....
    .... quando basterebbe non condividerli con sistemi p2p?Se io ho un file audio sul mio pc e non lo sto condividendo, voglio vedere come fa la RIAA a dirmi che sto facendo qualcosa di illegale e nel frattempo dire che non ha violato la legge sulla privacy....
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè cancellarle file....
      - Scritto da: Anonimo
      .... quando basterebbe non condividerli con
      sistemi p2p?
      Se io ho un file audio sul mio pc e non lo
      sto condividendo, voglio vedere come fa la
      RIAA a dirmi che sto facendo qualcosa di
      illegale e nel frattempo dire che non ha
      violato la legge sulla privacy....Si sta parlando di americani... cancellerebbero i file anche se il primo venuto dicesse loro che condividendo musica finanziano il terrorismo...
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè cancellarle file....
        temo che tu abbia un'idea un po' ristretta della realtà e degli americani.guardacaso il P2P è nato da loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: perchè cancellarle file....
      si bravo...però se nessuno più condivide il P2P è morto.per la RIAA non farebbe molta differenza...a parte (questo è vero) il atto che se ho 50Gb di mp3 probabilmente posso continuare ad ascoltare musica nuova per un bel po' senza bisogno comprarla ne scaricarla.
Chiudi i commenti