Un pacemaker che funziona con il laser

Scienziati di Osaka realizzano un pacemaker ad impulsi laser, di durata e lunghezza d'onda predefiniti. Sperimentato per ora solo sui ratti, potrebbe presto costituire un'alternativa ai dispositivi impiantati nell'uomo

Roma – Novità nel campo dei pacemaker: uno studio, pubblicato su Optics InfoBase , organo della Optical Society of America , rivela che la sollecitazione cardiaca può essere effettuata anche attraverso impulsi laser , realizzando così una particolare stimolazione in grado di arginare gli effetti di diverse cardiopatie.

L'attività delle cellule sotto il laser La novità è il risultato delle ricerche di un team di scienziati diretti da Nicholas Smith , professore assistente del LaSIE (Laboratory for Scientific Instrumentation and Engineering) in seno al Dipartimento di Fisica Applicata dell’Università di Osaka. La ricerca si è svolta sotto la supervisione di Satoshi Kawata , direttore del LaSIE e professore del Dipartimento di Fisica Applicata dell’Ateneo.

Lo studio ha evidenziato gli effetti intracellulari di irradiazione laser concentrata, a frequenza quasi infrarossa, della durata di alcuni femtosecondi , che si sono concretizzati nella contrazione delle cellule cardiache di alcuni ratti da laboratorio.

L’esposizione periodica a tali brevissimi impulsi ha dimostrato che le cellule vi si “agganciano”, restando sincronizzate alla frequenza dell’esposizione. L’osservazione è avvenuta su cellule isolate ed in piccole parti di muscolo cardiaco, con il laser sfruttato come pacemaker per l’intero gruppo di cellule.

A livelli di potenza inferiori a quelli sperimentati – continua l’ introduzione allo studio – le contrazioni non sono state rilevate, mentre al di sopra le cellule hanno sempre risposto con un’elevazione del calcio e sono rimaste contratte senza alcun rilassamento.

Per i più curiosi l’intero testo dello studio è disponibile qui in formato PDF, mentre chi volesse osservare delle microriprese, il sito mette a disposizione due diversi filmati, a bassa ed alta risoluzione.

Marco Valerio Principato

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tirsi scrive:
    Due giorni a Londra
    ottobre 2005 - Avrei preferito rimanere in ufficio! Mangiato malissimo, mi si è rotta la capsula di un dente, ...freddo boia, ma quando la Regione Lombardia ti dice che che devi andare per renderti conto delle diavolerie che hanno installato un po' in giro, anche se sei a pochi mesi dalla pensione,...bisogna andare!! Visto tutto, ...preso appunti, ...8 GB di fotografie a telecamere che sorvegliavano incroci, corsie preferenziali e forse ...anche il tipo di mutande che indossavo!!!!Al tassista che mi riportava all'aeroporto di Stansted ho chiesto che cosa ne pensasse di tutte quelle diavolerie e che impatto avesse avuto una tale mole di servizi di sorveglianza e controllo. Così mi ha risposto:- "Durante una normale giornata di lavoro, mi è capitato di invadere la corsia preferenziale (di 20 cm.) per lasciar passare una Ambulanza in emergenza. Una foto mi ha inchiodato ed ho dovuto pagare!!! Non ne sono stato felice, ma spero che continuino con questo rigore. Adesso siamo tutti più attenti e disciplinati!"...ahhhhh, ...dimenticavo, ...era un tassista italiano!!!Cordialità.Tirsi
    • rodney scrive:
      Re: Due giorni a Londra
      che poi è la stessa cosa che è successa qui con l apatente a punti, ma hai citato la cosa giusta: Ottobre 2005.ora invece sono + poveri, hanno meno lavoro, la criminalità dopo 3 anni di misure drastiche non è scesa e la situzione politica è diversa.il controllo stile 1984 funziona per il traffico, ma solo per quello, non per il resto.
      • Tirsi scrive:
        Re: Due giorni a Londra
        ... e io del traffico, stavo scrivendo!!! eheheheh!Grazie per l'attenzione.Tirsi
        • Sgabbio scrive:
          Re: Due giorni a Londra
          certo che dare una multa ad uno che ha fatto passare l'albulanza, solo perchè ha invaso di poco la corsia preferenziale è esagerato.
          • Tirsi scrive:
            Re: Due giorni a Londra
            Ma certo che è esagerato, ...sono perfettamente d'accordo! E comunque il tassista mi spiegava che esistono dei "correttivi" proprio per questi casi. Alla fine ha potuto dimostrare lo stato di necessità e non ha pagato.Il vero nocciolo della questione è che l'utente indisciplinato ha la certezza che qualsiasi infrazione viene rilevata, ...SEMPRE, 365 giorni all'anno e 24 ore su 24!!!Ma ti posso assicurare che il traffico ha tratto grande giovamento dalla rigida applicazione delle nuove tecnologie di controllo!Un giro di vite SERIO, da noi, ci vorrebbe proprio!!(...e te lo dice uno che spesso trasgredisce, vuoi per il telefonino, ...vuoi per la velocità).CordialitàTirsi
  • bunzo scrive:
    Re: taccheggi
    mah, a torino mi sembra che i mezzi della gtt abbiano gia videocamere all'interno dei mezzi, credo che registrino semplicemente, poi la registrazione potrebbe essere teoricamente utilizzata nelle indagini...le videocamere le ho viste, come funzioni l'ambaradan non lo so bene... (magari qui c'e' qualche info: http://www.comune.torino.it/gtt)
  • Myzhar scrive:
    Proposta interessante
    Quale mezzo migliore di un autobus per raccogliere informazioni in città?Ottima idea, speriamo venga applicata
  • Undertaker scrive:
    Multamobile
    Semplicemente delle videocamere montate sugli autobus per poi rastrellare altri soldi con le multe per sosta/accesso in ZTL o sul corsie preferenziali.Quelle videocamere andrebbero tutte oscurate/bruciate con vernice o con i puntatori laser
    • ... scrive:
      Re: Multamobile
      - Scritto da: Undertaker
      Semplicemente delle videocamere montate sugli
      autobus per poi rastrellare altri soldi con le
      multe per sosta/accesso in ZTL o sul corsie
      preferenziali.

      Quelle videocamere andrebbero tutte
      oscurate/bruciate con vernice o con i puntatori
      laserSe gli autobus sono cosi' poco efficenti e' gran parte colpa degli automobilisti indisciplinati. Ben vengano le multe ... sperando vengano raddoppiate.
      • Daniele scrive:
        Re: Multamobile
        Non serve raddoppiarne l'importo, serve che chi le prende le paghi. Basterebbe togliere o ridurre pesantemente le modalità di contestazione della contravvenzione :-)
    • demota scrive:
      Re: Multamobile
      Non ce ne sarebbe bisogno se non fosse che ci sono troppi guidatori indisciplinati che parcheggiano dove non dovrebbero e passano dove non dovrebbero passare. Le multe stanno bene a chi se le merita perchè commette infrazione.
    • Funz scrive:
      Re: Multamobile
      - Scritto da: Undertaker
      Semplicemente delle videocamere montate sugli
      autobus per poi rastrellare altri soldi con le
      multe per sosta/accesso in ZTL o sul corsie
      preferenziali.Ti insegno un modo per fregarli: RISPETTARE IL CODICE DELLA STRADA.Non ti sarebbe mai venuto in mente vero?
      Quelle videocamere andrebbero tutte
      oscurate/bruciate con vernice o con i puntatori
      laserPaga e taci. Anzi: non hai mai pensato di toglierti dalla strada e prendere bicicletta o mezzi pubblici, visto che sei evidentemente inadatto a guidare?
      • bunzo scrive:
        Re: Multamobile
        sono MOLTO d'accordo con quel che dici, pero'...non e' che le amministrazioni non sbaglino o facciano le cose in modo altrettanto corretto, ci vorrebbero le "videocamere" (o la possibilita' di multare) anche per loro.. :(vedi la comparsa di parcheggi a strisce blu dove prima, chissa' perche', era VIETATISSIMO parcheggiare..telecamere messe su incroci con semafori "stranamente" molto brevi... mentre incorci pericolosi sono stranamente ignorati...permessi per il parcheggio passati da 8 a 40 euro, cosi', per fare cassa...il proliferare di costruzioni in zone verdi che secondo me dovrebbero essere inviolabili o quasi (i campi di calcetto rendono di piu')e via dicendo...purtroppo il voto democratico che dovrebbe permettere di cambiare amministratori sembra che non permetta di cambiare i molti comportamenti... (vuoi perche' i nuovi arrivati non sono migliori, vuoi perche' c'e' poca sensibilita' o valgono di piu' le fazioni politiche e non la buona amministrazione)
        • Funz scrive:
          Re: Multamobile
          Vero che c'è chi se ne approfitta, e questo non fa che generare astio in chi è allergico alle regole, e non solo...Fosse per me gli autovelox a tappeto sarebbero obbligatori, tanto che me ne frega, io i limiti di velocità li rispetto.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Multamobile
            il problema è che tutti i comuni fanno cosi, fanno cose poco pulite, per far cassa anche contro chi rispetta il codice della strada.
          • sono arrabbiato scrive:
            Re: Multamobile
            Vero anche che bisognerebbe rivedere un poco le velocità in certe strade che trovi scritto 50 e anche con tutta la buona intenzione che vuoi non ce la fai ad andare meno di 60.E' tutto un trucco per fregare soldi, perchè se su quete strade si andasse a 50 si formerebbero degli ingorghi tremendi!
    • nnn scrive:
      Re: Multamobile
      Basta rispettare le regole e la multa non la prendi. Facile no ?
    • Myzhar scrive:
      Re: Multamobile
      Classica risposta da chi si incavola se prende una multa perché ha parcheggiato in doppia fila, in corsia preferenziale o nel posto giallo per le persone diversamente abili.Se NON SBAGLI LE MULTE NON LE PRENDI!
    • sei un genio eh scrive:
      Re: Multamobile
      l'importante è che serva come deterrente al TUO comportamento, che è evidentemente quello che si cerca di eliminare... visto che rispettare le regole non è una cosa che prendi in considerazione, è bene che ti prendi la tua bella multazza (se non qualcos'altro...)
Chiudi i commenti