Un paio di mutande sempre con sé

Per ogni tipo di emergenza. Basta un goccio d'acqua

Immaginiamo che per svariati motivi dobbiate avere bisogno di un paio di mutande pulite. Senza indagare su quali siano i motivi per cui sorga questa necessità, avere con sé un boxer sempre pronto all’uso potrebbe tornare utile in differenti situazioni, più o meno imbarazzanti.
Per questo motivo, gli scienziati del team Archie McPhee hanno inventato Instant Underpants, ossia un paio di mutande istantanee, che possono essere portate comodamente con sé, in tasca o nella propria 24ore, perché racchiuse in una grande compressa.

biancheria istantanea

Al bisogno, è sufficiente immergere questa grande pasticca in un po’ d’acqua, per permettere all’accessorio intimo di riprendere la sua forma originaria, per essere indossato immediatamente, anche se bagnato, poiché è sempre meglio avere un paio di mutande bagnate, che non averle per nulla.

Per chi proprio non voglia più andare in giro senza, le Instant Pants possono essere acquistate sul sito di McPhee a 3,50 dollari.

via FOOLISHGADGETS

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandrox scrive:
    MiRiTornaInMente: MIRO EX NET DEMOCRACY
    Democracy: la tv la fa la rete http://punto-informatico.it/1419135/PI/News/democracy-tv-fa-rete.aspx Sbarca anche su Windows un progettone che sa di revolution: combina download condiviso e tool multimediali per dar vita ad una comunità video, che produce video, li scambia, li consiglia, ne fruisce. Il tutto in salsa gratis ed open Miro 3, più veloce e sottotitolato http://punto-informatico.it/2843809/PI/News/miro-3-piu-veloce-sottotitolato.aspx La nuova versione del TV/video player open source Miro introduce il supporto ai sottotitoli, sia embedded che standalone. Gli sviluppatori promettono poi maggiori performance, anche nel download dei torrent Però a noi manca la banda... (non la fibra) :-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 ottobre 2010 14.45-----------------------------------------------------------
    • anonimo scrive:
      Re: MiRiTornaInMente: MIRO EX NET DEMOCRACY
      - Scritto da: Alessandrox
      Democracy: la tv la fa la rete
      http://punto-informatico.it/1419135/PI/News/democr
      Sbarca anche su Windows un progettone che sa
      di revolution: combina download condiviso e tool
      multimediali per dar vita ad una comunità video,
      che produce video, li scambia, li consiglia, ne
      fruisce. Il tutto in salsa gratis ed
      open

      Miro 3, più veloce e sottotitolato
      http://punto-informatico.it/2843809/PI/News/miro-3
      La nuova versione del TV/video player open source
      Miro introduce il supporto ai sottotitoli, sia
      embedded che standalone. Gli sviluppatori
      promettono poi maggiori performance, anche nel
      download dei
      torrent

      Però a noi manca la banda... (non la fibra) :Il secondo link è cannato, però Miro ci ha messo una vita per mettere degli stupidi sottotitoli. Però perché non semplifica il modo per inserire un feed di youtube? Io ogni volta devo andare su un sito mettere l'ID convertirlo in feed, aggiungerlo.Per dovrebbero fare: inserisci lo user a cui ti vuoi iscrivere, oppure inserisci ID della sua playlist e se ha i sottotitoli scaricarli in automatico. Si può perché con greasemonkey c'è uno script per scaricare i sottotitoli. Però se fosse tutto integrato in Miro sarebbe più semplice.Detto questo Google TV è ben altra cosa che un semplice aggregatore di feed video.
      • Alessandrox scrive:
        Re: MiRiTornaInMente: MIRO EX NET DEMOCRACY
        - Scritto da: anonimo
        Il secondo link è cannato, però Miro ci ha messo
        una vita per mettere degli stupidi sottotitoli.
        Però perché non semplifica il modo per inserire
        un feed di youtube? Io ogni volta devo andare su
        un sito mettere l'ID convertirlo in feed,
        aggiungerlo.Forse perchè avevano come priorità prima quella di affinare il motore che sta sotto...
        Per dovrebbero fare: inserisci lo user a cui ti
        vuoi iscrivere, oppure inserisci ID della sua
        playlist e se ha i sottotitoli scaricarli in
        automatico. Si può perché con greasemonkey c'è
        uno script per scaricare i sottotitoli. Però se
        fosse tutto integrato in Miro sarebbe più
        semplice.
        Detto questo Google TV è ben altra cosa che un
        semplice aggregatore di feed
        video.Ferme restando le aggiunte che hai suggerito...Che puoi anceh richiedere qua:http://www.getmiro.com/blog/(tra l' altro sta uscendo la prossima versione più potente e ricca di funzioni) ma quello non è un semplice aggregatore... si basa sul P2P (BT) per moltiplicare la banda, l'IPTV costruita dal basso e con meccanismi di condivisione P2P.... peccato che la gente non se ne interessi, tranen poi lamentarsi che non ha libertà di veicolare i contenuti perchè questa è in mano ai grossi "giocatori". SOSTENIAMO QUESTO PROGETTO: http://mirocommunity.org/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2010 12.08-----------------------------------------------------------
  • Paperoliber o scrive:
    Siamo preistorici....
    Le botnet ci snobbano per le nostre reti a 56k, la fibra forse la vedranno i nostri pronipoti, i servizi per Internet TV chissà quando....Sicuramente c'è chi in "Itaglia" rema contro a questa innovazione perché vuole tenere gli "itagliani" popolo bue che guarda solo la TV digitale e il Grande Fardello. Paperolibero
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Siamo preistorici....
      - Scritto da: Paperoliber o
      Le botnet ci snobbano per le nostre reti a 56k,
      la fibra forse la vedranno i nostri pronipoti, i
      servizi per Internet TV chissà
      quando....
      Sicuramente c'è chi in "Itaglia" rema contro a
      questa innovazione perché vuole tenere gli
      "itagliani" popolo bue che guarda solo la TV
      digitale e il Grande Fardello.

      PaperoliberoNoi abbiamo fastweb che molti anni fa ha portato la fibra ai privati. All'estero non sai quanta gente ce la invidiava la connessione in fibra ottica. Ora non è più così. Ma tu parli di "ItaGlia" perché non copriamo il paese in fibra in modo da vedere i film in streaming? Cioè ma vi rendete conto che parlate di "ItaGliani" per delle cose che sono XXXXXXX?L'ADSL basta e avanza, basta aggiornare le centraline. Non c'è bisogno di dissanguarci per vedere dei film in HD tramite streaming. Non c'è bisogno di dare la fibra a tutti i privati. Dovrebbero fare una legge in cui è obbligatorio dare con l'ADSL una banda minima molto più alta di quella offerta dai contratti, così le società di telecomunicazioni sarebbero costrette a fare manutenzione più spesso anziché investire miliardi e miliardi in spot che vanno dalla mattina alla sera.
  • M e G scrive:
    In Italia...
    La lotta sarà sui conenuti.Netflix non funziona dall'Italia, così come tanti altri siti.Molti contenuti ufficiali su Youtube non funzionano con device non PC.Per ora sono solo bei prodotti se sei in USA e canada.Io ho un WD TV live e via rete posso fare veramente poco.MeG
    • ottomano scrive:
      Re: In Italia...
      Quoto.Ho NetCast sulla TV (un LG serie LE5800) e dall'Italia posso accedere solo a Youtube, Picasa e Accuweather.In USA hanno tantissimi servizi. In Germania e Francia ce ne sono alcuni in meno ma comunque più che in Italia.Contattata LG mi rispondono che non sono previsti ulteriori servizi al momento.Mi spiegate cosa ci faccio con il solo Youtube sulla TV?Mah :-(Nicola
      • Mr. X scrive:
        Re: In Italia...
        - Scritto da: ottomano
        Quoto.

        Ho NetCast sulla TV (un LG serie LE5800) e
        dall'Italia posso accedere solo a Youtube, Picasa
        e
        Accuweather.
        In USA hanno tantissimi servizi. In Germania e
        Francia ce ne sono alcuni in meno ma comunque più
        che in
        Italia.
        Contattata LG mi rispondono che non sono previsti
        ulteriori servizi al
        momento.
        Mi spiegate cosa ci faccio con il solo Youtube
        sulla
        TV?

        Mah :-(

        NicolaSenza contare la miopia e idiozia senza fine dei "produttori" di contenuti che bloccano la fruizione di youtube da dispositivi mobili o cmq diversi da pc
  • Andrea C. scrive:
    gogol innovescion
    la vedo come una cosa cosi lontana.... peccato.... comunque penso che la strada sia ampliamente tracciata... liberarsi dei supporti ottici
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: gogol innovescion
      Non lo so. Il concetto di "tutto in uno" mi intriga più nei dispositivi tascabili. A casa non mi pesa avere PC e TV separati (non uso mai YouTube su PS3 o Wii) ma è anche vero che internet è meglio del televideo :P
Chiudi i commenti