Un pugno di dollari per Freenet

Per mantenere uno sviluppatore a tempo pieno
Per mantenere uno sviluppatore a tempo pieno


Roma – Ian Clarke, l’ideatore di Freenet , la rete che difende l’anonimato, si appella agli utenti per reperire i fondi necessari a mantenere l’unico sviluppatore che ci lavora sopra a tempo pieno.

In una lettera ai supporter di Freenet, a coloro che hanno installato un nodo e a chi è interessato a sostenere un progetto dal sapore rivoluzionario, Clarke chiede di contribuire per far sì che Matthew Toseland possa continuare a lavorare solo su Freenet, con un compenso di soli 1.500 dollari al mese.

Per contribuire ci sono varie formule e modalità, tutte descritte alla “pagina delle donazioni”, a questo indirizzo: http://freenetproject.org/index.php?page=donate

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 09 2003
Link copiato negli appunti