Un SMS può salvare i rapiti

Un rapitore distratto permette alla sua vittima, nascosta in una prigione nella roccia, di mandare alcuni SMS. Arrestato grazie alle stazioni GSM

Roma – Una triste e penosa storia che poteva finire molto ma molto peggio, quella di una 14enne del South Carolina, rapita, violentata e tenuta segregata in una grotta da un 36enne, tale Vinson Filyaw, che avrebbe potuto arrivare ad ucciderla se non fosse stato arrestato per ?merito’ del suo stesso telefonino.

A quanto pare il distratto Filyaw non si è reso conto che la vittima era riuscita a scrivere un SMS indirizzato alla madre usando il cellulare del rapitore che, una volta uscito all’aperto, suo malgrado ha trasmesso il messaggio.

Stando alle cronache grazie alla triangolazione tra le stazioni GSM è stato possibile restringere moltissimo la zona di ricerca ed individuare la prigione in cui era segregata la ragazza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma con i soldi di chi?
    Giusto per capire eh
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma con i soldi di chi?
      da 41 miliardi a 41,6 di debiti :) mezzo più mezzo meno chi se ne frega no?! :) pensa che ne hanno buttati via 15 per integrare tim che ora hanno scorporato...e per concludere in bellezza date un'occhiata qua:http://www.beppegrillo.it/2006/05/post_17.htmlciao!!
Chiudi i commenti