Un software contro la depressione

Ci pensano in Australia: prima si spingono centinaia di giovani a rispondere ad alcune domande, poi si proporrà loro di giochicchiare con un software psicologo


Sidney (Australia) – Gli esperti del Murdoch Childrens Research Institute non sembrano avere dubbi: il cellulare può consentire loro di avvicinare “i giovani” in modo assai più convincente e pervasivo del passato, e questo viene considerato essenziale per combattere ansia e depressione.

Secondo Sophie Reid, psicologa dell’Istituto, “gli adolescenti tendono ad evitare di rivolgersi ad uno psicologo quando si sentono depressi e riempire dei questionari viene considerato alla stregua di compiti per casa”. Da qui, dunque, l’idea di sfruttare uno strumento che una moltitudine di ragazzi e ragazze porta con sé ovunque: “Avevamo bisogno di un modo adatto e intelligente per coinvolgerli, e loro sono entusiasti dei propri cellulari, non li perdono e li usano più di quanto facciano gli adulti”.

In questo modo vengono raggiunte in queste settimane alcune centinaia di “giovani” che ogni giorno, per una settimana, “vengono coinvolti” dal proprio cellulare: con domande mirate, il software che hanno installato sul proprio telefonino cerca di identificare le cause della depressione giovanile , ritenuta la prima causa di suicidio. Reid ha spiegato che sebbene sia possibile curare la depressione, rimane molto più difficile stabilirne le cause.

Una volta raccolti tutti i dati da questo nucleo di “sperimentatori”, gli psicologi intendono mettere a punto un software-psicologo , una sorta di assistente virtuale digitale da diffondere via Internet: stando agli esperti, consentirà a chi lo scaricherà di capire quando e perché è depresso e cosa può fare per reagire al meglio.

E non è finita qui. “Sul lungo termine – spiega Reid – vorremmo aiutare i giovani a capire quando sono molto depressi e cosa peggiora o migliora la situazione: il telefonino fornirà un menù di assistenza e opzioni di trattamento”. Due clic ed è fatta.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • radel scrive:
    L'ennesimo
    Ma la questione di fondo qual'è? Win+oe? O l'utonto?A parte la tristezza del non poter partecipare a questo nuovo gioco per i clienti (speriamo per lui) del cancellaio, mi chiedo se sia peggio un s.o. dove obbligano (ehm sconsigliano, però spingono forte forte) l'utente medio a navigare come amministratore (ehm con elevati privilegi) di sistema, oppure un utonto così tonto da credere a) che gli regalino i biglietti; b) che li mandino nell'email zippata; c) che non ha ancora capito che clicca clicca su internet e sulle email è male.
  • opazz scrive:
    Però...
    Proprio oggi notavo in ufficio, verso la sera, che dalla sera prima alle 17.40 erano giunte solo 7 mail infette..Tra l'altro io son bersagliato di Netsky_P Cmq trendmicro, nonostante l'empasse della scorsa settimana, imho ha pur sempre un ottimo antivirus, a livello aziendale.. Leggero e sicuro.
Chiudi i commenti